Sul Divertimento....

Discussioni su tutto ciò che circonda il mondo dei giochi e che non trova spazio nelle altre sezioni del forum, come classifiche e collezioni ma anche discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Cippacometa, Rage, Sephion, pacobillo

Sul Divertimento....

Messaggioda Exilium » 6 giu 2005, 2:52

(topic sulla base delle esperienze personali di chi scrive)

una serata divertente e piacevole,vista dal 'ragazzo medio':

-Cena da McDonalds
-Consumazione di Alcolici presso Pub o Altri Locali
-Nottata in discoteca, con ulteriore consumazione di Alcolici e eventuali droghe leggere
-HotDog e Bibita (stranamente analcolica stavolta) presso chiosco lungo la strada o consumazione di paste e altri dolci appena sfornati in pasticceria
-------------------------------------------------------------------------------------

chi mi conosce sa che sono una bestiolina da cripta,che difficilmente ama uscire e mischiarsi tra la gente e piu volte ho subito critiche da tutte quelle persone che hanno votato la loro vita al divertimento forzato, in qualunque modo e luogo.


quello che non capisco e se effettivamente e possibile stabilire se esiste o no un divertimento 'giusto' o uno 'sbagliato'...

e ovvio che per me ascoltare la musica da discoteca a tutto volume e una tortura, ma a quanto pare per il resto del mondo è una cosa estremamente bella e divertente, ed e normale che cio che piace a me sia considerato orrendo...

ma basare il divertimento sulla consumazione di grandi quantita di alcool e/o droghe puo essere messo allo stesso livello della alienazione e alterazione della realta causata dai giochi di ruolo?

io non riesco a darmi una risposta imparziale,ma vorrei sapere cosa ne pensate...
Immagine

Down with the Clown till I'm Dead in the Ground...
Offline Exilium
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 55
Iscritto il: 04 giugno 2005
Goblons: 0.00
Località: Pisa

Messaggioda genluvi » 6 giu 2005, 11:11

Credo che il vero divertimento sia ben diverso dalle sbronze in discoteca....quello mi sembra più che altro un diversivo, un diversivo per non ascoltare il vuoto. Il vuoto deriva dalla mancanza di passioni, di ideali, di impegno.
Il vero divertimento è quello che lascia sempre qualche bel ricordo, non una nebbia fitta in cui si ricorda solo di aver fatto delle stronzate. Il vero divertimento lascia un senso di soddisfazione, di calore, di gioia. Questo lo si può fare in svariati modi, da soli o in compagnia (in compagnia è meglio perchè condividere qualcosa con veri amici dà spesso più soddisfazione). Io credo che il divertimento sia legato al coltivare o costruire qualcosa come le amcizie o una passione. Che c'è di meglio che una serata di gioco in compagnia?Oppure guardare un film e poi commentarlo assieme?
Che cosa c'è di tutto ciò in una serata ubriachi in disco?!?! Non c'è comunicazione nè condivisione, non si percepisce nemmeno se ci si stia divertendo o meno perchè la musica e la droga sballano così tanto che non si sa che cosa si sta facendo.
Per me le disco e il mondo che ci va attorno, basato sull'apparenza, il conformismo, il consumismo (basti guardare i soldi che si spendono per entrare, per vestirsi bene...senza contare gli affari che fanno quelli che vendono alcool e droghe) e il vuoto mentale più assoluto mi generano solo una grande tristezza.
Almeno io la penso così.
La via [...] mi piaceva, ma mi era ancora spiacevole passare per le sue strettoie.
- S. Agostino, Le Confessioni -
Offline genluvi
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 436
Iscritto il: 14 gennaio 2005
Goblons: 0.00
Località: Venezia

Messaggioda eddie » 6 giu 2005, 14:00

genluvi ha scritto:Credo che il vero divertimento sia ben diverso dalle sbronze in discoteca....quello mi sembra più che altro un diversivo, un diversivo per non ascoltare il vuoto. Il vuoto deriva dalla mancanza di passioni, di ideali, di impegno.
Il vero divertimento è quello che lascia sempre qualche bel ricordo, non una nebbia fitta in cui si ricorda solo di aver fatto delle stronzate. Il vero divertimento lascia un senso di soddisfazione, di calore, di gioia. Questo lo si può fare in svariati modi, da soli o in compagnia (in compagnia è meglio perchè condividere qualcosa con veri amici dà spesso più soddisfazione). Io credo che il divertimento sia legato al coltivare o costruire qualcosa come le amcizie o una passione. Che c'è di meglio che una serata di gioco in compagnia?Oppure guardare un film e poi commentarlo assieme?
Che cosa c'è di tutto ciò in una serata ubriachi in disco?!?! Non c'è comunicazione nè condivisione, non si percepisce nemmeno se ci si stia divertendo o meno perchè la musica e la droga sballano così tanto che non si sa che cosa si sta facendo.
Per me le disco e il mondo che ci va attorno, basato sull'apparenza, il conformismo, il consumismo (basti guardare i soldi che si spendono per entrare, per vestirsi bene...senza contare gli affari che fanno quelli che vendono alcool e droghe) e il vuoto mentale più assoluto mi generano solo una grande tristezza.
Almeno io la penso così.


quoto in pieno gengluvi :grin: :grin:
credo che esista il divertimento giusto e quello sbagliato...il secondo è quello che danneggia se stessi e gli altri, mentre quello salutare, come dice gengluvi, è quello che lascia "un senso di soddisfazione, di calore, di gioia".
Non sono daccordo con la definizione di "ragazzo medio",soprattutto nel riferimento alle droghe leggere e alla discoteca...insomma...ho 17 anni, sono medio, ma non ne ho mai sentito il bisogno delle prime e credo che la seconda sia un luogo di rumore,dove ci si intrippa il cervello e nulla più
Sì, stavo seduto a mangiarmi la focaccina, a bermi il caffé e a ripassare l'accaduto nella mia mente quando ho avuto quello che gli alcolisti definiscono il momento di lucidità
Offline eddie
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2240
Iscritto il: 08 gennaio 2005
Goblons: 0.00
Località: roma(caput mundi)

Messaggioda ermes73 » 6 giu 2005, 15:42

Di divertimento oggettivo ne esiste uno solo...e non aggiungo altro 8)...gli altri divertimenti a contorno sono chiaramente soggettivi per fortuna...e comunque molti di loro hanno come fine il "divertimento" di cui sopra...(in discoteca non ci si va solo per muovere i piedi... :lol:). Forse sono stato troppo diretto e poco filosofico...ma la realtà è questa...concordo naturalmente sul disapprovare il divertimento basato su alcolici o droghe...quello non è divertimento, di solito certe cose si fanno solo per non essere alienati dal gruppo che ha di questi stereotipi...i più forti resistono e i più deboli cedono...chiaramente dietro i "deboli" ci potrebbero essere anche dei problemi sociali sui quali dobbiamo tutti riflettere...
(H)Ermes
Messagero degli dei e guida delle anime
La Terra-di-Mezzo©...per chi ama la letteratura Fantasy
Offline ermes73
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 1990
Iscritto il: 22 dicembre 2003
Goblons: 40.00
Località: Roma (Italy)

Messaggioda rporrini » 6 giu 2005, 15:59

Prendo spunto dalle parole di genluvi per una proposta (quasi) indecente.

Avete mai provato ad andarvene da soli in un luogo immerso nella natura ad "ascoltare il silenzio"?

Provate ad ascoltare la voce della natura, degli animali, delle stesse foglie mosse dal vento... poi piano piano cominciate ad ascoltare il battito del vostro cuore... fino al flebile rumore dei vostri pensieri...
Immagine
Calcolo fatto sul prezzo di 1500 lire a pacchetto.
Offline rporrini
Magister Antiquitatis
Magister Antiquitatis

Avatar utente
Tdg Super Moderator
Top Author
Top Uploader 1 Star
Tdg Supporter
 
Messaggi: 9582
Iscritto il: 20 febbraio 2004
Goblons: 780.00
Località: Roma - First Valley
Utente Bgg: rporrini
Board Game Arena: rporrini
Yucata: rporrini
Facebook: rporrini
Puerto Rico Fan Tocca a te fan Terra Mystica Fan Alta Tensione Fan Alhambra Fan Sono stato alla Gobcon 2016

Messaggioda Falcon » 6 giu 2005, 17:53

una serata divertente e piacevole,vista dal 'ragazzo medio':

-Cena da McDonalds
-Consumazione di Alcolici presso Pub o Altri Locali
-Nottata in discoteca, con ulteriore consumazione di Alcolici e eventuali droghe leggere
-HotDog e Bibita (stranamente analcolica stavolta) presso chiosco lungo la strada o consumazione di paste e altri dolci appena sfornati in pasticceria


Tutto cioè è vero e triste... :-(
Anch'io sono un "animale" da cripta (figa come definizione :grin: ), ed anch'io ho ricevuto infinite critiche per questo, ma come diceva la frase di un film "stai dentro che il mondo fuori è brutto". :grin:

"E in ogni caso non abbandonate il tavolo da gioco, perché il giorno che lo farete la festa sarà finita e sarete diventati, inesorabilmente, vecchi." (Dostoevskij)

Offline Falcon
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
Top Uploader
 
Messaggi: 5476
Iscritto il: 09 gennaio 2005
Goblons: 3,384.00
Località: Senigallia (An)
Sono stato alla Gobcon 2015 Ho partecipato alla Play di Modena Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col verde Ho sostenuto la tana alla Play 2016

Messaggioda Arwen » 6 giu 2005, 20:45

La descrizione di serata divertente e piacevole vista dal ragazzo medio è veramente deprimente.
Sono anticonformista al massimo. Ritengo di essere una persona dai svariati interessi. Adoro i GdR, leggere, ma al tempo stesso il cinema, la musica, ballare...
Ma non per questo passerei tutti i week-end chiusa in una discoteca a sballarmi.
Soprattutto detesto tutti quei locali frequentati da pecore. Sono tutti vestiti uguali, "alla moda", senza un bricciolo di personalità: sembrano proprio un gregge di pecore tutte uguali.
Non hanno alcun interesse. Forse perché sono troppo stupidi ed ignoranti per accorgersi che esiste altro oltre al loro vestito ultra costoso, al tormentone dell'estate, al cocktail preparato dal/dalla barista figo/a.
Ed il lato drammatico è che loro pensano di divertirsi davvero e guardano come se fosse un alieno chi è diverso da loro.
Offline Arwen
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 25
Iscritto il: 25 aprile 2005
Goblons: 0.00
Località: Milano (Melegnano)

Messaggioda Athafil » 6 giu 2005, 21:41

Per quanto io non sopporto le discoteche e non ci ho praticamente messo piede
ed adoro i GDR e Baordgame (non sare sulla tana altrimenti) non possiam negare che anche quello sia divertimento

ll ragazzo/a vuole divertirsi, farsi bello/a e guardare a farsi guardare (magari ci scappa anche il DIVERTIMENTO OGGETTIVO di una notte)

La serata in discoteca, il rave ti entra dentro ti permette di "uscire" dal corpo di sballare di dimenticare la vita ed unirsi al gruppo. Per quanto io non condivida questo dovertimento però posso comprendere perchè possa piacere! Poi alcolici (che è la droga più potente e dannosa al mondo) sono un altro discorso !


D'altra parte noi siamo gli sfigati che non sappiamo divertirci e sappiamo solo metterci intorno ad un tavolo a tirare dadi e a guardarci negli occhi

Il problema è che tutti possono riuscire a sballare o ad ubriacarsi , risucire a fare una partita seria ad un gioco è molto più difficile !

Until swords part... Athafil Oakleaf - Principe degli elfi Ambasciatore Elfico "Potrei sapere come si fa ad uscire di qui?" "Dipende in gran parte da dove tu vuoi andare"  FFFF ha ragione...

Offline Athafil
Elven Ambassador
Elven Ambassador

Avatar utente
 
Messaggi: 2320
Iscritto il: 07 aprile 2004
Goblons: 260.00
Località: Veduggio (MI)

Messaggioda genluvi » 7 giu 2005, 11:04

rporrini ha scritto:
Avete mai provato ad andarvene da soli in un luogo immerso nella natura ad "ascoltare il silenzio"?

Provate ad ascoltare la voce della natura, degli animali, delle stesse foglie mosse dal vento... poi piano piano cominciate ad ascoltare il battito del vostro cuore... fino al flebile rumore dei vostri pensieri...


Eh eh, io ci provo ma è molto difficile per svariati motivi.
Il principale è che per trovarsi in mezzo al silenzio al mondo d'oggi devi essere praticamente morto....non esiste più il silenzio.
Se vado via da sola per un po' e dico che vado a rilassarmi mia madre comincia col chiedermi: ma stai bene? ma perchè da sola?, poi immancabilmente mi chiama al cellulare e se lo spengo quando torno mi dice che è stata in ansia.
Se mi chiudo in camera e sto lì a pensare mi prendo della scansa fatiche....che stress sta vita :grin:
In genere penso molto quando passeggio o vado in Chiesa, quando lo faccio mi sento rinata e viva come non mai. Peccato che la gente non abbia più il tempo per farlo o, cosa peggiore, abbia dimenticato come si fa. Ascoltare i propri pensieri e le proprie emozioni è indispensabile per crescere, per capire la strada da prendere, per sapere chi siamo e cosa vorremmo diventare....e poi vivere con un estraneo (noi stessi) tutta la vita è fonte di ansia insopportabile.
Questi discorsi sembrano pallosità, ma se ci si abbandona davvero a pensare si scoprono dei risvolti interessanti e perchè no anche divertenti.
La via [...] mi piaceva, ma mi era ancora spiacevole passare per le sue strettoie.
- S. Agostino, Le Confessioni -
Offline genluvi
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 436
Iscritto il: 14 gennaio 2005
Goblons: 0.00
Località: Venezia

Messaggioda eddie » 7 giu 2005, 14:22

genluvi ha scritto:
rporrini ha scritto:
Avete mai provato ad andarvene da soli in un luogo immerso nella natura ad "ascoltare il silenzio"?

Provate ad ascoltare la voce della natura, degli animali, delle stesse foglie mosse dal vento... poi piano piano cominciate ad ascoltare il battito del vostro cuore... fino al flebile rumore dei vostri pensieri...


Eh eh, io ci provo ma è molto difficile per svariati motivi.
Il principale è che per trovarsi in mezzo al silenzio al mondo d'oggi devi essere praticamente morto....non esiste più il silenzio.
Se vado via da sola per un po' e dico che vado a rilassarmi mia madre comincia col chiedermi: ma stai bene? ma perchè da sola?, poi immancabilmente mi chiama al cellulare e se lo spengo quando torno mi dice che è stata in ansia.
Se mi chiudo in camera e sto lì a pensare mi prendo della scansa fatiche....che stress sta vita :grin:
In genere penso molto quando passeggio o vado in Chiesa, quando lo faccio mi sento rinata e viva come non mai. Peccato che la gente non abbia più il tempo per farlo o, cosa peggiore, abbia dimenticato come si fa. Ascoltare i propri pensieri e le proprie emozioni è indispensabile per crescere, per capire la strada da prendere, per sapere chi siamo e cosa vorremmo diventare....e poi vivere con un estraneo (noi stessi) tutta la vita è fonte di ansia insopportabile.
Questi discorsi sembrano pallosità, ma se ci si abbandona davvero a pensare si scoprono dei risvolti interessanti e perchè no anche divertenti.


SACROSANTO!!!!!!!!!!!!!!!nel mondo d'oggi non si riesce più a stare con se stessi.......l'unico momento d'introspezione è quello prima di andare a dormire......che tristezza...
Sì, stavo seduto a mangiarmi la focaccina, a bermi il caffé e a ripassare l'accaduto nella mia mente quando ho avuto quello che gli alcolisti definiscono il momento di lucidità
Offline eddie
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2240
Iscritto il: 08 gennaio 2005
Goblons: 0.00
Località: roma(caput mundi)

Messaggioda Falcon » 7 giu 2005, 21:04

Il problema è che tutti possono riuscire a sballare o ad ubriacarsi , risucire a fare una partita seria ad un gioco è molto più difficile !


Parola sacrosante! 8)

"E in ogni caso non abbandonate il tavolo da gioco, perché il giorno che lo farete la festa sarà finita e sarete diventati, inesorabilmente, vecchi." (Dostoevskij)

Offline Falcon
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
Top Uploader
 
Messaggi: 5476
Iscritto il: 09 gennaio 2005
Goblons: 3,384.00
Località: Senigallia (An)
Sono stato alla Gobcon 2015 Ho partecipato alla Play di Modena Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col verde Ho sostenuto la tana alla Play 2016

Messaggioda Necros » 7 giu 2005, 21:21

Innanzitutto quoto con genluvi.
Poi i ragazzi che vanno in discoteca ad ascoltare quella cosa che stento definire musica lo fanno,dato che ne conosco,aimè, e parecchi e stanno pure in classe mia, per una insoddisfazione ed una vuotezza d'animo che non sanno come riempire, ho solamente per seguire il ragazzo\a più grtande e più"fico"di loro, infatti generalmente questi ragazzi hanno deciso, chissà perchè, di essere facistie di compotrarsi come tali(e vi dico che sfioriamo le azioni di arancia meccanica); e se tu provi a domandargli civilmente perchè lo fanno, ti insultano o ti mandano a quel paese ma raramete cercano di cambiare discorso o ti rispondono e se ti va male ci prendi anche qualche cascata, non stò esaggerando, a me è successo pultroppo!


Ma dopotutto la vita è loro, io sono criticato nonchè sfottuto quando si è saputo che faccio i giochi di ruolo dal vivo, ma me ne frego alla grande, ognuno hai propri modi per divevertirsi, io mi diverto così.
Ma la vita è breve e lasciamo che questi si diertano come vogliono, anche se rischiano di accorciarla ulteriormente!


rporrini ha scritto:Prendo spunto dalle parole di genluvi per una proposta (quasi) indecente.

Avete mai provato ad andarvene da soli in un luogo immerso nella natura ad "ascoltare il silenzio"?

Provate ad ascoltare la voce della natura, degli animali, delle stesse foglie mosse dal vento... poi piano piano cominciate ad ascoltare il battito del vostro cuore... fino al flebile rumore dei vostri pensieri...


Hai presente villa Ada!? io ci vado sempre da solo quado piove, è bellissimo e rilassante!
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00

Messaggioda rporrini » 7 giu 2005, 21:30

Necros ha scritto:Hai presente villa Ada!? io ci vado sempre da solo quado piove, è bellissimo e rilassante!


Hai presente quei tre prefabbricati di Legambiente?

Lì andavo alle medie. :grin:
Immagine
Calcolo fatto sul prezzo di 1500 lire a pacchetto.
Offline rporrini
Magister Antiquitatis
Magister Antiquitatis

Avatar utente
Tdg Super Moderator
Top Author
Top Uploader 1 Star
Tdg Supporter
 
Messaggi: 9582
Iscritto il: 20 febbraio 2004
Goblons: 780.00
Località: Roma - First Valley
Utente Bgg: rporrini
Board Game Arena: rporrini
Yucata: rporrini
Facebook: rporrini
Puerto Rico Fan Tocca a te fan Terra Mystica Fan Alta Tensione Fan Alhambra Fan Sono stato alla Gobcon 2016

Messaggioda Necros » 7 giu 2005, 21:36

rporrini ha scritto:
Necros ha scritto:Hai presente villa Ada!? io ci vado sempre da solo quado piove, è bellissimo e rilassante!


Hai presente quei tre prefabbricati di Legambiente?

Lì andavo alle medie. :grin:


Ma quelli a via garigliano??(opppure quello era il WWF) Cmq no, dimmi, com'era???
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00

Messaggioda rporrini » 7 giu 2005, 21:43

Necros ha scritto:Ma quelli a via garigliano??(opppure quello era il WWF) Cmq no, dimmi, com'era???


No. All'interno di villa Ada, se vai oltre la (ormai inutilizzabile) pista di pattinaggio, al di là di una rete ci sono dei prefabbricati. Oltre si va verso la caserma dei carabinieri. Quelli sono i prefabbricati dove andavo a scuola.
Immagine
Calcolo fatto sul prezzo di 1500 lire a pacchetto.
Offline rporrini
Magister Antiquitatis
Magister Antiquitatis

Avatar utente
Tdg Super Moderator
Top Author
Top Uploader 1 Star
Tdg Supporter
 
Messaggi: 9582
Iscritto il: 20 febbraio 2004
Goblons: 780.00
Località: Roma - First Valley
Utente Bgg: rporrini
Board Game Arena: rporrini
Yucata: rporrini
Facebook: rporrini
Puerto Rico Fan Tocca a te fan Terra Mystica Fan Alta Tensione Fan Alhambra Fan Sono stato alla Gobcon 2016

Prossimo


  • Pubblicita`

Torna a Chiacchiere e questioni filosofiche inerenti il mondo dei giochi



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti