Legacy of Dragonholt

Nata nel 2006, Asterion Press si occupa del settore entertainment a 360°, spaziando dalla produzione alla localizzazione di giochi di ruolo, di romanzi e, non ultimi per importanza, di giochi da tavolo.

Moderatori: Sprunx, Max_23

Re: Legacy of Dragonholt

Messaggioda larry1976 » 6 set 2018, 12:50

Sir_Alric_Farrow ha scritto:
Sprunx ha scritto:Notizie ufficiali o particolari no, ma direi che la situazione è sempre più difficile. Così, a sentore mio, secondo me non si farà.

Sono d'accordo con gli altri goblin, è un vero peccato. Trovo che in giochi come questo la localizzazione sia veramente importante, vista la quantità di testo presente e la natura stessa delle meccaniche.

E' possibile avere un indizio, anche vago, sulle problematiche intercorse?


Secondo me vista la fine che farà Runebound... le proiezioni di vendita in Italia del prodotto non sono così incoraggianti, quindi non conviene produrlo. Almeno è quello che penso io e che possa essere stato il ragionamento fatto.
Offline larry1976
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 623
Iscritto il: 03 agosto 2012
Goblons: 160.00
Località: (Firenze)
Mercatino: larry1976

Re: Legacy of Dragonholt

Messaggioda Sprunx » 6 set 2018, 15:55

Sir_Alric_Farrow ha scritto:E' possibile avere un indizio, anche vago, sulle problematiche intercorse?

Quantitativi minimi per la stampa molto alti, prezzo pure. Abbiamo provato a risolvere offrendoci di stampare noi il gioco in Italia (visto che è tutta carta), ma FFG non è d'accordo.
Mario B.
Asmodee Italia
www.asmodee.it
Offline Sprunx
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
Top Uploader 1 Star
 
Messaggi: 7592
Iscritto il: 03 ottobre 2008
Goblons: 1,170.00
Località: Verona
Utente Bgg: sprunx
Mercatino: Sprunx

Re: Legacy of Dragonholt

Messaggioda Sir_Alric_Farrow » 6 set 2018, 16:55

Sprunx ha scritto:Quantitativi minimi per la stampa molto alti [...]


Grazie per la risposta, Sprunx.

A quanto pare quello del quantitativo minimo di stampe richiesto sta diventando un problema ricorrente. Probabilmente il nostro è un mercato che, nonostante il boom del gioco da tavolo degli anni scorsi, continua ad avere numeri non entusiasmanti - se si escludono i grossi successi commerciali.

Peccato che la casa madre non si renda conto di questo fattore e non diminuisca il numero minimo di stampe richiesto.

I giocatori da tavolo per mia esperienza hanno una cultura superiore a quella media della loro nazione, però la barriera linguistica rimane ancora un ostacolo per molti.

Io gioco con molti gruppi in tre delle più importanti città italiane e in ciascuno di essi c'è qualcuno che viene messo in difficoltà dalla lingua d'Albione, per quanto ciò possa essere sorprendente nel 2018.

Inoltre per tanti quello del gioco è un momento di disimpegno, relegato alle ore serali, e quindi affrontare testi tematici o complessi in una lingua straniera conosciuta ma diversa da quella madre, rappresenta comunque un impegno superiore a quello che si vuole infondere nelle ore non dedicate alla professione.

Ma tutte queste considerazioni naufragano nel momento in cui il mercato dei giochi da tavolo italiano continua ad avere numeri così poco interessanti rispetto a quello di altre nazioni, soprattutto quando si parla di giochi "per esperti" e non "casual".

I collezionisti probabilmente non bastano a sostenerlo e mi chiedo se anche l'avvento di kickstarter, con tutta la febbre emotiva che si porta dietro ogni campagna cui si partecipa, non abbia tolto appeal all'acquisto diretto, semplice ed automatico. Come se poter scegliere, acquistare, studiare e provare un gioco il tutto nello stesso giorno fosse inconsciamente meno appagante di attenderne uno con trepidante desiderio per tanti mesi.

Ovviamente sono solo pareri.

Magari se Fantasy Flight riducesse il numero minimo di copie richieste per la stampa di certi prodotti, alcuni appassionati potrebbero supportare i prodotti localizzati con più fiducia.

Ma non so quanto ridurre il numero di copie stampate possa andare ad aumentare il costo della singola stampa. Ovviamente dietro questo tetto imposto da Fantasy Flight, ci devono essere delle logiche solide che i non addetti possono cogliere fino ad un certo punto.
"A silent specter of death, Sir Alric fears nothing."
Offline Sir_Alric_Farrow
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 127
Iscritto il: 19 agosto 2015
Goblons: 0.00
Mercatino: Sir_Alric_Farrow

Re: Legacy of Dragonholt

Messaggioda TaoTeo » 6 set 2018, 17:08

Sir_Alric_Farrow ha scritto:Inoltre per tanti quello del gioco è un momento di disimpegno, relegato alle ore serali, e quindi affrontare testi tematici o complessi in una lingua straniera conosciuta ma diversa da quella madre, rappresenta comunque un impegno superiore a quello che si vuole infondere nelle ore non dedicate alla professione.


Nel mio caso è quella la vera discriminante... con l'avvento del pupo è aumentata la difficoltà degli incastri per giocare e sinceramente cerco un'esperienza il più rilassante possibile.
Continuo ad esser interessato a una localizzazione del gioco, ci spero ancora... :consola:
AIUTATEMI A FARE SPAZIO
L'elenco sotto spoiler
Spoiler:
Immagine

Per qualsiasi cosa un MP e ci si accorda! ;)
Offline TaoTeo
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
Tdg Supporter
 
Messaggi: 1460
Iscritto il: 21 marzo 2017
Goblons: 100.00
Località: Torino
Utente Bgg: TaoTeo
Board Game Arena: TaoTeo
Mercatino: TaoTeo
Through the ages Fan Terra Mystica Fan The Castles of Burgundy Fan Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Sono un Sava follower Podcast Fan Scythe Fan Play 2019

Re: Legacy of Dragonholt

Messaggioda Cristiano » 7 set 2018, 18:25

Quantitativi minimi per la stampa molto alti, prezzo pure. Abbiamo provato a risolvere offrendoci di stampare noi il gioco in Italia (visto che è tutta carta), ma FFG non è d'accordo.

Peccato, era interessante come prodotto.
Secondo me, essendo lontanamente assimilabile a un libro-game (diciamo una versione estremamente evoluta) si prestava ad essere venduto anche in canali diversi dai soliti negozi di giochi, tipo la catena di librerie Feltrinelli.
Questo avrebbe magari fatto aumentare il bacino di utenza e di vendite.
molte di quelle librerie hanno sezioni che mescolano giochi, libri ed esperimenti ludici di vario tipo...nani, elfi e simili attirano sempre l'attenzione... :-)

Cristiano

Offline Cristiano
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Messaggi: 259
Iscritto il: 05 gennaio 2017
Goblons: 80.00
Località: Casalecchio di Reno - BO
Mercatino: Cristiano

Precedente

Torna a Asmodee Italia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron