[IMPRESSIONI] Il Padrino: l'impero dei Corleone

Discussioni generali sui giochi da tavolo, di carte (non collezionabili/LCG) o altri tipi di gioco che non hanno un Forum dedicato. Indicate sempre il gioco di cui parlate nel titolo dei vostri post e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum, come la guida per l'uso dei TAG nelle discussioni.

Moderatori: IGiullari, Agzaroth, romendil, Jehuty, rporrini, Hadaran, UltordaFlorentia

[IMPRESSIONI] Il Padrino: l'impero dei Corleone

Messaggioda lordkreoss » 30 lug 2017, 9:24

In attesa delle prime impressioni a caldo e poi più nello specifico da parte dei Goblin apro questa discussione :approva:

Ho letto un pò su BGG ma preferisco quello che viene scritto qui nel forum, perché conosco un po' di più i gusti dei vari Goblin :rotfl:
Offline lordkreoss
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 5277
Iscritto il: 27 luglio 2006
Goblons: 170.00
Località: San Miniato (PI)
Utente Bgg: Pask
Mercatino: lordkreoss

Re: [Impressioni] Il Padrino: l'impero dei Corleone

Messaggioda belegnar » 30 lug 2017, 13:21

Fatta una prima partita. Il gioco scorre bene ed è piacevole, componenti di qualità, miniature molto ben fatte.

Inviato dal mio C6903 utilizzando Tapatalk
Offline belegnar
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 207
Iscritto il: 14 giugno 2008
Goblons: 0.00
Località: Cosenza
Mercatino: belegnar

Re: [Impressioni] Il Padrino: l'impero dei Corleone

Messaggioda Gerald » 30 lug 2017, 19:00

Speriamo che sia un buon gioco il prezzo è molto elevato.
Offline Gerald
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1235
Iscritto il: 20 luglio 2011
Goblons: 0.00
Mercatino: Gerald

Re: [Impressioni] Il Padrino: l'impero dei Corleone

Messaggioda Eithereven » 2 ago 2017, 9:45

Giocato una prima partita in due giocatori.
Gli spazi azione e il numero di picciotti giocabili, cambia in base al numero di partecipanti al tavolo, per cui, la scalabilità è buona. Il gioco, dalla sua ha una componente visiva e di componentistica davvero notevole. Anche gli inserti sono fatti a regola d'arte, riescono a contenere le carte imbustate che per me è un aspetto più che positivo.
Veniamo al gioco vero e proprio:
E' un piazzamento picciotti (lavoratori) con controllo territorio e maggioranze.
Scorre davvero veloce, i round di gioco sono 4 con diverse fasi in ognuno di essi.
La lettura del regolamento non genera particolari dubbi e l'interazione è abbastanza alta e bastarda, in quanto le risorse che si collezionano piazzando i picciotti, permettono di completare lavori per Don Corleone e in cambio, ti ritornano "favori" concessi, che vanno a ledere proprio i tuoi avversari. "Uccidi un familiare avversario, ruba soldi dalla valigetta, ruba delle merci" sono solo alcune delle carte di interazione uscite. Davvero cattive. L'ambientazione non si percepisce tantissimo, anche se ovviamente, dipende molto dal modo di giocare al tavolo. E' un titolo semplice, non un brain burner ma onestamente mi ha divertito parecchio. Non vedo l'ora di rigiocarlo in più di 2 persone perchè ho idea che l'interazione si trasformi in un bagno di sangue con omicidi e il fiume Hudson pieno di cadaveri.
Offline Eithereven
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
Tdg Super Moderator
Tdg Supporter
 
Messaggi: 2911
Iscritto il: 01 settembre 2011
Goblons: 20.00
Località: Napoli
Utente Bgg: Eithereven
Board Game Arena: Eithereven
Mercatino: Eithereven
Sei iscritto da 5 anni. Sei nella chat dei Goblins Sono un cattivo Ho partecipato a una partita al Trono di Spade Online Ho partecipato alla Play di Modena Io gioco col rosso I viaggi di Marco Polo fan Podcast Maker Ventennale Goblin Ho comprato la spilla alla Play 2017

Re: [Impressioni] Il Padrino: l'impero dei Corleone

Messaggioda Ramose » 2 ago 2017, 19:08

Eithereven ha scritto:E' un piazzamento picciotti (lavoratori) con controllo territorio e maggioranze.


Quanto è simile a Tyrants of the Underdark?
Offline Ramose
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Messaggi: 281
Iscritto il: 10 ottobre 2006
Goblons: 0.00
Località: San Benedetto del Tronto
Mercatino: Ramose

Re: [Impressioni] Il Padrino: l'impero dei Corleone

Messaggioda Rozzilla » 2 ago 2017, 19:12

A mio parere con Tyrants non centra nulla se non per il discorso che anche lì ci sono le maggioranze.
Noi lo abbiamo giocato in cinque, a me è piaciuto ma al tavolo ha lasciato pareri contrastanti. Se avete voglia potete leggere le mie impressioni cliccando sul link che ho in firma.

Inviato dal mio Redmi Note 3 utilizzando Tapatalk
Il nostro "blog" Ludico: https://boardzgames.blogspot.it/
Offline Rozzilla
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 637
Iscritto il: 10 ottobre 2012
Goblons: 36.00
Località: Saronno (VA)
Mercatino: Rozzilla

Re: [Impressioni] Il Padrino: l'impero dei Corleone

Messaggioda Eithereven » 3 ago 2017, 9:33

Ramose ha scritto:Quanto è simile a Tyrants of the Underdark?


assolutamente nulla.
Anche le maggioranze lì e il controllo territorio funzionano in maniera molto diversa.

Il controllo territorio viene azzerato dopo ogni atto, nel Padrino
In Tyrants resta permanente in partita

ma non andiamo off-topic, lasciamo questo per le impressioni di gioco :approva:
Offline Eithereven
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
Tdg Super Moderator
Tdg Supporter
 
Messaggi: 2911
Iscritto il: 01 settembre 2011
Goblons: 20.00
Località: Napoli
Utente Bgg: Eithereven
Board Game Arena: Eithereven
Mercatino: Eithereven
Sei iscritto da 5 anni. Sei nella chat dei Goblins Sono un cattivo Ho partecipato a una partita al Trono di Spade Online Ho partecipato alla Play di Modena Io gioco col rosso I viaggi di Marco Polo fan Podcast Maker Ventennale Goblin Ho comprato la spilla alla Play 2017

Re: [Impressioni] Il Padrino: l'impero dei Corleone

Messaggioda kenparker » 3 ago 2017, 10:36

Rozzilla ha scritto:A mio parere con Tyrants non centra nulla se non per il discorso che anche lì ci sono le maggioranze.
Noi lo abbiamo giocato in cinque, a me è piaciuto ma al tavolo ha lasciato pareri contrastanti. Se avete voglia potete leggere le mie impressioni cliccando sul link che ho in firma.

Inviato dal mio Redmi Note 3 utilizzando Tapatalk


Potresti invitarmi e farmelo provare.... :rotfl:
ho recentemente giocato a Immagine 
Offline kenparker
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4064
Iscritto il: 18 aprile 2013
Goblons: 36.00
Località: Cabiate COMO
Utente Bgg: ottobre31
Yucata: kenparker
Facebook: alessandro dipace
Mercatino: kenparker
Sono stato alla Gobcon 2015 Sei nella chat dei Goblins Membro della giuria Goblin Magnifico Ho partecipato alla Play di Modena Vincitore del Randallo d'oro Sono stato alla Gobcon 2016 Sono stato alla fiera di Essen Mi piace l'orienteering

Re: [IMPRESSIONI] Il Padrino: l'impero dei Corleone

Messaggioda Rozzilla » 3 ago 2017, 10:47

kenparker ha scritto:
Rozzilla ha scritto:A mio parere con Tyrants non centra nulla se non per il discorso che anche lì ci sono le maggioranze.
Noi lo abbiamo giocato in cinque, a me è piaciuto ma al tavolo ha lasciato pareri contrastanti. Se avete voglia potete leggere le mie impressioni cliccando sul link che ho in firma.

Inviato dal mio Redmi Note 3 utilizzando Tapatalk


Potresti invitarmi e farmelo provare.... :rotfl:


Dai Ken organizziamo allora per settembre!
Preparati però a prendere schiaffoni belli potenti! :D :clap:
Il nostro "blog" Ludico: https://boardzgames.blogspot.it/
Offline Rozzilla
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 637
Iscritto il: 10 ottobre 2012
Goblons: 36.00
Località: Saronno (VA)
Mercatino: Rozzilla

Re: [IMPRESSIONI] Il Padrino: l'impero dei Corleone

Messaggioda kikki » 3 ago 2017, 10:50

Provato in 5 giocatori, partita andata un po' per le lunghe ma si è giocato in una situazione un po' caotica.
Sui materiali poco da dire, ottimi (anche se una miniatura si è staccata dalla base, ma è cosa veramente da poco).
Gioco di piazzamento, gestione risorse e maggioranze dall'interazione diretta e pesante. Come detto da altri la maggior parte dei lavori sono cattivi perché uccidono pezzi avversari, rubano carte, ecc.
Bello l'uso degli alleati assoldati a suon di mazzette, anch'essi possono essere molto cattivi - vedi capo della polizia.
Originale e azzeccata la meccanica delle valigette.
Personalmente mi è molto piaciuto, ma mi ero ben documentato con l'ampia mole di video che sono stati prodotti e quindi sapevo esattamente a cosa andavo incontro acquistando il gioco.
Mi sembra anche che l'ambientazione venga fuori giocando, non è il classico gioco che avrebbe potuto avere qualsiasi tematica.
E' bene che si astengano giocatori che prediligono il controllo totale e i giochi senza casualità e interazione diretta.
Recently played:
Immagine
Offline kikki
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 3006
Iscritto il: 24 agosto 2004
Goblons: 20.00
Località: Livorno
Utente Bgg: Kikki
Board Game Arena: kikki
Yucata: kikki
Mercatino: kikki

Re: [IMPRESSIONI] Il Padrino: l'impero dei Corleone

Messaggioda kikki » 3 ago 2017, 13:43

Devo fare un'integrazione e parziale correzione di quello che ho scritto riguardo l'ambientazione.
Il tema che si avverte non è quello del Padrino, ma di una generica lotta di mafia/gangster per il controllo della città con le varie attività illegali.
Recently played:
Immagine
Offline kikki
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 3006
Iscritto il: 24 agosto 2004
Goblons: 20.00
Località: Livorno
Utente Bgg: Kikki
Board Game Arena: kikki
Yucata: kikki
Mercatino: kikki

Re: [IMPRESSIONI] Il Padrino: l'impero dei Corleone

Messaggioda Fangtsu » 3 ago 2017, 16:33

Ho giocato anche io nella partita a 5 giocatori di Kikki, il mio giudizio è radicalmente diverso, il gioco non mi è proprio piaciuto, sono però tra i giocatori che vogliono il controllo negli eurogame quindi è il genere che non è per me :grin:

Cercando di dare considerazioni oggettive posso dire questo, tra i pro:

- Molto carina l'idea della valigetta, introduce un tempismo nelle azioni che non ho visto in altri giochi, si è continuamente in dubbio se accumulare ancora o spendere un'azione per tenersi i soldi.

-Interessante l'asta per gli alleati, molto cattiva e le carte che si ottengono danno abilità spesso potenti ingolfando però la mano.

- E per concludere sulle meccaniche ho trovato originale anche il fatto che alla fine di ogni round si possano tenere solo un numero limitato di carte, anche quello obbliga a non accumulare e cercare il giusto equilibrio tra incassare i soldi e ottenerli con le missioni.

- Le miniature sono tutte eccezionali, a me piace molto anche il colore nero. La scelta di incollarle su basette colorate è comoda ma le ha rese fragili, penso succederà spesso che possano scollarsi.

Sui contro riguardo alle meccaniche mi pare presto per pronunciarmi dopo una partita, mi pare che in generale il gioco sia costruito per spingere sull'incontrollabilità in ogni momento:

- i soldi per le aste sono nascosti quindi non si sa mai di preciso quanto offrire. Inoltre non si può rifiutare un'asta quindi puoi trovarti ad offrire tanto ed essere costreto a prendere un personaggio pessimo.
- le risorse in possesso dei giocatori sono nascoste quindi non si sa mai se ci ruberanno un lavoro pubblico o no.
- le carte lavoro personali sono nascoste ed alcune hanno effetti devastati sulla partita, in un caso una autobomba ha ucciso almeno 6 unità in un colpo solo in un gioco in cui ogni giocatore ne ha 4 o 5 a turno. Per un gioco di maggioranze un effetto catastrofico.
I due punti precedenti li confronterei con Lords of Waterdeep, in cui in ogni momento sono sempre visibili tutte le risorse (cubetti) di tutti e tutte le quest che stanno per fare e che potrebbero comprare.

Questo per me è un grosso difetto, per altri può essere divertente perchè fa si che i divertenti colpi di scena siano sempre all'ordine del giorno e che in ogni mossa vada fatta una importante valutazione del rischio e del tempismo che mediamente negli euro c'è in un grado molto minore.

- Il tema padrino non si sente per niente. Si sente un generico tema mafia ma solo in un paio di meccaniche. Direi che c'è la stessa ambientazione di lords of waterdeep, per fare un paragone che in tanti capiranno.

- Come da classica produzione CMON, le miniature sono fantastiche ma il resto dei materiali è deludente. Le illustrazioni sulle carte risorse sono povere, quelle sulle altre carine ma poco ispirate, la plancia in alcuni punti si legge male e secondo me è anche abbastanza brutta. Le carte non sono di buona qualità e vanno imbustate.

Il gioco in generale sa di già visto, tolta la meccanica della valigetta tutto il resto lo fanno già altri giochi precedenti e meglio, ad esempio proprio LoW. Per 90 euro ci vuole secondo me o un bellissimo gioco o almeno un gioco che fa qualcosa di diverso da tutti gli altri, in questo caso non avviene nessuna delle due cose.

Se il tema vi interessa io consiglio di dare un'occhiata a Sons of Anarchy, costa meno della metà, è molto più tematico, ha materiali migliori a parte le miniature ed ha più di una meccanica originale.
Offline Fangtsu
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2228
Iscritto il: 17 agosto 2013
Goblons: 0.00
Località: Livorno
Mercatino: Fangtsu

Re: [IMPRESSIONI] Il Padrino: l'impero dei Corleone

Messaggioda vincyus » 3 ago 2017, 22:41

Piaciuto molto anche a noi. Partita in 5. Effettivamente giocandolo ricorda parecchio sons of anarchy, ma questo lo trovo molto più controllabile
Offline vincyus
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 1962
Iscritto il: 26 maggio 2014
Goblons: 0.00
Mercatino: vincyus

Re: [IMPRESSIONI] Il Padrino: l'impero dei Corleone

Messaggioda lordkreoss » 3 ago 2017, 23:16

Acchio 2 pareri scordanti e di molto, dovrò provare entrambi i giochi al ritorno delle ferie :muro:
Offline lordkreoss
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 5277
Iscritto il: 27 luglio 2006
Goblons: 170.00
Località: San Miniato (PI)
Utente Bgg: Pask
Mercatino: lordkreoss

Re: [IMPRESSIONI] Il Padrino: l'impero dei Corleone

Messaggioda redbairon » 4 ago 2017, 9:15

Giocato ieri in 4 per la prima volta, quelle che seguono sono impressioni.
Bel gioco, niente di innovativo o strabiliante ma funziona e funziona bene.
L'auotre (LANG) continua sulla falsa riga di CITOW e BLOOD RAGE con questo THE GODFATHER cioè il controllo tramite maggioranza dei territori che portano punti e benefici attraverso il piazzamento lavoratori unito all'utilizzo di carte (alleati e missioni) che aggiungono interazione e imprevedibilità ad un flusso di gioco molto lineare ma non banale. C'è un po' di tutto, piazzamento lavoratori, carte missione e al contempo collezione set, aste, gestione delle carte a fine round (soldi e risorse) il tutto nascosto (carte e soldi sono o nella propria mano e quindi non visibili o al "sicuro" nella valigetta dopo averle mostrate).
C'è un senso di crescita della famiglia (miniature disponibili) durante lo svolgimento del gioco, con i primi round più tranquilli e gli ultimi dove ci scanna senza pietà. A fine partita vince il più ricco (la somma dei soldi ripuliti con i set di missione completati e il controllo finale dei vari quartieri).
Come complessità lo metterei leggermente sopra LoRDS of WATERDEEP ma con più interazione e "cattiveria". Per me promosso.
Miniature ok anche se forse troppo scure (nascondoni i dettagli), le valigette in metallo belle nota stonata le illustrazioni missione tutte uguali e il tabellone di gioco esteticamente un pò piatto.
Offline redbairon
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 733
Iscritto il: 24 maggio 2010
Goblons: 0.00
Località: Torino
Mercatino: redbairon

Prossimo

Torna a [GdT] Giochi da Tavolo, di Carte e altri Giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Agzaroth e 2 ospiti