Il valore dell'usato

Discussioni su tutto ciò che circonda il mondo dei giochi e che non trova spazio nelle altre sezioni del forum, come classifiche e collezioni ma anche discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Cippacometa, Sephion, pacobillo, Rage

Messaggioda Micenea » 27 nov 2013, 12:14

E se è un negozio fisico a vedere un gioco non dico usato ma che è stato aperto? Magari per dimostrarlo ai clienti (defustellato o meno)? Anche in quel caso il prezzo deve essere inferiore?
Offline Micenea
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1274
Iscritto il: 05 novembre 2012
Goblons: 90.00
Località: Roma
Mercatino: Micenea

Messaggioda theclapofonehand » 27 nov 2013, 12:39

Micenea ha scritto:E se è un negozio fisico a vedere un gioco non dico usato ma che è stato aperto? Magari per dimostrarlo ai clienti (defustellato o meno)? Anche in quel caso il prezzo deve essere inferiore?


il prezzo lo decide il negoziante, di dovuto non c'è nulla ;) , in genere chiedono il prezzo pieno se aperto ma non defustellato, ma la tendenza e di non aprire i giochi perchè poi gli rimangono invenduti o devono scontarli.
Immagine
Offline theclapofonehand
Goblin
Goblin

Avatar utente
Game Inventor
 
Messaggi: 5010
Iscritto il: 16 dicembre 2003
Goblons: 110.00
Località: Augusta Taurinorum
Utente Bgg: theclapofonehand
Mercatino: theclapofonehand
10 anni con i Goblins Ho partecipato alla Play di Modena Sono un Sava follower

Messaggioda JackBurton » 27 nov 2013, 12:47

Rayden ha scritto:
JackBurton ha scritto:Questo meccanismo in un mercato "familiare" come il nostro non gioverebbe né all'acquirente né al venditore.

E perché dici questo? Quello di cui parli è l'usatissimo meccanismo delle aste a ribasso... perché ti sta antipatico? Perchè dici che "non gioverebbe"? (e anche questo condizionale non lo capisco: semmai giova, o non giova, visto che è in uso da sempre!)

Il condizionale è riferito ai comportamenti non molto corretti, secondo me, che elencavo prima e che potrebbero sorgere in tale situazione (condizionale d'obbligo).
Non mi piace perché sottintende una certa perversione del "fregare" il prossimo, quando invece una compravendita più serena nella nostra realtà di nicchia permetterebbe a venditori e compratori di vendere subito ad un prezzo che entrambi considerano "equo".
Rayden ha scritto:Piuttosto, a mio parere, ha vari vantaggi, almeno in linea di principio. Primo, come per tutte le aste, quello di stabilire un prezzo equo, che sia cioè il giusto compromesso tra quanto è disposto ad abbassare il venditore e quanto è disposto ad alzare l'acquirente.

In realtà l'acquirente non ha alcun potere diretto in tale meccanismo, è il venditore che decide sempre cosa fare. Se ci fossero delle offerte pubbliche allora sarebbe così...
Rayden ha scritto:Secondo, permette di tenere in conto anche la variazione di prezzo dovuta al tempo trascorso: lo voglio subito/sicuramente? Lo pago tanto. Posso aspettare/rischiare? Lo pago meno.

Ecco cosa non mi piace. Questo è quello che io definisco una perversione: se un gioco vale X, vale X; non all'inizio vale X perché lo ottieni subito, dopo un po' X-1, ecc.
La svalutazione la posso comprendere solo come "deperimento" in senso ampio (non è più alla moda, è vetusto, ecc. anche se sappiamo bene quanto spesso guadagni in valore un gioco vecchio).
Rayden ha scritto:Comunque, io compro dal mercatino solo in occasione di grandi eventi (Lucca, Play, GobCon, Ludica...) e solo da chi può fare scambi a mano. Evito le spedizioni come la peste.

La spedizione è un tasto dolente in Italia, purtroppo, e anche io, come te, mi affido sempre a consegne a mano o spedizioni gratuite (spesso con limiti inferiori di spesa).

Sarò ingenuo, ma se io metto in vendita un gioco è perché voglio venderlo e presto (per comprarne di nuovi), non perché voglio guadagnarci sul valore effettivo o giocare al ribasso "tanto ho spazio in casa"...
Offline JackBurton
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 748
Iscritto il: 03 dicembre 2012
Goblons: 0.00
Località: Zelo Surrigone (MI)
Mercatino: JackBurton

Re: Il valore dell'usato

Messaggioda cola » 27 nov 2013, 12:50

JackBurton ha scritto:
cola ha scritto:A me non interessa l integrità della scatola, ma esigo che siano presenti tutte le componenti. Diciamo che il prezzo orientativo di un usato è 50% + 5,00 euro a seconda del valore.

Una curiosità: con questo criterio (che, bada bene, sposerei senza esitazioni) sei mai riuscito a comprare un gioco in buono stato?

Io ho acquistato tanto nel mercatino, ho anche speso più del 50% + 5,00 euro, per un gioco appena uscito o per un gioco esaurito.
Ti posso confermare che il 90 % dei giochi erano impeccabili, tenuti in maniera buona e ottima.
Per esempio Starcraft in Italiano usato l'ho pagato 35,00 + spedizione.
Chi me lo ha venduto mi aveva comunicato i due buchi sulla scatola, unica pecca mancava un token (ma pazienza per quel prezzo :grin: )
Oppure ho comprato la versione tedesca di El grande usato con qualche segno a 15,00 euro
Offline cola
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
Tdg Super Moderator
 
Messaggi: 7920
Iscritto il: 13 febbraio 2012
Goblons: 50.00
Località: Roma
Utente Bgg: colaglc
Mercatino: cola
Sei nella chat dei Goblins Ho partecipato alla Play di Modena Sono stato alla Gobcon 2016 Io faccio il Venerdi GdT! Ho parteciapto al torneo di Clash Royale

Messaggioda JackBurton » 27 nov 2013, 12:53

Micenea ha scritto:E se è un negozio fisico a vedere un gioco non dico usato ma che è stato aperto? Magari per dimostrarlo ai clienti (defustellato o meno)? Anche in quel caso il prezzo deve essere inferiore?

Il mio discorso era sul "valore" dell'usato in genere... (diciamo che nella tana il discorso è più "familiare", inteso come ambito ristretto a persone con le stesse passioni e non a negozi o aziende).
Offline JackBurton
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 748
Iscritto il: 03 dicembre 2012
Goblons: 0.00
Località: Zelo Surrigone (MI)
Mercatino: JackBurton

Messaggioda cola » 27 nov 2013, 13:06

theclapofonehand ha scritto:
Micenea ha scritto:E se è un negozio fisico a vedere un gioco non dico usato ma che è stato aperto? Magari per dimostrarlo ai clienti (defustellato o meno)? Anche in quel caso il prezzo deve essere inferiore?


il prezzo lo decide il negoziante, di dovuto non c'è nulla ;) , in genere chiedono il prezzo pieno se aperto ma non defustellato, ma la tendenza e di non aprire i giochi perchè poi gli rimangono invenduti o devono scontarli.

Io ho notato una tendenza degli store a mettere anche giochi con ammaccature, ma i prezzi sono troppo vicini al nuovo non ne vale la pena.

Per me anche per i negozianti vale la stessa cosa se un gioco è aperto vuol dire che non è nuovo :twisted: Quindi o mi fai uno sconto sensibile oppure lo prendo nuovo :grin:
Offline cola
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
Tdg Super Moderator
 
Messaggi: 7920
Iscritto il: 13 febbraio 2012
Goblons: 50.00
Località: Roma
Utente Bgg: colaglc
Mercatino: cola
Sei nella chat dei Goblins Ho partecipato alla Play di Modena Sono stato alla Gobcon 2016 Io faccio il Venerdi GdT! Ho parteciapto al torneo di Clash Royale

Messaggioda Rayden » 27 nov 2013, 13:28

JackBurton ha scritto:[...]

Uhm... secondo me hai un'idea molto utopistica (o ingenua) del concetto di mercato, oppure vorresti che il Mercatino della Tana non sottostesse alle normali leggi dei mercati.
Primo: pensare che uno vende un gioco "per far del bene agli altri" e non per guadagnarci il più possibile come sempre accade quando qualcuno vende qualcosa in quasiasi ambito, è romantico ma è fuori dalla realtà.
Secondo: "se un gioco vale X"... ma chi lo decide quant'è questa X? Un gioco usato non ha un prezzo ufficiale, e non è neanche pensabile che lo abbia, perché dipende da una quantità sterminata di fattori, tra cui la valutazione delle effettive condizioni, spesso soggettivi.
Terzo: ammesso e non concesso che un gioco valga X, se a me piace molto (oppure lo voglio in quell'edizione particolare del 1997, perché mi piace di più la grafica rispetto a quella successiva del 1998), lo pagherò volentieri più di X. E perché un venditore dovrebbe vendermelo a meno, se io sono disposto a pagarlo di più?


Inoltre...

JackBurton ha scritto:In realtà l'acquirente non ha alcun potere diretto in tale meccanismo, è il venditore che decide sempre cosa fare. Se ci fossero delle offerte pubbliche allora sarebbe così...

Ti sbagli. L'acquirente ha un potere enorme, al quale il venditore non può far altro che sottostare: quello di decidere se acquistare o meno. È grazie a questo che il gioco si fa interessante!

JackBurton ha scritto:Ecco cosa non mi piace. Questo è quello che io definisco una perversione: se un gioco vale X, vale X; non all'inizio vale X perché lo ottieni subito, dopo un po' X-1, ecc.

Addirittura una perversione??? Io la vedo come una bella regola di un bel gioco. Guarda un po' com'è vario il mondo! :lol:

JackBurton ha scritto:Sarò ingenuo, ma se io metto in vendita un gioco è perché voglio venderlo e presto (per comprarne di nuovi), non perché voglio guadagnarci sul valore effettivo

Beh, ci sono anche delle vie di mezzo: "quel gioco mi piace, ma non lo gioco mai... vorrei venderlo, sono indeciso... in fondo preferisco tenermi il gioco piuttosto che i pochi spiccioli che ci ricaverei... a meno che non riesca a venderlo abbastanza bene da poterci comprare quell'altro gioco che vorrei... in tal caso, forse avrebbe senso venderlo..."
Immagine
Offline Rayden
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
TdG Organization
Top Reviewer
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 1644
Iscritto il: 09 gennaio 2008
Goblons: 1,300.00
Località: Pescara
Mercatino: Rayden

Messaggioda sava73 » 27 nov 2013, 14:06

confermo quanto detto da Romendill: è un topic ciclico :lol:
La mia risposta non dovrebbe essere cambiata molto dall'ultima volta che ho affrontato l'argomento: se è usato lo sconto deve essere sensibile!

Ragionando con le percentuali: mai accetterei il prezzo dell'85% mi pare troppo alto, compro nuovo. Magari compro nuovo in offerta, ma di sicuro non usato + spedizione...

Se il gicoo di suo pero' è costoso e il risparmio proposto è superiore ai 20/25 euro allora forse, se questa cifra non corrisponde all'85% di cui sopra, potrei pensare di prenderlo lo stesso.
sava73 (goblin Cylon) ultimamente ha giocato a:
Immagine
Offline sava73
Goblin Cylon
Goblin Cylon

Avatar utente
Tdg Super Moderator
TdG Administrator
TdG Organization Plus
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 22556
Iscritto il: 08 agosto 2011
Goblons: 9,619,721,929.00
Località: Roma
Utente Bgg: sava 73
Mercatino: sava73
Sei nella chat dei Goblins Sono un Cylon Ho partecipato alla Play di Modena Alta Tensione Fan Carcassonne Fan Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col verde Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Mi piace la pallavolo Tifo Lazio Io dico PUPINA BONA! Triade, il verde e' troppo verde... Birra fan Breaking Bad fan Food Chain Magnate fan Frush fan Amo la Nutella!!!! Splotten Spellen fan The Walking Dead fan Io faccio il Venerdi GdT! Battlestar Galactica fan Pizza fan Ho sostenuto la tana alla Play 2016 Ho contribuito alla Visibility della Play 2016! Jones 'Incazzoso' Fan! Ho parteciapto al torneo di Clash Royale Podcast Fan Podcast Maker Telegram Fan Ventennale Goblin Chiuso un carrello se ne apre un altro. I love American Io gioco Classico

Messaggioda JackBurton » 27 nov 2013, 15:25

Intanto ti ringrazio per l'interessante discussione, perché non c'è bianco o nero ma tante sfumature, e più ne conosci più hai consapevolezza di quanto ti circonda e arricchisci coscienza e conoscenza.
Rayden ha scritto:Uhm... secondo me hai un'idea molto utopistica (o ingenua) del concetto di mercato, oppure vorresti che il Mercatino della Tana non sottostesse alle normali leggi dei mercati.

Sì, sì, sì :rolleyeZ:
Rayden ha scritto:Primo: pensare che uno vende un gioco "per far del bene agli altri" e non per guadagnarci il più possibile come sempre accade quando qualcuno vende qualcosa in quasiasi ambito, è romantico ma è fuori dalla realtà.

Non capisco cosa ci sia di sbagliato a vendere e comprare ad un prezzo equo, non per far del bene ma nemmeno per guadagnarci (in fondo è un usato, non un lavoro!). Se io ho un gioco che voglio vendere e secondo me vale X, perché venderlo a X+25%, poi X+20%, ... ?
Rayden ha scritto:Secondo: "se un gioco vale X"... ma chi lo decide quant'è questa X? Un gioco usato non ha un prezzo ufficiale, e non è neanche pensabile che lo abbia, perché dipende da una quantità sterminata di fattori, tra cui la valutazione delle effettive condizioni, spesso soggettivi.

Vero, ma mi pare che dalle risposte in questo topic ci siano molti punti comuni, quindi una stima plausibile non è utopia...
Rayden ha scritto:Terzo: ammesso e non concesso che un gioco valga X, se a me piace molto (oppure lo voglio in quell'edizione particolare del 1997, perché mi piace di più la grafica rispetto a quella successiva del 1998), lo pagherò volentieri più di X. E perché un venditore dovrebbe vendermelo a meno, se io sono disposto a pagarlo di più?

Nel valore X che dai ci può essere una componente soggettiva legata a gusti, sentimenti, storia, ecc. ma sarà comunque minima nella stragrande maggioranza dei casi, altrimenti si cade nel collezionismo. Io mi chiederei: perché devo pagarlo di più del suo reale valore?
Rayden ha scritto:Ti sbagli. L'acquirente ha un potere enorme, al quale il venditore non può far altro che sottostare: quello di decidere se acquistare o meno. È grazie a questo che il gioco si fa interessante!

Certo, ma non ha un potere "diretto" di contrattazione. Se utopisticamente esistesse una "coscienza acquirente comune" allora sì l'acquirente avrebbe un peso maggiore e stai tranquillo che il venditore non avrebbe modo di fare giochi sul prezzo.
Pensa invece ad un'asta in cui il venditore chiede un prezzo base e poi arrivano le offerte (come e-bay): credi che in questo caso il venditore metterebbe il prezzo che avrebbe messo nel mercatino? Secondo te ci guadagnerebbe comunque?
Rayden ha scritto:Addirittura una perversione??? Io la vedo come una bella regola di un bel gioco. Guarda un po' com'è vario il mondo! :lol:

Certo, sono punti di vista: se uno trae divertimento/sfida dal proporre prezzi volutamente molto alti per poi ribassarli man mano se le cose vanno male, per me è una visione perversa di un mercatino dell'usato, ma è solo la mia opinione.
Rayden ha scritto:
JackBurton ha scritto:Sarò ingenuo, ma se io metto in vendita un gioco è perché voglio venderlo e presto (per comprarne di nuovi), non perché voglio guadagnarci sul valore effettivo

Beh, ci sono anche delle vie di mezzo: "quel gioco mi piace, ma non lo gioco mai... vorrei venderlo, sono indeciso... in fondo preferisco tenermi il gioco piuttosto che i pochi spiccioli che ci ricaverei... a meno che non riesca a venderlo abbastanza bene da poterci comprare quell'altro gioco che vorrei... in tal caso, forse avrebbe senso venderlo..."

In poche parole ho un gioco che vale X ma X non mi è sufficiente né a comprare quel nuovo gioco né a separarmene, allora lo cerco di vendere a X + 25% (almeno direi) e se trovo un boccalone/uno che ci tiene particolarmente/uno che ha fretta di comprare/ecc. ho fatto il colpaccio; continuo a vedere questo comportamento come perverso.
Offline JackBurton
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 748
Iscritto il: 03 dicembre 2012
Goblons: 0.00
Località: Zelo Surrigone (MI)
Mercatino: JackBurton

Messaggioda mistake89 » 27 nov 2013, 15:45

Il 50% della mia collezione di fumetti è usata. Spesso usato pari al nuovo, ma lì gli sconti sono davvero sensibili. Ed inoltre non ho mai preso un fumetto appena uscito ad uno sconto di qualche euro. E le spedizioni lì si aggirano sugli 1-4 euro.

Con i giochi da tavolo invece, gli sconti sono alle volte ridicoli. A me sono stati proposti più volte giochi usati a prezzi di 5 euro inferiori rispetto al nuovo. Ritengo che un mercato dell'usato così non abbia ragione d'esistere.
Su ebey tedesco, dove le spedizioni sono all'incirca come le nostre, ho visto giochi come dixit partire per 5-10 euro. Ho visto Burgundy essere venduto a 15 etc. etc.

Ma d'altra parte se c'è chi compra, evidentemente mi sbaglio.
Offline mistake89
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2500
Iscritto il: 27 dicembre 2012
Goblons: 40.00
Località: Lucania/Frankfurt am Main
Mercatino: mistake89

Messaggioda Aibindrye » 27 nov 2013, 16:35

Vivendo, adesso, in Germania, ho avuto la fortuna di comprare da privati qui e spesso mi è capitato di pagare MENO DEL 50% giochi usati ma tenuti BENISSIMO (El grande 8 euro, Keythedreal 15 euro, Lancaster 12.90 e altri).

In questo modo ha senso, per me, alimentare il mercatino dell'usato.
E confrontandomi con questo modo, io stesso, cerco di proporre le mie offerte.

^^
Vendo: Assault on Doomrock + espansione - Endeavor - Posthuman KS - Axis & Allies Revised - Samara KS - Matterhorn - Redacted + espansioni - Iberian Rails KS pledge
Compro: Piste Formula Dè (SPA/Silverstone/Suzuka) - Cavalieri dello Zodiaco GCC
Offline Aibindrye
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
 
Messaggi: 5155
Iscritto il: 18 aprile 2013
Goblons: 500.00
Località: Frankfurt/Roma/Napoli
Utente Bgg: Aibindrye
Board Game Arena: Aibindrye
Facebook: IvanoBrindisi
Mercatino: Aibindrye
Twilight Struggle fan Hai parecipato a una partita a Adv Civ online Membro della giuria Goblin Magnifico Race Formula 90 Io faccio il Venerdi GdT!

Messaggioda WoodY » 27 nov 2013, 18:43

pacobillo ha scritto:Secondo me i prezzi proposti sono sempre giusti, e spiego il perchè:
Se hanno seguito, se si vendono, vuol dire che la quotazione è giusta....

- Prezzo troppo alto e non lo vendo, ma non voglio abbassare il prezzo? Allora vuol dire che tengo al gioco e non ho la necessità di disfarmene, giusto così.

- Prezzo troppo alto e non lo vendo, abbasso il prezzo e lo vendo. Giusto così.

- Prezzo corretto e gioco venduto subito. Giusto così.

Un mercato si autoregola....


Penso che in generale in un mercato il venditore fa il prezzo, se ti va bene lo compri altrimenti no.
A me capita di scontare i giochi che ho nel mio post del mercatino nei periodi vicini alle ferie in cui andrò per due semplici motivi:
1. molti acquistano usato da prendere senza spese di spedizione: quindi preferisco incentivare l'acquisto dei miei giochi usati
2. anch'io compro qualcosa di nuovo o usato agli eventi quindi finanzio i miei nuovi acquisti.
Per il resto ci sono o c'erano nel mio mercatino dei giochi che so che a 10€ meno li venderei subito, ma se non li vendo al prezzo che ho deciso me li tengo tranquillamente. Faccio un esempio per capirci:
La settimana scorsa ho venduto Twilight Imperium III + Espansione a 100€. Ho messo 100 perché se lo vendevo bene (visto che l'ho preso usato ma non ci ho mai giocato), altrimenti continuavo a tenerlo sperando di trovare il momento giusto per provarlo. Per di più è un prezzo che mi permette di comprarlo alla stessa cifra usato sulla tana nel caso un giorno nel mio gruppo si decida di provare di nuovo a studiare questo gioco.
Ho fregato l'acquirente con un costo eccessivo visto che altri lo vendono a 80? Non penso, e posso assicurarti che la ragazza era contenta visto che era appena uscita da una transazione lunghissima (finita senza l'acquisto) e che si è risparmiata le spese di spedizione (lei di Pisa, io di Livorno).

La correttezza nel mercatino per me dipende da altre cose e non dal prezzo.
Ad esempio, visto che sono vietate le aste, ho risposto di no ad un cliente che mi avrebbe dato 5€ di più per un gioco visto che era il secondo che mi contattava.

Per me ognuno faccia il suo prezzo, se non mi va, compro da un altro.
Offline WoodY
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Messaggi: 298
Iscritto il: 06 novembre 2008
Goblons: 70.00
Località: Via Gramsci 80 LIVORNO
Utente Bgg: poi098
Mercatino: WoodY

Messaggioda cola » 27 nov 2013, 18:49

WoodY ha scritto:La settimana scorsa ho venduto Twilight Imperium III + Espansione a 100€.

Mi devi un favore ;)
Offline cola
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
Tdg Super Moderator
 
Messaggi: 7920
Iscritto il: 13 febbraio 2012
Goblons: 50.00
Località: Roma
Utente Bgg: colaglc
Mercatino: cola
Sei nella chat dei Goblins Ho partecipato alla Play di Modena Sono stato alla Gobcon 2016 Io faccio il Venerdi GdT! Ho parteciapto al torneo di Clash Royale

Messaggioda WoodY » 27 nov 2013, 18:54

cola ha scritto:
WoodY ha scritto:La settimana scorsa ho venduto Twilight Imperium III + Espansione a 100€.

Mi devi un favore ;)


Anche due :oops:
Offline WoodY
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Messaggi: 298
Iscritto il: 06 novembre 2008
Goblons: 70.00
Località: Via Gramsci 80 LIVORNO
Utente Bgg: poi098
Mercatino: WoodY

Messaggioda Micenea » 27 nov 2013, 22:08

JackBurton ha scritto:
Micenea ha scritto:E se è un negozio fisico a vedere un gioco non dico usato ma che è stato aperto? Magari per dimostrarlo ai clienti (defustellato o meno)? Anche in quel caso il prezzo deve essere inferiore?

Il mio discorso era sul "valore" dell'usato in genere... (diciamo che nella tana il discorso è più "familiare", inteso come ambito ristretto a persone con le stesse passioni e non a negozi o aziende).


Sì l'avevo capito ma per associazione mi chiedo appunto se sia ragionevole pretendere (e dico consapevolmente "pretendere") lo sconto dai negozianti che intendono vendere a prezzo pieno un gioco che è stato aperto.
Cosa che tra l'altro mi è accaduta proprio di recente.
La scatola nel mio caso presentava due piccole ammaccature e dentro ho trovato anche un accumulo di polvere (di cui mi sono accorta solo dopo aver riaperto la scatola a casa), pedine sporche che ho dovuto ripulire e infine, una pedina leggermente scolorita.

Circa i prezzi del mercatino, secondo me ognuno deve sentirsi libero di proporre il prezzo che vuole in relazione a: condizioni, reperibilità, richiesta ed "età" del prodotto. Questi sono gli elementi di cui tengo conto, sia per la vendita che per l'acquisto. Mi è capitato di vendere giochi ragionevolmente alla metà del loro prezzo originale perché effettivamente poco richiesti pur essendo in condizioni perfette e giochi venduti a prezzi più vicini alle cifre "da negozio" ma aggiungendo di mio accessori (bustine protettive ad esempio).

Paradossalmente:

Il gioco (aperto e leggermente "rovinato") acquistato in negozio: pagato a prezzo pieno perché... acquistato in negozio;
Il gioco venduto privatamente in condizioni perfette, mai usato (aperto giusto per aggiungere le bustine protettive): venduto a circa il 70% (se non ricordo male).

...E dei due, il "più Nuovo" non è il gioco acquistato in negozio.
Offline Micenea
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1274
Iscritto il: 05 novembre 2012
Goblons: 90.00
Località: Roma
Mercatino: Micenea

PrecedenteProssimo

Torna a Chiacchiere e questioni filosofiche inerenti il mondo dei giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: MatBat e 1 ospite