Odio nel Lancio di Dadi

Discussioni generali sui giochi da tavolo, di carte (non collezionabili/LCG) o altri tipi di gioco che non hanno un Forum dedicato. Indicate sempre il gioco di cui parlate nel titolo dei vostri post e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum, come la guida per l'uso dei TAG nelle discussioni.

Moderatori: IGiullari, Agzaroth, romendil, Jehuty, rporrini, Hadaran, UltordaFlorentia

Re: Odio nel Lancio di Dadi

Messaggioda Simo4399 » 13 ott 2015, 1:24

Millo76 ha scritto:Chi usa le mani soffre di masturbazione compulsiva, chi usa la torre soffre di invidia del pene.

Sempre usato le mani finché l'intavolare giochi sempre più esosi di spazio ci ha un po' forzato a passare alla torre.

....ma ora......dopo queste 14 pagine.......

.....ora credo passerò al bussolotto o alla vaschetta
Non vorrei tornar a usare le mani e diventare cieco, ma nemmeno invidio il pene altrui (anche se esser Rocco non deve esser poi male male)

PS. La mia lavastoviglie si chiama Caterina
improvvisare, adattarsi, raggiungere lo scopo
Offline Simo4399
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 9372
Iscritto il: 30 ottobre 2010
Goblons: 0.00
Località: Pisa
Mercatino: Simo4399

Re: Odio nel Lancio di Dadi

Messaggioda MoonElf » 13 ott 2015, 2:52

Shooock ha scritto:Non so voi ma io provo proprio un misto di odio e disgusto quando vedo un giocatore che prende i dadi, muove la mano (come se all'interno della mano i dadi si muovessero) e poi semplicemente apre quella mano e i dadi cambiano al massimo una faccia sul tabellone.

Io lancio i dadi in modo che rotolano sul tavolo (spesso mandando per l'aria certe o token).

Io odio, odio chi lancia i dadi così: andando a colpire token e carte, facendo casino e dimostrando di provarne piacere.
Se il tavolo è imballato io li chiudo fra le due mani a coppa, e ti assicuro che rotolano parecchio (come dimostra pure il suono), per poi "metterli giù avendo cura di non distruggere tutto.
Pensare che sia un modo di barare mi pare ridicolo.
Offline MoonElf
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1177
Iscritto il: 16 settembre 2014
Goblons: 60.00
Località: Lugano
Mercatino: MoonElf

Re: Odio nel Lancio di Dadi

Messaggioda The_LoneWolf » 13 ott 2015, 3:54

Galandil ha scritto:Mi hai mai visto scrivere che è SEMPRE meglio una posizione o l'altra?

E, per finire, ragazzi, ma che per davvero? Se voglio provare emozioni, ascolto Bach, leggo Saramago, mi guardo The Thin Red Line, osservo una foto della Nebulosa del Granchio, non mi metto a tirare un ca**o di dado a mano piuttosto che in una torre lancia-dadi. Se vi emozionate sul serio ogni volta che tirate un dado, il consiglio di farvi vedere da uno bravo però è sempre valido. :asd:


No questo non l'hai esplicitamente detto. Però è stato detto che la torre è meglio del tiro a mano, mi paragoni la torre alla pecora e il tiro a mano alla missionaria senza poi argomentare oltre, quindi faccio 2+2 e deduco che per te a pecora è sempre meglio della missionaria. Mi sembra filare.
Contento di essermi sbagliato, se così è, ma con quello che avevi accennato e che lasciavate intendere tu e wolframius, era la più lampante interpretazione.

Che sia assurdo parlare di "emozioni" sono stato il primo a dirlo, a metterci le virgolette e quant'altro. Spero siamo tutti pacifici e concordi sul fatto che non provo chissà quale ascensione dell'anima nel lanciare un paio di dadi, e speravo sinceramente di non doverlo ribadire.
Ho usato la parola "emozioni" alla quarta volta che mi veniva dato del feticista perchè ho una preferenza nel lanciare un dado in un modo piuttosto che in un altro, che mi sembra sinceramente un'assurdità. Quindi per provare a spiegarmi ulteriormente ho tirato in ballo la parola "emozioni".

Per concludere, la tua critica all'esempio Ferrari non la trovo pertinente.
Vi focalizzate sul "tecnicismo della cosa" quando io sto parlando di tutt'altro.
Non me ne frega molto se il dado rotola sull'asse verticale o orizzontale, se segue la rivoluzione terreste o se è influenzato dall'attrazione lunare. A me interessa solo poter affermare che preferisco lanciarlo in un modo piuttosto che in un altro per mia preferenza personale, senza essere additato di appartenere a un determinato gruppo di persone.
Così come preferisco guidare io la Ferrari, anche se un pilota a caso la guiderebbe meglio, rischierebbe meno di ammazzare qualcuno, e sfrutterebbe il suo potenziale in maniera più completa (vantaggi tecnici oggettivi a discapito di personale preferenza e soddisfazione).

nakedape ha scritto:Probabilmente perché colleghi il termine feticista ad una connotazione negativa, ma come dicevo prima non è illegale, né immorale o patologico.
E' una caratteristica, che si applica quando qualcuno stabilisce un certo legame emotivo con oggetti ed eventuali ritualità, e mi sembra che sia questo il caso, no?


Legame emotivo con il dado? Ritualità? Quando e dove? Preferisco lanciarlo con la mano piuttosto che buttarlo dentro un coso di plastica fatto apposta. Fine.
No guarda, tutt'altro che negativa.
Mi sento dare del feticista da quando ho 12 anni perchè ritengo il piede femminile una parte del corpo importante, che mi stimola fisicamente e mentalmente, così come il sedere o le mani.
Spero vivamente che non mi dirai che sono un feticista per questo motivo (come lo fa l'80% delle persone), perchè per me è una stupidaggine (allora dammi pure del feticista del piede, del sedere, delle mani, della donna, del gelato alla nocciola, della playstation, della nebbia in autunno, del mio cane, della vita e di tutto quello che ti pare).
È un'etichetta che viene data con troppa facilità a mio parere (così come tante altre). Odio la generalizzazione e la categorizzazione ad ogni costo, soprattutto sociale, a prescindere che la connotazione specifica sia negativa o positiva.


PS: Comunque sto ridendo molto a pensare di cosa siamo finiti a parlare dal lancio di un dado, mi sa che è principalmente colpa mia quindi forse è ora che smetto di rispondere :alcolico:
Spero solo abbiate almeno minimamente compreso il mio punto di vista, ma credo di no :asd:


Simo4399 ha scritto:Post cancellato: non avevo ancora letto le 14 pagine di flame


:rotfl: :rotfl:

Io ho dato un nome a tutte le mie console... sono molte :asd:

Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine
. In Loving Memory .
Offline The_LoneWolf
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4382
Iscritto il: 06 novembre 2013
Goblons: 40.00
Mercatino: The_LoneWolf
Sei iscritto da 1 anno. Sei nella chat dei Goblins Terra Mystica Fan Ho partecipato alla Play di Modena Lewis & Clark Fan Sono stato alla Gobcon 2016 Triade, il verde e' troppo verde... Ventennale Goblin

Re: Odio nel Lancio di Dadi

Messaggioda nakedape » 13 ott 2015, 6:11

The_LoneWolf ha scritto:
nakedape ha scritto:Probabilmente perché colleghi il termine feticista ad una connotazione negativa, ma come dicevo prima non è illegale, né immorale o patologico.
E' una caratteristica, che si applica quando qualcuno stabilisce un certo legame emotivo con oggetti ed eventuali ritualità, e mi sembra che sia questo il caso, no?

Legame emotivo con il dado? Ritualità? Quando e dove? Preferisco lanciarlo con la mano piuttosto che buttarlo dentro un coso di plastica fatto apposta.


Disoirdinato io?
Semplicemente lascio le cose in giro e le metto a posto una volta ogni tanto.
Il problema è che mi affibbiate un etichetta, quella di disordinato da una vita e questo proprio non lo sopporto!
:asd:
Impressioni di Gioco

Qualità al posto di quantità.

https://www.facebook.com/groups/702594666567184
Offline nakedape
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 12569
Iscritto il: 21 dicembre 2009
Goblons: 100.00
Località: Sant' Agata Bolognese
Mercatino: nakedape
Sono stato alla Gobcon 2015 Sono stato alla Gobcon 2016 Podcast Maker

Re: Odio nel Lancio di Dadi

Messaggioda riccardo favalli » 13 ott 2015, 7:47

Galandil ha scritto: Se vi emozionate sul serio ogni volta che tirate un dado, il consiglio di farvi vedere da uno bravo però è sempre valido. :asd:


Si io mi emoziono ogni volta che tiro un dado, ma SOLO se il risultato del dado incide su qualcosa, non è il tirare il dado che mi emoziona, ma quello che quel tiro di dado significa.
Personalmente entro tantissimo nelle ambientazioni, sia dei giochi di ruolo che dei giochi da tavolo, quindi quando tiro un dado provo ansia, preoccupazione perchè il risultato di quel piccolo pezzetto di plastica influenzerà il mio esercito/impero/guerriero ecc ecc.
"Sono responsabile di quello che dico, non di quello che capiscono gli altri"
Offline riccardo favalli
Saggio
Saggio

 
Messaggi: 1885
Iscritto il: 20 febbraio 2014
Goblons: 0.00
Mercatino: riccardo favalli

Re: Odio nel Lancio di Dadi

Messaggioda MoonElf » 13 ott 2015, 8:10

Scusate, avevo risposto al post iniziale, non mi ero accorto di entrare in una sana rissa da bar.
Continuate pure :asd:
Offline MoonElf
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1177
Iscritto il: 16 settembre 2014
Goblons: 60.00
Località: Lugano
Mercatino: MoonElf

Re: Odio nel Lancio di Dadi

Messaggioda wolframius » 13 ott 2015, 8:21

riccardo favalli ha scritto:
Galandil ha scritto: Se vi emozionate sul serio ogni volta che tirate un dado, il consiglio di farvi vedere da uno bravo però è sempre valido. :asd:


Si io mi emoziono ogni volta che tiro un dado, ma SOLO se il risultato del dado incide su qualcosa, non è il tirare il dado che mi emoziona, ma quello che quel tiro di dado significa.
Personalmente entro tantissimo nelle ambientazioni, sia dei giochi di ruolo che dei giochi da tavolo, quindi quando tiro un dado provo ansia, preoccupazione perchè il risultato di quel piccolo pezzetto di plastica influenzerà il mio esercito/impero/guerriero ecc ecc.


Ok, ma queste emozioni secondo te cambiano se lanci il dado sul tavolo o se lo lanci in un pezzo di legno/plastica? Perchè il nocciolo di questa discussione stile "quanti angeli stanno su una capocchia di spillo" è quello.
Offline wolframius
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1705
Iscritto il: 19 gennaio 2012
Goblons: 0.00
Località: Piacenza/Pavia
Mercatino: wolframius

Re: Odio nel Lancio di Dadi

Messaggioda Protos » 13 ott 2015, 8:28

Galandil ha scritto:
Micenea ha scritto:Galandil dovresti aprire il tuo monoteismo matematico verso altre discipline. Si imparano tante cose interessanti!


Micenea ha scritto:Certo che non esiste differenza, se sei abituato a vederle solo sullo schermo di un PC.


E' interessante notare che io, da utente, non ho insultato nessuno in tutto il thread.

Tu invece, moderatrice, due interventi e due insulti ad personam. :rotfl:


Galandil quando ti fanno la fatality dovresti morire con dignità :asd:

Tornando un minimo seri, non puoi trollare, rispondendo come hai fatto tu al post di Micenea e poi fare il risentito se ti risponde a tono. Poi i moralismi di questo tipo da uno che fa dell'aggressione verbale il suo marchio di fabbrica fanno un po' storcere il naso.
Offline Protos
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 1952
Iscritto il: 21 maggio 2011
Goblons: 0.00
Località: vicino Roma
Mercatino: Protos

Re: Odio nel Lancio di Dadi

Messaggioda Protos » 13 ott 2015, 8:40

nakedape ha scritto:Esperienza diretta e mediata.
Ma fammi capire, un lancio di un dado che fa x rimbalzi sul tavolo = esperienza diretta
Se fa x rimbalzi in una torre lanciadadi = mediata.
Evidentemente la superficie dei vassoi della torre lanciadadi deve avere qualche qualità che ignoro. Sarà il tipo di materiale.

E se usassi un bussolotto?


Non c'entra niente il discorso x rimbalzi. La mente inconsciamente percepisce la torre come un oggetto, mentre la superficie a sé stante no. Poi la torre ha una struttura diversa con più superfici, che danno più peso alla gravità e meno al tiro in sé; il discorso sulla verticalità, che a voi sembra una sciocchezza è una differenza sostanziale. Con il lancio forzi la gravità che agisce sul dado, con la torre lo fanno le superfici interne. infatti puoi anche lasciar cadere il dado dentro la torre e la gravità fa il resto.
Il bussolotto inibisce l'esperienza tattile e visiva, ma nello stesso tempo da un maggior peso al nostro movimento.
Offline Protos
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 1952
Iscritto il: 21 maggio 2011
Goblons: 0.00
Località: vicino Roma
Mercatino: Protos

Re: Odio nel Lancio di Dadi

Messaggioda LordDrachen » 13 ott 2015, 8:42

questa discussione è delirante. :pippotto:
Mi trovate anche su BGG. ^_^
Ho visto qualcuno impedire un Runaway Leader ed essere travolto da una Snowball

Immagine
http://www.noferplei.it
Offline LordDrachen
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4022
Iscritto il: 02 agosto 2011
Goblons: 20.00
Località: Reggio Emilia
Utente Bgg: LordDrachen
Twitter: LordDrachen
Mercatino: LordDrachen

Re: Odio nel Lancio di Dadi

Messaggioda Protos » 13 ott 2015, 8:46

Galandil ha scritto:Mi hai mai visto scrivere che è SEMPRE meglio una posizione o l'altra?

Riguardo alla tua metafora, io ti ho già risposto adeguatamente spiegandoti perché non è corretta in questo caso.

E, per finire, ragazzi, ma che per davvero? Se voglio provare emozioni, ascolto Bach, leggo Saramago, mi guardo The Thin Red Line, osservo una foto della Nebulosa del Granchio, non mi metto a tirare un ca**o di dado a mano piuttosto che in una torre lancia-dadi. Se vi emozionate sul serio ogni volta che tirate un dado, il consiglio di farvi vedere da uno bravo però è sempre valido. :asd:


Questa osservazione è disarmante.
Documentati un pochino sul ruolo delle emozioni nei processi mentali, poi ne riparliamo.
Offline Protos
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 1952
Iscritto il: 21 maggio 2011
Goblons: 0.00
Località: vicino Roma
Mercatino: Protos

Re: Odio nel Lancio di Dadi

Messaggioda Protos » 13 ott 2015, 8:54

wolframius ha scritto:Ok, ma queste emozioni secondo te cambiano se lanci il dado sul tavolo o se lo lanci in un pezzo di legno/plastica? Perchè il nocciolo di questa discussione stile "quanti angeli stanno su una capocchia di spillo" è quello.


Più persone ti hanno detto che la loro percezione (le emozioni sono una conseguenza) cambia se lanciano il dado nel modo classico o con la torre, non credo possa ancora esse un elemento in discussione questo. Plastica o tavolo di legno non c'entrano nulla. La superficie può essere anche del pavimento e la torre di legno.
Ora il discorso è se tu questa differenza di percezione riesci a comprenderla e a spiegarla. Direi proprio di no.
Offline Protos
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 1952
Iscritto il: 21 maggio 2011
Goblons: 0.00
Località: vicino Roma
Mercatino: Protos

Re: Odio nel Lancio di Dadi

Messaggioda nakedape » 13 ott 2015, 10:25

Protos ha scritto:Non c'entra niente il discorso x rimbalzi. La mente inconsciamente percepisce la torre come un oggetto, mentre la superficie a sé stante no.


La TUA mente.
Impressioni di Gioco

Qualità al posto di quantità.

https://www.facebook.com/groups/702594666567184
Offline nakedape
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 12569
Iscritto il: 21 dicembre 2009
Goblons: 100.00
Località: Sant' Agata Bolognese
Mercatino: nakedape
Sono stato alla Gobcon 2015 Sono stato alla Gobcon 2016 Podcast Maker

Re: Odio nel Lancio di Dadi

Messaggioda nakedape » 13 ott 2015, 10:27

wolframius ha scritto:Ok, ma queste emozioni secondo te cambiano se lanci il dado sul tavolo o se lo lanci in un pezzo di legno/plastica? Perchè il nocciolo di questa discussione stile "quanti angeli stanno su una capocchia di spillo" è quello.


Esatto!
E il colore dei dadi?
O il fatto che siano numeri o pallini?
E l'odore che c'è nella stanza? Metti che ho mangiato broccoli...

No, dico, vogliamo mettere? :alcolico:
Ultima modifica di nakedape il 13 ott 2015, 10:59, modificato 2 volte in totale.
Impressioni di Gioco

Qualità al posto di quantità.

https://www.facebook.com/groups/702594666567184
Offline nakedape
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 12569
Iscritto il: 21 dicembre 2009
Goblons: 100.00
Località: Sant' Agata Bolognese
Mercatino: nakedape
Sono stato alla Gobcon 2015 Sono stato alla Gobcon 2016 Podcast Maker

Re: Odio nel Lancio di Dadi

Messaggioda wolframius » 13 ott 2015, 10:35

Protos ha scritto:
wolframius ha scritto:Ok, ma queste emozioni secondo te cambiano se lanci il dado sul tavolo o se lo lanci in un pezzo di legno/plastica? Perchè il nocciolo di questa discussione stile "quanti angeli stanno su una capocchia di spillo" è quello.


Più persone ti hanno detto che la loro percezione (le emozioni sono una conseguenza) cambia se lanciano il dado nel modo classico o con la torre, non credo possa ancora esse un elemento in discussione questo. Plastica o tavolo di legno non c'entrano nulla. La superficie può essere anche del pavimento e la torre di legno.
Ora il discorso è se tu questa differenza di percezione riesci a comprenderla e a spiegarla. Direi proprio di no.


Sono solo un po' scettico che un gesto apparentemente semplice e banale come lanciare un dado possa generare una tale varietà di percezioni, e di conseguenza emozioni (perfino parlare di emozioni mi riesce difficile), tale da rendere per certe persone impossibile o comunque sgradito l'uso della torre.

Personalmente mi interessa del risultato del dado, se poi l'ho ottenuto a mano, con una torre, con un bussolotto, estraendo dei numeri da un sacchetto, lanciando un bastoncino inciso, da un mazzo di carte mi cambia 0.
Offline wolframius
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1705
Iscritto il: 19 gennaio 2012
Goblons: 0.00
Località: Piacenza/Pavia
Mercatino: wolframius

PrecedenteProssimo

Torna a [GdT] Giochi da Tavolo, di Carte e altri Giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti