Le caratteristiche di un gioco da tavolo

Discussioni su tutto ciò che circonda il mondo dei giochi e che non trova spazio nelle altre sezioni del forum, come classifiche e collezioni ma anche discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Cippacometa, Sephion, Rage, pacobillo

Le caratteristiche di un gioco da tavolo

Messaggioda nakedape » 8 set 2016, 14:43

Questo thread nasce come conseguenza da questo topic qua:

il-premio-che-vorrei-t88858.html

Mi piacerebbe stilare una lista con il vostro contributo degli elementi di un gioco.
Comincio io:

-Materiali (comprensivo di grafica, miniature, componentistica in genere)
-Profondità Strategica
-Divertimento
[...]
Esistono persone che, con la scusa dell'elitarismo, vorrebbero livellare tutto verso il basso.
E tu innalzati, invece.
Offline nakedape
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 12468
Iscritto il: 21 dicembre 2009
Goblons: 100.00
Località: Sant' Agata Bolognese
Mercatino: nakedape
Sono stato alla Gobcon 2015 Sono stato alla Gobcon 2016 Podcast Maker

Re: Le caratteristiche di un gioco da tavolo

Messaggioda Mik » 8 set 2016, 15:03

Originalità

Chiarezza regole (che altrimenti giochiamo tutti ad un gioco diverso :asd: )

Durata

Peso (vedi bgg)

Curva di apprendimento
Offline Mik
Maestro Goblin
Maestro Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 17039
Iscritto il: 16 luglio 2011
Goblons: 110.00
Località: Venezia
Mercatino: Mik

Re: Le caratteristiche di un gioco da tavolo

Messaggioda nakedape » 8 set 2016, 15:14

Durata e peso però li terrei a parte in quanto credo che siano dei dati neutri.

Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk
Esistono persone che, con la scusa dell'elitarismo, vorrebbero livellare tutto verso il basso.
E tu innalzati, invece.
Offline nakedape
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 12468
Iscritto il: 21 dicembre 2009
Goblons: 100.00
Località: Sant' Agata Bolognese
Mercatino: nakedape
Sono stato alla Gobcon 2015 Sono stato alla Gobcon 2016 Podcast Maker

Re: Le caratteristiche di un gioco da tavolo

Messaggioda nakedape » 8 set 2016, 15:15

E che ne dici di sostituire "curva di apprendimento" con "curva di apprezzamento"?

Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk
Esistono persone che, con la scusa dell'elitarismo, vorrebbero livellare tutto verso il basso.
E tu innalzati, invece.
Offline nakedape
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 12468
Iscritto il: 21 dicembre 2009
Goblons: 100.00
Località: Sant' Agata Bolognese
Mercatino: nakedape
Sono stato alla Gobcon 2015 Sono stato alla Gobcon 2016 Podcast Maker

Le caratteristiche di un gioco da tavolo

Messaggioda Mik » 8 set 2016, 15:19

Mmmhh... Apprezzamento e apprendimento le trovo due cose diverse.

Potrei anche metterci tot partite a capire bene come muovermi in un gioco, ma l'apprezzamento potrebbe sia aumentare che diminuire. Dipende dai gusti.

Magari aumenta perché padroneggiandolo ne capisci le finezze.

O diminuisce perché trovi dei limiti che ti fanno storcere il naso e all'inizio non vedevi.
Offline Mik
Maestro Goblin
Maestro Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 17039
Iscritto il: 16 luglio 2011
Goblons: 110.00
Località: Venezia
Mercatino: Mik

Re: Le caratteristiche di un gioco da tavolo

Messaggioda nakedape » 8 set 2016, 15:22

Esatto, ma a noi servono dei criteri per giudicare negativamente o positivamente un gioco. Un gioco che si fa apprezzare fin da subito è preferibile ad uno che invece si fa apprezza dopo la decima partita. Il ché è diverso dal padroneggiarlo. [GRINNING FACE WITH SMILING EYES]

Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk
Esistono persone che, con la scusa dell'elitarismo, vorrebbero livellare tutto verso il basso.
E tu innalzati, invece.
Offline nakedape
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 12468
Iscritto il: 21 dicembre 2009
Goblons: 100.00
Località: Sant' Agata Bolognese
Mercatino: nakedape
Sono stato alla Gobcon 2015 Sono stato alla Gobcon 2016 Podcast Maker

Re: Le caratteristiche di un gioco da tavolo

Messaggioda nakedape » 8 set 2016, 15:23

E infatti aggiungiamo

Longevità

Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk
Esistono persone che, con la scusa dell'elitarismo, vorrebbero livellare tutto verso il basso.
E tu innalzati, invece.
Offline nakedape
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 12468
Iscritto il: 21 dicembre 2009
Goblons: 100.00
Località: Sant' Agata Bolognese
Mercatino: nakedape
Sono stato alla Gobcon 2015 Sono stato alla Gobcon 2016 Podcast Maker

Le caratteristiche di un gioco da tavolo

Messaggioda Mik » 8 set 2016, 15:27

Allora ok :approva:

In questo caso userei un termine più chiaro e immediato, tipo velocità di apprezzamento.

Ma come la metti per qui giochi che seguono una parabola inversa?

Ossia li apprezzi velocemente, ma dopo qualche partita hanno detto tutto quel che avevano da dire e cadono?

Il gioco ideale dovrebbe apprezzersi velocemente e salire dopo varie partite in cui si impara a padroneggiarlo per poi stabilizzarsi.
Offline Mik
Maestro Goblin
Maestro Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 17039
Iscritto il: 16 luglio 2011
Goblons: 110.00
Località: Venezia
Mercatino: Mik

Re: Le caratteristiche di un gioco da tavolo

Messaggioda eleanti » 8 set 2016, 15:47

Non ho capito se il contributo deve essere relativo solo a quegli elementi che è possibile , per quanto oggettivi si possa essere, giudicare con un voto matematico.
Il vero vincitore di un gioco non è chi arriva primo, ma chi si diverte di più (cit.)
Offline eleanti
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1287
Iscritto il: 16 gennaio 2015
Goblons: 110.00
Località: Milano
Utente Bgg: eleanti
Mercatino: eleanti
Sono stato alla Gobcon 2016 Splotten Spellen fan

Re: Le caratteristiche di un gioco da tavolo

Messaggioda nakedape » 8 set 2016, 16:04

Mik ha scritto:Allora ok :approva:

In questo caso userei un termine più chiaro e immediato, tipo velocità di apprezzamento.

Ma come la metti per qui giochi che seguono una parabola inversa?

Ossia li apprezzi velocemente, ma dopo qualche partita hanno detto tutto quel che avevano da dire e cadono?

Il gioco ideale dovrebbe apprezzersi velocemente e salire dopo varie partite in cui si impara a padroneggiarlo per poi stabilizzarsi.

Beh, dai dopo è appunto una questione di tenuta e cioè di longevità.

Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk
Esistono persone che, con la scusa dell'elitarismo, vorrebbero livellare tutto verso il basso.
E tu innalzati, invece.
Offline nakedape
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 12468
Iscritto il: 21 dicembre 2009
Goblons: 100.00
Località: Sant' Agata Bolognese
Mercatino: nakedape
Sono stato alla Gobcon 2015 Sono stato alla Gobcon 2016 Podcast Maker

Re: Le caratteristiche di un gioco da tavolo

Messaggioda nakedape » 8 set 2016, 16:08

eleanti ha scritto:Non ho capito se il contributo deve essere relativo solo a quegli elementi che è possibile , per quanto oggettivi si possa essere, giudicare con un voto matematico.

Non sono sicuro di capire a cosa tu ti stia riferendo. In generale vorrei comporre un elenco delle caratteristiche a cui possiamo conferire un valore negativo o positivo di un gioco.
Ad esempio la durata non è una caratteristica che ci interessa perché è una caratteristica di design, mentre la chiarezza delle regole ci interessa perché nessuno sceglierebbe un gioco con le regole poco chiare. Ergo è un valore su cui noi esprimiamo un giudizio.

Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk
Esistono persone che, con la scusa dell'elitarismo, vorrebbero livellare tutto verso il basso.
E tu innalzati, invece.
Offline nakedape
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 12468
Iscritto il: 21 dicembre 2009
Goblons: 100.00
Località: Sant' Agata Bolognese
Mercatino: nakedape
Sono stato alla Gobcon 2015 Sono stato alla Gobcon 2016 Podcast Maker

Re: Le caratteristiche di un gioco da tavolo

Messaggioda Sportacus » 8 set 2016, 16:29

nakedape ha scritto:Ad esempio la durata non è una caratteristica che ci interessa perché è una caratteristica di design


A leggere il 3d su Star Wars Rebellion ladurata (3-5 ore) è proprio il fattore che più contribuisce al mancato acquisto del gioco.
In qualche modo la durata influisce, non poco, nella percezione e nel giudizio di un gioco. Per tanti se un gioco non dura massimo un'ora non è un bel gioco....

Magari puoi considerare la variabile "scorrere del tempo" da 1 "mamma questo gioco non termina mai" a 10 "ne faccio subito un'altra partita anche se è mezzanotte e gioco da 3 ore perchè il tempo passa in fretta".
The basic tool for the manipulation of reality is the manipulation of words. If you can control the meaning of words, you can control the people who must use the words.
(How To Build A Universe That Doesn't Fall Apart Two Days Later, 1978)
Offline Sportacus
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2154
Iscritto il: 13 agosto 2011
Goblons: 10.00
Località: Portici (NA)
Mercatino: Sportacus
Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins

Re: Le caratteristiche di un gioco da tavolo

Messaggioda nakedape » 8 set 2016, 16:32

Dici?
Eppure mi sembra una caratteristica che per qualcuno è neutra per altri è positiva e per altri negativa.
Al contrario di originalità e di chiarezza di regolamento che invece sono positive per chiunque.

Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk
Esistono persone che, con la scusa dell'elitarismo, vorrebbero livellare tutto verso il basso.
E tu innalzati, invece.
Offline nakedape
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 12468
Iscritto il: 21 dicembre 2009
Goblons: 100.00
Località: Sant' Agata Bolognese
Mercatino: nakedape
Sono stato alla Gobcon 2015 Sono stato alla Gobcon 2016 Podcast Maker

Re: Le caratteristiche di un gioco da tavolo

Messaggioda Sephion » 8 set 2016, 16:33

nakedape ha scritto:Esatto, ma a noi servono dei criteri per giudicare negativamente o positivamente un gioco. Un gioco che si fa apprezzare fin da subito è preferibile ad uno che invece si fa apprezza dopo la decima partita. Il ché è diverso dal padroneggiarlo. [GRINNING FACE WITH SMILING EYES]

Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk


Questo implica però giocare più volte ad un gioco prima di poterlo votare. Se la catalogazione che richiedi adesso intendi utilizzarla nella tua proposta di calcolo di punteggio per il premio (il-premio-che-vorrei-t88858.html) appesantirebbe di molto la votazione.

Cerco di spiegarmi meglio: penso che pochi abbiano la possibilità di approfondire a fondo diversi giochi. Le situazioni più comuni sono (considerando gente che gioca regolarmente)
1) ogni volta prova un gioco nuovo
2) gioca spesso agli stessi giochi

Trovo difficile che si riesca a fare 10 partite a molti giochi diversi. Quindi A) ogni giurato potrebbe votare solo i giochi che ha provato (ma a mio avviso falserebbe un po' il voto se non tutti i giurati votano gli stessi giochi) oppure B) questa categoria la applichi solo ad un premio "popolare" dove hai un numero di voti maggiore rispetto a quello di una giuria.

Tornando invece al discorso di apertura io manterrei come caratteristiche:

- originalità (anche qua, molto soggettivo, servirebbe un metro di giudizio, esempio: questo gioco ha introdotto meccaniche nuove? ha introdotto novità in qualche meccanica? esempio la ruota di tzol'kin)
- profondità strategica/profondità tattica
- divertimento
- influenza dell'alea
- qualità dei materiali
- scalabilità (ma anche qua servirebbero molteplici partite)
- complessità/ semplicità di apprendimento (di nuovo, fattore molto soggettivo. Per questo ci si potrebbe basare sulla chiarezza del regolamento come uno dei possibili metri di giudizio)

Poi metterei a parte un campo "altre informazioni" con dimensioni gioco (piccolo, medio, grande, non misure effettive ovviamente ;) ), peso, anno di pubblicazione, meccaniche principali.
I know I was born and I know that I'll die, but in between is mine.

Aiutaci a creare il gioco della Tana dei Goblin!
http://www.goblins.net/phpBB3/la-tana-d ... 61-90.html

Immagine
Offline Sephion
Saggio
Saggio

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Organization
 
Messaggi: 2327
Iscritto il: 27 novembre 2011
Goblons: 20.00
Località: Fiumicello (UD)
Mercatino: Sephion
Sei iscritto da 5 anni. Sono un Goblin Ho partecipato alla Play di Modena Berserk fan Birra fan Playstation fan Cloud Strife fan Ventennale Goblin

Le caratteristiche di un gioco da tavolo

Messaggioda Mik » 8 set 2016, 16:36

nakedape ha scritto:
Mik ha scritto:Allora ok :approva:

In questo caso userei un termine più chiaro e immediato, tipo velocità di apprezzamento.

Ma come la metti per qui giochi che seguono una parabola inversa?

Ossia li apprezzi velocemente, ma dopo qualche partita hanno detto tutto quel che avevano da dire e cadono?

Il gioco ideale dovrebbe apprezzersi velocemente e salire dopo varie partite in cui si impara a padroneggiarlo per poi stabilizzarsi.

Beh, dai dopo è appunto una questione di tenuta e cioè di longevità.

Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk


Non avevo visto la risposta prima (probabilmente ci siamo sovrapposti).

Ma ti chiedo. La longevità, misura per quanto un gioco è divertente, o la sua varietà? (E' proprio una domanda, in quanto è un fattore che considero poco).

Tornando all'esempio di prima, potresti avere un gioco divertente all'inizio, con molti scenari diversi, ma che dopo due ti stanchi di giocare.

Quindi velocità di apprezzamento e longevità... Ma che uno si stufa di giocare dopo due partite.

O giochi come Time Stories che, a quel che leggo, ci si diverte da subito ma hanno pochi scenari. Ma il divertimento in questi è sempre alto.
Offline Mik
Maestro Goblin
Maestro Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 17039
Iscritto il: 16 luglio 2011
Goblons: 110.00
Località: Venezia
Mercatino: Mik

Prossimo

Torna a Chiacchiere e questioni filosofiche inerenti il mondo dei giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: The_LoneWolf e 1 ospite