Lo strerss della scuola

Discussioni su tutto ciò che circonda il mondo dei giochi e che non trova spazio nelle altre sezioni del forum, come classifiche e collezioni ma anche discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Cippacometa, Sephion, Rage, pacobillo

Lo strerss della scuola

Messaggioda Necros » 13 set 2005, 21:34

Mammamia come langue questo forum...non vedo un post nouvo da mesi!


In qualunque caso:

le scuole sono ricominciate e molti dei gobli più piccoli(rispetto ad altri ) se ne tornano nelle loro aule con le cartelline(con dentro vocabolari da 200Kg) sulle spalle, tanto per sapere: voi come prendevate\prendete la scuola...insomma a me quell'edificio non mi ha mai ispirato serenità o ma solamente stress..basta vedere i miei nervi...
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00
Mercatino: Necros

Messaggioda Aiyvann » 13 set 2005, 23:22

Per quanto mi riguarda, la scuola la prendevo come un dovere... cercavo di fare le cose al meglio impegnandomi, anche se odiavo quell'ambiente... e ora che sono fuori mi sento moooooolto più libero!
Se posso darti un consiglio, non iniziarti a rodere il fegato già adesso, perchè altrimenti quando sarai già sotto natale inizierai ad avverire istinti omicidi :twisted:
Prendila con calma per ora... fa passare lo stress da ripresa dei primi giorni, e tra due settimane avrai già ripreso il ritmo e ti lamentarai di meno
L'esperienza è l'insegnante più difficile: prima ti fa l'esame, poi ti spiega la lezione!
Offline Aiyvann
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 3643
Iscritto il: 24 luglio 2004
Goblons: 330.00
Località: Ferrara (città delle biciclette e delle buche)
Mercatino: Aiyvann

Messaggioda mork » 14 set 2005, 7:54

Sarei ipocrita se dicessi "amavo andare a scuola"!
Penso che nessuno in linea di masima sia consapevole che il tempo che trascorre a scuola, soprattutto se preludio ad una attività lavorativa, è uno dei più belli e spensierati.
comunque lo "strerss" come dici tu non l'ho mai avuto. Sarà perchè sono sempre riuscito bene con voti alti, sarà perchè non avevo paura di essere interrogato o perchè chisà, sta di fatto che ci sono sempre andato con un animo abbastanza neutrale.
Auguri agli studenti. :grin:
MORK

A Roma, la serata ludica è:
THE GOLDEN RULE
Offline mork
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4595
Iscritto il: 31 marzo 2004
Goblons: 470.00
Località: Roma - De Sanctis Villa
Mercatino: mork

Messaggioda eddie » 14 set 2005, 14:49

...stress? STRESS? e chi l'ha mai provato.........dico solo che i momenti più belli dell'anno scolastico erano quelli in cui avevo la febbre
Sì, stavo seduto a mangiarmi la focaccina, a bermi il caffé e a ripassare l'accaduto nella mia mente quando ho avuto quello che gli alcolisti definiscono il momento di lucidità
Offline eddie
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2240
Iscritto il: 08 gennaio 2005
Goblons: 0.00
Località: roma(caput mundi)
Mercatino: eddie

Messaggioda Galdor » 14 set 2005, 15:23

Stress? Macchè! La scuola va presa dal punto di vista giusto: una fabbrica di insegnamenti che ti sono e ti saranno utili, sopratutto per tenere allenata la capocchia! :grin:
I miei anni di liceo li ho vissuti con assoluta serenità, forse anche perchè ero circondato da amici che la pensavano come me.. ;)
Offline Galdor
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Reviewer
Top Uploader 2 Star
 
Messaggi: 4864
Iscritto il: 15 dicembre 2003
Goblons: 1,600.00
Località: Isengard (Pisa)
Mercatino: Galdor

Messaggioda Zollone » 14 set 2005, 16:50

Stress a scuola? 8-O Aspetta di iniziare a lavorare! ;)
Non mi dispiaceva andare a scuola, stavo bene con i miei compagni, amavo i miei prof. 8-O :?: 8-O , mi correggo rispettavo i miei prof, tranne uno stramal.....issimo prof. di matematica, il quale mi ha insegnato a non studiare la sua materia per 5 anni. Mi trovavo immancabilmente a fine anno con un'unica materia con un bel 4 in pagella.
:cry:
Offline Zollone
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 1350
Iscritto il: 12 aprile 2005
Goblons: 710.00
Località: Piombino (LI)
Mercatino: Zollone

Messaggioda eddie » 14 set 2005, 20:21

Galdor ha scritto:Stress? Macchè! La scuola va presa dal punto di vista giusto: una fabbrica di insegnamenti che ti sono e ti saranno utili, sopratutto per tenere allenata la capocchia! :grin:
I miei anni di liceo li ho vissuti con assoluta serenità, forse anche perchè ero circondato da amici che la pensavano come me.. ;)

il ragionamento non fa una grinza nel tuo caso....!voglio dire... gli amici la pensavano come te, e non in amniera diversa...ma soprattutto tu riuscivi a concepire gli insegnamenti come utili......personalmente apparte 2 o 3 materie il resto che lo facessi o meno non mi cambierebbe di certo la vita.......poi sono opinioni, dipendenti dalla singola persona
Sì, stavo seduto a mangiarmi la focaccina, a bermi il caffé e a ripassare l'accaduto nella mia mente quando ho avuto quello che gli alcolisti definiscono il momento di lucidità
Offline eddie
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2240
Iscritto il: 08 gennaio 2005
Goblons: 0.00
Località: roma(caput mundi)
Mercatino: eddie

Messaggioda mork » 14 set 2005, 23:53

eddie ha scritto:
Galdor ha scritto:Stress? Macchè! La scuola va presa dal punto di vista giusto: una fabbrica di insegnamenti che ti sono e ti saranno utili, sopratutto per tenere allenata la capocchia! :grin:
I miei anni di liceo li ho vissuti con assoluta serenità, forse anche perchè ero circondato da amici che la pensavano come me.. ;)

il ragionamento non fa una grinza nel tuo caso....!voglio dire... gli amici la pensavano come te, e non in amniera diversa...ma soprattutto tu riuscivi a concepire gli insegnamenti come utili......personalmente apparte 2 o 3 materie il resto che lo facessi o meno non mi cambierebbe di certo la vita.......poi sono opinioni, dipendenti dalla singola persona


Vorrei sottolineare l'argomento in questione. Io, che tra l'altro vengo da una scuola tecnica (ragioneria), ho sempre pensato, penso e penserò che in linea di massima non esistono materie che ti saranno utili ed altre no. In effetti tutte le materie servono a prepararti la forma mentis e darti quel bagaglio di consocenze generali che saranno le fondamenta dell'individuo che ognuno di noi si appresta a diventare, durante gli anni di scuola.
Quindi è importante seguirle tutte, sinceramente non posso dire tutte con passione, ma comunque non snobbarle a priori.
Certo qualcuno obietterà che le materie tecniche hanno più possibilità di trovare un riscontro nella vita futura ed altre no.
In tutta verità io questa netta divisione non l'ho mai trovata nel passaggio tra la scuola ed il mondo del lavoro.
Figurarsi che io avevo studiato Tecnica Bancaria e Ragioneria sia al liceo che all'università, poi sono entrato a lavorare in una banca ed ho capito che è tutta un'altra cosa. 8-O
Meditate, gente, meditate! :grin:
MORK

A Roma, la serata ludica è:
THE GOLDEN RULE
Offline mork
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4595
Iscritto il: 31 marzo 2004
Goblons: 470.00
Località: Roma - De Sanctis Villa
Mercatino: mork

Messaggioda Galdor » 15 set 2005, 0:26

mork ha scritto:ho sempre pensato, penso e penserò che in linea di massima non esistono materie che ti saranno utili ed altre no. In effetti tutte le materie servono a prepararti la forma mentis e darti quel bagaglio di consocenze generali che saranno le fondamenta dell'individuo che ognuno di noi si appresta a diventare, durante gli anni di scuola.
Quindi è importante seguirle tutte, sinceramente non posso dire tutte con passione, ma comunque non snobbarle a priori.

Esatto: infatti io ho sempre snobbato matematica e fisica (avendo fatto il classico e poi giurisprudenza) e ora me ne pento amaramente!! :cry:
Offline Galdor
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Reviewer
Top Uploader 2 Star
 
Messaggi: 4864
Iscritto il: 15 dicembre 2003
Goblons: 1,600.00
Località: Isengard (Pisa)
Mercatino: Galdor

Messaggioda genluvi » 15 set 2005, 14:21

A dire il vero la scuola un po' mi manca, non tanto per lo studio (quello era un vero stress: in confronto l'università è una passeggiata), ma per l'ambiente. Nella mia scuola si stava molto bene, avevamo tutti un buonissimo rapporto con gli insegnanti che, fra l'altro, erano anche molto bravi. Mi rendo conto però che non è sempre così, ho cambiato scuola anche io, infatti, dopo 2 anni d'inferno in un altro liceo.

Non tornerei indietro, ma sono felice degli anni che ho passato a scuola e conservo dei bellissimi ricordi, non che una buona preparazione che mi è stata utile all'università.

Come mi sentivo quando cominciava la scuola? Avevo sempre voglia di tornare, il primo mese ero entusiasta, stavo sempre al passo...poi ...bhe verso novembre avevo già voglia di vacanza! Studiavo davvero troppo :o)
La via [...] mi piaceva, ma mi era ancora spiacevole passare per le sue strettoie.
- S. Agostino, Le Confessioni -
Offline genluvi
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 436
Iscritto il: 14 gennaio 2005
Goblons: 0.00
Località: Venezia
Mercatino: genluvi

Messaggioda Dera » 15 set 2005, 14:37

Personalmente non rimpiango per niente la scuola. Nonostante fossi un pò secchiona :lol: soprattutto i primi anni, ho sempre odiato l'obbligo, l'idea che i prof potevano interrogarti così, perchè gli girava. L'università è N volte meglio ;)

Comunque ero sempre contenta quando riniziava l'anno, partivo ogni volta con entusiasmo perchè alla fine l'estate mi veniva a noia 8)
Offline Dera
Goblin OffTopicus
Goblin OffTopicus

Avatar utente
TdG Moderator
 
Messaggi: 1350
Iscritto il: 29 settembre 2003
Goblons: 80.00
Località: Nodica city (Pi)
Mercatino: Dera

Messaggioda eddie » 15 set 2005, 14:40

Galdor ha scritto:
mork ha scritto:ho sempre pensato, penso e penserò che in linea di massima non esistono materie che ti saranno utili ed altre no. In effetti tutte le materie servono a prepararti la forma mentis e darti quel bagaglio di consocenze generali che saranno le fondamenta dell'individuo che ognuno di noi si appresta a diventare, durante gli anni di scuola.
Quindi è importante seguirle tutte, sinceramente non posso dire tutte con passione, ma comunque non snobbarle a priori.

Esatto: infatti io ho sempre snobbato matematica e fisica (avendo fatto il classico e poi giurisprudenza) e ora me ne pento amaramente!! :cry:

...il discorso dell'utilità della amteria si riferisce appunto a ciò che si intende fare dopo il liceo...partendo dal presupposto che tutte le materie sviluppano una forma mentis in egual maniera, pechè devo studiare latino e arte che so per certo non mi serviranno mai nella vita(io sono l'opposto di galdor,non sto facendo un discorso in assoluto ma nello specifico)
Sì, stavo seduto a mangiarmi la focaccina, a bermi il caffé e a ripassare l'accaduto nella mia mente quando ho avuto quello che gli alcolisti definiscono il momento di lucidità
Offline eddie
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2240
Iscritto il: 08 gennaio 2005
Goblons: 0.00
Località: roma(caput mundi)
Mercatino: eddie

Messaggioda Gwaihir » 15 set 2005, 15:54

eddie ha scritto:...il discorso dell'utilità della amteria si riferisce appunto a ciò che si intende fare dopo il liceo...partendo dal presupposto che tutte le materie sviluppano una forma mentis in egual maniera, pechè devo studiare latino e arte che so per certo non mi serviranno mai nella vita(io sono l'opposto di galdor,non sto facendo un discorso in assoluto ma nello specifico)


Non è vero.
Innanzitutto tu non sai cosa farai dopo il liceo, puoi cambiare idea all'ultimo momento.
Inoltrela forma mentis creata è diversa a seconda della materia.
La matematica e il latino servono ad impostare un modo di ragionare secondo logica, che sarebbe utile a moltissime persone, indipendentemente dall'attivtà che svolgono, anche perché nel lavoro non applicherai fedelmente ciò che hai studiato ed avrai sempre da imparare. Quello che ti distinguerà sarà propr la forma mentis acquisita con lo studio, che con l'università si specializzerà nel settore scelto.
The Eagle Goblin
Offline Gwaihir
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2925
Iscritto il: 24 marzo 2004
Goblons: 580.00
Località: Roma
Mercatino: Gwaihir

Messaggioda Falcon » 15 set 2005, 16:12

Io ad esempio andavo bene (o meglio, me la cavavo) in latino, ma la matematica mi facceva schifo... e me lo fa tutt'ora! immagino sia la mia anima romantica ed elfica, ma le materie scientifiche ho iniziato a non sopportarle più dalla prima superiore... con conseguente inabissamento di voti. Che poi fossi uno svogliato in genere è un'altra storia. Eppure nonostante la mia scarsa preparazione, la scuola non mi ha mai stressato troppo, anche se non me la sono mai goduta (però quel periodo di vita era fantastico!).

"E in ogni caso non abbandonate il tavolo da gioco, perché il giorno che lo farete la festa sarà finita e sarete diventati, inesorabilmente, vecchi." (Dostoevskij)

Offline Falcon
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
Top Uploader
 
Messaggi: 5488
Iscritto il: 09 gennaio 2005
Goblons: 3,384.00
Località: Senigallia (An)
Mercatino: Falcon
Sono stato alla Gobcon 2015 Ho partecipato alla Play di Modena Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col verde Ho sostenuto la tana alla Play 2016 Ventennale Goblin

Messaggioda fairy » 15 set 2005, 16:28

a essere sincera mi mancano le bigiate da scuola e la compagnia quotidiana di poche(pochissime) mie compagne di classe..I primi anni erano iniziati benino a livello di studio, ma la relazione con i compagni era molto surperficiale...troppo fighettini per i miei gusti..ma quelli di milano sono un pò tutti così..Lo stress stava nelll'essere preparata 5 ore su 6 per 6 giorni alla settimana in tutte le materie..sembra sempre che allo psico non si faccia mai niente,ma le mie prof. erano molto rigorose...e si è visto alla maturità quanto ci volevano bene..le antipatie sono venute fuori..fortuna non per me! 8)
..perchè il sogno più vero è quello più distante dalla realtà,
quello che vola via senza bisogno di vele, nè di vento..
Hugo Pratt

www.ancestrale.it
Offline fairy
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 629
Iscritto il: 29 gennaio 2005
Goblons: 0.00
Località: nella terra di mezzo tra bergamo e milano
Mercatino: fairy

Prossimo

Torna a Chiacchiere e questioni filosofiche inerenti il mondo dei giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti