La sindrome del "gioco nuovo"

Discussioni su tutto ciò che circonda il mondo dei giochi e che non trova spazio nelle altre sezioni del forum, come classifiche e collezioni ma anche discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Cippacometa, Sephion, Rage, pacobillo

La sindrome del "gioco nuovo"

Messaggioda blackholexan » 20 mag 2014, 14:40

La domanda che mi/vi pongo è la seguente?

Quanto conta o ha contato per voi/il vostro gruppo l'ordine temporale con cui avete provato un gioco?
Se un gioco lo aveste fatto provare prima di un altro credete che il gradimento sarebbe stato lo stesso? Invertito? Uguale?

E' una cosa che succede in particolare con i giochi con meccanica simile (anche solo apparentemente) e sempre tra giochi della stessa categoria (figli della frase "ma se proprio dobbiamo fare un piazzamento lavoratori, tira fuori Agricola").

Mi è sorta questa questione allacciandomi all'ultima seduta di GdT del sabato pomeriggio. Vi narro gli eventi e gli antefatti.

Antefatto 1: comprai qualche mese fa Concordia a scatola chiusa.
Lo proviamo, piace a tutto il gruppo e anche ad altri cui lo proprongo (neofiti, hardgamer, babbani) insomma a tutti.
Lo abbiamo giocato, lo giochiamo e sono sicuro continueremo a giocarlo molto (siamo a più di 15 partite e considerate mediamente 4 giornate dedicate ai giochi al mese, in 6 mesi sono proprio tante).

Antefatto 2: dopo averlo preso a basso prezzo e usato, propongo Imperial al solito gruppo.
Accoglienza buona (nonostante lo smarrimento iniziale), viene giocato 4 volte con alterne fortune.
Giudizio? Rimandato: piaciuto moltissimo a me (che dovrei farne almeno un'altra in 5 per renderlo definitivo), altri 2 lo vogliono rigiocare per approfondirlo, 2 non ne vogliono neanche sentir parlare.

Il fatto: dopo averlo preso a basso prezzo e usato (aridaje), propongo Antike al medesimo gruppo degli altri due.
Accoglienza tiepida, commenti sarcastici tipo "quindi questo ha preso la ruota di Imperial e i puzzilli di Concordia?" ai quali faccio notare che
a) Antike è dello stesso autore degli altri due
b) è stato realizzato prima di entrambi
c) salvo rotella, puzzilli e meccanica di risoluzione dei combattimenti, non ha in comune una mazza con gli altri 2.
Morale: la partita (unica all'attivo) scorre veloce, senza intoppi, e senza alcun dubbio.
Giudizio (praticamente unanime tranne il mio che tengo in sospeso come al solito fino a quota 5 partite): carino, ma meglio Concordia. Più accessibile di Imperial, ma anche meno fuori dall'ordinario.

N.B.: Aggiungo che ritengo Concordia uno dei 3 titoli migliori che ho acquistato lo scorso anno.

Ora, nella fattispecie, mi chiedo appunto, quanto abbia contato l'ordine in cui abbiamo provato i giochi nell'influenzare i nostri giudizi.
E, anche, se col tempo siano sovvertibili.

Dite la vostra :pippotto:
Offline blackholexan
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2993
Iscritto il: 04 marzo 2010
Goblons: 550.00
Località: Bari
Utente Bgg: blackholexan
Board Game Arena: blackholexan
Yucata: blackholexan
Twitter: Mischievious D
Mercatino: blackholexan
Sei iscritto da 5 anni. Sei nella chat dei Goblins Ho partecipato alla Play di Modena Ho comprato la spilla alla Play 2017

Re: La sindrome del "gioco nuovo"

Messaggioda Tagete » 30 mag 2014, 12:01

E' difficile rispondere e mi spiego meglio,

Uno a cui piace giocare non si dovrebbe far condizionare da giochi precedenti e tende a considerare un gioco per quanto gli piace e per quanto lo diverte, è anche vero che quando giochi ad un gioco che riprende palesemente meccaniche di un altro gioco il paragone arriva e ti faccio un esempio, io non ho mai giocato a TTA e ho giocato invece a Nations che mi è piaciuto molto ma.. mi sarebbe piaciuto così tanto se avessi giocato anche a TTA?
Inevitabilmente l'esperienza ludica di ognuno di noi ci condiziona un pochino e dipende secondo me come sempre da persona a persona, nel mio caso non mi condiziona quasi per niente ma siamo diversi.
Imperial io l'ho giocato per primo e lo trovo meraviglioso, Concordia per secondo e lo trovo molto bello e diverso da Imperial, Navegador l'ho giocato dopo i primi due ed è bellissimo, Antike duellum è bello. Antike aihme non l'ho mai giocato!
Nessun condizionamento come vedi!

Le persone sono diverse e non sempre prevedibili. :snob:

( Ho già detto quant'è bello Imperial? :grin: )

:alcolico:
Volley e Boardgame, cocktail perfetto
Offline Tagete
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1360
Iscritto il: 16 ottobre 2007
Goblons: 0.00
Località: Cesena
Utente Bgg: Saltofloat
Twitter: @saltofloat
Mercatino: Tagete

Re: La sindrome del "gioco nuovo"

Messaggioda blackholexan » 30 mag 2014, 14:54

Io possiedo TtA.
L'ho fatto provare a molti ed è piaciuto ad alcuni.

Gli stessi hanno detto NO a Nations dopo 2 partite, dicendo "meglio TtA francamente"
Offline blackholexan
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2993
Iscritto il: 04 marzo 2010
Goblons: 550.00
Località: Bari
Utente Bgg: blackholexan
Board Game Arena: blackholexan
Yucata: blackholexan
Twitter: Mischievious D
Mercatino: blackholexan
Sei iscritto da 5 anni. Sei nella chat dei Goblins Ho partecipato alla Play di Modena Ho comprato la spilla alla Play 2017

Re: La sindrome del "gioco nuovo"

Messaggioda Lord » 7 giu 2014, 12:22

unica domanda...dove hai preso antike?? :piange:
Offline Lord
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1441
Iscritto il: 06 aprile 2012
Goblons: 0.00
Località: Chieti
Mercatino: Lord

Re: La sindrome del "gioco nuovo"

Messaggioda blackholexan » 9 giu 2014, 8:29

Lord ha scritto:unica domanda...dove hai preso antike?? :piange:


Comprato usato sul Mercatino della Tana.
Ricevuto a mano a Modena.
Gran bel titolo ma che risente di quanto detto sopra :piange:
Offline blackholexan
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2993
Iscritto il: 04 marzo 2010
Goblons: 550.00
Località: Bari
Utente Bgg: blackholexan
Board Game Arena: blackholexan
Yucata: blackholexan
Twitter: Mischievious D
Mercatino: blackholexan
Sei iscritto da 5 anni. Sei nella chat dei Goblins Ho partecipato alla Play di Modena Ho comprato la spilla alla Play 2017

Re: La sindrome del "gioco nuovo"

Messaggioda yoko85 » 9 giu 2014, 10:22

Ricollegandomi a tagete, credo che molto dipenda dalla persona che si siede al tavolo. I piú accaniti giocatori vedranno le minime differenze e le sapranno apprezzare perchè danno spessore ad un titolo e lo differenzoano da altri, magari persone meno avvezze al gioco tenderanno a trovare similitudini nelle macro-strutture del gioco e a sembrargli tutti uguali se gli vengono proposti titoli con meccaniche simili. Io su d me vivo molto questa cosa, rimango molto piú stupito e affascinato da giochi con meccaniche originali piuttosto che giochi con meccaniche molto simili. Questa cosa la sentii molto anni fa tra agricola e stone age, m parvero molto simili alla fin fine e ogni volta che trovo giochi che secondo me son simili faccio una scrematura: "ok ho voglia d giocare con questa meccanica pertabto il gioco che me la fa apprezzare d piú è il seguente..."
Probabilmente questo mio modo d pensare è dovuto ad esigenze economiche e d non eccessiva compulsività ludica
Il ferro battuto diventa acciaio
(Proverbio Cinese)

Se volevo piacere a tutti nascevo Nutella
Offline yoko85
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1846
Iscritto il: 08 aprile 2009
Goblons: 0.00
Località: Cesena, ardente città di Romagna
Mercatino: yoko85

Re: La sindrome del "gioco nuovo"

Messaggioda blackholexan » 9 giu 2014, 10:35

yoko85 ha scritto:Ricollegandomi a tagete, credo che molto dipenda dalla persona che si siede al tavolo. I piú accaniti giocatori vedranno le minime differenze e le sapranno apprezzare perchè danno spessore ad un titolo e lo differenzoano da altri, magari persone meno avvezze al gioco tenderanno a trovare similitudini nelle macro-strutture del gioco e a sembrargli tutti uguali se gli vengono proposti titoli con meccaniche simili. Io su d me vivo molto questa cosa, rimango molto piú stupito e affascinato da giochi con meccaniche originali piuttosto che giochi con meccaniche molto simili. Questa cosa la sentii molto anni fa tra agricola e stone age, m parvero molto simili alla fin fine e ogni volta che trovo giochi che secondo me son simili faccio una scrematura: "ok ho voglia d giocare con questa meccanica pertabto il gioco che me la fa apprezzare d piú è il seguente..."
Probabilmente questo mio modo d pensare è dovuto ad esigenze economiche e d non eccessiva compulsività ludica


Concordo pienamente.
Siamo un gruppo che prova mediamente un gioco nuovo a settimana e forse ci siamo "abituati" al piacere della scoperta.
E di fatto quando 2 giochi condividono molto tendiamo a scartare uno, prediligendo l'altro.

Il "problema" che sottoponevo è che spesso è l'ultimo arrivato a soffrirne, a prescindere che sia un titolo nuovo o meno :piange:
Offline blackholexan
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2993
Iscritto il: 04 marzo 2010
Goblons: 550.00
Località: Bari
Utente Bgg: blackholexan
Board Game Arena: blackholexan
Yucata: blackholexan
Twitter: Mischievious D
Mercatino: blackholexan
Sei iscritto da 5 anni. Sei nella chat dei Goblins Ho partecipato alla Play di Modena Ho comprato la spilla alla Play 2017

Re: La sindrome del "gioco nuovo"

Messaggioda Lord » 9 giu 2014, 19:16

tranquillo se non piace puoi sempre passarlo a me antike :snob: :snob:
Offline Lord
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1441
Iscritto il: 06 aprile 2012
Goblons: 0.00
Località: Chieti
Mercatino: Lord

Re: La sindrome del "gioco nuovo"

Messaggioda yoko85 » 9 giu 2014, 20:56

blackholexan ha scritto:
Il "problema" che sottoponevo è che spesso è l'ultimo arrivato a soffrirne, a prescindere che sia un titolo nuovo o meno :piange:

Beh se prendiamo x corretto quello che abbiamo detto credo che sia giusto pensare che si siano "settati" su quel titolo come "l'originale" e i successivi (vecchio o nuovo) saranno solo emulazioni. Come dicevano i latini: prior tempore pozio iure
Il ferro battuto diventa acciaio
(Proverbio Cinese)

Se volevo piacere a tutti nascevo Nutella
Offline yoko85
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1846
Iscritto il: 08 aprile 2009
Goblons: 0.00
Località: Cesena, ardente città di Romagna
Mercatino: yoko85

Re: La sindrome del "gioco nuovo"

Messaggioda yon » 7 lug 2014, 11:58

Bella domanda.
Mi trovo molto d'accordo con yoko85, è capitato spesso anche a me di fare un pensiero simile. Diciamo che potrei arrivare a suddividere i giochi per tipologia e alla fine scegliere il migliore, che è quello a cui giocherei sempre, cioè che mi offre più varietà e divertimento. Ad esempio, il miglior dungeon crawler, il miglior sparatutto, il miglior piazzamento lavoratori con gestione risorse, il miglior gioco asta e maggioranze...
Il problema è che quando pensi di aver trovato il migliore poi esce un gioco nuovo (o ti fanno scoprire un gioco che non conoscevi) e càpita che si accantonino i vecchi. Problema nel senso che ci rimango male perché mi affeziono molto ai giochi che possiedo e a cui ho giocato parecchio, e poi vederli prendere la polvere mi dispiace.
L'irriverenza conduce alla sconsideratezza V. von Croy
Immagine
Offline yon
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2678
Iscritto il: 10 aprile 2013
Goblons: 20.00
Località: Reggio Emilia
Utente Bgg: YonHQ
Mercatino: yon
HeroQuest Fan Sono un cattivo

Re: La sindrome del "gioco nuovo"

Messaggioda blackholexan » 7 lug 2014, 14:08

yon ha scritto:Bella domanda.
Mi trovo molto d'accordo con yoko85, è capitato spesso anche a me di fare un pensiero simile. Diciamo che potrei arrivare a suddividere i giochi per tipologia e alla fine scegliere il migliore, che è quello a cui giocherei sempre, cioè che mi offre più varietà e divertimento. Ad esempio, il miglior dungeon crawler, il miglior sparatutto, il miglior piazzamento lavoratori con gestione risorse, il miglior gioco asta e maggioranze...
Il problema è che quando pensi di aver trovato il migliore poi esce un gioco nuovo (o ti fanno scoprire un gioco che non conoscevi) e càpita che si accantonino i vecchi. Problema nel senso che ci rimango male perché mi affeziono molto ai giochi che possiedo e a cui ho giocato parecchio, e poi vederli prendere la polvere mi dispiace.


Mi comporto anch'io nella stessa maniera, d'altro canto però rimane il fatto che spessissimo l'ultimo arrivato rischia più del consolidato :snob:
Offline blackholexan
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2993
Iscritto il: 04 marzo 2010
Goblons: 550.00
Località: Bari
Utente Bgg: blackholexan
Board Game Arena: blackholexan
Yucata: blackholexan
Twitter: Mischievious D
Mercatino: blackholexan
Sei iscritto da 5 anni. Sei nella chat dei Goblins Ho partecipato alla Play di Modena Ho comprato la spilla alla Play 2017

Re: La sindrome del "gioco nuovo"

Messaggioda sava73 » 22 lug 2014, 12:33

che dire.. forse semplicemente al tuo gruppo non piacciono i giochi ad alta interazione diretta.
Concordia ne ha poca.
Imperial ne ha un po' di piu', ma non si avverte per il continuo alternarsi alla guida si un paese.
Antike ne ha tanta.

...forse è solo questo. :roll:
In realtà giocare a giochi con le meccaniche "simili" aiuta a capirli prima e a goderne piu' velocemente senza i vari intoppi e problemi che a volte pregiudicano il gradimento di un titolo.
sava73 (goblin Cylon) ultimamente ha giocato a:
Immagine
Offline sava73
Goblin Cylon
Goblin Cylon

Avatar utente
Tdg Super Moderator
TdG Administrator
TdG Organization Plus
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 22274
Iscritto il: 08 agosto 2011
Goblons: 9,623,321,929.00
Località: Roma
Utente Bgg: sava 73
Mercatino: sava73
Sei nella chat dei Goblins Sono un Cylon Ho partecipato alla Play di Modena Alta Tensione Fan Carcassonne Fan Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col verde Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Mi piace la pallavolo Tifo Lazio Io dico PUPINA BONA! Triade, il verde e' troppo verde... Birra fan Breaking Bad fan Food Chain Magnate fan Frush fan Amo la Nutella!!!! Splotten Spellen fan The Walking Dead fan Io faccio il Venerdi GdT! Battlestar Galactica fan Pizza fan Ho sostenuto la tana alla Play 2016 Ho contribuito alla Visibility della Play 2016! Jones 'Incazzoso' Fan! Ho parteciapto al torneo di Clash Royale Podcast Fan Podcast Maker Telegram Fan Ventennale Goblin Chiuso un carrello se ne apre un altro. I love American Io gioco Classico

Re: La sindrome del "gioco nuovo"

Messaggioda blackholexan » 28 lug 2014, 11:40

sava73 ha scritto:che dire.. forse semplicemente al tuo gruppo non piacciono i giochi ad alta interazione diretta.
Concordia ne ha poca.
Imperial ne ha un po' di piu', ma non si avverte per il continuo alternarsi alla guida si un paese.
Antike ne ha tanta.

...forse è solo questo. :roll:
In realtà giocare a giochi con le meccaniche "simili" aiuta a capirli prima e a goderne piu' velocemente senza i vari intoppi e problemi che a volte pregiudicano il gradimento di un titolo.


Potrebbe anche essere ma quello che invece ha colpito è la fluidità del gioco e la snellezza del regolamento.
Navegador (per citare un altro bel titolo di MacGertds) e Concordia hanno un regolamento scritto in maniera ineccepibile, ben strutturato e che si spiega in 2 minuti.

Antike risente del fatto di essere stato il primo con la meccanica della rotella (da qui un regolamento un po' troppo superficiale) mentre Imperial, che una volta giocato si coglie immediatamente, per l'innovatività ha un regolamento scritto abbastanza male.

Credo che a questo i miei compagni di gioco siano si molto sensibili.
Detto questo prossimamente si riprova con entrambi e vediamo come va.

Lo stesso fenomeno, per citare un esempio aggiuntivo, però è accaduto (con un altro gruppo di gioco) con Bora Bora e Castles of Burgundry, che francamente, salvo i dadi e il flavour alla Feld, non hanno granchè in comune, autore a parte.
Offline blackholexan
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2993
Iscritto il: 04 marzo 2010
Goblons: 550.00
Località: Bari
Utente Bgg: blackholexan
Board Game Arena: blackholexan
Yucata: blackholexan
Twitter: Mischievious D
Mercatino: blackholexan
Sei iscritto da 5 anni. Sei nella chat dei Goblins Ho partecipato alla Play di Modena Ho comprato la spilla alla Play 2017


Torna a Chiacchiere e questioni filosofiche inerenti il mondo dei giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Gaspatcho, s83m e 1 ospite