[IMPRESSIONI] La guerra dell'anello: ha ancora senso?

Discussioni generali sui giochi da tavolo, di carte (non collezionabili/LCG) o altri tipi di gioco che non hanno un Forum dedicato. Indicate sempre il gioco di cui parlate nel titolo dei vostri post e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum, come la guida per l'uso dei TAG nelle discussioni.

Moderatori: IGiullari, Agzaroth, romendil, rporrini, Jehuty, Hadaran, UltordaFlorentia

Re: [IMPRESSIONI] La guerra dell'anello: ha ancora senso?

Messaggioda Indianino » 7 mar 2018, 0:29

Mi dice che non sono autorizzato ad accedere alla pagina!
La supposizione è la madre di tutte le ca**ate!
Offline Indianino
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1460
Iscritto il: 11 ottobre 2006
Goblons: 40.00
Località: Roma
Utente Bgg: indianino
Mercatino: Indianino
10 anni con i Goblins Sei nella chat dei Goblins Ho partecipato alla Play di Modena Tifo Roma Io faccio il Venerdi GdT! Ho parteciapto al torneo di Clash Royale

Re: [IMPRESSIONI] La guerra dell'anello: ha ancora senso?

Messaggioda Emilius » 7 mar 2018, 10:23

Credo bisogni attendere che autorizzino la pubblicazione
Gruppo ufficiale italiano de
IL SIGNORE DEGLI ANELLI LCG

Gruppo ufficiale italiano di
SWORD & SORCERY
Offline Emilius
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1012
Iscritto il: 05 gennaio 2012
Goblons: 70.00
Località: Terra di Mezzo
Mercatino: Emilius

Re: [IMPRESSIONI] La guerra dell'anello: ha ancora senso?

Messaggioda Alex_Andrew » 22 ago 2018, 10:00

.
Sbagliato thread, cancellate pure questo msg :sisi: :-/
Offline Alex_Andrew
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 101
Iscritto il: 15 giugno 2009
Goblons: 0.00
Località: Roma
Utente Bgg: alex_andrew
Facebook: salesalato.it
Mercatino: Alex_Andrew

Re: [IMPRESSIONI] La guerra dell'anello: ha ancora senso?

Messaggioda Badger28 » 22 ago 2018, 12:14

Scusate ma ho scoperto questo interessante thread solo oggi, grazie al messaggio "errato" :asd:
Volevo solo portare la mia umile testimonianza: sono un fan tolkieniano della primissima ora (dagli anni '80) e ho più che apprezzato anche la trilogia di Jackson.
Questo giusto per inquadrare.
Ho la prima edizione NEXUS presa appena uscita, nel 2004, dopo averlo visto presentato ad una convention (credo fosse VERCON) direttamente da Nepitello (quando eravamo ancora pochi disadattati :sisi: ). Poi espansa con il mazzo "formato tarocchi" della 2nd edition.
In breve: gioco fantastico come attinenza dell'ambientazione e (evidente) amore per la materia trattata. Bello che la "trama" si svolga in modo molto diverso ad ogni partita, chiaramente in base a dadi e carte, che cambiano tutto anche drasticamente; ma questa "forzata" variabilità può non piacere a tutti (esempio banale: se uno è fissato coi Nani ma non escono le carte giuste, rischia di non usarli MAI - davvero neanche una volta, se non per sfizio ma inutilmente). A mio avviso va vissuto solo così, con l'idea di lasciarsi coinvolgere e in un certo modo "trascinare" dagli eventi, in barba a presunte strategie iniziali.
I difetti sono quelli del tipico American, hai voglia a cercare di sostenere che alla fine chi sa giocare vince. All'epoca ci ho giocato TANTO, con tanti giocatori più e meno esperti, ma in WOTR di alea ce n'è veramente un pacco (dadi-carte-tessere). Onestamente, per me troppa, pur da fan.
Fatto sta che non ci gioco da 5 anni.
...ah, altro difetto per me evidente: è un gioco da due. Punto. Poi che 4 fan di Tolkien possano divertirsi un sacco immedesimandosi, ok - ma non raccontatemi la favola dei 3-4 giocatori. Le regole in merito sono palesemente giustapposte, fine (come si fa ancora oggi spesso per giochi che nascono da due).
Offline Badger28
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 421
Iscritto il: 15 marzo 2010
Goblons: 0.00
Località: Padova
Utente Bgg: RickNash
Mercatino: Badger28

Re: [IMPRESSIONI] La guerra dell'anello: ha ancora senso?

Messaggioda Giulio1893 » 5 set 2018, 7:41

wolframius ha scritto:
nakedape ha scritto:Per quanto mi riguarda acquista senso solo se si è dei fan sfegatati del Signore degli Anelli. E anche in quel caso non è certo un gioco per il quale ti parte la ciabatta. I difetti che ci sono non valgono i pochi pregi che ha. Ottimo se ti vuoi permettere una scatola che resterà ferma per mesi e mesi tra una partita e l'altra.
Troppo lungo, cavilloso e fortunoso per essere apprezzabile. Per la mia ludoteca ci sarà sempre qualche titolo a cui lo preferirò.
Il mio suggerimento è di provarlo e poi decidere se è un gioco che valga la pena avere.


Non discuto sul consiglio finale, ma mi permetto un appunto sulla definizione fortunoso: la Guerra dell'Anello ha la fortuna di avere una comunità su BGG piuttosto numerosa che organizza tornei on-line e ha una lega semi-permanente. I giocatori forti vincono la maggior parte delle volte. Certo, non siamo ai livelli di Terra Mystica, ma per essere un american che si basa sul lancio di secchiate di dadi, mi sembra riduttivo definirlo fortunoso.


Ciao

Sono un neofita e non ho capito la questione della lega permanente di BGG... Sapresti dirmi di più? (anche con mail in privato), grazie!
Offline Giulio1893
Babbano
Babbano

 
Messaggi: 8
Iscritto il: 04 settembre 2018
Goblons: 0.00
Località: Savona provincia
Mercatino: Giulio1893

Re: [IMPRESSIONI] La guerra dell'anello: ha ancora senso?

Messaggioda wolframius » 5 set 2018, 11:16

Giulio1893 ha scritto:
wolframius ha scritto:
nakedape ha scritto:Per quanto mi riguarda acquista senso solo se si è dei fan sfegatati del Signore degli Anelli. E anche in quel caso non è certo un gioco per il quale ti parte la ciabatta. I difetti che ci sono non valgono i pochi pregi che ha. Ottimo se ti vuoi permettere una scatola che resterà ferma per mesi e mesi tra una partita e l'altra.
Troppo lungo, cavilloso e fortunoso per essere apprezzabile. Per la mia ludoteca ci sarà sempre qualche titolo a cui lo preferirò.
Il mio suggerimento è di provarlo e poi decidere se è un gioco che valga la pena avere.


Non discuto sul consiglio finale, ma mi permetto un appunto sulla definizione fortunoso: la Guerra dell'Anello ha la fortuna di avere una comunità su BGG piuttosto numerosa che organizza tornei on-line e ha una lega semi-permanente. I giocatori forti vincono la maggior parte delle volte. Certo, non siamo ai livelli di Terra Mystica, ma per essere un american che si basa sul lancio di secchiate di dadi, mi sembra riduttivo definirlo fortunoso.


Ciao

Sono un neofita e non ho capito la questione della lega permanente di BGG... Sapresti dirmi di più? (anche con mail in privato), grazie!


Ciao! Se vai su boardgamegeek, nel forum della guerra dell'anello, sezione organized play, vedrai che la comunità di appassionati, oltre ad organizzare tornei, ha messo in piedi una classifica dei giocatori. Funziona che dopo che due persone hanno fatto una partita, comunicano il risultato e si aggiorna la classifica in maniera simile alle classifiche dei giocatori di tennsi.
Offline wolframius
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2013
Iscritto il: 19 gennaio 2012
Goblons: 0.00
Località: Piacenza/Pavia
Mercatino: wolframius

Re: [IMPRESSIONI] La guerra dell'anello: ha ancora senso?

Messaggioda Giulio1893 » 5 set 2018, 16:22

Ah, ho capito, grazie.
Speravo avessero trovato un qualche modo per organizzare partite da remoto o simili...

Grazie ancora!
Offline Giulio1893
Babbano
Babbano

 
Messaggi: 8
Iscritto il: 04 settembre 2018
Goblons: 0.00
Località: Savona provincia
Mercatino: Giulio1893

Re: [IMPRESSIONI] La guerra dell'anello: ha ancora senso?

Messaggioda cosarara » 5 set 2018, 17:09

Certo che si può. Qui.

Giulio1893 ha scritto:Ah, ho capito, grazie.
Speravo avessero trovato un qualche modo per organizzare partite da remoto o simili...

Grazie ancora!
Offline cosarara
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 210
Iscritto il: 09 agosto 2004
Goblons: 0.00
Località: San Bonifacio (VR)
Mercatino: cosarara

Re: [IMPRESSIONI] La guerra dell'anello: ha ancora senso?

Messaggioda Giulio1893 » 5 set 2018, 17:45

Questa la mia opinione e (per ora limitata) esperienza, nella speranza che ne possa beneficiare chi come me, è stato a lungo indeciso se acquistarlo o meno (sarò prolisso, scusate…).

Dopo mesi di letture di forum (come questo), dopo aver studiato a fondo regolamento, cercato tutorial e partite su youtube (addirittura avevo trovato un PDF con una partita descritta azione per azione in inglese…) mi sono deciso e l’ho preso fortunatamente risparmiando una decina di euro sul prezzo normale che ho subito reinvestito in bustine per le carte e dadi.
I dadi? Ma non sono nella scatola? Si, ma nella scatola si trovano 5 dadi combattimento bianchi che sono pure più piccoli dei dadi azione (credo 12mm contro 16mm), peccato che durante le battaglie si dovrebbero tirare simultaneamente fino a 5 dadi per fazione, ne ho comprati 5 blu e 5 rossi da 16mm per completare la dotazione di ogni giocatore (secondo me acquisto azzeccatissimo).

Tornando al gioco:
A me piace il mondo di Arda (ma non sono un fanatico) quindi l’ambientazione mi ha sicuramente favorito nella scelta.
Inoltre, pur non potendo giocare spesso, mi piace l’idea di avere giochi per quanto possibili diversi e questa tipologia di gioco mancava alla mia, purtroppo non molto vasta, collezione (ho Risiko ma non c’è paragone…).

Molti indicano tra i difetti i tempi di setup… io ho ovviato con questi due “trucchi”: 1) tengo le armate divise per nazione in buste separate, in una busta compagni e servi, in un’altra i segnalini di cartone ed una non trasparente le tessere caccia e compagno da pescare durante la partita; 2) ho colorato con acquarelli le basette delle truppe del colore della loro nazione, questo velocizza il setup e permette maggiore leggibilità durante il gioco (per esempio per stabilire se una truppa può muoversi da una regione all'altra), lasciando i colori predominanti rossi/blu esposti che permettono di leggere a colpo d’occhio la situazione militare sulla mappa.
Con questo sistema il setup della prima partita (preparata da solo) è durato 17’33’’, credo che con l’aiuto del mio avversario si possa scendere serenamente sotto i 15 minuti, forse sotto i 10.

Per quel poco che ho giocato finora lo trovo coinvolgente e le dinamiche ricalcano quanto riportato nei libri, l’ansia nello sfuggire all'occhio di Sauron mentre si cerca di raggiungere il monte Fato e la paura che le difese dei PL non reggano da una parte, la ricerca dell’anello prima che venga distrutto e la voglia di schiacciare i popoli liberi dall'altra; gli eventi poi porteranno a fare scelte ed a scrivere una storia diversa dal libro, ma egualmente avvincente…

Per come la vedo io il “regolamento base” è 8-10 pagine, quello che lo rende molto corposo (le 45 del manuale) sono tutte le “eccezioni” necessarie per gestire i casi particolari (es: battaglia campale, battaglia campale dove c’è una cittadella o fortificazione, assedio, situazioni simili, gestione diversa dei risultati dei dadi per simulare la situazione), lì è molto personale apprezzare o detestare una simulazione così dettagliata a costo di un regolamento complesso.
Credo inoltre che per un gioco che si basa su una trilogia di circa 1500 pagine (1200 se partiamo Gran Burrone) sia difficile concentrare tutto in un regolamento ed una meccanica snelli a meno di non trascurare gran parte dell’ambientazione.

Un lato negativo è che l’esperienza dei giocatori è fondamentale soprattutto nella gestione delle carte, questo può sbilanciare la partita verso il giocatore più esperto (che però, può sempre cercare di instradare il proprio avversario con linee guida strategiche ed informazioni sugli errori grossolani da evitare come lasciare Saruman solo quando c’è ancora in giro il risveglio degli Ent… fatto personalmente nella mia prima partita :-( :muro: ).

Malgrado l’asimmetria il bilanciamento del gioco è riconosciuto dai più come uno dei suoi punti di forza e non mi ci soffermo, mentre se si ha il dubbio che si riduca ad un gioco di fortuna a causa dell’alto numero di dadi lanciati e carte e tessere pescate faccio queste due considerazioni:
- Più dadi si lanceranno più probabilmente si avranno risultati coerenti con la statistica (su 600 lanci ci si discosterà poco dall'avere 100 esiti 6, 100 esiti 5 e così via), quindi la fortuna al massimo può essere avere un lancio particolarmente fortunato in un momento più o meno critico, ma la lunghezza e l’ampiezza del gioco daranno probabilmente modo di variare strategia e di recuperare.
- Anche nella realtà eventi non pianificati (come un lancio di dadi andato storto o una carta pescata nel momento opportuno) influiscono sensibilmente sull'esito della storia, se non ricordo male durante la seconda guerra mondiale nella campagna delle Filippine gli americani persero più uomini ed imbarcazioni a causa del maltempo che a causa dei giapponesi…

Un punto contro per me è il fatto che non è un gioco che fai “per caso” in un’oretta, questo lo rende un gioco che chi non ha molto tempo userà poco, ma nel complesso sono soddisfatto del mio acquisto.
Essendo un gioco a turni chi ha in casa spazio a sufficienza per lasciarlo sul tavolo potrebbe sopperire alla lunghezza delle partite lasciandolo montato e giocando uno o più turni ogni volta che se ne ha la possibilità (magari la partita durerà 1 o 2 settimane in questo modo, ma il gioco verrà sfruttato molto di più..), io per esempio mi sono creato delle tabelline di salvataggio apposite, in modo da poter interrompere la partita se non riesco a finirla per tempo e devo smontare tutto.

Riassumendo per me:
Pro: Ambientazione, complessità strategica e del regolamento (a me piace), meccanica di gioco, bilanciamento tra le fazioni, pathos.
Contro: Disparità di esperienza può sbilanciare la partita, forse (ma devo capirlo bene con l’esperienza) la vittoria militare dei PL è troppo rischiosa/difficile da fare, questo riduce un po’ le variabili strategiche dei popoli liberi se non il “semplice” riuscire a distruggere l’anello quanto prima; gli altri contro che vedo (ma di cui ho suggerito possibili soluzioni) sono che è un gioco da programmare, che non si fa “per caso” in un’oretta e trovare nella scatola solo 5 dadi combattimento (piuttosto tirateli fuori da altri giochi ma usatene 10).

PS: On line ci sono anche istruzioni per partite più brevi (scenario “lo scioglimento della compagnia” che fa iniziare la partita nel momento in cui Frodo e Sam si separano dagli altri compagni) e per giocare da soli nelle quali si solo i PL, ombra si muove “in automatico” secondo regole precise, personalmente se giocherò da solo preferirò interpretare i due giocatori simultaneamente.

Scusate la lunghezza del post, spero di esser stato utile…
Offline Giulio1893
Babbano
Babbano

 
Messaggi: 8
Iscritto il: 04 settembre 2018
Goblons: 0.00
Località: Savona provincia
Mercatino: Giulio1893

Re: [IMPRESSIONI] La guerra dell'anello: ha ancora senso?

Messaggioda Signor_Darcy » 6 set 2018, 0:06

Giulio1893 ha scritto:spero di esser stato utile…

Guarda, mi avresti convinto. Se non l’avessi già preso.
Comunque Vlaada sarà un successo.
Offline Signor_Darcy
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
TdG Editor
Tdg Supporter
 
Messaggi: 2607
Iscritto il: 12 ottobre 2012
Goblons: 0.00
Località: Provincia di Como
Utente Bgg: Signor Darcy
Mercatino: Signor_Darcy
Puerto Rico Fan Through the ages Fan Twilight Struggle fan Terra Mystica Fan The Castles of Burgundy Fan Alta Tensione Fan Caylus Fan Carcassonne Fan Io gioco col giallo Il Signore Degli Anelli fan Star Wars fan I viaggi di Marco Polo fan Ovetto Kinder fan Podcast Maker El Grande Fan Glenn More Fan Sono stato alla Gobcon 2018

Re: [IMPRESSIONI] La guerra dell'anello: ha ancora senso?

Messaggioda Najve » 6 set 2018, 11:58

Signor_Darcy ha scritto:
Giulio1893 ha scritto:spero di esser stato utile…

Guarda, mi avresti convinto. Se non l’avessi già preso.


che bello sto gioco... mi è giunta ora l'espansione I Guerrieri della Terra di Mezzo in ITA ed aspetterò l'introvabile Signori della Terra di Mezzo... intanto... dipingo le minia! :ninja:
Offline Najve
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Messaggi: 276
Iscritto il: 10 giugno 2017
Goblons: 0.00
Utente Bgg: Najve
Board Game Arena: Najve
Mercatino: Najve

Re: [IMPRESSIONI] La guerra dell'anello: ha ancora senso?

Messaggioda Badger28 » 6 set 2018, 15:27

Giulio1893 ha scritto:...mentre se si ha il dubbio che si riduca ad un gioco di fortuna a causa dell’alto numero di dadi lanciati e carte e tessere pescate faccio queste due considerazioni:
- Più dadi si lanceranno più probabilmente si avranno risultati coerenti con la statistica (su 600 lanci ci si discosterà poco dall'avere 100 esiti 6, 100 esiti 5 e così via), quindi la fortuna al massimo può essere avere un lancio particolarmente fortunato in un momento più o meno critico, ma la lunghezza e l’ampiezza del gioco daranno probabilmente modo di variare strategia e di recuperare.
- Anche nella realtà eventi non pianificati (come un lancio di dadi andato storto o una carta pescata nel momento opportuno) influiscono sensibilmente sull'esito della storia, se non ricordo male durante la seconda guerra mondiale nella campagna delle Filippine gli americani persero più uomini ed imbarcazioni a causa del maltempo che a causa dei giapponesi…


Porta pazienza, ma visto che ti sei dilungato, ti rispondo almeno su una cosa... sull'argomento "alea" stai un po' banalizzando. Il discorso statistico/probabilistico non regge proprio per il motivo che citi ma sul quale minimizzi: è vero che più si tira meno saranno le deviazioni statistiche, ma il momento in cui riesce il tiro fortunato o sfortunato non è importante in questo gioco, è FONDAMENTALE (quantunque in parte mitigato con vari metodi). Stiamo parlando non solo di tiri durante i combattimenti, ma anche di quelli (TANTI) della Caccia; più le VALANGHE di carte, più (fondamentali!) le tessere Caccia. Tanta, tanta alea. Non discuto sulla bellezza, ma negare che ci sia e abbia un peso importante è una tesi insostenibile :)
...aggiungo anche che certo, un giocatore esperto con un completo neofita vincerà quasi sempre (soprattutto per la conoscenza delle carte), ma rimane uno di quei giochi in cui, giocando tra (davvero) pari livello, non è certo la mossa più ponderata e intelligente a stabilire l'esito, ma la "pesca" o il tiro giusto al momento giusto. E' un american, ci sta sicuramente, ma va detto.
Io sono affascinato dal gioco, ma come dicevo in un post precedente da anni non ci gioco (pur avendo un gruppo permanente) e un motivo ci sarà. Qualcosa non ci ha mai quagliato completamente (in primis cmq sicuramente il fatto che sia di fatto da due).
Offline Badger28
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 421
Iscritto il: 15 marzo 2010
Goblons: 0.00
Località: Padova
Utente Bgg: RickNash
Mercatino: Badger28

Re: [IMPRESSIONI] La guerra dell'anello: ha ancora senso?

Messaggioda Giulio1893 » 6 set 2018, 18:08

Badger28 ha scritto:



Porta pazienza, ma visto che ti sei dilungato, ti rispondo almeno su una cosa... sull'argomento "alea" stai un po' banalizzando. Il discorso statistico/probabilistico non regge proprio per il motivo che citi ma sul quale minimizzi: è vero che più si tira meno saranno le deviazioni statistiche, ma il momento in cui riesce il tiro fortunato o sfortunato non è importante in questo gioco, è FONDAMENTALE (quantunque in parte mitigato con vari metodi). Stiamo parlando non solo di tiri durante i combattimenti, ma anche di quelli (TANTI) della Caccia; più le VALANGHE di carte, più (fondamentali!) le tessere Caccia. Tanta, tanta alea. Non discuto sulla bellezza, ma negare che ci sia e abbia un peso importante è una tesi insostenibile :)
...aggiungo anche che certo, un giocatore esperto con un completo neofita vincerà quasi sempre (soprattutto per la conoscenza delle carte), ma rimane uno di quei giochi in cui, giocando tra (davvero) pari livello, non è certo la mossa più ponderata e intelligente a stabilire l'esito, ma la "pesca" o il tiro giusto al momento giusto. E' un american, ci sta sicuramente, ma va detto.
Io sono affascinato dal gioco, ma come dicevo in un post precedente da anni non ci gioco (pur avendo un gruppo permanente) e un motivo ci sarà. Qualcosa non ci ha mai quagliato completamente (in primis cmq sicuramente il fatto che sia di fatto da due).



Ciao.
Grazie per aver risposto, avevo già letto il tuo commento ed è per questo che ho inserito nel mio quelle due considerazioni…
Non nego che il gioco contenga una componente di aleatorietà (non saprei quantificarla onestamente…) e che in certi momenti possa pesare più che in altri, volevo però mitigare il concetto di ridurre il gioco a solo fortuna, ed ho aggiunto l’esempio della guerra del pacifico per ricordare che la fortuna o gli episodi comunque condizionano la vita reale (un vecchio detto recita “la vita è questione di …., o ce l’hai o te lo fanno”) e personalmente trovo più “reale” ed apprezzo maggiormente un gioco dove la mia strategia può essere avvantaggiata o svantaggiata da episodi fuori dal mio controllo che un gioco dove niente è diverso da quanto pianificato.
Credo molto in realtà sia dovuto anche al carattere di ognuno, c’è chi apprezza l’assenza di aleatorietà, chi un pizzico, chi tanta.. ed affrontando un gioco che non rispecchia i nostri desiderata forse tendiamo ad enfatizzare l’aspetto che non ci piace… e questa è una cosa assolutamente soggettiva (chi detesta l’aleatorietà preferirà gli scacchi, chi la ama testa o croce…)
Tra l’altro ho dato una rapida occhiata su BGG come da link suggerito qualche post fa da Wolframius, c’è una classifica del torneo che organizzano annualmente, non so quanti partecipino ogni anno e quante partite facciano, ma c’è un certo “Magic Geek” che in 9 edizioni ha fatto 4 primi posti ed un secondo (addirittura negli ultimi 3 anni 2 primi ed un secondo) e secondo me questo indica che essendo lui più forte dei suoi avversari riesce a batterli anche in partite dove la fortuna non gli gira a favore… anche perché non credo che i suoi avversari siano proprio dei neofiti…
Detto questo non voglio convincerti della mia opinione sul gioco o su questo specifico aspetto (come credo tu non voglia convincere gli altri della tua), ma apprezzo il confronto di punti di vista differenti perchè reputo importante esprimere le proprie idee per lasciare traccia sul forum di tante percezioni/opinioni diverse ed aiutare chi cerca informazioni per fare una scelta.
Offline Giulio1893
Babbano
Babbano

 
Messaggi: 8
Iscritto il: 04 settembre 2018
Goblons: 0.00
Località: Savona provincia
Mercatino: Giulio1893

Re: [IMPRESSIONI] La guerra dell'anello: ha ancora senso?

Messaggioda Gerald » 6 set 2018, 18:18

La guerra dell'anello è un gioco che non ho mai capito pur riconoscendone la grandezza, troppe regole e sottoregole e poi tutto si decide dopo ore di gioco sul tracciato di mordor dove magari la pesca di un tassello piuttosto che un altro fa la differenza tra vincere o perdere.
Non so non mi ha mai convinto, nonostante abbia fatto di tutto per farmelo piacere, e ho rivenduto sia la prima edizione che la collector's edition.
Offline Gerald
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1286
Iscritto il: 20 luglio 2011
Goblons: 0.00
Mercatino: Gerald

Re: [IMPRESSIONI] La guerra dell'anello: ha ancora senso?

Messaggioda Badger28 » 6 set 2018, 19:09

Giulio1893 ha scritto:Tra l’altro ho dato una rapida occhiata su BGG come da link suggerito qualche post fa da Wolframius, c’è una classifica del torneo che organizzano annualmente, non so quanti partecipino ogni anno e quante partite facciano, ma c’è un certo “Magic Geek” che in 9 edizioni ha fatto 4 primi posti ed un secondo (addirittura negli ultimi 3 anni 2 primi ed un secondo) e secondo me questo indica che essendo lui più forte dei suoi avversari riesce a batterli anche in partite dove la fortuna non gli gira a favore… anche perché non credo che i suoi avversari siano proprio dei neofiti…


Lo so (lo avevo letto) - non saprei darti una spiegazione, può anche darsi che al livello "Gran Maestro Termonucleare Globale" emergano dei tricks pazzeschi che al momento non sono in grado di giudicare. Oppure ai tornei giocano in pochi :pippotto: non lo so davvero. So però che anni fa ci ho giocato tanto, e al livello che avevo raggiunto con gli amici, a decidere le partite erano ormai SEMPRE momenti di particolare sfiga/fortuna.

Detto questo non voglio convincerti della mia opinione sul gioco o su questo specifico aspetto (come credo tu non voglia convincere gli altri della tua), ma apprezzo il confronto di punti di vista differenti perchè reputo importante esprimere le proprie idee per lasciare traccia sul forum di tante percezioni/opinioni diverse ed aiutare chi cerca informazioni per fare una scelta.


Assolutamente, ognuno è libero di vederla come gli pare... anche perchè davvero qui contano molto i gusti.
Offline Badger28
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 421
Iscritto il: 15 marzo 2010
Goblons: 0.00
Località: Padova
Utente Bgg: RickNash
Mercatino: Badger28

PrecedenteProssimo

Torna a [GdT] Giochi da Tavolo, di Carte e altri Giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti