Martin Sileno, chi è costui?

Discussioni, commenti, considerazioni e suggerimenti su film, serie TV, libri, fumetti, musica e sport. Indicate sempre l'argomento di cui parlate nel titolo dei vostri post usando un TAG e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum.
TAG: [Film]; [Serie TV]; [Fumetti]; [Musica]; [Sport]

Moderatori: pacobillo, Eithereven, Dera

Martin Sileno, chi è costui?

Messaggioda Mikimush » 7 ott 2005, 16:08

Xarxus, sono tutto orecchi (sono un goblin, d'altronde...) :grin:
Offline Mikimush
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
Top Author 2 Star
 
Messaggi: 1455
Iscritto il: 09 novembre 2004
Goblons: 11,450.00
Località: Torino
Mercatino: Mikimush

Messaggioda Raistlin » 7 ott 2005, 16:21

So che è uno dei personaggi di un libro di fantascienza cyberpunk, un vecchio pazzo o qualcosa del genere, ma non so di più...
Non Cogito, Ergo Digito.
Offline Raistlin
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 6018
Iscritto il: 04 dicembre 2003
Goblons: 100.00
Località: Torino, Città Magica...
Utente Bgg: RaistlinMajere
Mercatino: Raistlin

Messaggioda Galdor » 7 ott 2005, 17:17

Raistlin ha scritto:So che è uno dei personaggi di un libro di fantascienza cyberpunk, un vecchio pazzo o qualcosa del genere, ma non so di più...

Martin Sileno è uno dei vari protagonisti (assieme a Brawnie Lamia, il Console, ecc) della saga di fantascienza (non cyber-punk! ;) ) di Dan Simmons ambientata su Hyperion. E' uno scrittore alla ricerca dell'estremo:

- trasforma il suo corpo in quello di un satiro attraverso bio-impianti;
- fa uno stra-abuso del trattamento Poulsen (un sistema per non invecchiare);
- al culmine della sua carriera, quando i suoi libri vengono venduti in tutta la galassia a miliardi di copie, si costruisce la casa con una serie di teleporter (portali che ti teletrasportano da un pianeta all'altro), per cui aveva il bagno in un mondo fatto quasi completamente d'acqua ("Mare Infinitum"), lo studio in un pianeta quasi completamente boscoso, la camera da letto in un pianeta dove c'è una perenne luce crepuscolare, ecc..
- sempre al culmine della sua carriera litiga quasi volontariamente con la sua editrice perchè era stanco del suo successo e si trasforma in uno scrittore sulla via del tramonto: beve, si droga, ecc

Fondamentalmente pare un cinico, un uomo che ha ormai provato tutto nella vita perchè ha portato tutto al confine più estremo..
..ma non è solo questo: è anche uno scrittore estremamente delicato e sensibile, mosso da dolcissimi sentimenti, che maschera questo suo lato dietro una coltrina di provocazioni e dolosa antipatia.

Insomma: un personaggio estremamente complesso, un mixtum compositum tra Faust, Gabriele D'Annunzio, Pascoli e Oscar Wilde! 8-O
Offline Galdor
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Reviewer
Top Uploader 2 Star
 
Messaggi: 4864
Iscritto il: 15 dicembre 2003
Goblons: 1,600.00
Località: Isengard (Pisa)
Mercatino: Galdor

Messaggioda linx » 7 ott 2005, 17:59

Ha provato tutto ma non i giochi da tavolo :!:
Vergogna :evil:

Comunque sembrare antipatici è un ottimo sistema per allontanare le persone superficiali e scoprire subito quelle più interssanti.
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 6302
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Mercatino: linx
Agricola fan Membro della giuria Goblin Magnifico Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda Necros » 7 ott 2005, 21:36

mai sentito! :oops:


la battuta del Gobil tutto orecchie era pessima! :lol:
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00
Mercatino: Necros

Messaggioda Xarxus » 8 ott 2005, 4:02

Il problema di Dan Simmons è proprio questo. Alle volte la sua fervida immaginazione, per altro fantastica, si perde in immmagini suggestive, piuttosto che in aspetti del personaggio. Martin Sileno ha provato tutto, ma ciò che è non esce molto. Nella sua descrittività, Simmons stupisce più coi fatti, generati da idee di un brillante estremamente fantasioso, che con il carattere dei personaggi, che alle volte sembrano modellati sugli eventi e non sulla struttura stessa del carattere, ha poco a che fare.

Fantastica l'idea della sua casa, delle sue storie di letto (editrice-moglie, trasfrmazione in satiro), ed altro ancora, ma il personaggio è lineare nella sua linea comportamentale. A mio personale avviso, poco profondo. Non esce il perchè delle sue scelte, piuttosto viene detto che le ha fatte, e che ne ha fatte tantissime e d spettacolari. Ritengo che la complessità di un personaggio risieda nella struttura stessa del personaggio, e non già nella miriade di cose che fa, nelle scelte estreme, o nel desiderio di stupire/trasgredire.

Con questo non voglio dire che Dan Simmons non mi sia piaciuto, anzi. Mi è piaciuto moltissimo.
Sono Goblin Questi Romani
Offline Xarxus
Goblin Affoga-Dønnøle
Goblin Affoga-Dønnøle

Avatar utente
TdG Moderator
 
Messaggi: 3859
Iscritto il: 29 luglio 2003
Goblons: 410.00
Località: Roma - Big Tree
Mercatino: Xarxus

Messaggioda Galdor » 8 ott 2005, 10:37

Molto ingenuo affermare che eventi descrittivi del personaggio non sono sintomatici del suo carattere...un pò come se non descrivere specificatamente la psicologia di un personaggio, ma solo tutto quello che fa/ha fatto, non ti permetta di capire la sua mentalità..

Jaime Lannister lo valuti (psicologicamente/caratterialmente) per quello che ha fatto...Martin Sileno no? :lol:

Comunque non è neppure vero che Simmons non descriva attentamente l'evoluzione psicologica di Sileno.. ma stiamo scherzando? Talvolta la lettura di un testo può davvero essere molto superficiale..:roll:

Comunque Miki: leggiti il mio post su Martin Sileno se vuoi saperne qualcosa su di lui. ;)
Offline Galdor
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Reviewer
Top Uploader 2 Star
 
Messaggi: 4864
Iscritto il: 15 dicembre 2003
Goblons: 1,600.00
Località: Isengard (Pisa)
Mercatino: Galdor

Messaggioda Falcon » 8 ott 2005, 13:45

linx ha scritto:Comunque sembrare antipatici è un ottimo sistema per allontanare le persone superficiali e scoprire subito quelle più interssanti.


Verissimo! l'importante è sembrare antipatici e non esserlo davvero! 8)

"E in ogni caso non abbandonate il tavolo da gioco, perché il giorno che lo farete la festa sarà finita e sarete diventati, inesorabilmente, vecchi." (Dostoevskij)

Offline Falcon
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
Top Uploader
 
Messaggi: 5488
Iscritto il: 09 gennaio 2005
Goblons: 3,384.00
Località: Senigallia (An)
Mercatino: Falcon
Sono stato alla Gobcon 2015 Ho partecipato alla Play di Modena Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col verde Ho sostenuto la tana alla Play 2016 Ventennale Goblin

Messaggioda linx » 8 ott 2005, 14:19

A volte per essere antipatici basta essere sinceri... :-)
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 6302
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Mercatino: linx
Agricola fan Membro della giuria Goblin Magnifico Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda Xarxus » 8 ott 2005, 14:31

Galdor ha scritto:Molto ingenuo affermare che eventi descrittivi del personaggio non sono sintomatici del suo carattere...un pò come se non descrivere specificatamente la psicologia di un personaggio, ma solo tutto quello che fa/ha fatto, non ti permetta di capire la sua mentalità..

Jaime Lannister lo valuti (psicologicamente/caratterialmente) per quello che ha fatto...Martin Sileno no? :lol:

Comunque non è neppure vero che Simmons non descriva attentamente l'evoluzione psicologica di Sileno.. ma stiamo scherzando? Talvolta la lettura di un testo può davvero essere molto superficiale..:roll:

Comunque Miki: leggiti il mio post su Martin Sileno se vuoi saperne qualcosa su di lui. ;)


Dunque, proprio non riesci a non inserire giudizi personali sulle altre persone, moderando (eppure sei moderatore) insulti, offese e cafoneria. Percarità, puoi continuare ad avee le tue opinioni su di me, ma per educazione, perfavore, tienile per te.
Mah, Tibbs, aiutami tu!

Parliamo del significato di complessità di un personaggio. Per quano mi riguarda, nella mia personalissima opinione, un personaggio è complesso quando in lui si dibattono sentimenti contrastanti che producono, ad esempio azioni contrastanti. Jaime butta di sotto il piccolo Stark, poi salva Brienne, che poco prima avrebbe spaccato in due. Il tutto frutto di tante cose che dalla storia vengono fuori: la famiglia Lannister con la sua impostazione, l'amore per Cersei, il concetto di cavaliere di Brienne, suo fratello Tyrion ed il modo in cui viene trattato. Maritn riesce a far sentire questo tumulto, a renderlo vero.

Di contro Martin Sileno racconta quello che ha fatto, in una mirabile sequenza di eventi in cui il lettore si perde, preso dalla suggestività delle idee dello scrittore, ma senza emozioni. O meglio senza quelle emozioni che invece George Martin riesce a dare al lettore.

Poi, è chiaro, parliamo anche di gusti. Quindi possiamo dire che a me Martin ha dato sensazioni più forti di quelle che mi ha dato Dan. Simmons mi piace, è bravissimo, ha idee fantastiche (le tombe, il crucimorfo, le navi albero, ecc.), ma non da ai suoi personaggi quel carattere a tutto tondo che invece da Martin. IMO.
Sono Goblin Questi Romani
Offline Xarxus
Goblin Affoga-Dønnøle
Goblin Affoga-Dønnøle

Avatar utente
TdG Moderator
 
Messaggi: 3859
Iscritto il: 29 luglio 2003
Goblons: 410.00
Località: Roma - Big Tree
Mercatino: Xarxus

Messaggioda ugoslave » 8 ott 2005, 14:41

Xarxus ha scritto:Il problema di Dan Simmons è proprio questo. Alle volte la sua fervida immaginazione, per altro fantastica, si perde in immmagini suggestive, piuttosto che in aspetti del personaggio. Martin Sileno ha provato tutto, ma ciò che è non esce molto. Nella sua descrittività, Simmons stupisce più coi fatti, generati da idee di un brillante estremamente fantasioso, che con il carattere dei personaggi, che alle volte sembrano modellati sugli eventi e non sulla struttura stessa del carattere, ha poco a che fare.


Comprendo quello che dici ma ammetto di essere stupito.
E' passato molto tempo da quando ho letto I canti di Hyperion+endimion (che tra l'altro considero la migliore saga di fantascenza che ho letto, anche se non le ho lette tante) ma ricordo di aver avuto un'opinione diversa sui personaggi di Simmos.
Mi starò sbagliando con Ilium ?
Maledizione, è passato troppo tempo e non me la sento di argomentare, guarda te se ora non ricomincio a leggerli... :roll:
Offline ugoslave
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 465
Iscritto il: 23 marzo 2004
Goblons: 340.00
Località: Roma
Mercatino: ugoslave

Messaggioda ugoslave » 8 ott 2005, 14:44

Xarxus ha scritto:Parliamo del significato di complessità di un personaggio. Per quano mi riguarda, nella mia personalissima opinione, un personaggio è complesso quando in lui si dibattono sentimenti contrastanti che producono, ad esempio azioni contrastanti. Jaime butta di sotto il piccolo Stark, poi salva Brienne, che poco prima avrebbe spaccato in due. Il tutto frutto di tante cose che dalla storia vengono fuori: la famiglia Lannister con la sua impostazione, l'amore per Cersei, il concetto di cavaliere di Brienne, suo fratello Tyrion ed il modo in cui viene trattato. Maritn riesce a far sentire questo tumulto, a renderlo vero.


credo di essere d'accordo con te, ma per favore segnala che stai spoilerando alla grande Martin.
Offline ugoslave
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 465
Iscritto il: 23 marzo 2004
Goblons: 340.00
Località: Roma
Mercatino: ugoslave

Messaggioda Xarxus » 8 ott 2005, 14:51

No, percarità. A me piace molto Martin, ma non lo considero perfetto. Nella gestione dei personaggi mi è piaciuto di più, ma non sempre. Aria, Danearys ne sono esempi. Non mi hanno esaltato.

Cercavo di chiarire, su invvito, il perchè secondo me Martin Sileno non è un personaggio compesso, solo questo, indicando cosa intendo per complesso. Poi a me Dan Simmons è piaciuto un casino, si sappia!
Sono Goblin Questi Romani
Offline Xarxus
Goblin Affoga-Dønnøle
Goblin Affoga-Dønnøle

Avatar utente
TdG Moderator
 
Messaggi: 3859
Iscritto il: 29 luglio 2003
Goblons: 410.00
Località: Roma - Big Tree
Mercatino: Xarxus

Messaggioda Falcon » 8 ott 2005, 15:59

linx ha scritto:A volte per essere antipatici basta essere sinceri... :-)


Adoro la saggezza di quest'uomo! :grin:

"E in ogni caso non abbandonate il tavolo da gioco, perché il giorno che lo farete la festa sarà finita e sarete diventati, inesorabilmente, vecchi." (Dostoevskij)

Offline Falcon
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
Top Uploader
 
Messaggi: 5488
Iscritto il: 09 gennaio 2005
Goblons: 3,384.00
Località: Senigallia (An)
Mercatino: Falcon
Sono stato alla Gobcon 2015 Ho partecipato alla Play di Modena Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col verde Ho sostenuto la tana alla Play 2016 Ventennale Goblin

Messaggioda linx » 10 ott 2005, 18:02

Potremmo dire che i romanzi di Simmons sono in genere trainati dagli eventi, grandi eventi, a cui i personaggi assistono o in cui sono trascinati loro malgrado (i pellegrini in viaggio verso l'ignoto o nonmiricordocomesichiamava che viaggia sul fiume attraverso i portali ad esempio) mentre i personaggi di Martin, essendo nobili e comunque con un grande potere, creano gli eventi.
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 6302
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Mercatino: linx
Agricola fan Membro della giuria Goblin Magnifico Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Prossimo

Torna a Tempo Libero

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite