Tavolo da gioco 2019: diario di bordo

Forum dedicato ai giochi liberi in rete che spesso non hanno uno spazio proprio e finiscono per avere poco risalto o vengono considerati off-topic. Ricordate di citare il nome del gioco nel titolo dei post e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per le altre regole in questo forum.

Moderatore: Hadaran

Re: Tavolo da gioco 2019: diario di bordo

Messaggioda paolobax » 21 feb 2019, 14:32

AGGIORNAMENTO #10 - Copertura

Ed ecco ciò che farà felici mogli/mariti che non condividono la nostra passione... le plance di copertura del tavolo! :D
Abbiamo tagliato le tre plance in cui abbiamo deciso di dividere la superficie del tavolo. La scelta del numero è dettata da un compromesso tra l'estetica (meno plance = superficie più bella perché la vena del legno non è mai interrotta) e la funzionalità (più plance = plance più leggere e più facili da riporre da qualche parte quando non sono in uso).
Sul bordo di contatto tra le plance abbiamo poi ricavato uno "scalino" che consente di sovrapporle di all'incirca 1 cm, così che polvere e briciole non cadano sulla superficie di gioco sottostante (i liquidi invece dubito si fermeranno - ne abbiamo appena parlato qui sopra).

Con il senno di poi (ovvero vedendo il tavolo completo), forse potremmo ridurre di 1 cm i lati delle gambe, così da avere uno spazio tra le gambe lungo il lato corto uguale alla larghezza delle plance. Questo potrebbe forse consentire, inserendo delle guide, di infilare le plance sotto i cassetti per riporle. Potrebbe essere un raffinamento ulteriore del progetto, se mai realizzeremo altri tavoli. Mi riservo però di valutare ulteriormente l'ergonomia (ovvero di starci con le mie gambe al di sotto!) e l'estetica.

Come si vede in foto, abbiamo realizzato il sistema di sollevamento di una delle due plance esterne. E' un piccolo perno metallico da premere sotto al tavolo. Rispetto alla foto però, abbiamo creato uno scasso nel legno in modo che la testa sia a filo col bordo. Inoltre vorrei aggiungere un feltrino per non rischiare di rigare la plancia. Lo stelo del perno al momento è visibile, ma resterà nascosto quando avremo collocato le barre di alluminio per i LED.

Ultima nota: come dicevo in un altro post, il materiale scelto per le plance è un particellare di legno placcato in frassino. Questo darà più stabilità alle plance rispetto al legno massello,o evitando incurvature indesiderate. Di conseguenza i bordi grezzi che si vedono in foto sono stati anch'essi coperti tramite laminatura.

Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Offline paolobax
Babbano
Babbano

 
Messaggi: 46
Iscritto il: 19 ottobre 2017
Goblons: 60.00
Mercatino: paolobax

Re: Tavolo da gioco 2019: diario di bordo

Messaggioda filippo0 » 23 feb 2019, 19:56

paolobax ha scritto:sistema di sollevamento di una delle due plance esterne.

Da un solo angolo vero?
Complimenti ancora per il lavoro!
Offline filippo0
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 458
Iscritto il: 04 dicembre 2016
Goblons: 0.00
Mercatino: filippo0

Re: Tavolo da gioco 2019: diario di bordo

Messaggioda paolobax » 24 feb 2019, 2:31

filippo0 ha scritto:
paolobax ha scritto:sistema di sollevamento di una delle due plance esterne.

Da un solo angolo vero?
Complimenti ancora per il lavoro!

Sì, esatto, da un solo angolo. Grazie per i complimenti, ma vediamo come viene il lavoro finito :-D
Offline paolobax
Babbano
Babbano

 
Messaggi: 46
Iscritto il: 19 ottobre 2017
Goblons: 60.00
Mercatino: paolobax

Re: Tavolo da gioco 2019: diario di bordo

Messaggioda paolobax » 27 feb 2019, 10:56

AGGIORNAMENTO #11 - Verniciatura

Siamo agli sgoccioli finalmente! Abbiamo infatti completato la verniciatura dei due tavoli.

Al primo tavolo, quello che verrà a casa mia, ho scelto di dare una finitura "materica": voglio vedere e sentire le venature sotto le dita.
Per ottenere questo effetto il tavolo è stato sottoposto a spazzolatura, un trattamento che che apre il poro del legno, dando profondità e tridimensionalità alla venatura scavando leggerissimamente la parte morbida del legno.
Abbiamo poi fatto due tinteggiature aniline, seguite dall'applicazione di un fissante. Tra i tre passaggi è stata sempre fatta una leggera carteggiatura dell'intero tavolo.
La tinta, di base, è dello stesso colore del legno su cui viene applicata. A questa si può poi aggiungere una punta di un colore a scelta. Nel mio caso ho scelto il nero, con un effetto finale che sta tra il grigio ed il marrone. Direi che è venuto perfetto per l'ambiente in cui collocherò il tavolo.

Il secondo tavolo ha invece un aspetto diverso, sia per finitura che per colore. In questo caso non abbiamo fatto la spazzolatura, ma soltanto una levigatura.
Inoltre non abbiamo aggiunto alcun colorante alla tinta di base, pur seguendo lo stesso procedimento (tinta-carteggiatura-tinta-carteggiatura-fissante).
Direi che la differenza è evidente nelle foto.

Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Offline paolobax
Babbano
Babbano

 
Messaggi: 46
Iscritto il: 19 ottobre 2017
Goblons: 60.00
Mercatino: paolobax

Re: Tavolo da gioco 2019: diario di bordo

Messaggioda paolobax » 27 feb 2019, 11:03

DIMENTICAVO!!!

Per chi fosse interessato a vedere il tavolo dal vivo (penso il secondo, quello di colore naturale) e ha l'occasione di partecipare, sabato 2 marzo 2019 lo porteremo alla manifestazione Granda Games a Bra (CN), nell'area di gioco gestita dalla nostra associazione ludica, I Guardiani del Warp di Fossano (CN).

Sarà il primo "test drive" e non vediamo l'ora!!!
Offline paolobax
Babbano
Babbano

 
Messaggi: 46
Iscritto il: 19 ottobre 2017
Goblons: 60.00
Mercatino: paolobax

Re: Tavolo da gioco 2019: diario di bordo

Messaggioda shinjy01 » 27 feb 2019, 16:52

:approva:
Un Giorno Io Busserò Alla Tua Porta, e Tu Mi Aprirai !!

Disse il Postino


Ricorda, tu sei ad Una Spanna da me...
Ma Io, Sono Ad un Passo davanti a TE !!!
Offline shinjy01
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 8500
Iscritto il: 01 gennaio 2010
Goblons: 7,200.00
Località: San Vendemiano (TV)
Mercatino: shinjy01
Recensioni Minute  Fan Sgananzium Fan Sei iscritto da 1 anno. Sei iscritto da 5 anni. Sei nella chat dei Goblins Sono un Goblin HeroQuest Fan Sono un Cylon Ho partecipato alla Play di Modena Space Hulk Fan Cthulhu Wars Fan Star Wars: X-Wing Fan Race Formula 90 Doom Fan Frush fan Gundam fan Battlestar Galactica fan Goldrake fan Il mastro dei dadi piu fico che ci sia! Ho sostenuto la tana alla Play 2016 Ho contribuito alla Visibility della Play 2016! Podcast Fan Podcast Maker Telegram Fan Ho comprato la spilla alla Play 2017 Ho fatto parte della Visibility Chiuso un carrello se ne apre un altro. I love American Io gioco Classico Mani al collo! I love fillers TG Goblin Fan Sono stato alla Gobcon 2018 Star Wars Rebellion Fan Ho comprato la spilla alla Play 2018

Re: Tavolo da gioco 2019: diario di bordo

Messaggioda jure » 28 feb 2019, 3:40

Sul bordo di contatto tra le plance abbiamo poi ricavato uno "scalino" che consente di sovrapporle di all'incirca 1 cm, così che polvere e briciole non cadano sulla superficie di gioco sottostante (i liquidi invece dubito si fermeranno - ne abbiamo appena parlato qui sopra).


Per i liquidi si può "tamponare" usando una tela cerata. Naturalmente non serve lasciarla sul tavolo tutto il giorno, anche se ovviamente quando essa non c'è il tavolo non è più impermeabile.
MEPHIT - Play RPG online for free www.mephit.it
Offline jure
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 43
Iscritto il: 04 ottobre 2011
Goblons: 0.00
Località: Piombino Dese, PD
Mercatino: jure

Re: Tavolo da gioco 2019: diario di bordo

Messaggioda paolobax » 28 feb 2019, 12:55

AGGIORNAMENTO #12 - Collegamenti

Abbiamo completato anche la parte elettrica/elettronica.
Innanzitutto una premessa: abbiamo pensato che potesse essere simpatico (e altri aggettivi che non scriverò :D ) avere i led anche sotto al piano del tavolo, tipo automobili "tuning" con i neon che illuminano la strada sotto al veicolo. Una tamarrata insomma! (ecco, l'ho scritto!)
Non che la resa possa essere simile, perché l'altezza da terra è ovviamente maggiore, e ci sono i cassetti a bloccare parte della luce. Però il controller che usiamo permette di connettere due strisce, per cui abbiamo voluto fare la prova. Nella prima delle foto qui sotto si vede il perimetro di led appunto.

Altra premessa. Il tavolo (forse l'ho già detto in precedenza) è diviso in 3 macro-parti: le gambe, i fianchi con i cassetti, il piano di gioco col bordo d'appoggio. Queste saranno montate "in loco" e non vogliamo poi doverci coricare sotto al tavolo a fare collegamenti, saldature, ecc.

L'obiettivo era dunque quello di alimentare i led, raccogliendo in modo ordinato cavi e controller ed facilitando il montaggio del tavolo senza collegamenti complicati.

Poiché entrambe le strisce led sono sulla sezione principale del tavolo, abbiamo deciso di realizzare tutti i collegamenti su di essa. Abbiamo quindi fissato una scatola sufficientemente ampia da contenere quello che ci serviva lungo uno dei lati corti del tavolo. Da qui abbiamo fatto partire due canaline elettriche (colorate di nero sul tavolo grigio e lasciate bianche sul tavolo color legno), una diretta all'angolo da cui partono le due strisce led, ed una diretta all'angolo da cui arriva l'alimentazione. Come si può vedere, le abbiamo collocate in corrispondenza della struttura che regge i cassetti, in modo che, unitamente al colore, siano il meno visibili possibile (sì, ok, difficilmente qualcuno si coricherà sotto al tavolo a guardare, però a me piacciono ordine e qualità anche dove normalmente non si guarda).

Immagine
Immagine

Sulla scatola abbiamo anche collocato 2 interruttori. La ragione è dovuta al fatto che il controller gestisce le due strisce led (sopra e sotto al tavolo) come fossero una unica. Quindi o sono entrambe accese, o entrambe spente. Noi volevamo avere più flessibilità, e con questi due interruttori l'abbiamo ottenuta.
Inoltre, essendo la scatola piuttosto ampia, nulla vieta di pensare, in futuro, di aggiungere una o due prese usb per alimentare il cellulare (vedi giochi che richiedono l'uso di app) o il tablet (ad es. per il master di un gioco di ruolo).

L'alimentazione vera e propria, ovvero il collegamento alla presa di casa, è stata una sfida interessante. Non volevo assolutamente un cavo penzolante che fuoriesce dal tavolo. Abbiamo quindi pensato di riportare l'attacco per lo spinotto del trasformatore (che abbiamo voluto tenere esterno, per evitare di avere a contatto col legno un elemento che si può scaldare parecchio) su una gamba, vicino a terra. Il cavo corre all'interno della gamba e sbuca in prossimità del connettore posto sotto al fondo del tavolo. Questo è l'unico collegamento che si deve fare dopo il montaggio del tavolo... super semplice e ordinato!

Immagine
Immagine
Immagine

E per finire.. come si comandano i led? Beh, il controller ha una sua app fornita dal produttore. Questa si può collegare direttamente al controller tramite un suo modulo wi-fi interno, oppure si può configurare il controller perché si colleghi al wi-fi di casa. In questo secondo caso si possono comandare i led da ovunque, basta essere connessi a internet col proprio telefono cellulare. L'app consente di accendere e spegnere i led (anche in modo temporizzato), selezionare il colore, applicare vari effetti, ecc.

Immagine
Offline paolobax
Babbano
Babbano

 
Messaggi: 46
Iscritto il: 19 ottobre 2017
Goblons: 60.00
Mercatino: paolobax

Re: Tavolo da gioco 2019: diario di bordo

Messaggioda paolobax » 1 mar 2019, 13:24

AGGIORNAMENTO #13 - Superficie di gioco

Siamo arrivati all'ultimo elemento, la superficie di gioco.
L'idea iniziale era quella di foderare un pannello di MDF con il panno tipico dei tavoli da gioco (per quanto non sia così semplice trovarlo, e ancor meno semplice in colori diversi dal verde), inserendo tra i due un materiale soffice che renda la superficie morbida al tatto e faciliti il raccogliere una carta da gioco appoggiata sopra.

Abbiamo anche valutato la possibilità di usare un foglio di neoprene foderato di tessuto, dello spessore totale di circa 3-4 mm. Alla fine questa idea l'abbiamo però scartata perchè è un materiale che non consente di fare un orlo al bordo, per cui il rischio che si sfrangi è elevato: avete presente quei tappetini del mouse in cui il tessuto si stacca dalla gomma sottostante a forza di farci scorrere il polso sopra? Voi mi direte: sì, ma tanto il tappeto è sul fondo della "vasca", che ti importa? Questo è vero, ma c'è un "ma" che sarà chiaro più avanti.

Quindi siamo rimasti alla prima idea, il pannello foderato. Poi però in corso d'opera (pochi giorni fa!) ci è venuta l'idea di avere una superficie double-face, così da poter avere due colori diversi. Così abbiamo proceduto in questo senso: per contenere gli spessori ci siamo procurati due fogli sottili di forex, su cui abbiamo incollato quel materiale soffice (non so il termine tecnico) che si usa tipicamente al di sotto dei pavimenti in legno (ma a volte anche per imballare gli oggetti da trasportare). Purtroppo non ho una foto, ma se qualcuno è interessato vedo di procurarmela.
Abbiamo poi foderato (con l'aiuto di un tapezziere) entrambi i pannelli con il tessuto teso ed incollato. Ed infine abbiamo incollato insieme i due pannelli, a formare un panetto semi-rigido a cui abbiamo applicato due occhielli per consentire di estrarlo dal fondo del tavolo e capovolgerlo.

E parlando di tessuti, siamo riusciti a trovare un tessuto verde in pura lana, con una trama studiata appositamente per i biliardi e tavoli da gioco in generale. Questo è un tessuto di qualità, che però è sembra essere impossibile procurarsi in altri colori (se non ordinandone decine e decine di metri). Per il "lato B" delel superfici di gioco dei due tavoli abbiamo trovato un tessuto un po' meno pregiato (è un misto lana + sintetico), che però era disponibile nei colori rosso, nero e blu (o meglio, ottanio). Nonostante sia meno pregiato di quello in pura lana, offre comunque una bella sensazione al tatto. Abbiamo scelto il rosso per il tavolo color legno naturale ed il blu per il mio tavolo color grigio-marrone... sta benissimo!!!

Ecco le foto. Oggi porto il mio tavolo a casa; stasera o domani mattina dovrei riuscire a pubblicare le foto finali, svelando l'ultimo "segreto" che nasconde (vabbè, ormai si sarà capito...). Posso anticipare che sono MOLTO SODDISFATTO del risultato finale!

Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Offline paolobax
Babbano
Babbano

 
Messaggi: 46
Iscritto il: 19 ottobre 2017
Goblons: 60.00
Mercatino: paolobax

Re: Tavolo da gioco 2019: diario di bordo

Messaggioda VIKING » 1 mar 2019, 21:50

paolobax ha scritto:AGGIORNAMENTO #13 - Superficie di gioco

Siamo arrivati all'ultimo elemento, la superficie di gioco.
L'idea iniziale era quella di foderare un pannello di MDF con il panno tipico dei tavoli da gioco (per quanto non sia così semplice trovarlo, e ancor meno semplice in colori diversi dal verde), inserendo tra i due un materiale soffice che renda la superficie morbida al tatto e faciliti il raccogliere una carta da gioco appoggiata sopra.

Abbiamo anche valutato la possibilità di usare un foglio di neoprene foderato di tessuto, dello spessore totale di circa 3-4 mm. Alla fine questa idea l'abbiamo però scartata perchè è un materiale che non consente di fare un orlo al bordo, per cui il rischio che si sfrangi è elevato: avete presente quei tappetini del mouse in cui il tessuto si stacca dalla gomma sottostante a forza di farci scorrere il polso sopra? Voi mi direte: sì, ma tanto il tappeto è sul fondo della "vasca", che ti importa? Questo è vero, ma c'è un "ma" che sarà chiaro più avanti.

Quindi siamo rimasti alla prima idea, il pannello foderato. Poi però in corso d'opera (pochi giorni fa!) ci è venuta l'idea di avere una superficie double-face, così da poter avere due colori diversi. Così abbiamo proceduto in questo senso: per contenere gli spessori ci siamo procurati due fogli sottili di forex, su cui abbiamo incollato quel materiale soffice (non so il termine tecnico) che si usa tipicamente al di sotto dei pavimenti in legno (ma a volte anche per imballare gli oggetti da trasportare). Purtroppo non ho una foto, ma se qualcuno è interessato vedo di procurarmela.
Abbiamo poi foderato (con l'aiuto di un tapezziere) entrambi i pannelli con il tessuto teso ed incollato. Ed infine abbiamo incollato insieme i due pannelli, a formare un panetto semi-rigido a cui abbiamo applicato due occhielli per consentire di estrarlo dal fondo del tavolo e capovolgerlo.

E parlando di tessuti, siamo riusciti a trovare un tessuto verde in pura lana, con una trama studiata appositamente per i biliardi e tavoli da gioco in generale. Questo è un tessuto di qualità, che però è sembra essere impossibile procurarsi in altri colori (se non ordinandone decine e decine di metri). Per il "lato B" delel superfici di gioco dei due tavoli abbiamo trovato un tessuto un po' meno pregiato (è un misto lana + sintetico), che però era disponibile nei colori rosso, nero e blu (o meglio, ottanio). Nonostante sia meno pregiato di quello in pura lana, offre comunque una bella sensazione al tatto. Abbiamo scelto il rosso per il tavolo color legno naturale ed il blu per il mio tavolo color grigio-marrone... sta benissimo!!!

Ecco le foto. Oggi porto il mio tavolo a casa; stasera o domani mattina dovrei riuscire a pubblicare le foto finali, svelando l'ultimo "segreto" che nasconde (vabbè, ormai si sarà capito...). Posso anticipare che sono MOLTO SODDISFATTO del risultato finale!

Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine


Oh se poi Questa versione di prova la vuoi far fuori....sono a TORINO,

Passo a prendertelo nel we così fai posto per qualcosa di più definitivo
Offline VIKING
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 1941
Iscritto il: 06 novembre 2010
Goblons: 30.00
Località: Torino
Mercatino: VIKING

Re: Tavolo da gioco 2019: diario di bordo

Messaggioda paolobax » 2 mar 2019, 1:08

AGGIORNAMENTO #14 - Il tavolo finito

Dopo quasi tre mesi di lavoro, e ancor prima molti altri mesi di pensate e progetti, ecco che i nostri (primi?) due tavoli da gioco sono finalmente completi!

Cominciamo con quello color legno naturale, con il piano di gioco double-face verde e rosso.
Se domani (2 marzo) sarete alla manifestazione Granda Games a Bra (CN), lo potrete vedere dal vivo e farci anche una partita sopra.

Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Infine ecco l'altro tavolo, quello di color grigio-marrone con il piano di gioco verde e blu, messo nella sua collocazione definitiva a casa mia.
E parlando di piano di gioco, nelle foto potete finalmente vedere la caratteristica principale (e credo anche piuttosto originale) del tavolo. Sfruttando le plance di chiusura capovolte, è possibile spostare la superficie di gioco da dentro a fuori, per due esperienze di gioco piuttosto differenti: la prima sicuramente più adatta al gioco da tavolo; la seconda forse più adatta ai giochi di carte.

Sono assolutamente soddisfatto! Ora non mi resta che battezzarlo... suggerimenti?

Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Ne approfitto per ringrazia il mio amico Max, che si è lasciato convincere ad affrontare questa sfida, e mia moglie Sabina, per la pazienza che ha avuto nei miei confronti per tutto il tempo in cui sono stato assorbito dal progetto.
Offline paolobax
Babbano
Babbano

 
Messaggi: 46
Iscritto il: 19 ottobre 2017
Goblons: 60.00
Mercatino: paolobax

Re: Tavolo da gioco 2019: diario di bordo

Messaggioda paolobax » 2 mar 2019, 2:03

VIKING ha scritto:Oh se poi Questa versione di prova la vuoi far fuori....sono a TORINO,
Passo a prendertelo nel we così fai posto per qualcosa di più definitivo


Ehm... :D :D :D

Vieni a Bra a Granda Games domani? Così lo provi...
Offline paolobax
Babbano
Babbano

 
Messaggi: 46
Iscritto il: 19 ottobre 2017
Goblons: 60.00
Mercatino: paolobax

Re: Tavolo da gioco 2019: diario di bordo

Messaggioda shinjy01 » 2 mar 2019, 2:28

Mi sembra di vedere, che c'è pochissimo spazio in altezza dentro la vasca un volta messo il top.
Quanta luce rimane??
Ci sta una classica miniatura in piedi?
Perché dalla foto dove ci sono i dadi vicino al bordo, sembra che ci possa stare poco più di un dado in altezza una volta chiuso! :pippotto: :pippotto:
Un Giorno Io Busserò Alla Tua Porta, e Tu Mi Aprirai !!

Disse il Postino


Ricorda, tu sei ad Una Spanna da me...
Ma Io, Sono Ad un Passo davanti a TE !!!
Offline shinjy01
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 8500
Iscritto il: 01 gennaio 2010
Goblons: 7,200.00
Località: San Vendemiano (TV)
Mercatino: shinjy01
Recensioni Minute  Fan Sgananzium Fan Sei iscritto da 1 anno. Sei iscritto da 5 anni. Sei nella chat dei Goblins Sono un Goblin HeroQuest Fan Sono un Cylon Ho partecipato alla Play di Modena Space Hulk Fan Cthulhu Wars Fan Star Wars: X-Wing Fan Race Formula 90 Doom Fan Frush fan Gundam fan Battlestar Galactica fan Goldrake fan Il mastro dei dadi piu fico che ci sia! Ho sostenuto la tana alla Play 2016 Ho contribuito alla Visibility della Play 2016! Podcast Fan Podcast Maker Telegram Fan Ho comprato la spilla alla Play 2017 Ho fatto parte della Visibility Chiuso un carrello se ne apre un altro. I love American Io gioco Classico Mani al collo! I love fillers TG Goblin Fan Sono stato alla Gobcon 2018 Star Wars Rebellion Fan Ho comprato la spilla alla Play 2018

Re: Tavolo da gioco 2019: diario di bordo

Messaggioda paolobax » 2 mar 2019, 2:38

shinjy01 ha scritto:Mi sembra di vedere, che c'è pochissimo spazio in altezza dentro la vasca un volta messo il top.
Quanta luce rimane??
Ci sta una classica miniatura in piedi?
Perché dalla foto dove ci sono i dadi vicino al bordo, sembra che ci possa stare poco più di un dado in altezza una volta chiuso! :pippotto: :pippotto:

A tavolo chiuso, e considerando che nella parte di sotto le plance sono bordate, resteranno circa 2,5 cm di altezza. In effetti non è molto, e se avremo la possibilità di costruirne altri, probabilmente ripenseremo questo aspetto. Il problema che vedo è che più di tanto profondo non si può fare, a meno di alzare il bordo di appoggio. Ma in alcuni esperimenti che avevamo fatto prima di iniziare il lavoro, abbiamo provato di persona quanto questo sia un aspetto delicato: anche solo 1 o 2 cm di altezza in più possono creare disagio e dolori a collo e spalle a fine di una serata di gioco.

Nel caso specifico di questo tavolo, in realtà la superficie di gioco è diventata molto più spessa di quanto avevamo previsto inizialmente quando abbiamo definito la profondità del vault, poiché abbiamo scelto di farla double-face.
Offline paolobax
Babbano
Babbano

 
Messaggi: 46
Iscritto il: 19 ottobre 2017
Goblons: 60.00
Mercatino: paolobax

Re: Tavolo da gioco 2019: diario di bordo

Messaggioda shinjy01 » 2 mar 2019, 2:49

Purtroppo in questo modo però, perde il suo scopo di lasciare una partita in sospeso sotto, e continuare in un'altra serata (a meno che non sia un gioco di carte).
Quindi molto poco sfruttabile (per lo scopo per cui è nato) :pippotto: :pippotto:
Un Giorno Io Busserò Alla Tua Porta, e Tu Mi Aprirai !!

Disse il Postino


Ricorda, tu sei ad Una Spanna da me...
Ma Io, Sono Ad un Passo davanti a TE !!!
Offline shinjy01
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 8500
Iscritto il: 01 gennaio 2010
Goblons: 7,200.00
Località: San Vendemiano (TV)
Mercatino: shinjy01
Recensioni Minute  Fan Sgananzium Fan Sei iscritto da 1 anno. Sei iscritto da 5 anni. Sei nella chat dei Goblins Sono un Goblin HeroQuest Fan Sono un Cylon Ho partecipato alla Play di Modena Space Hulk Fan Cthulhu Wars Fan Star Wars: X-Wing Fan Race Formula 90 Doom Fan Frush fan Gundam fan Battlestar Galactica fan Goldrake fan Il mastro dei dadi piu fico che ci sia! Ho sostenuto la tana alla Play 2016 Ho contribuito alla Visibility della Play 2016! Podcast Fan Podcast Maker Telegram Fan Ho comprato la spilla alla Play 2017 Ho fatto parte della Visibility Chiuso un carrello se ne apre un altro. I love American Io gioco Classico Mani al collo! I love fillers TG Goblin Fan Sono stato alla Gobcon 2018 Star Wars Rebellion Fan Ho comprato la spilla alla Play 2018

PrecedenteProssimo

Torna a [GV] L'angolo del gioco fai da te

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti