Il libro che sto leggendo...

Discussioni, commenti, considerazioni e suggerimenti su film, serie TV, libri, fumetti, musica e sport. Indicate sempre l'argomento di cui parlate nel titolo dei vostri post usando un TAG e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum.
TAG: [Film]; [Serie TV]; [Fumetti]; [Musica]; [Sport]

Moderatori: pacobillo, Dera, Eithereven

Re: Il libro che sto leggendo...

Messaggioda sava73 » 15 ott 2018, 22:49

Verze77 ha scritto:
steam ha scritto:Ho letto Hyperion, il primo della serie.

Bello ma forse troppo prolisso. Comunque smanio dalla voglia di continuare la serie


Io l'ho odiato quel libro, pensa te!


Io pure.
Uno dei peggiori libri che mi è capitato di leggere... di uno degli autori che invece preferisco. Assurdo, lo so.
sava73 (goblin Cylon) ultimamente ha giocato a:
Immagine
Offline sava73
Goblin Cylon
Goblin Cylon

Avatar utente
Tdg Super Moderator
TdG Administrator
TdG Organization Plus
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 23429
Iscritto il: 08 agosto 2011
Goblons: 9,613,411,129.00
Località: Roma
Utente Bgg: sava 73
Mercatino: sava73
Sei nella chat dei Goblins Sono un Cylon Ho partecipato alla Play di Modena Alta Tensione Fan Carcassonne Fan Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col verde Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Mi piace la pallavolo Tifo Lazio Io dico PUPINA BONA! Triade, il verde e' troppo verde... Birra fan Breaking Bad fan Food Chain Magnate fan Frush fan Amo la Nutella!!!! Splotten Spellen fan The Walking Dead fan Io faccio il Venerdi GdT! Battlestar Galactica fan Pizza fan Ho sostenuto la tana alla Play 2016 Ho contribuito alla Visibility della Play 2016! Jones 'Incazzoso' Fan! Ho parteciapto al torneo di Clash Royale Podcast Fan Podcast Maker Telegram Fan Ventennale Goblin Chiuso un carrello se ne apre un altro. I love American Io gioco Classico Mac Gerdts Fan Sono stato alla Gobcon 2018

Pubblicita`

Re: Il libro che sto leggendo...

Messaggioda Sportacus » 15 ott 2018, 23:02

sava73 ha scritto:
Verze77 ha scritto:
steam ha scritto:Ho letto Hyperion, il primo della serie.

Bello ma forse troppo prolisso. Comunque smanio dalla voglia di continuare la serie


Io l'ho odiato quel libro, pensa te!


Io pure.
Uno dei peggiori libri che mi è capitato di leggere... di uno degli autori che invece preferisco. Assurdo, lo so.
Simmons da quando ha sclerato di brutto anni fa ho smesso di leggerlo ma Hyperion ed i successivi sono per me bellissimi.

Hyperion è stato diviso in due parti per motivi editoriali e questo anche nell'edizione originale. La seconda parte è completamente diversa dalla prima in un modo spiazzante.

Non ho mai trovato Simmons prolisso ma se devo dargli un aggettivo direi cinematografico. In genere le descrizioni ambientali sono le cose che mi piacciono di meno nei romanzi. In Simmons no, mi sono sempre sentito immerso nelle sue descrizioni. Ed anche nelle scene di azione sembra di essere lì. E poi è versatile: fantascienza horror romanzi storici.
Peccato che sia andato fuori di testa.


Aneddoto:
Mia moglie in genere non legge fantascienza però con Hyperion è accaduto che l'ha letto perché ne ho parlato benissimo ed i volumi successivi li ha letti prima lei. Io mi sono dovuto accodare con molta sofferenza.

Inviato dal mio SM-J530F utilizzando Tapatalk
The basic tool for the manipulation of reality is the manipulation of words. If you can control the meaning of words, you can control the people who must use the words.
(How To Build A Universe That Doesn't Fall Apart Two Days Later, 1978)
Offline Sportacus
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2896
Iscritto il: 13 agosto 2011
Goblons: 10.00
Località: Portici (NA)
Mercatino: Sportacus
Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Inspectres Fan

Re: Il libro che sto leggendo...

Messaggioda linx » 17 ott 2018, 13:00

sava73 ha scritto:
Verze77 ha scritto:
steam ha scritto:Ho letto Hyperion, il primo della serie.

Bello ma forse troppo prolisso. Comunque smanio dalla voglia di continuare la serie


Io l'ho odiato quel libro, pensa te!

Io pure.
Uno dei peggiori libri che mi è capitato di leggere... di uno degli autori che invece preferisco. Assurdo, lo so.

Non è che l'avete odiato perché lascia tutto aperto? Perché vi capirei. E' quando chiude e allaccia tutte le storie insieme col secondo libro che si crea il capolavoro. Credo che sia l'unica saga che abbia mai riletto in vita mia.
Io ho avuto la botta di culo di trovare il secondo pubblicato pochissimo dopo che avevo finito di leggere indispettito il primo.
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 7389
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 1,320.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Mercatino: linx
Agricola fan Membro della giuria Goblin Magnifico Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Re: Il libro che sto leggendo...

Messaggioda Verze77 » 17 ott 2018, 14:11

linx ha scritto:


Se mi dici così, può benissimo essere...
Probabilmente me lo sono bruciato, nel senso che adesso ricordo troppo confusamente il primo per pensare di leggere il secondo. E di rileggere il primo da capo non se ne parla...
Considerato quanto dici, mi rimane comunque la sensazione che sia troppo prolisso.
Insomma, un mattone del genere senza riuscire a ingranare e mettermi voglia di continuare a leggere... Ricordo di essere stato tentato a più riprese di mollarlo, mi ha portato avanti solo la mia abitudine di finire sempre i libri che inizio.

Inviato dal mio STF-L09 utilizzando Tapatalk
Offline Verze77
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 154
Iscritto il: 20 aprile 2010
Goblons: 0.00
Località: (RE)
Mercatino: Verze77

Re: Il libro che sto leggendo...

Messaggioda odlos » 17 ott 2018, 15:01

Verze77 ha scritto:Considerato quanto dici, mi rimane comunque la sensazione che sia troppo prolisso.
Insomma, un mattone del genere senza riuscire a ingranare e mettermi voglia di continuare a leggere... Ricordo di essere stato tentato a più riprese di mollarlo, mi ha portato avanti solo la mia abitudine di finire sempre i libri che inizio.


Sì, considerando il genere, non è un libro leggero, forse proprio per questo l'ho apprezzato così tanto, però se questo è un mattone... chissà come definisci i grandi classici della letteratura.
Tra l'altro "prolisso" nel mio vocabolario ha un'accezione solo positiva. :grin:

Per la cronaca, non ho ancora letto il secondo, conto d'iniziarlo a breve.
Immagine

Immagine
Offline odlos
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 3854
Iscritto il: 04 luglio 2007
Goblons: 20.00
Località: Chiasso
Mercatino: odlos
Sei iscritto da 1 anno. Sei iscritto da 5 anni. Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins

Re: Il libro che sto leggendo...

Messaggioda Sportacus » 17 ott 2018, 16:06

Verze77 ha scritto:mi rimane comunque la sensazione che sia troppo prolisso


Ma prolisso nel senso di lungo o nel senso che spreca parole?

Nel secondo caso mai avuto questa impressione. Forse nell'episodo di Sileno puoi aver avuto quest'impressione ma è il mondo in cui vive Sileno e la sua vita, il suo essere artista, che portano a diluire un po' il racconto (vado a memoria, letto un bel po' di anni fa; Sileno l'ho apprezzato moltissimo ma non durante la lettura del suo capitolo, dopo aver terminato il libro)

Nel primo caso, e restando alla fantascienza, allora non leggere mai Peter Hamilton (i cicli dell'Alba della Notte e quello del Vuoto) o Alastair Reynolds (ciclo della Rivelazione).
The basic tool for the manipulation of reality is the manipulation of words. If you can control the meaning of words, you can control the people who must use the words.
(How To Build A Universe That Doesn't Fall Apart Two Days Later, 1978)
Offline Sportacus
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2896
Iscritto il: 13 agosto 2011
Goblons: 10.00
Località: Portici (NA)
Mercatino: Sportacus
Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Inspectres Fan

Re: Il libro che sto leggendo...

Messaggioda steam » 17 ott 2018, 16:20

Nel senso che racconta tutto. La storia del prete è luuuuuunga, parte da adamo ed eva per poi spiegare tutto alla fine in 3 pagine.

Poi nel mezzo un botto di supercazzola anche bella, ma un po fine a se stessa. Poi mezza roba non la spiega, oppure la spiega a pezzi o la da per scontata. Per dire, che roba è l albero astronave ancora ho da capirlo, così come sono fatte ste maree del tempo e che comportano, oppure un accenno di come funziona il motore hawking o la rete.

L ho adorato eh, ma è veramente pesante da leggere.
All primes are odd except 2, which is the oddest of all
Offline steam
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
TdG Editor
 
Messaggi: 2944
Iscritto il: 21 maggio 2016
Goblons: 500.00
Mercatino: steam
Telegram Fan

Re: Il libro che sto leggendo...

Messaggioda Verze77 » 18 ott 2018, 1:20

odlos ha scritto:
Verze77 ha scritto:Considerato quanto dici, mi rimane comunque la sensazione che sia troppo prolisso.
Insomma, un mattone del genere senza riuscire a ingranare e mettermi voglia di continuare a leggere... Ricordo di essere stato tentato a più riprese di mollarlo, mi ha portato avanti solo la mia abitudine di finire sempre i libri che inizio.


Sì, considerando il genere, non è un libro leggero, forse proprio per questo l'ho apprezzato così tanto, però se questo è un mattone... chissà come definisci i grandi classici della letteratura.


Mancanza mia senza dubbio, ma non ho voglia di leggere i grandi classici. Leggo solo per svagarmi, di solito prima di dormire e con la palpebra che cala se non mi prende la lettura... Fantasy e fantascienza i miei generi preferiti, ci butto in mezzo qualche giallo e thriller di tanto in tanto

Inviato dal mio STF-L09 utilizzando Tapatalk
Offline Verze77
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 154
Iscritto il: 20 aprile 2010
Goblons: 0.00
Località: (RE)
Mercatino: Verze77

Re: Il libro che sto leggendo...

Messaggioda Verze77 » 18 ott 2018, 1:34

Sportacus ha scritto:Allora non leggere mai Peter Hamilton (i cicli dell'Alba della Notte e quello del Vuoto) o Alastair Reynolds (ciclo della Rivelazione).


Di Reynolds ho letto il prefetto, mi è piaciuto. Lì la trama mi ha preso e l'ho pure consigliato ad amici. Altri suoi in italiano purtroppo non ne ho trovati, se no avrei approfondito volentieri

Hyperion l'ho definito prolisso perché la trama, per quanto mi riguarda capiamoci bene, non mi hai mai preso. Non l'ho proprio percepita. Se ricordo bene saranno 1000 e passa pagine, dopo un po' mi aspetto di scorgere un disegno d'insieme. Che carburi e ti faccia venire voglia di vedere cosa succede dopo. Invece niente di niente fino alla fine.

Inviato dal mio STF-L09 utilizzando Tapatalk
Offline Verze77
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 154
Iscritto il: 20 aprile 2010
Goblons: 0.00
Località: (RE)
Mercatino: Verze77

Re: Il libro che sto leggendo...

Messaggioda Gstarnazzasedutosultrono » 23 ott 2018, 19:20

@arwen67 prepara i fazzoletti.

Sto leggendo Come fermare il tempo di M. Haig: una storia romantica e, almeno per ora, tanto triste.
Offline Gstarnazzasedutosultrono
Babbano
Babbano

 
Messaggi: 38
Iscritto il: 18 giugno 2018
Goblons: 0.00
Località: Treviso
Mercatino: Gstarnazzasedutosultrono

Re: Il libro che sto leggendo...

Messaggioda sava73 » 24 ott 2018, 10:50

inizio a leggere l'ultimo (ops mi sono appena accorto che ne ha scritto un altro!) romanzo di Amèlie Nothomb, "Colpisci il tuo cuore".

Amèlie è da quando ho scoperto i suoi romanzi racconti brevi una delle autrici che seguo con piu' piacere, fino ad un paio di passi falsi che me la stanno mettendo un po' in predicato. Ho capito che non smettero' mai di seguirla, un po' come Martin Wallace mort@c&£$$ua facesse un bel gioco ogni tanto!!, vabbè... , pero' insomma, ci spero sempre.

Chi altri conosce/segue Amèlie qui in Tana? :look:
sava73 (goblin Cylon) ultimamente ha giocato a:
Immagine
Offline sava73
Goblin Cylon
Goblin Cylon

Avatar utente
Tdg Super Moderator
TdG Administrator
TdG Organization Plus
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 23429
Iscritto il: 08 agosto 2011
Goblons: 9,613,411,129.00
Località: Roma
Utente Bgg: sava 73
Mercatino: sava73
Sei nella chat dei Goblins Sono un Cylon Ho partecipato alla Play di Modena Alta Tensione Fan Carcassonne Fan Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col verde Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Mi piace la pallavolo Tifo Lazio Io dico PUPINA BONA! Triade, il verde e' troppo verde... Birra fan Breaking Bad fan Food Chain Magnate fan Frush fan Amo la Nutella!!!! Splotten Spellen fan The Walking Dead fan Io faccio il Venerdi GdT! Battlestar Galactica fan Pizza fan Ho sostenuto la tana alla Play 2016 Ho contribuito alla Visibility della Play 2016! Jones 'Incazzoso' Fan! Ho parteciapto al torneo di Clash Royale Podcast Fan Podcast Maker Telegram Fan Ventennale Goblin Chiuso un carrello se ne apre un altro. I love American Io gioco Classico Mac Gerdts Fan Sono stato alla Gobcon 2018

Re: Il libro che sto leggendo...

Messaggioda arwen67 » 24 ott 2018, 10:53

Letto qualche libro anch'io di Amèlie...sempre particolari, alcune cose mi piacciono, altre un pò meno
Ultimamente ho giocato a:
Immagine
Offline arwen67
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1322
Iscritto il: 13 marzo 2012
Goblons: 79.00
Località: Monsummano Terme (Pt)
Utente Bgg: arwen67
Board Game Arena: arwen67
Yucata: arwen67
Mercatino: arwen67
Through the ages Fan Sei nella chat dei Goblins Ho partecipato alla Play di Modena Sono stato alla Gobcon 2016 Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Ho contribuito alla Visibility della Play 2016! Ho parteciapto al torneo di Clash Royale Sono stato alla Gobcon 2018

Re: Il libro che sto leggendo...

Messaggioda sava73 » 24 ott 2018, 10:58

arwen67 ha scritto:Letto qualche libro anch'io di Amèlie...sempre particolari, alcune cose mi piacciono, altre un pò meno


dimmi di piu'... fammi capire cosa conosci di lei, cosa ti è piaciuto e cosa no :timido:
Calcola che io ho letto proprio tutto, pure i racconti ( :lul: ) e robe pubblicati fuori da Voland.
sava73 (goblin Cylon) ultimamente ha giocato a:
Immagine
Offline sava73
Goblin Cylon
Goblin Cylon

Avatar utente
Tdg Super Moderator
TdG Administrator
TdG Organization Plus
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 23429
Iscritto il: 08 agosto 2011
Goblons: 9,613,411,129.00
Località: Roma
Utente Bgg: sava 73
Mercatino: sava73
Sei nella chat dei Goblins Sono un Cylon Ho partecipato alla Play di Modena Alta Tensione Fan Carcassonne Fan Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col verde Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Mi piace la pallavolo Tifo Lazio Io dico PUPINA BONA! Triade, il verde e' troppo verde... Birra fan Breaking Bad fan Food Chain Magnate fan Frush fan Amo la Nutella!!!! Splotten Spellen fan The Walking Dead fan Io faccio il Venerdi GdT! Battlestar Galactica fan Pizza fan Ho sostenuto la tana alla Play 2016 Ho contribuito alla Visibility della Play 2016! Jones 'Incazzoso' Fan! Ho parteciapto al torneo di Clash Royale Podcast Fan Podcast Maker Telegram Fan Ventennale Goblin Chiuso un carrello se ne apre un altro. I love American Io gioco Classico Mac Gerdts Fan Sono stato alla Gobcon 2018

Re: Il libro che sto leggendo...

Messaggioda Simo4399 » 24 ott 2018, 16:35

sava73 ha scritto:
arwen67 ha scritto:Letto qualche libro anch'io di Amèlie...sempre particolari, alcune cose mi piacciono, altre un pò meno


dimmi di piu'... fammi capire cosa conosci di lei, cosa ti è piaciuto e cosa no :timido:
Calcola che io ho letto proprio tutto, pure i racconti ( :lul: ) e robe pubblicati fuori da Voland.
Letto pure io qualcosa.....

Tra quelli autobiografici ora mi vengono in mente quello sulla sua esperienza lavorativa (e non) in Giappone e quello sulla sua infanzia in Cina.

Poi un paio di romanzi.....
improvvisare, adattarsi, raggiungere lo scopo
Offline Simo4399
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 10184
Iscritto il: 30 ottobre 2010
Goblons: 0.00
Località: Pisa
Mercatino: Simo4399

Re: Il libro che sto leggendo...

Messaggioda Gstarnazzasedutosultrono » 29 ott 2018, 23:58

Gstarnazzasedutosultrono ha scritto:
Sto leggendo Come fermare il tempo di M. Haig: una storia romantica e, almeno per ora, tanto triste.

L'ho finito.

Ho letto che Matt Haig ha sofferto di depressione e si vede: per 3/4 del romanzo la depressione è al centro di tutto e, se ti capita di leggerlo in un momento un po' triste, rischi che venga pure a te.

Il protagonista è Tom, un insegnante affetto da una rara condizione genetica che lo fa vivere per secoli e che gli potenzia il sistema immunitario (non si ammala neanche stando a stretto contatto con alcuni appestati). E' una sorta di highlander, come nel film del 1986 con C. Lambert e S. Connery, ma qui la quasi-immortalità non è vista come un superpotere che dà il via a imprese epiche, tutto al contrario il protagonista ne vede solo gli effetti negativi e per questo vive malissimo e si rinchiude in sé stesso.
Spoiler:
L'amore che prova è sempre corrisposto, ha parenti di cui occuparsi e anche una figlia come lui con cui potrebbe condividere la sua lunga vita e i vari trasferimenti che comporta, ha la salute e non si deve preoccupare di contrarre qualche brutta malattia infettiva, però lui vede solo problemi insormontabili e si crogiola nel suo dolore.
Infatti per ben 400 anni non fa che rimuginare sulla morte prematura della mamma e della moglie, è come se vivesse un lutto perenne che gli rende impossibile qualsiasi altra cosa, che sia un progetto concreto o anche solo un pensiero positivo.
Ben inteso: io capisco che un dolore così sia terribile e possa portare una persona a "congelarsi", però Tom ha centinaia di anni per riprendersi e soprattutto ha tanti talenti che potrebbe mettere al servizio degli altri per il bene dell'umanità. Penso che uno con le sue caratteristiche ad es. potrebbe prendersi cura dei malati gravi contagiosi come i lebbrosi oppure potrebbe lottare contro il crimine visto che ha secoli di esperienza e che gli viene detto che la sua condizione gli farà sviluppare un sesto senso per capire le persone.


Al di là di questo approccio pessimista che sul momento ho compreso, ma che poi a mente fredda mi ha fatto un po' arrabbiare, il libro fa riflettere su un argomento che per me è importantissimo e vero:
quanto è difficile vivere quando si è diversi dagli altri.
Diversi per qualsiasi motivo: perché si aveva la dermatite durante l'Inquisizione, perché si era neri durante la schiavitù, in questo romanzo perché si è "immortali" in un mondo "effimero" (uso le stesse parole dell'autore), ma anche molto semplicemente perché si hanno interessi e gusti diversi dalle mode del tempo, perché ad esempio si preferiscono i giochi da tavolo alla musica assordante delle discoteche o alle bevute al bar (concedetemelo).

E' un romanzo introspettivo: anche se ne succedono di cotte e di crude (passioni e patemi d'amore, viaggi intorno al mondo, misteri da svelare, persone scomparse, inganni e tradimenti, malattie orribili, aggressioni, torture e omicidi) non ci sono scene d'azione né descrizioni forti per meraviglia o raccapriccio, ma solo un insieme di ricordi filtrati e riflessioni.
In particolare per certe vicende cruente mi sarei aspettata pagine di lacrime fino alla disidratazione, di dolori da strapparsi il cuore dal petto, di urla fino a non avere più voce, invece il contenuto è sconvolgente sì, ma non il modo in cui è raccontato.
Lo stile è sempre freddo e distaccato, ma è voluto perché riflette il pensiero di Tom che, per non soccombere a tutte le disgrazie che gli capitano, non ha altro modo che creare una barriera emotiva tra lui e il resto.
In questo senso la narrazione piatta non è un difetto e secondo me va benissimo che il testo sia scritto così, rende bene anche la rassegnazione e l'apatia del protagonista.

Purtroppo il finale
Spoiler:
, pur essendo lieto,
l'ho trovato affrettato e banale e per me ha tolto valore al libro.
Non mi è piaciuta nemmeno la morale messa giù esplicitamente perché preferisco ragionare di mio sulle storie e trarne con i miei mezzi gli insegnamenti del caso.

Secondo me si può benissimo fare a meno di questo romanzo, ma devo dire che è un libro che ho letto con facilità e la struttura a capitoli brevissimi lo rende adatto anche a una lettura occasionale (a volte lo aprivo anche se avevo solo 10 minuti liberi).
Inoltre proprio lo stile distaccato aiuta ad avvicinarsi con leggerezza a temi che altrimenti sarebbero molto pesanti da affrontare.

Una curiosità per chi ha letto il libro: la progeria a cui si accenna è una malattia realmente esistente ed è stata studiata proprio dal dott. Hutchinson.
Offline Gstarnazzasedutosultrono
Babbano
Babbano

 
Messaggi: 38
Iscritto il: 18 giugno 2018
Goblons: 0.00
Località: Treviso
Mercatino: Gstarnazzasedutosultrono

PrecedenteProssimo


  • Pubblicita`

Torna a Tempo Libero

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron