Saghe Fantasy e di Fantascienza

Discussioni, commenti, considerazioni e suggerimenti su film, serie TV, libri, fumetti, musica e sport. Indicate sempre l'argomento di cui parlate nel titolo dei vostri post usando un TAG e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum.
TAG: [Film]; [Serie TV]; [Fumetti]; [Musica]; [Sport]

Moderatori: pacobillo, Dera, Eithereven

Messaggioda Cippacometa » 20 gen 2004, 16:29

the_goblin ha scritto:Da parte mia sento di poter consigliare a tutti la saga dei Belgariad di David Eddings, cinque volumi di cui il primo è "Il segno della profezia", per me forse la più bella saga dopo Tolkien.


Stasera vado alla Virgin o alla FNAC e me lo compro!!!! :naughty:
Dubitare di tutto o credere a tutto, sono due soluzioni ugualmente comode che ci dispensano entrambe dal riflettere. (H. Poincaré)
Offline Cippacometa
Hàkarl Devourer
Hàkarl Devourer

Avatar utente
Tdg Super Moderator
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
TdG Translator
 
Messaggi: 4017
Iscritto il: 17 luglio 2003
Goblons: 1,490.00
Località: Marseille (France)

Messaggioda liga » 20 gen 2004, 19:02

Secondo me l'abilita' di tolkien nel creare un mondo, complesso e al tempo stesso vivo e coerente tramite un romanzo, non ha eguali. Nella sga del Belgariad il mondo c'e' ... ma se ti devo dire ad anni di distanza cosa ricordo, sono i personaggi e la storia.

Da questo punto di vista invece e' molto molto bella la saga dei dragonieri di Pern di Anne McCaffrey ... di cui ad esempio ricordo benissimo il mondo ma poco la storia (anche perche' sono una sbadilata di romanzi che mi sono letto in tanti anni).

Su Shannar concordo con te ... e' molto bella la saga ma ha poco di originale ...

Ben inserita invece in un suo contesto (anche se molto particolare ... un mondo letteralmente invaso dalla magia che impregna ogni cosa) sono i romanzi di Piers Anthony (Un Incantesimo per Chamaleon, La srgente della magia, Il castello di Roogna, La navata del centauro)

*** www.facebook.com/ludologo Ludologo su Facebook www.ludologo.com Il mio sito personale www.facebook.com/ClubTreEmme Club TreEmme

Offline liga
Goblin Spy
Goblin Spy

Avatar utente
TdG Moderator
Top Author 2 Star
Top Reviewer 2 Star
Top Uploader
 
Messaggi: 2015
Iscritto il: 17 giugno 2003
Goblons: 9,320.00
Località: Modena (Italy)

Messaggioda Cippacometa » 20 gen 2004, 19:06

liga ha scritto:Su Shannara concordo con te ... e' molto bella la saga ma ha poco di originale ...

Se non ricordo male, è una specie di Signore degli Anelli dei poveri...

liga ha scritto:Il castello di Roogna

GRAT GRAT RASP!!!
Dubitare di tutto o credere a tutto, sono due soluzioni ugualmente comode che ci dispensano entrambe dal riflettere. (H. Poincaré)
Offline Cippacometa
Hàkarl Devourer
Hàkarl Devourer

Avatar utente
Tdg Super Moderator
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
TdG Translator
 
Messaggi: 4017
Iscritto il: 17 luglio 2003
Goblons: 1,490.00
Località: Marseille (France)

bella...

Messaggioda Barbo » 20 gen 2004, 20:09

Su Shannara:
Cippacometa ha scritto: Se non ricordo male, è una specie di Signore degli Anelli dei poveri...

Si è vero :rotfl: c'è un "party" succedaneo della Compagnia dell'Anello, con i vari ruoli più o meno pedestremente imitati. Leggevo e mi sentivo preso, come dire, per il c**o... ke incazzatura mi presi...

Cristo, è colpa di pecionate simili se, dopo Tolkien, non sono riuscito ad appassionarmi al genere...

Ma ci riproverò, e questo thread mi è stato di stimolo... [ahhhh... a cosa serve un forum comediocomanda...]
"... e il fuoco azzurro di Helluin baluginò nelle brume sopra i confini del mondo, in quell'ora appunto si destarono i Figli della Terra, i Primogeniti di Iluvatar."
Offline Barbo
Goblin Ridens
Goblin Ridens

Avatar utente
 
Messaggi: 387
Iscritto il: 24 settembre 2003
Goblons: 0.00
Località: Roma Nord

Messaggioda Asliaur » 21 gen 2004, 9:43

Vorrei spezzare una lancia a favore di Terry Brooks e di Shannara. E' vero che il primo libro di Shannara (La Spada di Shannara) è abbastanza simile al Signore degli Anelli come trama ed elementi (La Compagnia, il cattivo potentissimo, l'Oggetto fatato che da la vittoria, il grande assedio, ecc, ecc) però ha anche elementi originali (l'eredità d'un mondo precedente, il nostro, il sonno dei maghi, i Troll che non sono semplici mostri ed altro) ed idee carine che sviluppa meglio nel secondo (Le Pietre Magiche di Shannara). Nel complesso La Spada di Shannara non è scritto male, pecca un pò di orginalità, ma risulta comunque un discreto, seppur bistrattato, libro fantasy.
Il secondo (Le Pietre magiche) è forse il migliore, con idee tutte sue ed originali ed una bella storia, molto "elfico", nel senso che si svolge tutto nel regno degli elfi, però con sorprese interessanti e colpi di scena notevoli. I cattivi sono proprio belli ed i nostri eroi non sono copie di qualcun altro. Lo consiglio vivamente, anche da solo, se il primo vi è proprio indigesto.
Il terzo (La Canzone magica di Shannara) ha pro e contro, ci sono cose molto belle, ma viene concluso un pò in fretta e furia, c'era stoffa per molto di più, ma Brooks sembra voler rientrare seccamente nelel 400 pagg. standard e corre un pò troppo con il finale. Ci sono però brani bellissimi come l'assedio della fortezza nanica di Capaal e lo scontro di Garet Jax con la Jakira (un demone terribile e tremendo). Libro carino, abbastanza originale e leggibile.
Il mio giudizio complessivo sul ciclo di Shannara (il primo, perchè non ho letto i seguenti) è positivo, invito molti a provare, c'è di meglio, certo, ma questo non è male.
Grazie e saluti,

Asliaur dell'Onda d'Argento
Offline Asliaur
Elven Spy...
Elven Spy...

Avatar utente
TdG Moderator
 
Messaggi: 3611
Iscritto il: 15 luglio 2003
Goblons: 20.00
Località: Roma (Italy)

Messaggioda Cippacometa » 21 gen 2004, 11:20

Devo dire che anch'io, a parte gli ischerzi, ho apprezzato la saga di Shannara. Me la ricordo come avvincente, anche se effettivamente non brillante per originalità.
Però non mi è rimasto alcun souvenir della lettura... mi son rimaste impresse solo due cose:
- un cattivo gnomo giallino che poi diventa buono
- orde di cattivi gnomi giallini, i quali avevo la nettissima sensazione che fossero goblin mal tradotti (fastidio!)
Dubitare di tutto o credere a tutto, sono due soluzioni ugualmente comode che ci dispensano entrambe dal riflettere. (H. Poincaré)
Offline Cippacometa
Hàkarl Devourer
Hàkarl Devourer

Avatar utente
Tdg Super Moderator
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
TdG Translator
 
Messaggi: 4017
Iscritto il: 17 luglio 2003
Goblons: 1,490.00
Località: Marseille (France)

Messaggioda wolflord » 21 gen 2004, 13:59

Ragà, se vè capita, leggetevi la saga Excalibur....uscita 4 o 5 anni fà, l'ho trovata molto carina e appassionante!
Wolflord
the
Rule’s Master
Offline wolflord
Caro Estinto e GranMaestro dell'Arsenale
Caro Estinto e GranMaestro dell'Arsenale

Avatar utente
 
Messaggi: 1000
Iscritto il: 10 luglio 2003
Goblons: 10.00
Località: Roma (Italy)

Messaggioda Asliaur » 21 gen 2004, 14:18

Carina, si tratta di un tentativo di riscrivere il mito arturiano in chiave semi-storica, con barbari coperti di pelli e residui di romanità a destra e manca e senza le armature a piastre, le giostre medioevali ed altre cose simili proprie della tradizione classica (stile Mallory).
Grazie e saluti,

Asliaur dell'Onda d'Argento
Offline Asliaur
Elven Spy...
Elven Spy...

Avatar utente
TdG Moderator
 
Messaggi: 3611
Iscritto il: 15 luglio 2003
Goblons: 20.00
Località: Roma (Italy)

Messaggioda Cippacometa » 30 gen 2004, 15:35

Ragassuoli, come ho fatto a dimenticare la megalogia di Drizzt Do'Urden l'elfo scuro, di R.A. Salvatore?!?!?
Essa si svolge nei Forgotten Realms, in piena ambientazione D&D, con una serie impressionante di personaggi (NPC?) di varie razze molto ben caratterizzati.

I primi tre volumi costituiscono "The Dark Elf Trilogy" e sono:
- Homeland
- Exile
- Sojourn

Il seguito della storia costituisce "The Icewind Dale Trilogy":
- The Crystal Shard
- Streams of Silver
- The Halfling Gem

La serie è ancora in evoluzione con, in ordine cronologico:
- The Legacy of the Drow
- Starless Night
- Siege of Darkness
- Passage to Dawn
- The Silent Blade
- The Spine of The World
- Servant of the Shard
- Sea of Swords

...probabilmente un altro è in preparazione

Ora, anche alcuni di questi libri dell'ultimo gruppo si trovano in raccolte (The Lone Drow, Paths of Darkness, ma non so chi è chi).
Per i titoli in italiano si guardi il catalogo del sito fantascienza.com
Dubitare di tutto o credere a tutto, sono due soluzioni ugualmente comode che ci dispensano entrambe dal riflettere. (H. Poincaré)
Offline Cippacometa
Hàkarl Devourer
Hàkarl Devourer

Avatar utente
Tdg Super Moderator
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
TdG Translator
 
Messaggi: 4017
Iscritto il: 17 luglio 2003
Goblons: 1,490.00
Località: Marseille (France)

Messaggioda Xarxus » 30 gen 2004, 20:01

Io continuo a suggerire le cronache del ghiaccio e del fuoco scritte da Geroge Martin. Sono un vero capolavoro.

Se non le avete lette, fatelo!!! Forza, uscite e comperatele!

Poi.... ovviamente c'è il Risveglio dell'Ombra... di un certo Luca Trugenberger... ;)
Sono Goblin Questi Romani
Offline Xarxus
Goblin Affoga-Dønnøle
Goblin Affoga-Dønnøle

Avatar utente
TdG Moderator
 
Messaggi: 3859
Iscritto il: 29 luglio 2003
Goblons: 410.00
Località: Roma - Big Tree

Messaggioda ugoslave » 23 mar 2004, 17:02

Come fantascenza vi segnalo una saga che io considero un vero e proprio capolavoro: I canti di hyperion, di Dan simmons.

In totale sono 4 libri:

- Hyperion
- La caduta di Hyperion
- Endymion
- Il risveglio di Endymion


Le edizioni economiche non sono difficili da reperire e mi sento di consigliarli a chiunque.
Offline ugoslave
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 465
Iscritto il: 23 marzo 2004
Goblons: 340.00
Località: Roma

Messaggioda Dera » 24 mar 2004, 14:44

Ragassuoli, come ho fatto a dimenticare la megalogia di Drizzt Do'Urden l'elfo scuro, di R.A. Salvatore?!?!?

Piccolo commento su questo: i primi due, quelli che si svolgono nell'Underdark, sono veramente belli perchè rendono bene l'atmosfera di violenza, caoticità e oppressione che vige nella società drow. Dal terzo in poi (io ho letto fino a "The Halfling Gem") mi sanno molto di "commerciale", cioè scritti solo sulla scia del successo della saga. E poi, nella serie che ho letto io, c'era una traduzione PENOSA, incoerente fra io vari numeri... ma dico, mettetevi d'accordo sui nomi! Alcuni tradotti, altri no, Regis a volte "halfling" a volte "nanerottolo" :drool:
Per il resto concordo appieno sulle "Cronache del Ghiaccio e del Fuoco" di Martin (bellissime) e su Shannara.
Offline Dera
Goblin OffTopicus
Goblin OffTopicus

Avatar utente
TdG Moderator
 
Messaggi: 1350
Iscritto il: 29 settembre 2003
Goblons: 80.00
Località: Nodica city (Pi)

Messaggioda Cippacometa » 24 mar 2004, 20:51

Dera ha scritto:...i primi due, quelli che si svolgono nell'Underdark, sono veramente belli perchè rendono bene l'atmosfera di violenza, caoticità e oppressione che vige nella società drow. Dal terzo in poi (io ho letto fino a "The Halfling Gem") mi sanno molto di "commerciale", cioè scritti solo sulla scia del successo della saga. E poi, nella serie che ho letto io, c'era una traduzione PENOSA...

Non sono completamente d'accordo: il terzo, ovvero Sojourn, in cui Drizzt incontra quelli che saranno i suoi amici, l'ho trovato un sacco bello, pari ai primi due. La trilogia di Icewind Dale m'è piaciuta, ma un po' meno. Gli altri non sono male, fino a Siege of Darkness.
Dopo, in effetti, inizano a stancare. ;)
Dubitare di tutto o credere a tutto, sono due soluzioni ugualmente comode che ci dispensano entrambe dal riflettere. (H. Poincaré)
Offline Cippacometa
Hàkarl Devourer
Hàkarl Devourer

Avatar utente
Tdg Super Moderator
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
TdG Translator
 
Messaggi: 4017
Iscritto il: 17 luglio 2003
Goblons: 1,490.00
Località: Marseille (France)

Messaggioda Asliaur » 25 mar 2004, 11:54

Dunque vediamo un pò, la Saga del Fuoco e del Ghiaccio di George Martin è veramente notevole, ben scritta ed interessante, un pò lunga forse (siamo a metà ed ha già scritto qualcosa come 3000 pagine) ed un pò catastrofica sotto altri punti di vista (mucchi di morti un pò gratuiti), ma nel complesso resta un gran bel lavoro.

Per ciò che riguarda Drizzt Do urden mi sono fermato ai primi 6 (il Primo è Crystal Shard, seguto da Streams of Silver ed Halfling Gem), la seconda trilogia zoppicava un pò, discreto il primo (quello con la città di Menzoberranzan), meno gli altri due, a quel punto ho detto basta.

Hyperion è molto altalenante, i primi due sono molto molto belli, Endymion invece mi ha stesso con 600 pagine di nulla o quasi, tant'è che non ho mai letto Rise of Endymion.
Grazie e saluti,

Asliaur dell'Onda d'Argento
Offline Asliaur
Elven Spy...
Elven Spy...

Avatar utente
TdG Moderator
 
Messaggi: 3611
Iscritto il: 15 luglio 2003
Goblons: 20.00
Località: Roma (Italy)

Messaggioda Raistlin » 25 mag 2004, 0:16

Xarxus ha scritto:Io continuo a suggerire le cronache del ghiaccio e del fuoco scritte da Geroge Martin. Sono un vero capolavoro.


Quoto.
Un po' troppo 'realistico' come stile, ma davvero ben scritto. Sono solo al primo libro, quindi sulla trama per ora non mi esprimo, ma tutto ciò che ho letto fin'ora è davvero molto bello.
Non Cogito, Ergo Digito.
Offline Raistlin
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 6012
Iscritto il: 04 dicembre 2003
Goblons: 100.00
Località: Torino, Città Magica...
Utente Bgg: RaistlinMajere

PrecedenteProssimo


  • Pubblicita`

Torna a Tempo Libero



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti