Sessismo e GdT

Discussioni su tutto ciò che circonda il mondo dei giochi e che non trova spazio nelle altre sezioni del forum, come classifiche e collezioni ma anche discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Cippacometa, Sephion, pacobillo, Rage

Re: Sessismo e GdT

Messaggioda gen0 » 17 dic 2015, 13:19

nakedape ha scritto:
gen0 ha scritto:Non è fare sessimo, è un semplice notare una normalissima preferenza generica rispetto al sesso riguardo a determinate cose.


Ci sta, però non abbiamo alcun elemento per stabilire quanto queste preferenze siano frutto dell'educazione e quali siano innate. :grin:

Comunque conoscendo Vania, non intendeva affatto porsi al di sopra. :sisi:


Ah le origini di questo direi che è quasi impossibile conoscerle con esattezza :sisi:
Immagine
Offline gen0
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 3027
Iscritto il: 14 luglio 2014
Goblons: 70.00
Località: Roma
Utente Bgg: gen0
Mercatino: gen0
Al cavaliere nero nun je devi rompe er c***o! Podcast Maker

Re: Sessismo e GdT

Messaggioda vania » 17 dic 2015, 14:05

@ gen0 mi scuso sinceramente non era mia intenzione essere arrogante ma volevo solo dire che era un opinione in quanto parte del mondo come te. Scusami davvero se ti ho offeso o mancato di rispetto. Tutto il resto sono opinioni e in quanto tali condivisibili o meno.

Non discuto sulla diversità di opinioni, ovviamente, anche se continuo a pensare che molto incida la cultura sulle differenze che hai riscontrato.
Offline vania
Maestro
Maestro

Avatar utente
TdG Organization
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 861
Iscritto il: 27 gennaio 2008
Goblons: 600.00
Località: San Martino in Strada
Mercatino: vania
Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col rosso Sono un Sava follower Io dico PUPINA BONA! Firefly fan Pathfinder fan Jones 'Incazzoso' Fan!

Re: Sessismo e GdT

Messaggioda LordDrachen » 18 dic 2015, 14:26

tika ha scritto:Illudersi che non ci sia una morale condivisa è altrettanto falso.

Se ci fosse non staremmo a discutere, ti pare?
Non si capisce da quando la tua morale, in un paese liberale bada bene, debbe prevalere sulla mia.
Io non sono un fan del sistema liberale in se, ma dal momento che c'è è bene mettere i puntini sulle i.
In un paese liberale, lo Stato detta regole di convivenza, ma non può impedire l'espressione libera e il fatto che
nascano morali differenti (salvo il rispetto delle leggi).
Qualsiasi limitazione all'espressione è una forma di censura, che è in primis illiberale anche da un punto di vista
filosofico (l'autocensura).
Può anche non andarti bene, ma di fatto ci convivi. Non credo che tu vada in giro a infilarti le dita nel naso.

Niente me lo impedisce.
Tu dai per scontato il relativismo assoluto, a me sembra una posizione eccessiva, che scade, fondamentalmente, nella passività e nell'accettare l'imposizione della morale del più forte, anche se puoi farlo criticamente.

L'esatto contrario. Non hai capito l'inizio, il mezzo, e la fine del mio ragionamento.
a) non sono relativista assoluto, sono relativista culturale.
b) confondi il sistema liberale con lo Stato morale. il sistema liberale E' relativista, non può non esserlo, almeno formalmente,
ma come relativismo interno, cioè il relativsmo morale (individualista).
c) coerenza ci vuole: siccome c'è libertà religiosa, multiculturalismo teorico, e centralità dell'individuo, CI SI ASPETTA dal ns.
sistema che si difenda la libera espressione.
d) una cosa "offensiva" è tale perché qualcuno "si sente offeso". ma questo sentirsi offeso è una libertà. io non posso censurare X perché offensivo, perchè qualsiasi idea e forma artistica può essere offensiva per qualcuno. non puoi stabilire a priori cosa offende e cosa no. nel momento in cui lo fai, stai discriminando.
e) Salman Rushdie, che ha subito una fatwa per un suo libro, dice: la libertà d'espressione E' libertà di offendere (cioè di risultare offensiva). una cosa che non offende nessuno è esattamente: l'imposizione della morale del più forte
o di abbattere quella esistente.

il politically correct di stampo anglosassone sarebbe la morale esistente?
chi l'ha deciso?
Mi trovate anche su BGG. ^_^
Ho visto qualcuno impedire un Runaway Leader ed essere travolto da una Snowball

Immagine
http://www.noferplei.it
Offline LordDrachen
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4022
Iscritto il: 02 agosto 2011
Goblons: 20.00
Località: Reggio Emilia
Utente Bgg: LordDrachen
Twitter: LordDrachen
Mercatino: LordDrachen

Re: Sessismo e GdT

Messaggioda LordDrachen » 18 dic 2015, 14:30

eleanti ha scritto:Delle chiappe della Johansson non me ne può fregar di meno e il mio canone di uomo ideale è molto più vicino a Steve Buscemi che a Big Gym, tutto muscoli e testa leggera.
Penso che, per le donne dotate di un minimo di cervello, sia molto più offensivo leggere che il nostro senso di inadeguatezza, se presente, dipende dalle chiappe altrui piuttosto che vedere nmila miniature nude in fila per tre col resto di due.

il tuo.
che la società crei forme di complessi di inadeguatezza portando modelli estetici perfetti o difficilmente raggiungibili non lo dico io.
lo dicono pure le femministe. oppure chiedilo a chi soffre di anoressia.
non capisco come si riesca a non capire mai una mazza di quel che scrivo.
davvero. è fenomenale come si risponde emotivamente senza usare la logica.
cmq sia: culo = addominali scolpiti. le stesse paranoie e manie che vengono innescate dalla sovraesposizione di modelli fisici
vengono introiettate da ambo i sessi.
Mi trovate anche su BGG. ^_^
Ho visto qualcuno impedire un Runaway Leader ed essere travolto da una Snowball

Immagine
http://www.noferplei.it
Offline LordDrachen
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4022
Iscritto il: 02 agosto 2011
Goblons: 20.00
Località: Reggio Emilia
Utente Bgg: LordDrachen
Twitter: LordDrachen
Mercatino: LordDrachen

Re: Sessismo e GdT

Messaggioda nakedape » 18 dic 2015, 14:34

LordDrachen ha scritto:lo dicono pure le femministe. oppure chiedilo a chi soffre di anoressia.


L'anoressia è un distrubo complesso che stanno ancora studiando.

E poi:
LordDrachen ha scritto: culo = addominali scolpiti. le stesse paranoie e manie che vengono innescate dalla sovraesposizione di modelli fisici
vengono introiettate da ambo i sessi.


No. L'equivalenza secondo me non è applicabile quantomeno come peso e incidenza.
Impressioni di Gioco

Qualità al posto di quantità.

https://www.facebook.com/groups/702594666567184
Offline nakedape
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 12656
Iscritto il: 21 dicembre 2009
Goblons: 100.00
Località: Sant' Agata Bolognese
Mercatino: nakedape
Sono stato alla Gobcon 2015 Sono stato alla Gobcon 2016 Podcast Maker

Re: Sessismo e GdT

Messaggioda LordDrachen » 18 dic 2015, 14:36

nake sei filtrato. non ti leggo.
Mi trovate anche su BGG. ^_^
Ho visto qualcuno impedire un Runaway Leader ed essere travolto da una Snowball

Immagine
http://www.noferplei.it
Offline LordDrachen
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4022
Iscritto il: 02 agosto 2011
Goblons: 20.00
Località: Reggio Emilia
Utente Bgg: LordDrachen
Twitter: LordDrachen
Mercatino: LordDrachen

Re: Sessismo e GdT

Messaggioda nakedape » 18 dic 2015, 14:37

LordDrachen ha scritto:
tika ha scritto:Illudersi che non ci sia una morale condivisa è altrettanto falso.

Se ci fosse non staremmo a discutere, ti pare?


Non c'è una morale condivisa in termini assoluti, ma che ci sia un orientamento generalizzato mi pare scontato e ovvio.
In linea di principio lo stato e la morale spontanea di deriva antropologico culturale si influenzano reciprocamente.
Poi c'è gente che discute sul creazionismo, ma questo non significa che per quanto mi riguarda è oggettivo che il creazionismo sia una panzana.
Impressioni di Gioco

Qualità al posto di quantità.

https://www.facebook.com/groups/702594666567184
Offline nakedape
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 12656
Iscritto il: 21 dicembre 2009
Goblons: 100.00
Località: Sant' Agata Bolognese
Mercatino: nakedape
Sono stato alla Gobcon 2015 Sono stato alla Gobcon 2016 Podcast Maker

Re: Sessismo e GdT

Messaggioda nakedape » 18 dic 2015, 14:37

LordDrachen ha scritto:nake sei filtrato. non ti leggo.


Mi dispiace per te.
Impressioni di Gioco

Qualità al posto di quantità.

https://www.facebook.com/groups/702594666567184
Offline nakedape
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 12656
Iscritto il: 21 dicembre 2009
Goblons: 100.00
Località: Sant' Agata Bolognese
Mercatino: nakedape
Sono stato alla Gobcon 2015 Sono stato alla Gobcon 2016 Podcast Maker

Re: Sessismo e GdT

Messaggioda tika » 18 dic 2015, 14:47

LordDrachen ha scritto:
tika ha scritto:Illudersi che non ci sia una morale condivisa è altrettanto falso.

Se ci fosse non staremmo a discutere, ti pare?
Non si capisce da quando la tua morale, in un paese liberale bada bene, debbe prevalere sulla mia.
Io non sono un fan del sistema liberale in se, ma dal momento che c'è è bene mettere i puntini sulle i.
In un paese liberale, lo Stato detta regole di convivenza, ma non può impedire l'espressione libera e il fatto che
nascano morali differenti (salvo il rispetto delle leggi).
Qualsiasi limitazione all'espressione è una forma di censura, che è in primis illiberale anche da un punto di vista
filosofico (l'autocensura).
Può anche non andarti bene, ma di fatto ci convivi. Non credo che tu vada in giro a infilarti le dita nel naso.

Niente me lo impedisce.
Tu dai per scontato il relativismo assoluto, a me sembra una posizione eccessiva, che scade, fondamentalmente, nella passività e nell'accettare l'imposizione della morale del più forte, anche se puoi farlo criticamente.

L'esatto contrario. Non hai capito l'inizio, il mezzo, e la fine del mio ragionamento.
a) non sono relativista assoluto, sono relativista culturale.
b) confondi il sistema liberale con lo Stato morale. il sistema liberale E' relativista, non può non esserlo, almeno formalmente,
ma come relativismo interno, cioè il relativsmo morale (individualista).
c) coerenza ci vuole: siccome c'è libertà religiosa, multiculturalismo teorico, e centralità dell'individuo, CI SI ASPETTA dal ns.
sistema che si difenda la libera espressione.
d) una cosa "offensiva" è tale perché qualcuno "si sente offeso". ma questo sentirsi offeso è una libertà. io non posso censurare X perché offensivo, perchè qualsiasi idea e forma artistica può essere offensiva per qualcuno. non puoi stabilire a priori cosa offende e cosa no. nel momento in cui lo fai, stai discriminando.
e) Salman Rushdie, che ha subito una fatwa per un suo libro, dice: la libertà d'espressione E' libertà di offendere (cioè di risultare offensiva). una cosa che non offende nessuno è esattamente: l'imposizione della morale del più forte
o di abbattere quella esistente.

il politically correct di stampo anglosassone sarebbe la morale esistente?
chi l'ha deciso?


La storia.

Io non capisco perché bisogna sempre farne una sorta di lotta dialettica. Sei tu che fai confusione sulla mia posizione. Io sono d'accordo con tutto quello che dici, ma il momento storico in cui vivo non lo è. Se poi vuoi dirmi che possiamo girare con le dita nel naso (gli esempi sarebbero migliaia) e alla maggioranza del mondo questo non farebbe ne caldo ne freddo allora non c'è nessun punto di incontro tra me e te.
Se invece concordi che la massa tenderebbe a giudicarmi in senso negativo dobbiamo convergere che una qualche morale (culturalmente connotata) esiste, e di certo non siamo pienamente liberi.

Volenti o nolenti il giudizio degli altri influirà sul nostro essere accettati o meno dalla comunità, e se questo per noi è importante dovremo scendere a compromessi con questa situazione.

Io, ribadisco per l'ultima volta, non sto giustificando la validità di questo sistema, mi limito a prenderne atto. Ho mai sostenuto che siamo veramente liberi? No.
Offline tika
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2266
Iscritto il: 29 agosto 2008
Goblons: 240.00
Località: Trento
Mercatino: tika

Re: Sessismo e GdT

Messaggioda LordDrachen » 18 dic 2015, 15:06

tika ha scritto:momento storico in cui vivo non lo è

in uno stato liberale io non mi devo mica adeguare sai?
è proprio qui il punto.
il momento storico ha trasformato lo Stato liberale in uno Stato morale ?
può anche essere.
le leggi attualmente fanno pensare che i cardini del ns. sistema siano ancora la libertà di parola
e di espressione. c'è una cultura, sicuramente che si sta diffondendo, che è ossessionata a difendere
categorie vittimizzate o percepite come deboli (anche quando deboli non sono).
ecco questo modello culturale io lo combatto. di sicuro non mi adeguo per niente.
. Se poi vuoi dirmi che possiamo girare con le dita nel naso (gli esempi sarebbero migliaia) e alla maggioranza del mondo questo non farebbe ne caldo ne freddo allora non c'è nessun punto di incontro tra me e te.

mai detto. la differenza è tra il potermi scaccolare senza che nessuno mi rompa le palle, e l'apparire come poco desiderabile
se lo faccio. io mi assumo la responsabilità del giudizio altrui su quello che dico e faccio, ma non accetto vincoli e limiti
al poterlo fare.
Se invece concordi che la massa tenderebbe a giudicarmi in senso negativo dobbiamo convergere che una qualche morale (culturalmente connotata) esiste, e di certo non siamo pienamente liberi.

si, ma il punto è sempre costringere la gente ad adeguarsi tramite leggi o boicottaggi o minacce.
una coercizione dell'espressione è sempre un fallimento per la libertà. quale essa sia.
Volenti o nolenti il giudizio degli altri influirà sul nostro essere accettati o meno dalla comunità, e se questo per noi è importante dovremo scendere a compromessi con questa situazione.

certo è un processo di omologazione. la cosa buffa è che quel processo viene difeso come sinonimo di libertà individuale
quando nei fatti è l'esatto contrario, è una forma di coercizione soft e di manipolazione (Il Mondo Nuovo, A.Huxley).

la polemica su quel gioco è una polemica di chi vorrebbe che quel gioco non ci fosse così come progettato.
n'est pas?
Mi trovate anche su BGG. ^_^
Ho visto qualcuno impedire un Runaway Leader ed essere travolto da una Snowball

Immagine
http://www.noferplei.it
Offline LordDrachen
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4022
Iscritto il: 02 agosto 2011
Goblons: 20.00
Località: Reggio Emilia
Utente Bgg: LordDrachen
Twitter: LordDrachen
Mercatino: LordDrachen

Re: Sessismo e GdT

Messaggioda Sephion » 18 dic 2015, 15:10

Boh sarò io ma non riesco più a seguirvi ragazzi. Torniamo in Topic? Il sessismo nei giochi da tavolo, mi sembra.

Inviato dal mio D2303 utilizzando Tapatalk
I know I was born and I know that I'll die, but in between is mine.

Aiutaci a creare il gioco della Tana dei Goblin!
http://www.goblins.net/phpBB3/la-tana-d ... 61-90.html

Immagine
Offline Sephion
Saggio
Saggio

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Organization
 
Messaggi: 2329
Iscritto il: 27 novembre 2011
Goblons: 20.00
Località: Fiumicello (UD)
Mercatino: Sephion
Sei iscritto da 5 anni. Sono un Goblin Ho partecipato alla Play di Modena Berserk fan Birra fan Playstation fan Cloud Strife fan Ventennale Goblin

Re: Sessismo e GdT

Messaggioda tika » 18 dic 2015, 15:23

Concordo, non tanto perché la discussione non sia in topic, ma perché non ha semplicemente senso.
Che le leggi di sto famoso stato liberale siano in buona parte connotate moralmente non l'ho mica deciso io. E non è che lo stato morale ha sostituito lo stato liberale, anche perché lo stato morale come entità a sé non è mai esistito. Piuttosto lo stato liberale quando è nato e nel suo sviluppo ha introiettato (con notevoli contraddizioni) buona parte della morale pre-esistente. Ma cacchio Drachen stiamo qui a discutere sull'evoluzione storica dello stato? Io non capisco che ti opponi per puro piacere di dover comunque dire che nn sei d'accordo su qualcosa anche introducendo elementi di cui non si è mai discusso prima (e sui quali tra l'altro spesso son d'accordo con te), oppure perché davvero hai una visione così netta e bianco/nera della realtà che ti circonda.
Offline tika
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2266
Iscritto il: 29 agosto 2008
Goblons: 240.00
Località: Trento
Mercatino: tika

Re: Sessismo e GdT

Messaggioda eleanti » 18 dic 2015, 15:31

LordDrachen ha scritto:
eleanti ha scritto:Delle chiappe della Johansson non me ne può fregar di meno e il mio canone di uomo ideale è molto più vicino a Steve Buscemi che a Big Gym, tutto muscoli e testa leggera.
Penso che, per le donne dotate di un minimo di cervello, sia molto più offensivo leggere che il nostro senso di inadeguatezza, se presente, dipende dalle chiappe altrui piuttosto che vedere nmila miniature nude in fila per tre col resto di due.

il tuo.
che la società crei forme di complessi di inadeguatezza portando modelli estetici perfetti o difficilmente raggiungibili non lo dico io.
lo dicono pure le femministe. oppure chiedilo a chi soffre di anoressia.
non capisco come si riesca a non capire mai una mazza di quel che scrivo.
davvero. è fenomenale come si risponde emotivamente senza usare la logica.
cmq sia: culo = addominali scolpiti. le stesse paranoie e manie che vengono innescate dalla sovraesposizione di modelli fisici
vengono introiettate da ambo i sessi.



Riconosco, a prescindere da tutto, di essermi fatta - in quella risposta - sopraffare dall'impulso e di aver risposto, relativamente ai canoni di uomo ideale, in maniera troppo soggettiva, quindi non ritengo proficuo andare avanti con un botta e risposta.

In tema di inadeguatezza femminile, non faccio di mestiere la sociologa né la psicologa né il medico, tuttavia dubito fortemente che i fattori che causano complessi di inadeguatezza - limitatamente a quelli legati al proprio corpo vs corpo altrui - siano riconducibili solo al fatto che la società ci propina chiappe perfette dappertutto.
(E nakedape ha già dato un'ottima risposta sull'anoressia)

Sulle tue ulteriori affermazioni: "non capisco come si riesca a non capire mai una mazza di quel che scrivo.
davvero. è fenomenale come si risponde emotivamente senza usare la logica.", ancora una volta riscontro nelle tue parole toni gratuitamente offensivi e privi di qualsivoglia volontà di confrontarsi e mettersi in discussione (tanto per cominciare, se penso che nessuno comprende mai ciò che dico o scrivo, prima di accusare gli altri, mi chiederei se la mia comunicazione è efficace), quindi uso la testa anziché la pancia e non ti rispondo nemmeno.
Il vero vincitore di un gioco non è chi arriva primo, ma chi si diverte di più (cit.)
Offline eleanti
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1287
Iscritto il: 16 gennaio 2015
Goblons: 110.00
Località: Milano
Utente Bgg: eleanti
Mercatino: eleanti
Sono stato alla Gobcon 2016 Splotten Spellen fan

Re: Sessismo e GdT

Messaggioda eleanti » 18 dic 2015, 15:34

Mi scuso con tutti per il mio ultimo OT in questa discussione.
Il vero vincitore di un gioco non è chi arriva primo, ma chi si diverte di più (cit.)
Offline eleanti
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1287
Iscritto il: 16 gennaio 2015
Goblons: 110.00
Località: Milano
Utente Bgg: eleanti
Mercatino: eleanti
Sono stato alla Gobcon 2016 Splotten Spellen fan

Re: Sessismo e GdT

Messaggioda Francis_Ford_Fiesta » 18 dic 2015, 16:10

Comunque bisogna stare attenti a confondere i pari diritti uomo/donna col politically correct.
See you Space Cowboy...
Offline Francis_Ford_Fiesta
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1022
Iscritto il: 17 settembre 2015
Goblons: 40.00
Località: Roma
Utente Bgg: Francis Ford Fiesta
Board Game Arena: Francis Ford Fiesta
Yucata: Ornstein
Twitter: francis ford fiesta
Mercatino: Francis_Ford_Fiesta

PrecedenteProssimo

Torna a Chiacchiere e questioni filosofiche inerenti il mondo dei giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron