Recensione di Sine Requie, by me!

Discussioni generali su tutti i tipi di Giochi di Ruolo (compresi D&D e derivati).Indicate sempre il gioco di cui parlate nel titolo dei vostri post e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum.

Moderatori: Arioch, Galdor

Messaggioda Cyrano » 20 ago 2013, 0:36

Dove ho già sentito queste frasi? ;)

Mi sa che Rosen ha colto in pieno la situazione. Vabbé rispetto le tue idee ma non credo di aver altro da dire.
«Sua OTtosità»

Tre urrah per il tappo!
Offline Cyrano
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 5749
Iscritto il: 26 agosto 2007
Goblons: 10.00
Località: Cavalese (TN)
Mercatino: Cyrano

Messaggioda xarabas81 » 20 ago 2013, 6:20

Ae sine piace un sacco. Il regolamento è abbastana generico, ma ha delle particolarità molto adatte all'atmosfera dell'ambientazione.

Probabolmente lo stile di gioco lo si deve ricavare dall'ambientazione, ogni pagina è piena di spunti e di indicazioni per dirigete verso tipi di gioco a seconda di quale parte del mondo si sceglie per giocare.

Poi non è perfetto, ma nel complesso lo reputo un ottimo gioco.
Offline xarabas81
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1476
Iscritto il: 29 agosto 2008
Goblons: 0.00
Località: Prato (PO)
Mercatino: xarabas81

Messaggioda Ithaqua » 20 ago 2013, 13:58

Dopo questa recensione, credo di essere ancora l'unico a cui Sine Requie non piace...per l'ambientazione! :grin: Di solito anche i critici più feroci hanno per quella solo lodi sperticate.
Sul sistema di gioco non mi pronuncio perché non sono nemmeno arrivato a leggerlo.
"Men of broader intellect know that there is no sharp distinction betwixt the real and the unreal."
Offline Ithaqua
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 148
Iscritto il: 25 giugno 2013
Goblons: 0.00
Località: Roma
Mercatino: Ithaqua

Messaggioda Zaidar » 20 ago 2013, 17:48

Zaidar, puoi rispondermi nel topic sulla rece di Sine Requie, dicendomi qual'è lo scopo del gioco e citando stralci del manuale dove questo è spiegato chiaramente?
Grazie Un po sorridente


Sono spiacente di non poter rispondere come Knukle desiderava perché non ho il manuale qui con me, stasera me lo faccio rendere e rispondo.

Il fatto è, comunque, che un gioco di ruolo tradizionale non ha, come molti altri giochi, uno "scopo del gioco", perché semplicemente lo scopo del gioco è divertirsi. Come? Semplicemente facendosi venire in mente come utilizzare le istruzioni che vi hanno dato, che gli autori hanno scritto. Certo leggendo Sine Requie un'idea di cosa ci puoi fare ti viene. Non riesco a capacitarmi come sia possibile il contrario.
Certo, per chi magari è abituato (o propenso) ad un'esperienza più "plug and play", questo può sembrare spaesamento. Il paragone più calzante che mi viene in mente è la differenza tra chi, giocando per esempio a Morrowind/Oblivion/Skyrim, segue sempre e solo le missioni e chi invece prende e parte all'avventura come gli pare, andando a vedere i posti che gli pare.
Ecco, un tradizionale non ti dice "Ora segui la strada per 18 km verso nord, poi avrai da compiere una scelta importante che potrebbe cambiarti profondamente", ma bensì ti dice: "Ok questo è il mondo, e queste le cose che ti serve di sapere. Vai e trova la tua strada."

Non puoi, Knukle, assolutamente additare come difetto il fatto che Sine Requie si fidi della capacità di iniziativa e della voglia di avventura dei giocatori. Piuttosto, dovresti dire che non ti piace avere libertà di fare ma preferisci essere indirizzato verso ciò che vogliono tu faccia.
Offline Zaidar
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1604
Iscritto il: 04 maggio 2011
Goblons: 30.00
Località: Vernio (PO)
Mercatino: Zaidar

Messaggioda Domon » 20 ago 2013, 18:19

Il fatto è, comunque, che un gioco di ruolo tradizionale non ha, come molti altri giochi, uno "scopo del gioco", perché semplicemente lo scopo del gioco è divertirsi.


questa cosa non ha senso, ti diverti quando seguire gli obiettivi del gioco è divertente. divertirsi non può essere un obiettivo del gioco, a meno che il master non è il computer di paranoia (è obbligatorio divertirsi. ti diverti, cittadino? la mancanza di divertimento sarà punita con la terminazione. buona giornata.)

credo tu non abbia meditato sulla questione a fondo o con l'impegno che richiede.

Semplicemente facendosi venire in mente come utilizzare le istruzioni che vi hanno dato, che gli autori hanno scritto. Certo leggendo Sine Requie un'idea di cosa ci puoi fare ti viene. Non riesco a capacitarmi come sia possibile il contrario.


non voglio entrare nel merito di sine requie (edito da una persona che apprezzo, scritto da due persone che apprezzo, non mi fa impazziere ma approfondire è come aprire una lattina di vermi sul mio letto), ma guarda gli esempi che ho fatto su possibili conflitti di intenti a vampiri.

non è *strettamente* vero che i giochi tradizionali "fatti male" non spingono da nessuna parte. quello che fanno è spingere in più parti contemporaneamente, in maniera confusa e inconsapevole. questa cosa ti garantisce di non scontentare nessuno (perchè persone diverse si attaccano a parti diverse del manuale per corroborare la propria idea) ma anche che quando vuoi giocare ci vuole o un gruppo che già non avrebbe bisogno del manuale per giocare, o un leader dal polso di ferro che tiene tutti in riga.

credo che knukle si riferisse a qualcosa di simile. confermi knukle?[/quote]
Niccolò
Offline Domon
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4359
Iscritto il: 12 maggio 2005
Goblons: 0.00
Località: Milano
Mercatino: Domon

Messaggioda Zaidar » 20 ago 2013, 18:24

Domon ha scritto:
Il fatto è, comunque, che un gioco di ruolo tradizionale non ha, come molti altri giochi, uno "scopo del gioco", perché semplicemente lo scopo del gioco è divertirsi.


questa cosa non ha senso, ti diverti quando seguire gli obiettivi del gioco è divertente. divertirsi non può essere un obiettivo del gioco, a meno che il master non è il computer di paranoia (è obbligatorio divertirsi. ti diverti, cittadino? la mancanza di divertimento sarà punita con la terminazione. buona giornata.)

credo tu non abbia meditato sulla questione a fondo o con l'impegno che richiede.


come sarebbe non ha senso?? :lol: :lol:
Se non giochi per divertirti, cosa giochi a fare? A Twilight Imperium, giochi per portare la legge di Sol nell'Impero? Diamine no! Giochi per divertirti! La partita la fai perché vuoi diverti! Lo Scopo delle meccaniche serve ad un boardgame, non un GDR tradizionale!
Offline Zaidar
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1604
Iscritto il: 04 maggio 2011
Goblons: 30.00
Località: Vernio (PO)
Mercatino: Zaidar

Messaggioda Knukle » 20 ago 2013, 18:32

Domon ha scritto:
credo che knukle si riferisse a qualcosa di simile. confermi knukle?


Confermo.
Non è che Sine Requie ti permette di fare tutto. Insomma, non puoi certamente giocarci i supereroi, ma non ti dice nemmeno quale parte dell'ambientazione dovrai esplorare e ne come farlo. Leggendo il manuale mi vengono in mente tante idee: cacciatori di morti che lottano contro gli zombie - spie o funzionari in storie politiche - investigatori che cercano di risolvere un caso, ecc.
Hai troppe possibilità e nessuna è sostenuta dalle regole.
L'unica è mettersi d'accordo e decidere che cosa giocare, ma anche li il gioco ti rema contro. La creazione totalmente casuale infatti rende facilissimo avere personaggi totalmente inutili per l'avventura.
Pensavo di averlo spiegato bene nella recensione.

Poi, Zaidar, che senso ha scrivere: l'obiettivo dei tradizionali è il divertimento? E grazie al piffero, ogni gioco ha come obiettivo farti divertire no?

L'obiettivo del calcio è farti divertire, ma anche segnare Goal all'avversario.
L'obiettivo di Risiko è farti divertire, ma anche conquistare territori e adempiere alla carta obiettivo.
L'obiettivo di Dungeon World è di farti divertire, ma anche di giocare avventurieri in un ambientazione high fantasy e seguirli lungo le loro emozionanti avventure a base di dungeon, mostri e nemici potenti.

Sine Requie?
Offline Knukle
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 195
Iscritto il: 31 ottobre 2012
Goblons: 0.00
Località: Porto Torres (SS)
Mercatino: Knukle

Messaggioda Zaidar » 20 ago 2013, 18:37

Le regole in Sine ci sono eccome per intraprendere più e più avventure, situazioni, ambienti, società... devo allora pensare che tu non l'abbia letto il manuale O_o

Con quel manuale ci puoi giocare N tipi di avventure, sta a te scegliere quale. Non è una scelta difficile, non è scegliere università... è farsi tentare e trasportare da uno stile anzichè da un altro.
Abbi pazienza, ma se dici che le regole non supportano uno stile di gioco preciso è perché ne supportano più d'uno, BENE e CONTEMPORANEAMENTE.

EDIT: colgo un accenno al power playering nelle tue parole knukle... perché, ritieni noioso giocare un tizio che fa il soldato pur non avendone le qualità, essendone negato?? O_o
Offline Zaidar
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1604
Iscritto il: 04 maggio 2011
Goblons: 30.00
Località: Vernio (PO)
Mercatino: Zaidar

Messaggioda Knukle » 20 ago 2013, 18:51

Zaidar ha scritto:Le regole in Sine ci sono eccome per intraprendere più e più avventure, situazioni, ambienti, società... devo allora pensare che tu non l'abbia letto il manuale O_o

Con quel manuale ci puoi giocare N tipi di avventure, sta a te scegliere quale. Non è una scelta difficile, non è scegliere università... è farsi tentare e trasportare da uno stile anzichè da un altro.
Abbi pazienza, ma se dici che le regole non supportano uno stile di gioco preciso è perché ne supportano più d'uno, BENE e CONTEMPORANEAMENTE.

EDIT: colgo un accenno al power playering nelle tue parole knukle... perché, ritieni noioso giocare un tizio che fa il soldato pur non avendone le qualità, essendone negato?? O_o


Non ho mai detto da nessuna parte che trovo brutto o noioso giocare gente normale. Ho invece detto che da nessuna parte il gioco ha regole per fartelo fare come si deve. Cosa spinge su questo tema? Niente. Anzi, più si va avanti con i PX e più il mio PG diventa potente e figo, può persino imparare magie e, se ha un punteggio abilità alto, ignorare persino i tarocchi brutti.

Non ho invece capito la cosa del "power player". Spiegati.

E dimmi anche in che modo e quali regole mi aiutano a giocare:
- un fighissimo cacciatore di morti che vuole solo sterminare i suddetti bastardi, senza che muoia male per un tiro non riuscito.
- una spia alle prese con trame politiche, senza che tutto si risolva con il solito tiro di: "tira per raggirare".
- Un investigatore che vuole risolvere il caso, senza che un tiro fallito blocchi il gioco perché non ha trovato l'indizio.
- Una storia ricca di pathos dove gioco un uomo contro un regime totalitario.
- una tipica storia horror, dove finirò male e dove la paura mi incalza.
- una partita dove lo scopo è vincere contro un esercito di mostri guidato dal master
- una partita dove ricreo esattamente il tipo di storie presenti nel manuale.

Specialmente, dato che è uno degli intenti del gioco: cosa mi aiuta ad interpretare (qualsiasi cosa significhi) il mio PG, a parte il master che mi bacchetta se non lo faccio?
Ultima modifica di Knukle il 20 ago 2013, 18:53, modificato 1 volta in totale.
Offline Knukle
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 195
Iscritto il: 31 ottobre 2012
Goblons: 0.00
Località: Porto Torres (SS)
Mercatino: Knukle

Messaggioda Moreno » 20 ago 2013, 18:52

Ecco una semplice FAQ per queste discussioni (ne avrò viste centinaia, tutte uguali...)

1) "Con i gdr tradizionali ci faccio tutto, con gli altri no"

Ah, quindi usi Call of Cthulhu per fare dungeon crawling, Pendragon per giocare Cyberpunk, e Toon per giocare a Sine Requie? :-)

Credo che in realtà questa affermazione sia "in codice", per esempio di solito il codice e "gdr tradizionale = D&D" e "Tutto = dungeon crawling", e si capisce che "con i gdr tradizionali si fa tutto" in realta significa "con D&D faccio dungeon crawling"

(si può sostituire Vampiri, Feng Shiu, quello che ti pare, ma il senso e`sempre "con i gdr si deve fare una cosa sola, che per me è tuitto, e quello che non si puo fare con questo giooco per me no esiste".

2) "No, intendevo dire che un gdr tradizionale ti lascia libero perchè non spinge da nessuna parte".

Ah, come l'aria stagnante quando navighi a vela? E mi spieghi a cosa ti serve allora?

Perchè se un gdr "non spinge da nessuna parte", allora NON SPINGE NEMMENO DOVE VUOI ANDARE TU, quindi hai appena detto che è INUTILE.

Se fosse vera questa affermazione, potresti scambiare (appunto) il manuale di D&D coin quello di Call of Cthulhu, e non se ne accorgerebbe nessuno.

In realtà, TUTTI i gdr spingono "da qualche parte". Si chiamano "coerenti" quelli che spingono in una direzione precisa, "incoerenti" quelli che spingono un po' di qua' e un po' di là tipo "folle banderuola in preda al vento", che se vuoi andare in una direzione un momento ti aiuta e un momenti ti ostacola (esperienza credo comune e "normale" a a chiunque abbia giocato tradizionale), QUALUNQUE direzione prendi.

3) "nei gdr tradizionali lo scopo è divertirsi".

Mentre invece negli altri cosa sarebbe, rompersi le scatola? =:-I

Ma se lo SCOPO dichiarato del fare gdr coerenti è "divertirsi di più", come la mettiamo?

4) "Ma io mi diverto di più con questo tradizionale che con i gdr coerenti"."

A parte che di gdr "coerenti" ne avrai provato al massimo l'1% (sono migliaia, tutti diversi uno dall'altro più di quanto D&D sia diverso da Amber) e quindi ogni affermazione che fai "sui gdr coerenti" somiglia ad un affermazione "su tutti gli americani" dopo aver incontrato un singolo Texano, non ti rendi conto che con questa affermazione hai appena negato TUTTE le tue affermazioni precedenti?

Perchè se ti diverti di più con quello significa che qualcosa fa, che non è "un foglio bianco".

L'ultima "domanda frequente" non me la fanno gli altri, me la faccio IO ogni volta che legfgo queste cose:

5) "Ma come mai quando discutono di queste cose tante persone dimenticano come funzionano davvero i gdr?"

/\/\oreno


(Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, dvd, etc, l'elenco lo trovate qui: https://www.gentechegioca.it/smf/index.p ... 739.0.html)

Offline Moreno
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 884
Iscritto il: 29 agosto 2010
Goblons: 0.00
Località: Forlì (FC)
Mercatino: Moreno

Messaggioda Zaidar » 20 ago 2013, 19:51

Knukle ha scritto:E dimmi anche in che modo e quali regole mi aiutano a giocare:
- un fighissimo cacciatore di morti che vuole solo sterminare i suddetti bastardi, senza che muoia male per un tiro non riuscito.


Hai sbagliato gioco, SIne requie non ti tutela dalla sfortuna, anzi ti dice chiaro che sopravvivere è affar tuo ed è difficile. Se vuoi scene da film, hai sbagliato gioco.

- una spia alle prese con trame politiche, senza che tutto si risolva con il solito tiro di: "tira per raggirare".

Non solo devi raggirare, ma avere carisma, convincere gli altri, infiltrarti, fare le cose di nascosto, trovarti alleati, magari saper sparare. C'è un'ambientazione enorme piena di trame ed intrighi. Leggerla serve per spunto.

- Un investigatore che vuole risolvere il caso, senza che un tiro fallito blocchi il gioco perché non ha trovato l'indizio.

Hai sbagliato gioco. Nella vita vera come nei GDR tradizionali, si può sbagliare e rimanere bloccati.

- Una storia ricca di pathos dove gioco un uomo contro un regime totalitario.

Il pathos ce lo devi mettere te, io ho sempre giocato col pathos fino al collo perché mi calavo nei panni dei miei personaggi, il gioco ricrea la suspence ad ogni carta che peschi. Se a te non crea questa suspence, peccato. Ma in genere il pathos non si vende all'etto.

- una tipica storia horror, dove finirò male e dove la paura mi incalza.

Sta a te decidere come finire, complice la fortuna. Ma se fai scelte ragionate e sagge, camperai di più.

- una partita dove lo scopo è vincere contro un esercito di mostri guidato dal master

Fattibilissimo.

- una partita dove ricreo esattamente il tipo di storie presenti nel manuale.

impossibile: non puoi prevedere l'esito delle prove.

Specialmente, dato che è uno degli intenti del gioco: cosa mi aiuta ad interpretare (qualsiasi cosa significhi) il mio PG, a parte il master che mi bacchetta se non lo faccio?

Questa a mio modo di vedere è semplicemente ridicola :lol:

Immaginati di essere il tuo personaggio. Basta. Questo è un GDR. Immagina di essere nei panni del tuo pg e stai già giocando.
Offline Zaidar
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1604
Iscritto il: 04 maggio 2011
Goblons: 30.00
Località: Vernio (PO)
Mercatino: Zaidar

Messaggioda Domon » 20 ago 2013, 19:56

L'obiettivo di Dungeon World è di farti divertire, ma anche di giocare avventurieri in un ambientazione high fantasy e seguirli lungo le loro emozionanti avventure a base di dungeon, mostri e nemici potenti.


no, knukle. l'obiettivo esplicito è "scoprire cosa succede". questo è ciò che lo rende divertente (a chi considera questa cosa non semplicemente desiderabile, ma la cosa più importante quando giochi di ruolo)
Niccolò
Offline Domon
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4359
Iscritto il: 12 maggio 2005
Goblons: 0.00
Località: Milano
Mercatino: Domon

Messaggioda Domon » 20 ago 2013, 19:58

[quotecome sarebbe non ha senso?? Laughing Laughing
Se non giochi per divertirti, cosa giochi a fare?[/quote]

non ha senso perchè è scontata, ed è uguale per tutti i giochi. non puoi differenziarli in base a questo genere di scopo.

e comunque, come li differenzieresti? "giochi per divertirsi", "giochi per provarci con le gothic lolite", "giochi per imparare" e "giochi per..."?
Niccolò
Offline Domon
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4359
Iscritto il: 12 maggio 2005
Goblons: 0.00
Località: Milano
Mercatino: Domon

Messaggioda Domon » 20 ago 2013, 20:04

Immaginati di essere il tuo personaggio. Basta. Questo è un GDR. Immagina di essere nei panni del tuo pg e stai già giocando.


lo sto facendo in questo momento, ma non è molto divertente
Niccolò
Offline Domon
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4359
Iscritto il: 12 maggio 2005
Goblons: 0.00
Località: Milano
Mercatino: Domon

Messaggioda Zaidar » 20 ago 2013, 20:18

Domon ha scritto:
Immaginati di essere il tuo personaggio. Basta. Questo è un GDR. Immagina di essere nei panni del tuo pg e stai già giocando.


lo sto facendo in questo momento, ma non è molto divertente


Sono spiacente, per me lo è sempre :D
Offline Zaidar
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1604
Iscritto il: 04 maggio 2011
Goblons: 30.00
Località: Vernio (PO)
Mercatino: Zaidar

PrecedenteProssimo

Torna a [GdR] Giochi di Ruolo vari

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

  • Pubblicita`