pericolo NONgiocatori- il cancro nel ludico

Discussioni su tutto ciò che circonda il mondo dei giochi e che non trova spazio nelle altre sezioni del forum, come classifiche e collezioni ma anche discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Cippacometa, Sephion, pacobillo, Rage

Messaggioda Peppe74 » 8 apr 2010, 12:30

Vi rendete conto quanto siete andati Fuori tema in questa discussione?

Lo dico da semplicissimo utente e senza alcuna nota polemica:
le discussioni sono fatte per poter essere seguite ed eventualmente partecipare, se il tema della discussione interessa. Questa è partita da problemi di videgiocatori online scoppiati (argomento che non mi interessa, per cui dopo i primi post ho lasciato) per arrivare a cose di tutto altro genere (che possono interessarmi...ed ho scoperto per ERRORE, clickando sul thread sbagliato)
Offline Peppe74
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Editor
Top Author
Top Reviewer
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 5895
Iscritto il: 16 febbraio 2006
Goblons: 1,370.00
Località: Vimercate (ma sono di Napoli)
Utente Bgg: Peppe74
Mercatino: Peppe74
Agricola fan Puerto Rico Fan Through the ages Fan Sono un Goblin Membro della giuria Goblin Magnifico Alta Tensione Fan Io gioco col rosso Brass fan Food Chain Magnate fan Napoli fan Splotten Spellen fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda randallmcmurphy » 8 apr 2010, 13:37

Innanzitutto ti ringrazio di aver scritto "fuori tema" e non OT... Al rogo l'inglese e le abbreviazioni quando non servono! :grin:

Poi..più che andare fuori tema, credo che in questa splendida discussione siamo testimoni di come i discorsi prendano tante pieghe e spesso interessanti..limitare lo spaziare delle menti è una cosa che spesso fa più danni che altro..

Certo..magari è un po' più confusionario, ma in realtà si è iniziato a parlare di un problema e si è finiti a discutere dei perchè di quel problema e di quali scenari potrebbero cambiare le cose..parlare di bimbiminchia e poi trattare la pubblicità e la diffusione della cultura credo siano cose assai correlate..

Per quanto mi riguarda la discussione è diventata MOLTO più interessante giungendo a questi risvolti e quasi sicuramente se se ne fosse aperta un'altra, riprendendo solo questa "corrente", molti degli utenti che controllavano questa, se la sarebbero persa..

Quindi ben venga l'intuizione...la curiosità..la voglia di addentrarsi! :grin:

Ah..per inciso..sapete QUANTE persone mi stanno parlando dei giochi della LEGO? Secondo voi li hanno visti in qualche fiera del settore o forse..IN TV??? :grin:

Anche io ho visto con piacere alcuni interventi di Angiolillo in Tv (con Lobo in quella trasmissione..) oppure ascoltato Giocando alla Radio..ma facendo un paragone..ha più ascolti e più "impatto" una trasmissione interessante e potenzialmente capace di diffondere cultura come quella di Augias su rai 3 o il grande fratello? :-P

Io dico..prima vendiamo e poi vediamo..:grin:

Ovvio che così e troppo semplice da dire, ma era per attestare brevemente il mio pensiero..
« Ardo dal desiderio di spiegare, e la mia massima soddisfazione è prendere qualcosa di ragionevolmente intricato e renderlo chiaro passo dopo passo. È il modo più facile per chiarire le cose a me stesso. »
(Isaac Asimov)

Immagine
Offline randallmcmurphy
Goblin Showman
Goblin Showman

Avatar utente
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 2912
Iscritto il: 24 giugno 2005
Goblons: 1,730.00
Località: Rimini
Utente Bgg: mcmurphy
Mercatino: randallmcmurphy
10 anni con i Goblins Sei nella chat dei Goblins Membro della giuria Goblin Magnifico

Messaggioda J0tar0Kjo » 8 apr 2010, 13:46

Peppe74 ha scritto:Vi rendete conto quanto siete andati Fuori tema in questa discussione?


riporto!

faticavo a seguire la discussione iniziale, vi ho perso 2 pagine fa

:oops:
Offline J0tar0Kjo
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 653
Iscritto il: 17 marzo 2010
Goblons: 60.00
Località: Reggio Emilia
Mercatino: J0tar0Kjo

Messaggioda Izraphael » 8 apr 2010, 14:10

Avete ragione: avevo chiesto se era possibile "splittare" (dividere il thread in due) ma poi mi sono completamente dimenticato...
Marco Valtriani
Lead Designer
Red Glove Edizioni & Distribuzioni
Offline Izraphael
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
Top Reviewer
Game Inventor
 
Messaggi: 3981
Iscritto il: 05 marzo 2007
Goblons: 1,040.00
Località: Pisa
Mercatino: Izraphael

Messaggioda KooriNecros » 8 apr 2010, 23:59

Tuttavia stavo seguendo anche io con molto interesse il fuori tema ,anche se è un fuori tema neanche troppo distante dall'idea fondante della discussione, come diceva giustamente randall, in quanto si disquisisce sul perchè di un dato fenomeno... Comunque voto anche io lo splittamento (si dice così?) del topic...

Per tornare fuori tema: mi domando...
Perchè è così complicato far entrare i giochi in quella stramaledetta televisione?
Perchè non fa ascolti?
Perchè le case editrici del settore non possono permetterselo?
Perchè?
Francesco Giovo
Offline KooriNecros
Saggio
Saggio

Avatar utente
Game Inventor
 
Messaggi: 2072
Iscritto il: 03 marzo 2007
Goblons: 12.00
Località: Asti
Utente Bgg: KooriNecros
Mercatino: KooriNecros

Messaggioda Ciaci » 9 apr 2010, 16:00

KooriNecros ha scritto:Per tornare fuori tema: mi domando...
Perchè è così complicato far entrare i giochi in quella stramaledetta televisione?
Perchè non fa ascolti?
Perchè le case editrici del settore non possono permetterselo?
Perchè?


1000 sono i motivi che fanno girare il mondo, ma al primo posto ci sono sempre e solo i ... SOLDI

A parte i colossi tipo EG, Lego e Hasbro gli altri piccoli editori non hanno un budget sufficiente per affrontare una campagna pubblicitaria sui media e probabilmente nemmeno la struttura per affrontare successivamente l'impengo derivante dal ritorno pubblicitario.

Ho constatato comunque, nel piccolo della mia associazione, che la pubblicità in TV ha un suo peso. Infatti in sede abbiamo Snorta (ed. Habro) e i giochi Lego, per ambedue ci sono stati passaggi televisivi ed i fanciulli che frequentano i nostri tavoli li riconoscevano a vista e volevano provarli.

Penso comunque che il fenomeno giochi da tavolo in Italia sia una bomba pronta a scoppiare, solo che manca ancora il detonatore e la mano che vuole premerlo. Ho l'impressione che nel mondo frastagliato dei piccoli editori/distributori/venditori non ci sia la necessaria unità e condivisione d'intenti che porta a "fare corporazione" e di conseguenza tirare il carretto nella stessa direzione.

Ma vi ricordate (per chi è sugli 'anta) Arbore che faceva pubblicità alla birra (non a una specifica etichetta ma alla birra in generale) con il famoso slogan "Chi beve birra campa cent'anni"? Chi credete che abbia pagato quegli spot? L'unione dei produttori/distributori di birra ed il ritorno in termini di immagine (e vendite) è stato sicuramente positivo.

Una cosa simile abbinata ad una sana informazione che fa "cultura" e solletica le menti più curiose ed allo sforzo pseudo-combinato delle associazioni come la Tana che promuovo sul territorio il prodotto potrebbero dare risultati incredibili.

Ovviamente è una mia personalissima opinione oltre che una mia grande utopia.
Offline Ciaci
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 981
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 510.00
Località: Spilimbergo (PN) e dintorni
Mercatino: Ciaci

Messaggioda Angiolillo » 9 apr 2010, 16:12

Viceversa per essere ospiti di una trasmissione occorre essere invitati. Invitarsi da sé non porta a nulla. Quindi occorre far bene il mestiere, farsi vedere e... incrociare le dita.

Io avevo fatto una proposta, qualche anno fa, ai colleghi autori. Era il momento di bei successi all'estero: Guerra dell'Anello, Bang!, Oltre Mare e altro ancora, roba di successo mondiale. E di molti altri bei giochi italiani di belle speranze, diverse delle quali avveratesi. Io avevo detto: per il prossimo Essen quotiamoci, qualche decina di euro a testa e prendiamo un ufficio stampa professionale che promuova non questo o quell'altro gioco, ma l'Italian Style in generale: il fatto che dall'Italia, dagli autori italiani, arrivano tanti bei giochi nuovi e brillanti, spesso con gran successo o comunque con i numeri per averlo. L'idea è piaciuta troppo: non solo gli autori hanno aderito numerosi ma gli editori hanno giustamente notato la cosa, giustamente commentato che in realtà era lavoro loro, che si poteva fare di più, che si poteva fondare un'apposita associazione di categoria per fare questo e altro. Via riunioni su rionuoni... e di pratico non si è fatto nulla, tanto meno prendere l'ufficio stampa (che avevamo anche trovato e che diviso per 20 costava una cifra irrisoria).

Ora si potrebbe piuttosto prendere un ufficio stampa collettivo in Italia, per promuovere il "gioco d'autore" - affine alla canzone d'autore, al cinema d'autore, al fumetto d'autore. Si potrebbe perfino finire ogni tanto in tv, con un ufficio stampa in gamba. Se altri autori italiani vogliono aderire... astenersi perditempo ed editori! ;)
"Il Premio Speciale alla Memoria... a un autore che da anni ci regala nulla di nuovo: Andrea Angiolino... Dandogli un premio alla memoria, lo costringiamo a cambiare l'ironica firma che usa sulla Tana dei Goblin." (Il Puzzillo/Mr.Black Pawn)
Offline Angiolillo
Goblin
Goblin

Avatar utente
Top Author 1 Star
Game Inventor
 
Messaggi: 5396
Iscritto il: 11 giugno 2004
Goblons: 2,470.00
Località: Roma
Mercatino: Angiolillo

Precedente

Torna a Chiacchiere e questioni filosofiche inerenti il mondo dei giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti