Pupi Avati ritorna all'horror: "Il nascondiglio"

Discussioni, commenti, considerazioni e suggerimenti su film, serie TV, libri, fumetti, musica e sport. Indicate sempre l'argomento di cui parlate nel titolo dei vostri post usando un TAG e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum.
TAG: [Film]; [Serie TV]; [Fumetti]; [Musica]; [Sport]

Moderatori: pacobillo, Eithereven, Dera

Pupi Avati ritorna all'horror: "Il nascondiglio"

Messaggioda UltordaFlorentia » 18 nov 2007, 14:52

Volevo postare una recensione di questo film dopo averlo visto ma non ho resistito (esce comunque questa settimana), così intanto vi invito a prestare attenzione al ritorno al thriller/horror del regista bolognese (autore di gran film di genere quali "La casa dalle finestre che ridono" e "Zeder").
A undici anni dal controverso "L'arcano incantatore" (sua ultima sortita nelle atmosfere orrorifico-misteriche) Pupi ci riprova, stavolta con un cast ed una produzine decisamente più ricche e ambientando il tutto in un monastero in terra anglosassone, tradendo quindi il "regionalismo" tanto importante e gustoso nelle tre precedenti opere citate...

Io lo vedrò al più presto, chi farà altrettanto magari ci regali un commento ;)
Offline UltordaFlorentia
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1511
Iscritto il: 01 agosto 2007
Goblons: 0.00
Località: Firenze/Scandicci
Utente Bgg: Ultor da Florentia
Facebook: Emanuele Ultor False
Mercatino: UltordaFlorentia

Messaggioda IlProfessore » 18 nov 2007, 15:09

Mi cogli impreparato...non ne sapevo nulla, mi dev'essere sfuggito l'articolo in cui sicuramente una rivista come Nocturno cinema ne ha parlato...vado a ricontrollare...

So che vado contro quello che hai appena scritto ed il pensiero di molti, ma La casa dalle finestre che ridono è un film che mi ha annoiato tremendamente ed il cui finale avevo già previsto (profondo rosso in qualche modo è servito per l'attenzione al dettaglio).

Ma Avati lo conosco poco e gli sarò sempre riconoscente per quella perla di Regalo di Natale. Mi pare, inoltre, che si tratti di una notizia davvero rilevante il suo ritorno alla regia per il panorama horror italiano in cui di vecchi maestri ne son rimasti, ahinoi, pochi...peccato solo che non sarà un film "così dicibile" di genere...

Se trovassi un po' di tempo lo andrei a vedere più che volentieri

"Ciò che si fa in tutto il periodo intermedio, della ragione e della riflessione, è come una linea stretta che si diparte dall'immensità oscura e vi fa ritorno". ( J. Michelet, Le Peuple )

Offline IlProfessore
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
TdG Moderator
 
Messaggi: 3286
Iscritto il: 03 novembre 2004
Goblons: 0.00
Località: Pisa
Mercatino: IlProfessore

Messaggioda UltordaFlorentia » 18 nov 2007, 15:59

In realtà, correggendo il mio precedente post:!
1) il film è già uscito
2) è ambienmtato in una casa in Iowa (il monastero doveva esserci nel progetto iniziale che avrebbe visto il film chiamarsi "il nascondiglio delle monache")

Scusate le imprecisioni :oops:
Offline UltordaFlorentia
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1511
Iscritto il: 01 agosto 2007
Goblons: 0.00
Località: Firenze/Scandicci
Utente Bgg: Ultor da Florentia
Facebook: Emanuele Ultor False
Mercatino: UltordaFlorentia

Messaggioda IlProfessore » 9 dic 2007, 12:32

Sono riuscito a vedere Il Nascondiglio...
Mi ha tenuto più sveglio di quanto abbia fatto La casa dalle finestre che ridono... ma, uscito dal cinema, la sensazione è stata quella di aver visto un qualcosa di simile ad un'avventura grafica vecchio stile trasposta in un film.
Premetto che film come La nona porta esercitano su di me un certo fascino; eppure, questo di Avati, a tratti mi ha dato l'impressione di nascondere sotto la fitta trama dell'investigazione un certo vuoto e , soprattuto, mi è risultato evidentemente artificioso e poco coinvolgente nei suoi passaggi.

"Ciò che si fa in tutto il periodo intermedio, della ragione e della riflessione, è come una linea stretta che si diparte dall'immensità oscura e vi fa ritorno". ( J. Michelet, Le Peuple )

Offline IlProfessore
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
TdG Moderator
 
Messaggi: 3286
Iscritto il: 03 novembre 2004
Goblons: 0.00
Località: Pisa
Mercatino: IlProfessore

Messaggioda spada » 30 ago 2010, 10:54

per essere un film italiano non e' male....
Offline spada
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 6510
Iscritto il: 11 settembre 2008
Goblons: 0.00
Località: Noviglio (Mi)
Mercatino: spada


Torna a Tempo Libero

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Thegoodson e 0 ospiti