Ma i Monster stanno sparendo?

Discussioni su tutto ciò che circonda il mondo dei giochi e che non trova spazio nelle altre sezioni del forum, come classifiche e collezioni ma anche discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Cippacometa, Sephion, pacobillo, Rage

Messaggioda Inuyasha » 10 lug 2012, 19:18

Mik ha scritto:
Inuyasha ha scritto:Ma avrei preferito avesse una grafica meno pomposa.


E con questa mi hai dato una stilettata nel cuore. E io che ti credevo un fans della puccineria e della magnificenza :sunny:

Me ne vado :sulkoff:


:lol:


mi spiace :lol: ma a me la grafica alla "brass" va più che bene se il gioco è buono :lol:
Sono un mezzo demone cacciatore di giochi
Offline Inuyasha
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1203
Iscritto il: 24 maggio 2004
Goblons: 0.00
Località: Palermo
Mercatino: Inuyasha

Messaggioda Elijah » 15 lug 2012, 21:29

Galandil ha scritto:Me ne fotte zero se sono considerato politicamente scorretto, mi sono abbastanza sfrangiato la fungia purpurea di dover essere costretto ad accettare le "opinioni" di chiunque

Credo che la questione in sé sia più legata al come dissentire, che ad altro.

Parecchia gente è abituata ad adottare un disaccordo aggressivo. Oltre al disaccordo aggressivo esiste però anche un disaccordo cortese, che non è né meno valido né meno efficace del disaccordo aggressivo, anzi, è di gran lunga più propositivo.

Uno al posto di utilizzare espressioni del tipo...:
- Sei semplicemente uno stupido.
- Questa è la cosa più cretina che abbia mai sentito.
- Sbagli.
- Questo è poco logico.
- Non sono d'accordo su nulla di ciò che hai detto.
- Ma quanto sei stupido?

... può manifestare il proprio disaccordo (e ci mancherebbe altro), ma senza essere offensivo:
- Non sono sicuro di seguire il tuo ragionamento.
- Potrebbe esserci un altro modo di considerare la questione.
- Questo è soltanto uno dei punti di vista possibili.
- Che ne dici di quest'altra possibilità?
- Credo di avere qualche dubbio riguardo alla tua conclusione.
- Forse è così, forse no.
- Mi viene in mente una spiegazione alternativa.

Il disaccordo è importante per indagare una faccenda in modo obiettivo e approfondito. Sapere come dissentire lo è però ancora di più.

Scusate l'OT. Interessante discussione. Condivido parecchio di quanto espresso da Galandil (parlo della sostanza ;)).
Buona continuazione.
Offline Elijah
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 866
Iscritto il: 09 luglio 2010
Goblons: 0.00
Località: Ticino
Utente Bgg: Elijah Six
Mercatino: Elijah

Messaggioda alfredo » 15 lug 2012, 21:54

Elijah ha scritto:Parecchia gente è abituata ad adottare un disaccordo aggressivo. Oltre al disaccordo aggressivo esiste però anche un disaccordo cortese, che non è né meno valido né meno efficace del disaccordo aggressivo, anzi, è di gran lunga più propositivo.

Il disaccordo è importante per indagare una faccenda in modo obiettivo e approfondito. Sapere come dissentire lo è però ancora di più.


Quotone!!!
Offline alfredo
Gran Maestro
Gran Maestro

 
Messaggi: 1296
Iscritto il: 23 agosto 2007
Goblons: 290.00
Località: Monsampolo del tronto (AP)
Utente Bgg: fidimar
Facebook:https://www.facebook"> https://www.facebook
Mercatino: alfredo

Messaggioda dmc977 » 16 lug 2012, 2:29

Elijah ha scritto:
Galandil ha scritto:Me ne fotte zero se sono considerato politicamente scorretto, mi sono abbastanza sfrangiato la fungia purpurea di dover essere costretto ad accettare le "opinioni" di chiunque

Credo che la questione in sé sia più legata al come dissentire, che ad altro.

Parecchia gente è abituata ad adottare un disaccordo aggressivo. Oltre al disaccordo aggressivo esiste però anche un disaccordo cortese, che non è né meno valido né meno efficace del disaccordo aggressivo, anzi, è di gran lunga più propositivo.


Completamente d'accordo.
Vienici a trovare sul nostro gruppo Facebook "Boardgames della Terra di Mezzo" https://www.facebook.com/groups/bgterradimezzo/
e sulla pagina della nostra associazione ludica "Il Dado in Bilico"
https://www.facebook.com/ildadoinbilico/
Offline dmc977
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
Top Uploader 2 Star
 
Messaggi: 4094
Iscritto il: 11 febbraio 2009
Goblons: 780.00
Località: Capua (CE)
Utente Bgg: dmc977
Facebook: Claudio Des
Mercatino: dmc977

Messaggioda Raistlin » 16 lug 2012, 2:49

Elijah ha scritto:Credo che la questione in sé sia più legata al come dissentire, che ad altro.


Sono d'accordo con te Elijah, c'è modo e modo di esprimere la propria opinione. Assolutamente.

Tuttavia in talune circostanze preferisco di gran lunga la schiettezza di chi non ha peli sulla lingua nel dire ciò che pensa alla retorica ipocrita di chi cerca sfumature di grigio in uno scenario palesemente bianco e nero (generalizzo, sia chiaro).
Di sicuro Galandil rientra nel primo dei due casi, non lo si può negare :)
Non Cogito, Ergo Digito.
Offline Raistlin
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 6046
Iscritto il: 04 dicembre 2003
Goblons: 100.00
Località: Torino, Città Magica...
Utente Bgg: RaistlinMajere
Mercatino: Raistlin

Messaggioda Galandil » 16 lug 2012, 20:05

Elijah ha scritto:Credo che la questione in sé sia più legata al come dissentire, che ad altro.

Parecchia gente è abituata ad adottare un disaccordo aggressivo. Oltre al disaccordo aggressivo esiste però anche un disaccordo cortese, che non è né meno valido né meno efficace del disaccordo aggressivo, anzi, è di gran lunga più propositivo.

Uno al posto di utilizzare espressioni del tipo...:
- Sei semplicemente uno stupido.
- Questa è la cosa più cretina che abbia mai sentito.
- Sbagli.
- Questo è poco logico.
- Non sono d'accordo su nulla di ciò che hai detto.
- Ma quanto sei stupido?

... può manifestare il proprio disaccordo (e ci mancherebbe altro), ma senza essere offensivo:
- Non sono sicuro di seguire il tuo ragionamento.
- Potrebbe esserci un altro modo di considerare la questione.
- Questo è soltanto uno dei punti di vista possibili.
- Che ne dici di quest'altra possibilità?
- Credo di avere qualche dubbio riguardo alla tua conclusione.
- Forse è così, forse no.
- Mi viene in mente una spiegazione alternativa.

Il disaccordo è importante per indagare una faccenda in modo obiettivo e approfondito. Sapere come dissentire lo è però ancora di più.

Scusate l'OT. Interessante discussione. Condivido parecchio di quanto espresso da Galandil (parlo della sostanza ;)).
Buona continuazione.


Sai qual è la cosa comica? E' che io ERO esattamente nella seconda categoria, fino ad un tot di anni fa.

Poi è scattato qualcosa. A causa dell'arroganza degli imbecilli. A causa della pigrizia degli imbecilli. A causa dell'ignoranza degli imbecilli. In sostanza: a causa degli imbecilli, e all'averci avuto *troppo* a che fare in 38 anni di vita.

Esempi scemi: thread su un gioco ancora non uscito, arriva un utente e chiede "si sa per caso se è prevista una versione in italiano?". Nessuno risponde (evidentemente, perché nessuno sa niente). Il giorno dopo, lo stesso utente scrive "allora nessuno sa niente?". Ancora, nessuna risposta, perché nessuno, ovviamente, sa nulla. Passano 2 giorni, e l'utente fa un terzo post "Insomma, si sa qualcosa o no?". Alla terza, qualsiasi essere senziente, davanti alla stessa richiesta così terribilmente petulante, se è ancora calmo e tranquillo risponde "No, nessuno sa nulla". Se non lo è, perché è la 100ma (e passa) volta che legge cose del genere, gli risponde invece "male". Un po' come farebbe un genitore con il figlioletto che gli spacca i maroni chiedendogli con insistenza la stessa cosa: "basta e stai zitto!".

O, come ho detto prima: richieste di "delucidazioni" sulle regole di alcuni giochi. Gente che chiede SEMPRE LE STESSE COSE, peraltro GIA' SCRITTE IN CHIARO SUL manuale. Ergo, questa gente è idiota su DUE fronti, non uno: non sa leggere, ma soprattutto, se ne fotte bellamente del fatto che, MAGARI, qualcuno aveva già posto le sue stesse domande in passato, e fare una ricerca sul forum PRIMA di postare è una delle prime cose della "netiquette" ormai memoria di pochi fort... ehm, sfigati, a questo punto.

Che una cosa è essere in disaccordo su, ad es., strategie relative ad un certo gioco. Ma usare toni tranquilli con chi se ne fotte allegramente di tutti gli altri, no, manco da lontano, non esiste proprio.

Sarebbe anche ora di smetterla con questa ipocrisia della "gentilezza a tutti i costi", se dici/dico una ca***ta è sacrosanto dirlo apertamente, che è stata detta una ca***ta. Magari, ma prossima volta, ti ricorderai/mi ricorderò di pensare 2 volte prima di aprire la bocca per darle fiato.
Elbereth Gilthoniel!

Galandil il Bardo

Gaming is a serious matter!
Offline Galandil
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2880
Iscritto il: 17 marzo 2004
Goblons: 100.00
Località: Castiglion Fiorentino (AR)
Mercatino: Galandil

Messaggioda Galandil » 16 lug 2012, 22:48

Ecco, e dopo la mia risposta ad Elijah, leggo questo post:

http://www.goblins.net/modules.php?name ... 910#660910

In particolare, la frase finale:

Ora però mi chiedo, con quello che costano i giochi, la fase del regolamento dovrebbe essere religiosamente sviluppata grazie alla nostra lingua italiana, che è ricca di sfumature e possibilità di articolazione logica dei concetti.


Quando parlavo di arroganza dell'imbecille, mi riferivo esattamente a questo.

E no, NON sono contento di aver avuto a poche ore di distanza l'ennesima conferma di quel che sostenevo.

Naked, ti do tempo qualche altro anno, poi il post che hai fatto in cui gli hai gentilmente ricordato che le domande sono già state affrontate infinite volte si trasformerà in un post di improperi (più che giustificati, ovviamente). Mi sto trattenendo dal dirgli chiaramente che se ha problemi di comprendonio della lingua italiana, è un problema suo e non del regolamento.

Roba da chiodi.
Elbereth Gilthoniel!

Galandil il Bardo

Gaming is a serious matter!
Offline Galandil
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2880
Iscritto il: 17 marzo 2004
Goblons: 100.00
Località: Castiglion Fiorentino (AR)
Mercatino: Galandil

Messaggioda jackal » 17 lug 2012, 0:10

Qualche considerazione...
Per prima cosa una volta i monster games erano cose tipo The Campaign for North Africa, War in Europe, World in Flames, A World at War, il citato Europa Universalis, Fire in the East, Empires in Arms ecc.ecc. ... roba da stare 1 mese a studiare i regolamenti e mesi e mesi a giocare con appuntamenti settimanali...
Al confronto i vari TI3, e vari FFG che richiedono solo 6-8 ore appartengono a tutt'altra categoria...
Ora non so per il secondo genere, ma per il primo negli ultimi 2-3 anni sono usciti diversi titoli che aspirano al rango di (mini) monster games (le nuove serie grantattiche della MMP e della DG, The Battle for Normandy della GMT cui seguirà la Sicilia, Blitzkrieg della Diffraction, Space Empire 4X ecc.)... quindi, grazie forse ad ausili quali Vassal e Cyberboard, mi è sembrato di assistere a un ritorno del Monster (War)game...
Per la categoria "FFG et similia" può darsi che gli editori si stiano orientando verso giochi più corti (a volte tagliando artificiosamente il tempo di gioco come a mio avviso in Warrior Knights e Merchants and Marauders ma anche nello stesso Eclipse ovvero il gioco finisce quando si è sul più bello non so se condividete) perchè questi titoli vanno in diretta concorrenza con i german da 1-2 ore e gli editori hanno capito che vendono molte più copie scrivendo 1-2 ore che non 4-6... e se leggete i forum di BGG scoprite un sacco di gente che si lamenta se il gioco appena pubblicato dura troppo!...
D'altro canto i gusti sono gusti se molta gente preferisce i giochi corti magari non è solo perchè non riesce a concentrarsi più di 2 ore...
Io personalmente amo i wargames (anche perchè amo la storia militare) ma sono appassionato anche di giochi tipo Puerto Rico o il bistrattato Carcassonne che trovo bellissimo nell'1 vs 1...
Quindi?! beh a ognuno il proprio gioco e buona camicia a tutti!!! Certo la soddisfazione di giocare (sottolineo giocare e non vincere) un gioco stile Here I Stand, o di minacciare l'Unione Sovietica dal Caucaso dopo un riuscito colpo di stato in Turchia o assistere (anche solo da spettatore!) ad uno scontro aeronavale in World in Flames (5a edizione però non l'ultima!!!!) è difficile provarla in giochi tedeschi anche bellissimi e perfetti ma un pò freddini... ;)

Offline jackal
Saggio
Saggio

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 2123
Iscritto il: 24 aprile 2005
Goblons: 15.00
Località: ROMA - Kings of Rome Circus
Utente Bgg: collezionista
Mercatino: jackal
Twilight Struggle fan

Messaggioda Galandil » 17 lug 2012, 1:10

jackal ha scritto:ad uno scontro aeronavale in World in Flames (5a edizione però non l'ultima!!!!)


Sigh, mi fai tornare in mente la mia ultima, epica battaglia aeronavale nel pacifico alle porte di Tokio, fra me (USA) e il giocatore Jappo, praticamente il 90% delle due flotte nella zona davanti Tokio (Final Ed. con tutte le espansioni dell'epoca, quindi Ships in Flames, Planes in Flames, ecc.), è durata 1 ora e 30, culminata con un prode sbarco di 2 unità marines a Tokio.

Raramente ho sofferto così tanto nel tirare svariati dadi come quella volta...
Elbereth Gilthoniel!

Galandil il Bardo

Gaming is a serious matter!
Offline Galandil
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2880
Iscritto il: 17 marzo 2004
Goblons: 100.00
Località: Castiglion Fiorentino (AR)
Mercatino: Galandil

Messaggioda nakedape » 17 lug 2012, 9:46

Galandil ha scritto:Naked, ti do tempo qualche altro anno, poi il post che hai fatto in cui gli hai gentilmente ricordato che le domande sono già state affrontate infinite volte si trasformerà in un post di improperi (più che giustificati, ovviamente).


Ognuno ha i propri limiti. Anche a me ha dato fastidio il post, ma penso sempre che lo scopo di un forum è quello di informare e/o di scambiarsi opinioni. E se a volte leggo cose che mi fanno arrabbiare cerco di non rispondere, oppure come nel caso di indirizzare la persona verso altri comportamenti.
Impressioni di Gioco

Qualità al posto di quantità.

https://www.facebook.com/groups/702594666567184
Offline nakedape
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 12692
Iscritto il: 21 dicembre 2009
Goblons: 100.00
Località: Sant' Agata Bolognese
Mercatino: nakedape
Sono stato alla Gobcon 2015 Sono stato alla Gobcon 2016 Podcast Maker

Messaggioda Elijah » 17 lug 2012, 22:39

Galandil ha scritto:A causa dell'arroganza degli imbecilli. A causa della pigrizia degli imbecilli. A causa dell'ignoranza degli imbecilli.


L'ignoranza. L'ignoranza trovo che sia qualcosa di normale. Ci sarà sempre. Ogni nuova generazione deve essere educata. Senza la trasmissione del sapere che ha raggiunto la nostra civiltà, ci ritroveremmo in poche generazioni di nuovo allo stato preistorico.
Com'è anche noto però che il mestiere dell'insegnante è uno dei più a rischio di born-out.*
Le nuove generazioni non sono mai state semplici da gestire. Pigrizia e arroganza come dici giustamente tu sono all'ordine del giorno.
Molti vogliono tutto subito e non sono disposti a darsi da fare per ottenere qualcosa.
Una mentalità strana. Bisognerebbe forse provare a cambiare metodo. Come dice un antico proverbio cinese:
"Dai un pesce a un uomo e lo nutrirai per un giorno. Insegnagli a pescare e lo nutrirai per tutta la vita."

Ai neofiti nell'ambito dei giochi da tavolo andrebbe spiegato il modo in cui bisogna approcciare al gioco, allo studio dei regolamenti, alla preparazione della prima partita, al ripasso del regolamento dopo la prima partita, a sviluppare una sorta di rituale da seguire per rendere l'esperienza ludica una bella esperienza. Questo al posto di rispondere a raffica ad ogni singola domanda legata alla non comprensione del regolamento (vuoi perché non studiato a fondo, non ripassato a sufficienza, per pigrizia, o altro ancora).

Ovviamente soluzioni semplici non ce ne sono.

* Le varie fasi di born-out (da wikipedia.it):

La prima, preparatoria, è quella dell'entusiasmo idealistico che spinge il soggetto a scegliere un lavoro di tipo assistenziale.

Nella seconda (stagnazione) il soggetto, sottoposto a carichi di lavoro e di stress eccessivi, inizia a rendersi conto di come le sue aspettative non coincidano con la realtà lavorativa. L'entusiasmo, l'interesse ed il senso di gratificazione legati alla professione iniziano a diminuire.

Nella terza fase (frustrazione) il soggetto affetto da burnout avverte sentimenti di inutilità, di inadeguatezza, di insoddisfazione, uniti alla percezione di essere sfruttato, oberato di lavoro e poco apprezzato; spesso tende a mettere in atto comportamenti di fuga dall'ambiente lavorativo, ed eventualmente atteggiamenti aggressivi verso gli altri o verso se stesso.

Nel corso della quarta fase (apatia) l'interesse e la passione per il proprio lavoro si spengono completamente e all'empatia subentra l'indifferenza, fino ad una vera e propria "morte professionale".


È importante per chi ha piacere ad aiutare il prossimo che non cada in questo vortice autodistruttivo, ma sappia reagire.
Ovviamente non posso dare alcun giudizio sensato sulla tua situazione specifica. Mi auguro di cuore che non sia il tuo caso. Ho già visto tanta brava gente cadere vittima di questo vortice, a partire da moderatori di forum su internet.

Buona serata e ogni bene.
Offline Elijah
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 866
Iscritto il: 09 luglio 2010
Goblons: 0.00
Località: Ticino
Utente Bgg: Elijah Six
Mercatino: Elijah

Messaggioda HungryGhost » 17 lug 2012, 23:25

Elijah ha scritto:Ai neofiti nell'ambito dei giochi da tavolo andrebbe spiegato il modo in cui bisogna approcciare al gioco, allo studio dei regolamenti, alla preparazione della prima partita, al ripasso del regolamento dopo la prima partita, a sviluppare una sorta di rituale da seguire per rendere l'esperienza ludica una bella esperienza. Questo al posto di rispondere a raffica ad ogni singola domanda legata alla non comprensione del regolamento (vuoi perché non studiato a fondo, non ripassato a sufficienza, per pigrizia, o altro ancora).


Tutto corretto... però a volte qualche bastonata non guasta. :grin: :grin:
https://www.ludoteca-itinerante.it/
-------------------------------------------------------------
Se ci sono i puzzilli non ci gioco!!
Offline HungryGhost
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 1680
Iscritto il: 18 gennaio 2011
Goblons: 0.00
Località: Imola
Mercatino: HungryGhost
Sono stato alla Gobcon 2016

Precedente

Torna a Chiacchiere e questioni filosofiche inerenti il mondo dei giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti