Spezziamo una lancia sulla schiena degli editorii/negozi ITA

Discussioni su tutto ciò che circonda il mondo dei giochi e che non trova spazio nelle altre sezioni del forum, come classifiche e collezioni ma anche discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Cippacometa, Sephion, Rage, pacobillo

Messaggioda gigio » 2 gen 2006, 16:52

comparativa prezzi

NIAGARA

www.stratelibri.it -----> 34.00 €

www.milan-spiele.de -----> 18.90 €

TICKET TO RIDE EUROPE

www.stratelibri.it ------> 40.00 €

www.milan-spiele.de -----> 26.10 €

e credo sia inutile aggiungere altro
Offline gigio
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 206
Iscritto il: 18 aprile 2005
Goblons: 0.00
Località: Napoli
Mercatino: gigio

Messaggioda Morpheus » 2 gen 2006, 16:55

gigio ha scritto:comparativa prezzi

NIAGARA

www.stratelibri.it -----> 34.00 €

www.milan-spiele.de -----> 18.90 €

TICKET TO RIDE EUROPE

www.stratelibri.it ------> 40.00 €

www.milan-spiele.de -----> 26.10 €

e credo sia inutile aggiungere altro


Lo so che cambia poco, ma considera il 15% in meno se acquisti dagli italiani convenzionati come utente della Tana dei Goblin... ;)
Offline Morpheus
Goblin
Goblin

Avatar utente
Top Author 2 Star
Top Uploader 2 Star
TdG Translator
 
Messaggi: 6410
Iscritto il: 04 aprile 2005
Goblons: 33,340.00
Località: Marino (Roma) - Roman Castles
Mercatino: Morpheus

Messaggioda freeman74 » 2 gen 2006, 17:35

Morpheus ha scritto:
gigio ha scritto:comparativa prezzi

NIAGARA

www.stratelibri.it -----> 34.00 €

www.milan-spiele.de -----> 18.90 €

TICKET TO RIDE EUROPE

www.stratelibri.it ------> 40.00 €

www.milan-spiele.de -----> 26.10 €

e credo sia inutile aggiungere altro


Lo so che cambia poco, ma considera il 15% in meno se acquisti dagli italiani convenzionati come utente della Tana dei Goblin... ;)


ok...facciamo due conti:

NIAGARA

www.stratelibri.it -----> 34.00 € - 15% convenzione Tana ---> 28.90

www.milan-spiele.de -----> 18.90 €

TICKET TO RIDE EUROPE

www.stratelibri.it ------> 40.00 € - 15% convenzione Tana ---> 34,00

www.milan-spiele.de -----> 26.10 €

anche se lo sappiamo tutti che i crucchi non hanno rivali (e ogni tanto qualcuno salta per aria...)
Offline freeman74
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
Top Uploader 1 Star
 
Messaggi: 5101
Iscritto il: 21 giugno 2004
Goblons: 1,120.00
Località: Roma - Casal Palocco
Mercatino: freeman74

Messaggioda gigio » 2 gen 2006, 17:58

a parte che magari non tutti gli italiani hanno il tesserino della tana, ma poi (dall'elenco dei negozi convenzionati):

STRATEGIOCHI EDIZIONI

Via F. Turati 9, 56125 Pisa
Tel./Fax 050 46445
Indirizzi Web: http://www.strategiochi.it, http://www.rolemaster.it

Indirizzo e-mail: info@strategiochi.it

----------->>>> Condizioni: sconto del 15% presso il negozio a tutti gli associati, ad eccezione dei prodotti GW. Non cumulabile con altre eventuali promozioni e NON VALIDO per gli acquisti online. <<<<---------
Offline gigio
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 206
Iscritto il: 18 aprile 2005
Goblons: 0.00
Località: Napoli
Mercatino: gigio

Messaggioda freeman74 » 2 gen 2006, 18:04

credo però che per gli utenti della Tana lo sconto sia sempre applicato...
Offline freeman74
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
Top Uploader 1 Star
 
Messaggi: 5101
Iscritto il: 21 giugno 2004
Goblons: 1,120.00
Località: Roma - Casal Palocco
Mercatino: freeman74

Messaggioda polloviparo » 2 gen 2006, 19:37

Visto e considerato che i "videogiochi" vengono utilizzati come esempio per il passaggio da "roba di nicchia" a "roba di massa", penso che siano innegabili, agli occhi di chi ha vissuto la "transizione", le direttrici che hanno permesso il passaggio:

1. "entrata in campo" di una grossa casa giapponese (non facciamo nomi...) che ha investito ingenti quantità di denaro (con forti investimenti pubblicitari),
2. distribuzione capillarre (reperibilità nei centri commerciali)
3. prezzi maggiormente accessibili (qualcuno ha detto pirateria... ?!?).

Voglio dire, la ricetta è nota, però sappiamo benissimo che servono molti soldi per gli ingredienti e i tempi di cottura sono un tantino lunghi...

Cmq. ben vengano segnali positivi e visto e considerato il titolo del topic: "spezziamo una lancia..." io in questo caso coglierei l'occasione per ringraziare chi investe nel settore mettendoci del proprio.

Eviterei di riaccendere la polemica prezzi ITAvsGER, già affrontata più volte.

Alla nostra intelligenza, il compito di indirizzare i nostri sudati risparmi a chi riteniamo opportuno.

CIAO A TUTTI!
Offline polloviparo
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
Top Uploader
 
Messaggi: 1181
Iscritto il: 21 settembre 2005
Goblons: 280.00
Località: Forlì
Mercatino: polloviparo

Messaggioda Jhonny_Castello » 3 gen 2006, 19:04

Come già promesso, non posterò pubblicamente le mie opinioni, ma rimango disponibile via pm.

In questo caso devo fare un'eccezione, dato che mi sembra si stia facendo confusione tra STRATELIBRI e STRATEGIOCHI. La convenzione è fra Tana e Strategiochi, non Stratelibri. Io ho sempre parlato a nome della prima e non della seconda.
Strategiochi e Stratelibri sono due società differenti.

Ulteriore puntualizzazione: I differenti prezzi dei giochi sono relativi a due edizioni diverse, quella italiana e quella tedesca.

Detto questo, mi congedo. ;)
Offline Jhonny_Castello
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 33
Iscritto il: 12 dicembre 2003
Goblons: 0.00
Località: Pisa
Mercatino: Jhonny_Castello

Messaggioda gigio » 7 gen 2006, 19:08

sinceramente non credo che tra l'edizione tedesca e quella italiana di NIAGARA ci sia tutta questa differenza...e cmq se vogliamo andare sul sicuro:

BANG! (edizione DAVINCI)

www.spiele-1a.de -----> 7.90 €
giochinscatola.it -----> 11.65 €

cmq voglio sperare che queste differenze di prezzo ITA-GER siano dovute solamente alla poca diffusione dei "brettspiele" in italia...quindi varrebbe la regola di mercato domanda/offerta
Offline gigio
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 206
Iscritto il: 18 aprile 2005
Goblons: 0.00
Località: Napoli
Mercatino: gigio

Messaggioda tpx » 11 gen 2006, 12:52

Aggiungo un piccolo contributo, personale, alla discussione.

Per Natale un mio carissimo amico si è recato in quello che probabilmente è il negozio più "esoterico" di Torino.
Sapendo che di solito compro e mi aggiorno aveva paura di prendere un doppione o una ciofeca.
Ha dunque chiesto lumi al commesso, spiegando che il gioco era per un amico "evoluto" e aggiornato che ha una discreta quantità di giochi.
Il budget era entro i 50€ dunque capiente per una qualsasi delle tante novità uscite in prossimità di Natale.
Il mio amico ha chiesto un gioco nuovo, bello, appena uscito, sperando di battere sul tempo la mia propensione compulsiva all'acquisto.

Bene, fra le decine di giochi (esempio: Britannia, Fury of Dracula, Caylus, COtE, insomma quelli post Essen...) il commesso, proponendolo come "l'ultimo uscito"... gli ha "rifilato" Siena.
Tenendomi alla larga dai giudizi sul gioco (che comunque ad una prima lettura ed impressione non mi pare eccezionale) la scelta di consigliare Siena ad un "babbano" mi ha fatto immaginare una selezione un po' "pelosa", della serie "almeno a 'sto tipo rifilo Siena tanto è un acquirente occasionale". Soprattutto perchè il consiglio è stato sostenuto da affermazioni del tipo: "è l'ultimo uscito, non può certo averlo"....
Ma ultimo de che, se proprio quella mattina il negozio aveva ricevuto scatore e scatole da Fantasy Flight/Nexus.....
Mah, mi è sembrato poco professionale.

Il piacere del regalo ovviamente non è per questo diminuito, ma immagino che sotto Natale tanti e tanti abbiano subito lo stesso destino. E non credo che la cosa avvicini al gioco.
Offline tpx
Saggio
Saggio

Avatar utente
Top Author
 
Messaggi: 2072
Iscritto il: 26 gennaio 2005
Goblons: 730.00
Località: Torino
Mercatino: tpx

Messaggioda tpx » 11 gen 2006, 13:12

JesseCuster ha scritto:Scusa... cosa ne sa il commesso che a te "Siena" non piace (magari è brutto veramente, non so, non ci ho ancora giocato) ma, se uno gli chiede un gioco per un giocatore consumato, perchè non "Siena" piuttosto che uno degli altri citati. :?:


Come ho cercato di spiegare mi ha stupito il fatto che il commesso abbia consigliato caldamente Siena in quanto: "e' l'ultimo uscito" manco fosse un CD dei Coldplay o dei Radiohead...

Al 20/22 dicembre dire che Siena (ripeto al di là della qualità del gioco che a me può piacere ad altri no) è l'ultimo gioco arrivato mi sa di "fuoritutto". Probabilmente è uscito ad ottobre...dunque seguito da tanti altri giochi. Se il consiglio fosse stato: "guarda è un gioco italiano, particolare nella sua componentistica, originalissimo, leggermente più complicato di un eurogame, con un manuale ostico ecc ecc ma piace ai giocatori abituali e ne ho già venduto 20 copie negli ultimi giorni...." non avrei neanche iniziato il discorso.
Ma il dire "è l'ultimo uscito" che mi ha lasciato perplesso.
Offline tpx
Saggio
Saggio

Avatar utente
Top Author
 
Messaggi: 2072
Iscritto il: 26 gennaio 2005
Goblons: 730.00
Località: Torino
Mercatino: tpx

Precedente

Torna a Chiacchiere e questioni filosofiche inerenti il mondo dei giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Alby87 e 2 ospiti