[Live] PFM in concerto a Sesto fiornentino 01/09/07

Discussioni, commenti, considerazioni e suggerimenti su film, serie TV, libri, fumetti, musica e sport. Indicate sempre l'argomento di cui parlate nel titolo dei vostri post usando un TAG e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum.
TAG: [Film]; [Serie TV]; [Fumetti]; [Musica]; [Sport]

Moderatori: pacobillo, Eithereven, Dera

[Live] PFM in concerto a Sesto fiornentino 01/09/07

Messaggioda IlProfessore » 2 set 2007, 15:30

E' stata una serata fantastica per vari motivi...non da ultimo l'esibizione gratutita(!) della P.F.M. in p.zza V.Veneto a Sesto fiorentino (FI)[1]. Inizialmente deserta la piazza si è poi riempita di gente di ogni età venuta ad ascoltare le canzoni di de André reinterpretate o, per meglio dire, impreziosite dallo stile di Mussida & Co. Le esecuzioni sono state impeccabili (l'acustica un po' meno). Un Franz di Cioccio scatenato ha animato una serata in crescendo, ricca di momenti toccanti e di ilarità collettiva. Il superbo Mussida, in un'evocativa silhouette avvolta dal fumo di scena ha eseguito una Canzone di marinella da brividi e la sentita Amico fragile, nella sua lunga veste rock tessuta dal pianto della chitarra del pingue Alce grigio[2], ha colmato ogni distanza dal concerto del '79, oltretutto che il rimpianto per l'ineguagliabile voce di Fabrizio era stato ormai smorzato da un'introduzione apologetica in cui si ammetteva l'irraggiungibilità del "maestro". Ed è proprio così, di Cioccio ha una voce non proprio adatta alle canzoni di Fabrizio ed anche una memoria talvolta fallace, dato che due o tre errori ed un attimo di confusione non ha saputo evitarli, ma la band al solito trascinante e davvero motivata ha coperto tutto con la sua straordinaria esibizione. Meglio Mussida, con una voce più simile a quella di de André e lo stile di canto più misurato.
In ordine sparso sono state eseguite: La guerra di Piero, Un giudice, Zirichiltaggia, Volta la carta, Amico fragile, Bocca di rosa, La canzone di Marinella ma anche alcuni brani del repertorio personale della band, tra cui River of life (scritta in collaborazione col paroliere Peter Sinfield)[3], il loro capolavoro Impressioni di Settembre che ha messo a dura prova l'elevazione vocale di Mussida - uscito comunque a testa alta dall'esecuzione - e la travolgente E'festa: progressive puro!
Per la cronaca credo che a metà concerto abbiano eseguito alcune cover, tra cui anche Satisfaction dei Rolling Stones, ma in quel momento mi ero allontanato dalla piazza e non posso dar certa testimonianza di ciò che si è suonato sul palco.

Ecco alcune immagini di questa tourné in memoria di Fabrizio de André:

Immagine

Immagine

[1]Concerto tenutosi per celebrare la liberazione di S.Fiorentino dalle truppe nazi-fasciste (1944).
[2]Mussida, (il soprannome di di Cioccio è "due orsi").
[3]Ex King Crimson e collaboratore degli EL&P.
Ultima modifica di IlProfessore il 26 ago 2008, 16:08, modificato 2 volte in totale.

"Ciò che si fa in tutto il periodo intermedio, della ragione e della riflessione, è come una linea stretta che si diparte dall'immensità oscura e vi fa ritorno". ( J. Michelet, Le Peuple )

Offline IlProfessore
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
TdG Moderator
 
Messaggi: 3286
Iscritto il: 03 novembre 2004
Goblons: 0.00
Località: Pisa
Mercatino: IlProfessore

Messaggioda ddregs » 3 set 2007, 9:57

ragazzi... la PFM e' la PFM, unica e inimitabile. Credo possa tranquillamente essere selezionata tra le 5 migliori band ad essere stata sfornata dal nostro paese. 8)
Il loro ultimo cd, Stati di Immaginazione, e' fantastico tra l'altro. Uno dei migliori dischi prog degli ultimi anni... ;)
Offline ddregs
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 872
Iscritto il: 17 dicembre 2006
Goblons: 60.00
Località: Parabiago (MI)
Mercatino: ddregs

Messaggioda genluvi » 3 set 2007, 12:30

Sono andata a vederli anche io lo scorso inverno...grandi! Peccato che il concerto si teneva in uno spazio ricavato da una vecchia filanda...si sentiva di me****...e quindi i testi non si coglievano molto, bisognava andare a memoria...Mannaggia! Ma hanno una grinta! Vorrei avercela io alla loro età!
La via [...] mi piaceva, ma mi era ancora spiacevole passare per le sue strettoie.
- S. Agostino, Le Confessioni -
Offline genluvi
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 436
Iscritto il: 14 gennaio 2005
Goblons: 0.00
Località: Venezia
Mercatino: genluvi


Torna a Tempo Libero

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

  • Pubblicita`