[IMPRESSIONI] Runebound Third Edition: si respira l'avventura?

Discussioni generali sui giochi da tavolo, di carte (non collezionabili/LCG) o altri tipi di gioco che non hanno un Forum dedicato. Indicate sempre il gioco di cui parlate nel titolo dei vostri post e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum, come la guida per l'uso dei TAG nelle discussioni.

Moderatori: IGiullari, Agzaroth, romendil, Jehuty, rporrini, Hadaran, UltordaFlorentia

Re: Runebound Third Edition: si respira l'avventura?

Messaggioda marigno » 28 mag 2016, 14:06

Il gioco è diviso in 2 atti (12 turni l'uno), nello scenario del drago egli appare a partire dal secondo.

Ci sono quindi 12 turni per prepararsi ma ognuno segue la propria strada e quando si pensa di essere pronti si prova. Sono tanti turni e non tutte le carte avventure vengono risolte positivamente.
Offline marigno
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 838
Iscritto il: 14 maggio 2009
Goblons: 80.00
Località: Roma (RM)
Mercatino: marigno

Re: Runebound Third Edition: si respira l'avventura?

Messaggioda -ea- » 29 mag 2016, 17:34

Provato ieri per la prima volta.
Inizio col dire che ho odiato The Whitcher, quindi da un certo punto di vista ero un po' prevenuto, vista la tipologia di gioco.
Invece devo dire che, tra componentistica (che condiziona sempre molto i miei giudizi), meccaniche (alcune originali e geniali) e immersività, ne è uscito promosso.

Spezzo una lancia a favore della lunghezza.
L'abbiamo giocato in 3 e, compresa la spiegazione, è durato 4 ore, finendolo a dire il vero un po' in fretta visto che dovevamo andare... quindi diciamo che poteva durare una mezz'oretta in più a dire tanto.
Sono convinto che senza spiegazione e con giocatori che lo conosco (e non è affatto difficile) i tempi si possano abbattere, portando la durata a meno di 3 ore in 3 giocatori, che non mi sembra tantissimo vista la tipologia di gioco.
Poi molto dipende da quanti combattimenti si facciano, visto che sicuramente, per quanto originali e divertenti, rallentano il ritmo di gioco.

La cosa che mi è piaciuta meno è che si fa un po' fatica a seguire le evoluzioni degli avversari, tra abilità sempre molto peculiari e diverse, forse troppe. Diciamo che a volte si perdeva un po' il gioco degli altri, e questo per i miei gusti è un grosso difetto.

Se dovessi dare un voto, comunque, darei 7- (che per me è relativamente tanto, visto che al momento nessun gioco di avventura ad ampio respiro mi ha soddisfatto).
Forse giocato in 2 con la possiilità di seguire meglio l'avversario, di avere meno tempi morti e con una durata minore, potrebbe salire di un voto; mi piacerebbe provarlo, ma dipende da @suaimondi, visto che il gioco è suo. ;)
Dove c'è gusto non c'è perdenza.----------Date un'occhiata alla mia mercatina: qui http://www.delittoperdiletto.it
Offline -ea-
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 3140
Iscritto il: 02 giugno 2007
Goblons: 765.00
Località: Belluno / Teramo
Mercatino: -ea-
Sei iscritto da 5 anni. Ho partecipato alla Play di Modena Race Formula 90 Io gioco col blu Pathfinder fan Gears Of War Fan

Re: Runebound Third Edition: si respira l'avventura?

Messaggioda suaimondi » 29 mag 2016, 17:45

Quando vuoi, lo sai!
Immagine
Offline suaimondi
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1557
Iscritto il: 08 ottobre 2012
Goblons: 20.00
Località: Taibon Agordino (BL)
Utente Bgg: suaimondi
Board Game Arena: suaimondi
Mercatino: suaimondi

Re: Runebound Third Edition: si respira l'avventura?

Messaggioda Mod_XXII » 29 mag 2016, 18:37

-ea- ha scritto:La cosa che mi è piaciuta meno è che si fa un po' fatica a seguire le evoluzioni degli avversari, tra abilità sempre molto peculiari e diverse, forse troppe. Diciamo che a volte si perdeva un po' il gioco degli altri


Questo è vero. Ma, ad oggi, è una caratteristica - per molti un difetto! - che ho trovato in tutti i giochi di questo tipo. Ognuno si fa un po' i fatti propri ed è per questo che, a mio avviso, sono giochi da 1vs1. A parte Talisman. Che ha mille difetti ma ha un turno di gioco così rapido che raramente ti perdi quello che fanno i tuoi avversari (certo, in un numero al tavolo non altissimo). Oltre ad avere quell'interazione (magie) che ti fa stare attento maggiormente.

Comunque, ho rigiocato a The Witcher e Runebound 3ed e come avventura è superiore in tutto. Mi piacerebbe rigiocarlo.

Ripensandoci una cosa che mi convince poco sono le carte abilità, che sono interessantissime ma sono senza illustrazioni! Una cosa bellissima in Talisman erano le carte.. se trovavi lo Scettro lo vedevi... così come vedevi le magie. Le carte abilità di Runebound "solo testo" sono effettivamente tristi.
Immagine Immagine Immagine
Offline Mod_XXII
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 8081
Iscritto il: 03 febbraio 2007
Goblons: 380.00
Località: "Polo Nerd" (Pg)
Utente Bgg: Mod_XXII
Board Game Arena: Mod_XXII
Mercatino: Mod_XXII
10 anni con i Goblins Sei nella chat dei Goblins Seasons Fan Le Havre Fan Backgammon Fan Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col giallo Epic Card Game fan Ho sostenuto la tana alla Play 2016 Innovation fan Podcast Maker

Re: Runebound Third Edition: si respira l'avventura?

Messaggioda nakedape » 29 mag 2016, 19:08

Mod_XXII ha scritto:L'unica cosa bellissima in Talisman erano le carte.. se trovavi lo Scettro lo vedevi... così come vedevi le magie.


Fixed for you :asd:
Impressioni di Gioco

Qualità al posto di quantità.

https://www.facebook.com/groups/702594666567184
Offline nakedape
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 12569
Iscritto il: 21 dicembre 2009
Goblons: 100.00
Località: Sant' Agata Bolognese
Mercatino: nakedape
Sono stato alla Gobcon 2015 Sono stato alla Gobcon 2016 Podcast Maker

Re: Runebound Third Edition: si respira l'avventura?

Messaggioda Mod_XXII » 29 mag 2016, 19:30

nakedape ha scritto:
Mod_XXII ha scritto:L'unica cosa bellissima in Talisman erano le carte.. se trovavi lo Scettro lo vedevi... così come vedevi le magie.


Fixed for you :asd:


[offtopic]Come ho sempre detto ho ricordi epici e bellissimi delle nostre partite fino alle 5 di mattina. Le ore di PURO divertimento che quel gioco ci ha regalato... credo nessun altro. Purtroppo, ha anche difetti evidenti e quando le partite non "giravano" potevi annoiarti anche parecchio (a me, sono sincero, è successo di rado). Poi l'ho venduto e non l'ho nemmeno rimpianto ma il mio sogno è una 5a edizione riveduta e corretta. In questi giorni, complice un super sconto di cui approfittai tempo fa, lo sto anche rigiocando su Ipad, e lo trovo sempre divertente.

Sarà sempre un titolo che dividerà, ma io con il cuore sarò sempre dalla sua parte. Anche perché, con la mia limitata esperienza, non ho mai trovato nulla di simile in quando, come detto, divertimento puro. Aggiungo anche che nelle nostre vecchie partite, sicuramente più di una trentina, vinceva quasi sempre il nostro amico Paolo (che vinceva anche ad Agricola). Il al fatto che fosse solo chiappa non c'ho mai creduto.[/offtopic]

Scusate l'OT. Lo mitigo dicendo che su Runebound mi manca quel sense of wonder che avevi quanto trovavi (una cosa bella di Talisman: TROVAVI le cose, non le compravi solo) mille oggetti magici che facevano cose strepitose... ricordo ancora il tappeto volante! Ecco io avrei messo su Runebound anche oggetti magici che, semplicemente trovi... perché fa, almeno a me, tanto avventura. :snob:
Ultima modifica di Mod_XXII il 29 mag 2016, 19:33, modificato 1 volta in totale.
Immagine Immagine Immagine
Offline Mod_XXII
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 8081
Iscritto il: 03 febbraio 2007
Goblons: 380.00
Località: "Polo Nerd" (Pg)
Utente Bgg: Mod_XXII
Board Game Arena: Mod_XXII
Mercatino: Mod_XXII
10 anni con i Goblins Sei nella chat dei Goblins Seasons Fan Le Havre Fan Backgammon Fan Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col giallo Epic Card Game fan Ho sostenuto la tana alla Play 2016 Innovation fan Podcast Maker

Re: Runebound Third Edition: si respira l'avventura?

Messaggioda marigno » 29 mag 2016, 19:33

Secondo me proprio per questo genere di giochi non capisco il senso di seguire perfettamente gli avversari. Anche se rimango indietro posso solo pensare a me stesso non trovate? qualcosa mi sfugge?
Offline marigno
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 838
Iscritto il: 14 maggio 2009
Goblons: 80.00
Località: Roma (RM)
Mercatino: marigno

Re: Runebound Third Edition: si respira l'avventura?

Messaggioda Mod_XXII » 29 mag 2016, 19:37

marigno ha scritto:Secondo me proprio per questo genere di giochi non capisco il senso di seguire perfettamente gli avversari. Anche se rimango indietro posso solo pensare a me stesso non trovate? qualcosa mi sfugge?


Semplicemente: se aspetto 30 secondi, il tempo di un tiro di dado e di girare una carta, guardo cosa fai. Se devo aspettare 3/4 minuti a turno... dopo un po' mi annoio. Con due persone da aspettare possono diventare (se ci sono combattimenti) anche 10 minuti. E non sono pochi.

Infatti il punto, per me, non è seguire/non seguire. E' che seguire per troppo tempo, se non influisce su di me (e su Runebound non lo fa, in genere) posso annoiarmi.

Tendenzialmente poi io mi diverto in questi giochi (in generale il tempo di gioco non è un problema) quindi per me non è la fine del mondo ma capisco che certa gente preferisca un turno di fabbrica piuttosto che passare 3/4 ore così. :asd:

Tornando al gioco anche gli Eventi senza illustrazioni non aiutano all'immedesimazione però c'è di buono che propongono due scelte. Che è buono da un punto di vista strategico e di varietà.

Immagine
Immagine Immagine Immagine
Offline Mod_XXII
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 8081
Iscritto il: 03 febbraio 2007
Goblons: 380.00
Località: "Polo Nerd" (Pg)
Utente Bgg: Mod_XXII
Board Game Arena: Mod_XXII
Mercatino: Mod_XXII
10 anni con i Goblins Sei nella chat dei Goblins Seasons Fan Le Havre Fan Backgammon Fan Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col giallo Epic Card Game fan Ho sostenuto la tana alla Play 2016 Innovation fan Podcast Maker

Re: Runebound Third Edition: si respira l'avventura?

Messaggioda -ea- » 29 mag 2016, 20:41

Sulla questione trovare gli oggetti in effetti sarebbe stato bello trovare qualcosa anche di poco utile, magari da rivendere, magari che utilizzi fino a che non compri qualcosa di più potente.
D'altro canto, credo che alcune quest ti permettono questa cosa, anche se limitatamente, e che in fondo i "trofei" simboleggiano anche un po' questo aspetto: esperienze ed oggetti che ti servono per imparare delle abilità.
Dove c'è gusto non c'è perdenza.----------Date un'occhiata alla mia mercatina: qui http://www.delittoperdiletto.it
Offline -ea-
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 3140
Iscritto il: 02 giugno 2007
Goblons: 765.00
Località: Belluno / Teramo
Mercatino: -ea-
Sei iscritto da 5 anni. Ho partecipato alla Play di Modena Race Formula 90 Io gioco col blu Pathfinder fan Gears Of War Fan

Re: Runebound Third Edition: si respira l'avventura?

Messaggioda marigno » 29 mag 2016, 20:52

-ea- ha scritto:Sulla questione trovare gli oggetti in effetti sarebbe stato bello trovare qualcosa anche di poco utile, magari da rivendere, magari che utilizzi fino a che non compri qualcosa di più potente.
D'altro canto, credo che alcune quest ti permettono questa cosa, anche se limitatamente, e che in fondo i "trofei" simboleggiano anche un po' questo aspetto: esperienze ed oggetti che ti servono per imparare delle abilità.


È esattamente quello che si può fare nel mercato, tenere un arma e poi rivenderla per prenderne una migliore.
Offline marigno
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 838
Iscritto il: 14 maggio 2009
Goblons: 80.00
Località: Roma (RM)
Mercatino: marigno

Re: Runebound Third Edition: si respira l'avventura?

Messaggioda -ea- » 29 mag 2016, 21:20

marigno ha scritto:
-ea- ha scritto:Sulla questione trovare gli oggetti in effetti sarebbe stato bello trovare qualcosa anche di poco utile, magari da rivendere, magari che utilizzi fino a che non compri qualcosa di più potente.
D'altro canto, credo che alcune quest ti permettono questa cosa, anche se limitatamente, e che in fondo i "trofei" simboleggiano anche un po' questo aspetto: esperienze ed oggetti che ti servono per imparare delle abilità.


È esattamente quello che si può fare nel mercato, tenere un arma e poi rivenderla per prenderne una migliore.

Forse non hai seguito l'intervento precedente di MOD_XXII che si riferiva al fatto di TROVARE oggetti.
Dove c'è gusto non c'è perdenza.----------Date un'occhiata alla mia mercatina: qui http://www.delittoperdiletto.it
Offline -ea-
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 3140
Iscritto il: 02 giugno 2007
Goblons: 765.00
Località: Belluno / Teramo
Mercatino: -ea-
Sei iscritto da 5 anni. Ho partecipato alla Play di Modena Race Formula 90 Io gioco col blu Pathfinder fan Gears Of War Fan

Re: Runebound Third Edition: si respira l'avventura?

Messaggioda marigno » 29 mag 2016, 21:35

scusami me lo ero perso
Offline marigno
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 838
Iscritto il: 14 maggio 2009
Goblons: 80.00
Località: Roma (RM)
Mercatino: marigno

Re: Runebound Third Edition: si respira l'avventura?

Messaggioda bumpyglint » 30 mag 2016, 12:55

Ma i combattimenti "così rivoluzionari" come funzionano? Qualcuno me lo spiega più o meno please?
Offline bumpyglint
Novizio
Novizio

 
Messaggi: 221
Iscritto il: 10 novembre 2014
Goblons: 0.00
Mercatino: bumpyglint

Re: Runebound Third Edition: si respira l'avventura?

Messaggioda danyjey » 30 mag 2016, 14:46

Preso sabato e provato un paio di volte.
Premetto subito che non siamo riusciti a completare entrambe le partite, ma non per colpa del gioco... mio figlio di 11 mesi si sveglia spesso per i dentini.
Sabato sera lo abbiamo provato in 4 mentre ieri pomeriggio ho fatto qualche giro con la mia compagna arrivando all'Atto II.
Devo essere sincero, nella configurazione in 4 mi aspettavo molti più tempi morti... invece i turni sfilano via abbastanza velocemente.
Considerando che non si combatte spesso e che, anche quando lo si fa, i soli 3 Segnalini iniziali di ogni Personaggio "muovono" i round di combattimento molto velocemente (mai superati i 3 Round).
Sicuramente aumentando i Segnalini qualcosa in più si perde, ma secondo me capito "il meccanismo" sfilano senza problemi.
Dopo quasi un'ora di gioco eravamo arrivati all'8° turno... qualcosina in più rispetto alla metà Atto... una "media tempo" direi quasi perfetta.
In due invece ci abbiamo messo un'ora e venti per arrivare al 2° turno dell'Atto II... accettabile (perché conosciamo molto poco il Gioco).
Dunque... che dire... finalmente in FFG sono riusciti a rendere la famosa scritta Runebound un titolo giocabile e godibile.
E' un titolo che incontrerà e si scontrerà con i gusti personali dei Giocatori... ma finalmente è possibile giocarlo!
Le modifiche apportate spazzano via in maniera inesorabile l'edizione precedente, che se già non aveva ragione di esistere prima, figuriamoci adesso.
Non avendo ancora completato una partita non voglio lanciarmi in opinioni azzardate, ma sicuramente il Gioco nel "suo insieme" mi è piaciuto... non come mi aspettavo ma mi è piaciuto.
I nuovi dadi Movimento (bellissimi e chiari nella loro versione colorata rispetto ai tristissimi dadi della Seconda Ed.) funzionano, e anche bene.
Le carte Avventura mi sembrano ben fatte e aiutano molto ad "immergersi" nei Reami di Terrinoth.
Le carte Storia sono poi una vera "chicca"... la Carta Maestro dove si mettono i Segnalini combattimento di un Personaggio non selezionato per poi andare a scambiare i Segnalini l'ho trovata, oltre che a tema, stupenda :snob:
Standing ovation poi per i Segnalini combattimento... sembravano più grossi, ma sono della dimensione giusta e si lanciano tranquillamente :snob:
Inserire Segnalini per gli oggetti che acquisti da, poi, proprio la sensazione di avere "qualcosa" in più, e trovo ottima l'idea di personalizzare ogni "Boss Finale" con un proprio segnalino dedicato.
I combattimenti poi, anche se all'inizio si basano su scelte quasi sempre scontate, funzionano a meraviglia... davvero "azzeccati".
Materiali e "grafica generale" davvero piacevole... senza ombra di dubbio :snob:
Le carte Abilità le trovo invece un pò "così così"... se da un lato assolvono egregiamente alla funzione Affaticarsi e Successi nelle Prove di Attributo, non mi fanno impazzire in ottica "progressione del Personaggio".
Per carità, le abilità che offrono non le discuto... ma è un "calderone" per tutti e, di fatto, la differenziazione tra i PG non và oltre l'abilità specifica indicata sulla scheda... per me, sotto questo aspetto, non è il massimo.
Così come non è il massimo il fatto che un Mago possa "maneggiare" tranquillamente un'ascia e un Guerriero possa dilettarsi nell'uso di una staffa magica... non ci sono limitazioni di classe in tal senso.
Aggiungo ancora una sensazione personale sul "gameplay": non so Voi, ma a me è parso di vedere lo scorrimento delle cose su due binari differenti e, soprattutto, a due velocità differenti.
Il gioco corre dritto e spedito ad una sua velocità scandita dalla clessidra... i Personaggi però non mi sembra riescano a stare al passo.
Nella partita a due, al secondo Atto, io avevo una tunica e un'ascia... la mia compagna non è andata oltre una spada... in entrambi i casi un pò "poca roba" per andare a "menare" il Boss.
Io sono riuscito a scendere quattro abilità, ma tre erano da un globo... lei addirittura una soltanto.
Questo secondo me per via di uno scorrimento un tantino "legnoso"... dai nemici si ottiene poco denaro e andare a vendere merci è bello dal punto di vista "immersivo" ma, ovviamente, fa perdere tempo.
Non lo so, magari mi sbaglio... vedremo.
Altra cosa (e spero di sbagliarmi anche qui): spero si sia fatto del buon playtesting sugli equilibri... perché il Mago che ho usato nella partita a due l'ho trovato tanto (direi troppo) forte rispetto agli altri. Questo ogni volta che prende un Trofeo si sposta gratis di almeno 3 esagoni (ho aumentato il Valore di Mente... io addirittura mi muovevo di 4)... in più ha una mano di carte Abilità di 4... :uhm: (ripeto... spero di sbagliarmi).

Chiudo con una considerazione personale: la somiglianza tra The Witcher e Runebound 3° Ed. nella gestione del turno e nel modo di rendere l'ambientazione (oltre che in altri aspetti) con le carte è, per certi versi, quasi impressionante.
In The Witcher si sono curati di più alcuni aspetti, in Runebound 3° Ed se ne sono privilegiati altri.
Io e il mio amico strizziamo maggiormente l'occhio a Runebound 3° Ed... mentre per le due rispettive consorti The Witcher resta il preferito (si sà... le donne prediligono i german... e in The Witcher c'é tanto tanto german).
Offline danyjey
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
Top Uploader
 
Messaggi: 1727
Iscritto il: 28 febbraio 2007
Goblons: 350.00
Località: TORINO
Mercatino: danyjey

Re: Runebound Third Edition: si respira l'avventura?

Messaggioda Mod_XXII » 30 mag 2016, 15:54

danyjey ha scritto:Chiudo con una considerazione personale: la somiglianza tra The Witcher e Runebound 3° Ed. nella gestione del turno e nel modo di rendere l'ambientazione (oltre che in altri aspetti) con le carte è, per certi versi, quasi impressionante.


Dici? Io non li ho trovati simili quasi in nulla.
Movimento (dove hai una mappa diversa e non solo città collegate), Quest, Abilità e Mercati e Battaglie sono tutte cose rese molto meglio in Runebound. Insomma: direi tutto.
The Witcher, a mio avviso, è solo un pick and delivery con del "trucco fantasy". Anche se devo dire, dopo averlo rigiocato, che i combattimenti così rapidi non sono male.
Immagine Immagine Immagine
Offline Mod_XXII
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 8081
Iscritto il: 03 febbraio 2007
Goblons: 380.00
Località: "Polo Nerd" (Pg)
Utente Bgg: Mod_XXII
Board Game Arena: Mod_XXII
Mercatino: Mod_XXII
10 anni con i Goblins Sei nella chat dei Goblins Seasons Fan Le Havre Fan Backgammon Fan Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col giallo Epic Card Game fan Ho sostenuto la tana alla Play 2016 Innovation fan Podcast Maker

PrecedenteProssimo

Torna a [GdT] Giochi da Tavolo, di Carte e altri Giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Aleckxander e 2 ospiti