Mancanza di profondità nel fantasy

Discussioni, commenti, considerazioni e suggerimenti su film, serie TV, libri, fumetti, musica e sport. Indicate sempre l'argomento di cui parlate nel titolo dei vostri post usando un TAG e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum.
TAG: [Film]; [Serie TV]; [Fumetti]; [Musica]; [Sport]

Moderatori: pacobillo, Dera, Eithereven

Re: Mancanza di profondità nel fantasy

Messaggioda martinale18 » 22 nov 2016, 17:16

Oppure da qualche parte c'è qualche disegno.
Grazie ancora

Inviato dal mio ASUS_Z00ED utilizzando Tapatalk
Una volta che si è trovato se stessi, bisogna essere in grado, di tanto in tanto, di perdersi... e poi di ritrovarsi.
-- Friedrich Wilhelm Nietzsche
Offline martinale18
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 3967
Iscritto il: 07 ottobre 2009
Goblons: 0.00
Località: PESCARA
Mercatino: martinale18
Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins

Pubblicita`

Re: Mancanza di profondità nel fantasy

Messaggioda GrandeMu » 22 nov 2016, 17:43

Se volete aprire un topic, ne parliamo volentieri.

Disegni (fanart) ce ne sono, perlomeno sui personaggi superprincipali


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Giochi che vendo:

Star Wars: Armada + TIE Flight era + X-Wing + Mark II 70 euro
They come unseen 35 euro
Offline GrandeMu
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1846
Iscritto il: 25 novembre 2012
Goblons: 60.00
Località: Saronno, VA
Mercatino: GrandeMu
Sei nella chat dei Goblins Sono stato alla Gobcon 2016 Sono un Sava follower Telegram Fan

Re: Mancanza di profondità nel fantasy

Messaggioda Tszegerah » 22 nov 2016, 18:00

martinale18 ha scritto:Ad esempio sopratutto con il primo romanzo ho fatto molta fatica ad identificare personaggi luoghi e tempo.
Vagavo sul web alla ricerca si qualcosa è cercavo anche sulle mappe i luoghi descritti.
L'autore lascia all'immaginazione del lettore la rappresentazione degli attori principali?

Inviato dal mio ASUS_Z00ED utilizzando Tapatalk

Occhio a cercare, potresti incappare in qualche spoiler.
Comunque sì, diciamo che le descrizioni all'inizio non è che siano proprio esaustive, e in generale non è un punto forte di Erikson (almeno fin dove sono arrivato io con la lettura), però il primo romanzo è anche molto acerbo, scritto parecchi anni prima dei successivi perchè nessuno acquistava i diritti per la pubblicazione.
Nei seguenti, Erikson è uno scrittore più maturo e si avverte distintamente.
Offline Tszegerah
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Messaggi: 274
Iscritto il: 27 dicembre 2012
Goblons: 0.00
Mercatino: Tszegerah

Re: Mancanza di profondità nel fantasy

Messaggioda martinale18 » 22 nov 2016, 18:05

GrandeMu ha scritto:Se volete aprire un topic, ne parliamo volentieri.

Disegni (fanart) ce ne sono, perlomeno sui personaggi superprincipali


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Il topic lo dovreste aprire voi che siete più esperti....
Non io che mi sono appena affacciato

Inviato dal mio ASUS_Z00ED utilizzando Tapatalk
Una volta che si è trovato se stessi, bisogna essere in grado, di tanto in tanto, di perdersi... e poi di ritrovarsi.
-- Friedrich Wilhelm Nietzsche
Offline martinale18
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 3967
Iscritto il: 07 ottobre 2009
Goblons: 0.00
Località: PESCARA
Mercatino: martinale18
Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins

Re: Mancanza di profondità nel fantasy

Messaggioda martinale18 » 22 nov 2016, 18:42

GrandeMu ha scritto:Perché non credo si possa arrivare a scrivere la più granda saga fantasy di sempre volendola rendere mainstream (e qui fioccheranno le accuse di classismo che tanto vanno di moda ultimamente ).

Stiamo parlando di una saga di 400+ personaggi, 6 continenti, 3 storyline principali che si svolgono su un mondo che Arda a confronto è una provincia, centinaia di storie, una decine di razze non umane, quelle umane hanno pure le loro etnie, un sistema di magia che per essere spiegato e capito ci vorrebbe una saga a parte... il tutto in una storia che si estende per più di 300.000 anni e 12.000 pagine di lettura.

Il tutto scritto da un filosofo (perché Erikson quello è, anche se non lo ammette): c'è esistenzialismo e nichilismo in un costante dialogo fra autore (via personaggi) e lettore, che spesso si trova poste di fronte delle domande a cui è chiamato a dare una risposta. Una risposta che Erikson non vuole dare, od una risposta che spesso non è talmente oggettiva da poter essere data.

Può una saga scritta con queste premesse essere per tutti? Secondo me no. E aggiungo: fortunatamente.

(grazie per l'esperto ma sono solo a metà della seconda rilettura La fuori c'è chi l'ha sviscerata 6-7 volte, saga di Esselmont compresa)


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Tu alla seconda lettura, e c'è chi la letta 6/7 volte?
Finerei da nonno
Cosa ti, vi , spinge a rileggere di nuovo una cosi imponente opera.

Inviato dal mio ASUS_Z00ED utilizzando Tapatalk
Una volta che si è trovato se stessi, bisogna essere in grado, di tanto in tanto, di perdersi... e poi di ritrovarsi.
-- Friedrich Wilhelm Nietzsche
Offline martinale18
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 3967
Iscritto il: 07 ottobre 2009
Goblons: 0.00
Località: PESCARA
Mercatino: martinale18
Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins

Re: Mancanza di profondità nel fantasy

Messaggioda Johan » 22 nov 2016, 19:44

Nemmeno la Commedia umana è tanto ricca ed articolata (anche se mi verrebbe da dire contorta). Non ho ancora letto nulla di Erikson però presentato così sembra davvero un polpettone che fa molto di più di quanto sia umanamente comprensibile da un lettore. Il Silmarillion, che pure copre eventi di migliaia di anni e più di un continente, nella sua grandezza non arriva a snocciolare tanta roba (ma il tenore è indubbiamente diverso, quella è mitologia).

Non è che Erikson ha fatto il passo più lungo della gamba?

CHIEDO, non è un critica, lo sottolineo.
Offline Johan
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2744
Iscritto il: 04 maggio 2010
Goblons: 90.00
Località: Modena
Utente Bgg: ilGianni
Mercatino: Johan

Re: Mancanza di profondità nel fantasy

Messaggioda GrandeMu » 22 nov 2016, 21:07

martinale18 ha scritto:Cosa ti, vi , spinge a rileggere di nuovo una cosi imponente opera.

Inviato dal mio ASUS_Z00ED utilizzando Tapatalk


Alla prima lettura non puoi cogliere tutto, neanche con carta e penna sottomano. Sei travolto dalla narrazione e dal cercare disperatamente di trovare un appiglio nella caduta che stai vivendo, consapevole di non avere un paracadute. Col senno di poi sto cogliendo TANTISSIME cose che non erano rientrate negli schemi e nei diagrammi annotati alla prima ora: rileggi la storia, ma puoi concentrarti davvero su altre cose. Non escludo - fra x anni - una terza rilettura (dopo i romanzi di Esselmont).

Johan ha scritto:Nemmeno la Commedia umana è tanto ricca ed articolata (anche se mi verrebbe da dire contorta). Non ho ancora letto nulla di Erikson però presentato così sembra davvero un polpettone che fa molto di più di quanto sia umanamente comprensibile da un lettore. Il Silmarillion, che pure copre eventi di migliaia di anni e più di un continente, nella sua grandezza non arriva a snocciolare tanta roba (ma il tenore è indubbiamente diverso, quella è mitologia).

Non è che Erikson ha fatto il passo più lungo della gamba?

CHIEDO, non è un critica, lo sottolineo.


Tranquillo, non sono l'alfiere di Erikson :rotfl: Il passo più lungo della gamba no, il fatto che tu lettore debba arrivare preparato al primo libro però si: se approcci Gardens of the Moon come un romanzo normale di una saga normale, prima di arrivare a metà l'hai buttato nel camino.

Sulla mitologia c'è da aprire un capitolo a parte: non ne ho parlato nel post-riassunto di prima perché non è possibili citare TUTTO quello di cui parla Erikson, ma i pantheon (plurale, eh), le High Houses (e le Holds prima di loro), le Path of Ascendancy con cui gli uomini diventano dèi, il Deck of Dragons... anche l'aspetto religioso sovrannaturale meriterebbe un approfondimento grosso tutto suo. È vero, il Silmarillion parte con un intento diverso: qui c'è indubbiamente meno materiale in termine di inchiostro speso per inquadrare il concetto di divinità, ma la densità è molto più alta ;)
Offline GrandeMu
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1846
Iscritto il: 25 novembre 2012
Goblons: 60.00
Località: Saronno, VA
Mercatino: GrandeMu
Sei nella chat dei Goblins Sono stato alla Gobcon 2016 Sono un Sava follower Telegram Fan

Re: Mancanza di profondità nel fantasy

Messaggioda Tszegerah » 22 nov 2016, 21:12

Rispondo a entrambi.
6/7 volte credo sia un'iperbole per enfatizzare il fatto che ad ogni rilettura si scava in un ulteriore strato scoprendo cose nuove.
Il punto con Erikson, da buon archeologo, è che ha disseminato ogni libro di innumerevoli indizi di eventi che verranno narrati anche migliaia di pagine dopo (persino nelle intro ai capitoli, che solitamente riportano finte "cronache" o finti poemi degli eventi a posteriori), quindi ogni volta che si rilegge, conoscendo gli eventi futuri, non si può fare a meno di sorprendersi nel trovare queste tracce disseminate in modo già molto chiaro, ma incomprensibile alla prima lettura.
Personalmente sono alla prima lettura, ma spesso riprendo in mano i volumi precedenti utilizzando la funziona cerca per chiarire alcuni punti e ogni volta mi stupisco del rigore con cui Erikson riesca a narrare.
Offline Tszegerah
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Messaggi: 274
Iscritto il: 27 dicembre 2012
Goblons: 0.00
Mercatino: Tszegerah

Re: Mancanza di profondità nel fantasy

Messaggioda GrandeMu » 22 nov 2016, 21:29

Io ho "chiacchierato" via forum con gente che era davvero a 6/7 riletture, ma sono il primo a dirti che non ci arriverà (forse :rotfl: )

I finti poemi all'inizio di ogni capitolo sono FONDAMENTALI, oltre che splendidi
Offline GrandeMu
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1846
Iscritto il: 25 novembre 2012
Goblons: 60.00
Località: Saronno, VA
Mercatino: GrandeMu
Sei nella chat dei Goblins Sono stato alla Gobcon 2016 Sono un Sava follower Telegram Fan

Re: Mancanza di profondità nel fantasy

Messaggioda Berserkr » 26 nov 2018, 12:33

Salve ragazzi, girovagando sul web mi è comparso questo topic e devo dire che mi sono riletto quasi tutte le pagine, spulciando tra nomi molto familiari e del tutto sconosciuti, condividendo l'idea di fondo di un problema riguardo la qualità di molti fantasy al giorno d'oggi. Dopo anni di pausa da questo mondo, vorrei tornare a leggere qualcosa di "serio" a riguardo, perché autori come Martin non rispecchiano appieno l'idea di fantasy, per quanto lo adori. Vi faccio quindi una panoramica di quel che ho letto, per capire se e come potete indirizzarmi verso qualcosa, mi rendo conto di non avere, apparentemente, quella forza di legarmi ad una saga molto lunga, forse l'età, ma sono sicuro che se ne valesse la pena, lo farei con tanta voglia.
Tra le mie letture preferite, dimenticherò sicuramente qualcuno:

- Tolkien, Rowling, Zimmer Bradley, Moorcoock, Mervin Peake, Lewis, Brooks, Ende: di loro ho letto praticamente quasi tutto, o comunque molti libri, completando le saghe più importanti e anche alcune opere meno conosciute.

- Martin, Rothfuss: tra gli attuali son quelli che leggo con più piacere, ma Martin non è certo l'emblema del fantasy e Rothfuss sembra aver già capito come campare.

Paolini, Troisi: errori di gioventù, non tanto il primo, la seconda sicuro.

Ecco, ci sono autori come R.A. Salvatore, Sanderson, Goodkind e Robert Jordan di cui non ho mai letto nulla, e in queste pagine ho letto di Erikson e David Eddings. Insomma, da dove potrei ripartire per leggere un bel fantasy come si deve alla vecchia maniera? :fly: :fly:
Offline Berserkr
Babbano
Babbano

 
Messaggi: 2
Iscritto il: 26 novembre 2018
Goblons: 0.00
Mercatino: Berserkr

Re: Mancanza di profondità nel fantasy

Messaggioda glokta » 26 nov 2018, 14:52

per me, l'opera che più rappresenta il fantasy alla vecchia maniera, che più vecchia maniera non si può (e lo dico con tono positivo) è la trilogia delle Cronache di Dragonlance di Margaret Weis e Tracy Hickman (draghi del crepuscolo d'autunno, notte d'inverno e alba di primavera).
con tutti i ruolo tipici di Dungeons & Dragons descritti benissimo e personaggi ben studiati.

Sempre in tema Dungeons & Dragons R.A. Salvatore descrive il mondo dei Forgotten Realms (Baldur's gate, Drittz do'Urden Elminster). Se l'ambientazione mi è piaciuta ovviamente molto, secondo me, narrativamente parlando, non sono proprio il massimo.
Every man has his excuses, and the more vile the man becomes, the more touching the story has to be. What is my story now, I wonder?
Offline glokta
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
TdG Editor
 
Messaggi: 1481
Iscritto il: 03 marzo 2015
Goblons: 20.00
Località: Vicenza
Mercatino: glokta
Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins

Re: Mancanza di profondità nel fantasy

Messaggioda Tullaris » 28 nov 2018, 0:02

David Eddings letto in gioventù le due trilogie e le due quintilogie mi era piaciuto molto. Ambientazione un po' particolare, personaggi molto ben caratterizzati, ironia molto divertente disseminata un po' dappertutto. Preciso che è un commento tirato fuori da credo 20 anni di memoria, quindi magari adesso lo valuterei diversamente.
Offline Tullaris
Esperto
Esperto

Avatar utente
Top Uploader 1 Star
 
Messaggi: 563
Iscritto il: 13 gennaio 2013
Goblons: 90.00
Località: Torino
Mercatino: Tullaris
Puerto Rico Fan Sei iscritto da 5 anni. Hai scritto 10 articoli per la Tana dei Goblin Hai fatto l'upload di 30 file Starcraft Fan Lords of Waterdeep fan Avventure nella terra di mezzo fan Io gioco col viola Mi piace il il basket World of Warcraft: the boardgame fan Tolkien I love American

Re: Mancanza di profondità nel fantasy

Messaggioda GrandeMu » 28 nov 2018, 4:25

Fila a leggere Malazan e la Wheel of Time!


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Giochi che vendo:

Star Wars: Armada + TIE Flight era + X-Wing + Mark II 70 euro
They come unseen 35 euro
Offline GrandeMu
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1846
Iscritto il: 25 novembre 2012
Goblons: 60.00
Località: Saronno, VA
Mercatino: GrandeMu
Sei nella chat dei Goblins Sono stato alla Gobcon 2016 Sono un Sava follower Telegram Fan

Precedente


  • Pubblicita`

Torna a Tempo Libero

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti