Rosenberg

Discussioni generali sui giochi da tavolo, di carte (non collezionabili/LCG) o altri tipi di gioco che non hanno un Forum dedicato. Indicate sempre il gioco di cui parlate nel titolo dei vostri post e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum, come la guida per l'uso dei TAG nelle discussioni.

Moderatori: IGiullari, Agzaroth, romendil, Jehuty, rporrini, Hadaran, UltordaFlorentia

Re: Rosenberg

Messaggioda dad76 » 27 apr 2015, 7:35

FiNeX ha scritto:@dad76: Loyang è un gioco che mi ha sempre attirato... Quali sono i motivi che lo lasciano a prendere la polvere nel tuo caso?

Ho letto spesso pareri discordanti e forse lo dovrò provare prima di decidere se prenderlo o meno, intanto un parere in più è sempre utile :-)

Ciao!

Intanto è un multisolitario dei più marcati, eccetto le carte cliente che puoi fregare agli avversari per il resto giochi esclusivamente sulla tua plancia.
Abituato ad agricola dove le strategie sono pressoché infinite, qui ti limiti a seminare, raccogliere, soddisfare i clienti. L'unica varietà è data dal tipo di cliente, fisso o occasionale.
In più è eccessivamente lungo, vista la scarsa varietà delle azioni.
E te lo dico da fan di rosenberg

inviato dal mio zetaunocompact
Offline dad76
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1188
Iscritto il: 17 ottobre 2011
Goblons: 0.00
Località: milano/carrara
Mercatino: dad76

Re: Rosenberg

Messaggioda nakedape » 27 apr 2015, 9:46

Micenea ha scritto:L'amore e l'ostinazione per il tema bucolico gli fa meritare il premio zappa d'oro.
Non ne posso più di campi da arare e coltivare e di meeples da nutrire. Con Uwe ho chiuso, fintantoché continuerà a a creare prodotti simili a se stessi.


+5
Impressioni di Gioco

Qualità al posto di quantità.

https://www.facebook.com/groups/702594666567184
Offline nakedape
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 12569
Iscritto il: 21 dicembre 2009
Goblons: 100.00
Località: Sant' Agata Bolognese
Mercatino: nakedape
Sono stato alla Gobcon 2015 Sono stato alla Gobcon 2016 Podcast Maker

Re: Rosenberg

Messaggioda Shooock » 27 apr 2015, 10:16

Stef ha scritto:
Shooock ha scritto:Non smetterò mai di consigliarlo, è davvero una perla nel panorama giochi.


Brrrr! °_°

Davvero uno dei suoi giochi peggiori, specie se giocato in più di 2.

Aggiungo: è il classico gioco che, a firma di qualcun altro, sarebbe subito precipitato nel baratro dei "sei e qualcosa" su BGG.


Ma anche no!
E' il terzo gioco più bello creato dall'autore.
Ultima modifica di Shooock il 27 apr 2015, 10:20, modificato 2 volte in totale.
Dopo aver giocato ad Eldritch Horror, mi è difficile non credere in forze esterne che regolano il destino di questo mondo.
Offline Shooock
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2371
Iscritto il: 28 novembre 2011
Goblons: 90.00
Mercatino: Shooock

Re: Rosenberg

Messaggioda Shooock » 27 apr 2015, 10:18

Per dire che i giochi sono simili secondo me vi siete fermati alle immagini.
Dopo aver giocato ad Eldritch Horror, mi è difficile non credere in forze esterne che regolano il destino di questo mondo.
Offline Shooock
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2371
Iscritto il: 28 novembre 2011
Goblons: 90.00
Mercatino: Shooock

Re: Rosenberg

Messaggioda LordDrachen » 27 apr 2015, 10:25

nakedape ha scritto:
Micenea ha scritto:L'amore e l'ostinazione per il tema bucolico gli fa meritare il premio zappa d'oro.
Non ne posso più di campi da arare e coltivare e di meeples da nutrire. Con Uwe ho chiuso, fintantoché continuerà a a creare prodotti simili a se stessi.


+5


+666 and Die By My Sword, Uwe. ^^
Mi trovate anche su BGG. ^_^
Ho visto qualcuno impedire un Runaway Leader ed essere travolto da una Snowball

Immagine
http://www.noferplei.it
Offline LordDrachen
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4022
Iscritto il: 02 agosto 2011
Goblons: 20.00
Località: Reggio Emilia
Utente Bgg: LordDrachen
Twitter: LordDrachen
Mercatino: LordDrachen

Re: Rosenberg

Messaggioda Mattochedorme » 27 apr 2015, 11:00

steteo ha scritto:
Stef ha scritto:Credo abbia fatto più soldi con Bonhanza che con gli altri giochi che citi. :D
non a caso lo cita anche in Agricola, sapete dove vero?


Io sono curioso come una scimmia... dove dove che non lo so?? :-P
Offline Mattochedorme
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Messaggi: 366
Iscritto il: 30 agosto 2012
Goblons: 20.00
Località: Verona (VR)
Mercatino: Mattochedorme

Re: Rosenberg

Messaggioda nakedape » 27 apr 2015, 11:06

Mattochedorme ha scritto:
steteo ha scritto:
Stef ha scritto:Credo abbia fatto più soldi con Bonhanza che con gli altri giochi che citi. :D
non a caso lo cita anche in Agricola, sapete dove vero?


Io sono curioso come una scimmia... dove dove che non lo so?? :-P


Direi apparecchiato sul tavolo nei tiles delle stanze. Insieme a LeHavre e Agricola stesso.
Impressioni di Gioco

Qualità al posto di quantità.

https://www.facebook.com/groups/702594666567184
Offline nakedape
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 12569
Iscritto il: 21 dicembre 2009
Goblons: 100.00
Località: Sant' Agata Bolognese
Mercatino: nakedape
Sono stato alla Gobcon 2015 Sono stato alla Gobcon 2016 Podcast Maker

Re: Rosenberg

Messaggioda Nacho80 » 27 apr 2015, 11:09

Stef ha scritto:
Nacho80 ha scritto:Fino a questo momento oscurato dall'ombra di Bohnanza, giochetto che non ha fatto breccia...


Credo abbia fatto più soldi con Bonhanza che con gli altri giochi che citi. :D

Il meccanismo di scambi non funziona nel mio gruppo... Ci sono stati casi in cui giocatori poco interessati a contrattare davano via e regalavano carte interessanti, senza preoccuparsene... E anche a me di contrattare e commerciare non interessa molto... anzi...
Poi è chiaro che abbia venduto tanto, altrimenti una confezione ricca come Agricola non gliela avrebbero mai concessa.
Ultima modifica di Nacho80 il 27 apr 2015, 11:11, modificato 1 volta in totale.
Offline Nacho80
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 636
Iscritto il: 30 novembre 2010
Goblons: 0.00
Mercatino: Nacho80

Re: Rosenberg

Messaggioda Mattochedorme » 27 apr 2015, 11:10

nakedape ha scritto:
Mattochedorme ha scritto:
steteo ha scritto:non a caso lo cita anche in Agricola, sapete dove vero?


Io sono curioso come una scimmia... dove dove che non lo so?? :-P


Direi apparecchiato sul tavolo nei tiles delle stanze. Insieme a LeHavre e Agricola stesso.


Avevo notato, ma non mi sono mai accorto che erano i giochi di Uwe... Stasera controllo! :grin:
Offline Mattochedorme
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Messaggi: 366
Iscritto il: 30 agosto 2012
Goblons: 20.00
Località: Verona (VR)
Mercatino: Mattochedorme

Re: Rosenberg

Messaggioda FiNeX » 27 apr 2015, 16:27

dad76 ha scritto:
FiNeX ha scritto:@dad76: Loyang è un gioco che mi ha sempre attirato... Quali sono i motivi che lo lasciano a prendere la polvere nel tuo caso?

Ho letto spesso pareri discordanti e forse lo dovrò provare prima di decidere se prenderlo o meno, intanto un parere in più è sempre utile :-)

Ciao!

Intanto è un multisolitario dei più marcati, eccetto le carte cliente che puoi fregare agli avversari per il resto giochi esclusivamente sulla tua plancia.
Abituato ad agricola dove le strategie sono pressoché infinite, qui ti limiti a seminare, raccogliere, soddisfare i clienti. L'unica varietà è data dal tipo di cliente, fisso o occasionale.
In più è eccessivamente lungo, vista la scarsa varietà delle azioni.
E te lo dico da fan di rosenberg


Mmm... insomma dovrò proprio provarlo almeno un paio di volte prima di decidere se prenderlo o meno... non vorrei che poi restasse pure a me nello scaffale a prendere polvere.

Grazie per il feedback comunque, ciao :-)
Offline FiNeX
Esperto
Esperto

Avatar utente
TdG Programmer
TdG Administrator
 
Messaggi: 576
Iscritto il: 15 dicembre 2014
Goblons: 0.00
Località: web
Utente Bgg: finex
Facebook: FiNeX.org
Twitter: finex
Mercatino: FiNeX
Sono stato alla Gobcon 2016 Ho parteciapto al torneo di Clash Royale Telegram Fan

Re: Rosenberg

Messaggioda linx » 27 apr 2015, 17:57

Shooock ha scritto:Per dire che i giochi sono simili secondo me vi siete fermati alle immagini.

Stai parlando dell'insieme dei giochi più famosi di Uwe?
Mi pare indubbio che sia partito con la semina e la raccolta condita da professioni con Loyang (anche se è uscito dopo), che ha scoperto rendeva meglio insieme all'allevamento e tutto un corollario da vita comune di Agricola, che ha la base in:
"cogli delle risorse che si accumulano e usale per farci qualcosa e, soprattutto, per mantenere i tuoi contadini". Massima simulazione di vita terra terra.
Con Le Havre ha semplificato il palloso accumulo di risorse ad inizio turno mettendone meno, sintetizzato la necessità di mantenersi e la raccolta/allevamento, convertito le carte nuove azioni in edifici da costruire e aggiunto l'elaborazione delle risorse. Ha calmierato un attimo la terribile necessità di cibo.
Coi contadini della brughiera ha inserito poi i terreni monouso per ottenere risorse.
Con Ora et Labora ha incrociato i terreni dell'espansione con il sistema ad edifici di Le Havre, raffinando ulteriormente il sistema di accumulo risorse con l'orologione (che userà poi ulteriormente rielaborato in Glass Road) e ha trasformato l'impellente necessità di cibo (e riscaldamento, da contadini della brughiera) dei titoli precedenti in "se hai abbastanza cibo e calore puoi calare cittadine che valgono più punti. A livello di punti il risultato è uguale ma la gente si fa meno prendere dal panico da mancanza di cibo. Ma nell'elaborazione delle risorse si infila in un sistema che comprende bibbie e decorazioni varie che non hanno alcuna valenza materiale e puzzano lontano miglia di "un modo come un'altro di far punti".
Con Caverna, non capisco perchè, torna al sistema "che palle devo mettere risorse ad ogni inizio turno" (che era migliorato incredibilmente fino ad arrivare a Glass Road!!!) e infila in Agricola (con espansione) gli edifici in versione semplificata, taglia le richieste di cibo a livelli da "riservati qualche materia prima da buttare ogni tanto" e infila i giocatori in un sistema dove trovare il miglior modo di far punti. Con le incursioni nei dungeon che altro non sono che un modo jolly per prendere risorse. Sacrificio richiesto: tutte le carte di agricola.
Tutto è un'evoluzione di Agricola (in realtà di Loyang, ma quello era solo una proto-idea troppo simile ai giochi tedeschi in circolazione quando uscì agricola) e a quello simile. Se giochi bene ad Agricola giocherai bene anche a tutto ciò che viene dopo. Se giochi bene a ciò che viene dopo... non necessariamente giocherai bene ad Agricola. A me piacciono tutti, ma preferisco le complicazioni di Agricola (nonostante il palloso posizionamento di risorse ad inizio turno) alle semplificazioni con troppi sacrifici successive. Anche se reputo Le Havre il top della sua evoluzione.

(Volevo farci un articolo un pò di tempo fa, poi mi è passata la voglia)
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 6431
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Mercatino: linx
Agricola fan Membro della giuria Goblin Magnifico Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Re: Rosenberg

Messaggioda Agzaroth » 27 apr 2015, 18:03

linx ha scritto:
Shooock ha scritto:Per dire che i giochi sono simili secondo me vi siete fermati alle immagini.

Stai parlando dell'insieme dei giochi più famosi di Uwe?
Mi pare indubbio che sia partito con la semina e la raccolta condita da professioni con Loyang (anche se è uscito dopo), che ha scoperto rendeva meglio insieme all'allevamento e tutto un corollario da vita comune di Agricola, che ha la base in:
"cogli delle risorse che si accumulano e usale per farci qualcosa e, soprattutto, per mantenere i tuoi contadini". Massima simulazione di vita terra terra.
Con Le Havre ha semplificato il palloso accumulo di risorse ad inizio turno mettendone meno, sintetizzato la necessità di mantenersi e la raccolta/allevamento, convertito le carte nuove azioni in edifici da costruire e aggiunto l'elaborazione delle risorse. Ha calmierato un attimo la terribile necessità di cibo.
Coi contadini della brughiera ha inserito poi i terreni monouso per ottenere risorse.
Con Ora et Labora ha incrociato i terreni dell'espansione con il sistema ad edifici di Le Havre, raffinando ulteriormente il sistema di accumulo risorse con l'orologione (che userà poi ulteriormente rielaborato in Glass Road) e ha trasformato l'impellente necessità di cibo (e riscaldamento, da contadini della brughiera) dei titoli precedenti in "se hai abbastanza cibo e calore puoi calare cittadine che valgono più punti. A livello di punti il risultato è uguale ma la gente si fa meno prendere dal panico da mancanza di cibo. Ma nell'elaborazione delle risorse si infila in un sistema che comprende bibbie e decorazioni varie che non hanno alcuna valenza materiale e puzzano lontano miglia di "un modo come un'altro di far punti".
Con Caverna, non capisco perchè, torna al sistema "che palle devo mettere risorse ad ogni inizio turno" (che era migliorato incredibilmente fino ad arrivare a Glass Road!!!) e infila in Agricola (con espansione) gli edifici in versione semplificata, taglia le richieste di cibo a livelli da "riservati qualche materia prima da buttare ogni tanto" e infila i giocatori in un sistema dove trovare il miglior modo di far punti. Con le incursioni nei dungeon che altro non sono che un modo jolly per prendere risorse. Sacrificio richiesto: tutte le carte di agricola.
Tutto è un'evoluzione di Agricola (in realtà di Loyang, ma quello era solo una proto-idea troppo simile ai giochi tedeschi in circolazione quando uscì agricola) e a quello simile. Se giochi bene ad Agricola giocherai bene anche a tutto ciò che viene dopo. Se giochi bene a ciò che viene dopo... non necessariamente giocherai bene ad Agricola. A me piacciono tutti, ma preferisco le complicazioni di Agricola (nonostante il palloso posizionamento di risorse ad inizio turno) alle semplificazioni con troppi sacrifici successive. Anche se reputo Le Havre il top della sua evoluzione.

(Volevo farci un articolo un pò di tempo fa, poi mi è passata la voglia)

@linx fattela tornare :D
Immagine
Offline Agzaroth
Black Metal Goblin
Black Metal Goblin

Avatar utente
TdG Editor
Top Author 1 Star
Top Reviewer 2 Star
Top Uploader 2 Star
TdG Organization Plus
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 24730
Iscritto il: 23 agosto 2009
Goblons: 18,000.00
Località: La Spezia
Utente Bgg: Agzaroth
Mercatino: Agzaroth
Puerto Rico Fan HeroQuest Fan Sono un cattivo Membro della giuria Goblin Magnifico The Great Zimbabwe Fan Race Formula 90 Alta Tensione Fan Caylus Fan Lewis & Clark Fan Io gioco col nero Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Il trono di spade Fan Brass fan Antiquity fan Iron Maiden fan Podcast Fan Podcast Maker Ventennale Goblin Gears Of War Fan El Grande Fan Glenn More Fan

Re: Rosenberg

Messaggioda linx » 27 apr 2015, 18:19

Ormai è quasi vecchiume. Sono in pochi a non aver già comprato tutto lo scibile di Uwe o essersene stufati. Mi sembra un modo poco utile di investire la bella fetta di tempo che mi ci vuole per scrivere... una tesi su Uwe.
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 6431
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Mercatino: linx
Agricola fan Membro della giuria Goblin Magnifico Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Re: Rosenberg

Messaggioda nakedape » 27 apr 2015, 18:42

linx ha scritto:Con Ora et Labora ha incrociato i terreni dell'espansione con il sistema ad edifici di Le Havre, raffinando ulteriormente il sistema di accumulo risorse con l'orologione (che userà poi ulteriormente rielaborato in Glass Road) e ha trasformato l'impellente necessità di cibo (e riscaldamento, da contadini della brughiera) dei titoli precedenti in "se hai abbastanza cibo e calore puoi calare cittadine che valgono più punti.


+1
Aggiungi che Ora et labora riprende anche il sistema "prima di costruire devi disboscare" da "I contadini della brughiera".

Il top per me rimane Agricola. Rispetto a Le Havre dura il giusto, ha meno scelte, e lo trovo decisamente più in tema.
Impressioni di Gioco

Qualità al posto di quantità.

https://www.facebook.com/groups/702594666567184
Offline nakedape
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 12569
Iscritto il: 21 dicembre 2009
Goblons: 100.00
Località: Sant' Agata Bolognese
Mercatino: nakedape
Sono stato alla Gobcon 2015 Sono stato alla Gobcon 2016 Podcast Maker

Re: Rosenberg

Messaggioda Protos » 27 apr 2015, 23:11

linx ha scritto:
Shooock ha scritto:Per dire che i giochi sono simili secondo me vi siete fermati alle immagini.

Stai parlando dell'insieme dei giochi più famosi di Uwe?
Mi pare indubbio che sia partito con la semina e la raccolta condita da professioni con Loyang (anche se è uscito dopo), che ha scoperto rendeva meglio insieme all'allevamento e tutto un corollario da vita comune di Agricola, che ha la base in:
"cogli delle risorse che si accumulano e usale per farci qualcosa e, soprattutto, per mantenere i tuoi contadini". Massima simulazione di vita terra terra.
Con Le Havre ha semplificato il palloso accumulo di risorse ad inizio turno mettendone meno, sintetizzato la necessità di mantenersi e la raccolta/allevamento, convertito le carte nuove azioni in edifici da costruire e aggiunto l'elaborazione delle risorse. Ha calmierato un attimo la terribile necessità di cibo.


ho tagliato tutto il resto perché volevo soffermarmi su questi due giochi, che conosco bene e reputo i due capolavori di Rosemberg.
parto dal presupposto che con la parola "simile", in questo contesto, non ci si soffermi sulle somiglianze inevitabili che intercorrono tra giochi appartenenti a un genere rigido come quello degli eurogame gestionali.
nemmeno voglio dar troppo peso ad altre similitudini sul piano della grafica e del tema trattato, anche se temo siano queste le principali cause di tanta confusione quando si parli di Rosemberg.
allora cosa resta di simile tra Agricola e Le Havre, a parte le osservazioni di linx, che secondo me, seppur corrette, toccano solo la superficie dei due giochi in questione?
più si scava a fondo nel sistema dei due giochi e più ci si può render conto che le similitudini, laddove non sono altro che una minima parte o un elemento di superficie, non esistono affatto. per esempio nel meccanismo di scelta delle azioni e in quello dei punteggi i due giochi divergono completamente. in Agricola parti con due lavoratori, ma hai la possibilità di incrementarli e questo riveste un'importanza capitale sul piano del gioco. buona parte delle scelte iniziali vertono su quel punto. a partita avanzata si avranno un certo numero di lavoratori in gioco, ognuno dei quali occuperà ogni turno uno spazio esclusivo. in Le Havre quasi non esiste il concetto di lavoratore, in quanto una tipologia di azioni (la raccolta risorse base) non ne richiede l'utilizzo, mentre l'altra (quella degli edifici) si declina in modo diverso. gli spazi edificio sono esclusivi, ma c'è un solo lavoratore per giocatore ad occuparli e questo numero non varia mai durante la partita, viceversa il numero di edifici aumenta costantemente. la raccolta risorse e l'azione edificio viaggiano in parallelo, questo rende possibile raccogliere anche più di una volta nello stesso round una stessa risorsa (assimilando il round di LH al turno di Agricola, altrimenti emergerebbero ancora più differenze). in LH sono i giocatori a incrementare gli spazi azione comprando gli edifici; possono accelerare o rallentare il processo e entra in gioco il concetto di "possesso" di uno spazio azione (come in Caylus).
in Agricola ogni giocatore parte con 14 carte, sulla base delle quali va impostata buona parte della propria partita. questa caratteristica fondamentale del sistema di gioco è totalmente assente in LH (che è molto più vicino ai german classici da questo punto di vista).
poi viene la differenza più importante di tutte, che distingue Agricola non solo da LH, ma in generale da quasi tutti i gestionali e che lo rende uno degli eurogame più strategici in assoluto: il sistema del punteggio. non esiste alcun percorso precostruito in Agricola (quelli che spesso vengono chiamati impropriamente percorsi strategici). ovvero il sistema richiede che il giocatore si focalizzi su tutti gli aspetti del gioco, penalizzandolo se ne trascura qualcuno e non premiandolo quando spinge troppo su un altro. questo fa in modo che i percorsi strategici dei giocatori convergano in un'unica via per la vittoria, la quale deve essere seguita a partire da un progetto strategico vero, che entra in collisione con quello degli altri. il progetto strategico non è un percorso precostruito che il gioco mette a disposizione sin da subito e in ogni partita.
Anche in LH esiste una forte componente strategica, ma è declinata in modo differente. infatti dipende molto più dal sistema delle azione che non da quello del punteggio; quest'ultimo, oltre a premiare maggiormente le scelte che si concentrano solo su alcuni aspetti, converge verso un'unica risorsa (il denaro), al contrario di Agricola, che lo frammenta ancorandolo a tutte le risorse.
Offline Protos
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 1952
Iscritto il: 21 maggio 2011
Goblons: 0.00
Località: vicino Roma
Mercatino: Protos

PrecedenteProssimo

Torna a [GdT] Giochi da Tavolo, di Carte e altri Giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite