Switch to full style
Discussioni generali sui giochi da tavolo, di carte (non collezionabili/LCG) o altri tipi di gioco che non hanno un Forum dedicato. Indicate sempre il gioco di cui parlate nel titolo dei vostri post e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum, come la guida per l'uso dei TAG nelle discussioni.
Rispondi al messaggio

[IMPRESSIONI] Lords Of Hellas

22 mar 2018, 14:12

Recuperata copia retail (solo il base quindi). Sono riuscito a fare ieri una partita in 2 giocatori, quindi non al top delle possibilità di gioco. Vi sparo qui le mie prime impressioni.

Materiali:
Sono letteralmente basito dalla qualità generale del titolo. Veramente ottima.
Dove normalmente ci sarebbero stati token in cartoncino per segnalare il controllo territorio qui ci sono dischetti in plastica incisi col simbolo della fazione/eroe.
Le carte sono spesse e di ottima qualità.
Le board giocatori (componibili eroe+fazione) sono di ottimo cartoncino.
La board è bellissima e utilizza una funzione grafica che a me piace molto (e che pochi giochi sfruttano), cioè ha al suo interno gli spazi per le carte e i vari componenti. Alcune regioni sono così grandi da risultare forse un poco dispersive, ma meglio avere molto spazio che troppo poco.
Le miniature sono MERAVIGLIOSE.
Ho visto veramente pochi giochi avere un livello simile. Rivaleggia tranquillamente con quelle CMON, forse a tratti le supera pure nei dettagli e nel design.
Persino i soldati e i preti, le miniature più piccole del gioco, sono fantastici. Scolpiti in modo diverso rispetto alla fazione (in quanti avrebbero usato solo 2 sculture diverse ma colorate diversamente?) e pieni di dettagli.
In tutto questo una piccola nota: avere materiali così ottimi fa risaltare in senso negativo i templi, realizzati nel base con semplici standee in cartoncino.
Bisogna però tenere in conto che uscirà anche una espansione con tutte le strutture 3D, e mai come in questo gioco ritengo siano molto utili, se non necessarie, in particolare quelle delle città. Questo perchè è possibile mettere un oplita in difesa della città, ma al momento questo significa solo relegare uno dei soldati in una posizione specifica della zona della regione (sopra il disegno della città), cosa di cui si può perdere il riferimento con un qualsiasi spostamento anche involontario (qua avevo uno in difesa oppure no?).

Ambientazione:
Si sente da morire :D Può non piacere l'idea della connotazione ipertecnologica fusa ai miti classici, ma ieri quando ho mandato il mio Ercole a risolvere prima la quest di Atlante e poi quella delle stalle del Re Augia non ho potuto fare a meno di godere non poco :asd:

Gameplay:
Come ho premesso è stata una partita in 2, modalità che richiede diversi tweak previsti dai designer e che han regalato comunque una bellissima esperienza (spoiler! XD).
Normalmente le condizioni di vittoria sono 4: controllare 5 regioni con templi, controllare una regione con un monumento per 3 turni, controllare 2 terre (conglomerato di più regioni), uccidere 3 mostri.
In 2 giocatori viene ignorata la condizione sul monumento e le terre da controllare sono 3, in più c'è anche un'altra modifica su un aspetto di gioco molto intelligente.
Ogni regione può avere una città e/o una fonte per costruire un tempio. Le città generano truppe e son più facili da difendere. Ogni regione ha una difesa base da neutrale che viene soppiantata dalla difesa che lascerà il proprietario della regione una volta conquistata (se prendo una regione neutrale con difesa 5 e poi non ci lascio truppe dentro me la possono prendere anche solo con un oplita).
I 4 eroi a disposizione sono asimmetrici e col passare della partita le loro differenze possono farsi più profonde o assottigliarsi in base alle decisioni dei giocatori (ma entro certi limiti ovviamente).
Elena tende ad essere un pg molto incentrato sulla difesa dei territori e parte con 1 artefatto bonus.
Achille sulla conquista dei territori e parte con più speed.
Perseo sulla rapidità di spostamento e parte con 1 segnalino gloria.
Ercole sull'uccisione dei mostri e completamento quest e parte con 2 di forza.
In ogni turno i giocatori hanno la possibilità di fare tutte le azioni regolari (1 sola volta ognuna però) ed 1 azione speciale.
Le regolari sono:
-Muovere un numero di opliti pari alla leadership dell'eroe da un numero qualsiasi di regioni adiacenti ad una obiettivo.
- Pregare -> prendere un prete dalla propria board e posizionarlo su uno slot disponibile sotto ad un monumento a scelta per sbloccarne gli effetti (aumento permanente caratteristica eroe + altri).
- usare artifatti
- Muovere eroe del suo valore di speed
Le speciali sono:
- Prepararsi -> scegli 2 tra curare una ferita all'eroe, pescare una carta, reclutare 1 olpita
- Costruire tempio -> costruisci un tempio in una regione che controlli con una fonte ed acquisisci un prete sulla board
- Caccia -> attacchi un mostro
- Reclutare -> tutte le città che controlli generano 2 opliti, sparta ne genera 4
- Usurpare -> se l'eroa ha il segnalino gloria del colore della regione in cui si trova può usurpare il trono ad un avversario prendendo il controllo del territorio e facendo fuggire le truppe avversarie, in più genera un olpita in quella zona.
- Marciare -> spostare un qualsiasi numero di truppe da una regione ad una adiacente.

Quando il giocatore sceglie una azione speciale ci mette sopra un segnalino per indicare che non potrà usare più quella azione finchè qualcuno non userà l'azione speciale...

- Costruire monumento -> sblocca la fine del turno. Il giocatore costruisce un livello di un monumento a scelta, tutti i giocatori perdono i preti posizionati a pregare nei monumenti (non tornano sulla board ma nella riserva), solo chi ha costruito prende un numero di preti da mettere sulla propria board pari ai templi posseduti, tutti i giocatori sbloccano le azioni speciali già utilizzate ed inizia la fase di spostamento dei mostri e la fase evento. (in 2 giocatori chi sceglie questa azione speciale può prima rifare una azione speciale già fatta).

La fase spostamento mostri attiva i mostri presenti sulla board, facendoli spostare ed attaccare.
La fase evento sblocca nuove quest, evoca nuovi mostri o fa evolvere quelli presenti.

I mostri si combattono usando le carte combattimento con un bellissimo meccanismo di collezione simboli / push your luck che coinvolge anche il giocatore alla sx che deciderà gli attacchi del mostro.
Le quest si completano con un meccanismo basato sul tenere occupato l'eroe per un numero di turni inversamente proporzionale alle richieste della quest. Una quest ha 3 livelli di richiesta, se un eroe soddisfa il terzo livello risolve la quest subito, se invece soddisfa solo il primo perderà altri 2 turni per completarla.

Quest e mostri danno i segnalini gloria della regione in cui si svolgono.

La costruzione di templi attiva (in turni diversi in base alla carta templi pescata ad inizio partita) un draft di carte benedizione, essenzialmente dei bonus passivi anche molto potenti.
La costruzione del tempio di delfi sblocca solo per chi riesce a costruirlo un effetto speciale (che dipende sempre dalla carta).

Chi controlla una regione con un monumento prende anche l'artefatto di quel dio.

Il combattimento tra truppe avviene sfruttando sempre le carte combattimento. Ogni oplita conferisce 1 punto combattimento. Un oplita fortificato +2 (+4 se sta a Sparta). A partire dal giocatore in difesa ogni giocatore può giocare 1 carta combattimento o passare. Se passa non potrà più giocare carte in questo combattimento. Le carte giocate conferiscono un bonus di attacco ed alcuni poteri particolari. Le carte più forti però uccidono 1 o più truppe di chi le utilizza.
Chi perde uccide una sua truppa (più quelle perse per le carte) e deve ritirarsi in una regione neutrale o propria adiacente.


Impressioni:

DANNATAMENTE BELLO
Ovvio parliamo di impressioni dopo una sola partita ma mi (ci) ha veramente preso. Prima volta in vita mia che sento la fregola di avere tutte le espansioni XD
Bellissima la parte di attacco dei mostri. Non credevo perchè alla fine si tratta di trovare e pescare le carte giuste, ma bisogna gestire bene la mano (le carte sono le stesse che poi potrai usare per difenderti o attaccare nelle regioni) e capire quando fermarsi per evitare di lasciare un mostro morente in giro per la mappa che può diventare facile preda di altri giocatori.
Le quest sono essenzialmente "flavour", visto che si tratta di possibilità di ottenere caratteristiche one-shot e segnalini gloria tenendo l'eroe occupato. Ma comunque fanno "ambiente" :D
I segnalini gloria sono un meccanismo moooolto intrigante. Averlo ti permette di usurpare una regione a prescindere dalle forze avversarie, ma puoi essenzialmente usarlo 1 volta, forse 2 (se si hanno i giusti artefatti o reward), e tocca subito difendersi o effettuare qualche strategia, perchè le truppe nemiche dopo saranno tutte lì, pronte a tornare il turno dopo :D
Il meccanismo dei preti è meno banale di quanto possa sembrare. I preti o li hai in riserva o sulla board. Gli unici preti utili sono quelli sulla board. Acquisisci un prete sulla board costruendo un tempio o come reward da mostri o quest. Quando li mandi a pregare ti danno i bonus, ma li perderai una volta che qualcuno costruirà un'altra parte di monumento, finendo nella riserva.
Il numero di templi è limitato (6 in 2, 8 in 4), questo significa che per poter avere preti ci si scanna non poco :D
Le carte combattimento conferiscono il giusto livello strategico agli scontri. Bisogna gestire bene la mano poichè se ne possono avere massimo 4 (eccetto nella caccia ai mostri) e non si ripescano in automatico.
Adoro i dadi ma qui non ne ho sentito minimamente l'assenza (in realtà c'è quello dei mostri per vedere come agiranno XD).


Alcune foto di repertorio

Dopo 15-20 minuti di gioco
Immagine
Messo tutto sulla board per farlo vedere
Immagine
*_*
Immagine

Re: [IMPRESSIONI] Lords Of Hellas

22 mar 2018, 14:18

P.S. dimenticavo che c'è una intera modalità dedicata al gioco in solo.

Una campagna con manuale apposito per difendere la grecia dall'invasione di Serse e dei Persiani.

Re: [IMPRESSIONI] Lords Of Hellas

22 mar 2018, 14:28

Bene :approva:
Peccato essermi perso il kickstarter :consola:

Re: [IMPRESSIONI] Lords Of Hellas

22 mar 2018, 17:58

Quantomeno chi aspetta la versione KS si può consolare col fatto che il gioco sembra promettere bene! :alcolico:
gen0 ha scritto:P.S. dimenticavo che c'è una intera modalità dedicata al gioco in solo.

Una campagna con manuale apposito per difendere la grecia dall'invasione di Serse e dei Persiani.

Se la provi sarei curioso di sapere se è fatta bene.
Ma credo che sia stata curata a dovere visto che hanno realizzato componenti apposta, oltre al manuale, anche un tracciato e se non sbaglio una delle due facce della mappa dovrebe essere dedicata alla modalità in solo.

Re: [IMPRESSIONI] Lords Of Hellas

22 mar 2018, 18:02

Stefaninho ha scritto:Quantomeno chi aspetta la versione KS si può consolare col fatto che il gioco sembra promettere bene! :alcolico:
gen0 ha scritto:P.S. dimenticavo che c'è una intera modalità dedicata al gioco in solo.

Una campagna con manuale apposito per difendere la grecia dall'invasione di Serse e dei Persiani.

Se la provi sarei curioso di sapere se è fatta bene.
Ma credo che sia stata curata a dovere visto che hanno realizzato componenti apposta, oltre al manuale, anche un tracciato e se non sbaglio una delle due facce della mappa dovrebe essere dedicata alla modalità in solo.


sì esatto si vede che è proprio una modalità a parte molto curata.

non so se troverò il modo di provarla perchè non mi piace giocare ai boardgame in solo

Re: [IMPRESSIONI] Lords Of Hellas

22 mar 2018, 18:23

bene bene, mi fa piacere sentire pareri positivi, io ho fatto il KS mi sa che mi ci divertirò molto l'anno prossimo :rotfl: :rotfl: :rotfl:

Re: [IMPRESSIONI] Lords Of Hellas

23 mar 2018, 11:43

posto qui una domanda che mi è stata fatta via pm, magari la risposta può essere utile anche ad altri e/o accendere qualche discussione interessante quindi rispondo qui

(..)in due hai riscontrato qualche difetto? Ti è capitato di sentirlo un pò largo o l'esperienza che hai descritto è tale per tutta la durata della partita? Te lo chiedo perchè l'ho giocato sempre in 3 e in 4(...)


In due secondo me con i tweak che han fatto gira molto bene. Quella modifica sull'azione speciale di costruzione monumento palesa chiaramente che l'han testato a dovere anche in questa configurazione.
Non stento a credere sia forse la configurazione che gira meno bene rispetto alle altre.
La mappa non subisce modifiche di grandezza e questo può dare l'impressione che sia in effetti molto largo e forse lato "conquista territori" potrebbe diventarlo, ma servono 3 terre su 4 da conquistare per portare a casa la vittoria.
Nella nostra partita pur potendo partire da 2 angoli opposti ho comunque deciso di partire in una terra adiacente a quella di mia moglie, perchè avendo Ercole contavo di tenerla occupata con le mie legioni mentre portavo a casa la vittoria coi mostri o con la conquista territori. Di solito poi giochi simili, quando giocati in due, richiedono una maggiore aggressività.

Potrebbero spaventare i templi, ma anche lì bisogna conquistarne 5 su 7 (con quello di delphi) totali (in 2) che è possibile costruirne.
Se si parte ai due angoli opposti bisogna ovviamente correre ai ripari costruendone almeno 3 nelle proprie zone per star sicuri che l'avversario non ne abbia nelle sue un numero tale da poter vincere indisturbato. Anche perchè se si conquistano totalmente due terre in media si arriva ad avere 5 regioni in cui è possibile costruire templi e se son disponibili...

A me è piaciuto davvero tanto e non stento a credere che in 4 giri di gran lunga meglio. Trovo che in 2 sia una esperienza diversa, meno caotica e stretta (in 4 immagino che ovunque ti giri pesti i piedi a qualcuno) ma forse per questo anche più riflessiva

Re: [IMPRESSIONI] Lords Of Hellas

23 mar 2018, 12:09

la modalità di scelte di azione, di combattimento e l’assenza di dado (nonché l’appariscente presentazione scenica) mi ha ricordato nella tua descrizione (un po’ alla lontana) Scythe, che a me alla fine ha lasciato tiepidino. impressioni sbagliate? ovvero, qua ci si legna allegramente?

Re: [IMPRESSIONI] Lords Of Hellas

23 mar 2018, 12:44

Thegoodson ha scritto:la modalità di scelte di azione, di combattimento e l’assenza di dado (nonché l’appariscente presentazione scenica) mi ha ricordato nella tua descrizione (un po’ alla lontana) Scythe, che a me alla fine ha lasciato tiepidino. impressioni sbagliate? ovvero, qua ci si legna allegramente?


Non c'entra nulla con scythe. Non me l'ha ricordato neanche vagamente

Re: [IMPRESSIONI] Lords Of Hellas

23 mar 2018, 15:23

Per la versione inglese come siamo messi a dipendenza dalla lingua?

E la rigiocabilitá del solo core come ti sembra?

Re: [IMPRESSIONI] Lords Of Hellas

23 mar 2018, 16:00

diesel ha scritto:Per la versione inglese come siamo messi a dipendenza dalla lingua?

E la rigiocabilitá del solo core come ti sembra?


Dipendenza medio-bassa direi. C'è il testo sulle carte combattimento per gli effetti, testo sulle carte attacco dei mostri, testo sulle reward delle quest.
Ma è una cosa che non mi sento di saper giudicare perchè non ho idea di quale sia il livello di ignoranza reale della gente. Cioè devo considerare uno che non capisce manco una parola di inglese? Uno che un po' ne capisce? Si considera quanto testo serve tradurre in generale?


Lato rigiocabilità:
- Gli eroi sono asimmetrici quindi cambiarli aumenta la rigiocabilità. Non è un'asimmetria molto profonda, ma le abilità hanno il loro peso. Ercole è molto basato sul fare quest e uccidere mostri, una abilità converte i segnalini gloria in artefatti (e i segnalini gloria li prendi con quest e uccisione mostri) e l'altra fa iniziare con 2 di forza (che serve quasi solo per quest e uccisione mostri), ma nulla ti impedisce di provare a convertirlo più su un controllo territori.
- Spuntano quest e mostri random durante il setup (7 mostri presenti nel base). Si pescano 7 carte evento ad inizio partita per mettere mostri e/o quest. Possono capitare setup iniziali con solo mostri, solo quest o una via di mezzo.
- Modalità solo che praticamente è un altro gioco. Diventa una sorta di campagna di pandemia in solo.

Il livello di rigiocabilità generale col solo core mi pare più che ottimo. Non a caso il mio desiderio di espansioni più che essere incentrato su nuovi dei, eroi e mostri era su roba estetica/funzionale come gli edifici 3d

Re: [IMPRESSIONI] Lords Of Hellas

23 mar 2018, 16:11

certo che i tuoi commenti l’acquolina te la mettono. da quello che scrivi mi sembra anche un gioco che può piacere ad una gamma di giocatori piuttosto ampia, non solo i cinghial-lovers. O impressioni sbagliate pure queste? :-) Poi Non ho capito quanto dura effettivamente la partita... grazie :approva:

Re: [IMPRESSIONI] Lords Of Hellas

23 mar 2018, 16:40

Se posso dire la mia, credo possa piacere non solo ai giocatori esperti (ovviamente non neofiti totali) dato che il sistema di gioco è piuttosto semplice. Per la durata ti direi sicuramente entro le due ore anche in 4 giocatori (in attesa di provarlo in 5-6), ma molto dipende anche dal tipo di giocatori al tavolo. Per farti un esempio è successo il caso della lotta accesa per il controllo territorio fino alla fine ( 2 ore appunto ) piuttosto che la partita rush con chiusura e resistenza intorno a un solo monumento (45 minuti). Rigiocabilità ottima anche secondo me, mai fatte due partite uguali o vagamente simili.

Re: [IMPRESSIONI] Lords Of Hellas

23 mar 2018, 16:48

Throglok ha scritto:Se posso dire la mia, credo possa piacere non solo ai giocatori esperti (ovviamente non neofiti totali) dato che il sistema di gioco è piuttosto semplice. Per la durata ti direi sicuramente entro le due ore anche in 4 giocatori (in attesa di provarlo in 5-6), ma molto dipende anche dal tipo di giocatori al tavolo. Per farti un esempio è successo il caso della lotta accesa per il controllo territorio fino alla fine ( 2 ore appunto ) piuttosto che la partita rush con chiusura e resistenza intorno a un solo monumento (45 minuti). Rigiocabilità ottima anche secondo me, mai fatte due partite uguali o vagamente simili.


Ricordavo giusto, l’avevi ricevuto a dicembre, giusto?



Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Re: [IMPRESSIONI] Lords Of Hellas

23 mar 2018, 16:56

gen0 ha scritto:
diesel ha scritto:Per la versione inglese come siamo messi a dipendenza dalla lingua?

E la rigiocabilitá del solo core come ti sembra?


Dipendenza medio-bassa direi. C'è il testo sulle carte combattimento per gli effetti, testo sulle carte attacco dei mostri, testo sulle reward delle quest.
Ma è una cosa che non mi sento di saper giudicare perchè non ho idea di quale sia il livello di ignoranza reale della gente. Cioè devo considerare uno che non capisce manco una parola di inglese? Uno che un po' ne capisce? Si considera quanto testo serve tradurre in generale?


Lato rigiocabilità:
- Gli eroi sono asimmetrici quindi cambiarli aumenta la rigiocabilità. Non è un'asimmetria molto profonda, ma le abilità hanno il loro peso. Ercole è molto basato sul fare quest e uccidere mostri, una abilità converte i segnalini gloria in artefatti (e i segnalini gloria li prendi con quest e uccisione mostri) e l'altra fa iniziare con 2 di forza (che serve quasi solo per quest e uccisione mostri), ma nulla ti impedisce di provare a convertirlo più su un controllo territori.
- Spuntano quest e mostri random durante il setup (7 mostri presenti nel base). Si pescano 7 carte evento ad inizio partita per mettere mostri e/o quest. Possono capitare setup iniziali con solo mostri, solo quest o una via di mezzo.
- Modalità solo che praticamente è un altro gioco. Diventa una sorta di campagna di pandemia in solo.

Il livello di rigiocabilità generale col solo core mi pare più che ottimo. Non a caso il mio desiderio di espansioni più che essere incentrato su nuovi dei, eroi e mostri era su roba estetica/funzionale come gli edifici 3d
Ormai il mio portafoglio ti odia... fermatiiiii

Inviato dal mio SM-A700F utilizzando Tapatalk
Rispondi al messaggio