Mancanza di profondità nel fantasy

Discussioni, commenti, considerazioni e suggerimenti su film, serie TV, libri, fumetti, musica e sport. Indicate sempre l'argomento di cui parlate nel titolo dei vostri post usando un TAG e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum.
TAG: [Film]; [Serie TV]; [Fumetti]; [Musica]; [Sport]

Moderatori: pacobillo, Dera, Eithereven

Re: Mancanza di profondità nel fantasy

Messaggioda darthMax » 20 lug 2019, 1:34

Adoro il fantasy.
Tra le cose piu belle che ho letto ultimamente sicuramente i 2 libri di Rothfuss.. aspettiamo ancora il terzo.
Ma anche Il paese delle 2 Lune di Guy Gavriel..
Poi notevole la trilogia di Abercrombie, la prima Legge.
Ma i libri che secondo me sono impedibili per chi ama il fantasy sono quelli di Robin Hobb, in primis la Trilogia dei LungaVista.
Le avventure di FitzChevalier sono straordinarie.
Qui le opere di questa autrice:

https://it.m.wikipedia.org/wiki/Robin_Hobb#Opere


Inviato dal mio SM-G960F utilizzando Tapatalk
Offline darthMax
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 854
Iscritto il: 10 agosto 2007
Goblons: 20.00
Località: roma
Mercatino: darthMax

Re: Mancanza di profondità nel fantasy

Messaggioda linx » 20 lug 2019, 10:22

Non so se ci piacciono le stesse cose perché sono belle, perché abbiamo gusti simili... o perché sono quasi le uniche che vedo in libreria non destinate ad un pubblico femminile, DarthMax :asd:
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 7584
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 1,320.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Mercatino: linx
Agricola fan Membro della giuria Goblin Magnifico Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Re: Mancanza di profondità nel fantasy

Messaggioda Lorenzo7 » 25 lug 2019, 1:24

okrim ha scritto:
Lorenzo7 ha scritto:La saga "I due regni" di Alessia Palumbo è notevolissima


Puoi parlarne un po' più diffusamente? Grazie


Beh credo che sulla sua pagina trovaresti tutto, comunque sì volentieri

Parla di una maga: Farwel, la protagonista.
è fatto a spirale: i capitoli pari parlano della Farwel del passato, quando era giovane e frequentava l'accademia.
i capitoli pari parlano della Fawel del presente: adulta ed impegnata nelle sue lotte.
ogni capitolo si intreccia agli altri creando una continuità narrativa.

il continente in cui si svolge la vicenda nel presente, ha visto il sorgere di un odio crescente verso i maghi, culminato nella creazione di un vero e proprio "nuovo regno all'interno del regno".
in pratica una parte del popolo del regno si è coalizzata contro i maghi e ha fondato un proprio autogoverno all'interno del regno in cui si svolge la storia. e danno la caccia ai maghi per ucciderli.
Farwel decide di combatterli inflitrandosi nei loro ranghi.

questo è il presente, ma leggerai anche la Farwel giovane, i suoi rapporti contrastanti con i genitori, le sue amicizie, il suo mentore, e molto altro. alla maggior parte dei personaggi viene dedicato molto spazio per approfondirli, anche se Farwel è SEMPRE in scena.

Infatti, dulcis in fundo, l'intero racconto è in prima persona singolare: è come un videogioco in soggettiva, tu vedi solo attraverso gli occhi della protagonista, non sai niente di più di ciò che vedi attraverso di lei.
tutto è filtrato attraverso le sue emozioni, le descrizioni sono volutamente non oggettive, tutto ciò che leggi è "come Farwel vede e interpreta le cose che si trova di fronte".

comunque puoi cercare la pagina della saga, e puoi anche scrivere: ti risponde l'autrice stessa.

Ah, se per caso scrivi qualcosa nella pagina, dì pure che hai parlato con me: Lorenzo di Vigevano. Lei capirà
Offline Lorenzo7
Novizio
Novizio

 
Messaggi: 178
Iscritto il: 07 dicembre 2018
Goblons: 0.00
Mercatino: Lorenzo7

Re: Mancanza di profondità nel fantasy

Messaggioda Kurta » 25 lug 2019, 10:45

darthMax ha scritto:Adoro il fantasy.
Tra le cose piu belle che ho letto ultimamente sicuramente i 2 libri di Rothfuss.. aspettiamo ancora il terzo.
Ma anche Il paese delle 2 Lune di Guy Gavriel..
Poi notevole la trilogia di Abercrombie, la prima Legge.
Ma i libri che secondo me sono impedibili per chi ama il fantasy sono quelli di Robin Hobb, in primis la Trilogia dei LungaVista.
Le avventure di FitzChevalier sono straordinarie.
Qui le opere di questa autrice:

https://it.m.wikipedia.org/wiki/Robin_Hobb#Opere


Inviato dal mio SM-G960F utilizzando Tapatalk



Su suggerimento di un amico sto leggendo il 1° volume l'apprendista assassino...sono quasi alla fine ma è un pò lento...e sopratutto è monotrama...monopersonaggio...non lo so sarà che sono abituato a leggere di più storie parallele ( tipo Brooks o Martin ) ma non sono stato preso...forse nei volumi dopo cambia boh..
Offline Kurta
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1136
Iscritto il: 09 gennaio 2005
Goblons: 160.00
Località: Prato
Mercatino: Kurta

Re: Mancanza di profondità nel fantasy

Messaggioda Khenneth » 25 lug 2019, 12:50

Kurta ha scritto:
darthMax ha scritto:Adoro il fantasy.
Tra le cose piu belle che ho letto ultimamente sicuramente i 2 libri di Rothfuss.. aspettiamo ancora il terzo.
Ma anche Il paese delle 2 Lune di Guy Gavriel..
Poi notevole la trilogia di Abercrombie, la prima Legge.
Ma i libri che secondo me sono impedibili per chi ama il fantasy sono quelli di Robin Hobb, in primis la Trilogia dei LungaVista.
Le avventure di FitzChevalier sono straordinarie.
Qui le opere di questa autrice:

https://it.m.wikipedia.org/wiki/Robin_Hobb#Opere


Inviato dal mio SM-G960F utilizzando Tapatalk



Su suggerimento di un amico sto leggendo il 1° volume l'apprendista assassino...sono quasi alla fine ma è un pò lento...e sopratutto è monotrama...monopersonaggio...non lo so sarà che sono abituato a leggere di più storie parallele ( tipo Brooks o Martin ) ma non sono stato preso...forse nei volumi dopo cambia boh..

Io ho sviluppato un'odio viscerale per i cosidetti "Romanzi di formazione", quelli cioè in cui il protagonista è giovanissimo ed affronta il periodo di crescita sia in competenze (es: impara la magia, ma all'inizio è una schiappa) che nella vita emotiva (prime amicizie, primi amori, prime delusioni ecc)
Ragion per cui ho mollato la Saga dei Lungavista dopo il primo volume e per cui non mi sento spinto a leggere il secondo di quella di Rothfuss (per quanto scritta veramente, veramente bene)
Offline Khenneth
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1542
Iscritto il: 22 aprile 2016
Goblons: 0.00
Mercatino: Khenneth

Precedente

Torna a Tempo Libero

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti