Quali giochi per la grande distribuzione?

Discussioni su tutto ciò che circonda il mondo dei giochi e che non trova spazio nelle altre sezioni del forum, come classifiche e collezioni ma anche discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Cippacometa, Sephion, pacobillo, Rage

Quali giochi per la grande distribuzione?

Messaggioda Ciaci » 14 set 2006, 10:34

Riapro un tema molto caro a Randallmcmurphy ;)
Ogni tanto sugli scaffali della grande distribuzione fa capolino un gioco serio... è capitato per Tikal, Mexica, Domaine e pochi altri e mi sono sempre chiesto quali sono i criteri con cui vengono scelti questi titoli.
Lo stesso per Heroscape che troviamo più o meno in quasi tutti i negozi.
Lasciando perdere i titoli a noi più cari (Caylus, Puerto Rico, ecc. ecc.) che probabilmente non farebbero i numeri necessari ad interessare la grande distribuzione quali sono secondo voi i giochi che vedreste bene sugli scaffali di un ipermercato?

Io penso che quasi tutti i titoli della DOW spopolerebbero a partire da Pirate's Cove passando per Memoir'44, Shadows Over Camelot e Cleopatra (per non parlare di Battlelore, da quel poco che ho visto), naturalmente in edizione italiana!

Voi che dite?
Offline Ciaci
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 981
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 510.00
Località: Spilimbergo (PN) e dintorni
Mercatino: Ciaci

Messaggioda Rincewind » 14 set 2006, 10:51

Carcassonne è il primo gioco che mi viene in mente. Grafica appagante, gioco semplice e prezzo contenuto.
Invece dissento per quanto riguarda Battlelore, 70 euro per un gioco in scatola (cioè senza vederne il contenuto ^_^) è veramente tanto. Forse con un minimo di spazio espositivo potrebbe avere delle possibilità, altrimenti secondo me sarebbe un flop colossale.
Offline Rincewind
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 28
Iscritto il: 04 marzo 2004
Goblons: 60.00
Località: Parabiago (MI) (Italy)
Mercatino: Rincewind

Messaggioda Morpheus » 14 set 2006, 11:08

Beh, a sto punto penso anche Alhambra potrebbe avere un discreto successo. ;)
Offline Morpheus
Goblin
Goblin

Avatar utente
Top Author 2 Star
Top Uploader 2 Star
TdG Translator
 
Messaggi: 6411
Iscritto il: 04 aprile 2005
Goblons: 33,340.00
Località: Marino (Roma) - Roman Castles
Mercatino: Morpheus

Messaggioda fabio » 14 set 2006, 11:36

Morpheus ha scritto:Beh, a sto punto penso anche Alhambra potrebbe avere un discreto successo.


Sono piuttosto allineato col pensiero di Ciaci (sempre che io l'abbia inteso bene): meglio Hotel di Monopoli!
Si insomma avete capito, meglio puntare su un buon impatto scenico anche a discapito della fine strategia (non che manchi nei giochi DoW ma...).
Vedo molto bene Cleopatra, Pirate's Cove e SoC; anche Battlelore potrebbe tranquillamente finire sugli scaffali di un supermercato, figurati se qualche nonno/zio/genitore non lo comprerebbe come regalo di natale ad un ragazzo appassionato di fantasy anche solo vedendo la scatola (grossa, pesante, colorata e che promette contenuti di miniature unici nel suo genere).
f
Ultima modifica di fabio il 14 set 2006, 12:42, modificato 1 volta in totale.
Offline fabio
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 850
Iscritto il: 30 giugno 2004
Goblons: 260.00
Mercatino: fabio

Messaggioda rcarbone » 14 set 2006, 12:38

Allora suggerisco RRT.
Visivamente maestoso. Regolamento semplice. Profondità strategica. Disponibile in italiano (per quanto ne so, credo ne siano state stampate circa 2000 copie in italiano).
Serve solo portarlo nei supermercati!
Offline rcarbone
Iniziato
Iniziato

 
Messaggi: 337
Iscritto il: 21 dicembre 2005
Goblons: 130.00
Località: Roma (Cinecitta)
Mercatino: rcarbone

Messaggioda Ciaci » 14 set 2006, 12:47

Rincewind ha scritto:Invece dissento per quanto riguarda Battlelore, 70 euro per un gioco in scatola (cioè senza vederne il contenuto ^_^) è veramente tanto. Forse con un minimo di spazio espositivo potrebbe avere delle possibilità, altrimenti secondo me sarebbe un flop colossale.


Beh, lo hanno fatto con Heroscape e non mi pare che gli sia andata male, certo almeno lì potevi aprire la copertina della scatola e vedere l'immagine del gioco completo ed una miniatura nella finestrella, ma non credo che sia un problema di prezzo, visto cosa si trova e a che prezzi sugli scaffali.
Offline Ciaci
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 981
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 510.00
Località: Spilimbergo (PN) e dintorni
Mercatino: Ciaci

Messaggioda Rincewind » 14 set 2006, 13:26

Ciaci ha scritto:[Beh, lo hanno fatto con Heroscape e non mi pare che gli sia andata male, certo almeno lì potevi aprire la copertina della scatola e vedere l'immagine del gioco completo ed una miniatura nella finestrella, ma non credo che sia un problema di prezzo, visto cosa si trova e a che prezzi sugli scaffali.


Io considero grande distribuzione solo i supermercati e ahime dalle mie parti non ho mai visto heroscape. Cmq il mio dubbio era il prezzo legato alla sorpresa non il prezzo in se stesso (un videogioco nuovo costa più o meno 70 euro ormai). Io compro una scatola....per quanto belle siano le illustrazioni prima di spendere 70 euro vorrei sapere cosa c'è dentro. Con Heroscape probabilmente hanno pensato ai "tirchi" come me ^_^
Offline Rincewind
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 28
Iscritto il: 04 marzo 2004
Goblons: 60.00
Località: Parabiago (MI) (Italy)
Mercatino: Rincewind

Messaggioda aringarosa » 14 set 2006, 13:36

io ho comprato Axis & Allies nel 1991 (avevo 15 anni),
in un grande magazzino a Bari e costava 58 mila lire... (tante per la mia giocane età ma tante a prescindere per il '91)....

mi impressionò la scatola e il contenuto stampato sulla scatola..
miniature di soldati e navi e carri e caccia etc etc etc...

la comprai e seppur ero appassionato di giochi in scatola,
fino ad allora avevo giocato monopoli e risiko ...
e poco altro..

secondo me dovrebbero esserci... io credo che qualcuno in più si potrebbe appassionare a questo mondo... che tanti non conoscono affatto...

e poi mi chiedo: molti ragazzini giocano coi soldatini.. perchè non aggiungereci delle regole? il gioco viene più bello o sbaglio?
Offline aringarosa
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1829
Iscritto il: 13 settembre 2005
Goblons: 400.00
Località: Noicattaro (BA)
Mercatino: aringarosa

Messaggioda magobaol77 » 14 set 2006, 13:42

NN ha senso proporre nella grande distribuzione titolo complessi in una situazione di completa assenza di cultura ludica.
Bisogna partire dai classici semplici adatti anche alle famiglie:
Coloni, Carcassonne, Niagara, Alhambra et simili.
"Ebbene, si gioca per vincere ma giocando per vincere si impara a perdere. E io credo che questa sia la cosa importante, perchè se si è imparato a perdere si è imparato a vivere. E' tutto quello che volevo dire."
Alex Randolph
Offline magobaol77
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 712
Iscritto il: 19 febbraio 2005
Goblons: 490.00
Località: Fermo
Mercatino: magobaol77

Messaggioda Juda » 14 set 2006, 13:50

Io vedrei bene un titolo come Doom... d' effetto, ispirato ad un videogioco conosciuto e che impegna la mente solo fino ad un certo punto (che è in fondo quello che i neofiti cercano).

Adotta un Juda, ti sara "fedele" per sempre!?!

Offline Juda
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1603
Iscritto il: 25 novembre 2004
Goblons: 0.00
Località: Lodi
Mercatino: Juda

Messaggioda Zupperman » 14 set 2006, 14:45

Sicuramente i giochi della DOW sono molto adatti a finire nella grande distribuzione, pensiamo a Cleopatra e la società degli architetti o semplicemente al Ticket to Ride Europa!
Carcassonne sarebbe un must, anche grazie al costo più contenuto, come anche qualche gioco di carte come Citadels o le ultime uscite di Porazzi.
Sul gioco grosso, Descent farebbe la sua "sporca" figura!
Offline Zupperman
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 61
Iscritto il: 11 settembre 2006
Goblons: 40.00
Località: Ranica
Mercatino: Zupperman

Messaggioda tassonik » 14 set 2006, 15:44

Io ho comprato Heroscape all'Esselunga di Garbagnate Milanese.
Sugli scaffali metterei esclusivamente giochi interamente tradotti in italiano.
Poi tenderei a preferire quelli con un certo appeal visivo (possibilmente con lo "sportello" tipo Heroscape) pur senza limitarmi a questi.
Mi vengono in mente Cleopatra e la società degli architetti, RRT, Il Mistero dell'Abbazia ma anche scatole meno "luccicanti" come Carcassonne, Bang e i Coloni.
E magari farei un tentativo anche con La guerra dell'anello: se qualcuno compra il gioco dell'Eredità, credo che ci potrebbe anche essere qualcuno che prende quello basato sul Signore degli Anelli.
Edit: avevo dimenticato Citadels.

Andrea
Offline tassonik
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 140
Iscritto il: 10 aprile 2006
Goblons: 0.00
Località: Piacenza
Mercatino: tassonik

Messaggioda Falkor » 14 set 2006, 15:59

Perfettamente d'accordo con quandi dicono Carcassonne o Niagara e simili, ritengo adatti anche i giochi di carte tipo Bonanza o qualche titolo italiano alla Bang! e simili. Invece vedo nella grande distribuzioni giochi di carte della Dal Negro tipo DragoMago, Dummy, Goal, ecc. di qualità spesso altalenante, (quando va bene), la domanda che mi pongo è:
bisogna essere "grandi" come la Dal Negro per vendere un gioco di media/bassa qualità da Toys Center?
Il parassita odia tre cose: i liberi mercati, la libera volontà e il libero intelletto. (Altoparlante a Rapture)
Offline Falkor
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 911
Iscritto il: 21 aprile 2005
Goblons: 100.00
Località: Macerata
Mercatino: Falkor

Messaggioda Seward » 14 set 2006, 22:18

Salve, mi rifaccio vivo dopo molti mesi di assenza... spero d'ora in poi di poter seguire con più costanza le vicende della Tana.
Per quanto riguarda l'argomento in essere, penso che per la grande distribuzione è essenziale che i giochi siano in italiano, poi punterei su titoli di grande appeal come World of Warcraft, la Guerra dell'Anello, Doom, Descent, Marvel Heroes, magari affiancati anche da altri come Niagara, Tiket to Ride, il Mistero dell'Abbazia e Carcassonne.
Offline Seward
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 155
Iscritto il: 13 aprile 2006
Goblons: 0.00
Località: Roma
Mercatino: Seward

Messaggioda Starmaster » 15 set 2006, 0:34

Oltre ai titoli gia citati della Days of Wonder, io vedrei molto bene un Coloni con scatola ridisegnata. Anche i titoli del buon Friedemann Friese potrebbero colpire l' interesse del babbano....peccato per la lingua.

I gioconi tipo Descent, La guerra dell' Anello, Twilight Imperium III, World of Warcraft o Railroad Tycoon farebbero bella figura sugli scaffali.

E comunque al centro commerciale una bella scatola fa più soldi di un bel gioco. Ecco perchè in Italia il gioco da tavola non decolla, bei colori, belle scatole ma giochi da schifo! :evil:
Offline Starmaster
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 4387
Iscritto il: 13 giugno 2005
Goblons: 180.00
Località: Canegrate (Milano)
Mercatino: Starmaster

Prossimo

Torna a Chiacchiere e questioni filosofiche inerenti il mondo dei giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti