Medioevo Universalis [Parte 2]

Forum dedicato ai giochi liberi in rete che spesso non hanno uno spazio proprio e finiscono per avere poco risalto o vengono considerati off-topic. Ricordate di citare il nome del gioco nel titolo dei post e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per le altre regole in questo forum.

Moderatore: Hadaran

Medioevo Universalis [Parte 2]

Messaggioda Veldriss » 9 feb 2009, 13:28

Visto che il moderatore ha chiuso la [Parte 1], vi metto un link da qui per arrivarci prima: Medioevo Universalis [Parte 1]

da http://www.medioevouniversalis.org/:

Risiko è un bel gioco, con tutti i suoi pregi e difetti, ma tutti voi (99,9%) ci avete giocato almeno 1 volta.
Io ci giocavo spesso con i miei cugini e un paio di amici non mi ricordo se avevo 9 anni quando ho fatto la prima partita, forse 11, comunque erano gli anni '80...
Poi gli amici sono diventati troppi e non sapevamo come fare per giocare tutti insieme... inizialmente ci eravamo inventati un Risiko con 2 mappe; l'Alaska di una mappa era collegata con il Kamchatka dell'altra, a volte provavamo varianti anche con collegamenti tra le 2 "Africa del Sud", Argentina con Australia Orientale... e perché non una plancia con 4 mappe di Risiko? Eh? Eh!? Eh!?!

Immagine

A noi piacevano i giochi lunghi, con un sacco di pezzi in campo e partite che durassero ore... così era carino, c'erano nuove possibilità strategiche, la partita raramente finiva... però comunque rimaneva "solo e soltanto" Risiko.

Che fare?
Ultima modifica di Veldriss il 7 set 2012, 11:18, modificato 6 volte in totale.
Crowdfunding campaign of MedioEvo Universalis
https://www.giochistarter.it/scheda.php ... 1&lingua=1
Offline Veldriss
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 546
Iscritto il: 03 luglio 2007
Goblons: 10.00
Località: Sovere (BG)
Utente Bgg: nikianno
Twitter: Veldriss72
Mercatino: Veldriss

Messaggioda Veldriss » 10 feb 2009, 13:53

da http://www.medioevouniversalis.org/:

Che fare per rendere il semplice Risiko un pò più movimentato e vario?

Sicuramente la fantasia non ci mancava a 14-16 anni, così depredammo per la prima volta i pezzi di alcuni giochi in scatola per crearne uno nostro... che piacesse a noi insomma al 100%.

Inizialmente era piuttosto semplice:
- commerciando da una città all'altra si guadagnavano soldi per comprare le armate e combattere
- esistevano già carte attacco e difesa
- c'erano anche le carte eventi casuali

Qui sotto un'idea di com'era, 1988... forse prima:
Immagine

Alcune caratteristiche:
- Le città venivano scelte 1 alla volta dai giocatori all'inizio del gioco, seguendo la sequenza di gioco ma al contrario (partendo cioè dall'ultimo fino al primo).
- Le armate venivano piazzate nelle 36 città.
- I movimenti dovevano seguire le varie rotte terrestri/marittime indicate sulla mappa
- Si potevano creare "posti di blocco" su queste rotte, ma tutto quello che si trovava al di fuori delle città era esposto alle carte attacco degli altri giocatori.
- Non c'erano limiti per quanto riguarda armate, mezzi di trasporto e monete d'oro.
- Scopo del gioco, credo di ricordare, era la conquista di un certo numero di città.

-

Ovviamente questo è stato solo l'inizio, le idee aumentavano a vista d'occhio, tanto che fui costretto a prendere un quadernone per cominciare a prendere appunti...

Ce l'ho ancora :shock:
- in alto un pezzetto di scotch ingiallito tiene ancora un pezzetto di tabella per la distribuzione di armate e soldi in base al numero dei giocatori
- in basso a sinistra c'è il mio nome e poi 1°A GEOGRAFIA (Liceo Scientifico)

Andiamo a vedere cosa c'è dentro?
Immagine

-

Prima di tutto moltissimi fogli dove buttar giù idee, schizzi, prove, calcoli... per poi elaborare le prime tabelle del nuovo gioco, tutte rigorosamente su fogli a quadretti, righello e biro.
Vi ricordo che allora i computer erano agli albori, il PC (8088, 8086 e forse già il 286) non l'aveva quasi nessuno, si usava il Commodore 64 per giocare e basta.

Prova di tabella ZONE e calcoli per le tabelle dei MEZZI DI TRASPORTO personalizzabili
Immagine

Tabella ZONE finita
Immagine

Tabelle dei MEZZI DI TRASPORTO personalizzabili per velocità, armate e merci con i relativi prezzi per effettuare gli upgrade... questa era l'ultimissima versione della tabella, talmente "ultimissima" che probabilmente l'abbiamo usata meno di una dozzina di volte.
Immagine

-

Alcune pagine sono usate per segnare quello che i giocatori fanno durante la partita, quante merci comprano, che tipo di mezzi di trasporto hanno...

Immagine

-

In altre pagine ci sono i salvataggi partita, il prototipo cominciava ad essere molto divertente, ma anche molto lungo...

In questa pagina si può notare una cosa interessante riguardo i mezzi di trasporto: non erano più "standard" ed uguali per tutti come all'inizio (1 solo tipo di nave, 1 solo tipo di carovana e 1 solo tipo di cavallo), ma erano personalizzabili con "accessori".
Se osservate il giocatore BLU, possiede 1 nave chiamata "8 REMI" con i seguenti accessori:
- ESPERTI: riferito ai rematori, dava un bonus sul movimento
- 10 MARINAI: era il numero di armate che poteva trasportare (in questo caso un pò pochini)
- VELA: altro bonus al movimento
- CORVUS: bonus all'attacco, praticamente si aveva la possibilità di lanciare un dado aggiuntivo per causare delle perdite prima dello scontro vero e proprio tra le armate a bordo delle navi.

Immagine

Se osservate il giocatore NERO invece, potrete notare che possiede 2 "8 REMI" con sotto scritto TOT... vuol dire che queste navi erano full optional; purtroppo non ho nessuna tabella riguardo questo periodo di gioco con la descrizione dettagliata per la creazione e l'acquisto dei mezzi di trasporto, un vero peccato perchè mi sembra di ricordare che fosse stato il sistema più a lungo usato.

Immagine

-

Man mano che il tempo passava, svariate componenti di altri giochi in scatola a nostra disposizione venivano inglobati in questo gioco che ormai tutti chiamavamo Mesciòt (mischiotto, una specie di minestrone di idee e regole).
Se un gioco aveva una bella meccanica, provavamo ad inserirla... stessa cosa per le pedine di ogni genere...
Avevamo cominciato ad aggiungere fortificazioni, eserciti base di carriarmatini accompagnati da unità speciali (le miniature di Shogun), 2 o 3 sistemi di scambio valuta differenziati... le provavamo tutte, alcune regole funzionavano subito, altre si modificavano nel tempo, altre dovevano essere abbandonate perché non ci piacevano.

Comunque, chi ha subito maggiormente l'influsso della nostra fantasia sono state le carte :lol: :lol: :lol:
Non importa che immagine avessero, se potevano soddisfare una nostra esigenza gli si dava anche un significato completamente diverso dell'originale... i mazzi di Risiko, Risiko più, Marco Polo e Shogun facevano ormai parte stabile del nostro super mazzo di gioco della bellezza di 400 carte!!! :o :o :o

Qui sotto una delle tabelle riassuntive per elencare e descrivere le varie funzioni delle carte:
Immagine

-

Qui sotto riportato uno schema riassuntivo per la tattica di gioco da seguire nelle primissime fasi di gioco:
- città da occupare
- posizionamento iniziale
- posizionamento rinforzi e attacchi da effettuare nei primi 2 turni di gioco

Immagine

-

Ringraziamenti doverosi ai giocatori "pionieri" (fine anni '80 inizi anni '90) con cui ho passato centinaia di ore giocando al Mesciòt e allenandomi in canottieri:

Censi Gianpietro
Coronini Sergio
Donatelli Roberto
Iannone Nicola (me stesso)
Lumina Claudio
Macario Roberto
Pegurri Gianpaolo
Tarzia Massimo
Tarzia Stefano

P.S. il materiale per giocare a questa versione è ancora in buono stato, accuratamente custodito in bustine di plastica... facciamo una partitona?
Ultima modifica di Veldriss il 7 set 2012, 11:17, modificato 1 volta in totale.
Crowdfunding campaign of MedioEvo Universalis
https://www.giochistarter.it/scheda.php ... 1&lingua=1
Offline Veldriss
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 546
Iscritto il: 03 luglio 2007
Goblons: 10.00
Località: Sovere (BG)
Utente Bgg: nikianno
Twitter: Veldriss72
Mercatino: Veldriss

Messaggioda Veldriss » 17 feb 2009, 14:32

da http://www.medioevouniversalis.org/:

Finché eravamo giovani le cose funzionarono a meraviglia; non dovevamo proprio solo "mangiare, cagare e dormire" come i neonati, però diciamo che avevamo veramente molto tempo libero.

Poi crescendo si comincia con i primi impegni seri: gli esami di quinta, l'università o i primi lavori, le morose... praticamente ci siamo persi un pò di vista e non siamo più riusciti a giocare.

Io stesso avevo lasciato l'ambiente del canottaggio per cui mancava proprio "la piazza" dove abitualmente, finito allenamento, si diceva: "gnari, oggi pome chi viene a giocare a casa mia?"

Senza canottaggio però, non riuscivo a stare, magari non avevo più il tempo per allenarmi tutti i giorni, però mi mancava troppo il lago e il remo e così dopo un paio d'anni tornai...

Tornai, ma le facce erano cambiate, molti atleti non c'erano più e al loro posto moltissime facce nuove di "bociahina" (ragazzini) alle prime armi. Comunque non ci misi molto a fare amicizia con questi nuovi atleti... e ovviamente l'invito pomeridiano per la classica partita di Risiko non poteva mancare! ;)

-

C'era un problema però: i giocatori erano troppi! Se col vecchio gioco non eravamo mai meno di 4 (massimo 6), adesso i volontari per il pomeriggio ludico erano sempre più di 7... cosa fare? mumble... mumble...

Come risolvere il problema in pochissimo tempo?

Dopo averci pensato parecchio assai molto mi venne l'idea in versione Vicky il vichingo (cartone animato): creare una mega mappa per giocare fino a 10 persone.

Ormai i PC erano arrivati alla versione Pentium III, c'erano parecchi giochi e programmi disponibili, c'era lo scanner a 2400dpi e la stampante ad alta risoluzione (720dpi su carta speciale, attenzione!!!)
Era una bella sfida, sapevo usare qualcosina di programmi vettoriali o di fotoritocco, ma era più un giochicchiarci creando biglietti da visita, letterine decorate, oppure grafici e disegni tecnici per mio padre... però l'idea di farmi il gioco su misura mi allettava troppo e fu così che mi buttai nella mia prima creazione...

-

Per la mappa decisi di pendere quella del gioco su PC "Risk" della Jewel Case, aveva un sacco di scenari, ma quello Napoleonico in Europa lo consideravo il TOP.
Inoltre erano rappresentati vari tipi di terreno: bosco, deserto, montagne, pianura...
Pensavo: "adesso non ho tempo, ma questa mappa sarà perfetta per ampliare il gioco in un secondo momento con tutte quelle regole che avevamo già testato :D :D :D " miTTiko!

Screenshot del gioco originale su PC: si possono notare i vari tipi di terreno, i generali, le fortificazioni e anche i ribelli (in grigio)
Immagine

-

Per le carte pensavo a qualcosa di semplice, ma carino, non potevo certo elaborare un sistema di carte "complicato" come il Mesciòt, non avevo il tempo e non avevo neanche voglia; optai quindi per un sistema uguale al classico Risiko: cannone, fante, cavaliere, jolly e obiettivi.

Presi una decina di libri di storia di mio padre e cominciai a sfogliarli per cercare immagini utili allo scopo... fortunatamente trovai 3 immagini in pose diverse che facevano al caso mio, per il cannone invece niente da fare e mi toccò disegnarlo e colorarlo (per quel poco che sapevo fare).

Ecco le 4 figure usate:
Immagine
Le mie capacità nel fotoritocco erano veramente a livello base se non meno, non ricordo se ero già capace di usare le maschere di selezione, ma la maggior parte (95%) del lavoro di scontornatura era fatto un pixel dopo l'altro... finché erano queste 4 immagini ok, ma provate a pensare quando ho dovuto scontornare il mare dalla mappa...

Poi fu la volta di creare la carta vera e propria... layout, sfondo, colori... lavoro lungo, un sacco di prove, poi il computer di allora certo non aveva incredibili prestazioni con immagini "pesanti".
Preparai comunque una serie di soluzioni rappresentate qui sotto.
Immagine

E poi, una volta scelto, creai le carte, 185 territori, 9 jolly, 30 obiettivi!!! :shock:
Immagine

Il mio cervellino pensava già a tutte le future espansioni di carte da aggiungere, ma non ora...
Comunque era pronto il retro del futuro mazzo (e la stessa immagine anche sulla mappa per avere già il posto dove appoggiarle).

-

Poi era la volta della mappa... quella importata dal gioco su PC, una volta "ripulita" e tolto lo sfondo del mare (perché l'originale era scurissimo), appariva in codesto modo:
Immagine

Un pò scarnina... cosa dite?

-

Per migliorare l'aspetto della mappa sistemai una serie di cose:

- trovare un colore carino per il mare

- mettere una legenda tipo Risiko per le armate di rinforzo in base ai Regni/Imperi posseduti
Immagine

- aggiungere i nomi ai Regni/Imperi

- abbellire il tutto con immagini varie tipo questa...
Immagine

...o questa....
Immagine

Finita, la mappa si presentava così:
Immagine

Ovviamente tutto ad alta risoluzione: dimensioni 1140x814 mm. 360dpi.

-

Intanto bisognava risolvere un altro grosso problema: il numero di giocatori...
Io avrei voluto averne una decina, solo che i colori standard dei carriarmatini erano 6, cosa potevo fare?
Colorarli tutti? ok, ma come? Pennello... spray... uff!!!...
Mia madre, cercando di aiutarmi, mi disse: "perché non usi i coloranti per i vestiti, quelli che si mettono in lavatrice?"
Al momento ho solo pensato: "cosa c'entrano i coloranti per tessuti con i carriarmatini di plastica" e accantonai a priori l'idea... poi però decisi di fare un tentativo, tanto cosa mi costava? Se non si coloravano... pace.

Decisi di comprare uno di questi coloranti e feci il primo esperimento: 6 carriarmatini, 1 per colore, a bollire in pentola con il colorante... ero convinto che si sarebbero sciolti o deformati col calore, invece rimasero intatti :shock:

Il risultato fu interessante, non ricordo che colorante usai, ma il risultato fu più o meno lo stesso:
- il carroarmatino nero era rimasto nero
- quello blu aveva preso una sfumatura oscena
- il viola era sbiadito, ma sicuramente non era rosa
- il rosso non ricordo
- il giallo era diventato più scuro, ma più sul grigio che sull'arancione
- il verde era più scuro

certe reazioni tra colore carroarmatino e colorante però, non erano logiche come mi avevano insegnato a scuola, del tipo giallo+blu=verde... probabilmente la plastica reagiva diversamente, per cui comprai altri coloranti differenti e feci altri esperimenti, segnandomi i risultati.

Alla fine avevo una piccola tabella con indicato colorante da usare abbinato a colore plastica per ottenere come risultato finale un nuovo colore diverso dai 6 principali.
Preparai i carriarmatini "volontari" e cominciai a bollire a destra e a manca :lol:
Unica fregatura, ma mi accorsi troppo tardi: io avevo scatole di Risiko di varie annate (forse la prima del 1981 e via via fino all'ultima del 1994 circa) e la plastica dei carriarmatini variava molto da scatola a scatola, quindi molti gialli divennero di un colore cenere orribile, stessa cosa per alcuni verdi e via dicendo... insomma un centinaio di carriarmatini non vennero "promossi" :cry: .

Però, bene o male, ce l'avevo fatta :P .

-

Il gioco era pronto, non aveva niente di storico, sicuramente draghi e sirene non c'entravano nulla col periodo napoleonico, però secondo noi era bello da vedere e da giocare... e questo penso fosse la cosa più importante.

Qualche immagine di repertorio di una partita di almeno 10 anni fa:
Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Come potete vedere dalle foto, alcuni nuovi giocatori erano abbastanza giovani, circa 12 anni, e questo gioco andava benissimo... ma era solo l'inizio, ormai avevo sperimentato con un discreto successo la possibilità di creare mappe personalizzate e carte, bastava solo applicare il tutto al primo prototipo di qualche anno prima... mi prudevano già le mani :D :D :D :D

-

Tutto il lavoro archiviato nel mio PC per realizzare mappa, carte, prove ecc ecc occupava all'incira 1250 MB su un totale di 53 file, allora era veramente un bel popò di roba.
Ringraziamenti ovviamente a questa nuova generazione di giocatori che anche se sono 10-15 anni più giovani del sottoscritto, molti di loro sono tutt'ora i miei migliori amici:

Armati Paolo
Bertollo Paolo
Bertoni Daniele
Bettoni Paolo
Bosio Davide
Cerea Giuseppe
Manella Lorenzo
Manella Nicola
Pettoello Marco
Silini Simone
Tarzia Fabio
Zanni Marco
Zanni Michele
altri...

-

P.S. Una cosa che mi viene in mente ora: vi ricordate i carriarmatini che non vennero promossi come colore dopo la bollitura con coloranti per tessuti?
Ovviamente non li buttai, anzi, vennero utilizzati per partite con 12-13 giocatori... 13 mi sembra sia stato il numero massimo di giocatori in 2-3 partite.

-

NOTA: Anche se tutto questo può sembrare un prototipo completamente diverso dalla versione odierna, in realtà fu il banco di prova delle mie potenzialità e il trampolino di lancio per iniziare davvero a pensare di poter creare un gioco come MedioEvo Universalis... ormai di esperimenti ne avevo fatti su materiali, carte, mappe, colori ecc ecc.
Ultima modifica di Veldriss il 6 set 2012, 8:37, modificato 2 volte in totale.
Crowdfunding campaign of MedioEvo Universalis
https://www.giochistarter.it/scheda.php ... 1&lingua=1
Offline Veldriss
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 546
Iscritto il: 03 luglio 2007
Goblons: 10.00
Località: Sovere (BG)
Utente Bgg: nikianno
Twitter: Veldriss72
Mercatino: Veldriss

Messaggioda tika » 17 feb 2009, 19:54

mi sono guardato il forum sul tuo sito :P due cose.
1) tu sei un folle completo 8-O
2) invidio TROPPPO i tuoi amici :D
Offline tika
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2223
Iscritto il: 29 agosto 2008
Goblons: 240.00
Località: Trento
Mercatino: tika

Messaggioda Veldriss » 18 feb 2009, 13:52

tika ha scritto:mi sono guardato il forum sul tuo sito :P due cose.
1) tu sei un folle completo 8-O
2) invidio TROPPPO i tuoi amici :D


Ti ringrazio per entrambi i complimenti :-)) , comunque se hai un gruppetto di amici e non abiti troppo lontano ci si potrebbe mettere d'accordo per una giornata campale a MedioEvo Universalis :grin:
Crowdfunding campaign of MedioEvo Universalis
https://www.giochistarter.it/scheda.php ... 1&lingua=1
Offline Veldriss
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 546
Iscritto il: 03 luglio 2007
Goblons: 10.00
Località: Sovere (BG)
Utente Bgg: nikianno
Twitter: Veldriss72
Mercatino: Veldriss

Messaggioda aringarosa » 22 feb 2009, 22:40

io verrei fino a bergamo pwer una seduta campale..

ma scusa una domanda:
ma dov'è che è avvenuta la trasformazione di risiko (WWII), con carte Napoleoniche a MEDIOEVO UNIVERSALIS? 8-O

... una seconda domanda:
il tuo gioco è strategico; ma avete mappe diverse per le battaglie tattiche?
oppure le battaglie si risolvono immediatamente sulla mappa strategica?


buon gioco, Aringarosa.
Offline aringarosa
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1796
Iscritto il: 13 settembre 2005
Goblons: 400.00
Località: Noicattaro (BA)
Mercatino: aringarosa

Messaggioda Veldriss » 24 feb 2009, 15:00

aringarosa ha scritto:io verrei fino a bergamo pwer una seduta campale..

ma scusa una domanda:
ma dov'è che è avvenuta la trasformazione di risiko (WWII), con carte Napoleoniche a MEDIOEVO UNIVERSALIS? 8-O

... una seconda domanda:
il tuo gioco è strategico; ma avete mappe diverse per le battaglie tattiche?
oppure le battaglie si risolvono immediatamente sulla mappa strategica?


buon gioco, Aringarosa.


Rispondo alla prima domanda: "ma dov'è che è avvenuta la trasformazione..."
Non "fermarti" all'apparenza del periodo storico in cui è ambientato il gioco...
Io giocavo a RisiKo (diciamo WWII circa), ma poi nel 1988 mi sono creato con i miei amici le prime modifiche dando vita al Mesciòt (il "bisnonno" di MU): introdotto il commercio, le carte attacco e difesa, gli eventi casuali ecc ecc... l'ambientazione allora era nel periodo antico, quando c'erano ancora le triremi, ma è stata una conseguenza dei pezzi introdotti e delle varie regole che c'eravamo inventati.

Poi mi sono finalmente creato a metà degli anni '90 la prima mappa gigante (il "nonno" di MU)... ancora una volta i pezzi a disposizione avevano fatto da padroni sull'ambientazione: la mappa di partenza era scaricata da un gioco per PC ambientato nel periodo napoleonico, tanto valeva abbinare le carte dei territori e obiettivi... successivamente avevo comprato Napoleon in Europe (3 scatole) perché pensavo proprio di continuare per quella strada e sostituire/integrare i carriarmatini con le miniature...
Inoltre il mazzo territori era solo 1 dei mazzi che avevo in mente, avevo già le idee per ricreare il Mesciòt del 1988, quindi aggiungere le carte "Impero" per inserire bonus attacco e difesa ecc ecc... ed infatti la stessa mappa in basso aveva il posto per appoggiare 2 mazzi, non 1... se avessi contunuato per quella strada, l'ambientazione sarebbe stata quella.

Poi nel 2000 ho sfornato il "padre" di MU... e qui non c'era un vero e proprio periodo storico, si avvicinava forse alla prima guerra mondiale come mappa, ma nelle carte Impero avevo "Templare", "archibugiere" e "gabelliere" mentre nelle carte tecnologie c'era "tessitura", "monete" e "astronomia"... usavo i carriarmatini e nello stesso tempo castelli e catapulte... c'erano le crociate e le calamità come la peste.

A me interessava giocare con un insieme di regole e meccaniche che soddisfasse appieno le esigenze mie e dei miei amici.

Quando è stato il momento di dare un aspetto serio al gioco per poterlo mostrare al pubblico, alcune regole e meccaniche utilizzate fino ad allora hanno avuto il "sopravvento" su altre, per cui il un background storico è ricaduto sul periodo medievale... di conseguenza tutto il resto.

-

Rispondo alla seconda domanda: "... ma avete mappe diverse per le battaglie tattiche? ..."
Dunque... dunque... per come è strutturato ora il gioco è solo strategico e le battaglie si risolvono subito sulla mappa... anche se nella mia testolina e mi sembra di ricordare anche su qualche vecchio foglio a quadretti, ho un sistema di combattimento tattico che prende spunto da Risk (su PC), Hannibal, Napoleon in Europe e Axis&Allies.
L'idea era di introdurre magari 2-3 sistemi di combattimento, dal semplice all'avanzato (con tattiche di attacco/difesa abbinate all'esperienza dei comandanti), a seconda di quanto si volesse prolungare la durata della partita.
Mai terminato di sviluppare, anche se penso renderebbe il gioco ancora più completo.
Ultima modifica di Veldriss il 24 feb 2009, 15:20, modificato 1 volta in totale.
Crowdfunding campaign of MedioEvo Universalis
https://www.giochistarter.it/scheda.php ... 1&lingua=1
Offline Veldriss
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 546
Iscritto il: 03 luglio 2007
Goblons: 10.00
Località: Sovere (BG)
Utente Bgg: nikianno
Twitter: Veldriss72
Mercatino: Veldriss

Messaggioda tika » 24 feb 2009, 15:04

si ma secondo me lo renderebbe anche troppo spezzettato. Non so, non bisogna nemmeno esagerare, soprattutto se è un gioco che ci s gioca in tanti e non in 2
Offline tika
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2223
Iscritto il: 29 agosto 2008
Goblons: 240.00
Località: Trento
Mercatino: tika

Messaggioda Veldriss » 24 feb 2009, 17:38

tika ha scritto:si ma secondo me lo renderebbe anche troppo spezzettato. Non so, non bisogna nemmeno esagerare, soprattutto se è un gioco che ci s gioca in tanti e non in 2


Esatto :-))
Crowdfunding campaign of MedioEvo Universalis
https://www.giochistarter.it/scheda.php ... 1&lingua=1
Offline Veldriss
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 546
Iscritto il: 03 luglio 2007
Goblons: 10.00
Località: Sovere (BG)
Utente Bgg: nikianno
Twitter: Veldriss72
Mercatino: Veldriss

Messaggioda aringarosa » 25 feb 2009, 1:29

Veldriss ha scritto:
tika ha scritto:si ma secondo me lo renderebbe anche troppo spezzettato. Non so, non bisogna nemmeno esagerare, soprattutto se è un gioco che ci s gioca in tanti e non in 2


Esatto :-))



:grin: concordo.... :roll: concordo.... :lol: con... :roll: cordo..

... però :grin: l'idea di giocare battaglie un pò più complicate,
pur rinunciando alla mappa tattica 8-O ... magari introdurre il concetto "esperienza" di Shogun, Samurai Sword :lol: ....
magari renderebbe il gioco più completo :grin: ...
senza esagerare troppo... :grin: ....


:roll: io... :lol: bhe.... 8-O l'idea ... :lol: mezza idea.... 8)

l'avrei in mente ... :idea: ... l'avrei in mente?..... 8-O...

... 8-O non credo a quello che ho scritto....


eh scusate.. è la fine del carnevale...
parlando sul serio... io una mezza idea me la sono fatta.... magari potrebbe piacere, magari ci correbbe una qualche limatura..... magari è una idea malsana.... però cellll'ho....
Offline aringarosa
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1796
Iscritto il: 13 settembre 2005
Goblons: 400.00
Località: Noicattaro (BA)
Mercatino: aringarosa

Messaggioda Veldriss » 25 feb 2009, 9:10

aringarosa ha scritto:
Veldriss ha scritto:
tika ha scritto:si ma secondo me lo renderebbe anche troppo spezzettato. Non so, non bisogna nemmeno esagerare, soprattutto se è un gioco che ci s gioca in tanti e non in 2


Esatto :-))



:grin: concordo.... :roll: concordo.... :lol: con... :roll: cordo..

... però :grin: l'idea di giocare battaglie un pò più complicate,
pur rinunciando alla mappa tattica 8-O ... magari introdurre il concetto "esperienza" di Shogun, Samurai Sword :lol: ....
magari renderebbe il gioco più completo :grin: ...
senza esagerare troppo... :grin: ....


:roll: io... :lol: bhe.... 8-O l'idea ... :lol: mezza idea.... 8)

l'avrei in mente ... :idea: ... l'avrei in mente?..... 8-O...

... 8-O non credo a quello che ho scritto....


eh scusate.. è la fine del carnevale...
parlando sul serio... io una mezza idea me la sono fatta.... magari potrebbe piacere, magari ci correbbe una qualche limatura..... magari è una idea malsana.... però cellll'ho....


Il concetto "esperienza" di Shogun, Samurai Sword c'è già, ma è inutile che fai come un mio amico che dice sempre: "se ve lo raccontassi, non ci credereste"... e poi bisogna minacciarlo con la pistola per sapere tutto :-))

Ormai "Alea iacta est", onde per cui raccontaci questa mezza idea ;)
Crowdfunding campaign of MedioEvo Universalis
https://www.giochistarter.it/scheda.php ... 1&lingua=1
Offline Veldriss
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 546
Iscritto il: 03 luglio 2007
Goblons: 10.00
Località: Sovere (BG)
Utente Bgg: nikianno
Twitter: Veldriss72
Mercatino: Veldriss

Messaggioda aringarosa » 25 feb 2009, 16:38

.. ehm... vediamo un pò...
l'idea è piuttosto semplice, e diciamo ancora primitiva...

... quidi se non va bene.. non lapidatemi .. per favore...


parlo in generale, non mi riferisco a MU;

in giochi come questo, ci sono delle aree, o zone di ocntrollo, o spazi o come li si vuol chiamare...

queste aree, per convenzione (o per l'adozione di regole),
devono essere definite montuose, desertiche, tropicali, coltivate, boschose, etc, etc, etc... e, a seconda della caratteristiche, devono contenere un certo numero di miniaree;

ciascuna di queste miniaree particolari, devono poter ospitare un numero limitato di unità, che durante il combattimento possono dare bonus o malus alle unità relative... o coumnque possono influenzare il combattimento!

potrebbe essere opportuno quindi occupare per primi certi punti dell'area, per ottenere vantaggi in eventuali scontri, introducendo così un elemento di imporatnza tattica ad ogni area! (se si occupa un porto o una città, può essere concepito una specie di controllo stratecico-tattico e economico-militare; così come costrinegere una unità a difendersi in un fiume o sotto una collina, può comportare vantaggi a chi per primo ha occupato posizioni vantaggiose sul terreno)... 8-O

Allo stesso modo, se si pone un limite alle unità che possono stare in una determinata area, è possibile pure costringere l'avversario ad occupare postazioni scomode! (Se in una area possono starci solo 15 unità, e nell'area c'è una mini-area con fiume, che può ospitare massimo 2 unità... basta posizionare 13 unità nell'area e costringere l'avversario ad entrare nella zona stando su un fiume!!! :grin: ... o più semplicemente, posizionare 8 unità nell'area e costrinefere l'avversario ad avere massimo 7 unità, di cui 2 in un fiume!.. 8) )


Ma facciamo un esempio per confonderci le idee.. :lol:

Area di gioco, definita montuosa!

Un'area montuosa (regolamentando il concetto) dovrà possedere minimo 2 miniaree di montagna!
(si può storicizzare il concetto e dare a ciscuna area storica la sua conformazione naturale; oppure si può lasciare ai giocatori la caratterizzazione della propria area)!

NB. ogni conformazione può essere caratterizzata al meglio, con un mix di terreni, e cmq ci possono essere delle aree che possiedono terreni diversi tutti insieme.

Su ogni miniarea di montagna è possibile posionare massimo 2 unità (amiche o nemiche, non importa), ma non più di due; alle unità di cavalleria in montagna si da un bonus in attacco; ad ogni fanteria in montagna si da un bonus di difesa; etc... queste cose le possiamo puntualizzare meglio....

così facendo introduciamo su una mappa strategica delle opzioni tattiche, con svantaggi o vantaggi che possiamo intuire...


Come si fa a trasferire la caratterizzazione delle mini-aeree sulle aree?
Semplice: o con disegni appropriati, delimitati, in ogni area; oppure sottoponendo alle unità interessate dei cartoncini o tiles, del terreno relativo, ad indicare che si trovano in quella posizione.... 8-O

.... :lol: .... qualcuno si apsettava di più?......


buon gioco, Aringarosa!
Offline aringarosa
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1796
Iscritto il: 13 settembre 2005
Goblons: 400.00
Località: Noicattaro (BA)
Mercatino: aringarosa

Messaggioda Veldriss » 3 apr 2009, 10:38

aringarosa ha scritto:.. ehm... vediamo un pò...
l'idea è piuttosto semplice, e diciamo ancora primitiva...

... quidi se non va bene.. non lapidatemi .. per favore...


parlo in generale, non mi riferisco a MU;

in giochi come questo, ci sono delle aree, o zone di ocntrollo, o spazi o come li si vuol chiamare...

queste aree, per convenzione (o per l'adozione di regole),
devono essere definite montuose, desertiche, tropicali, coltivate, boschose, etc, etc, etc... e, a seconda della caratteristiche, devono contenere un certo numero di miniaree;

ciascuna di queste miniaree particolari, devono poter ospitare un numero limitato di unità, che durante il combattimento possono dare bonus o malus alle unità relative... o coumnque possono influenzare il combattimento!

potrebbe essere opportuno quindi occupare per primi certi punti dell'area, per ottenere vantaggi in eventuali scontri, introducendo così un elemento di imporatnza tattica ad ogni area! (se si occupa un porto o una città, può essere concepito una specie di controllo stratecico-tattico e economico-militare; così come costrinegere una unità a difendersi in un fiume o sotto una collina, può comportare vantaggi a chi per primo ha occupato posizioni vantaggiose sul terreno)... 8-O

Allo stesso modo, se si pone un limite alle unità che possono stare in una determinata area, è possibile pure costringere l'avversario ad occupare postazioni scomode! (Se in una area possono starci solo 15 unità, e nell'area c'è una mini-area con fiume, che può ospitare massimo 2 unità... basta posizionare 13 unità nell'area e costringere l'avversario ad entrare nella zona stando su un fiume!!! :grin: ... o più semplicemente, posizionare 8 unità nell'area e costrinefere l'avversario ad avere massimo 7 unità, di cui 2 in un fiume!.. 8) )


Ma facciamo un esempio per confonderci le idee.. :lol:

Area di gioco, definita montuosa!

Un'area montuosa (regolamentando il concetto) dovrà possedere minimo 2 miniaree di montagna!
(si può storicizzare il concetto e dare a ciscuna area storica la sua conformazione naturale; oppure si può lasciare ai giocatori la caratterizzazione della propria area)!

NB. ogni conformazione può essere caratterizzata al meglio, con un mix di terreni, e cmq ci possono essere delle aree che possiedono terreni diversi tutti insieme.

Su ogni miniarea di montagna è possibile posionare massimo 2 unità (amiche o nemiche, non importa), ma non più di due; alle unità di cavalleria in montagna si da un bonus in attacco; ad ogni fanteria in montagna si da un bonus di difesa; etc... queste cose le possiamo puntualizzare meglio....

così facendo introduciamo su una mappa strategica delle opzioni tattiche, con svantaggi o vantaggi che possiamo intuire...


Come si fa a trasferire la caratterizzazione delle mini-aeree sulle aree?
Semplice: o con disegni appropriati, delimitati, in ogni area; oppure sottoponendo alle unità interessate dei cartoncini o tiles, del terreno relativo, ad indicare che si trovano in quella posizione.... 8-O

.... :lol: .... qualcuno si apsettava di più?......


buon gioco, Aringarosa!


Io pensavo ad una cosa del tipo:
una zona di combattimento tipo STRATEGO, divisa in 2 metà appunto, il territorio dell'attaccante e quello del difensore... magari creare per ogni tipo di terreno 3 varianti che vengono pescate random in modo che non capiti sempre lo stesso scenario.

Calcolando che i tipi di terreno sono 5 (pianura, foresta, collina, montagna, deserto), uscirebbero 15 metà... se proprio vogliamo esagerare, aggiungerei le combinazioni con fiume... raddoppierebbero, quindi 30 metà... ovviamente la metà dell'attaccante si unirebbe/combacerebbe perfettamente a quella del difensore.

Per completare il terreno, aggiungerei delle icone in cartoncino da aggiungere/togliere per rappresentare le città nel caso ci fossero... quindi possibilità di assedi e difesa dentro mura.

Per il sistema di combattimento non saprei ancora, niente di complicato e lungo, qualcosa che si risolva sempre entro un massimo di tempo con un vincitore e un vinto... oppure si trasformi in assedio e quindi si lascia lì e si si passa al turno successivo.
Direi che più o meno i tempi di combattimento di Axis&Allies potrebbero andar bene... non sono mai lunghissimi.

Mi piacerebbe aggiungere le carte strategia, tipo HANNIBAL, legate al livello di esperienza dei miei VESSILLI: maggiore esperienza possiedono, maggiori opzioni strategiche a disposizione e maggiore la probabilità di successo.
Crowdfunding campaign of MedioEvo Universalis
https://www.giochistarter.it/scheda.php ... 1&lingua=1
Offline Veldriss
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 546
Iscritto il: 03 luglio 2007
Goblons: 10.00
Località: Sovere (BG)
Utente Bgg: nikianno
Twitter: Veldriss72
Mercatino: Veldriss

Messaggioda Veldriss » 21 apr 2009, 11:57

da http://www.medioevouniversalis.org/:

UNA SPIEGAZIONE UN PO' PIU' DETTAGLIATA DELLO SVILUPPO DELLA MAPPA DI GIOCO.

- Ricerca storica su internet

Prima di tutto la mappa di gioco... quella che avevo era in versione deluxe come dimensioni, c'era addirittura una fascia di 15 cm. su tutto il perimetro per il giocatore, le sue carte, il suo pannello, il suo foglio e matita, la sua calcolatrice e ovviamente la sua merenda :lol:
Immagine

Ma era effettivamente troppo grande per, consentitemi il termine, la gente comune... inoltre non era storica e questa cosa adesso andava affrontata... porcapaletta!

Prima di poter ipotizzare una qualsiasi soluzione andava sicuramente analizzato il problema storico... in che anno ambientare la mappa?
L'idea di partenza era nei primi anni dell'XI sec. in modo da avere a disposizione tutto il periodo delle crociate:
Immagine

Purtroppo era evidente subito una cosa: non vi era possibilità di avere 10 giocatori equilibrati e bilanciati come avevo in mente io; vero che invece di considerare un possibile giocatore spagnolo avrei potuto avere un polacco, gli Abbasidi erano divisi in 3-4 Califfati e la cosa mi poteva anche star bene; inglesi c'erano, i Franchi idem; forse un pò troppo vasto il Sacro Romano Impero... fare una mappa per meno partecipanti? Ma nemmeno per sogno :evil: !

Se nel 1100...
Immagine

... e 1200 le cose non andavano meglio,
Immagine

nel 1300 era decisamente peggio, inoltre crociate ormai finite, non andava bene :(
Immagine

Approfondendo di più la ricerca, mi accorsi però che tra il 1260-70 c'era una situazione abbastanza adatta, vedi ad esempio in Spagna stava terminando la Reconquista:
Immagine

Inoltre l'Impero di Nicea si era ripreso Costantinopoli ridando vita all'Impero Bizantino, i turchi Selgiuchidi stavano per essere sopraffatti da Il Khanato, i Mamelucchi avevano appena preso il posto degli Ayyubidi... ecc ecc...
Insomma, circa 3 mesi di ricerca su internet e vari libri per poterne venire a capo, non sono sicuro di aver fatto un lavoro perfetto, tralasciando ovviamente gli staterelli troppo piccoli perché ingestibili dal punto di vista della giocabilità, ho ancora alcuni dubbi riguardo il periodo storico e i confini... proprio per questo ho creato in questo forum una sezione La Storia: Il XIII Secolo per approfondire tutti quegli aspetti il prima possibile... e se sarà necessario, rifare di nuovo la mappa (a parte che ho già in mente di rifarla per sistemarne l'estetica :P ).

Una volta deciso il periodo, mio padre mi fornì una serie di cartine storiche fotocopiate in biblioteca:
Immagine

Immagine

Immagine

- Creazione della mappa

Una volta decisi i confini, presi come punto di partenza la vecchia mappa "pulita":
Immagine

Stavolta andava ridotta il più possibile l'area selezionata, 1° per ridurre appunto le dimensioni finali e 2° per aumentare leggermente le dimensioni dei territori in vista della sostituzione dei carriarmatini con qualcos'altro (?)... così appariva dopo le operazioni di riduzione/scala/rifacimento confini:
Immagine

Qui un paio di mappe di studio durante le fasi iniziali per rendersi conto di dove sarei andato a finire col naso, meglio non lavorare per decine di ore e poi sbatterlo sul muro perché avevo tralasciato qualcosa.
Qui più o meno definiti i Regni e le città...
Immagine

... qui invece primi abbozzi di colore.
Immagine

Non ero ancora all'inizio del lavoro e già si presentava una convention a Chivasso, per cui in fretta e furia imbastii una mappa "finita" per potermi presentare con qualcosa di nuovo... inoltre avrei avuto la possibilità di cominciare a testare la nuova disposizione dei confini con tutta tranquillità:
Immagine

Tornato da Chivasso, presi in mano la mappa vuota e ricominciai a lavorarci introducendo subito un suggerimento fattomi notare da Tino Cappelleri (grazie Tinuz ;) ) proprio a Chivasso: confini marcati di delimitazione quando si gioca in meno giocatori del previsto:
Immagine

Questa poi diventerà la mappa sulle regole per spiegare appunto questo concetto:
Immagine

Passo successivo, creazione delle 4 zone di terra per determinare le aree di influenza degli eventi casuali... ero partito con 5 zone come la mappa precedente, adesso non ricordo il ragionamento che mi portò a 4, l'idea comunque è di avere un ugual numero di territori per ogni zona (rispettata solo in parte, sono tra i 34 e i 40 territori per zona, ma basterebbe spostare la Provenza nella zona grigia per avere un range inferiore di 35-39):
Immagine

Preparazione di una serie di texture per i riempimenti dei territori, fondamentalmente era la stessa texture di base a cui applicavo vari effetti di sovrapposizione colore (AND, LOGICO, SOVRAPPOSIZIONE, SOFFUSO, PIU' SCURO, ecc ecc ecc):
Immagine

Il "tinta unita" non mi attirava molto, per cui provai così.
Prima colorai i 10 Regni dei giocatori, i colori scelti erano ancora i famosi 10 colori usati per pitturare i carriarmatini nel precedente prototipo...
Immagine

... e poi tutti gli altri Regni minori:
Immagine

E fin qui ok... :D

- Tipi di terreno sulla mappa

Andava aggiunto il tipo di terreno sui vari territori: un paio di immagini da internet e da Atlanti geografici di mio padre per definirne la posizione...
Immagine

Elaborazione:
Immagine

L'idea iniziale era di usare una simbologia completamente diversa rispetto al vecchio prototipo, avevo cominciato a raccogliere una serie di immagini per i vari tipi di terreno, ma per risparmiare un pò di tempo alla fine tornai sugli oggetti già usati in passato...
Qui di seguito una raccolta di alcune delle immagini alternative che avevo preso in esame:
Immagine

Stavolta avrei distinto le colline dalle montagne (come le Alpi o il Caucaso) per avere una situazione più reale rispetto al precedente prototipo; comunque usai gli stessi simboli di allora, la montagna era una collina specchiata/stirata/schiarita ;)
Immagine

Il bosco normale e innevato era solo estetico (anche se in teoria avevo in mente delle regole sul clima, ma non approfondii la cosa).
Gli oggetti del terreno sono solo appoggiati sulla mappa, dovendo aggiungere ancora molte cose non sapevo se quello era la loro posizione definitiva:
Immagine

Dettaglio:
Immagine

- Le città sulla mappa

Per le città non fu facile, dovevo deciderne la quantità e la posizione prima di tutto.
Il ragionamento partì nientepocodimeno che dall'inizio, dalla mappa di Marco Polo usata per il Mesciòt, prendendo in considerazione anche i lavori fatti in seguito (ed il perché avevo fatto delle scelte piuttosto che delle altre).
Il tutto doveva amalgamarsi con le storia, cioè, dovevo comunque avere sulla mappa delle città storicamente importanti per quel periodo.

L'idea era di avere lo stesso numero di città per ogni zona di terra, cosa soddisfatta solo in parte, alla fine erano 10,9,9,8... 36 in tutto.

Per le immagini delle città attinsi alla "libreria" che mi ero creato qualche anno prima scontornando gli edifici dei vari giochi su PC che avevo comprato nel tempo... quasi 700 edifici :shock: !!!
Questa è una delle pagine della "libreria":
Immagine

Di questa raccolta ne scelsi un centinaio da cui man mano arrivai alle 36 città definitive; la maggior parte erano edifici singoli, altre invece creai delle composizioni. Feci anche fare una votazione su carta ai miei amici e chiesi un parere su IDG per vedere se qualche città era "sbagliata".
Immagine

Così si presentavano da vicino alcune delle 36 città:
Immagine

Città inserite sulla mappa:
Immagine

Dettaglio:
Immagine

- Nomi dei territori sulla mappa

Anche se avevo già eseguito in passato per i prototipi precedenti la ricerca dei nomi dei territori, la rifeci da capo ancora una volta perché volevo essere ancora più preciso con il periodo storico scelto... e infatti molte zone/aree geografiche cambiavano nome a seconda del periodo storico (dai Romani ad oggi anche molte volte).

Tornarono utilissime le cartine fotocopiate in biblioteca da mio padre e ovviamente internet.

Ovviamente poi bisognava fare i conti con la "scala" della mappa, per cui alcuni nomi sparivano, altri inglobavano delle zone un pò più grandi ecc ecc.

Abbastanza lunga la ricerca, velocissima poi la disposizione sulla mappa:
Immagine

Dettaglio:
Immagine

- Ulteriori dettagli sulla mappa

Adesso mancavano un pò di dettagli sulla mappa... preparai tutti gli oggetti, feci diverse prove di dimensioni e colori.

Ero indeciso se fare come nel prototipo precedente, cioè abbinare un colore ad una dimensione del testo...
Immagine

... ma preferii alla fine optare per il colore a seconda della zona, così preparai i nomi delle città...
Immagine

... i nomi dei Regni, Ducati, Principati, Contee (di varie dimensioni a seconda dell'importanza in gioco), dei mari, golfi e stretti...
Immagine

... i simboli dei porti... raccolta di immagini...
Immagine

... e scelta finale...
Immagine

... e i numeri per le zone di terra e le lettere per le zone di mare.
Immagine

Così appariva una volta aggiunto il tutto:
Immagine

Dettaglio:
Immagine

- Zone per le carte sulla mappa

Andavano poi completate le 3 aree rimaste bianche.

In teoria sarebbero dovute servire tutte e 3 per giocare: 2 per appoggiare i mazzi di carte e 1 per gestire la diplomazia... solo che l'area necessaria per gestirla in questo modo era troppo grande rispetto allo spazio disponibile in basso al centro.
Immagine
Fino all'ultimo avevo sperato di riuscire ad inglobare la pergamena della diplomazia sulla mappa, per cui mi ero portato avanti comprando i colori per dipingere delle miniature che avrebbero rappresentato i diplomatici... comprato anche le mini mollette (avrei colorato anche quelle) per agganciarle ai pannelli giocatori e mostrare i patti diplomatici in essere... alla fine niente, dovetti cedere all'evidenza che non ci stava: avrei scelto un'altra strada :P

Per cui, come pocanzi accennai, completai le 3 aree bianche come segue:
prima rifeci il retro delle carte con il nome del gioco...
Immagine

... poi scelsi uno sfondo che mi piacesse da applicare nella zona in alto a destra dove avrei posizionato i mazzi "Impero", "Eventi" e "Calamità"...
Immagine

... stessa cosa in basso al centro, stavolta i mazzi tecnologie...
Immagine

... ed infine in basso a destra; qui ci misi l'immagine di un angelo che stende la sua mano verso Gerusalemme, un tocco artistico diciamo, con un effetto 3D dato dalle ali e dal braccio che sbordano sopra la mappa...
Immagine

... risultato globale una volta assemblato il tutto:
Immagine

- Sistemazione mare sulla mappa

Avevo quasi finito o forse avevo già finito... vista così nell'insieme non sembrava male, però prima di andare in stampa lasciai passare qualche giorno... non si sa mai, ormai avevo imparato che la notte porta consiglio ;)

Intanto feci vedere l'immagine della mappa a mio padre per sapere cosa ne pensava:
"Sacro Romano Impero Germanico troppo scuro, mare troppo scuro..."
Uff... aveva ragione, ripensandoci aveva ragione... certo che arrivato al punto dov'ero cambiare i colori di fondo non era così semplice ed immediato; avevo tutti i vari passaggi di avanzamento lavori della mappa, circa 50 salvati, però era un lavoraccio davvero.

Ci pensai e alla fine decisi di intervenire sul colore del mare, il Sacro Romano Impero Germanico mi andava bene così.

Una volta selezionata tutta l'area di mare, cominciai le prove di colore... mi sarebbe piaciuto un colore tendente al grigio per esaltare il periodo storico, ma poi nell'insieme non sembrava più acqua.
Tentato anche il colore per zone, cioè zone di mare costiero più chiaro rispetto alle zone di mare aperto, ma non riuscivo a concludere.
Alla fine optai per un colore abbastanza chiaro che ravvivava parecchio tutta la mappa:
Immagine

- Ultimi ritocchi estetici

Mancavano gli ultimi ritocchi per abbellire il tutto:

I simboli delle merci sulle città che avevano dei prezzi vantaggiosi per comprare (gialli) o per vendere (azzurri):
Immagine

Altri oggetti vari di estetica, tra cui la mitica coda di balena sempre usata sulle mie mappe, qualche immagine di nave qua e là, la rosa dei venti (questa volta più soft rispetto alla versione precedente) e cambiato i colori dei nomi degli stretti in rosso per ricordarsi più facilmente della regola sui blocchi navali...
Immagine

Una volta terminata si presentava così:
Immagine

Nella prossima versione sicuramente schiarirò o colori più "forti" e cercherò un azzurro un pò più tendente al grigio per i territori del giocatore russo come consigliato da alcune persone durante le conventions ludiche... al di là del fattore colore su cui sono più d'accordo che in disaccordo, noto comunque una mancanza nel cervello di molte persone di "vedere" la mappa e i suoi confini... può darsi che le mie scelte di colore "disturbino" l'occhio e il cervello si confonda... ma è anche vero che l'ignoranza in geografia oggigiorno galoppa: ci sono giocatori che mi chiedono dov'è Messina, Alessandria e Bagdad perché non la trovano sulla mappa!
Dovrei stupirmi, ma dopo LUDICAMENTE MANTOVA, dove ho visto persone adulte impiegare più di 15 MINUTI a comporre il PUZZLE D’ITALIA di Procopio già colorato (quindi MOLTO più facile!!!!), non mi stupisco più di nulla. :P
Ultima modifica di Veldriss il 12 set 2012, 11:12, modificato 2 volte in totale.
Crowdfunding campaign of MedioEvo Universalis
https://www.giochistarter.it/scheda.php ... 1&lingua=1
Offline Veldriss
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 546
Iscritto il: 03 luglio 2007
Goblons: 10.00
Località: Sovere (BG)
Utente Bgg: nikianno
Twitter: Veldriss72
Mercatino: Veldriss

Messaggioda Veldriss » 13 mag 2009, 9:09

Vorrei fare un annuncio:

Causa sostanziali modifiche che io e i miei amici abbiamo intenzione di applicare al prototipo, soprattutto a mappa e carte e sistema di combattimento, ho deciso di non buttare via nulla di questa versione che mi ha accompagnato a molte conventions ludiche e di cominciare a creare la nuova versione del gioco... fondamentalmente sarà lo stesso gioco, stesse meccaniche di base, ma con numerosissime innovazioni interessanti per dare più valore a parti rimaste in secondo piano.

P.S. speriamo di fare un bel lavoro

da http://www.medioevouniversalis.org/:

Visto che le carte andranno rifatte per quantità (più carte TECNOLOGIE, più carte IMPERO), forma (64x88 mm. come le carte di Magic ad esempio) e altre cose ancora, tanto vale rifarle come si deve, compreso il retro ovviamente... ecco qui un anteprima di come potrebbero essere:

Immagine

- Stesso sfondo delle precedenti, ma schiarita la parte superiore

- Inserito il nuovo logo completo con nome e spade intrecciate

- ingrandito le dimensioni del titolo in alto al centro

- ridimensionate, come già accennato prima, ad un formato standard 64x88 mm.

- stondate sugli angoli

Se non cambio idea da qui a quando saranno pronti tutti i "frontali"... direi che non sono male.
Avevo intenzione di inserire un "II" sotto (appunto MedioEvo Universalis II), ma penso che lo deciderò solo all'ultimo momento se aggiungere questa cosa a tutta la grafica.
Ultima modifica di Veldriss il 12 set 2012, 11:34, modificato 1 volta in totale.
Crowdfunding campaign of MedioEvo Universalis
https://www.giochistarter.it/scheda.php ... 1&lingua=1
Offline Veldriss
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 546
Iscritto il: 03 luglio 2007
Goblons: 10.00
Località: Sovere (BG)
Utente Bgg: nikianno
Twitter: Veldriss72
Mercatino: Veldriss

Prossimo

Torna a [GV] L'angolo del gioco fai da te

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron