Gamers, casual gamers, hardcore gamers?

Discussioni su tutto ciò che circonda il mondo dei giochi e che non trova spazio nelle altre sezioni del forum, come classifiche e collezioni ma anche discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Cippacometa, pacobillo, Rage, Sephion

Re: Gamers, casual gamers, hardcore gamers?

Messaggioda Pigoz » 16 gen 2018, 22:21

Khenneth ha scritto:
Pigoz ha scritto:
Khoril ha scritto:mi sembra che nessuno abbia ancora linkato questa immagine esplicativa:

Immagine

e questo è l'articolo originale: link


L'aveva linkata @dimarco70

Offtopic (Fuori argomento)
Ma per abstract si intenderebbero gli astratti?
In quel caso la definizione non si attaglierebbe affatto agli scacchi, al Go e ad altri astratti dalla complessità notevole (e molto superiore ad altre categorie nell'immagine)


Nell'immagine infatti prende la fascia di media coplessità degli astratti dove potrebbe starci probabilmente la Dama per fare un esempio. Scacchi e go sono in fascia alta e quindi non compresi tra i casual game.
Offline Pigoz
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 474
Iscritto il: 20 febbraio 2013
Goblons: 10.00
Località: Negrar (VR)
Utente Bgg: pigoz
Mercatino: Pigoz

Re: Gamers, casual gamers, hardcore gamers?

Messaggioda Thegoodson » 17 gen 2018, 10:13

Pigoz ha scritto:
Thegoodson ha scritto:boh, secondo me quest’ipotetica figura del “poser del boardgame” risulta così tremendamente sfigata da essere poco credibile.
Poi, già caricare un'etichetta commerciale di giudizi di valore morale è scorretto; ma capisco ancoraancora su beni di lusso (non so, mercedes, case) ma quando si parla di giochi no, dai...


Mi viene presentato un gioco dicendo: "Pensato appositamente per chi non sa nulla di giochi da tavolo, non intende informarsi in merito e ci giocherà solo una volta ogni tanto!"
Io, con questa premessa, non è che mi faccia un idea positiva di suddetto gioco.
E questo non ha nulla a che vedere con la morale.


se uno ha scarsa voglia/possibilità di investire tempo o denaro (che come vuole il proverbio son la stessa cosa ) per un automobile punterà a una utilitaria, e la pubblicità ne sottolineerà l’economicità e la facilità di utilizzo dandole un tocco di personalità. Un’altro invece può decidere di investire di più perché a più possibilità o perché ha sacrificato altre cose della sua vita, si compra una supercar supercalibrata e superpotente. meglio una Micra o una Lambo?
Ilvalore morale scatta quando si presume che chi ha comprato la prima sia una persona di minor valore di chi ha comprato la seconda.
Poi per fortuna, come scriveva Phalanx, il mercato dei GdT non è così tranchant comequello automobilistico, ma somiglia più a quello delle merendine. E dunque, perché offendersi per etichette di vendita, per altro non esclusive?
Offline Thegoodson
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 819
Iscritto il: 22 maggio 2013
Goblons: 0.00
Località: Brescia
Mercatino: Thegoodson

Re: Gamers, casual gamers, hardcore gamers?

Messaggioda phalanx » 17 gen 2018, 10:42

Beh, io in generale non apprezzo le etichette. Non mi offendo per quelle date dal mercato, ma per l’eventuale utilizzo che ne fanno le persone. Fondamentalmente siamo tutti giocatori e per quanto non mi cambi nulla nella vita, mi fa sorridere vedere che qualcuno si atteggi a “vero giocatore” perché si da ad germanone da 4 ore nei confronti di chi si diverte a fare serate a room25 o kanagawa
Offline phalanx
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2770
Iscritto il: 06 gennaio 2014
Goblons: 40.00
Località: lucerna
Utente Bgg: phalanx72
Mercatino: phalanx

Re: Gamers, casual gamers, hardcore gamers?

Messaggioda Pigoz » 17 gen 2018, 11:25

Forse mi sono spiegato male. Non sto criticando il casual gamer. Sto criticando la definizione di casual gamer e lo scopo per cui è stata creata tale definizione. Io stesso amo i giochi che durano poco con poche regole e divertenti. Voglio però che la qualità di tali giochi resti alta per poter essere apprezzati da tutti i gocatori.
Offline Pigoz
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 474
Iscritto il: 20 febbraio 2013
Goblons: 10.00
Località: Negrar (VR)
Utente Bgg: pigoz
Mercatino: Pigoz

Re: Gamers, casual gamers, hardcore gamers?

Messaggioda Thegoodson » 17 gen 2018, 11:51

phalanx ha scritto:Beh, io in generale non apprezzo le etichette. Non mi offendo per quelle date dal mercato, ma per l’eventuale utilizzo che ne fanno le persone.

Beh, allora siamo d'accordo che il problema non sono le etichette, ma le persone (alcune)?

phalanx ha scritto:mi fa sorridere vedere che qualcuno si atteggi a “vero giocatore” perché si da ad germanone da 4 ore nei confronti di chi si diverte a fare serate a room25 o kanagawa

Anche a me. Al punto tale -lo ammetto, e senza offesa per nessuno- da guardarli io talvolta con una punta di divertita sufficienza. Sta pur sicuro che io non mi metto in discussione in situazione così. Al massimo, quello sì, li invidio perchè hanno tanto tempo libero.
Offline Thegoodson
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 819
Iscritto il: 22 maggio 2013
Goblons: 0.00
Località: Brescia
Mercatino: Thegoodson

Precedente

Torna a Chiacchiere e questioni filosofiche inerenti il mondo dei giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti