IL VAMPIRO

Discussioni su tutto ciò che circonda il mondo dei giochi e che non trova spazio nelle altre sezioni del forum, come classifiche e collezioni ma anche discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Cippacometa, Rage, Sephion, pacobillo

Messaggioda Galdor » 24 mar 2006, 18:41

Raistlin ha scritto:Oltretutto il vampiro non nasce come creatura capace di amare, almeno alle sue origini, nella sua figura originaria intendo; è una creatura che ha ripudiato tale sentimento come ha ripudiato la propria anima. E' un corpo vuoto, quindi esente dalle leggi naturali dell'essere umano, morte compresa.
Poi, ok, nel tempo tale immagine è stata romanzata, mutando il vampiro in un essere molto diverso, ma ciò non toglie che la sua natura resti quella di un anti-umano.

Direi proprio di no. :grin:
L'eziologia più corretta è piuttosto quella di gjmbo (incredibile a dirsi ;) :lol: ):
gjmbo ha scritto:Nella mitologia greco-latina, i lamies, gli stryges e gli empuses appaiono come i lontani precursori del vampiro moderno

E' opportuno ricordare che queste creature avevano un forte legame con i misteri (riti) orfici, da cui il simbionte notte-sangue: notte e sangue sono due topoi inconfondibili di questi misteri, anche se non nel senso ottocentesco-malinconico-antiumano che lo intendiamo noi, ma piuttosto nel significato di mistero, di occultamento, di tener nascosto ai più (la notte) e di vita, flusso vitale, energia del mondo (il sangue). :idea:
Niente di anti-umano dunque, anche se molte delle dottrine alla base dei misteri orfici sono state spesso -nel corso dei secoli- stravolte e modificate in modo da farle apparire esoteriche e ambigue.. :-?
Offline Galdor
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Reviewer
Top Uploader 2 Star
 
Messaggi: 4864
Iscritto il: 15 dicembre 2003
Goblons: 1,600.00
Località: Isengard (Pisa)

Messaggioda Raistlin » 24 mar 2006, 19:34

Galdor ha scritto:Direi proprio di no. :grin:


'No' secondo te... secondo me sì! :)

Come ho scritto prima si tratta di una creatura sulla quale si è costruito molto, romanzando. Quindi credo che ognuno sia libero di dargli la propria interpretazione oggi come oggi. In pratica ognuno può elaborare dentro di sè la sua propria idea di vampiro.

Ma il vampiro di Polidori, il primo a mio avviso a fregiarsi di tale nome - inteso come lo intendiamo oggi sia chiaro, ossia aristocratico ed affascinante, liberamente basato sulla figura di Byron - era un essere spietato.

Del resto il vampiro non si riflette nello specchio... in quanto privo di anima.
Offline Raistlin
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 6012
Iscritto il: 04 dicembre 2003
Goblons: 100.00
Località: Torino, Città Magica...
Utente Bgg: RaistlinMajere

Messaggioda Galdor » 24 mar 2006, 19:40

Raistlin ha scritto:
Galdor ha scritto:Direi proprio di no. :grin:


'No' secondo te... secondo me sì! :)

Come ho scritto prima si tratta di una creatura sulla quale si è costruito molto, romanzando. Quindi credo che ognuno sia libero di dargli la propria interpretazione oggi come oggi. In pratica ognuno può elaborare dentro di sè la sua propria idea di vampiro.

Ma il vampiro di Polidori, il primo a mio avviso a fregiarsi di tale nome - inteso come lo intendiamo oggi sia chiaro, ossia aristocratico ed affascinante - era un essere spietato.

Del resto il vampiro non si riflette nello specchio... in quanto privo di anima.

Il Vampiro di Polidori è contemporaneo a quello di Shelley (pochi anni dopo), dunque piuttosto moderno! ;)
Io contestavo questa parte del tuo post:
Raistlin ha scritto:Poi, ok, nel tempo tale immagine è stata romanzata, mutando il vampiro in un essere molto diverso, ma ciò non toglie che la sua natura resti quella di un anti-umano.

La sua natura originale -come ho spiegato nel post precedente- non è mai stata quella anti-umana: questa è una visione moderna e romantica (Shelley, Byron, Polidori, ecc)... ;)
[scusa se mi sono spiegato male] :grin:
Offline Galdor
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Reviewer
Top Uploader 2 Star
 
Messaggi: 4864
Iscritto il: 15 dicembre 2003
Goblons: 1,600.00
Località: Isengard (Pisa)

Messaggioda Raistlin » 24 mar 2006, 20:03

Sì, capisco, ci siamo espressi male in due probabilmente :)
La mia immagine di vampiro è quella moderna, da Polidori in avanti... la figura antecedente non mi interessa granchè :)
Non Cogito, Ergo Digito.
Offline Raistlin
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 6012
Iscritto il: 04 dicembre 2003
Goblons: 100.00
Località: Torino, Città Magica...
Utente Bgg: RaistlinMajere

Messaggioda Necros » 24 mar 2006, 22:03

però per comprendere il moderno bisogna sempre far riferimento alla storia, però il vampiro non è un anti-umano, secondo il mio punto di vista, è l'esaltazione della passioni e istinti più reconditi e bassi dell'essere umano, perciò esagernado potremmo dire che dentro noi tutti siamo un pò vampiri. O no?
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00

Messaggioda genluvi » 25 mar 2006, 1:38

Necros ha scritto:però per comprendere il moderno bisogna sempre far riferimento alla storia, però il vampiro non è un anti-umano, secondo il mio punto di vista, è l'esaltazione della passioni e istinti più reconditi e bassi dell'essere umano, perciò esagernado potremmo dire che dentro noi tutti siamo un pò vampiri. O no?


Esatto...senò non attirerebbe molti noi umani :)
La via [...] mi piaceva, ma mi era ancora spiacevole passare per le sue strettoie.
- S. Agostino, Le Confessioni -
Offline genluvi
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 436
Iscritto il: 14 gennaio 2005
Goblons: 0.00
Località: Venezia

Messaggioda Raistlin » 25 mar 2006, 3:09

Necros ha scritto:però per comprendere il moderno bisogna sempre far riferimento alla storia


Se facciamo riferimento alle origini del vampiro, allora abbiamo a che fare con una creatura molto diversa: un corpo non-morto, una sorta di 'Revenant' per la precisione (creatura che i giocatori di D&D dovrebbero conoscere molto bene :)), ossia un essere tornato dalla morte per cibarsi della vita (il sangue nella fattispecie), per nulla di aspetto gradevole in quanto costituito da tessuti morti, ma che dal 'Revenant' differisce per via della densità della materia da cui è composto (il revenant è una sorta di spettro impalpabile, il vampiro ha corpo e carne).
Tale creatura non ha barlume di bontà e percepisce l'uomo come fonte di cibo. Ecco perchè dico quindi che la figura del vampiro 'moderno' è molto diversa da quella del passato.

Necros ha scritto:perciò esagernado potremmo dire che dentro noi tutti siamo un pò vampiri. O no?


Esatto! Nulla più del termine 'vampiro' si presta a molteplici metafore. Noi tutti lo siamo - nel nostro piccolo e nostro malgrado -, proprio come siamo egoisti, o come siamo crudeli o quant'altro. Tutti siamo un po' tutto ciò. E quando lo siamo, non siamo 'anti-umani'...? Voglio dire, tutti questi comportamenti fanno parte dell'essere umano e lo rendono tale - questo è ovvio -, ma incarnano il suo lato peggiore rendendolo paradossalmente anti-umano. Ecco, per me il vampiro incarna anche e soprattutto quegli aspetti. Attenzione, con 'anti-umano' io intendo in pratica la personificazione di ciò che è male nell'uomo; probabilmente 'anti-umano' non è il termine più azzeccato in questo contesto, me ne rendo conto, ma spero di aver chiarito il concetto :)

genluvi ha scritto:Esatto...senò non attirerebbe molti noi umani


E invece io credo sia proprio la non-umanità del vampiro ad attirarci. Ciò che è mistero fomenta la nostra curiosità. L'aura di potere immenso, innaturale del vampiro (faccio riferimento sempre al vampiro moderno qui eh) mista alla sua natura tetra, oscura, decadente e all'insieme delle sue perversioni ci affascina.
Del resto 'grande è il fascino del male', come qualcuno ha scritto...
Non Cogito, Ergo Digito.
Offline Raistlin
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 6012
Iscritto il: 04 dicembre 2003
Goblons: 100.00
Località: Torino, Città Magica...
Utente Bgg: RaistlinMajere

Messaggioda genluvi » 25 mar 2006, 10:19

Credo che l'uomo non si conosca molto nella sua interiorità, e che spesso prova sentimenti di assoluta intensità, nel bene o nel male...forse i personaggi così estremi come i vampiri incarnano un po' quello che siamo, a volte (ovviamente facendolo in modo moderato) ce ne identifichiamo pure...alla fine noi siamo uomani e non uomini assieme...credo che l'umanità sia un obiettivo da raggiungere più che uno stato. Credo sia per questo che il romanticismo a scuola, per esempio, ha sempre più successo di tanti altri movimnti letterari come il verismo...tutti sanno vedere il mondo com'è da fuori, ma pochi il mondo com'è nell'anima. Forse i sentimenti estremi sono sentore di una personalità non ancora molto matura, ma credo ce ne siano molte in giro...

Cmq io di vampiri so pochissimo...avanti con la bibliografia..grazie :)
La via [...] mi piaceva, ma mi era ancora spiacevole passare per le sue strettoie.
- S. Agostino, Le Confessioni -
Offline genluvi
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 436
Iscritto il: 14 gennaio 2005
Goblons: 0.00
Località: Venezia

Messaggioda Juda » 27 mar 2006, 18:25

Che la figura del vampiro sia una proiezine e/o un' esagerazione dell' "umano" ok, tuttavia non è identificato come tale... non è umano, o almeno non lo è più, così come non è morto, o almeno non lo è più. Forse il vampiro è proprio questo? Le ultime vestigia dell' uomo? quello che rimarrebbe dell' uomo se egli si abbandonasse completamente ad alcuni istinti e se bramasse qualcosa ( come l' immortità) che va oltre le possibilità della sua condizione nel mondo... Ma allora il vampiro sembra essere una figura negativa da inserirsi in un contesto profondamente cristiano...(ovviamente non parlo del vapiro in civiltà diverse da quella occidentale nè del demone greco...) Vuoi vedere che Dracula & co. sono quasi quasi più cristiani di noi?
Quanto questa figura deve al Cristianesimo?

Adotta un Juda, ti sara "fedele" per sempre!?!

Offline Juda
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1571
Iscritto il: 25 novembre 2004
Goblons: 0.00
Località: Lodi

Messaggioda Necros » 28 mar 2006, 22:01

Raistlin ha scritto:
Necros ha scritto:perciò esagernado potremmo dire che dentro noi tutti siamo un pò vampiri. O no?


Esatto! Nulla più del termine 'vampiro' si presta a molteplici metafore. Noi tutti lo siamo - nel nostro piccolo e nostro malgrado -, proprio come siamo egoisti, o come siamo crudeli o quant'altro. Tutti siamo un po' tutto ciò. E quando lo siamo, non siamo 'anti-umani'...? Voglio dire, tutti questi comportamenti fanno parte dell'essere umano e lo rendono tale - questo è ovvio -, ma incarnano il suo lato peggiore rendendolo paradossalmente anti-umano. Ecco, per me il vampiro incarna anche e soprattutto quegli aspetti. Attenzione, con 'anti-umano' io intendo in pratica la personificazione di ciò che è male nell'uomo; probabilmente 'anti-umano' non è il termine più azzeccato in questo contesto, me ne rendo conto, ma spero di aver chiarito il concetto :)

allora: se come penso sei daccordo con ciò che ho detto in precedenza converrai anche a questo: se il vampiro riflette le passioni più nasconste e recondite dello spirito umano, perciò anche il vampiro resta pure sempre un umano benchè dannato e non morto, giusto?
perciò Noi esseri unami siamo attratti da quest'"essere unamo " a causa delle sue libertà, necessità e forse anche dai sui poteri.
Io la vedo così, è ovvio che stiamo discutendo su di un argomento molto astratto e che ha subito ne corso del tempo innumerevoli rifacimenti e rimaneggiamenti, perciò difficilemente arriveremo a dare un immagine unica del vampiro.
Detto ciò saluto e parto!
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00

Basta!

Messaggioda Stregorco » 29 mar 2006, 3:14

Vi prego di smetterla di parlare di noialtri come se fossimo bestioline da studiare in laboratorio! Ci piace il sangue, e allora? Nessuno di noi contesta la vostra ingorda passione per le lumache, il pesce crudo, le rane o i serpenti. Nessun esponente della mia antica e (maliticcia) razza vi fa pesare il vostro smodato amore per il giorno e la sua luce: molti di voi si crogiolano al sole, sdraiati su terribili spiaggie gremite da corpi accaldati e sudati... Brrr... Orribile! Ma noi vampiri non ci sogneremo mai di farvi pesare il vostro amore per questa bizzarra abitudine. E a proposito d'amore, qualcuno qui dentro ha scritto che il vampiro è incapace d'amare. Sciocchezze! Chi vi scrive è felicemente sposato e ha anche un bel bimbo dal viso pallido come quello della luna. Per farla breve, vi chiedo di parlare di noi con maggior rispetto, e lasciate perdere tutte quelle porcherie scritte da gentucola che non ha mai frequentato uno dei nostri prestigiosi (e ahimé noiosissimi) club. Due ultime precisazioni: restiamo svegli di notte perché soffriamo di una rarissima e invincibile forma di insonnia. Non siamo eterni, semplicemente (come i cinesi del resto) quando uno di noi muore non lo si fa sapere, non si pubblica alcun annuncio, insomma si tiene la cosa nascosta! Perché? Perché... Ehm... Questa è un'altra storia...
Offline Stregorco
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1172
Iscritto il: 28 gennaio 2004
Goblons: 0.00
Località: Parma

Re: Basta!

Messaggioda Raistlin » 29 mar 2006, 13:20

:)
Offline Raistlin
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 6012
Iscritto il: 04 dicembre 2003
Goblons: 100.00
Località: Torino, Città Magica...
Utente Bgg: RaistlinMajere

Basta!

Messaggioda Stregorco » 30 mar 2006, 11:27

;)
Ultima modifica di Stregorco il 5 apr 2006, 14:29, modificato 1 volta in totale.
Offline Stregorco
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1172
Iscritto il: 28 gennaio 2004
Goblons: 0.00
Località: Parma

Re: Basta!

Messaggioda Necros » 3 apr 2006, 21:08

Stregorco ha scritto:Vi prego di smetterla di parlare di noialtri come se fossimo bestioline da studiare in laboratorio! Ci piace il sangue, e allora? Nessuno di noi contesta la vostra ingorda passione per le lumache, il pesce crudo, le rane o i serpenti. Nessun esponente della mia antica e (maliticcia) razza vi fa pesare il vostro smodato amore per il giorno e la sua luce: molti di voi si crogiolano al sole, sdraiati su terribili spiaggie gremite da corpi accaldati e sudati... Brrr... Orribile! Ma noi vampiri non ci sogneremo mai di farvi pesare il vostro amore per questa bizzarra abitudine. E a proposito d'amore, qualcuno qui dentro ha scritto che il vampiro è incapace d'amare. Sciocchezze! Chi vi scrive è felicemente sposato e ha anche un bel bimbo dal viso pallido come quello della luna. Per farla breve, vi chiedo di parlare di noi con maggior rispetto, e lasciate perdere tutte quelle porcherie scritte da gentucola che non ha mai frequentato uno dei nostri prestigiosi (e ahimé noiosissimi) club. Due ultime precisazioni: restiamo svegli di notte perché soffriamo di una rarissima e invincibile forma di insonnia. Non siamo eterni, semplicemente (come i cinesi del resto) quando uno di noi muore non lo si fa sapere, non si pubblica alcun annuncio, insomma si tiene la cosa nascosta! Perché? Perché... Ehm... Questa è un'altra storia...


:clapclap: :clapclap: :clapclap: :calavera: il morto quota :calavera: :clapclap: :clapclap: :clapclap:
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00

Precedente


  • Pubblicita`

Torna a Chiacchiere e questioni filosofiche inerenti il mondo dei giochi



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti