[IMPRESSIONI] Kingdom death monster

Discussioni generali sui giochi da tavolo, di carte (non collezionabili/LCG) o altri tipi di gioco che non hanno un Forum dedicato. Indicate sempre il gioco di cui parlate nel titolo dei vostri post e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum, come la guida per l'uso dei TAG nelle discussioni.

Moderatori: IGiullari, Agzaroth, romendil, rporrini, Jehuty, Hadaran, UltordaFlorentia

Re: [IMPRESSIONI] Kingdom death monster

Messaggioda lexpweller » 10 nov 2017, 13:10

Agzaroth ha scritto:Ok, io mi sa che mollo. Ho il pledge da 200 per cui se qualcuno lo vuole ci mettiamo d'accordo.

Mi è arrivato il Dung Beetle Knight e mi sono messo a montare lui e i due sopravvissuti, poi a sfogliare carte e libretto.
1) passi che non ci sono istruzioni. Bastava un foglio, ma vabbè.
2) passi che alcuni pezzetti microscopici poteva risparmiarseli e studiare forme meno da modellista.
3) montare due delle tre minia (il DBK e il male survivor) mi ha preso un sacco di tempo. Ok, la scelta della colla non è stata felice (il gel, che è una me**a), ma il tempo speso è stato comunque parecchio. Pensando a tutte le minia che dovrei montare e soprattutto pensando che quest'ora di tempo potevo impiegarla a giocare invece che a incollare plastica, no grazie.
4) ho dato una scorsa a carte e libretto. Graficamente molto confusionario, ma sicuramente ci si fa l'occhio. Il tempo perso a leggere i papiri in inglese delle carte temo sia uguale a quello per montare le miniature.
5) saperlo, che con un "1" ti muore il sopravvissuto senza se e senza ma è un conto, vederlo scritto un altro. Sì ok, il protagonista è l'insediamento, ecc, ma mi sa lo stesso di meccanica vintage (è il termine più elegante che ho trovato).

Per cui addio KDM, lo proverò a qualche raduno o qualche fiera e amen.


Questo post del noto Agzaroth mi ha lasciato vagamente turbato per parecchio tempo: si tratta d'altronde di un'opinione ragionevole, da un personaggio di spessore e non certo da prendere alla leggera. Che fare per riprendersi dallo smacco (e dal bruciante peso dell'investimento), nel caso avessi trovato l’onestà d’animo, una volta ricevuto il pacco, di giudicarmi allineato a queste considerazioni?

Ora, ecco le mie osservazioni.
KDM non è un gioco da tavolo - e in questo caso Agzaroth, che in un altro post dice esplicitamente di essere interessato unicamente ai GdT, ci ha visto lungo nello scansare questa voluminosa scatola. KDM è più propriamente una complessa esperienza multisensoriale cui bisogna scegliere di votarsi per qualche ora della propria settimana, e accettare nelle sue follie, nei suoi errori, marasmi, lungaggini e ingiustizie. C’è tanta avventura ed escapismo (termine cui – come sempre - è la persona a dare un’accezione positiva o negativa, non il mezzo): quello solitario della preparazione dei modelli, e quello del gruppo destinato a vivere la sessione di gioco. I tre grossi blocchi in cui è diviso regalano a questo proposito momenti profondamente diversi. Il più noto, tattico e giocoso del confronto con il mostro; quello flebilmente strategico, caciaronamente teso della discussione e decisione sul futuro del villaggio; e il più rilassato (in termini d’abbandono al fato) della caccia. Se il primo si avvicina di più a un’esperienza da board game, con gli altri si sfora di molto nel gioco di ruolo, o in quelle avventure con le carte in cui stacchi per un po’ la parte decisionale del cervello, e ti diverti a subire e a gestire le conseguenze dell’ineluttabile.

Ora, a me tutto questo piace. La cosa migliore è che quel che ne esce sono belle serate in cui si parla, si ride, ci si confronta, ci si beve sopra e poi si ha voglia di ricominciare: come chiaramente esplicitato sul regolamento, questo era anche l’obiettivo dell’autore, dunque per quanto mi riguarda il pollice è su. Non si tratta di un’idea che voglio vendere a qualcuno: capisco perfettamente che un prodotto del genere può far cagare a molti, o più semplicemente non essere la cup of tea di un giocatore oculato come Agzaroth, che in una vita ha ormai definito i propri gusti, già vissuto determinate esperienze e chiarito le proprie esigenze. La parte hobbistica, anche qui, a me piace – ma può essere frustrante per molti (tengo però a precisare che per giocare semplicemente basta una mezzora preliminare di montaggio appena aperta la scatola, e un quarto d’ora ogni tanto quando si inseriscono nuovi mostri… il resto è hobby, dedizione, essere presi bene – ma di certo non una necessità definibile in ore e ore settimanali come per un Warhammer).

Tornando al post di riferimento, il punto 4 è in parte vero: il manuale è glorioso ma un po’ sciocco, anche se dopo un po’ si sa dove andare a parare – anche perché le regole effettive non sono molte, e il tutto procede come si confà a un’avventura, in modo fluido e intuitivo. Come subodorato da Agzaroth basta spesso leggere le carte, ma questo non porta via molto più tempo di una gestione “sentita” delle carte di Eldritch Horror, ad esempio.
Il punto 5 è anch’esso vero: si muore facile. Forse è una meccanica vecchia o, anche se non si è osato dirlo, una meccanica del ca**o. Trovo non sia neanche una meccanica. Personalmente ho scelto di accettare e interpretare il gioco: dunque, se scelgo di fidarmi dell’autore e vivere l’esperienza come ispirata alla fragilità della vita, va bene così. Sia chiaro, non voglio dargli più di quello che è: Poots è un pistola dislessico con delle belle idee, non un ispirato filosofo. Il gioco (in senso lato) a mio parere però funziona, quindi come si è detto accetto tutto questo in nome di una bella serata.

Per chiudere in completa onestà tengo a dire che, se mi sono spinto a perder tempo in queste riflessioni, è anche perché il gioco in sé è grosso in modo epocale, i componenti sono tanti e d’eccezione, le diramazioni nelle storie possibili infinite e la scatola è ben più che bella. Non sto dicendo che ti induce a inventarti una giustificazione: solo che ti spinge a rifletterci sopra. Per un gioco altrettanto coinvolgente ma fatto di due fogli print & play non so se l’avrei fatto.
O forse sì.
Chissà.
Vendo:
Spoiler:
Conan Kings Pledge + libro campagne + libro missioni aggiuntive 210, Mage Knight ITA + tutte le espansioni 85, Bruges 28, Cruel Necessity 45, Tortuga 1667 25, Trains and Stations 13

Cerco:
Spoiler:
Concordia: Salsa, Navajo Wars, Galaxy Trucker Anniversary, The Great Zimbabwe, Leaving Earth, This War of Mine, Thunderbolt Apache Leader, Enemy Action: Ardennes, Unconditional Surrender
Offline lexpweller
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 193
Iscritto il: 14 maggio 2014
Goblons: 0.00
Località: Turate (CO)
Utente Bgg: lexpweller
Mercatino: lexpweller

Re: [IMPRESSIONI] Kingdom death monster

Messaggioda Fool_Jester » 10 nov 2017, 13:38

Sono l'unico a cui montare le miniature è piaciuto un sacco? :ninja:
Immagine
Offline Fool_Jester
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1591
Iscritto il: 11 novembre 2015
Goblons: 0.00
Utente Bgg: FoolJester
Mercatino: Fool_Jester

Re: [IMPRESSIONI] Kingdom death monster

Messaggioda MatBat » 10 nov 2017, 14:17

Fool_Jester ha scritto:Sono l'unico a cui montare le miniature è piaciuto un sacco? :ninja:


Altroché, è bellissimo!
Ma io parto come giocatore di Warhammer in gioventù. :sisi:
Pensa che mi sono comprato altri set di armature su Ebay e sto aspettando che scendano i prezzi (quando ci sarà tanta offerta) per prenderne altri solo per avere varie combinazioni.
Offline MatBat
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1000
Iscritto il: 12 luglio 2012
Goblons: 20.00
Località: Milano
Mercatino: MatBat

Re: [IMPRESSIONI] Kingdom death monster

Messaggioda Fool_Jester » 10 nov 2017, 14:20

MatBat ha scritto:
Fool_Jester ha scritto:Sono l'unico a cui montare le miniature è piaciuto un sacco? :ninja:


Altroché, è bellissimo!
Ma io parto come giocatore di Warhammer in gioventù. :sisi:
Pensa che mi sono comprato altri set di armature su Ebay e sto aspettando che scendano i prezzi (quando ci sarà tanta offerta) per prenderne altri solo per avere varie combinazioni.


Intendi le sprue non utilizzate con tutti i set? Quanto valgono attualmente? Anche a me piacerebbe avere la possibilità di montare più alternative...
Immagine
Offline Fool_Jester
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1591
Iscritto il: 11 novembre 2015
Goblons: 0.00
Utente Bgg: FoolJester
Mercatino: Fool_Jester

Re: [IMPRESSIONI] Kingdom death monster

Messaggioda phalanx » 10 nov 2017, 14:25

Fool_Jester ha scritto:Sono l'unico a cui montare le miniature è piaciuto un sacco? :ninja:

A me spiace solo di non riuscire a trovare un ritaglio di tempo per assaporarne meglio la gioia, ma di dover fare tutto un po’ di fretta (comunque con la dovuta cura). Il modellismo fa parte della mia cultura e preferisco aspetrare un po’ ad intavolarlo pur di avere montato per bene quello che mi serve.
Offline phalanx
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2840
Iscritto il: 06 gennaio 2014
Goblons: 40.00
Località: lucerna
Utente Bgg: phalanx72
Mercatino: phalanx

Re: [IMPRESSIONI] Kingdom death monster

Messaggioda MatBat » 10 nov 2017, 15:04

Fool_Jester ha scritto:
Intendi le sprue non utilizzate con tutti i set? Quanto valgono attualmente? Anche a me piacerebbe avere la possibilità di montare più alternative...


Ufficialmente un set completo di un tipo di armatura per 4 survivor veniva venduto sullo store (tempo fa) a 25$.
Io m baso su quello, attualmente i prezzi sulla baia sono lievitati in modo assurdo. Spero che con il diffondersi dei nuovi core (e di gente a cui non interessano i modelli) si torni a qualcosa di stabile.
Io per principio, ora, più di 25 € non pago e chi vuole speculare si attacca.
Al massimo in passato avevo pagato 30 per un set che volevo a tutti i costi doppio.
Offline MatBat
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1000
Iscritto il: 12 luglio 2012
Goblons: 20.00
Località: Milano
Mercatino: MatBat

[IMPRESSIONI] Kingdom death monster

Messaggioda Mik » 10 nov 2017, 15:28

lexpweller ha scritto:
Agzaroth ha scritto:Ok, io mi sa che mollo. Ho il pledge da 200 per cui se qualcuno lo vuole ci mettiamo d'accordo.

Mi è arrivato il Dung Beetle Knight e mi sono messo a montare lui e i due sopravvissuti, poi a sfogliare carte e libretto.
1) passi che non ci sono istruzioni. Bastava un foglio, ma vabbè.
2) passi che alcuni pezzetti microscopici poteva risparmiarseli e studiare forme meno da modellista.
3) montare due delle tre minia (il DBK e il male survivor) mi ha preso un sacco di tempo. Ok, la scelta della colla non è stata felice (il gel, che è una me**a), ma il tempo speso è stato comunque parecchio. Pensando a tutte le minia che dovrei montare e soprattutto pensando che quest'ora di tempo potevo impiegarla a giocare invece che a incollare plastica, no grazie.
4) ho dato una scorsa a carte e libretto. Graficamente molto confusionario, ma sicuramente ci si fa l'occhio. Il tempo perso a leggere i papiri in inglese delle carte temo sia uguale a quello per montare le miniature.
5) saperlo, che con un "1" ti muore il sopravvissuto senza se e senza ma è un conto, vederlo scritto un altro. Sì ok, il protagonista è l'insediamento, ecc, ma mi sa lo stesso di meccanica vintage (è il termine più elegante che ho trovato).

Per cui addio KDM, lo proverò a qualche raduno o qualche fiera e amen.


Questo post del noto Agzaroth mi ha lasciato vagamente turbato per parecchio tempo: si tratta d'altronde di un'opinione ragionevole, da un personaggio di spessore e non certo da prendere alla leggera. Che fare per riprendersi dallo smacco (e dal bruciante peso dell'investimento), nel caso avessi trovato l’onestà d’animo, una volta ricevuto il pacco, di giudicarmi allineato a queste considerazioni?

Ora, ecco le mie osservazioni.
KDM non è un gioco da tavolo - e in questo caso Agzaroth, che in un altro post dice esplicitamente di essere interessato unicamente ai GdT, ci ha visto lungo nello scansare questa voluminosa scatola. KDM è più propriamente una complessa esperienza multisensoriale cui bisogna scegliere di votarsi per qualche ora della propria settimana, e accettare nelle sue follie, nei suoi errori, marasmi, lungaggini e ingiustizie. C’è tanta avventura ed escapismo (termine cui – come sempre - è la persona a dare un’accezione positiva o negativa, non il mezzo): quello solitario della preparazione dei modelli, e quello del gruppo destinato a vivere la sessione di gioco. I tre grossi blocchi in cui è diviso regalano a questo proposito momenti profondamente diversi. Il più noto, tattico e giocoso del confronto con il mostro; quello flebilmente strategico, caciaronamente teso della discussione e decisione sul futuro del villaggio; e il più rilassato (in termini d’abbandono al fato) della caccia. Se il primo si avvicina di più a un’esperienza da board game, con gli altri si sfora di molto nel gioco di ruolo, o in quelle avventure con le carte in cui stacchi per un po’ la parte decisionale del cervello, e ti diverti a subire e a gestire le conseguenze dell’ineluttabile.

Ora, a me tutto questo piace. La cosa migliore è che quel che ne esce sono belle serate in cui si parla, si ride, ci si confronta, ci si beve sopra e poi si ha voglia di ricominciare: come chiaramente esplicitato sul regolamento, questo era anche l’obiettivo dell’autore, dunque per quanto mi riguarda il pollice è su. Non si tratta di un’idea che voglio vendere a qualcuno: capisco perfettamente che un prodotto del genere può far cagare a molti, o più semplicemente non essere la cup of tea di un giocatore oculato come Agzaroth, che in una vita ha ormai definito i propri gusti, già vissuto determinate esperienze e chiarito le proprie esigenze. La parte hobbistica, anche qui, a me piace – ma può essere frustrante per molti (tengo però a precisare che per giocare semplicemente basta una mezzora preliminare di montaggio appena aperta la scatola, e un quarto d’ora ogni tanto quando si inseriscono nuovi mostri… il resto è hobby, dedizione, essere presi bene – ma di certo non una necessità definibile in ore e ore settimanali come per un Warhammer).

Tornando al post di riferimento, il punto 4 è in parte vero: il manuale è glorioso ma un po’ sciocco, anche se dopo un po’ si sa dove andare a parare – anche perché le regole effettive non sono molte, e il tutto procede come si confà a un’avventura, in modo fluido e intuitivo. Come subodorato da Agzaroth basta spesso leggere le carte, ma questo non porta via molto più tempo di una gestione “sentita” delle carte di Eldritch Horror, ad esempio.
Il punto 5 è anch’esso vero: si muore facile. Forse è una meccanica vecchia o, anche se non si è osato dirlo, una meccanica del ca**o. Trovo non sia neanche una meccanica. Personalmente ho scelto di accettare e interpretare il gioco: dunque, se scelgo di fidarmi dell’autore e vivere l’esperienza come ispirata alla fragilità della vita, va bene così. Sia chiaro, non voglio dargli più di quello che è: Poots è un pistola dislessico con delle belle idee, non un ispirato filosofo. Il gioco (in senso lato) a mio parere però funziona, quindi come si è detto accetto tutto questo in nome di una bella serata.

Per chiudere in completa onestà tengo a dire che, se mi sono spinto a perder tempo in queste riflessioni, è anche perché il gioco in sé è grosso in modo epocale, i componenti sono tanti e d’eccezione, le diramazioni nelle storie possibili infinite e la scatola è ben più che bella. Non sto dicendo che ti induce a inventarti una giustificazione: solo che ti spinge a rifletterci sopra. Per un gioco altrettanto coinvolgente ma fatto di due fogli print & play non so se l’avrei fatto.
O forse sì.
Chissà.


Che questo è poi anche quello che abbiamo spesso detto anche io e MatBat.

Il punto, per il tipo di gioco, non sono le mere meccaniche ma cosa queste contribuiscono a creare.
Non è un german o anche un American per cui si gioca ad avere il punteggio migliore o passare una quest.

E' un gioco che tende a creare dei momenti ed una storia del villaggio molto ambientate e soprattutto personali.

Per farlo usa dei metodi che a taluni (molti) potrebbero far storcere il naso e anzi allontanare dall'immersione che crea il gioco e dall'aurea di insicurezza e precarietà della vita dei sopravvissuti che vuol creare.

E' la sua forza e la sua debolezza.
E' barocco (come detto in molte circostanze) e alcune cose potevano esser sicuramente affinate meglio... ma riesce anche a creare, per chi non è disturbato da alcune soluzioni, delle dinamiche uniche.

E la morte improvvisa (sia di parto, sia di un mostro che ti stacca la testa o in esplorazione che va male) fa parte di queste dinamiche.
Ti fanno incazzare quando succedono, ci resti male (per dove eri arrivato con il pg o semplice affezionamento), imprechi contro la sorte, ma creano anche qualcosa da ricordare. Ed una morte che non sia così, non è una morte. E' un calcolo sbagliato.

Il villaggio e la storia vanno avanti, proseguono le vicessitudini del villaggio con nuovi scontri, nuovi eroi e nuove morti. E come nella vita, la singola morte viene poi dimenticata nella sostanza ma a volte non nei ricordi.

Quindi per me, questa meccanica vetusta o del cavolo, è funzionale allo scopo di quel che l'autore vuol ricreare.

Se disturba a priori, giusto strane alla larga. Ma per me è una meccanica portante. (Al metto che alcune cose potevano essere gestite meglio).

KDM non è un gioco per tutti. Bisogna essere propensi a quel che si va ad affrontare e a quel che vuol ricreare.

Ed il problema è che a volte è difficile saperlo a priori.

Ad esempio Agzaroth è un fine analizzatore di meccaniche, ma a volte sa anche farsi trascinare da quel che il gioco vuol trasmettere e riesce a goderselo per quel che è.
Entrando in quella modalità, non metterei la mano sul fuoco che non potrebbe appassionarsi.

Più che altro, tanta dedizione, cosa che chi ama provare molti giochi difficilmente può e ha voglia di dare ad un singolo gioco. Ha fatto quindi bene a mollare più per questo, secondo me, che per la sicurezza che non l'avrebbe apprezzato.

E questa è una cosa che dovrebbero valutare tutti quelli che hanno più giochi che tempo e/o non amano concentrarsi sullo stesso per molto tempo.
Non funziona a sessione singola ogni quando capita.
E non funziona se non lo si approccia sapendo a cosa si va incontro.

P.s: Adam resta un delinquente per come ha diviso alcune miniature :snob:
Offline Mik
Super Goblin
Super Goblin

Avatar utente
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 19160
Iscritto il: 16 luglio 2011
Goblons: 130.00
Località: Venezia
Mercatino: Mik
Sono stato alla Gobcon 2018

Re: [IMPRESSIONI] Kingdom death monster

Messaggioda lexpweller » 10 nov 2017, 16:16

Mik ha scritto:E la morte improvvisa (sia di parto, sia di un mostro che ti stacca la testa o in esplorazione che va male) fa parte di queste dinamiche.
Ti fanno incazzare quando succedono, ci resti male (per dove eri arrivato con il pg o semplice affezionamento), imprechi contro la sorte, ma creano anche qualcosa da ricordare. Ed una morte che non sia così, non è una morte. E' un calcolo sbagliato.


...Ché poi ce li vedo abbastanza i survivor, tornati malconci dalla caccia, sbronzarsi la sera alla Lanterna Impennata sbiascicando un sempreverde: "la vita è una me**a".
Vendo:
Spoiler:
Conan Kings Pledge + libro campagne + libro missioni aggiuntive 210, Mage Knight ITA + tutte le espansioni 85, Bruges 28, Cruel Necessity 45, Tortuga 1667 25, Trains and Stations 13

Cerco:
Spoiler:
Concordia: Salsa, Navajo Wars, Galaxy Trucker Anniversary, The Great Zimbabwe, Leaving Earth, This War of Mine, Thunderbolt Apache Leader, Enemy Action: Ardennes, Unconditional Surrender
Offline lexpweller
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 193
Iscritto il: 14 maggio 2014
Goblons: 0.00
Località: Turate (CO)
Utente Bgg: lexpweller
Mercatino: lexpweller

Re: [IMPRESSIONI] Kingdom death monster

Messaggioda Fool_Jester » 10 nov 2017, 17:43

Mik ha scritto:Ti fanno incazzare quando succedono, ci resti male (per dove eri arrivato con il pg o semplice affezionamento), imprechi contro la sorte, ma creano anche qualcosa da ricordare. Ed una morte che non sia così, non è una morte. E' un calcolo sbagliato.


Perfetta analisi.

In fondo trovo che KDM sia un gioco realistico, a modo suo.
I personaggi non hanno quella "plot-armor" alla quale gli action movie holliwoodiani ci hanno abituato. Per questo le storie sono più sincere e palpabili di quelle che si possono creare con altri ameritrash eroistici (o eroe-centrici).
Quello del villaggio è un exploit che funziona alla fine, per il resto sta ai giocatori donare un'anima ai loro personaggi anche se dureranno solo il tempo di una caccia.
Immagine
Offline Fool_Jester
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1591
Iscritto il: 11 novembre 2015
Goblons: 0.00
Utente Bgg: FoolJester
Mercatino: Fool_Jester

Re: [IMPRESSIONI] Kingdom death monster

Messaggioda Morg » 10 nov 2017, 17:48

Intanto a casa Morg...

Immagine

Sent from my LG-D722 using Tapatalk
In Ludo Veritas
Offline Morg
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Editor
 
Messaggi: 6715
Iscritto il: 09 novembre 2012
Goblons: 110.00
Località: Pavia/Magenta
Utente Bgg: Morg87
Board Game Arena: Morg
Mercatino: Morg
Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col viola Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Il Signore Degli Anelli fan Ho contribuito alla Visibility della Play 2016! I love American

Re: [IMPRESSIONI] Kingdom death monster

Messaggioda kadaj » 10 nov 2017, 17:56

MatBat ha scritto:
Fool_Jester ha scritto:Sono l'unico a cui montare le miniature è piaciuto un sacco? :ninja:


Altroché, è bellissimo!
Ma io parto come giocatore di Warhammer in gioventù. :sisi:
Pensa che mi sono comprato altri set di armature su Ebay e sto aspettando che scendano i prezzi (quando ci sarà tanta offerta) per prenderne altri solo per avere varie combinazioni.


Scherzi? Da ex giocatore di warhammer mi sono commosso a porterlo rifare a 32 anni
Offline kadaj
Goblin Scriptor
Goblin Scriptor

Avatar utente
 
Messaggi: 27408
Iscritto il: 21 agosto 2009
Goblons: 14.00
Località: Aosta
Mercatino: kadaj
Io faccio il Venerdi GdT! Sono di bocca buona

Re: [IMPRESSIONI] Kingdom death monster

Messaggioda gavhriel » 11 nov 2017, 13:14

Io ho avuto la malsana idea di dare un'occhiata alla guida di montaggio della Fenice e sono giunto a concordare con la conclusione che Adam sia un pazzo furente.

Spoiler:
TRENTA (30) f*****te manine da incollare sul corpo principale!


Oggi tempo permettendo inizio finalmente a montare qualcosa (non la Fenice, almeno non subito XDXD)
Immagine
Offline gavhriel
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Moderator
 
Messaggi: 4469
Iscritto il: 13 novembre 2011
Goblons: 62,788,000.00
Località: Brianza
Utente Bgg: gavhriel
Twitter: gavhriel83
Mercatino: gavhriel
Sei nella chat dei Goblins Ho partecipato alla Play di Modena Sono stato alla Gobcon 2016 Sono un Sava follower

Re: [IMPRESSIONI] Kingdom death monster

Messaggioda Echo » 11 nov 2017, 20:33

gavhriel ha scritto:Io ho avuto la malsana idea di dare un'occhiata alla guida di montaggio della Fenice e sono giunto a concordare con la conclusione che Adam sia un pazzo furente.

Spoiler:
TRENTA (30) f*****te manine da incollare sul corpo principale!


Oggi tempo permettendo inizio finalmente a montare qualcosa (non la Fenice, almeno non subito XDXD)
A me non ha fatto particolarmente impressione, sarà l'abitudine ai master grade... appena finisco il trasloco inizio il montaggio!

Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk
Offline Echo
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Messaggi: 233
Iscritto il: 04 ottobre 2015
Goblons: 0.00
Mercatino: Echo

Re: [IMPRESSIONI] Kingdom death monster

Messaggioda MatBat » 13 nov 2017, 18:40

Domenica pomeriggio sono andato a trovare Mik the Shaman e ho potuto provare la sua 1.5.
Siamo riusciti, a tempo di record, a fare prologo e due sessioni due caccia (Leone e antilope) con un solo morto alla fine e la nascita di due gemelli. Sono venute fuori anche due innovazioni buone e le cose sembrano procedere bene. (toccarsi tantissimo!).

Mio aveva anche un secondo insediamento abbandonato per probabile wipe out, ma avendo fatto qualche errore nella timeline, forse è recuperabile.
a parte l'ottima qualità dei materiali, come al solito, e il bellissimo libro rilegato non sono riuscito a cogliere enormi cambiamenti con la 1.3, a parte:

- Plancia di riassunto dell'insediamento molto gradita, come la plancia di caccia cartonata.
- Token endeavor (ero stufo di usare dadi o gettoni)
- Qualche modifica a priority target.
- I nasi di pietra sono un oggetto interessante all'inizio.

Questo non vuol dire che non ci siano cambiamenti.
Ho l'elenco delle istruzioni per fare l'upgrade (aggiunte e sostituzioni) e non sono certo poche.
Probabilmente riuscirò ad apprezzare meglio il tutto rileggendo le regole e osservando le modifiche alle carte.

Piccolo bonus: ho tirato fuori a caso una carta IA del Gold Smoke Knight. L'ho letta. Poi l'ho riletta, pensando che fosse uno scherzo :morto:
(comunque mi capita sempre a guardare cosa fanno i mostri grossi di KD :asd: )
Offline MatBat
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1000
Iscritto il: 12 luglio 2012
Goblons: 20.00
Località: Milano
Mercatino: MatBat

Re: [IMPRESSIONI] Kingdom death monster

Messaggioda LudicoPedro » 13 nov 2017, 18:53

MatBat ha scritto:Domenica pomeriggio sono andato a trovare Mik the Shaman e ho potuto provare la sua 1.5.
...

Per caso hai notato miglioramenti nelle fruste? potrebbe valere la pena montarle nei modelli dei sopravvissuti? :pippotto:
Immagine
Offline LudicoPedro
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1682
Iscritto il: 11 ottobre 2016
Goblons: 10.00
Località: FC
Mercatino: LudicoPedro

PrecedenteProssimo

Torna a [GdT] Giochi da Tavolo, di Carte e altri Giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti