Punti vittoria causali. A che servono?

Discussioni su tutto ciò che circonda il mondo dei giochi e che non trova spazio nelle altre sezioni del forum, come classifiche e collezioni ma anche discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Cippacometa, Rage, Sephion, pacobillo

Re: Punti vittoria causali. A che servono?

Messaggioda paperoga » 17 ott 2014, 9:45

Non ti sembra un controsenso?
Se il gioco funziona come possono essere pessime le scelte del designer?

Thebes è un gioco carino abbastanza leggero, una delle cose che puoi fare è scavare in uno dei diversi siti archeologici, a seconda del tempo che decidi di impiegare e dei bonus che hai raccolto, puoi pescare un tot di token casualmente, i token hanno anche valori molto differenti tra loro a seconda del sito dove vai a scavare, i token Senza PV vengono rimessi nei vari sacchetti, gli altri si tengono, quindi teoricamente dovrebbe stare a rappresentare che negli scavi oltre alla bravura ci vuole una buona dose di fortuna è che più si andava avanti più era difficile trovare qualcosa di valido
Ti assicuro che anche se la spiegazione è valida e condivisibile, in alcuni casi il tutto risulta molto più frustrante che non in Eclipse
Offline paperoga
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 3519
Iscritto il: 16 marzo 2004
Goblons: 0.00
Località: milano

Re: Punti vittoria causali. A che servono?

Messaggioda Mik » 17 ott 2014, 10:06

paperoga ha scritto:Non ti sembra un controsenso?
Se il gioco funziona come possono essere pessime le scelte del designer?



No, perchè funziona non vuol dire necessariamente funziona bene o escludere che potrebbe funzionare meglio. Ed Eclipse, per esempio, ne ha parecchie di cose che andrebbero sistemate.
Comunque anche così resta un giochino simpatico.

Grazie della spiegazione per Thebes. Da quel che dici, anche se più frustrante, almeno ha un senso. La cosa viene usata per ricreare l'incertezza della scoperta. Un po' come gli esagoni in Eclipse. Sono più frustranti e determinanti della pesca casuale dei PV, ma almeno hanno un senso, servono a rendere l'incognita dell'esplorazione. E danno qualcosa di importante al gioco.
Offline Mik
Maestro Goblin
Maestro Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 16685
Iscritto il: 16 luglio 2011
Goblons: 110.00
Località: Venezia

Re: Punti vittoria causali. A che servono?

Messaggioda paperoga » 17 ott 2014, 12:31

Ok capito! Io per gioco che funziona sottintendo che funziona bene

Può essere che in thebes la pesca dei PV sia più sensata che in Eclipse, ma se dovessimo giocare solo a giochi "coerenti" quanti dovremmo scartarne per un'ambientazione appicicata, delle meccaniche non inerenti o anche una grafica assurda
La pesca di una carta o il tiro di un dado è così più sensato della pesca casuale di PV?
Se vuoi un senso si può trovare (a tutto) non sempre i meriti in battaglia vengono riconosciuti dai tuoi superiori, nell'altro caso un giusto premio a chi con un solo caccia ha tenuto impegnata un'intera flotta
Poi chi attacca di solito pesca Token in più e ha dalla sua anche la conquista dell'esagono che ad un certo punto della partita non è poco
Offline paperoga
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 3519
Iscritto il: 16 marzo 2004
Goblons: 0.00
Località: milano

Precedente


  • Pubblicita`

Torna a Chiacchiere e questioni filosofiche inerenti il mondo dei giochi



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti