ragionamenti analitici sul Basilisk

Discussioni generali su tutti i giochi di miniature e tridimensionali (compresi i giochi Games Workshop). Indicate sempre il gioco di cui parlate nel titolo dei vostri post e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum.

Moderatori: Normanno, groblnjar

Basilisk: promosso o bocciato?

promosso
3
50%
bocciato
3
50%
 
Voti totali : 6

ragionamenti analitici sul Basilisk

Messaggioda sean_von_drake » 16 set 2010, 10:47

ciao ragazzi, l'altra sera ho avuto una discussione abbastanza interessante sull'utilità (o l'inutilità) del Basilisk. Siccome è un pezzo che esteticamente parlando a me piace molto, mi è allora venuto il dubbio di averlo inserito in lista (di solito ne metto due) solo per questo. Visto che però le battaglie si vincono con i pezzi buoni e non, ahimè, con i pezzi belli mi sono messo a ragionare in maniera un po' più approfondita su questo pezzo, e condivido qui il risultato delle mie elucubrazioni. Spero che possa interessare a qualcuno e sarei curioso di leggere i vostri commenti!

[ BASILISK ] --- //

Il Basilisk solitamente è visto come un pezzo di artiglieria generica, non specializzato come altri pezzi.
Fondamentalmente errato. Il vero pezzo d'artiglieria generica della Guardia è il Manticore, che può essere
impiegato con uguale soddisfazione su fanteria e carri. Per soli 35 punti in più, avete D3 piattelle grandi
anziché una (vuol dire di media due) che con forza 10 VP 4 sono senza dubbio delle signore piattelle. Il
punto è che questo è ottimo contro quasi tutti gli avversari, tranne quelli che anno armatura al 3+!
Infatti, per come funziona la regola dell'armatura, se un bersaglio ha 3+ è indifferente colpirlo con VP 4, 5
o 6. Se non lo colpite con VP 3 salverà sempre al 3+. Cominciate a intuire dove voglio arrivare? Contro le
piccole squadre di marines, marines del caos e simili è perfettamente inutile l'abbondanza di piattelle del
Manticore, ma diviene preziosissimo il VP 3 del Basilisk. Con un solo colpo ben piazzato di Basilisk potete
ragionevolmente spazzare via una squadra di marines.

C'è anche un altro ragionamento che va fatto. Il Basilisk piazza sul tavolo una piattella grande a turno, a
prescindere dalla durata della partita. Il Manticore di media due, ma solo per quattro turni. Su una partita
che dura in media sei turni, il Basilisk piazza solo due piattelle in meno (in media) rispetto al Manticore.
Problema, è possibile (probabile?) che i carri non sopravvivano così a lungo. La vostra artiglieria potrebbe
essere danneggiata o distrutta prima della fine della partita, e quindi è più vantaggioso il carro che 'dà di
più' nei primi turni. Il Manticore è talmente fastidioso che difficilmente il vostro avversario vi lascerà
tirare indisturbati tutti e quattro i missili, ma il ragionamento vale anche per il Basilisk del resto.

Ma quanto spesso il Basilisk centra il bersaglio? Il calcolo non è troppo complicato. Per la deviazione
lanciamo di fatto 3D6 (dado deviazione più 2D6), il che ci porta a un totale di 216 combinazioni di cui 84
completamente favorevoli (i risultati 'colpito' e i risultati di deviazione in cui la sagoma devierebbe di
tre pollici o meno compensati dall'AB del Basilisk) ovverosia un rispettabile 38.88% di centri pieni. Con
forza 9 il cannone scuotiterra ferisce praticamente qualsiasi cosa al 2+ mentre contro i veicoli usa il
migliore di 2D6 per la penetrazione; inoltre essendo bombardamento d'artiglieria è anche inchiodamento a -1.

Non bisogna dimenticare che il Basilisk inoltre dispone di un rispettabilissimo bolter pesante (forza 5, VP 4,
pesante 3, 36 pollici di raggio) che va benissimo per finire gli eventuali sopravvissuti oppure per
trasformare il carro in un fastidioso diversivo nel caso in cui il cannone venga distrutto (mandatelo avanti,
tanto ormai è carne da macello e tre colpi di bolter pesante fanno sempre comodo).

Conclusione? Basilisk promosso, per 125 punti è il miglior distruttore di fanteria pesante che possiate
desiderare. Ma sostituitelo con un Manticore se dovete sterminare degli sciami!
"sono un servitore del Fuoco Segreto, e reggo la Fiamma di Anor"
www.fabiomosti.it - www.extremumgdr.it - www.doveandiamoacena.com
Offline sean_von_drake
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 9
Iscritto il: 20 ottobre 2009
Goblons: 0.00
Località: Bologna
Mercatino: sean_von_drake

Messaggioda Frysark » 16 set 2010, 11:09

Pienamente d'accordo su tutto, ma ti sollevo un paio di obiezioni.

1) Il Basilisk ha una gittata minima. Questo è importantissimo, un fattore che già da solo pone seri dubbi sull'utilità di questo pezzo. Normalmente, un Basilisk sparerà 1 o 2 volte per partita, dopodiché i nemici saranno troppo vicini, oppure si saranno nascosti, rendendo il pezzo di fatto inutile. Metterlo in fondo al campo, o in un angolo, è una scelta troppo rischiosa, dato che sarà un pezzo isolato e facile preda di squadre con termico in aip e unità fiancheggianti.

2) L'effettivo vantaggio del Basilisk è di essere un'arma da artiglieria con vp3. Ma nell'arsenale della guardia c'è un altro veicolo che presenta queste caratteristiche, ed è il Leman Russ Battle Tank. Per soli 25 p.ti in più hai una corazza frontale di 14 (non trascurabile), un'arma che ferisce praticamente tutti al 2+, nega l'armatura ai marines, da morte immediata e penetra le corazze con 2D6. Inoltre è un pezzo più mobile (mentre il Basilisk per tirare deve rimanere stazionario) e, come già detto, maggiormente protetto. Inoltre è più versatile, perché grazie alle armi addizionali può essere adattato allo scopo di antifanteria o anticarro (aggiungendo, rispettivamente, requiem pesanti o cannone laser). Insomma, per pochi punti in più un pezzo più resistente, più mobile e più versatile. Inevitabile, secondo me, che sia preferito allo statico Basilisk.


Questi, a mio avviso, sono i due principali motivi che spingono a non giocare il Basilisk, preferendo al suo posto il Manticore o il Leman Russ Battle Tank. E sono questi i motivi che mi spingono a votare per "bocciato"
Follow The (Dark) Reaper...
Offline Frysark
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 731
Iscritto il: 24 marzo 2007
Goblons: 0.00
Località: Torino
Mercatino: Frysark

Messaggioda Puccio76 » 16 set 2010, 19:47

In quanto tiranide (onorario) ho una certa esperienza con entrambi i mezzi visti dalla parte "sbagliata" delle bocche di fuoco.
Secondo me la grossa differenza in gioco la fa un altro aspetto del gioco che non si vedono sulla scheda: il campo di battaglia.
Io lo considero un terzo giocatore e va tenuto bene conto di cosa mostra e casa nasconde.
Bisogna tener presente bene due apetti: dimensioni ed elementi. Ho giocato su campi tutto tranne che regolamentari dal tavolo tondo al tappeto al tavolo da biliardo (non esagero). Su un campo-fazzoletto i veri dominatori sono le truppe da corpo a corpo (genoraptor) e quelli con tiro ravvicinato.
Sul tavolo da biliardo avevo di fronte un basilisk e posso assicurare che l'ho odiato più dei due Leman Russ (aperti come noccioline al terzo turno), mentre alla fine ho perso ai punti per colpa di un paio di colpi pesanti dell'artiglieria.
Il secondo dettaglio fondamentale è l'ingombro di elementi scenici e coperture. In aperta pianura i pezzi con armi pesanti non hanno ostruzioni alla linea di tiro e fanno il bello ed il cattivo tempo. In ambiente urbano rischiano di non sparare un colpo decente se non quando è troppo tardi.
La mia risposta è: dipende da come e dove giocate.
Secondo me è un pezzo che merita di esistere se si possono sfruttare i punti di forza adeguatamente, se no è meglio piazzare un paio di inquisitori o simili.
Ciao
Offline Puccio76
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Messaggi: 233
Iscritto il: 28 luglio 2010
Goblons: 0.00
Località: Viserba
Mercatino: Puccio76

Messaggioda sean_von_drake » 16 set 2010, 21:05

direi che hai centrato un punto importante, ossia lo scenario. Il Basilisk dà ovviamente il massimo di sé quando può sfruttare la sua lunga gittata oppure il tiro teso, che se da un lato richiede il campo sgombro dall'altro consente di correggere il tiro con l'AB.

bisogna dire che gli elementi scenici sono già sul tavolo nel momento in cui schieri l'esercito; un buon generale, pertanto, dovrebbe saper sfruttare il terreno evitando al tempo stesso di venirne ostacolato. Per questo schiero i Basilisk in due batterie separate; anche se questo apparentemente spreca una scelta pesante in realtà consente di creare un tiro incrociato veramente imbarazzante (per i bersagli). Inoltre separando i Basilisk posso tirare a bersagli diversi e inoltre costringo il nemico a occuparsi di due bersagli anziché uno.

sono d'accordo con te sul fatto che comunque la gittata tesa a 36'' richiede un impegno in più per sfruttare le potenzialità del mezzo; in tutti i casi, io dò per scontato nella mia analisi che si giochi su un terreno regolamentare.

non sono d'accordo invece sullo scambiare l'artiglieria con personaggi; un inquisitore non vale un Basilisk, perché la Guardia Imperiale vive e soprattutto sopravvive in virtù delle sue piattelle di artiglieria. In uno scenario urbano, i Basilisk vanno sostituiti con dei Leman Russ normali, che grazie alla discreta mobilità possono limitare l'impaccio del terreno denso e distribuire in tutta tranquillità le loro piattelle dove serve (sempre con l'aiuto del bolter pesante :D)

che ne pensate?
Offline sean_von_drake
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 9
Iscritto il: 20 ottobre 2009
Goblons: 0.00
Località: Bologna
Mercatino: sean_von_drake

Messaggioda sean_von_drake » 16 set 2010, 21:25

Frysark ha scritto:Il Basilisk ha una gittata minima.


solo una precisazione, perché complessivamente mi sembrano obiezioni sensate... la gittata minima si riferisce al tiro indiretto, mentre se il Basilisk ha linea di vista non ha gittata minima...

dettagli a parte, trovo molto interessante l'idea del Leman Russ come alternativa al Basilisk. Io stesso utilizzo questa scelta in diverse occasioni, ma proprio per questo mi sono reso conto che in molti casi i Leman Russ rimangono statici in un punto a bombardare, comportandosi in effetti come Basilisk. Da qui l'idea di usare i Basilisk anziché i Leman Russ nelle missioni che per la tipologia di terreno che presentano non richiedono la mobilità propria del secondo. Conteggiando il risparmio su due pezzi, saltano fuori una cinquantina di punti che specie in liste piccole tipo 1000 o 1500 aiutano...

una nota tattica... va da sé che i Basilisk vanno tenuti in un angolo; attaccarli con un attacco in profondità però vorrebbe dire piazzare un'unità alle spalle delle linee imperiali, isolata dal resto dell'esercito e di fatto impossibilitata a ricevere rinforzi. Una scelta da non prendere a cuor leggero, e infatti raramente mi è capitato di vedere questa soluzione adottata sul tavolo. Di solito il nemico prova a distruggermi i Basilisk con le sue armi a lunga gittata, il che è molto più sicuro e senz'altro più economico.

questo ci porta a un'ulteriore considerazione, ovvero che i primi bersagli dei Basilisk dovrebbero salvo diverse esigenze dettate dalla situazione tattica essere le armi a lunga gittata del nemico. Come seconda opzione, le unità rapide a giungere al corpo a corpo (le moto degli space marines per esempio) dato che non c'è nulla di peggio per un generale della Guardia che trovarsi le squadre tattiche invischiate in mischie dalle quali possono uscire solo sterminate o irrimediabilmente in rotta.
"sono un servitore del Fuoco Segreto, e reggo la Fiamma di Anor"
www.fabiomosti.it - www.extremumgdr.it - www.doveandiamoacena.com
Offline sean_von_drake
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 9
Iscritto il: 20 ottobre 2009
Goblons: 0.00
Località: Bologna
Mercatino: sean_von_drake

Messaggioda hellhound » 17 set 2010, 16:54

Io adoro i basilisk ma purtroppo con le nuove unità della guardia,come ad esempio il manticore o il medusa,vengono spesso messi in secondo piano.....Comunque nn c'è altra unità in tutti gli eserciti di guardia che ti dia tante soddisfazioni come i basilisk,già il solo vederli schierati in batterie,ti fa sentire orgoglioso e pronto a devastare qualunque cosa :twisted: :twisted:
Offline hellhound
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 107
Iscritto il: 08 giugno 2010
Goblons: 0.00
Mercatino: hellhound

Messaggioda Lobo » 17 set 2010, 17:18

Preferisco il Leman perché il Basilisk è veramente troppo leggero. E' vero che il nemico deve "sprecare" un'unità per andarlo a beccare in un lato del tavolo, ma è pur vero che dipende dal nemico.
Se hai di fronte gente manovrabile e mobile poco gli frega di fare quella deviazione pur di levarselo di mezzo e di norma non resiste ad un turno di fuoco quindi spari due volte massimo.

Il Leman è molto più resistente e versatile ed ha comunque un simpatico Lascannon con cui gestrirsi se gl fanno saltare il cannone.

Lobo Quando si gioca si combatte per un punto, massacriamo di fatica noi stessi per un punto, ci difendiamo con le unghie e coi denti per un punto, perché sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei punti il totale farà la differenza!

Offline Lobo
Crazy Goblin
Crazy Goblin

Avatar utente
TdG Top Supporter
TdG Organization Plus
TdG Administrator
TdG Editor
Top Author 2 Star
Top Reviewer 2 Star
Top Uploader 2 Star
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 3726
Iscritto il: 09 giugno 2003
Goblons: 20,011,502.00
Località: Flaminius - TdG
Utente Bgg: Lobo
Board Game Arena: LGZ
Mercatino: Lobo
Puerto Rico Fan Twilight Struggle fan Sono un Goblin Terra Mystica Fan Membro della giuria Goblin Magnifico Star Wars: X-Wing Fan BoardGameArena Player Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col rosso Tifo Roma Gundam fan Goldrake fan Podcast Fan Ventennale Goblin

Messaggioda sean_von_drake » 20 set 2010, 21:09

Certo nel confronto fra Basilisk e Leman Russ bisogna ammettere che il Leman Russ ha tutta una serie di punti a favore, e infatti per molto tempo ho giocato i Leman Russ base in sostanza come se fossero dei Basilisk. Questo può andare bene, ma facendo il confronto in termini di punti salta all'occhio che tre LR vengono a costare 450 punti, mentre tre Basilisk 375. I 75 punti di differenza in una lista da 1500 punti sono tantissimi (per la precisione, sono il 5% dell'intera lista). Con 75 punti potete prendere un sacco di cose che fanno comodo. Ovviamente lo scarto si riduce se consideriamo meno mezzi, ma il principio è che se tenete un Leman Russ fermo da un lato a fare da artiglieria state sprecando almeno una parte del suo valore in punti. Personalmente preferisco affiancare ai Basilisk uno o due Vanquisher con funzioni anticarro; al limite tolgo un Basilisk e aggiungo un Manticore se sento il bisogno di *un mucchio* di piattelle grandi.

Paradossalmente, il Leman Russ base si paga di più nelle liste piccole (1000 punti per dire) dove magari ne potete schierare solo uno ma pochi avversari in una lista da mille punti potranno realisticamente inserire un pezzo altrettanto forte e versatile, o nelle liste molto grandi (2500 e oltre) dove il maggior costo rispetto al Basilisk si sente meno e allora diventano veramente vantaggiose la maggior resistenza e mobilità del LR.

Notate che stiamo sempre parlando di scenari in cui serve davvero il VP3... perché altrimenti il Manticore rimane un'alternativa anche al LR visto che spara potenzialmente più piattelle con Forza maggiore. Tuttavia anche il Manticore soffre della carenza di una corazza degna di tale nome e allora sì che è un peccato avere un carro che costa 160 punti e può essere distrutto da una misera pistola al plasma...
"sono un servitore del Fuoco Segreto, e reggo la Fiamma di Anor"
www.fabiomosti.it - www.extremumgdr.it - www.doveandiamoacena.com
Offline sean_von_drake
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 9
Iscritto il: 20 ottobre 2009
Goblons: 0.00
Località: Bologna
Mercatino: sean_von_drake


Torna a [GM3D] Giochi di Miniature vari

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron