Mk - Riguardo l'ambientazione.

Discussioni su tutto ciò che circonda il mondo dei giochi e che non trova spazio nelle altre sezioni del forum, come classifiche e collezioni ma anche discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Cippacometa, Rage, Sephion, pacobillo

Messaggioda gixx » 26 gen 2014, 13:26

Mik ha scritto:
gixx ha scritto:
illupi ha scritto:La statistica di gixx lascia il tempo che trova, non si possono prendere come statistica i commenti sulla tana...che già ciclicamente vengon fuori i topic dove si discute di come dare voti e commenti perchè allo stato delle cose non sono oggettivi.
(e per assurdo se domani qualcuno affermasse che earth reborn non è ambientato, avresti 1 'negativo' su 24 che farebbe risultare ER il meno ambientato tra tutti...)


Non l'ho fatto assolutamente a fine statistico.
L'ho fatto solo perché Mik sosteneva che, per tutti i giochi tematici che erano stati citati, c'erano esempi di commenti che non trovavano tali giochi "ambientati". Riporto il suo testo, per chiarire:

Volete vedere che ogni tematico, può essere additato come assurdo o con meccaniche che ammazzano l'ambientazione?!
E' semplice. Basta vedere i commenti di chi da voti bassi ad un tematico in cui dichiara di non sentire l'ambientazione. Anche dei giochi che voi adorate.


Mi sono limitato a sfrazzare un po' tra i commenti dei giochi che io reputo ambientati per confutare quello che diceva Mik... ;)


Però non hai letto bene il testo. ;)
Ho detto prendi uno che sostiene che un gioco non è tematico (se non lo trovi, già non vale) e leggiti perchè lo sostiene.


In che senso "se non lo trovi già non vale"? Se non ci sono commenti che sostengono che un gioco non è tematico, non vale definirlo tematico perché non c'è nessuno che non lo definisce tale? Non capisco...

Se ho tempo cerco di portarti qualche esempio andando su bgg.
Comunque di discussioni ne sono uscite un sacco sulla tana. E molti tematici, da chi non piacciono, sono stati bollati come un mero tirar dadi, o giocare carta o muovere pedina.

Guarda, onestamente mi sono basato su una rapida ricerca tra i commenti sulla tana, che è la cosa più facile tra cui cercare, ma ovvio che se ci si mette di impegno tra i forum, le valutazioni di BGG ecc. ecc. si troverà anche gente che sostiene che un Battlestar Galactica, un Dune o un Republic of Rome non sono ambientati per nulla.
Ti dico solo che, a memoria, da quando gioco e sfrazzo questo forum e altri froum e blog di giochi, e anche parlando dal vivo con tanti giocatori non mi ricordo un giocatore che mi abbia portato tra i difetti di BG, Dune o RoR la poca tematicità, mentre di casi, sempre su forum, blog e dal vivo di gente che ritenesse MK poco tematico me ne ricordo molti. Ovviamente non posso quantificare, ma questa mia esperienza personale mi dà l'idea che MK sia mediamente ritenuto ambientato meno bene degli altri tre da una maggior parte della popolazione giocante. Forse mi sbaglierò, forse no, ma questa è la mia opinione.
Offline gixx
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4306
Iscritto il: 23 settembre 2005
Goblons: 366.00
Località: Milano (MI)
Podcast Maker

Messaggioda Shooock » 26 gen 2014, 13:41

La visione di MK ambientato è molto personale. Non è possibile che qualsiasi persona che conosco (di persona) a cui ha giocato al gioco, e gli chiedo cosa pensa di Mage Knight, mi risponde che se cerchi un gioco ambientato devi guardare altrove. (E a questi il gioco piace tantissimo)

Interessante come però alcune persone davvero si accontentano di "poco" per sentire l'ambientazione.
Poveri quegli autori che cercano davvero di rendere tematico un gioco. Robinson Crusoe per esempio fa la lezione a innumerevoli giochi sul fattore ambientazione.
Dopo aver giocato ad Eldritch Horror, mi è difficile non credere in forze esterne che regolano il destino di questo mondo.
Offline Shooock
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2298
Iscritto il: 28 novembre 2011
Goblons: 90.00

Messaggioda Mik » 26 gen 2014, 15:03

Shooock ha scritto:La visione di MK ambientato è molto personale. Non è possibile che qualsiasi persona che conosco (di persona) a cui ha giocato al gioco, e gli chiedo cosa pensa di Mage Knight, mi risponde che se cerchi un gioco ambientato devi guardare altrove. (E a questi il gioco piace tantissimo)

Interessante come però alcune persone davvero si accontentano di "poco" per sentire l'ambientazione.
Poveri quegli autori che cercano davvero di rendere tematico un gioco. Robinson Crusoe per esempio fa la lezione a innumerevoli giochi sul fattore ambientazione.


Tu trovi ambientato Andor. Che te devo dire? Anche per me ti accontenti di poco.
Robinson Crusoe, su bgg, da molti è considerato come poco ambientato ma solo una successione di calcoli. E dicono che se vuoi andare su qualcosa in cui si senta meglio l'ambientazione di andare su Naufragos.
Vedi come i gusti sono vari e il sentire l'ambientazione anche?

Comunque anche io ti direi che se l'ambientazione è la tua prima preorogativa, non è Mage Knight la tua prima scelta. Cio' non toglie che in Mage Knight si senta un' ambientazione. Ma non è predominante rispetto alle meccaniche di gioco. Comunque non consiglierei nemmeno Andor e nemmeno Descent se fosse l'ambientazione la cosa che interessa in primo luogo.

Andrei di più su giochi che si rifanno a serie tv, libri o simili, magari informandomi prima su cosa piace ;)
Offline Mik
Maestro Goblin
Maestro Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 16685
Iscritto il: 16 luglio 2011
Goblons: 110.00
Località: Venezia

Messaggioda Mik » 26 gen 2014, 15:24

gixx ha scritto:
Mik ha scritto:
gixx ha scritto:
illupi ha scritto:La statistica di gixx lascia il tempo che trova, non si possono prendere come statistica i commenti sulla tana...che già ciclicamente vengon fuori i topic dove si discute di come dare voti e commenti perchè allo stato delle cose non sono oggettivi.
(e per assurdo se domani qualcuno affermasse che earth reborn non è ambientato, avresti 1 'negativo' su 24 che farebbe risultare ER il meno ambientato tra tutti...)


Non l'ho fatto assolutamente a fine statistico.
L'ho fatto solo perché Mik sosteneva che, per tutti i giochi tematici che erano stati citati, c'erano esempi di commenti che non trovavano tali giochi "ambientati". Riporto il suo testo, per chiarire:

Volete vedere che ogni tematico, può essere additato come assurdo o con meccaniche che ammazzano l'ambientazione?!
E' semplice. Basta vedere i commenti di chi da voti bassi ad un tematico in cui dichiara di non sentire l'ambientazione. Anche dei giochi che voi adorate.


Mi sono limitato a sfrazzare un po' tra i commenti dei giochi che io reputo ambientati per confutare quello che diceva Mik... ;)


Però non hai letto bene il testo. ;)
Ho detto prendi uno che sostiene che un gioco non è tematico (se non lo trovi, già non vale) e leggiti perchè lo sostiene.


In che senso "se non lo trovi già non vale"? Se non ci sono commenti che sostengono che un gioco non è tematico, non vale definirlo tematico perché non c'è nessuno che non lo definisce tale? Non capisco...


La frase mi pareva chiara, ma evidentemente non lo è. :grin:
No, non dico che se nessuno critica l'ambientazione allora il gioco non è ambientato, mica sono scemo ;)

Probabilmente dovevo premettere di cercare tra i giochi ambientati che non si basano su ambientazioni con un background già esistente (tipo libri, film serie tv, eventi storici e simili). In questi giochi il sentire l'ambientazione risula più semplice, in quanto il lavoro di fantasia l'hanno fatto altri per te. E basta anche un piccolo riferimento per far scattare qualcosa nei giocatori.

Facciamo così, dimmi un gioco ambientato che non richiama le ambientazioni suddette e che ti piace e ti porto gli esempi di cosa intendo. Ossia persone che invece non lo trovano ambientato e le meccaniche che portano ad esempio.

Specie dominanti mi pare ti piaccia e mi pare tu senta l'ambientazione.
Ti va bene se cerco su questo? :grin:
Offline Mik
Maestro Goblin
Maestro Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 16685
Iscritto il: 16 luglio 2011
Goblons: 110.00
Località: Venezia

Messaggioda Shooock » 26 gen 2014, 15:41

Mik ha scritto:
Shooock ha scritto:Tu trovi ambientato Andor.


Andor mi piace per come sono state costruite le meccaniche. E dato che ti racconta una storia non puoi dire che non sia ambientato. E come leggere un libro e dire hce non è ambientato (cosa significa?)...
Sono giochi diversi.
Le leggende di Andor può essere collegato sotto questo concetto proprio al Naufragos che hai citato prima, che bene o male è uno storytelling.

Gli storytelling sono ambientati per tipologia di gioco, per forza.

Robinson Crusoe lo collego alla stessa fedeltà tra meccaniche legate all'ambientazione di Naufragos, non gli è inferiore ne superiore sotto questo aspetto.
Dopo aver giocato ad Eldritch Horror, mi è difficile non credere in forze esterne che regolano il destino di questo mondo.
Offline Shooock
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2298
Iscritto il: 28 novembre 2011
Goblons: 90.00

Messaggioda gixx » 26 gen 2014, 16:06

Mik ha scritto:La frase mi pareva chiara, ma evidentemente non lo è. :grin:
No, non dico che se nessuno critica l'ambientazione allora il gioco non è ambientato, mica sono scemo ;)

Probabilmente dovevo premettere di cercare tra i giochi ambientati che non si basano su ambientazioni con un background già esistente (tipo libri, film serie tv, eventi storici e simili). In questi giochi il sentire l'ambientazione risula più semplice, in quanto il lavoro di fantasia l'hanno fatto altri per te. E basta anche un piccolo riferimento per far scattare qualcosa nei giocatori.

In sostanza mi stai dicendo di cercare giochi ambientati che non hanno ambientazione? Per quanto mi riguarda, sento maggiormente l'ambientazione di un gioco che si basa su un background noto. Io a quei giochi mi riferisco, e quei giochi reputo più ambientati di MK. Forse anche per il fatto che MK ha un'ambientazione "generica"... anche se poi, per quel poco che so, non è neanche proprio vero, perché quell'ambientazione è un'ambientazione che in passato era stata usata per un gioco di battaglie collezionabili. Sarà stata scelta dell'autore o della casa di produzione quella di fare di MK un gioco meno ambientato.

Facciamo così, dimmi un gioco ambientato che non richiama le ambientazioni suddette e che ti piace e ti porto gli esempi di cosa intendo. Ossia persone che invece non lo trovano ambientato e le meccaniche che portano ad esempio.

Esempi di giochi ambientati senza background preesistenti? Certo: Twilight Imperium 3 e Earth Reborn. Ambientazioni solide ed immersive, create esclusivamente per i rispettivi giochi.

Specie dominanti mi pare ti piaccia e mi pare tu senta l'ambientazione.
Ti va bene se cerco su questo? :grin:

Cercalo pure, sappi solo che, dalla stessa valutazione che ho dato, lo reputo un ottimo german con un'ambientazione perfettamente calzante, ma non per questo lo reputo uno dei giochi più ambientati che ho giocato.
E comunque anche per quello, 85 valutazioni, 14 dicono che è molto ambientato e solo 2 dicono che è poco ambientato. ;)
Offline gixx
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4306
Iscritto il: 23 settembre 2005
Goblons: 366.00
Località: Milano (MI)
Podcast Maker

Messaggioda Mik » 26 gen 2014, 16:10

Shooock ha scritto:
Mik ha scritto:
Shooock ha scritto:Tu trovi ambientato Andor.


Andor mi piace per come sono state costruite le meccaniche. E dato che ti racconta una storia non puoi dire che non sia ambientato. E come leggere un libro e dire hce non è ambientato (cosa significa?)...
Sono giochi diversi.
Le leggende di Andor può essere collegato sotto questo concetto proprio al Naufragos che hai citato prima, che bene o male è uno storytelling.

Gli storytelling sono ambientati per tipologia di gioco, per forza.

Robinson Crusoe lo collego alla stessa fedeltà tra meccaniche legate all'ambientazione di Naufragos, non gli è inferiore ne superiore sotto questo aspetto.


Siamo alle solite. Solo tu detieni la verità. Non posso dire che Andor non è ambientato. Vabbè. Chiedero a te d'ora in poi se posso sentire o no l'ambietnazione :roll:

Sui post su Andor io e molti altri abbiamo speso fiumi di parole nello spiegare perchè non sentiamo Andor ambientato. Per noi non basta tentare di raccontare una storia. Per te si. Pace. Fastidioso che per te dovremmo essere obbligati a sentirla sta ambientazione.

Stessa cosa su RC. Io lo attendo con ansia e sono convinto che sentirò l'ambientazione. (Proprio perchè la sento anche in Mk). Su bgg alcuni non la sentono a causa dei troppi calcoli.
Immagino che per te siano dei folli. Pace.

Direi che ho speso anche troppe energie per tentare si spiegarti la soggettività di certe cose. Senza successo.
Purtroppo rientri nella categoria di persone che ritengono di possedere la verità. Se un gioco ti piace è perchè è oggettivamente bello. Se non ti piace è perchè è oggettivamente brutto. Chi la pensa diversamente non ha capito nulla.
Vivi così che si vive bene.

Pace e prosperità ;)
Offline Mik
Maestro Goblin
Maestro Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 16685
Iscritto il: 16 luglio 2011
Goblons: 110.00
Località: Venezia

Messaggioda Agzaroth » 26 gen 2014, 16:27

In linea di massima sono d'accordo con Mik, per i concetti espressi.

secondo me dovremmo anche distinguere tra ambientazione e immedesimazione, perchè non sono propriamente la stessa cosa.

Faccio un esempio: Napoleon's Triumph è perfetto sotto il punto di vista dell'ambientazione. L'autore replica lo scenario storico (o meglio dire l'"essenza" dello scenario, negli articoli che o tradotto per la tana si spiega bene cosa si intende) alla perfezione e crea delle meccaniche che ricreano perfettamente il tipo di guerra/combattimento/armi del periodo, lo fa per ogni suo gioco/scenario (es: The Guns of Gettysburg) e questo rende i suoi titoli estremamente più ambientati ad esempio della serie C&C di Borg, che presenta meccaniche sempre uguali (con piccole variazioni) dall'antichità alla II^ guerra mondiale. E questo va anche a contrasto con quento espresso da Randall sulla randomicità dei dadi che sarebbe più "ambientante" rispetto al determinismo (i titoli di Bowen Simmons sono molto più deterministici della serie C&C).

Fin qui l'ambientazione. Perchè l'immedesimazione non è immediata. Il regolamento di NT è lungo, complicato e con un sacco di implicazioni strategiche e tattiche sottintese, con finezze che possono essere colte solo da chi conosce il periodo storico. In questo caso l'immedesimazione verrà solo dopo diverse partite, digerito il regolamento e smesso di consultarlo costantemente.
Si potrebbe fare lo stesso discorso con ASL: ambientazione ricreata al dettaglio, immedesimazione castrata dalle regole.

Ci sono giochi come il vecchio Hero Quest che, per la sua semplicità di regole, per il fatto che se schiattavi eri morto e non resuscitavi, per l'immediatezza di gioco, davano un'ottima immedesimazione. L'ambientazione la sentivi tutta, pur essendo questa ambientazione non ricreata al millimetro e con regole a volte incoerenti (es: il movimento randomico).

Stesso discorso si potrebbe fare per il moderno Zombicide: poche regole, subito dentro al gioco, alta immedesimazione, sebbene l'ambientazione sia funestata da regole assurde e forzate.

In sintesi il "sentire" un'ambientazione non va necessariamente di pari passo con regole coerenti con essa e che la ripropongono fedelmente, ma è una cosa molto più soggettiva, a volte addirittura in contrasto con una ambientazione perfettamente ricreata.
Immagine
Offline Agzaroth
Black Metal Goblin
Black Metal Goblin

Avatar utente
TdG Editor
Top Author 1 Star
Top Reviewer 2 Star
Top Uploader 2 Star
TdG Organization Plus
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 23304
Iscritto il: 23 agosto 2009
Goblons: 15,610.00
Località: La Spezia
Utente Bgg: Agzaroth
Puerto Rico Fan HeroQuest Fan Sono un cattivo Membro della giuria Goblin Magnifico The Great Zimbabwe Fan Race Formula 90 Alta Tensione Fan Caylus Fan Lewis & Clark Fan Io gioco col nero Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Il trono di spade Fan Antiquity fan Podcast Maker

Messaggioda Shooock » 26 gen 2014, 16:29

Mik ha scritto:Siamo alle solite. Solo tu detieni la verità. Non posso dire che Andor non è ambientato. Vabbè. Chiedero a te d'ora in poi se posso sentire o no l'ambietnazione :roll:

Sui post su Andor io e molti altri abbiamo speso fiumi di parole nello spiegare perchè non sentiamo Andor ambientato. Per noi non basta tentare di raccontare una storia. Per te si. Pace. Fastidioso che per te dovremmo essere obbligati a sentirla sta ambientazione.

Stessa cosa su RC. Io lo attendo con ansia e sono convinto che sentirò l'ambientazione. (Proprio perchè la sento anche in Mk). Su bgg alcuni non la sentono a causa dei troppi calcoli.
Immagino che per te siano dei folli. Pace.

Direi che ho speso anche troppe energie per tentare si spiegarti la soggettività di certe cose. Senza successo.
Purtroppo rientri nella categoria di persone che ritengono di possedere la verità. Se un gioco ti piace è perchè è oggettivamente bello. Se non ti piace è perchè è oggettivamente brutto. Chi la pensa diversamente non ha capito nulla.
Vivi così che si vive bene.

Pace e prosperità ;)


Non esporre una conclusione così sbagliata "solo tu detieni la verità".
Guarda si chiamano "discussioni", tu esponi il tuo pensiero e io il mio. Io espongo la mia versione di ciò che è vero e tu la tua. C'era una citazione di non so chi che diceva: "La verità non si può sapere, ma soltanto credere.". Già ho espresso il pensiero prima, nessuno sta dicendo che hai torto. Per fortuna non siamo cloni.

Sono assolutamente d'accordo nell'affermare che l'argomento porta a risposte soggettive (come già ho scritto nel primo commento), che vanno rispettate tutte (tanto rispettate quanto (a volte) non condivisibili).
Dopo aver giocato ad Eldritch Horror, mi è difficile non credere in forze esterne che regolano il destino di questo mondo.
Offline Shooock
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2298
Iscritto il: 28 novembre 2011
Goblons: 90.00

Messaggioda Mik » 26 gen 2014, 16:34

gixx ha scritto:
Specie dominanti mi pare ti piaccia e mi pare tu senta l'ambientazione.
Ti va bene se cerco su questo? :grin:

Cercalo pure, sappi solo che, dalla stessa valutazione che ho dato, lo reputo un ottimo german con un'ambientazione perfettamente calzante, ma non per questo lo reputo uno dei giochi più ambientati che ho giocato.
E comunque anche per quello, 85 valutazioni, 14 dicono che è molto ambientato e solo 2 dicono che è poco ambientato. ;)


Però gixx non si parlava di tanta o poco ambientazione. Ma di assenza.
In mk non dite che è poco ambientato, ma che non si sente per nulla.

Earth Reborn è un gioco che mi piace moltissimo come skirmish. Ma devo dire che sento l'ambiemtazione meno che in MK. E' un ottimo gioco tattico, ma non mi fa sentire di essere immerso in quel mondo.
Per me è sicuramente ambientato. Ma non è l'ambientazione il suo punto forte.

Specie dominanti va bene.
Ne basta anche una di persona che dice che non sente l'ambientazione, per quello che volevo intendere io ;)

Comunque mi arrendo.
Vedi tu se vuoi capire o meno cosa intendo. Non è una gara. Era un tentativo di far avere un apertura mentale a quelli che pensano che il sentire un ambientazione (tanto o poco che sia) sia un discorso oggettivo.
Io continuerò a pensare che se io sento l'ambientazione per me è ambientato, se non la sento, per me non lo è. Sarò strano io a questo punto :lol:
Altra cosa è distinguere se l'ambientazione è facilmente percepibile ai più o se trattasi di gioco in cui la cosa è meno netta.

Buon gioco :grin:
Offline Mik
Maestro Goblin
Maestro Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 16685
Iscritto il: 16 luglio 2011
Goblons: 110.00
Località: Venezia

Messaggioda illupi » 26 gen 2014, 19:50

Mik ha scritto:Comunque mi arrendo.
Vedi tu se vuoi capire o meno cosa intendo. Non è una gara. Era un tentativo di far avere un apertura mentale a quelli che pensano che il sentire un ambientazione (tanto o poco che sia) sia un discorso oggettivo.
Io continuerò a pensare che se io sento l'ambientazione per me è ambientato, se non la sento, per me non lo è. Sarò strano io a questo punto :lol:
Altra cosa è distinguere se l'ambientazione è facilmente percepibile ai più o se trattasi di gioco in cui la cosa è meno netta.

Buon gioco :grin:


Faccio l'interprete per come l'ho capita io.
Shoock non sta dicendo che tu come persona non abbia il diritto di pensare che MK sia ambientato. Sta dicendo che lui non lo giustifica e non gli pare possibile, ma rientra comunque tutto nel suo punto di vista (più o meno condiviso da altri) e non in una verità assoluta che chiunque deve condividere. Così come io sono ateo e so che molti credono in qualcosa ma non lo ritengo condivisibile e quindi non mi viene mai da dire che 'allora è possibile che uno creda a qualcosa'.
Per il resto, secondo me tra tutti non abbiamo una vera definizione condivisa di 'cosa vuole dire per un gioco essere ambientato'.

- Su BGG i Tematic games sono definiti così:

"Thematic Games contain a strong theme which drives the overall game experience, creating a dramatic story ("narrative"). Some well-known examples are Battlestar Galactica, Twilight Imperium and War of the Ring.

This type of game often features player to player direct conflict (with the chance of elimination), dice rolling, and plastic miniatures.

A Thematic Game is usually created around its main dramatic theme, which its rules and mechanics aim to depict. This is contrasted with Strategy Games, also known as "Eurogames." Eurogames tend to be built around an elegant set of mechanics, with a more general theme (e.g. Power Grid or Agricola).

Thematic Games are sometimes called Experience Games or "Ameritrash" games (meaning "American-style boardgames"). The latter name can be controversial, but is generally embraced by long-time lovers of this genre and not considered derogatory.


- Per alcuni gli 'ambientati' sono tali se ci sono semplicemente le immagini. Risiko è ambientato perchè si riproduce il planisfero terreste, per alcuni. Per altri no, non basta.
-Per altri dire 'è ambientato' significa che tutte le azioni nel gioco devono ricreare verosimilmente la realtà dell'ambientazione e i vari casi di causa-effetto. Questo dipende molto dal conoscere l'ambientazione e/o dai propri gusti.

Altro esempio. Formula Dè
Secondo le definizioni varie di ambientazione potrei dire che:
- Formula Dè è ambientato perchè ci sono le macchinine, le piste 'reali',
- Formula Dè è MOLTO ambientato perchè se una macchina va troppo veloce può rompere il motore, può consumare le gomme e i freni, e per andare più veloce o più lento deve cambiare marcia
[etc.]
allo stesso modo, secondo me
- Formula Dè non è BEN ambientato perchè non si tiene conto del consumo delle gomme o del carburante, e dei possibili guasti improvvisi.
- Formula Dè Non è per NIENTE ambientato, perchè non è possibile che si avanzi tirando dadi il cui risultato è troppo aleatorio e non è per niente coerente con una vera gara di F1

Bene o male ho racchiuso tutti i possibili casi, e secondo me visto l'assenza di definizione 'comune' di ambientazione, direi che non potrei ribattere a nessuno che mi venga a dire che per lui formula dè è o non è ambientato....come la mettiamo?

*Versione breve *
Dove sta la linea che delinea il più precisamente possibile qual'è un gioco tematico e quale no? Dire che "basta che racconti una storia e che le meccaniche siano coerenti' è comunque una definizione troppo aleatoria e generica.

Stai cercando un gioco ma non hai un nome preciso? Cercalo sul motore di ricerca di BoardGameGeek https://boardgamegeek.com/advsearch/boardgame La mia collezione https://www.uplay.it/co-illupi

Offline illupi
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1795
Iscritto il: 20 agosto 2009
Goblons: 0.00
Località: Livorno (LI), Casalecchio di Reno

Messaggioda gixx » 28 gen 2014, 3:31

Mik ha scritto:
gixx ha scritto:
Specie dominanti mi pare ti piaccia e mi pare tu senta l'ambientazione.
Ti va bene se cerco su questo? :grin:

Cercalo pure, sappi solo che, dalla stessa valutazione che ho dato, lo reputo un ottimo german con un'ambientazione perfettamente calzante, ma non per questo lo reputo uno dei giochi più ambientati che ho giocato.
E comunque anche per quello, 85 valutazioni, 14 dicono che è molto ambientato e solo 2 dicono che è poco ambientato. ;)


Però gixx non si parlava di tanta o poco ambientazione. Ma di assenza.
In mk non dite che è poco ambientato, ma che non si sente per nulla.

Earth Reborn è un gioco che mi piace moltissimo come skirmish. Ma devo dire che sento l'ambiemtazione meno che in MK. E' un ottimo gioco tattico, ma non mi fa sentire di essere immerso in quel mondo.
Per me è sicuramente ambientato. Ma non è l'ambientazione il suo punto forte.

Specie dominanti va bene.
Ne basta anche una di persona che dice che non sente l'ambientazione, per quello che volevo intendere io ;)

Comunque mi arrendo.
Vedi tu se vuoi capire o meno cosa intendo. Non è una gara. Era un tentativo di far avere un apertura mentale a quelli che pensano che il sentire un ambientazione (tanto o poco che sia) sia un discorso oggettivo.
Io continuerò a pensare che se io sento l'ambientazione per me è ambientato, se non la sento, per me non lo è. Sarò strano io a questo punto :lol:
Altra cosa è distinguere se l'ambientazione è facilmente percepibile ai più o se trattasi di gioco in cui la cosa è meno netta.

Buon gioco :grin:


No problem, non c'è bisogno di arrendersi, abbiamo appurato che l'ambientazione è una questione prevalentemente soggettiva.
Io mi sono preso la briga di fare quel rapido controllo sui commenti ai giochi che avevo citato solo per curiosità e perché ero (a ragione, per quanto riguarda le mie esperienze personali) abbastanza sicuro di non avere mai parlato con gente o letto thread o opinioni che dicessero che giochi come Dune, BSG, RoR, TI o Earth Reborn fossero giochi poco ambientati, mentre (e sempre per esperienze personali) mi è capitato mote volte di parlare con gente o di leggere thread, anche di grandi appassionati di MK, che dicevano che il suddetto fosse poco ambientato.
Ovviamente ampliando il mio orizzonte di conoscenze forse, prima o poi, incontrerò qualcuno che potrà dirmi che i giochi di cui sopra sono poco ambientati... ma scommetto che, nel frattempo, sentirò comunque un bel po' di altre persone che diranno lo stesso di MK. ;)

Buon gioco anche a te! :grin:
Offline gixx
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4306
Iscritto il: 23 settembre 2005
Goblons: 366.00
Località: Milano (MI)
Podcast Maker

Messaggioda eriadan » 28 gen 2014, 10:13

Io sono tra quelli di bocca buona perché considero ambientato sia MK che Andor. Ad ogni modo l'epica, in MK, personalmente non la si percepisce tanto nel set base quanto nell'espansione THe lost legion.
La campagna in cui si deve sconfiggere Volkar prima che riesca a conquistare la città è una delle esperienze ludicamente più evocative che mi è capitato, e mi capita tutt'ora, di giocare.
Offline eriadan
Veterano
Veterano

Avatar utente
TdG Illustrator
Game Illustrator
 
Messaggi: 835
Iscritto il: 16 luglio 2008
Goblons: 20.00
Località: Trento
Utente Bgg: eriadan
Facebook: Paolo Aldighieri

Messaggioda LordDrachen » 28 gen 2014, 13:04

Mik ha scritto:Trovo tendenzialmente errato giudicare un tematico dicendo in assoluto che un gioco è o meno ambientato. Secondo me la percezione dell'ambientazione è una cosa titalmente soggettiva. C'è anche chi riesce a percepirla su alcuni tedeschi.

Bisognerebbe separare il fatto di
A) percepire o meno l'ambientazione (soggettivo, ma appunto non molto utile per il confronto) e

B) giudicare quanto le meccaniche siano costruite per fornire un tema... e questo, scusatemi, non è soggettivo.

Altrimenti la differenza american - german si ridurrebbe, essenzialmente, alla componente aleatoria (a mio avviso l'aleatorietà è spesso presente nelle meccaniche che vogliono favorire il tema perché è un facilitatore).
Un gioco ambientato è tale se le meccaniche sono sviluppate sul tema e per il tema.
Quanto è ambientato un gioco? Difficile dirlo.
Sicuramente se il colore dell'ambientazione entra in qualche modo nella meccanica, nella risoluzione, allora si sta puntando a tematizzare il gioco.
Ad esempio tutti i giochi che utilizzano Carte Evento di qualche tipo stanno andando in quella direzione.

Ora non possiamo davvero dire che Middle-Earth Quest e LOTR di Knizia siano ambientati uguali, soggettivo o non soggettivo, non lo si può dire.

Non si può dire che Republic of Rome rispetto a Trajan e Augustus siano egualmente ambientati.

Per la stessa dinamica MK non è ambientato come altri titoli american, ma lo è più di Andor di sicuro.
Mi trovate anche su BGG. ^_^
Ho visto qualcuno impedire un Runaway Leader ed essere travolto da una Snowball

Immagine
http://www.noferplei.it
Offline LordDrachen
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4022
Iscritto il: 02 agosto 2011
Goblons: 20.00
Località: Reggio Emilia
Utente Bgg: LordDrachen
Twitter: LordDrachen

Messaggioda Shooock » 28 gen 2014, 20:57

LordDrachen ha scritto:Per la stessa dinamica MK non è ambientato come altri titoli american, ma lo è più di Andor di sicuro.


Non tanto sicuro, trovo molto più ambientato Andor che Mage Knight, in ogni sua dinamica.
Dopo aver giocato ad Eldritch Horror, mi è difficile non credere in forze esterne che regolano il destino di questo mondo.
Offline Shooock
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2298
Iscritto il: 28 novembre 2011
Goblons: 90.00

PrecedenteProssimo


  • Pubblicita`

Torna a Chiacchiere e questioni filosofiche inerenti il mondo dei giochi



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite