Regole e Gruppi: come spiegare i giochi

Discussioni su tutto ciò che circonda il mondo dei giochi e che non trova spazio nelle altre sezioni del forum, come classifiche e collezioni ma anche discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Cippacometa, pacobillo, Sephion, Rage

Regole e Gruppi: come spiegare i giochi

Messaggioda tpx » 11 mar 2005, 16:46

Da un paio di mesi sto faticosamente cercando di creare un Gruppo Giuoco Giuoco che riesca, tra lavoro e famiglie, a trovarsi almeno una volta alla settimana per giocare qualche ora.
L'investimento iniziale è stato sui giochi "tedeschi" e così nel mio scaffale ora risplendono Carcassonne con tutte le espansioni, I Coloni di Catan, El Grande, Puerto Rico, Zug um Zug, Cartagena, Fische Fluppe Frikadellen.

La questione filosofica arriva adesso. Io leggo e studio tutti i regolamenti, e ovviamente li presento ai nuovi arrivati (una decina il turnover al momento anche se ancora nessuno veramente "hooked" ;) ), ma così mi rendo conto di avere una sorta di vantaggio tipico del "first mover"...

Secondo Voi devo dare a tutti i giocatori una copia del regolamento? Magari dopo la prima partita in modo che si rendano conto dei riferimenti?
Offline tpx
Saggio
Saggio

Avatar utente
Top Author
 
Messaggi: 2072
Iscritto il: 26 gennaio 2005
Goblons: 730.00
Località: Torino
Mercatino: tpx

Messaggioda Gwaihir » 11 mar 2005, 16:57

Dubito che se lo studino visto che ci sei tu a spiegarlo ;)
Soprattutto non essendo così appassionati.
The Eagle Goblin
Offline Gwaihir
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2925
Iscritto il: 24 marzo 2004
Goblons: 580.00
Località: Roma
Mercatino: Gwaihir

Messaggioda rporrini » 11 mar 2005, 17:03

Chi spiega è sempre in vantaggio rispetto a chi sta imparando il gioco in quel preciso istante.

D'altronde chi preferisce farsi spiegare il gioco piuttosto che studiare le regole sa perfettamente che chi insegna è almeno un gradino avanti a lui nella conoscenza del gioco.

Tutto sta a bilanciare bene l'uso delle conoscenze e la lamentela perché "tu conosci le regole ed io no".

In fondo la partita in corso è un'introduzione e non si può pretendere di vincere sempre.

Chi insegna deve sfruttare i momenti in cui fa una mossa "smart" per la didattica, spiegando il perché ed il percome della mossa.

Si spera che la prossima partita parta alla pari.
Immagine
Calcolo fatto sul prezzo di 1500 lire a pacchetto.
Offline rporrini
Magister Antiquitatis
Magister Antiquitatis

Avatar utente
Tdg Super Moderator
Top Author
Top Uploader 1 Star
Tdg Supporter
 
Messaggi: 9594
Iscritto il: 20 febbraio 2004
Goblons: 780.00
Località: Roma - First Valley
Utente Bgg: rporrini
Board Game Arena: rporrini
Yucata: rporrini
Facebook: rporrini
Mercatino: rporrini
Puerto Rico Fan Tocca a te fan Terra Mystica Fan Alta Tensione Fan Alhambra Fan Sono stato alla Gobcon 2016

Messaggioda simoneC » 11 mar 2005, 17:04

Bhè, se c'è qualcuno disposto a leggerlo è meglio,
succede sempre che si interpretino o non capiscano bene determinate regole di un gioco e leggerle in due spesso aiuta a risolvere controversie o male interpretazioni che non esisterebbero se a leggerle fosse uno solo.
Ne faccio più una questione di regolamento che di effettivo vantaggio nel gioco.
Forse nella prima partitella che serve un poco a capire le meccaniche, ma dalla seconda in poi tutti sono già allo stesso livello ;)
Offline simoneC
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1497
Iscritto il: 27 dicembre 2004
Goblons: 20.00
Località: Roma - IKEA (Romanina alè o o)

TdG Autoproduced
Mercatino: simoneC

Messaggioda simoneC » 11 mar 2005, 17:08

Ti consiglierei quantunque di seguire l'evoluzione della partita ad Advanced Civilization che ti dimostrerà come un profano (IO) in un gioco anche abbastanza complesso distruggerà psicologicamente e matarialmente compagni che il giuco lo conoscono un poco di più :laugh7: :naughty: :naughty:
Offline simoneC
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1497
Iscritto il: 27 dicembre 2004
Goblons: 20.00
Località: Roma - IKEA (Romanina alè o o)

TdG Autoproduced
Mercatino: simoneC

Re: Regole e Gruppi: domanda filosofica

Messaggioda Mikimush » 11 mar 2005, 17:57

tpx ha scritto:Da un paio di mesi sto faticosamente cercando di creare un Gruppo Giuoco Giuoco che riesca, tra lavoro e famiglie, a trovarsi almeno una volta alla settimana per giocare qualche ora.

scusami se mi intrometto, ma essendo anche io di torino potremmo provare ad organizzare qualche incontro di giuoco giuoco. io potrei fornire me (e ci manca!) più la mia dolce metà più, in caso di bisogno, del succo di frutta ammuffito (cuchulain può confermare :grin: )
non potremmo garantire una continuità settimanale (parlo anche per la muffa), ma di tanto in tanto ci saremmo...
Secondo Voi devo dare a tutti i giocatori una copia del regolamento? Magari dopo la prima partita in modo che si rendano conto dei riferimenti?

secondo la mia esperienza difficilmente i giocatori "occasionali" hanno la voglia e l'interesse di leggersi il regolamento, almeno all'inizio. invece, una volta che sono un po' più interessati al gioco, capita che chiedano di leggere il manuale, quantomeno per verificare che io non stia barando :roll: (si tramanda una partita di El Grande: "io gioco la carta 12 e poi metto sul tabellone 12 caballeros")

per quanto mi riguarda, se ogni tanto ti va di giocare insieme (sembra una proposta oscena :grin: ) sarei anche disponibile a presentarmi "già imparato", così almeno i first mover saranno due :twisted:
Offline Mikimush
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
Top Author 2 Star
 
Messaggi: 1455
Iscritto il: 09 novembre 2004
Goblons: 2,450.00
Località: Torino
Utente Bgg: mikimush
Board Game Arena: mikimush
Yucata: mikimush
Mercatino: Mikimush

Re: Regole e Gruppi: domanda filosofica

Messaggioda tpx » 11 mar 2005, 18:27

JesseCuster ha scritto:
tpx ha scritto:La questione filosofica arriva adesso. Io leggo e studio tutti i regolamenti, e ovviamente li presento ai nuovi arrivati (una decina il turnover al momento anche se ancora nessuno veramente "hooked" ;) ), ma così mi rendo conto di avere una sorta di vantaggio tipico del "first mover"...

Secondo Voi devo dare a tutti i giocatori una copia del regolamento? Magari dopo la prima partita in modo che si rendano conto dei riferimenti?


Strano...
A me, solitamente capita l' opposto.
Quando sono impegnato a "insegnare" un gioco, di solito, tra suggerire le mosse migliori ai nuovi arrivati e tra lo spiegare quello che intendo fare, mi ritrovo a perdere di brutto.
Dalle secondo in poi... il discorso cambia.


Si si, non ne facevo una questione di vincere o perdere, semmai di...pari opportunità!
Offline tpx
Saggio
Saggio

Avatar utente
Top Author
 
Messaggi: 2072
Iscritto il: 26 gennaio 2005
Goblons: 730.00
Località: Torino
Mercatino: tpx

Re: Regole e Gruppi: domanda filosofica

Messaggioda Cuchulain » 13 mar 2005, 18:59

Mikimush ha scritto:scusami se mi intrometto, ma essendo anche io di torino potremmo provare ad organizzare qualche incontro di giuoco giuoco. io potrei fornire me (e ci manca!) più la mia dolce metà più, in caso di bisogno, del succo di frutta ammuffito (cuchulain può confermare :grin: )


CI SONO, CI SONO ANCH'IO! :hatZ:
Confermo anche l'ottima ospitalità del "fungo", che oltre al succo ammuffito può offrire anche delle gustose patatine stagionate! :tongue7:

Per quello che è la tua domanda credo che molto dipenda dalla disponibilità e dall'interesse degli altri giocatori: se poco propensi al gioco non vorranno certo leggersi quelle 4/5 pagine del manuale e starà a te guidarli durante le fasi del gioco. In caso contrario si possono distribuire copie del regolamento oppure imparare un nuovo gioco insieme senza aver studiato nulla a tavolino (soluzione che a me piace).

Mikimush ha scritto:(si tramanda una partita di El Grande: "io gioco la carta 12 e poi metto sul tabellone 12 caballeros")


Il vantaggio di studiarselo insieme è quello di avere più chiavi di lettura e magari correggere un'interpretazione assolutamente sbagliata, vero Miki?!?!?! 8-O :smileangry: ;)

Un viaggio di mille miglia deve cominciare con un solo passo. (Lao Tzû)

Offline Cuchulain
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Messaggi: 361
Iscritto il: 15 gennaio 2005
Goblons: 20.00
Località: Collegno (TO)
Mercatino: Cuchulain

Re: Regole e Gruppi: domanda filosofica

Messaggioda Mikimush » 14 mar 2005, 11:59

Cuchulain ha scritto:CI SONO, CI SONO ANCH'IO! :hatZ:
Confermo anche l'ottima ospitalità del "fungo", che oltre al succo ammuffito può offrire anche delle gustose patatine stagionate! :tongue7:

ma il popcorn è come il vino: più è vecchio e meglio è! (e infatti l'abbiamo mangiato lo stesso :oops: )
Mikimush ha scritto:(si tramanda una partita di El Grande: "io gioco la carta 12 e poi metto sul tabellone 12 caballeros")

Il vantaggio di studiarselo insieme è quello di avere più chiavi di lettura e magari correggere un'interpretazione assolutamente sbagliata, vero Miki?!?!?! 8-O :smileangry: ;)

ieri pomeriggio sono andato a teatro a vedere Il Bugiardo di Goldoni con Glauco Mauri. A parte che è bellissimo e mi sono divertito un sacco, quelle che tutti gli altri personaggi chiamavano "bugie", il protagonista le chiamava "spiritose invenzioni".
Ecco, io sulle regole faccio delle spiritose invenzioni... ;)
Offline Mikimush
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
Top Author 2 Star
 
Messaggi: 1455
Iscritto il: 09 novembre 2004
Goblons: 2,450.00
Località: Torino
Utente Bgg: mikimush
Board Game Arena: mikimush
Yucata: mikimush
Mercatino: Mikimush

Messaggioda the_goblin » 14 mar 2005, 15:41

Suggerirei innanzitutto ai moderatori di spostare questo thread, peraltro interessante, sotto le questioni filosofiche, magari dandogli un titolo del tipo "Chi spiega i giochi è avvantaggiato?".

Detto questo, passo a dire la mia sull'argomento. In primis direi che i neofiti difficilmente possono mettersi a leggere il regolamento, ma del resto sono anche quelli che difficilmente faranno questioni nel corso della partita. Diverso è invece il caso di un gruppo in cui i giocatori non sono alle prime armi ma, per una ragione o l'altra (solitamente la conoscenza dell'inglese), alla fine è sempre uno che spiega i regolamenti.

E' innegabile che chi si prende la briga di spiegare le regole, anche senza aver giocato il gioco in questione, avrà di certo trattato la cosa con un certo approfondimento, il che lo pone un passetto avanti agli altri. Tuttavia, la cosa che è importante a mio parere è stabilire il modo in cui si spiega un gioco, alla fine è tutto qui il problema. Perché se spiego in modo frammentario e disorganizzato, dico una cosa qui ed una lì e probabilmente me ne dimentico qualcuna, è lecito aspettarsi che gli avversari ad un certo punto dicano "questo non ce lo avevi detto" oppure "non lo avevamo capito bene" e cose simili.

La cosa più importante a parer mio è quindi adottare un modo di spiegare il regolamento che risulti chiaro e omogeneo. Partire con una breve introduzione che spieghi cosa rappresentano i giocatori, cosa devono fare per vincere ed una breve infarinatura generale di come si fanno le diverse cose previste dal gioco, senza addentrarsi in dettagli. Dopo questa infarinatura, si passi quindi a dettagliare le diverse fasi del turno di gioco e tutti gli eventuali casi e sottocasi che comportano. In questo modo, i giocatori non si sentiranno disorientati fin dall'inizio con le minuzie del regolamento e quando le spiegheremo le potranno inquadrare in un contesto più generale che è quella breve introduzione che abbiamo fatto per prima.

Questo metodo dovrebbe mettere tutti sullo stesso piano, mitigando di molto il vantaggio di colui che il regolamento l'ha studiato e lo spiega agli altri. Se poi il gruppo è assortito in modo sufficiente, una rotazione del ruolo di chi spiega potrà essere utile per scoprire il metodo migliore affinandolo grazie anche all'esperienza degli altri.
The (real) Goblin King You don't stop playing games because you grew older... you grow older because you stopped playing games!
Offline the_goblin
The Goblin Master
The Goblin Master

Avatar utente
TdG Organization Plus
TdG Administrator
TdG Programmer
Top Author 2 Star
Top Reviewer 2 Star
Top Uploader 2 Star
 
Messaggi: 2807
Iscritto il: 09 giugno 2003
Goblons: 18,260.00
Località: Roma (Italy)
Mercatino: the_goblin

Messaggioda tpx » 14 mar 2005, 21:04

the_goblin ha scritto:...

La cosa più importante a parer mio è quindi adottare un modo di spiegare il regolamento che risulti chiaro e omogeneo. ...


Hai ragione, ti segnalo questo link.

http://www.thegamesjournal.com/articles ... ules.shtml

Però nella mia realtà faccio sempre fatica, devo studiare meglio ;) :oops: :roll:
Offline tpx
Saggio
Saggio

Avatar utente
Top Author
 
Messaggi: 2072
Iscritto il: 26 gennaio 2005
Goblons: 730.00
Località: Torino
Mercatino: tpx

Messaggioda rporrini » 15 mar 2005, 0:18

the_goblin ha scritto:La cosa più importante a parer mio è quindi adottare un modo di spiegare il regolamento che risulti chiaro e omogeneo. Partire con una breve introduzione che spieghi cosa rappresentano i giocatori, cosa devono fare per vincere ed una breve infarinatura generale di come si fanno le diverse cose previste dal gioco, senza addentrarsi in dettagli. Dopo questa infarinatura, si passi quindi a dettagliare le diverse fasi del turno di gioco e tutti gli eventuali casi e sottocasi che comportano. In questo modo, i giocatori non si sentiranno disorientati fin dall'inizio con le minuzie del regolamento e quando le spiegheremo le potranno inquadrare in un contesto più generale che è quella breve introduzione che abbiamo fatto per prima.


Ultimamente, nelle mie serate a tema, mi sono trovato a spiegare il gioco di turno.
A furia di tentativi, credo di aver trovato una scaletta da seguire.

1) Spiega l'ambientazione, se c'è.
Chi rappresentano i giocatori?
Quali sono le risorse a loro disposizione?
Come si utilizzano queste risorse?

2) Cosa bisogna fare per vincere?
Quanti punti bisogna fare?
Bisogna guadagnare soldi?
Bisogna occupare certe posizioni?

3) Cosa si deve, non si deve, si può e non si può fare?
Cosa è obbligatorio fare?
Cosa è consentito?
Cosa è vietato?

4) Tracce di strategia.
Qualche piccolo trucco iniziale.

Non spiegate tutto.
Prenderebbe troppo tempo, sicuramente dimenticherete qualcosa, riservatevi qualcosa da spiegare eventualmente durante la partita.
Immagine
Calcolo fatto sul prezzo di 1500 lire a pacchetto.
Offline rporrini
Magister Antiquitatis
Magister Antiquitatis

Avatar utente
Tdg Super Moderator
Top Author
Top Uploader 1 Star
Tdg Supporter
 
Messaggi: 9594
Iscritto il: 20 febbraio 2004
Goblons: 780.00
Località: Roma - First Valley
Utente Bgg: rporrini
Board Game Arena: rporrini
Yucata: rporrini
Facebook: rporrini
Mercatino: rporrini
Puerto Rico Fan Tocca a te fan Terra Mystica Fan Alta Tensione Fan Alhambra Fan Sono stato alla Gobcon 2016

Messaggioda Raistlin » 15 mar 2005, 2:21

Ehi potrei esserci anch'io per qualche bella seratina all'insegna del gioco!
Sono anche io di Torino e ho già un gruppetto di 4-5 amici, ma è esiguo e spesso qualcuno non è disponibile e ci troviamo solo in 3. Fatemi sapere per qualche incontro, anche sporadico! :)
Non Cogito, Ergo Digito.
Offline Raistlin
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 6036
Iscritto il: 04 dicembre 2003
Goblons: 100.00
Località: Torino, Città Magica...
Utente Bgg: RaistlinMajere
Mercatino: Raistlin

Messaggioda simoneC » 15 mar 2005, 10:53

Per me comunque le prime partite non contano.
Non possiamo dire che ci siamo vinti o vincitori,
sono come il rodaggio di una macchina e non si possono ottenere le massime prestazioni.
Ci si deve ambientare...
Offline simoneC
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1497
Iscritto il: 27 dicembre 2004
Goblons: 20.00
Località: Roma - IKEA (Romanina alè o o)

TdG Autoproduced
Mercatino: simoneC

Prossimo

Torna a Chiacchiere e questioni filosofiche inerenti il mondo dei giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti