[IMPRESSIONI] Pandemic Legacy: tossiamoci in faccia permanentemente

Discussioni generali sui giochi da tavolo, di carte (non collezionabili/LCG) o altri tipi di gioco che non hanno un Forum dedicato. Indicate sempre il gioco di cui parlate nel titolo dei vostri post e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum, come la guida per l'uso dei TAG nelle discussioni.

Moderatori: IGiullari, Agzaroth, romendil, Jehuty, rporrini, UltordaFlorentia, Hadaran

Re: Pandemic-Legacy: tossiamoci in faccia permanentemente

Messaggioda riccardo favalli » 25 set 2015, 17:48

Vittek ha scritto:Quando giochi a un gioco di ruolo, si parte tutti assieme dal foglio bianco e si progredisce da lì, e tutto quello che fai e decidi e succede è importantissimo perchè non si torna più indietro, se decidi di affrontare uno scontro col villain oppure di fuggire è importante e cambierà tutto il futuro della campagna, che potrebbe durare ancora mesi o anni.
Ma quando la campagna è finita, bom, facciamo i nuovi personaggi e ricominciamo un'altra campagna. Non è che ho scritto a penna sul manuale e se voglio ricominciare devo buttare tutto e ricomprarlo. Al massimo avrò bisogno qualche scheda per i personaggi.
Ho citato i GdR perchè è più evidente, ma si applica a qualsiasi gioco da tavolo a campagne, tipo Descent per dirne uno.


Descent 2 non mi da minimamente la sensazione di unicità di un gioco di ruolo giocato come piace a me (a volte addirittura diceless), nessuno di noi si ricorda neanche il nome del suo personaggio, figurati se consideriamo la campagna unica...
Che poi unica perchè? Perchè cambiamo le classi? Tanto le avventure che abbiamo vinto la prima volta al 90% le vinciamo la seconda, al massimo cambiamo un'avventura perchè la vince l'altra fazione, cosa cè di unico? Giochi dieci volte e al 90% farai due campagne identiche, non trovo unicità in questo.
Quello che rende il gioco di ruolo invece unico è la campagna che crea il master, perchè prova a comprare un manuale di avventure già preimpostato e rifallo dieci volte vediamo se ti diverti allo stesso modo, perchè di questo parliamo, i giochi di ruolo sono completamente differenti perchè ti danno delle regole ma non ti danno la plancia su cui giocare, quella è unica per ogni master, in ogni avventura, come fai ad applicarlo in un gioco da tavolo? Impossibile,secondo me perchè serve una plancia. Ripeto forse forse un programma per pc (stile xcom) potrebbe ovviare alla cosa, ma non sono sicuro.
"Sono responsabile di quello che dico, non di quello che capiscono gli altri"
Offline riccardo favalli
Saggio
Saggio

 
Messaggi: 1898
Iscritto il: 20 febbraio 2014
Goblons: 0.00
Mercatino: riccardo favalli

Re: Pandemic-Legacy: tossiamoci in faccia permanentemente

Messaggioda cattivik66 » 25 set 2015, 18:08

Se posso dire una cosa... prima di mettere questo Pandemic Legacy sul trono... proviamolo.

Si parla tanto ma effettivamente del gioco se ne sa poco. Onestamente a me il vecchio Pandemic non mi è mai piaciuto, l'idea di avere un gioco in evoluzione mi può anche stuzzicare ma se le meccaniche son rimaste le stesse per me rimane il gioco mediocre di prima.

Un senso di continuità lo si può avere in tantissimi altri giochi senza manipolare fino a questo punto i materiali, mi viene in mente velocemente Myth (dove chi gestisce la storia la crea a secondo di come si evolve...) oppure in modo minire in Pathfinder il gioco di carte (dove alcune carte vengono "eliminate" togliendole da tutte le partite successive, ma non viene gettata ma solo messa da parte. Qualche info viene scritta a penna sulle carte, ma son pochissime e di queste pochissime carte si possono stampare a casa perchè non vanno mi schiate ma sono usate come schede del personaggi con le sue evoluzioni).

Personalmente non mi piace l'idea di "rovinare" i componenti di un gioco, ma se avvincente e se il gioco merita davvero sarei disposto a farlo. Ma non penso che questo Pandemic Legacy sia questa grande gemma di scoprire...
Offline cattivik66
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 776
Iscritto il: 07 marzo 2013
Goblons: 0.00
Località: Milano - Cologno Monzese
Utente Bgg: Zofoor
Mercatino: cattivik66

Re: Pandemic-Legacy: tossiamoci in faccia permanentemente

Messaggioda riccardo favalli » 25 set 2015, 18:15

I gusti sono gusti ovviamente, il gioco può risultare alla fin fine una delusione, difficile a dirsi, infatti nessuno parla del gioco (che nessuno conosce) ma del sistema legacy o meglio di quello che ognuno si aspetta da un sistema legacy (magari anche il sistema stesso sarà una ciofeca).
L'idea m'ispira poi solo i posteri ci diranno comè il gioco :asd:
"Sono responsabile di quello che dico, non di quello che capiscono gli altri"
Offline riccardo favalli
Saggio
Saggio

 
Messaggi: 1898
Iscritto il: 20 febbraio 2014
Goblons: 0.00
Mercatino: riccardo favalli

Re: Pandemic-Legacy: tossiamoci in faccia permanentemente

Messaggioda Vittek » 25 set 2015, 18:47

Riccardo, hai elencato tutte le differenze tra i GdT e i GdR ma non hai risposto alla domanda.
Io non ho mai parlato di unicità, quella dipende da quante possibili permutazioni prevede il gioco in oggetto, se Descent 2 ne ha poche allora la campagna sarà sempre uguale (io comunque parlavo di Descent 1).

Vorrei capire invece cosa c'è che non permette di sentire l'importanza di una scelta o di un'evento, con tutte le sue ripercussioni, solo perchè 'teoricamente' si potrebbe resettare (ma non sarà fatto, se non alla fine della campagna).
Cioè, stiamo facendo finta di salvare il mondo da delle malattie pericolosissime, ma non riusciamo a far finta che un personaggio sia fuori dal gioco, dobbiamo effettivamente strappare la plancetta. Mi sembra assurdo.
Secondo me non è necessario, ma complimenti agli editori per aver fatto passare l'idea.

Secondo me c'è anche un po' di effetto Tyler Durden in tutto ciò: "Perchè l'hai fatto?" "Non lo so... volevo solo distruggere qualcosa di bello."

Poi leggendo BGG ho trovato un commento molto azzeccato.
Non serve inserire la resettabilità nel gioco Legacy, c'è già.
Solo che costa 60 euro.

gen0 ha scritto:Un tuo errore tattico ti porta a perdere per sempre la città di milano (esempio di prima)

versione phalanx: metti un segnalino particolare che resta attaccato per tutta la partita ma si stacca alla fine.
versione legacy: attacchi un adesivo alla board che non puoi staccare per nulla al mondo.

sinceramente, quale dei due casi ti mette più ansia rispetto alle scelte che devi fare?


Durante la partita, nessuna delle due. Son capace di giocarmi l'importanza di un evento 'permanente' in un gioco e questa capacità ha un valore massimo. Lo raggiungerei in entrambi i casi.
Prima e dopo la partita, invece, la versione legacy volerebbe semplicemente dalla finestra.

PS: Ogni personaggio ha spazio sulla plancetta per ricevere due Scar (cicatrici), se ne riceve una terza muore e la sua plancetta va strappata. Fonte BGG.
Immagine
Offline Vittek
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 597
Iscritto il: 19 agosto 2011
Goblons: 10.00
Località: Triuggio (MB)
Utente Bgg: Vittek
Facebook: marco.donghi.9
Mercatino: Vittek
Sei iscritto da 1 anno. Ho partecipato alla Play di Modena

Re: Pandemic-Legacy: tossiamoci in faccia permanentemente

Messaggioda gen0 » 25 set 2015, 20:56

Vittek ha scritto:Non ho letto le 5 pagine di commenti ma vorrei dire la mia.
Trovo contemporaneamente interessante e balzana l'idea di comprare un gioco e poi di doverlo modificare di partita in partita e non poter più tornare indietro. Ma che fine ha fatto la cara vecchia campagna?


c'è in tutti gli altri giochi XD


Quando giochi a un gioco di ruolo, si parte tutti assieme dal foglio bianco e si progredisce da lì, e tutto quello che fai e decidi e succede è importantissimo perchè non si torna più indietro, se decidi di affrontare uno scontro col villain oppure di fuggire è importante e cambierà tutto il futuro della campagna, che potrebbe durare ancora mesi o anni.
Ma quando la campagna è finita, bom, facciamo i nuovi personaggi e ricominciamo un'altra campagna. Non è che ho scritto a penna sul manuale e se voglio ricominciare devo buttare tutto e ricomprarlo. Al massimo avrò bisogno qualche scheda per i personaggi.
Ho citato i GdR perchè è più evidente, ma si applica a qualsiasi gioco da tavolo a campagne, tipo Descent per dirne uno.


beh però è diverso perchè lì il master stesso ha tutti gli interessi nel non fare andare tutto a "donne di malaffare" diciamo :D Se crepano tutti la partita finisce. Un boardgame che gioca in automatico contro di te non si fa di questi problemi...anzi...


Quindi la domanda è: non si poteva ottenere lo stesso effetto senza appiccicare cose sul manuale e strappare le carte? Io non ho mai giocato a Risk Legacy, però davvero, l'idea di esaurire un gioco nel giocarlo a me non torna tanto, lo posso accettare per Sherlock Holmes perchè una volta che sai le risposte alle domande non le puoi disimparare, ma questo è un tipo di gioco totalmente diverso.
Secondo me quindi sì, si poteva trovare un modo per strutturare una campagna senza modificare irrimediabilmente il gioco E senza togliere la sensazione di irrimediabilità.


eh ok, però non facciamo che si dice "secondo me si poteva fare diversamente" senza però proporre :P Altrimenti io posso dire che si, possiamo volare e sparare raggi laser dagli occhi :sisi:
Immagine
Offline gen0
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 3010
Iscritto il: 14 luglio 2014
Goblons: 70.00
Località: Roma
Utente Bgg: gen0
Mercatino: gen0
Al cavaliere nero nun je devi rompe er c***o! Podcast Maker

Re: Pandemic-Legacy: tossiamoci in faccia permanentemente

Messaggioda gen0 » 25 set 2015, 21:03

cattivik66 ha scritto:Se posso dire una cosa... prima di mettere questo Pandemic Legacy sul trono... proviamolo.


mai messo sul trono.

il mio è un semplice ragionamento logico basato sui miei gusti.

Come ho già spigato mi attira l'idea legacy e adoro pandemia. Viene naturale che il gioco lo debba comprare :D




Un senso di continuità lo si può avere in tantissimi altri giochi senza manipolare fino a questo punto i materiali, mi viene in mente velocemente Myth (dove chi gestisce la storia la crea a secondo di come si evolve...) oppure in modo minire in Pathfinder il gioco di carte (dove alcune carte vengono "eliminate" togliendole da tutte le partite successive, ma non viene gettata ma solo messa da parte. Qualche info viene scritta a penna sulle carte, ma son pochissime e di queste pochissime carte si possono stampare a casa perchè non vanno mi schiate ma sono usate come schede del personaggi con le sue evoluzioni).


pathfinder acg ci sto giocando ma non è assolutamente la stessa cosa.

come vedi ad ora NESSUNO è riuscito a trovare un paragone che si adatti a TUTTI gli elementi dei legacy. Tu ad esempio prendendo pathfinder hai trovato un lasco paragone sul fatto che si levano le carte, ma le modifiche al gioco? non ce ne sono. Si levano solo certe carte e ne puoi prendere altre. E' come descent alla fine, poco più poco meno.
C'è l'elemento di morte del pg, quello si, ma il gioco alla fine resta il medesimo, non ci sono modifiche permanenti ad elementi di gioco e non ci sono scelte da fare.

Personalmente non mi piace l'idea di "rovinare" i componenti di un gioco, ma se avvincente e se il gioco merita davvero sarei disposto a farlo. Ma non penso che questo Pandemic Legacy sia questa grande gemma di scoprire...


io ODIO l'idea di rovinare componenti di gioco :D alla prima carta da strappare io mi sentirò male, già lo so. Al primo adesivo da attaccare mi verranno i sudori freddi!!! Però il bello è proprio quello.
Ritengo che chi come me abbia il piacere di tenere bene i materiali, possa trovare in un legacy un'esperienza quasi catartica :D
Immagine
Offline gen0
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 3010
Iscritto il: 14 luglio 2014
Goblons: 70.00
Località: Roma
Utente Bgg: gen0
Mercatino: gen0
Al cavaliere nero nun je devi rompe er c***o! Podcast Maker

Re: Pandemic-Legacy: tossiamoci in faccia permanentemente

Messaggioda gen0 » 25 set 2015, 21:06

Vittek ha scritto:
PS: Ogni personaggio ha spazio sulla plancetta per ricevere due Scar (cicatrici), se ne riceve una terza muore e la sua plancetta va strappata. Fonte BGG.


se ti riferisci a pandemic legacy pregherei te e tutte le altre persone di mettere le informazioni di questo tipo sotto spoiler. Non voglio sapere nulla di quel che accade nel titolo
Immagine
Offline gen0
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 3010
Iscritto il: 14 luglio 2014
Goblons: 70.00
Località: Roma
Utente Bgg: gen0
Mercatino: gen0
Al cavaliere nero nun je devi rompe er c***o! Podcast Maker

Re: Pandemic-Legacy: tossiamoci in faccia permanentemente

Messaggioda eurek » 26 set 2015, 2:16

Visto che c'è gen0 che si difende da solo da crivellate di colpi, scrivo per dire che sono assolutamente d'accordo. L'idea Legacy mi esalta. Non voglio qualcosa che si resetti. Voglio il brivido della scelta permanente che in nessun altro modo può essere data. Inoltre non credo che sia un'operazione commerciale.. Lo dimostra il fatto che sono tantissime le persone che storcono il naso davanti all'idea di strappare una carta e che non compreranno il gioco. Io ne sono ESALTATO. E non comprerò più copie, e sono un collezionista, e tengo estremamente ai miei giochi che non mescolo senza bustine. Questo non fa altro che aumentare il senso del brivido, di eccitazione, di sensazione di unicità.. E non ci sarà possibilità alcuna che sia diverso da com'è.

Purtroppo sottoscrivo cattivik, anche se a me pandemia piace e lo trovo ben più di un gioco mediocre, non credo che si adatti troppo al Legacy e non so com'è. E non vedo l'ora di scoprire quali nuovi giochi sposeranno la filosofia Legacy. Torno nell'oblio africano pre-essen.
-Eurek-
[vendo / scambio]: Conflict of Heroes: awakening the bear (40 euri) Clokwork Wars + Exp
[cerco]: War of the roses, Star Wars: Rebellion, War of the Ring. Kingdomino
Offline eurek
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2643
Iscritto il: 22 marzo 2012
Goblons: 250.00
Località: Milano
Utente Bgg: enricodonaggio
Mercatino: eurek

Re: Pandemic-Legacy: tossiamoci in faccia permanentemente

Messaggioda Galandil » 26 set 2015, 2:31

La cosa più divertente è che i motivi dei pro-legacy sono sostanzialmente basati sul "brivido" e sull'"ansia". Cose abbastanza in comune con il gioco d'azzardo. :evil1:
Elbereth Gilthoniel!

Galandil il Bardo

Gaming is a serious matter!
Offline Galandil
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2880
Iscritto il: 17 marzo 2004
Goblons: 100.00
Località: Castiglion Fiorentino (AR)
Mercatino: Galandil

Pandemic-Legacy: tossiamoci in faccia permanentemente

Messaggioda eurek » 26 set 2015, 2:41

Galandil ha scritto:La cosa più divertente è che i motivi dei pro-legacy sono sostanzialmente basati sul "brivido" e sull'"ansia". Cose abbastanza in comune con il gioco d'azzardo. :evil1:


E?

Non vedo la pertinenza del commento, io per esempio non gioco d'azzardo. Ma se lo facessi?

La cosa più divertente è che mentre capisco le ragioni di chi detrae il gioco, sembra difficile il viceversa. È come la vita, non c'è il salvataggio. In più vorrei vedere quanti giochi della collezione vostra hanno più di 24 partite. nel mio caso MK, Race for the galaxy e forse basta. Schifa Legacy? Nessun problema, ciascuno può involvere nel caldo utero di madre board Game con la sicurezza di un gioco con cui - in teoria - potrei farci fino a 10,000 partite e magari lasciarlo ai miei nipoti ma che verrà giocato 24 (un numero a caso) prima di lasciarlo prendere polvere sugli scaffali sostituito dall'ultima novità, cercando però la perfetta posizione in modo che si veda la scritta in ordine alfabetico lasciando già lo spazio per le ipotetiche espansioni. E ripeto, nulla di sbagliato io sono così - anche. Ma ogni tanto si può avere voglia di Legacy.
-Eurek-
[vendo / scambio]: Conflict of Heroes: awakening the bear (40 euri) Clokwork Wars + Exp
[cerco]: War of the roses, Star Wars: Rebellion, War of the Ring. Kingdomino
Offline eurek
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2643
Iscritto il: 22 marzo 2012
Goblons: 250.00
Località: Milano
Utente Bgg: enricodonaggio
Mercatino: eurek

Re: Pandemic-Legacy: tossiamoci in faccia permanentemente

Messaggioda riccardo favalli » 26 set 2015, 9:03

Vittek ha scritto:Vorrei capire invece cosa c'è che non permette di sentire l'importanza di una scelta o di un'evento, con tutte le sue ripercussioni, solo perchè 'teoricamente' si potrebbe resettare (ma non sarà fatto, se non alla fine della campagna).
Cioè, stiamo facendo finta di salvare il mondo da delle malattie pericolosissime, ma non riusciamo a far finta che un personaggio sia fuori dal gioco, dobbiamo effettivamente strappare la plancetta. Mi sembra assurdo.

Beh scusa, ma a me sembra che qualsiasi cosa che sia UNICA ha valore altissimo per l''uomo, sia economicamente, che sentimentalmente, che psicologicamente.
Per dire una stupidaggine, ma passatemela, se tu vivessi mille vite, saresti cosi attaccata ad ogni vita? Ne dubito.
La simulazione è fatta apposta per assomigliare non per essere, quindi simulare che un pg sia fuori dal gioco non ha (per me) lo stesso brivido della realtà (il pg è effettivamente fuori dal gioco).
Quindi per quanto mi riguarda il fatto di dover simulare che un personaggio è morto, quando in realtà è li nella scatola e se proprio volessi potrei ritirarlo fuori (fisicamente non me lo impedisce niente) non mi da la stessa adrenalina e tensione, tutto li.
Sapere che la mia scelta influenzerà in maniera DEFINITIVA un qualcosa mi fa semplicemente sbavare! :snob:
Poi ripeto magari fra poco vedrete un mio post in cui definisco il gioco una ciofeca, ma l'idea mi attizza e parecchio (se poi facessero un DC legacy sarebbe la morte del mio portafoglio).
Spero di aver risposto.
"Sono responsabile di quello che dico, non di quello che capiscono gli altri"
Offline riccardo favalli
Saggio
Saggio

 
Messaggi: 1898
Iscritto il: 20 febbraio 2014
Goblons: 0.00
Mercatino: riccardo favalli

Re: Pandemic-Legacy: tossiamoci in faccia permanentemente

Messaggioda gen0 » 26 set 2015, 10:01

eurek ha scritto:
Galandil ha scritto:La cosa più divertente è che i motivi dei pro-legacy sono sostanzialmente basati sul "brivido" e sull'"ansia". Cose abbastanza in comune con il gioco d'azzardo. :evil1:


E?

Non vedo la pertinenza del commento, io per esempio non gioco d'azzardo. Ma se lo facessi?


mezzucci inventati da schopenhauer giusto qualche annetto fa ne "L'arte di ottenere ragione".

quando non hai altri mezzi prova a screditare "l'avversario" della discussione.

Ora praticamente vuol far passare l'idea che siam "malati" come i giocatori d'azzardo che cercano" il brivido". Perchè in generale il gioco d'azzardo non è visto bene.

capiscilo. Io l'ho fatto.
Immagine
Offline gen0
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 3010
Iscritto il: 14 luglio 2014
Goblons: 70.00
Località: Roma
Utente Bgg: gen0
Mercatino: gen0
Al cavaliere nero nun je devi rompe er c***o! Podcast Maker

Re: Pandemic-Legacy: tossiamoci in faccia permanentemente

Messaggioda Vittek » 26 set 2015, 18:33

gen0 ha scritto:c'è in tutti gli altri giochi XD

Puoi fare qualche nome?

gen0 ha scritto:beh però è diverso perchè lì il master stesso ha tutti gli interessi nel non fare andare tutto a "donne di malaffare" diciamo :D Se crepano tutti la partita finisce. Un boardgame che gioca in automatico contro di te non si fa di questi problemi...anzi...

Spoiler:
Infatti Pandem Legacy dura un tot di partite e poi finisce, non si interrompe se perdi. Wait, ma è la stessa cosa! Anzi no, perchè a PL se perdi avrai delle risorse in più nella prossima partita, quindi più perdi più il gioco è facile. Ma di cosa stiamo parlando? Io per esempio stavo parlando di tutt'altro.


gen0 ha scritto:eh ok, però non facciamo che si dice "secondo me si poteva fare diversamente" senza però proporre :P Altrimenti io posso dire che si, possiamo volare e sparare raggi laser dagli occhi :sisi:

Ah, basta chiedere!
- Acetato per coprire il tabellone, a quel punto ci puoi scrivere col pennarello, appiccicarci quello che vuoi, ecc. A supporto del gioco si vende un bel pacchetto di 10 acetati a tot euro, come si fa con le pellicole degli smartphone, o con le bustine delle carte.
- Anzichè appiccicare le regole al manuale, le regole aggiuntive si mettono su delle carte, che se sono in gioco modificano il regolamento. Chiaramente nel regolamento ci saranno dei grossi asterischi che dicono "se c'è una carta di tipo A1 in gioco, ricordati di modificare questa regola di conseguenza".
- Gli adesivi non penso siano assolutamente indispensabili (si può risolvere scrivendo/disegnando sull'acetato) ma volendo si può risolvere come al punto 1: un pacchetto con tutti gli adesivi e gli acetati per fare, che so, 2 o 3 campagne, a tot euro.

gen0 ha scritto:alla prima carta da strappare io mi sentirò male, già lo so. Al primo adesivo da attaccare mi verranno i sudori freddi!!! Però il bello è proprio quello.

Come dicevo, effetto Tyler Durden. Hai voglia di strappare delle carte perchè quelle che hai a casa non hai il permesso di strapparle.

gen0 ha scritto:se ti riferisci a pandemic legacy pregherei te e tutte le altre persone di mettere le informazioni di questo tipo sotto spoiler. Non voglio sapere nulla di quel che accade nel titolo

Boh non avevo visto richieste del genere nelle pagine scorse, comunque se lo mettete nel titolo per me va bene. Ma quindi tu pensi di cominciare a giocare senza leggere il manuale?

riccardo favalli ha scritto:Beh scusa, ma a me sembra che qualsiasi cosa che sia UNICA ha valore altissimo per l''uomo, sia economicamente, che sentimentalmente, che psicologicamente.

Come citato da BGG, in verità questa esperienza unica non ha un valore altissimo come dici tu, ha un valore preciso: 60 euro. Con 'soli' 60 euro la puoi ripetere. Dov'è l'unicità?

Comunque io sto facendo un po' l'avvocato del diavolo, ma non dico che non sia una modalità di gioco valida e diversa dalle altre. Vorrei solo capire se vi rendete conto che è un nostro costrutto mentale, una scimmia nostra, o se siete convinti dell'assoluta autenticità di quello che dite. :)
Immagine
Offline Vittek
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 597
Iscritto il: 19 agosto 2011
Goblons: 10.00
Località: Triuggio (MB)
Utente Bgg: Vittek
Facebook: marco.donghi.9
Mercatino: Vittek
Sei iscritto da 1 anno. Ho partecipato alla Play di Modena

Re: Pandemic-Legacy: tossiamoci in faccia permanentemente

Messaggioda gen0 » 26 set 2015, 19:44

Vattek non è per te nè per cattiveria ma la discussione mi ha appallato XD Non la prendere come un'offesa personale eh, è solo che mi sono accorto che ti stavo rispondendo a fatica e con un profondo senso di noia reso TERRIFICANTE dall'orribile sistema di quoting di questo forum (senza offesa per chi lo manda avanti). Capiscimi che se discutere del legacy mi deve diventare una forzatura come se fosse un lavoro preferisco lasciar stare :D

Come ho detto se piace piace, se non piace sti...va bene lo stesso :grin:

posso solo dirti rapidamente che il sistema da te proposto potrebbe andar bene ma ,come ho già annunciato, sarebbe mortalmente artificioso da mandare avanti. Non mi piacerebbe affatto personalmente.

il gioco dovrebbe costarne 50 non 60.

E no, non ho voglia di strappar carte, ho voglia di giocare ad un titolo diverso da tutti gli altri. Ma immagino che anche sotto quest'aspetto arriverà qualcuno a dire che no è uguale agli altri solo che non è rigiocabile. E a quel punto metterei a rischio le mie possibilità di procreare se rispondessi ancora :D
Immagine
Offline gen0
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 3010
Iscritto il: 14 luglio 2014
Goblons: 70.00
Località: Roma
Utente Bgg: gen0
Mercatino: gen0
Al cavaliere nero nun je devi rompe er c***o! Podcast Maker

Re: Pandemic-Legacy: tossiamoci in faccia permanentemente

Messaggioda nakedape » 26 set 2015, 20:10

gen0 ha scritto:
MoonElf ha scritto:Io non riuscirei mai a giocare a qualcosa che mi richiede di strappare le carte, o di scrivere indelebilmente sul tabellone.


è un'esperienza diversa che non può che arricchire per come la vedo io.

male non può fare.

e te lo dice uno che all'inizio conservava i cartoncini delle fustelle.

l'idea di riprendere un gioco e vedere i risultati di partite fatte con amici può essere a mio modo di vedere un valore aggiunto fantastico


Vissuta con il Risk Legacy. Con un gruppo di gioco fisso è un'esperienza stupenda.
Impressioni di Gioco

Qualità al posto di quantità.

https://www.facebook.com/groups/702594666567184
Offline nakedape
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 12656
Iscritto il: 21 dicembre 2009
Goblons: 100.00
Località: Sant' Agata Bolognese
Mercatino: nakedape
Sono stato alla Gobcon 2015 Sono stato alla Gobcon 2016 Podcast Maker

PrecedenteProssimo

Torna a [GdT] Giochi da Tavolo, di Carte e altri Giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: AkioSix e 3 ospiti