Questione disponibilità regolamenti tradotti

Discussioni su tutto ciò che circonda il mondo dei giochi e che non trova spazio nelle altre sezioni del forum, come classifiche e collezioni ma anche discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Cippacometa, Sephion, Rage, pacobillo

Re: Questione disponibilità regolamenti tradotti

Messaggioda Savior » 19 apr 2014, 17:35

Simone ha scritto:
Angiolillo ha scritto:Credo che oggi una critica e una stampa ludiche fatte con analoghi criteri manchi, e che sarebbe utile.


Mancano ( sono veramente pochi ) i professionisti con la penna nelle mani

Sono presenti invece in legioni i lecchini con metri di lingua fuori dalla bocca

Oggi un italiano si può alzare alla mattina e millantare una laurea in agronomia o una professione come l'osteopata o il ludologo, che in suolo italiano non è riconosciuta

Anyway

I regolamenti devono essere pubblicati, perché ci guadagnano tutti e le aziende a fronte di una piccola perdita di clienti che comunque comprano SEMPRE E COSTANTEMENTE in Germania ( di fatto NON sono mai stato loro acquirenti) hanno un riscontro sul mercato più che tangibile.

Asterion e Red Glove sono esempi lampanti di aziende pioniere, che oltre a creare un loro guadagno, hanno sempre avuto un passo in più rispetto al resto del mercato.

Rimarco il concetto che colossi delle Holding di tutto il mondo seguono da anni questa filosofia



- Lo sporco costituisce il 90% di tutto -
Arthur Bloch




giustissimo ed aggiungo che se più case editrici seguissero questa logica di mercato non ci sarebbe più bisogno della traduzione amatoriale, purtroppo ogni editore segue la sua linea, senza entrare nel merito solo loro sanno se effettivamente questa strategia va a loro svantaggio o vantaggio, fatto sta e credo che questo valga per la maggior parte dei fruitori del settore, la localizzazione è sempre preferita e non di meno prima di acquistare leggo sempre il regolamento in italiano per avere un idea di ciò che vado ad acquistare :)


Inviato da IPad Air con Topatalk
Offline Savior
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 772
Iscritto il: 10 novembre 2010
Goblons: 20.00
Località: Modena
Mercatino: Savior

Re: Questione disponibilità regolamenti tradotti

Messaggioda jackal » 19 apr 2014, 18:06

Inutile dire che anch'io sono tutta la vita per la pubblicazione online dei regolamenti... Oltretutto secondo me leggere il manuale non solo da un'idea del gioco, ma anche dei materiali presenti, cosa che può comunque avere la sua importanza quando si spendono i propri soldi...
Per fare un esempio preso dagli States, la Mayfair per molti anni non ha pubblicato online i regolamenti in ENG dei propri giochi, contrariamente a Rio Grande e Z man... conclusione? ora anche la Mayfair li pubblica, segno che ha capito che stava pagando un pedaggio pesante, sia in termini di diffusione dei propri giochi che di immagine, rispetto ai concorrenti...
E' anche vero che in in Italia la situazione è un pò diversa, anche perchè i costi di spedizione dalla Germania sono minori che non negli States...
Per quanto mi riguarda, pur se io leggo l'inglese come l'italiano, e il mio gruppo di gioco pure, preferisco comprare le edizioni italiane anche se costano un pochino di più se non c'è testo sui materiali di un gioco, e ancora un pochino di più se c'è testo...perchè? boh... forse in qualche meandro del cervello avere i materiali in italiano cmq rende più appagante l'esperienza di gioco... o forse perchè così non si usa il 5% della RAM nell'opera di traduzione... ;) un conto magari è leggere in inglese, un conto è memorizzare le regole e i concetti in una lingua che abbiamo appreso solo da grandi...
Mi spingo a dire che i giochi che ho in edizione tedesca (presi molti anni fa quando anche le traduzioni in inglese erano rare) li gioco meno proprio perchè sono in tedesco... anche se ho il manuale tradotto e anche se indipendenti dalla lingua... perchè? boh... però mi da noia avere intorno scatole, player aid e regole scritte in una lingua di cui non capisco nulla!...
Per finire questo intervento un pò sconclusionato, Asterion si è guadagnata tutta la mia stima per le proprie politiche assolutamente customer friendly!... quando pubblicano in italiano un gioco che ho già in inglese (le edizioni tedesche non le prendo ormai più - vedi sopra), generalmente lo compro comunque... quindi auspico che le altre case seguano la stessa strada! a cominciare da Uplay che dopo un inizio un pò così ora mi sta simpatica e propone edizioni in italiano di ottima qualità!... :grin:
Ultima modifica di jackal il 19 apr 2014, 23:36, modificato 1 volta in totale.

Offline jackal
Saggio
Saggio

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 2094
Iscritto il: 24 aprile 2005
Goblons: 15.00
Località: ROMA - Kings of Rome Circus
Utente Bgg: collezionista
Mercatino: jackal
Twilight Struggle fan

Re: Questione disponibilità regolamenti tradotti

Messaggioda Angiolillo » 19 apr 2014, 18:44

Purtroppo anche tra i giornalisti che si occupano di auto, di cinema e di ristoranti non è tutto rose e fiori, ma in quei casi l'ambiente del giornalismo e della critica è ampio e maturo e la gente può orientarsi e scegliere.

Comunque, se non vi convincono i paragoni (non sono metafore, ma paragoni con altri settori), lasciamoli stare e ricominciamo senza.

Se mi chiedete un parere personale ed egoistico da giocatore, vi dico che regolamenti tradotti scaricabili mi possono solo far comodo (se fatti bene, se no sono per me un danno perché rischio di fidarmi di regole sbagliate).
Se mi chiedete un parere personale ed egoistico da autore, vi dico che a me fa solo piacere se Devir mette in linea il pdf con le regole spagnole di Sails of Glory, e divulgo il link dove posso. Se poi Devir perde un po' di vendite perché magari la gente lo compra in Germania in tedesco pagandole qualche spiccioletto di meno e si scarica le regole, peggio per lei: io prendo i diritti su copie tedesche anziché su copie spagnole e a me sta bene uguale. E sta bene uguale al mio editore originale, la Ares, che vende copie agli uni o agli altri: lei non ha nulla da perdere e infatti le regole in lingua originale sul suo sito le mette.

Se però mi chiedete, come mi avete chiesto, un parere "in qualità di esperto", ed esperto disinteressato in quanto non sono né un editore né un distributore né commerciante, vi dico che non è automatico che al localizzatore italiano di un gioco convenga che la traduzione sia disponibile online. Ciascuno valuta e decide in base alla sua situazione, ma capisco chi decide di non mettere le traduzioni disponibili e capisco perché gli editori internazionali che hanno parlato con Jones gli hanno detto che le traduzioni scaricabili possono essere un problema.
Aggiungo che il teorema "regolamenti tradotti scaricabili uguale sicuramente più copie vendute" è debole e ha basi friabili. Presume una fetta di giocatori per i quali si verificano tutte queste condizioni:
- decidono l'acquisto solo in base alla lettura del regolamento,
- non hanno occasione di leggerlo presso amici/associazioni/negozi/manifestazioni ma soltanto online,
- sono abbastanza attrezzati e smart per trovarlo e scaricarlo,
- non sanno però l'inglese e quindi necessitano della versione tradotta.
Questa fetta esisterà pure, ma da esperto vi dico che non è un target così ampio e florido da garantire automaticamente un tale incremento nella diffusione e nelle vendite da compensare con certezza problemi come quello dell'importazione parallela. Non è dunque risolutivo portare questa argomentazione a un localizzatore per convincerlo a mettere/lasciare le traduzioni online in vista di vendite e guadagni certamente maggiori.

Aggiungo che secondo me non è nemmeno corretto parlare di "censura dei regolamenti". Se un editore o distributore che localizza il gioco prende l'esclusiva per una lingua, ha poi i diritti di sfruttamento commerciale del gioco e delle sue regole per quella lingua e ha quindi titolarità a decidere se regalarle gratis oppure inserirle solo nelle confezioni vendute. Non mi pare censura, ma la libera scelta del modo di esercitare un proprio diritto.

Ripeto che lo dico senza avere interessi in questa posizione. O anzi, guardando ai miei personali interessi di giocatore e autore, posso affermare che lo dico contro i miei interessi. Ma sulla base di un'esperienza piuttosto lunga e ampia.

Grazie dell'attenzione.
"Il Premio Speciale alla Memoria... a un autore che da anni ci regala nulla di nuovo: Andrea Angiolino... Dandogli un premio alla memoria, lo costringiamo a cambiare l'ironica firma che usa sulla Tana dei Goblin." (Il Puzzillo/Mr.Black Pawn)
Offline Angiolillo
Goblin
Goblin

Avatar utente
Top Author 1 Star
Game Inventor
 
Messaggi: 5395
Iscritto il: 11 giugno 2004
Goblons: 2,470.00
Località: Roma
Mercatino: Angiolillo

Re: Questione disponibilità regolamenti tradotti

Messaggioda Simone » 19 apr 2014, 19:28

Angiolillo ha scritto:
Se mi chiedete un parere personale ed egoistico da giocatore, vi dico che regolamenti tradotti scaricabili mi possono solo far comodo (se fatti bene, se no sono per me un danno perché rischio di fidarmi di regole sbagliate).
Se mi chiedete un parere personale ed egoistico da autore, vi dico che a me fa solo piacere se Devir mette in linea il pdf con le regole spagnole di Sails of Glory, e divulgo il link dove posso. Se poi Devir perde un po' di vendite perché magari la gente lo compra in Germania in tedesco pagandole qualche spiccioletto di meno e si scarica le regole, peggio per lei: io prendo i diritti su copie tedesche anziché su copie spagnole e a me sta bene uguale. E sta bene uguale al mio editore originale, la Ares, che vende copie agli uni o agli altri: lei non ha nulla da perdere e infatti le regole in lingua originale sul suo sito le mette.



Ottimo

Siamo allineati al 100% ;-)

+1 ad Andrea


- Lo sporco costituisce il 90% di tutto -
Arthur Bloch
« Nessun amico mi ha reso servigio, nessun nemico mi ha recato offesa, che io non abbia ripagati in pieno » Lucio Cornelio Silla
Offline Simone
Goblin Dictator
Goblin Dictator

Avatar utente
TdG For Social
Top Author
Top Reviewer
Top Uploader
 
Messaggi: 11423
Iscritto il: 15 agosto 2005
Goblons: 590.00
Località: CIMMERIA (Castrocaro, Forlì)
Utente Bgg: Simone Poggi
Yucata: SP_Warlock
Mercatino: Simone
Sono un cattivo Yucata Player Io gioco col rosa 7 Wonders Duel fan Birra fan Breaking Bad fan Al cavaliere nero nun je devi rompe er c***o! Queen fan Io faccio il Venerdi GdT! Pizza fan Carson city fan Command & Colors Ancient fan Pathfinder fan

Re: Questione disponibilità regolamenti tradotti

Messaggioda Max_23 » 19 apr 2014, 19:59

Angiolillo ha scritto:Se però mi chiedete, come mi avete chiesto, un parere "in qualità di esperto", ed esperto disinteressato in quanto non sono né un editore né un distributore né commerciante, vi dico che non è automatico che al localizzatore italiano di un gioco convenga che la traduzione sia disponibile online.


Conosciamo i numeri dell'importazione parallela dei titoli venduti in Italia dall'estero (naturalmente non di tutti, ma di quelli dei partner più stretti che non hanno problemi a rivelarceli), e si parla di numeri pari a poche decine di unità. Non posso fare esempi perché sono dati sensibili, ma il "protezionismo" del mercato legato alla non pubblicazione di un regolamento è, dal nostro punto di vista, un danno enormemente più grande del beneficio. In ogni caso, ognuno fa le proprie scelte.

Saluti,

Max
Massimo Bianchini
Asterion Press s.r.l.
www.asterionpress.com
Offline Max_23
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1450
Iscritto il: 13 luglio 2010
Goblons: 0.00
Località: Correggio (RE)
Mercatino: Max_23

Re: Questione disponibilità regolamenti tradotti

Messaggioda Jehuty » 19 apr 2014, 20:02

Da giocatore mi farebbe piacere se i regolamenti fossero sempre on-line, se i regolamenti dei giochi che sono indipendenti dalla lingua (tipo Stone Age) non fossero on-line e il distributore/produttore/ecc non li volesse lasciare on-line, lo potrei capire al 100%. In fondo se ho un regolamento a portata di mano e un negozio, anche italiano, mi offre il gioco in cecoslovacco che costa 20/30 eruo in meno... meh!
Non comprendo quando non si mettono regolamenti on-line di giochi che hanno testo su tabellone, carte, plancia giocatore ecc. Questo per me resta un mistero :ninja:
Immagine
Offline Jehuty
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
Tdg Super Moderator
 
Messaggi: 8151
Iscritto il: 26 agosto 2010
Goblons: 270.00
Località: Nella Bocca di un Vulcano (CE)
Utente Bgg: Jehuty
Mercatino: Jehuty

Questione disponibilità regolamenti tradotti

Messaggioda Simone » 19 apr 2014, 20:47

Max_23 ha scritto:
Angiolillo ha scritto:Se però mi chiedete, come mi avete chiesto, un parere "in qualità di esperto", ed esperto disinteressato in quanto non sono né un editore né un distributore né commerciante, vi dico che non è automatico che al localizzatore italiano di un gioco convenga che la traduzione sia disponibile online.


Conosciamo i numeri dell'importazione parallela dei titoli venduti in Italia dall'estero (naturalmente non di tutti, ma di quelli dei partner più stretti che non hanno problemi a rivelarceli), e si parla di numeri pari a poche decine di unità. Non posso fare esempi perché sono dati sensibili, ma il "protezionismo" del mercato legato alla non pubblicazione di un regolamento è, dal nostro punto di vista, un danno enormemente più grande del beneficio. In ogni caso, ognuno fa le proprie scelte.

Saluti,

Max


Questo intervento è la prova che quello che ho affermato all'inizio è una solida verità

Grazie per averci dato queste preziose informazioni


- Lo sporco costituisce il 90% di tutto -
Arthur Bloch
« Nessun amico mi ha reso servigio, nessun nemico mi ha recato offesa, che io non abbia ripagati in pieno » Lucio Cornelio Silla
Offline Simone
Goblin Dictator
Goblin Dictator

Avatar utente
TdG For Social
Top Author
Top Reviewer
Top Uploader
 
Messaggi: 11423
Iscritto il: 15 agosto 2005
Goblons: 590.00
Località: CIMMERIA (Castrocaro, Forlì)
Utente Bgg: Simone Poggi
Yucata: SP_Warlock
Mercatino: Simone
Sono un cattivo Yucata Player Io gioco col rosa 7 Wonders Duel fan Birra fan Breaking Bad fan Al cavaliere nero nun je devi rompe er c***o! Queen fan Io faccio il Venerdi GdT! Pizza fan Carson city fan Command & Colors Ancient fan Pathfinder fan

Re: Questione disponibilità regolamenti tradotti

Messaggioda Angiolillo » 19 apr 2014, 20:50

Max_23 ha scritto:Conosciamo i numeri dell'importazione parallela dei titoli venduti in Italia dall'estero (naturalmente non di tutti, ma di quelli dei partner più stretti che non hanno problemi a rivelarceli), e si parla di numeri pari a poche decine di unità. Non posso fare esempi perché sono dati sensibili, ma il "protezionismo" del mercato legato alla non pubblicazione di un regolamento è, dal nostro punto di vista, un danno enormemente più grande del beneficio. In ogni caso, ognuno fa le proprie scelte.


Ma infatti, come ho specificato, da autore e da giocatore apprezzo la vostra scelta.
Però capisco anche chi, a fronte di decine di copie su un mercato ristretto come il nostro in cui tutto ha un peso, e magari dei malumori che anche solo un paio di copie non vendute o una disponbilità di gioco non tradotto + traduzione online precedente a quella del gioco tradotto può creare in un negoziante, preferisce evitare situazioni di quel tipo.

La mia non è una presa di posizione a favore dell'una o dell'altra soluzione: è solo la precisazione che entrambe hanno motivi, entrambe hanno pro e contro. Per cui una crociata è inutile: gli operatori già ben conoscono da decenni il problema, poi ciascuno sceglie di volta in volta che fare a ragion veduta. Le speranze dei giocatori di avere giochi con traduzioni online gratis e sempre accessibili le conosciamo, ma ritenere che ciò che fa comodo a loro (o meglio a noi perché sono giocatore anche io) sia anche il comportamento universalmente più razionale per qualsiasi operatore commerciale mi pare onestamente un po' troppo ingenuo.
"Il Premio Speciale alla Memoria... a un autore che da anni ci regala nulla di nuovo: Andrea Angiolino... Dandogli un premio alla memoria, lo costringiamo a cambiare l'ironica firma che usa sulla Tana dei Goblin." (Il Puzzillo/Mr.Black Pawn)
Offline Angiolillo
Goblin
Goblin

Avatar utente
Top Author 1 Star
Game Inventor
 
Messaggi: 5395
Iscritto il: 11 giugno 2004
Goblons: 2,470.00
Località: Roma
Mercatino: Angiolillo

Re: Questione disponibilità regolamenti tradotti

Messaggioda Simone » 19 apr 2014, 20:59

Perdonami Andrea

Chi ha chiamato una crociata?


- Lo sporco costituisce il 90% di tutto -
Arthur Bloch
« Nessun amico mi ha reso servigio, nessun nemico mi ha recato offesa, che io non abbia ripagati in pieno » Lucio Cornelio Silla
Offline Simone
Goblin Dictator
Goblin Dictator

Avatar utente
TdG For Social
Top Author
Top Reviewer
Top Uploader
 
Messaggi: 11423
Iscritto il: 15 agosto 2005
Goblons: 590.00
Località: CIMMERIA (Castrocaro, Forlì)
Utente Bgg: Simone Poggi
Yucata: SP_Warlock
Mercatino: Simone
Sono un cattivo Yucata Player Io gioco col rosa 7 Wonders Duel fan Birra fan Breaking Bad fan Al cavaliere nero nun je devi rompe er c***o! Queen fan Io faccio il Venerdi GdT! Pizza fan Carson city fan Command & Colors Ancient fan Pathfinder fan

Re: Questione disponibilità regolamenti tradotti

Messaggioda Max_23 » 19 apr 2014, 21:06

Angiolillo ha scritto:Però capisco anche chi, a fronte di decine di copie su un mercato ristretto come il nostro in cui tutto ha un peso,


La chiave è nell'inciso che ho messo in grassetto.

Se si ha intenzione di ampliare il mercato ludico in Italia, non si può editorialmente ragionare nell'ordine delle decine di copie prese da alcuni acquirenti dall'estero.

(Sempre opinione personale, eh).

Max
Massimo Bianchini
Asterion Press s.r.l.
www.asterionpress.com
Offline Max_23
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1450
Iscritto il: 13 luglio 2010
Goblons: 0.00
Località: Correggio (RE)
Mercatino: Max_23

Re: Questione disponibilità regolamenti tradotti

Messaggioda Angiolillo » 19 apr 2014, 21:39

Simone ha scritto:Chi ha chiamato una crociata?


Nessuno per ora. Però vedo in questo thread una tendenza in più post a considerare "censura" la richiesta di non lasciare in giro traduzioni del regolamento di parte di chi è l'unico titolato a farne e metterne in giro, a presumere un "danno di immagine" in chi esercita liberamente questo suo diritto. Esprimevo solo il personalissimo parere che se qualcuno dovesse in futuro non limitarsi a esplrimere questo proprio legittimo quanto personale punto di vista, ma invece cercare di fare una campagna d'opinione su queste basi nella speranza di convincere qualche operatore a rilasciare traduzioni in giro, da un lato ricadrebbe in una definizione da vocabolario di "crociata" e dall'altro farebbe un buco nell'acqua. Un modo come un altro per dire che trovo queste argomentazioni poco convincenti se il fine è far cambiare idea a eventuali operatori che, in base alla loro peculiare situazione, abbiano deciso per la non circolazione delle traduzioni.

Max_23 ha scritto:La chiave è nell'inciso che ho messo in grassetto.
Se si ha intenzione di ampliare il mercato ludico in Italia, non si può editorialmente ragionare nell'ordine delle decine di copie prese da alcuni acquirenti dall'estero.


In astratto ti dò ragione. Poi però vedo le economie risicate di certe piccole situazioni, o le reazioni di certi negozianti per qualche unità (non decina!) di copie a loro parere non vendute perché un titolo è stato reso disponibile qualche giorno prima in una fiera, o con un lieve sconto in un evento, o sul sito dell'editore, e senza dare ragione o torto a nessuno per lo meno capisco come certe cose possono diventare problemi e perché qualcuno possa preferire di evitare date situazioni. Che magari spostano poco in termini economici, ma hanno più peso di quanto dovrebbero in termini di rapporti e relazioni.

Di più da dire non ne ho, saluti a tutti.
"Il Premio Speciale alla Memoria... a un autore che da anni ci regala nulla di nuovo: Andrea Angiolino... Dandogli un premio alla memoria, lo costringiamo a cambiare l'ironica firma che usa sulla Tana dei Goblin." (Il Puzzillo/Mr.Black Pawn)
Offline Angiolillo
Goblin
Goblin

Avatar utente
Top Author 1 Star
Game Inventor
 
Messaggi: 5395
Iscritto il: 11 giugno 2004
Goblons: 2,470.00
Località: Roma
Mercatino: Angiolillo

Re: Questione disponibilità regolamenti tradotti

Messaggioda Max_23 » 19 apr 2014, 21:52

Angiolillo ha scritto: .. le reazioni di certi negozianti per qualche unità (non decina!) di copie a loro parere non vendute perché un titolo è stato reso disponibile qualche giorno prima in una fiera, o con un lieve sconto in un evento, o sul sito dell'editore,..


Ma infatti a corredo di questo non portiamo nessuna novità in fiera se non quelle che per coincidenze temporali arrivano esattamente sotto data (potrei citare esempi), i prezzi che facciamo in fiera sono quelli di listino (salvo acquisti cumulativi in cui un po' di sconto scatta), e infine non vendiamo direttamente dal nostro sito (anche se potremmo farlo, molta gente vorrebbe acquistare direttamente da noi, ma i negozianti devono essere tutelati). Si tratta di politiche editoriali.

Saluti e buona Pasqua :)

Max
Massimo Bianchini
Asterion Press s.r.l.
www.asterionpress.com
Offline Max_23
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1450
Iscritto il: 13 luglio 2010
Goblons: 0.00
Località: Correggio (RE)
Mercatino: Max_23

Questione disponibilità regolamenti tradotti

Messaggioda Simone » 19 apr 2014, 21:54

@ Andrea

Trattasi di politica aziendale, che censura i DL in Tana

Il termine è più che appropriato

Noi la stiamo criticando, come se fossimo al bar di Peppone tra un tamarindo ed una spuma

Nessuna malizia




- Lo sporco costituisce il 90% di tutto -
Arthur Bloch
Ultima modifica di Simone il 20 apr 2014, 0:33, modificato 1 volta in totale.
« Nessun amico mi ha reso servigio, nessun nemico mi ha recato offesa, che io non abbia ripagati in pieno » Lucio Cornelio Silla
Offline Simone
Goblin Dictator
Goblin Dictator

Avatar utente
TdG For Social
Top Author
Top Reviewer
Top Uploader
 
Messaggi: 11423
Iscritto il: 15 agosto 2005
Goblons: 590.00
Località: CIMMERIA (Castrocaro, Forlì)
Utente Bgg: Simone Poggi
Yucata: SP_Warlock
Mercatino: Simone
Sono un cattivo Yucata Player Io gioco col rosa 7 Wonders Duel fan Birra fan Breaking Bad fan Al cavaliere nero nun je devi rompe er c***o! Queen fan Io faccio il Venerdi GdT! Pizza fan Carson city fan Command & Colors Ancient fan Pathfinder fan

Re: Questione disponibilità regolamenti tradotti

Messaggioda Morg » 19 apr 2014, 21:56

Max_23 ha scritto:
Se si ha intenzione di ampliare il mercato ludico in Italia, non si può editorialmente ragionare nell'ordine delle decine di copie prese da alcuni acquirenti dall'estero.

(Sempre opinione personale, eh).

Max


Non sono per nulla un esperto in materia, ma così a occhio mi vien da pensare che sia un discorso giustissimo. Per chi se lo può permettere. :grin:

Un piccolo editore non credo possa nascere con l'obiettivo (nel breve termine intendo) di 'ampliare il mercato ludico italiano' (a meno che abbia ampi margini di perdita ammortizzabili di suo)...non chiudere l'anno successivo mi sembra un obiettivo già più realistico e in quest'ottica difendere come può ogni singola copia venduta non lo vedo come un orrore.

Il giudizio può essere diverso per i grossi editori, che lavorano già su numeri più elevati (e infatti però sono questi che si fanno la pubblicità peggiore, il giocatore medio non va a accanirsi contro il piccolo editore neonato di solito).

Ovviamente ribadisco che questa è una opinione mia da totale estraneo alle meccaniche di mercato, ma è il giudizio che mi guida per i miei acquisti. :grin:
In Ludo Veritas

OFFERTE PER PLAY!
Offline Morg
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Editor
 
Messaggi: 6184
Iscritto il: 09 novembre 2012
Goblons: 410.00
Località: Pavia/Magenta
Mercatino: Morg
Sono stato alla Gobcon 2016 Ho contribuito alla Visibility della Play 2016!

Re: Questione disponibilità regolamenti tradotti

Messaggioda Simone » 19 apr 2014, 22:30

Un solo gioco a catalogo può fare la differenza di un piccolo editore

Krossmaster Arena ne è un esempio

Comunque si parla di un mercato dove le grandi aziende hanno...16 dipendenti...


- Lo sporco costituisce il 90% di tutto -
Arthur Bloch
« Nessun amico mi ha reso servigio, nessun nemico mi ha recato offesa, che io non abbia ripagati in pieno » Lucio Cornelio Silla
Offline Simone
Goblin Dictator
Goblin Dictator

Avatar utente
TdG For Social
Top Author
Top Reviewer
Top Uploader
 
Messaggi: 11423
Iscritto il: 15 agosto 2005
Goblons: 590.00
Località: CIMMERIA (Castrocaro, Forlì)
Utente Bgg: Simone Poggi
Yucata: SP_Warlock
Mercatino: Simone
Sono un cattivo Yucata Player Io gioco col rosa 7 Wonders Duel fan Birra fan Breaking Bad fan Al cavaliere nero nun je devi rompe er c***o! Queen fan Io faccio il Venerdi GdT! Pizza fan Carson city fan Command & Colors Ancient fan Pathfinder fan

PrecedenteProssimo

Torna a Chiacchiere e questioni filosofiche inerenti il mondo dei giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti