Pareri su tipologia giocatori

Discussioni su tutto ciò che circonda il mondo dei giochi e che non trova spazio nelle altre sezioni del forum, come classifiche e collezioni ma anche discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Cippacometa, Sephion, pacobillo, Rage

Pareri su tipologia giocatori

Messaggioda Tagete » 20 ott 2013, 12:23

La questione è la seguente,
nel nostro gruppo ci sono giocatori molto competitivi (come diciamo noi "che giocano con la rogna") che inibiscono con il loro atteggiamento al tavolo risolutore e purtroppo alle volte fanno scappare amici che giocano più soft..
Come gestireste la cosa?
Volley e Boardgame, cocktail perfetto
Offline Tagete
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1371
Iscritto il: 16 ottobre 2007
Goblons: 0.00
Località: Cesena
Utente Bgg: Saltofloat
Twitter: @saltofloat
Mercatino: Tagete

Messaggioda cherecche » 20 ott 2013, 14:30

Aiutateli a procurarsi un/una partner con cui fare molto sesso.
La conoscenza è malattia, l'ignoranza è sanità. Per poter guarire è necessario ammalarsi.
Offline cherecche
Grande Saggio
Grande Saggio

 
Messaggi: 2676
Iscritto il: 26 luglio 2012
Goblons: 86.00
Località: Paderno d'Ugnano
Mercatino: cherecche

Messaggioda Mik » 20 ott 2013, 15:35

cherecche ha scritto:Aiutateli a procurarsi un/una partner con cui fare molto sesso.


:lol:
Offline Mik
Super Goblin
Super Goblin

Avatar utente
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 18874
Iscritto il: 16 luglio 2011
Goblons: 130.00
Località: Venezia
Mercatino: Mik

Messaggioda Raistlin » 20 ott 2013, 16:13

Tutti competitivi al tavolo va bene. Nessuno competitivo va bene. Ma se si mischiano i primi ai secondi, effettivamente si crea un problema. Fortunatamente nel mio gruppo si gioca per socializzare, principalmente. Sappiamo essere abbastanza competitivi, ma mai troppo e comunque mai in presenza di persone 'non del giro'.

Non saprei bene come aiutarti quindi, ma credo che una cosa sia importante: parlarne cercando di fare in modo che comprendano bene la questione.
Forse non servirà, dato che alcune persone non sono in grado di capire (o meglio non gli interessa, solitamente per puro egoismo) che certi modi di fare sono deleteri per gli altri e per loro stessi purtroppo, ma almeno avrete chiarito le posizioni e messo in evidenza un problema del gruppo di gioco che alla lunga potrebbe portare conseguenze...
Non Cogito, Ergo Digito.
Offline Raistlin
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 6039
Iscritto il: 04 dicembre 2003
Goblons: 100.00
Località: Torino, Città Magica...
Utente Bgg: RaistlinMajere
Mercatino: Raistlin

Messaggioda Simo4399 » 20 ott 2013, 22:55

competitivi come?
tanto per far un esempio, anche nel mio gruppo si gioca per vincere, ma non si fa giochetti psicologici o cmq si cerca di non metter pressione a chi gioca piu' soft (chi ha detto mogli!?)
improvvisare, adattarsi, raggiungere lo scopo
Offline Simo4399
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 9734
Iscritto il: 30 ottobre 2010
Goblons: 0.00
Località: Pisa
Mercatino: Simo4399

Messaggioda Rayden » 21 ott 2013, 10:20

Raistlin ha scritto:Tutti competitivi al tavolo va bene. Nessuno competitivo va bene. Ma se si mischiano i primi ai secondi, effettivamente si crea un problema.

Verissimo.

Se siete abbastanza... fate due tavoli! ;)
Immagine
Offline Rayden
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
TdG Organization
Top Reviewer
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 1644
Iscritto il: 09 gennaio 2008
Goblons: 1,300.00
Località: Pescara
Mercatino: Rayden

Messaggioda kadaj » 21 ott 2013, 10:32

Nel mio caso, essendo tutti amici, sappiamo come gioca ognuno e quindi non ci scandalizziamo più di tanto...

La soluzione migliore forse è fare due tavoli separati...
! Il mercatino di Kadaj è riaperto !

Cliccate QUI per vedere la lista. Più di 250 giochi con sconti dal 30% al 50%
Offline kadaj
Goblin Scriptor
Goblin Scriptor

Avatar utente
 
Messaggi: 26980
Iscritto il: 21 agosto 2009
Goblons: 14.00
Località: Aosta
Mercatino: kadaj
Io faccio il Venerdi GdT! Sono di bocca buona

Messaggioda Tagete » 21 ott 2013, 10:36

Raistlin ha scritto:Tutti competitivi al tavolo va bene. Nessuno competitivo va bene. Ma se si mischiano i primi ai secondi, effettivamente si crea un problema. Fortunatamente nel mio gruppo si gioca per socializzare, principalmente. Sappiamo essere abbastanza competitivi, ma mai troppo e comunque mai in presenza di persone 'non del giro'.

Non saprei bene come aiutarti quindi, ma credo che una cosa sia importante: parlarne cercando di fare in modo che comprendano bene la questione.
Forse non servirà, dato che alcune persone non sono in grado di capire (o meglio non gli interessa, solitamente per puro egoismo) che certi modi di fare sono deleteri per gli altri e per loro stessi purtroppo, ma almeno avrete chiarito le posizioni e messo in evidenza un problema del gruppo di gioco che alla lunga potrebbe portare conseguenze...


Hai inquadrato il problema, al mio gruppo una volta introdotto il gioco è piaciuto molto, ma lo vivono diversamente, c'è che si "scanna" e combatte per un punto vittoria in più, e c'è chi preferisce Filler o giochi caciaroni e non trova divertente la gestione gioco o risorse di titoli impegnati, il punto è che spesso le due categorie di giocatori sono mischiate e questo da adito a discussioni e rispostacce;
es. giochiamo a Dixit tutti insieme (secondo me due partite al mese sono più che sufficienti) e gli hardgamers( passatemi il termine) bacchettano ogni tanto i softgamers rei di definizioni troppo facili
oppure
giochiamo a Puerto Rico e i softgamers scelgono con troppa tranquillità la tessera (loro vivono il gioco in polleggio) e si ritrovano contro se gli va bene una serie di sbuffate;
La disamina?
Gli hardgamers trovano i soft superficiali,
I softgamers trovano gli hard esagerati e senza mezze misure riportano che giocare così non è divertente e che il gioco va vissuto in altro modo;
Entrambi a mio parere hanno ragione e per me ( visto che negli anni li ho introdotti al gioco ) gestire la cosa non è facile e me ne sono reso conto perchè una coppia di cari amici è un pò che praticamente non si fa vedere più.
Volley e Boardgame, cocktail perfetto
Offline Tagete
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1371
Iscritto il: 16 ottobre 2007
Goblons: 0.00
Località: Cesena
Utente Bgg: Saltofloat
Twitter: @saltofloat
Mercatino: Tagete

Re: Pareri su tipologia giocatori

Messaggioda LordDrachen » 21 ott 2013, 10:42

Tagete ha scritto:La questione è la seguente,
nel nostro gruppo ci sono giocatori molto competitivi (come diciamo noi "che giocano con la rogna") che inibiscono con il loro atteggiamento al tavolo risolutore e purtroppo alle volte fanno scappare amici che giocano più soft..
Come gestireste la cosa?

E' il problema massimo dell'Italia. L'ipercompetitività.
Si misura mettendo le cose in chiaro prima di cominciare, e serve una figura un po' autoritaria che si preoccupi di calmierare le situazioni di crisi.
Non è facile, soprattutto nei multiplayer con alta interazione, dove c'è guerra psicologica e diplomazia da venditore di Folletto, sempre dietro l'angolo.
Soprattutto non bisogna mai perdere di vista l'aspetto didattico.
Siamo qui per "imparare" a giocare tutti allo stesso livello.
Sottlineare e discutere gli errori, ma a fine sessione.
Mi trovate anche su BGG. ^_^
Ho visto qualcuno impedire un Runaway Leader ed essere travolto da una Snowball

Immagine
http://www.noferplei.it
Offline LordDrachen
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4022
Iscritto il: 02 agosto 2011
Goblons: 20.00
Località: Reggio Emilia
Utente Bgg: LordDrachen
Twitter: LordDrachen
Mercatino: LordDrachen

Messaggioda Tagete » 21 ott 2013, 10:53

Rayden ha scritto:
Raistlin ha scritto:Tutti competitivi al tavolo va bene. Nessuno competitivo va bene. Ma se si mischiano i primi ai secondi, effettivamente si crea un problema.

Verissimo.

Se siete abbastanza... fate due tavoli! ;)

Tu e Kadaj mi sa che avete ragione la soluzione è giusta, e se siamo pochi per due tavoli? Se siamo 4/5?
Devo giocare a Dixit o Saboteur :grin: per forza?
Ovviamente scherzo, al di là dei miei gusti per me giocare va bene sempre..
Mi dispiace molto alla fine quando si discute per il gioco.. tutto qua.
Volley e Boardgame, cocktail perfetto
Offline Tagete
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1371
Iscritto il: 16 ottobre 2007
Goblons: 0.00
Località: Cesena
Utente Bgg: Saltofloat
Twitter: @saltofloat
Mercatino: Tagete

Re: Pareri su tipologia giocatori

Messaggioda Tagete » 21 ott 2013, 10:57

LordDrachen ha scritto:
Tagete ha scritto:La questione è la seguente,
nel nostro gruppo ci sono giocatori molto competitivi (come diciamo noi "che giocano con la rogna") che inibiscono con il loro atteggiamento al tavolo risolutore e purtroppo alle volte fanno scappare amici che giocano più soft..
Come gestireste la cosa?

E' il problema massimo dell'Italia. L'ipercompetitività.
Si misura mettendo le cose in chiaro prima di cominciare, e serve una figura un po' autoritaria che si preoccupi di calmierare le situazioni di crisi.
Non è facile, soprattutto nei multiplayer con alta interazione, dove c'è guerra psicologica e diplomazia da venditore di Folletto, sempre dietro l'angolo.
Soprattutto non bisogna mai perdere di vista l'aspetto didattico.
Siamo qui per "imparare" a giocare tutti allo stesso livello.
Sottlineare e discutere gli errori, ma a fine sessione.


Sono d'accordo!
In realtà mi arrabbio molto quando due si "attaccano" al tavolo e cerco di riportare il tutto alla tranquillità ma come direbbero gli psicologici una volta arrivato al dirottamento emotivo le cose non tornano subito come prima, c'è un altro clima ecco, probabilmente sono io che elucubro troppo sulla cosa.
Volley e Boardgame, cocktail perfetto
Offline Tagete
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1371
Iscritto il: 16 ottobre 2007
Goblons: 0.00
Località: Cesena
Utente Bgg: Saltofloat
Twitter: @saltofloat
Mercatino: Tagete

Messaggioda LordDrachen » 21 ott 2013, 10:58

Tagete ha scritto:giochiamo a Puerto Rico e i softgamers scelgono con troppa tranquillità la tessera (loro vivono il gioco in polleggio) e si ritrovano contro se gli va bene una serie di sbuffate;

Atteggiamento idiota, scusate il termine.
Se uno sbaglia, sbaglia. Lascialo sbagliare, poi prima che si scordi, fagli notare l'errore.
Qui non è questione di essere hardgamer, ma essere cagacazzo.
L'hardgamer gioca impegnandosi alla morte, ma non fa un dramma se l'altro non lo fa. Gioca per se stesso, in primis, è una spinta a migliorarsi.
Anche a me da fastidio la superficialità, nel senso che un minimo di impegno ci vuole, altrimenti fai altro.
Ma c'è una giusta via di mezzo che non mi tange. Per me l'impegno è divertente, ed è sufficiente che dall'altra parte ce ne sia una minima dose.
giocare così non è divertente e che il gioco va vissuto in altro modo;

Dipende. Se il giocatore "soft", si lamenta perché non vince, perché l'altro gioca alla morte, è un problema suo.
Leggevo un bellissimo articolo americano che spiegava che uno dei motivi per cui la gente non gioca è per non perdere perché "non si è abbastanza bravi" e/o perché "non si vuole perdere pur senza impegnarsi al massimo".
Questa gente deve fare i conti con se stessa, perdonatemi.
Questa gente è falsamente anti-competitiva, un'apparenza di comodo per non subire il trauma della sconfitta.

L'hardgamer non deve fare vincere l'avversario, ma stimolarlo a impegnarsi, giocare "FAIR", spiegare gli errori. Se poi non riesce per
mancanza di interesse, beh bisogna far fare al softgamer giochi più
semplici, in cui puoi usare metà cervello e giocare bene lo stesso.
Non si può pretendere dall'hardgamer di non giocare impegnandosi.
Mi trovate anche su BGG. ^_^
Ho visto qualcuno impedire un Runaway Leader ed essere travolto da una Snowball

Immagine
http://www.noferplei.it
Offline LordDrachen
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4022
Iscritto il: 02 agosto 2011
Goblons: 20.00
Località: Reggio Emilia
Utente Bgg: LordDrachen
Twitter: LordDrachen
Mercatino: LordDrachen

Messaggioda Tagete » 21 ott 2013, 11:17

Sono d'accordo con te su tutta la linea a dire il vero e rimane il fatto che il softgamer (almeno da noi) trova i giochi più impegnati noiosi e non capisce il troppo impegno di altri su quella tipologia di gioco, e prende non troppo bene i rimbrotti e le spiegazioni dopo l'errore spesso marchiano, c'è da dire che ho la fortuna di giocare con un gruppo di persone straordinarie che sì vivono il gioco in maniera diversa fra loro ma ci conosciamo da molto e ci capiamo a onor del vero, è solo che qualcuno di quei ragazzi alle volte ci rimane troppo male secondo me, forse perchè siamo un gruppo di permalosi! :-)
Volley e Boardgame, cocktail perfetto
Offline Tagete
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1371
Iscritto il: 16 ottobre 2007
Goblons: 0.00
Località: Cesena
Utente Bgg: Saltofloat
Twitter: @saltofloat
Mercatino: Tagete

Messaggioda Rayden » 21 ott 2013, 12:04

Questo problema è annoso. Ma io sono dell'opinione che non esiste un modo di giocare perfetto, è solo una questione di gusti e attitudini. Ci sono persone a cui piacciono i giochi semplici (vuoi per superficialità, vuoi per mille altri motivi), e persone a cui piacciono i giochi complessi (vuoi per competitività da eccesso di testosterone, vuoi per mille altri motivi). Questo è il dato di fatto. È inutile forzare chicchessia. Se un giocatore superficiale pensi che possa potenzialmente apprezzare un gioco complicato, allora forse lo farà col tempo, rendendosi conto da solo che i giochi più impegnati lo soddisfano di più. Al massimo (e qui sta alla sensibilità e alla bravura dell'essere un goblin!), si può provare senza insistenza e al momento giusto a proporre qualcosa in più (ai soft) o qualcosa in meno (agli hard), ma non con l'atteggiamento "mo ti insegno come si gioca per bene", bensì semplicemente "proviamo una cosa diversa, così per cambiare ogni tanto". Inutile mischiare esigenze diverse.

Io ormai, quando ho a che fare con giocatori esigenti, lo premetto sempre: "guarda, sto organizzando una giocata a casa mia, però sappi che ci sono anche giocatori non competitivi" (sottointeso: se ti va di fare un gioco serio senza gente che gioca a caso rovinandoti la partita, sappi che non troverai persone adatte). E anche quando ho a che fare con giocatori occasionali: "guarda che stiamo organizzado una partita ad un gioco impegnativo e con tante regole da imparare, vuoi venire lo stesso? Sei sicuro/a che ne hai voglia?" (sottointeso: se poi vieni e giochi a cavolo, verrai insultato e te lo meriti!).
Questo intendevo con "tavoli separati". Se poi vi piace comunque stare insieme perché in fondo quello è il fine, allora magari si può cercare un compromesso con un gioco intermedio.
In ogni caso, solitamente sono gli "hard" quelli più esigenti (intendo, che hanno voglia di giocare spesso), e ai giochi complessi solitamente si gioca bene (spesso anche meglio) in 3 che non in 5, quindi magari potreste farvi una partita "intima" solo per esperti ogni tanto, e nelle altre occasioni giocate a giochi più leggeri (se gli "hard" vengono lo stesso, almeno sanno a cosa vanno incontro!).

Tutte mie opinioni, naturalmente.
Immagine
Offline Rayden
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
TdG Organization
Top Reviewer
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 1644
Iscritto il: 09 gennaio 2008
Goblons: 1,300.00
Località: Pescara
Mercatino: Rayden

Messaggioda Iago » 21 ott 2013, 12:11

In alternativa potete orientarvi verso giochi che permettano di giocare sia in maniera competitiva che in maniera rilassata allo stesso tavolo (perché le scelte leggere dei giocatori rilassati non comportano danni per i giocatori competitivi)...

Mi vengono in mente titoli tipo Thurn & Taxis, Kingdom Builder (entrambi facilmente reperibili in quanto ex-SdJ) senza dovermi scervellare troppo...

Lucio
Offline Iago
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2306
Iscritto il: 13 ottobre 2005
Goblons: 16.00
Località: Bayern
Utente Bgg: Iago71
Mercatino: Iago

Prossimo

Torna a Chiacchiere e questioni filosofiche inerenti il mondo dei giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron