Recensione di Sine Requie, by me!

Discussioni generali su tutti i tipi di Giochi di Ruolo (compresi D&D e derivati).Indicate sempre il gioco di cui parlate nel titolo dei vostri post e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum.

Moderatori: Arioch, Galdor

Messaggioda Domon » 22 ago 2013, 13:28

Ti diro', sono sostanzialmente d'accordo. Luca é volenteroso ed entusiasta di questo nuovo mondo che ha scoperto, ma é anche alle prime armi, ci sta che la recensione non tocchi tutti i punti utilier capirla. da magari troppo per scontate certe cose!
Ultima modifica di Domon il 22 ago 2013, 14:00, modificato 1 volta in totale.
Niccolò
Offline Domon
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4359
Iscritto il: 12 maggio 2005
Goblons: 0.00
Località: Milano
Mercatino: Domon

Messaggioda RosenMcStern » 22 ago 2013, 13:40

Concordo. Gli errori compiuti sono errori compiuti in buona fede, e se Luca fosse smaliziato quanto Alessandro forse non li avrebbe compiuti. Tuttavia a una recensione, soprattutto una che "pesta" sul prodotto tanto da fare intervenire l'editore come primo commentatore, non puo' essere applicato il charitable reading: è richiesta la massima precisione in quello che si scrive, dato che le opinioni riportate avranno una certa "eco" nel mondo del GdR e il 90% di coloro che leggeranno non avranno gli strumenti culturali per separare i fatti concreti dalle critiche "fuori bersaglio".
Paolo Guccione
Alephtar Games
Offline RosenMcStern
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2017
Iscritto il: 16 giugno 2010
Goblons: 0.00
Località: Parigi
Mercatino: RosenMcStern

Messaggioda Domon » 22 ago 2013, 14:03

è la "vertigine" di aver capito tante cose tutte insieme. come un puzzle da 10000 pezzi che solo dopo anni, dopo che ti hanno dato il pezzo d'angolo che mancava, comincia a mostrare un disegno sotto. i pezzi cominciano a trovare le loro posizioni... insomma, vuoi farlo vedere anche agli altri!

o per lo meno, io ci rivedo il me stesso del 2005-2007. anch'io riempivo di ingenuità e inesattezze post sostanzialmente validi (e con questo non sto dicendo che quello di luca sia o non sia valido, eh)

qui spero che Luca abbia imparato qualcosa

(benkyobenkyobenkyo!)
Niccolò
Offline Domon
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4359
Iscritto il: 12 maggio 2005
Goblons: 0.00
Località: Milano
Mercatino: Domon

Messaggioda Knukle » 22 ago 2013, 14:57

è vero quello che dite in questi due ultimi post, anche perché specie da parte di Rosen ci leggo molta comprensione, e questo mi fa piacere, ma vorrei chiarire una cosa:
quando dico che "non si capisce dove Sine Requie voglia andare a parare" intendo nella maniera più scontata e semplice possibile: cosa devo giocarci? che tipo di storie devo tirarci fuori? è questo che critico, perché a mio parere manca totalmente tra le indicazioni.

Per il resto, Alessandro ha capito esattamente quello che volevo dire e che pensavo di aver già spiegato abbastanza chiaramente nella recensione. Se non è così è un errore mio.

Vedo che la recensione ha sollevato un bel vespaio ma, anche, un sacco di discussioni bene o male interessanti in molti posti.
Da un certo punto di vista è stato per me uno sfogo scriverla, quindi che sia cattiva e pungente è normale. Ed è scritta con la miglior buona fede possibile. Penso davvero ogni minima cosa che ho scritto, specialmente gli elogi alla bella ambientazione. Per me è un peccato che il gioco non riesca in alcun modo a valorizzarla.
Offline Knukle
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 195
Iscritto il: 31 ottobre 2012
Goblons: 0.00
Località: Porto Torres (SS)
Mercatino: Knukle

Messaggioda Ithaqua » 22 ago 2013, 15:05

Hasimir ha scritto:C'è stata una similare disapprovazione per le tante "recensioni" fatte da MrGogio in maniera similare?

Di sicuro non la mia! Aspetto con ansia ogni sua nuova recensione e la leggo con somma gioia; è come un Richard Benson del GdR.
"UN POLLOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO" :lol:
"Men of broader intellect know that there is no sharp distinction betwixt the real and the unreal."
Offline Ithaqua
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 148
Iscritto il: 25 giugno 2013
Goblons: 0.00
Località: Roma
Mercatino: Ithaqua

Messaggioda RosenMcStern » 22 ago 2013, 15:16

Knukle ha scritto:cosa devo giocarci? che tipo di storie devo tirarci fuori? è questo che critico, perché a mio parere manca totalmente tra le indicazioni.


Io direi che è un'omissione intenzionale. Nel senso che nelle intenzioni di Leo e Curte il gioco deve consentirti partite con caratteristiche anche parecchio diverse, e gruppi di PG di tipo molto variegato. Questo significa che c'è una parte non insignificante di lavoro preparatorio da parte del Cartomante che andrà fatta prima di giocare, e che per forza di cose il gioco non puo' contenere meccaniche che "spingono" verso un certo tipo di partita più di tanto.

In altri termini, in SR puoi giocare un gruppo di Inquisitori del Sanctum Imperium, delle SS che come massima aspirazione carrieristica aspettano il Risveglio, o dei ribelli in una città alveare del Soviet. Come fai a scrivere regole che "spingano" verso un certo tipo di partita in queste condizioni?

Ti consiglierei di raffrontare Sine Requie con i titoli tradizionali che sono considerati/considerabili coerenti (es. Call of Cthulhu, Pendragon, Marvel SuperHeroes FASERIP). In tutti questi casi è facilmente definibile che tipo di personaggi dovrai giocare, e quindi le regole, anche se tradizionali, ti guidano verso un percorso definito. Questo percorso non lo puoi definire in Sine Requie, e quindi il regolamento non contiene - per conseguenza - elementi che lo promuovono.
Paolo Guccione
Alephtar Games
Offline RosenMcStern
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2017
Iscritto il: 16 giugno 2010
Goblons: 0.00
Località: Parigi
Mercatino: RosenMcStern

Messaggioda Zaidar » 22 ago 2013, 15:51

Knukle ha scritto:quando dico che "non si capisce dove Sine Requie voglia andare a parare" intendo nella maniera più scontata e semplice possibile: cosa devo giocarci? che tipo di storie devo tirarci fuori? è questo che critico, perché a mio parere manca totalmente tra le indicazioni.


Ma ti sei chiesto come mai tutti coloro che l'hanno acquistato lo sanno, invece? (e poi: "devo" è una parola fuori luogo. In un tradizionale grazie al cielo usiamo il "posso")
Semplicemente perché, leggendolo, dovrebbero venirti degli spunti su che personaggio fare e che genere di avventura vivere. Bene, al 90% Sine Requie HA delle regole che supportano quella giocata.

Se a te non vengono in mente non ci può far nulla l'autore, non ci può far nulla una intera tradizione di giochi di ruolo che e di giocatori che li giocano che non hanno mai avuto di simili problemi.

Se dici che NON C'E' scritto cosa devi giocare probabilmente hai ragione, non c'è scritto davvero. Se scrivi che è "un bel problema", abbi pazienza ma secondo me non sei abbastanza "addentro" al gioco per poterlo recensire. Al massimo potevi citare quell'assenza nei Contro a fine recensione (prendo a modello quelle sulla tana) indicando tra l'altro che è un problema SOLO per alcuni tipi di giocatori.

Il miglior consiglio che posso darti e rileggerti per bene il manuale nella parte che "di solito" viene più sorvolata, ma che spesso contiene simili informazioni: l'introduzione. Da lì potresti ricominciare a rileggerlo tutto, per cercare di capirci qualcosa. Sinceramente mi sembra che tu abbia fatto questa recensione senza aver mai letto il manuale, ma solo giocando con un gruppo.
Offline Zaidar
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1604
Iscritto il: 04 maggio 2011
Goblons: 30.00
Località: Vernio (PO)
Mercatino: Zaidar

Precedente

Torna a [GdR] Giochi di Ruolo vari

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

  • Pubblicita`