[Essen 2011]Qualche info sulle uscite.....

Essen è la fiera del gioco più importante in Europa e forse nel mondo. Sono talmente tanti i Goblin (e non solo) che vi parteciperanno che abbiamo dedicato un forum alla manifestazione!

Moderatore: liga

Messaggioda notfound » 6 ott 2011, 8:50

Grazie mille per il tuo prezioso contributo, hai fatto luce su dei titoli davvero interessanti, quelli che mi attraggono al momento sono:

- 011, ad essere sincero l'idea degli ingranaggi mi solletica parecchio! :grin:

- Colonial: Europe's Empires Overseas, a colpo d'occhio, dalle immagini su BGG, mi ha ricordato alla lontana Age of Empirs 3, ma può darsi che mi sbagli, in ogni caso sembra un gioco massiccio e merita attenzione

- Eclipse, il tema delle colonie spaziali è molto affascinante ed il gioco sembra corposo, speriamo sia all'altezza delle aspettative!

- Mob Ties, che dire stupendo!!! le illustrazioni così truculente sono fantastiche e immergono il giocatore a pieno nell'ambientazione mafiosa!

in ultimo mi servivano giusto un paio di family games ed ho scelto questi due:

Eruption, Kingdom builder.
Offline notfound
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 3262
Iscritto il: 02 gennaio 2011
Goblons: 60.00
Mercatino: notfound

Messaggioda pennuto77 » 6 ott 2011, 16:29

Grazie dei comlimenti ragazzi. :grin:
Ho corretto alcune impracisioni che mi avete fatto notare (attenzione che 011 NON è un collaborativo!). 8)
A breve una nuova aggiunta! :grin:
Offline pennuto77
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 9092
Iscritto il: 10 marzo 2006
Goblons: 2,020.00
Località: Monte Compatri (Castelli romani)
Utente Bgg: pennuto77
Board Game Arena: pennuto77
Yucata: pennuto77
Facebook: carlo.trifogli.9
Mercatino: pennuto77
Agricola fan Through the ages Fan Sgananzium Fan 10 anni con i Goblins Sei nella chat dei Goblins Membro della giuria Goblin Magnifico Sono stato alla fiera di Essen

Messaggioda blackholexan » 6 ott 2011, 17:53

Grandioso lavoro, davvero!

Pensi di poter aggiungere qualcosa su Trajan?
Offline blackholexan
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 3032
Iscritto il: 04 marzo 2010
Goblons: 550.00
Località: Bari
Utente Bgg: blackholexan
Board Game Arena: blackholexan
Yucata: blackholexan
Twitter: Mischievious D
Mercatino: blackholexan
Sei iscritto da 5 anni. Sei nella chat dei Goblins Ho partecipato alla Play di Modena Ho comprato la spilla alla Play 2017

Messaggioda pennuto77 » 6 ott 2011, 18:07

blackholexan ha scritto:Grandioso lavoro, davvero!

Pensi di poter aggiungere qualcosa su Trajan?


Trajan è previsto, datemi il tempo di scrivere ;)
Offline pennuto77
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 9092
Iscritto il: 10 marzo 2006
Goblons: 2,020.00
Località: Monte Compatri (Castelli romani)
Utente Bgg: pennuto77
Board Game Arena: pennuto77
Yucata: pennuto77
Facebook: carlo.trifogli.9
Mercatino: pennuto77
Agricola fan Through the ages Fan Sgananzium Fan 10 anni con i Goblins Sei nella chat dei Goblins Membro della giuria Goblin Magnifico Sono stato alla fiera di Essen

Messaggioda notfound » 6 ott 2011, 18:10

pennuto77 ha scritto:(attenzione che 011 NON è un collaborativo!). 8)


ma a me non importa, io voglio mettere le mani sugli ingranaggi! :grin: ghghghghghgh
Offline notfound
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 3262
Iscritto il: 02 gennaio 2011
Goblons: 60.00
Mercatino: notfound

Messaggioda pennuto77 » 6 ott 2011, 18:12

Titolo: Mundus Novus
N° Gioc. 2-6 Durata 60
Gioco relativamente semplice ma non per questo banale in cui si utilizzano le carte per fare combinazioni che rendono soldi. Chi prima ne ottiene 75 a fine turno o chi colleziona 10 beni (carte bene) diversi vince.
Ad inizio turno si risolve un evento e poi si danno 5 carte beni a testa. A questo punto i beni possono essere spesi per ottenere alcuni personaggi e i relativi favori o possono essere scambiati per soldi. Il gioco si basa sull’uso dei soldi e dei beni per ottenere le giuste combinazioni anche in base ai personaggi che si hanno ed ai relativi favori/vantaggi che questi danno. Tutto abbastanza ben fatto e gradevole per una durata contenuta e con illustrazioni davvero belle. Peccato per la terribile pesca delle 5 carte coperte che incide pesantemente sulla partita. Da capire quanto vario e strategico sia il titolo.
Pregi:
-belle illustrazioni
-meccaniche interessanti anche se nulla di particolarmente innovativo
Difetti:
-tutto già visto
-la pesca delle carte coperte per ogni giocatore può incidere pesantemente sulla partita
Conclusioni:
Titolo da provare per capire veramente cosa offre. Per ora si presenta come discreto anche se la scelta della pesca casuale si poteva evitare. Discreto
Voto: 7

Titolo: Nefarious
N° Gioc. 2-6 Durata 30
Gioco in cui i giocatori impersonano degli inventori pazzi e geniali che vogliono prendere il controllo del mondo con le loro malvagie creazioni! L’ambientazione è davvero carina e la meccanica del gioco (che fa ottenere favori e soldi in base a quale tipo di carta viene giocata dai propri vicini) è originale ed interessante. Ne viene fuori un filler gradevole e che promette di essere piuttosto divertente. Da capire quanto gli effetti delle varie invenzioni create si integrino bene e rendano divertente ed imprevedibile il titolo. Poiché vi è una fase di risoluzione simultanea delle carte invenzioni giocate che stravolge le regole e bisogna capire se risulta divertente o frustrante. Vince chi a fine turno fa almeno 20 punti e più punti degli altri.
Pregi:
-ambientazione molto carina ed originale
-meccanica dei premi in base alle carte dei vicini molto interessante
Difetti:
-grafica e materiali non particolarmente interessanti
Conclusioni:
Titolo che potrebbe rivelarsi un filler davvero divertente ed originale. Sicuramente può valere la pena provarlo e prenderlo se con un prezzo contenuto. Discreto
Voto: 7

Titolo: Ninja
N° Gioc. 2-4 Durata 45
Gioco a fazioni in cui i ninja devono completare la loro missione (che può essere avvelenare il pozzo o uccidere il daimyo) e fuggire mentre le guardie devono impedirglielo. Bella l’ambientazione ninja ed il tabellone e le carte (il motore del gioco). Ogni turno i ninja cercano di intrufolarsi nel castello senza finire scoperti dalle guardie, e di portare a termine la loro missione per poi fuggire. Ovviamente si hanno a disposizione i più classici “trucchi” ninja per uccidere o evitare le numerose guardie. Chi fa la parte delle truppe del daimyo invece devo aggirarsi per il castello alla ricerca dei ninja per ucciderli. Il tutto è gestito con meccaniche eleganti e fluide e con alcune buone idee sul “livello di pericolo” percepito dalle guardie (rumori, avvistamenti, ecc. ecc.). Non sono sicuro sia particolarmente vario ma il titolo avrà il suo successo per meccaniche ed ambientazione di sicuro effetto.
Pregi:
-ambientazione
-materiali e illustrazioni buoni
-meccaniche fluide e ben ambientate con qualche idea molto carina
Difetti:
-longevità non proprio altissima
-il ruolo delle guardie sembra molto meno divertente di quello dei ninja
Conclusioni:
Un buon titolo che dalla sua ha la fluidità delle meccaniche e la bella ambientazione. Da capire quanto longevo e divertente.
Voto: 7,5

Titolo: Panic Station
N° Gioc. 4-6 Durata 40
Gioco collaborativo in cui però c’è un traditore che farà di tutto per aumentare le sue fila contagiando gli altri giocatori. Tutto il titolo sfrutta le carte sia per comporre mano a mano la mappa di gioco che per gestire equipaggiamenti e giocatori. Lo scopo dei “buoni” è quello di disinfestare dagli alieni la stazione spaziale mentre l’unico “infetto” deve remare contro e cercare di contagiare gli altri. Di fatto si gioca cmq contro il gioco che ha delle meccaniche di generazione di alieni e di loro comportamento che già da soli rendono la vita difficile agli umani/androidi (ogni giocatore controlla un umano infettabile e debole ed un androide più forte e non contagiabile). Tutto sembra funzionare bene ma non sono sicuro del reale divertimento di questo titolo a causa dei tanti elementi incerti e incontrollabili del titolo. Da verificare quanto ansiogena e divertente possa risultare la meccanica del contagio e del traditore.
Pregi:
-sempre di sicuro appeal il traditore nascosto
-carina l’ambientazione
-bella l’idea della gestione dei due personaggi (umano e androide)
Difetti:
-materiali non eccelsi
-da capire la longevità ed il reale divertimento del titolo
Conclusioni:
Potrebbe essere un gran gioco o una vera schifezza. Molti gli elementi di dubbio e le meccaniche randomiche e poco controllabili ma non necessariamente un difetto. Da verificare come funziona le meccanica del contagio per il passaggio obbligato di carte fra giocatori nella stessa stanza. Discreto
Voto: 7

Titolo: Sardinia1865
N° Gioc. 2-4 Durata 240
Gioco sulla linea dei famosi ferroviari 18XX che però punta sulla bellezza della mappa e dei materiali in genere e sulla possibilità di giocarlo soddisfacentemente in 3-4 ore e 3-4 giocatori. Tutto sembra davvero bello e ben fatto, il gioco è realizzato da ragazzi italiani che fanno trasparire da tutte le meccaniche di gioco l’amore per questa serie di ferroviari. Molte le trovate originali che lo discostano e fanno emergere dai predecessori a cominciare da un calcolo automatico della redditività delle proprie compagnie (che snellisce non poco la partita) e dalla presenza di alcuni compratori “automatici” nel mercato azionario.
Tutto fa presupporre che questo titolo sia un vero capolavoro, solo occorre chiedere prima all’autore di portare il gioco ad Essen per la vendita perché non sarà presente con un suo stand alla fiera.
Pregi:
-bellissimi materiali
-complessità e strategicità molto elevati ed appaganti
-durata non eccessiva
-molte meccaniche innovative ed interessanti
Difetti:
-adatto solo a giocatori molto seri ed impegnati
-costo elevato (intorno ai 65 euro)
-bruttissima la scatola
Conclusioni:
Si tratta di un titolo per veri appassionati del genere che non può mancare per quanti hanno sempre lamentato l’impossibilità di fare partite appaganti ai vari 18XX se in meno di 5 giocatori e con meno di 6 ore a disposizione. Detto questo è un gioco molto complesso e piuttosto costoso per cui va valutato attentamente un suo acquisto. Buono
Voto: 8

Titolo: Takenoko
N° Gioc. 2-4 Durata 60
Piccolo capolavoro grafico e tutto nipponico questo titolo dai materiali che trovo semplicemente superbi! Il gioco in se sembra piuttosto semplice dovendo i giocatori costruire una selva di bambù con lo scopo di raggiungere determinati obiettivi segreti dati da carte e che per essere completati necessitano di alcune combinazioni di piante e situazioni. Si possono aggiungere esagoni terreno, muovere il panda (che mangia i bambù), muovere il giardiniere (che li aiuta a crescere) ed irrigare i campi. Tutto lineare e semplice per un gioco che fa dell’ambientazione originale e dei materiali superbi il suo punto di forza.
Pregi:
-materiali splendidi
-regole semplici per un gioco che sostanzialmente è un family game
Difetti:
-niente di particolarmente complesso o strategico
-prezzo alto per il genere anche se giustificato dai materiali
Conclusioni:
Un titolo che si deve prendere se si rimane (come me) folgorato dalla bellezza dei materiali ma che altro non è che un family game di media semplicità e senza grandi opzioni strategiche. Buono
Voto: 8
Offline pennuto77
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 9092
Iscritto il: 10 marzo 2006
Goblons: 2,020.00
Località: Monte Compatri (Castelli romani)
Utente Bgg: pennuto77
Board Game Arena: pennuto77
Yucata: pennuto77
Facebook: carlo.trifogli.9
Mercatino: pennuto77
Agricola fan Through the ages Fan Sgananzium Fan 10 anni con i Goblins Sei nella chat dei Goblins Membro della giuria Goblin Magnifico Sono stato alla fiera di Essen

Messaggioda Jehuty » 6 ott 2011, 18:32

Mi unisco al coro dei complimenti! Bellissimo e impegnativo lavoro!
Immagine
Offline Jehuty
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
Tdg Super Moderator
 
Messaggi: 8211
Iscritto il: 26 agosto 2010
Goblons: 270.00
Località: Nella Bocca di un Vulcano (CE)
Utente Bgg: Jehuty
Mercatino: Jehuty

Messaggioda lucabrl » 6 ott 2011, 19:11

Grazie per il grandissimo lavoro che stai svolgendo!

Intanto mi sto convincendo su Eclipse (visto che un gioco alla TI mi affascina, ma non possiamo affrontare sessioni di gioco oltre le 3 ore). Sono già convinto di prendere A Few Acres of Snow, ma aspetto speranzoso l'edizione Asterion. In coda Helvetia.

Infine, non dici nulla su Ora et Labora? :-)
Offline lucabrl
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1826
Iscritto il: 02 agosto 2009
Goblons: 60.00
Località: Sweet home Pizzighettone where the skies are so blue (CR)
Mercatino: lucabrl

Messaggioda ditadinchiostro » 6 ott 2011, 19:45

Prima mi sentivo un pò in colpa a insistere... adesso non più :)
Bellissimo lavoro!! Non vedo l'ora di incontrarti ad essen per scambiarci le impressioni dal vivo e gli acquisti fatti! :)

Grazie Carlo!!!
Offline ditadinchiostro
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1507
Iscritto il: 01 settembre 2008
Goblons: 60.00
Località: Roma
Mercatino: ditadinchiostro

Messaggioda notfound » 6 ott 2011, 20:07

a proposito di Ninja...ma l'altro titolo di stampo gestionale, mi pare si chiami Ninjato, si sa qualcosa in più???
Offline notfound
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 3262
Iscritto il: 02 gennaio 2011
Goblons: 60.00
Mercatino: notfound

Messaggioda tomicdec » 7 ott 2011, 9:42

Mi accodo ai ringraziamenti ed ai complimenti a Carlo.

Aggiungo solo alcune impressioni su alcuni giochi dopo aver letto le regole.

Drum Roll mi ha fatto venire un forte senso di Dejavù ed inoltre non lo prenderò perchè mi sembra freddo e senza mordente.

MIL 1049 sembra un buon titolo ma i figli ed i matrimoni non sembrano giustificare l'acquisto perchè anche qui è tutto già visto. C'è interazione tra i giocatori però non mi convince.

Helvetia è l'evoluzione di glen More ma credo che il risultato sia stato solo quello di appesantire il predecessore. Le idee sono interessanti ma far sposare e far andare a dormire e poi svegliare gli abitanti credo che faccia diventare farraginoso il gioco ( magari provandoo cambio idea ). Alla fine prenderò Glen More che ancora non possiedo.

Mi documenterò di più su Vanuatu , Undermining e Das letzte Bankett e Hawaii anche se penso non saranno titoli profondissimi , spero però di trovare segni di originalità.

L'unico gioco che mi ha convinto ( cmq non sono tantissimi quelli che ho visionato , tutti quelli con ambientazione fantascientifica li ho scartati a priori ) è Takenoko che per quanto semplice credo sarà divertente al punto giusto e poi la grafica è bellissima.
Offline tomicdec
Veterano
Veterano

Avatar utente
TdG Organization
 
Messaggi: 724
Iscritto il: 05 novembre 2006
Goblons: 16.00
Località: Castellana Grotte (Ba)
Utente Bgg: tomicdec
Yucata: tomicdec
Mercatino: tomicdec

Messaggioda pennuto77 » 7 ott 2011, 10:36

Titolo: Pergamon
N° Gioc. 2-4 Durata 45
Gioco di scavo ed esposizione di tesori egizi che dura 12 turni al termine dei quali il miglior espositore di antichità vince la partita. In alcuni dei 12 turni vengono dati punti alle varie esposizione fatte al museo in quel momento premiando ovviamente la completezza e l’età dei reperti esposti. Il gioco ha proprio nella fase di esposizione al museo la sua meccanica più interessante poiché le esposizione vanno fatte con valori precisi e un posto occupato da una non può essere usato per un’altra che quindi si trova costretta a valere di meno o a far spendere soldi al proprietario per lucidarla e farle occupare un posto migliore. Il resto delle meccaniche sono abbastanza classiche con i vari reperti disponibili che i giocatori possono scavare pagandone il costo e tutto si decide in base all’ordine di turno molto importante e che a fronte della priorità da però meno soldi. Sembra tutto ben fatto, materiali compresi anche se forse non c’è il colpo di genio che fa innamorare di questo titolo.
Pregi:
-buoni materiali
-meccanica di esposizione al museo interessante
-continue tensioni per le priorità e la necessità di fare punti
Difetti:
-nulla di davvero intrigante
Conclusioni:
Un buon gioco che se dovesse funzionare bene nello svolgimento dei vari turni regalerebbe una buona ambientazione e partite ricche di tensione e pathos. Da verificare ma un titolo più che discreto a prima vista
Voto: 7,5

Titolo: Quebec
N° Gioc. 2-5 Durata 90
Difficile recensire questo titolo in cui i giocatori fanno a gara nella costruzione della città Canadese cercando di ottenere influenza sui 5 poteri principali della città. Sostanzialmente occorre sfruttare le proprie azioni ed i propri architetti per costruire gli edifici a Quebec e ottenere quindi influenza sui 5 poteri. Le particolarità del titolo sono due. Il meccanismo di costruzione degli edifici per cui si ottengono molti benefici ad aiutare gli altri a completarne l’edificazione. Infatti è costoso e lungo fare un edificio da soli e non è possibile iniziarne più di un tot contemporaneamente. Ciò rende ogni decisione critica e da ponderare bene. L’altra meccanica interessante è quella dello scoring delle 5 aree di influenza che viene fatto secondo un ordine preciso e le aree conteggiate vedono spostare le influenze dei giocatori su quelle successive creando una situazione mutevole con effetto domino che da notevoli spunti strategici. I materiali li trovo personalmente inguardabili ma il titolo potrebbe essere una piacevole sorpresa anche se vanno testati gli equilibri di queste particolari meccaniche di gioco.
Pregi:
-idee originali ed interessanti
-calcolo dei punti molto particolare
-alta interazione “positiva” fra i giocatori
Difetti:
-materiali brutti
-da capire come funzionano le meccaniche
Conclusioni:
Un titolo sicuramente originale ed interessante che potrebbe rivelarsi davvero godibile ma che va provato per capire come gira. Non sono sicuro sia controllabile e divertente da giocare ma solo una prova al tavolo da gioco potrò sciogliere le ultime riserve per questo gioco che sicuramente si distingue per la sua originalità. Buono
Voto: 8


Titolo: Tournay
N° Gioc. 2-4 Durata 60
Simile all’ottimo Troyes per grafica ed autori si discosta molto nelle meccaniche questo titolo in cui dovremo costruire e dirigere un quartiere utilizzando i nostri uomini militari, religiosi e civili. Si tratta di un gioco di carte in cui dobbiamo costruire edifici, ottenere soldi e vantaggi e contrastare gli eventi sfavorevoli che avvengono durante la partita. I giocatori durante il gioco ampliano il loro distratto costruendo edifici (spasso sopra altri) per ottenere nuovi vantaggi e fare punti vittoria alla fine. Tutto ben fatto se non fosse che non c’è nulla di originale e di nuovo. Potrebbe anche essere poco gestibile l’uscita degli edifici e delle possibili strategie.
Pregi:
-grafica molto carina
-semplice ed elegante nelle meccaniche
Difetti:
-poco pianificabile una strategia a lungo termine
-niente di nuovo
Conclusioni:
Questo gioco di carte appare solido e ben fatto e non mancherà di piacere a quanti apprezzano grafica e genere. Solo c’è davvero poco di nuovo e Troyes deve il suo successo proprio all’innovazione nella gestione dei dadi mentre Tournay non ha di questi pregi. Da provare ma per ora direi discreto
Voto: 7

Titolo: Trajan
N° Gioc. 2-4 Durata 90
Veniamo a questo titolo di ambientazione romana molto atteso da tanti di noi. Letto il regolamento direi che il gioco promette bene come sembrava presentando idee originali ed interessanti e meccaniche varie e ben amalgamate. Dobbiamo sostanzialmente gestire le nostre azioni e le risorse in modo da ottimizzarne gli effetti giocando con i tempi corretti. Un particolare meccanismo di gestione delle risorse che “sciftano” lungo una ruota delle azioni fa si che nel compiere un azione si possono creare delle sinergie tali da riuscire a compierla molto “potenziata” ottenendone i massimi benefici, piuttosto che farla “male” quando con il tempismo sbagliato. A questo si unisce una grande varietà di sistemi per ottenere punti a fine gioco e la possibilità di svilupparsi costruendo edifici ed ottenendone i relativi benefici. Tutto con meccaniche che appaiono a tratti innovative ma comunque solide e ben amalgamate. I materiali sono carini ma personalmente non li trovo nulla di eccezionale e la durata della partita mi pare superiore all’ora e mezza dichiarata per la molteplicità e difficoltà della azioni da scegliere di volta in volta.
Pregi:
-idee interessanti e nuove
-meccaniche varie e complesse
-molteplici vie per fare punti e, quindi, vincere
Difetti:
-da capire quanto controllabile
-materiali carini ma grafica scarna e poco accattivante
Conclusioni:
Il gioco promette davvero bene sembrando nuovo, strategico ed impegnativo. Resta comunque il dubbio di come poi tante meccaniche riescano ad essere gestibili e divertenti ma le premesse sono ottime. Molto buono
Voto: 8,5


Titolo: Uchronia
N° Gioc. 2-5 Durata 60
Per quanti di voi conoscono Glory to Rome leggendo le regole si ha una fortissima sensazione di deja-vu. Per quanto l’autore si sia (in modo molto poco simpatico) inalberato con quanti abbiano fatto notare tale somiglianza e prodigato in ampie discussioni sulle differenze dei due titoli io direi che si tratta di giochi sostanzialmente simili. Ucronia si discosta da GtR per la possibilità di evolvere gli edifici e per una maggiore indipendenza dei giocatori che interagiscono fra loro solo se si attaccano o per avere maggioranze e monopoli. Altre differenze ci sono ma non mi dilungherò oltre. Essendo un grande fan di GtRome apprezzo anche questo titolo che in alcune meccaniche appare aver migliorato la sua musa ispiratrice.
Pregi:
-migliora in alcuni punti Glory to Rome a cui si ispira moltissimo
-bella grafica e materiali
Difetti:
-molto ispirato a Glory to Rome e per tanto poco innovativo
Conclusioni:
Se si ama Glory to Romo probabilmente si apprezzerà questa variazione/miglioramento nelle sostanziali meccaniche del titolo “romano”. Io personalmente non sono interessato a capire se si tratta di una copia migliorata o di un plagio bello e buono, GtR lo apprezzo e in alcune cose questo titolo sembra anche migliore anche se abbassa l’interazione fra i giocatori. Da provare ma sembra buono
Voto: 8

Titolo: Upon a Salty Ocean
N° Gioc. 2-4 Durata 120
Titolo molto interessante in cui i giocatori si trovano a produrre sale, comprare edifici, pescare pesce, sviluppare la propria flotta e vendere al mercato i prodotti. I turni sono molto lineari prevedendo un nuovo evento, una fase azioni e poi la fase delle rendite/pagamento debiti. Il cuore del gioco, la fase azioni, funziona per cui ogni azione svolta fa salire il prezzo per i giocatori successivi che la vogliono compiere a loro volta. Il sistema appare semplice, funzionale ed intrigante offrendo discreti spunti strategici e di riflessione. Alla fine del 5° turno si contano i bonus dati da determinati edifici ed il giocatore con più soldi vince la patita. La grafica mi piace molto (la stessa di De Vulgari Eloquentia) e il gioco sembra vario ed interessante anche se ho qualche dubbio sul bilanciamento dei poteri di alcuni edifici.
Pregi:
-meccaniche interessanti e semplici
-grande profondità strategica
-bella grafica
Difetti:
-forse alcuni edifici sembrano poco bilanciati
Conclusioni:
Titolo che sembra molto interessante e che unisce grande profondità a meccaniche semplici e lineari. Da provare ma sembra buono
Voto: 8

Titolo: Vanuatu
N° Gioc. 3-5 Durata 90
Titolo in cui si devono sfruttare le poche risorse dell’isola per svilupparne l’economia attraverso delle meccaniche interessanti ed un sistema di svolgimento delle azioni per maggioranze piuttosto strategico e originale. Nel piazzarsi sulle varie azioni da compiere i giocatori devono stare attenti al fatto che solo chi ha la maggioranza dei segnalini su di esse potrà svolgerle. Si può provare ad esplorare nuovi atolli, pescare, disegnare sulla sabbia, navigare, costruire edifici, investire soldi, spedire le merci o vendere al mercato. La grafica è molto carina come pure il tabellone. Le meccaniche sembrano nuove e il gioco appare complesso a discapito delle poche regole. Da provare
Pregi:
-bella grafica
-scelte difficili e molteplici
-idee originali, soprattutto nel meccanismo di svolgimento delle azioni
Difetti:
-forse troppo soggetto a bastardate e penalizzante in base al comportamento degli altri giocatori al tavolo
Conclusioni:
Gioco sicuramente interessante e che potrebbe essere una vera chicca per originalità e funzionamento. Da capire come gira il sistema di svolgimento delle azioni che potrebbe essere il suo maggior pregio come il peggior difetto. Da provare ma sembra buono.
Voto: 8
Offline pennuto77
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 9092
Iscritto il: 10 marzo 2006
Goblons: 2,020.00
Località: Monte Compatri (Castelli romani)
Utente Bgg: pennuto77
Board Game Arena: pennuto77
Yucata: pennuto77
Facebook: carlo.trifogli.9
Mercatino: pennuto77
Agricola fan Through the ages Fan Sgananzium Fan 10 anni con i Goblins Sei nella chat dei Goblins Membro della giuria Goblin Magnifico Sono stato alla fiera di Essen

Messaggioda contediluna » 7 ott 2011, 11:39

grazie mille anche da parte mia, ottimo lavoro!

H
Offline contediluna
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 838
Iscritto il: 13 gennaio 2005
Goblons: 90.00
Località: Cosenza
Mercatino: contediluna

Messaggioda Jelerak » 7 ott 2011, 11:45

Un altra piccola precisazione (ma quanto sono pignolo!!).
Pergamon non è una novità di Essen visto che è già disponibile (e giocabile online su yucata.de) da qualche mese
Offline Jelerak
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Messaggi: 386
Iscritto il: 01 dicembre 2003
Goblons: 80.00
Località: Den Haag
Mercatino: Jelerak

Messaggioda TomCommander » 7 ott 2011, 12:57

Guida utilissima per orientarsi tra le nuove uscite.
Un GRAZIE! anche da parte mia. :grin:
Offline TomCommander
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 124
Iscritto il: 26 aprile 2011
Goblons: 60.00
Località: Rovereto (TN)
Mercatino: TomCommander

PrecedenteProssimo

Torna a Essen

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti