l i b r o

Discussioni, commenti, considerazioni e suggerimenti su film, serie TV, libri, fumetti, musica e sport. Indicate sempre l'argomento di cui parlate nel titolo dei vostri post usando un TAG e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum.
TAG: [Film]; [Serie TV]; [Fumetti]; [Musica]; [Sport]

Moderatori: pacobillo, Eithereven, Dera

Messaggioda Leia » 22 nov 2005, 11:46

stellatea ha scritto:Per Leia:
sei una persona davvero appassionata, mi piace questo tuo modo di rapportarti con il libro. Interessante.


Grazie. La lettura e' uno dei miei interessi principali (se non si fosse capito). :)
PS attenta ad Athafil, e' davvero un monomaniaco!!! :lol:
May the Force be with you!
Offline Leia
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 107
Iscritto il: 24 novembre 2004
Goblons: 0.00
Località: Roma (ma sono di Venezia)
Mercatino: Leia

Messaggioda genluvi » 22 nov 2005, 13:15

Per scegliere un libro: in genere mi piace vagare per librerie e leggere vari titoli e trame, ma ogni volta che compero un libro in questo modo poi si rivela una schifezza. Allora ho imparato a basarmi sui consigli di persone che bene o male hanno lo stesso mio sentire, o che comnque interrogo a fondo sul tipo di libro...poi decido se fidarmi o meno, e in genere mi fido sempre (per fortuna mi è sempre andata bene). Se proprio cerco un libro e non ho nessun consiglio cerco di pensare prima al tema e al genere che desidero...se no alla fine mi perdo e non so che prendere. In genere preferisco libri dai capitoli corti..la lunghezza del libro non ha importanza (anche se per dei bei romanzi o per il fantasy se la cosa va per le lunghe è meglio). In genere però i libri che più mi hanno dato qualcosa non sono mai molto lunghi...
Per quanto riguarda l'estetica prefersico vari formati a seconda dell'argomento e della praticità (es. se devo leggerlo in treno preferisco i tascabili che sono più leggeri e posso permettermi di spiegazzarli...sempre il meno possibile comunque).
Mi piacciono le pagine ruvide, le copertine semplici (titolo e autore, tinta unita con al massimo un'immagine semplice) senza i copri-copertina (li odio). Sempre per le copertine devono essere rigide o assolutamente flessibili (non sopporto vie di mezzo). Il carattere di scrittura lo preferisco piccolino, ma non troppo ovviamente).
Io sottolineo in genere le frasi più belle ma sempre in matita perchè credo che, se si rilegge, si possa voler modificare qualcosa.
Uso solo ed esclusivamente il segnalibro, mai le orecchiette (che orrore!).
Curiosità: prima di iniziare un libro o di comperarlo leggo sempre la prima e l'ultima parola...che sarà una malattia?!?! :roll:
Offline genluvi
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 436
Iscritto il: 14 gennaio 2005
Goblons: 0.00
Località: Venezia
Mercatino: genluvi

Messaggioda Athafil » 23 nov 2005, 3:50

Leia ha scritto::)
PS attenta ad Athafil, e' davvero un monomaniaco!!! :lol:


grazie per i complimenti Leia. Li ricevo con il cuore :-)
Comunque hai ragione :-)

Comunque è un piacere conoscere altre persone come Stellatea che hanno la mania della lettura ed addirittura hanno il coraggio di esprimerla!

Until swords part... Athafil Oakleaf - Principe degli elfi Ambasciatore Elfico "Potrei sapere come si fa ad uscire di qui?" "Dipende in gran parte da dove tu vuoi andare"  FFFF ha ragione...

Offline Athafil
Elven Ambassador
Elven Ambassador

Avatar utente
 
Messaggi: 2320
Iscritto il: 07 aprile 2004
Goblons: 260.00
Località: Veduggio (MI)
Utente Bgg: Athafil
Board Game Arena: Athafil
Yucata: Athafil
Facebook: Richard Doni
Mercatino: Athafil

Messaggioda rporrini » 23 nov 2005, 9:26

Athafil ha scritto:Un libro altrettanto fenomenale da leggere e rileggere è Alice in Wonderland


Consiglio a te e a chiunque altro sia appassionato di Alice di (ri)leggerlo nella edizione prefatta e annotata da Martin Gardner: in inglese o in italiano.
Immagine
Calcolo fatto sul prezzo di 1500 lire a pacchetto.
Offline rporrini
Magister Antiquitatis
Magister Antiquitatis

Avatar utente
Tdg Super Moderator
Top Author
Top Uploader 1 Star
Tdg Supporter
 
Messaggi: 9595
Iscritto il: 20 febbraio 2004
Goblons: 780.00
Località: Roma - First Valley
Utente Bgg: rporrini
Board Game Arena: rporrini
Yucata: rporrini
Facebook: rporrini
Mercatino: rporrini
Puerto Rico Fan Tocca a te fan Terra Mystica Fan Alta Tensione Fan Alhambra Fan Sono stato alla Gobcon 2016

Messaggioda stellatea » 23 nov 2005, 14:29

ma sapete che è proprio un piacere leggere le vostre risposte! :lol:
C'è tanto da scoprire, siete spontanei e davvero molto schietti, sarà il (nascondimento del) monitor? :twisted:
Per Athafil
Athafil ha scritto: hanno la mania della lettura ed addirittura hanno il coraggio di esprimerla!
... uhm... questa non l'ho mica capita? Perchè il coraggio. E' così 'vergognoso scrivere? 8-O Poi.. uin'altra cosa... io non ho paura dei maniaci! (tanto non le sei, vero? :-? ) scusa, ma perchè saresti MONOmaniaco? :?: esiste un plurimanico?????
Per Genluvi
genluvi ha scritto:Curiosità: prima di iniziare un libro o di comperarlo leggo sempre la prima e l'ultima parola...che sarà una malattia?!?! :roll:
Sì, davvero curiosa questa cosa! Nel senso che leggi solo la parola e non la frase, vero? Spiegami, ne sono intrigata (nel senso di intrigo, intreccio)! ;)
Per Leia
Leia ha scritto:
stellatea ha scritto:attenta ad Athafil

Leia posso contare su di te, vero? ;)
Offline stellatea
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 29
Iscritto il: 15 novembre 2005
Goblons: 0.00
Località: abruzzo
Mercatino: stellatea

Messaggioda genluvi » 23 nov 2005, 17:52

stellatea ha scritto:Per Genluvi
genluvi ha scritto:Curiosità: prima di iniziare un libro o di comperarlo leggo sempre la prima e l'ultima parola...che sarà una malattia?!?! :roll:
Sì, davvero curiosa questa cosa! Nel senso che leggi solo la parola e non la frase, vero? Spiegami, ne sono intrigata (nel senso di intrigo, intreccio)! ;)


Leggo solo la prima parola e l'ultima parola, non la frase...non so di preciso il motivo, ma credo che la prima parola e in particolare l'ultima, siano importanti...non so... mi da l'idea che quello che andrò a fare nei prossimi giorni sia collegare quelle due parole, e di conseguenza devono essere due parole con un significato di valore per attirarmi (anche se sono consapevole che anche due parole stupide all'inizio e alla fine possano voler significare molto se inserite nel contesto di un libro).
Bha altri motivi non me ne vengono in mente...sono davvero malata :-)
Offline genluvi
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 436
Iscritto il: 14 gennaio 2005
Goblons: 0.00
Località: Venezia
Mercatino: genluvi

Messaggioda fairy » 23 nov 2005, 19:25

Io Genluvi leggo la prima frase di ogni libro..se la prima frase non mi piace è probabile che non leggo il libro! 8)
Le prefazioni le salto tutte..non mi piacciono troppe anticipazioni, mi fanno perdere la curiosità, così le rileggo alla fine!
I libri li preferisco piccoli, almeno ci stanno nello zaino o in borsa ( visto che leggo molto in metropolitana).
Devo essere comodi per essere portati ovunque..non si sa mai nella vita! 8)
..perchè il sogno più vero è quello più distante dalla realtà,
quello che vola via senza bisogno di vele, nè di vento..
Hugo Pratt

www.ancestrale.it
Offline fairy
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 629
Iscritto il: 29 gennaio 2005
Goblons: 0.00
Località: nella terra di mezzo tra bergamo e milano
Mercatino: fairy

Messaggioda linx » 23 nov 2005, 19:59

fairy ha scritto:Le prefazioni le salto tutte..non mi piacciono troppe anticipazioni, mi fanno perdere la curiosità, così le rileggo alla fine!


Non mi succede perchè ho una memoria breve per queste cose e di solito passa pure un pò di tempo da quando compro il libro a quando lo leggo.
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 6732
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 1,320.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Mercatino: linx
Agricola fan Membro della giuria Goblin Magnifico Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda stellatea » 23 nov 2005, 20:25

linx ha scritto: Non mi succede perchè ho una memoria breve per queste cose e di solito passa pure un pò di tempo da quando compro il libro a quando lo leggo.

Cosa non ti succede.. scusa non ho capito! :-?
Offline stellatea
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 29
Iscritto il: 15 novembre 2005
Goblons: 0.00
Località: abruzzo
Mercatino: stellatea

Messaggioda linx » 23 nov 2005, 20:36

Di rovinarmi la lettura per aver letto le anticipazioni pubblicitarie o le prefazioni. Come ho detto me le dimentico dopo che ho iniziato a leggere il libro perchè il mio cervello le cataloga come informazioni inutili...
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 6732
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 1,320.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Mercatino: linx
Agricola fan Membro della giuria Goblin Magnifico Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda Necros » 23 nov 2005, 21:57

appoggio linx, il bello è il gusto della scoperta.....
...anche se calvino disse "nel rileggere i libri sicuramente li troveremmo nuovi, inediti "
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00
Mercatino: Necros

Messaggioda stellatea » 23 nov 2005, 22:12

8-O Perchè le anticipazioni (pubblicitarie o critiche) dovrebbero rovinare la lettura di un libro? Essere condizionati da una prefazione o da uno slogan costituirebbe un GROSSO limite per il lettore :roll:
Offline stellatea
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 29
Iscritto il: 15 novembre 2005
Goblons: 0.00
Località: abruzzo
Mercatino: stellatea

Messaggioda Necros » 26 nov 2005, 23:00

brava....proprio come disse Calvino.
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00
Mercatino: Necros

Messaggioda fairy » 27 nov 2005, 14:34

stellatea ha scritto:8-O Perchè le anticipazioni (pubblicitarie o critiche) dovrebbero rovinare la lettura di un libro? Essere condizionati da una prefazione o da uno slogan costituirebbe un GROSSO limite per il lettore :roll:


Grosso no, ma preferisco sorprendermi per tutto!anche perchè anni fa mi è capitato di leggere una prefazione che già spiegava la fine del libro..certo il libro lo leggo comunque, ma qualcosa si perde..non trovi?
Questa è soio una mia abitudine, ognuno alla fine a modi differenti di vivere un libro.. 8)
..perchè il sogno più vero è quello più distante dalla realtà,
quello che vola via senza bisogno di vele, nè di vento..
Hugo Pratt

www.ancestrale.it
Offline fairy
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 629
Iscritto il: 29 gennaio 2005
Goblons: 0.00
Località: nella terra di mezzo tra bergamo e milano
Mercatino: fairy

Messaggioda stellatea » 27 nov 2005, 15:26

fairy ha scritto: ognuno alla fine a modi differenti di vivere un libro.. 8)

Hai assolutamente ragione, fairy e quanto hai scritto è davvero molto importante, il fatto che ognuno abbia differenti modi di Vivere il libro... credo aprirò un altro post (e siamo a due! :-? ) con questo titolo!

Piccola precisazione: nella prefazione è difficile che venga dato/detto il 'finale'. Solitamente quelli didattici (per intenderci quelli da studiare) collocano il 'libro' in un contesto storico-letterario-sociale.... e la fine può essere intuita! Nei promessi sposi... si sa come vanno a finire le cose.. però ciò non toglie che sia un capolavoro sintattico, strutturale, una capolavoro geniale per l'intreccio, i personaggi, ... insomma per chi voglia cimentarsi con la scrittura, I Promessi sposi è una lettura obbligata :-)
Offline stellatea
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 29
Iscritto il: 15 novembre 2005
Goblons: 0.00
Località: abruzzo
Mercatino: stellatea

PrecedenteProssimo

Torna a Tempo Libero

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti