Sistema Legacy, un nuovo modo di giocare

Discussioni su tutto ciò che circonda il mondo dei giochi e che non trova spazio nelle altre sezioni del forum, come classifiche e collezioni ma anche discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Cippacometa, Rage, Sephion, pacobillo

Re: Sistema Legacy, un nuovo modo di giocare

Messaggioda yon » 6 nov 2015, 18:07

donhaldo ha scritto:Anche secondo me un gioco come quello probabilmente non viene in mente di ricomprarlo, perché, correggetemi se sbaglio, una volta che lo si è "spoilerato", anche una nuova scatola non riserverebbe più la stessa esperienza ludica, giusto?

Esattamente, ecco perché secondo me la "trovata commerciale" non regge.
Tu rigiocheresti a Sherlock Holmes? O a I Maghi di Morcar di HeroQuest?
wolframius ha scritto:Secondo me avere un doppio approccio in un gioco da tavolo sarebbe sì più scomodo, ma i pro sarebbero maggiori dei contro. Ma capisco che questa possa essere una posizione di minoranza.

Non è questione di una posizione di minoranza, figurati. Credo che un doppio approccio sia irrazionale rispetto al tipo di gioco (irrazionale è diretto all'approccio, non a te ovviamente :) ). Un goco Legacy è pensato per essere imprintato, non ha senso riportarlo alla condizione di verginità iniziale. Non è un german nel quale devi esplorare tutte le possibilità di gioco, è un gioco nel quale alcune delle regole sono ancora da decidere.
Tra l'altro una volta che gli hai dato la forma definitiva non è nemmeno detto che non sia più rigiocabile. Ad esempio Risk Legacy lo rigiochi con il set di regole ed impostazioni che hai dato al gioco dopo la prima volta che lo completi. Avrai un gioco in cui la razza Rospi sarà più forte di quella Forchette perché sono accaduti dei fatti, ma è come se tu comperassi un gioco in cui hai la razza Rospi più forte di quella delle Forchette.

Stabilire che giocare ad una campagna di Pandemic Legacy sia più pesante e crei più tensione che giocare ad una campagna di Descent per me è sbagliato. Essendo appunto una cosa psicologica, ognuno vive il gioco in maniera diversa a prescindere dal fatto che a quel gioco non ci giocherà più una volta finita la campagna o ci giocherà altre 1000 volte.
[cut]
Per me non c'è nessuna differenza a livello della prima campagna (lo scrivo in grassetto perchè intendo la primissima) tra una persona che non giocherà più a Pandemic Legacy e una persona che dopo aver giocato alla campagna si compra una seconda copia e smanetta con le possibilità di attivare i trigger in maniera diversa. Ovvio che le giocate successive saranno subottimali rispetto alla prima esperienza.

Mi sento di dire che, oggettivamente, eliminare per sempre una carta strappandola o marcare un territorio con il proprio nome di fantasia siano esperienze più forti che rimettere la carta dentro la scatola o trovare la mappa con i nomi dei territori già fatti.
L'esempio di Descent secondo me è pure mal scelto perché gli Eroi che muoiono respawnano in continuazione, e questo ammazza la tensione. Ma ho capito cosa vuoi dire.
Il punto, torno a dirlo, è anche a monte della campagna.
In Descent tu hai un set di regole che ha fatto un altro e che usi per giocare la campagna.
In un Legacy tu hai un insieme di possibilità dal quale discenderà il tuo set di regole che userai per la campagna e dal quale non potrai più tornare indietro. E' diverso.

Sinceramente io non credo che tanti abbiano giocato due volte la stessa campagna di Descent, però cambia la percezione al tavolo di cosa vai a modificare. In Descent ti muore l'Eroe e sai che vai avanti comunque con unn uovo eroe e le stesse regole. In un Legacy no, può perfino cambiare radicalmente la storia. Il Legacy lo bruci, letteralmente.
L'irriverenza conduce alla sconsideratezza V. von Croy
Immagine
Offline yon
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2675
Iscritto il: 10 aprile 2013
Goblons: 20.00
Località: Reggio Emilia
Utente Bgg: YonHQ
HeroQuest Fan Sono un cattivo

Re: Sistema Legacy, un nuovo modo di giocare

Messaggioda nakedape » 6 nov 2015, 20:03

Fangtsu ha scritto: Si sa che è un 4x in cui ogni giocatore impersona un impero che deve esplorare quella terra, creare colonie ecc. Ognuno parte ad un estremo della mappa e si sposta verso il centro esplorando le terre scoprendo nuove merci, nemici ecc.
Una delle cose che più mi affascina è l'idea che ogni tabellone di gioco a fine campagna sarà diverso perchè c'è un sistema casuale di scoperta di tipo e dimensione delle isole che si rivelano.
Le azioni dovrebbero essere fatte con un sistema simile al deck building, all'inizio del turno il giocatore ha in mano delle carte che rappresentano ognuna un ruolo all'interno del suo impero (ad esempio l'esploratore), nel turno viene giocata una carta ed eseguita l'azione corrispondente. Dopo alcuni turni si recuperano tutte le carte giocate e si ricomincia. E' possibile comprare nuove carte per poter fare più spesso una stessa azione oppure potenziare i consiglieri stessi per fare azioni più efficaci (presumo aggiungendo adesivi alle carte e cose simili).

Qui alcune cose scritte dai playtesters, ormai però più di un anno fa quindi magari qualcosa è cambiato:

1- Rob stated that the victory condition for one game will be 8 glory which you can earn by discovering new lands, beating up other ships, trading stuff, and what-have-you.
2-There's an element of role-selection where you have a team of advisors and you choose who's actions you want to take on a turn.
3- Winning the game gives you the option, among others, to upskill one of your advisors so you get more benefit from his action in later games - thereby giving you are more defined route to victory, eg. the guy who works towards powerful merchants and financiers will obviously be better suited to an economic strategy.
Flow of the campaign
Rob mentioned that the campaign will have "Ages" to play through. The first is the Age of Dawning.. then the Age of Discovery.
he didn't name the last Age as he said it would give stuff away, but it's seems like an obvious point to mark with a unlock.. like when something is discovered, the last Age will begin with whatever rules that introduces.

Recorded History
The board will have an ongoing historical record where lots of point scoring events will be written down with a date that they happened (game date eg, Autumn 1502, not actual date eg. March 17th 2014) and you'll develop a story for your world one event at a time.
Un sacco di spunti interessanti ma ancora poco per discuterne seriamente...


Posso commentare con "fap fap fap"?
Esistono persone che, con la scusa dell'elitarismo, vorrebbero livellare tutto verso il basso.
E tu innalzati, invece.
Offline nakedape
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 12401
Iscritto il: 21 dicembre 2009
Goblons: 100.00
Località: Sant' Agata Bolognese
Sono stato alla Gobcon 2015 Sono stato alla Gobcon 2016 Podcast Maker

Re: Sistema Legacy, un nuovo modo di giocare

Messaggioda nakedape » 6 nov 2015, 20:09

wolframius ha scritto:Per me non c'è nessuna differenza a livello della prima campagna (lo scrivo in grassetto perchè intendo la primissima) tra una persona che non giocherà più a Pandemic Legacy e una persona che dopo aver giocato alla campagna si compra una seconda copia e smanetta con le possibilità di attivare i trigger in maniera diversa.


...e invece è proprio la consapevolezza che uno è un viaggio di sola andata mentre l'altro è un set di avventure modulari
Quando avrai finito la campagna di Legacy sarà la TUA campagna di Legacy.
A Descent conosco gruppi che hanno fatto più campagne, abortendone diverse, ricominciandone altre...
Sai chissenefrega se la sera X va bene o va male? Magari tra due settimane entra Giorgio e ricominciamo daccapo.
Qui no.
Qui si va avanti. No rewind. E a fianco a questo si dispiega una storia....
Una storia che va solo in avanti, la tua pressochè UNICA partita a Legacy.
New York, se cade, sarà per sempre caduta nella tua copia di PL. Mica due settimane dopo giochi con Giorgio e ripristini tutto...


EDIT: fixed, sorry donhaldo
Ultima modifica di nakedape il 6 nov 2015, 23:34, modificato 3 volte in totale.
Esistono persone che, con la scusa dell'elitarismo, vorrebbero livellare tutto verso il basso.
E tu innalzati, invece.
Offline nakedape
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 12401
Iscritto il: 21 dicembre 2009
Goblons: 100.00
Località: Sant' Agata Bolognese
Sono stato alla Gobcon 2015 Sono stato alla Gobcon 2016 Podcast Maker

Re: Sistema Legacy, un nuovo modo di giocare

Messaggioda donhaldo » 6 nov 2015, 22:06

nake, hai quotato male: non sono stato io a scrivere quel pezzo di messaggio.
Immagine
Offline donhaldo
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2220
Iscritto il: 24 marzo 2014
Goblons: 100.00
Località: Modena
Utente Bgg: donhaldo

Re: Sistema Legacy, un nuovo modo di giocare

Messaggioda yon » 6 nov 2015, 22:25

Provo a spiegarlo con altre parole.

E' proprio un tipo di esperienza differente. Se uno desidera un gioco di evoluzione si orienterà su un Civ, per dire. Se invece vuole un gioco che ti simuli una vita reale il Legacy è per lui. Non ha senso parlare di reset o alternative alle carte che si rompono, se vuoi questo devi cambiare gioco; il Legacy esaspera il concetto della tematicità su cui si poggiano i giochi american, quindi se in HeroQuest tu dici: "facciamo che gioco a fare il Barbaro saccheggiatore di tesori", in un Legacy questa scelta diventa "facciamo che sono il Barbaro saccheggiatore di tesori" (sono è inteso sempre in chiave di gioco, naturalmente).
In effetti il Legacy è l'heavy metal dei giochi american :metal: :rotfl:
E' come nella vita vera, non puoi tornare indietro per vedere com'erano le altre scelte, hai imboccato una strada, benissimo, le altre sono irrimediabilmente bruciate e non saprai mai come sarebbe andata se avessi scelto un'altra opzione. Ecco, stai giocando a questo. Da qui l'estrema aderenza al tema.

In Pandemia si simula di essere un team di ricerca medica che cerca di debellare i morbi che affliggono l'umanità. Nella versione Legacy uguale, solo che la vostra esperienza è come se voi foste veramente un membro del team e se la minaccia non fosse solo simulata, ma reale. Fallite? Avete fallito, le conseguenze si ripercuoteranno sul gioco in modo indelebile come nella vita reale. Che senso ha allora dire "eh, ma non c'è il reset"? Nessuno. Il vostro gioco sarà bellissimo perché, come per l'esempio del quadro che facevo nel topic, raffigurerà la storia della vostra simulazione reale. E siccome Legacy fa dell'aderenza al tema tutto, se una carta non serve più non deve esistere più. Se la metti dentro una cassaforte da un notaio la tua scatola di gioco sarebbe comunque completa. Invece non dev'essere completa! E il tabellone non dev'essere universale!
Ma anche a livello di rigiocabilità a posteriori, vuoi mettere giocare su un tabellone dove, per riprendere l'esempio di nakedape, New York è scomparsa per sempre? E' una sensazione molto particolare, è come, appunto, nella vita reale, vai a New York e trovi solo due fari al posto delle Twin Towers, il gioco assume una tridimensionalità pazzesca, anche considerando che solo il tuo gioco ha quel set di condizioni.

Capisco che per noi gamers avvezzi a custodire le carte in religiose bustine e a cercare la carta promo per avere il gioco ultracompleto (e non sfioro il tema Kickstarter per non dilungarmi) sia un concetto difficile da digerire perché è l'esatto opposto di quello che facciamo, ma, appunto, la grande rottura degli schemi (ed il bello) del Legacy è proprio questo. Il gioco alla fine sarà come il corpo di un guerriero, segnato dalle sue cicatrici, dalla muscolatura adusa alle mille battaglie che ha affrontato e sarà unico.

Secondo me è fantastico.
Con questo non voglio dire che tutti i giochi dovrebbero essere così, ma che se ne pubblicano di così penso che sia un bene per la varietà di gioco.
Non voglio nemmeno dire che possono essere tutte rose e fiori. Se ad esempio l'obiezione della trovata commerciale mi appare debole (salvo smentite a posteriori sul mercato, ovviamente :-) ) mi viene da pensare a cosa accadrebbe se si spingesse ancora in avanti l'asticella del limite che il Legacy ha valicato: una scatola dove adesso alcune regole le aggiungi tu tra un mazzo di codificate e poi invece le aggiungi proprio tu come un'house rules. Ecco, questa mi apparirebbe come una forzatura del sistema.
Intendiamoci, secondo il mio modo di vedere i GdT quando ne compri uno compri i pezzi da gioco con dentro uno scritto che rappresenta una delle versioni con cui giocare con quei pezzi, magari pure incompleta. Però questa è un'operazione che faccio io, a posteriori. Al di là di eventuali problemi di bilanciamento che potrebbero sorgere in quel tipo di copie ultrapersonalizzate, si svilirebbe anche il ruolo del game designer dicendo in pratica al consumatore finale: toh, pensaci tu.
Per ora non mi sembra che si sia su quella frequenza, ma in teoria ci si potrebbe arrivare.
L'irriverenza conduce alla sconsideratezza V. von Croy
Immagine
Offline yon
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2675
Iscritto il: 10 aprile 2013
Goblons: 20.00
Località: Reggio Emilia
Utente Bgg: YonHQ
HeroQuest Fan Sono un cattivo

Re: Sistema Legacy, un nuovo modo di giocare

Messaggioda nakedape » 6 nov 2015, 23:42

yon ha scritto:Secondo me è fantastico.


Il Legacy è tutta la forza della tragedia. Chi si stupisce che possa piacere non coglie il gusto della canzone triste, del film drammatico.

[A Briseide] Ti dirò un segreto, una cosa che non insegnano nei templi. Gli dei ci invidiano. Ci invidiano perché siamo mortali, perché ogni momento può essere l'ultimo per noi. Ogni cosa è più bella per i condannati a morte... E tu non sarai mai più bella di quanto sei ora! Questo momento non tornerà. (Achille)
Esistono persone che, con la scusa dell'elitarismo, vorrebbero livellare tutto verso il basso.
E tu innalzati, invece.
Offline nakedape
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 12401
Iscritto il: 21 dicembre 2009
Goblons: 100.00
Località: Sant' Agata Bolognese
Sono stato alla Gobcon 2015 Sono stato alla Gobcon 2016 Podcast Maker

Re: Sistema Legacy, un nuovo modo di giocare

Messaggioda nakedape » 7 nov 2015, 0:45

Immagine


Questo è il sigillo che bisogna ROMPERE quando si apre la scatola del Risk Legacy la prima volta.



Immagine


E questo ciò che il gruppo di gioco compila prima della prima partita.

Sono cose così che mi fanno vedere il legacy come la più grande innovazione nel mondo american degli ultimi dieci anni.
Esistono persone che, con la scusa dell'elitarismo, vorrebbero livellare tutto verso il basso.
E tu innalzati, invece.
Offline nakedape
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 12401
Iscritto il: 21 dicembre 2009
Goblons: 100.00
Località: Sant' Agata Bolognese
Sono stato alla Gobcon 2015 Sono stato alla Gobcon 2016 Podcast Maker

Re: Sistema Legacy, un nuovo modo di giocare

Messaggioda dad76 » 7 nov 2015, 2:16

Veramente interessante, discussione tra le migliori che ho letto qui in tana

Inviato dal mio IfiveMini3 utilizzando Tapatalk
Offline dad76
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1183
Iscritto il: 17 ottobre 2011
Goblons: 0.00
Località: milano/carrara

Re: Sistema Legacy, un nuovo modo di giocare

Messaggioda LordBalod » 7 nov 2015, 11:02

Da scettico dico solo che una bella avventura a Pandemic Legacy me la farei, ma solo se il gioco lo comprasse qualcun altro.
Splendido ciò che afferma Yon, che il sistema vuole rendere il gioco simulativo al massimo, però a mio avviso il gioco non dovrebbe essere così simile alla vita e alle sue infinite sliding doors; anzi, dovrebbe essere una sorta di mondo alternativo dove tutto è possibile, sempre e comunque.
Riconosco l'acquolina che mette una tale innovazione.Ma non lo acquisterei (a dire il vero, ho deciso di andare di espansioni e basta)
Offline LordBalod
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1292
Iscritto il: 06 settembre 2013
Goblons: 0.00

Re: Sistema Legacy, un nuovo modo di giocare

Messaggioda nakedape » 7 nov 2015, 12:02

LordBalod ha scritto:Da scettico dico solo che una bella avventura a Pandemic Legacy me la farei, ma solo se il gioco lo comprasse qualcun altro.


Tu non sei il tuo lavoro, il tuo boardgame incellophanato, le carte con le bustine, la tua collezione intonsa sullo scaffale, non sei la quantità di soldi che hai in banca, non sei la macchina che guidi, né il contenuto del tuo portafogli, non sei i tuoi vestiti di marca, sei la canticchiante e danzante me**a del mondo!
Esistono persone che, con la scusa dell'elitarismo, vorrebbero livellare tutto verso il basso.
E tu innalzati, invece.
Offline nakedape
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 12401
Iscritto il: 21 dicembre 2009
Goblons: 100.00
Località: Sant' Agata Bolognese
Sono stato alla Gobcon 2015 Sono stato alla Gobcon 2016 Podcast Maker

Re: Sistema Legacy, un nuovo modo di giocare

Messaggioda LordBalod » 7 nov 2015, 15:38

Temo di non avere afferrato il concetto
Offline LordBalod
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1292
Iscritto il: 06 settembre 2013
Goblons: 0.00

Re: Sistema Legacy, un nuovo modo di giocare

Messaggioda nakedape » 7 nov 2015, 16:12

LordBalod ha scritto:Temo di non avere afferrato il concetto

È fight club.
Il Legacy antepone per certi versi la funzione esperienza alla funzione possesso.

Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk
Esistono persone che, con la scusa dell'elitarismo, vorrebbero livellare tutto verso il basso.
E tu innalzati, invece.
Offline nakedape
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 12401
Iscritto il: 21 dicembre 2009
Goblons: 100.00
Località: Sant' Agata Bolognese
Sono stato alla Gobcon 2015 Sono stato alla Gobcon 2016 Podcast Maker

Re: Sistema Legacy, un nuovo modo di giocare

Messaggioda LordBalod » 7 nov 2015, 19:08

Nessuno lo mette in dubbio...per come sono fatto,non riuscirei a possedere un gioco che potrei apparecchiare solo in presenza di certe persone e che potrri tranquillamente buttare se dovessi perdere le prime due partite di fila
Offline LordBalod
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1292
Iscritto il: 06 settembre 2013
Goblons: 0.00

Re: Sistema Legacy, un nuovo modo di giocare

Messaggioda Agzaroth » 7 nov 2015, 19:23

LordBalod ha scritto:Nessuno lo mette in dubbio...per come sono fatto,non riuscirei a possedere un gioco che potrei apparecchiare solo in presenza di certe persone e che potrri tranquillamente buttare se dovessi perdere le prime due partite di fila

No aspetta, nessuna delle due cose.
Lo puoi giocare ogni volta con chi vuoi:non deve essere necessariamente lo stesso gruppo.
Puoi perdere anche tutte le partite di fila...semmai giocherai di più e non di meno perché ognuno dei 12 scenari del Pamdemic Legacy può essere tentato fino a due volte prima di passare al successivo. Per cui giochi da un minimo di 12 a un massimo di 24 partite.
Immagine
Offline Agzaroth
Black Metal Goblin
Black Metal Goblin

Avatar utente
TdG Editor
Top Author 1 Star
Top Reviewer 2 Star
Top Uploader 2 Star
TdG Organization Plus
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 23290
Iscritto il: 23 agosto 2009
Goblons: 15,610.00
Località: La Spezia
Utente Bgg: Agzaroth
Puerto Rico Fan HeroQuest Fan Sono un cattivo Membro della giuria Goblin Magnifico The Great Zimbabwe Fan Race Formula 90 Alta Tensione Fan Caylus Fan Lewis & Clark Fan Io gioco col nero Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Il trono di spade Fan Antiquity fan Podcast Maker

Re: Sistema Legacy, un nuovo modo di giocare

Messaggioda nakedape » 7 nov 2015, 19:52

Ciò che dice Agzaroth è corretto. Ma lo spirito del Legacy è che il gioco è importante giocarlo piuttosto che possederlo.

Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk
Esistono persone che, con la scusa dell'elitarismo, vorrebbero livellare tutto verso il basso.
E tu innalzati, invece.
Offline nakedape
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 12401
Iscritto il: 21 dicembre 2009
Goblons: 100.00
Località: Sant' Agata Bolognese
Sono stato alla Gobcon 2015 Sono stato alla Gobcon 2016 Podcast Maker

PrecedenteProssimo


  • Pubblicita`

Torna a Chiacchiere e questioni filosofiche inerenti il mondo dei giochi



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti