[IMPRESSIONI] The Oracle of Delphi

Discussioni generali sui giochi da tavolo, di carte (non collezionabili/LCG) o altri tipi di gioco che non hanno un Forum dedicato. Indicate sempre il gioco di cui parlate nel titolo dei vostri post e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum, come la guida per l'uso dei TAG nelle discussioni.

Moderatori: IGiullari, Agzaroth, romendil, Jehuty, rporrini, UltordaFlorentia, Hadaran

Re: [IMPRESSIONI] The Oracle of Delphi

Messaggioda odlos » 6 dic 2016, 12:36

Boba ha scritto:
odlos ha scritto:Poi chiaro, sono situazioni limite, non so quante volte ti possa capitare... oh, son stato sfigatissimo. :-/


Non dirlo a me: alla mia prima partita in assoluto, nel combat ho rollato 0 QUATTRO VOLTE DI FILA . :bua:




Decisamente da guinness. :snob:


A me non è successo... ma solo perché non ho attaccato nessun mostro con il dado, ho usato esclusivamente l'abilità di Ares. :asd:
Immagine

Immagine
Offline odlos
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 3219
Iscritto il: 04 luglio 2007
Goblons: 20.00
Località: Chiasso
Mercatino: odlos
Sei iscritto da 1 anno. Sei iscritto da 5 anni. Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins

Re: [IMPRESSIONI] The Oracle of Delphi

Messaggioda beorn » 6 dic 2016, 15:06

nakedape ha scritto:
Poldeold ha scritto:Cmq, a me è piaciuto anche perché ho visto Feld, che al contrario di te mi piace parecchio,


Poldeold ha scritto:Insomma @odlos, nemmeno un Feld diverso ti soddisfa! Sicuramente il destino ti ha punito perché hai già approcciato il gioco con una serie di pregiudizi!


Uhm...


Io sono in disaccordo con chi dice che sia un Feld diverso... ne ho giocati tanti e due cose cambiano rispetto agli altri giochi dello stesso autore: non ci sono i punti vittoria e non è a turni fissi. Per il resto gli elementi sono i soliti (combo, sfighe, dadi...). Concordo invece con chi afferma che rispetto ad altri Feld è più aleatorio, ci sono molti elementi incontrollabili e saltare un turno significa passare in svantaggio rispetto a chi non lo salta, soprattutto se consideriamo che è una corsa per il raggiungimento del 12° obiettivo.
A pare mio gli riconosco solo un difetto: la scelta dei colori! Alcuni sono veramente indistinguibili, in particolare il rosa ed rosso, ma anche blu e nero.
Possiamo soltanto decidere cosa fare con il tempo che ci viene concesso.
Offline beorn
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1722
Iscritto il: 21 marzo 2012
Goblons: 20.00
Località: Caserta
Mercatino: beorn

Re: [IMPRESSIONI] The Oracle of Delphi

Messaggioda odlos » 6 dic 2016, 20:14

beorn ha scritto:Io sono in disaccordo con chi dice che sia un Feld diverso...


In effetti... c'è il marchio di Feld. :sisi:
Immagine

Immagine
Offline odlos
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 3219
Iscritto il: 04 luglio 2007
Goblons: 20.00
Località: Chiasso
Mercatino: odlos
Sei iscritto da 1 anno. Sei iscritto da 5 anni. Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins

Re: [IMPRESSIONI] The Oracle of Delphi

Messaggioda Poldeold » 6 dic 2016, 20:15

Io l'ho trovato diverso non in tutti i suoi aspetti, ma in quello che ritengo sia ciò che lo caratterizza maggiormente e cioè l'essere un gioco di "corsa" a chi ottimizza meglio il percorso per ottenere i 12 obiettivi. Da qui nasce la mia osservazione.

@beorn se dovessi consigliare questo gioco a un amante di Feld che ti chiede un'opinione gli diresti che non segue le ultime sue produzioni o non gli diresti nulla perché semplicemente "è il solito Feld"?
È vero che questo autore ci ha abituati a giochi piuttosto diversi uno dall'altro, però è anche universalmente conosciuto come colui che crea giochi con "l'insalata di punti" (pur non avendo prodotto solo giochi così). Quindi credo sia giusto mettere in evidenza che questa volta ha deciso di cambiare rotta.

Si riconosce cmq la sua delicata mano. Per esempio nel riuscire a strutturare un gioco con molti collegamenti che si intersecano bene tra loro (io chiamo tale struttura "l'insalata di azioni") e che è un altro aspetto che mi fa impazzire di lui.
Anche nelle sue precedenti opere si punta all'ottimizzazione però questo lo si trova in tanti german anche non di Feld.

Quindi ribadisco: la struttura ossea è riconducibile all'autore ma il gioco come si presenta è per me molto diverso rispetto alle sue precedenti produzioni.

Cmq non sono un esperto di Feld possedendo e avendo giocato soltanto ad una parte della sua produzione.

https://www.giochintavola.ch - Associazione Ticinese Giochi da Tavolo

Offline Poldeold
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2433
Iscritto il: 26 novembre 2006
Goblons: 200.00
Località: Lugano (Svizzera)
Utente Bgg: poldeold
Mercatino: Poldeold

Re: [IMPRESSIONI] The Oracle of Delphi

Messaggioda Thegoodson » 2 mar 2017, 17:19

provato ieri, bellissimo gioco! geniale l'idea di anticipare il tiro di dadi per eliminare il downtime; alea rispetto a quello che ho letto in giro risibile, non superiore di certo a un Burgund e contenibile in svariati modi; secondo me non solo tattico ma anche piuttosto strategico nella necessità di prevedere anche 3-4 turni in avanti; bella anche la personalizzazione che si viene a creare con le carte eroi e i tipi di nave; finalmente un artwork dignitoso e non quella tristezza dell'Alea, anche se per motivi di chiarezza ci sono un po'troppo simboli in giro che rovinano il colpo d'occhio. partita tra l'altro bella tirata fino alla fine, peccato la mia prestazione un po' scadente perché impiegato qualche turno, fatale, per "entrare nel gioco".
Offline Thegoodson
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 513
Iscritto il: 22 maggio 2013
Goblons: 0.00
Località: Brescia
Mercatino: Thegoodson

Re: [IMPRESSIONI] The Oracle of Delphi

Messaggioda odlos » 3 mar 2017, 10:43

Thegoodson ha scritto:provato ieri, bellissimo gioco! geniale l'idea di anticipare il tiro di dadi per eliminare il downtime; alea rispetto a quello che ho letto in giro risibile, non superiore di certo a un Burgund e contenibile in svariati modi; secondo me non solo tattico ma anche piuttosto strategico nella necessità di prevedere anche 3-4 turni in avanti; bella anche la personalizzazione che si viene a creare con le carte eroi e i tipi di nave; finalmente un artwork dignitoso e non quella tristezza dell'Alea, anche se per motivi di chiarezza ci sono un po'troppo simboli in giro che rovinano il colpo d'occhio. partita tra l'altro bella tirata fino alla fine, peccato la mia prestazione un po' scadente perché impiegato qualche turno, fatale, per "entrare nel gioco".


Non so se In Oracle of Delphi c'è meno fortuna rispetto a The Castles of Burgundy, sta di fatto che quest'ultimo è un titolo più semplice, per il tipo di gioco ci sta benissimo la componente aleatoria. In OoD stride un po' di più con l'impegno richiesto, poi come dicevo in precedenza, ti possono capitare situazioni, diversamente da Burgundy, in cui tu devi fare una determinata cosa (ad esempio consegnare una statua perché sei accanto all'isola corrispondente) e ogni alternativa è uno spreco di azioni.
Tra l'altro, basandomi sui risultati del mio gruppo, in 6 occasioni su 9 la partita è stata chiusa con più giocatori che avevano completato gli obiettivi e molte di queste volte il vincitore è stato determinato allo spareggio tramite carte oracolo o addirittura segnalini favore, con distacchi così anche una minima dose di fortuna può incidere sull'esito della partita.
Immagine

Immagine
Offline odlos
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 3219
Iscritto il: 04 luglio 2007
Goblons: 20.00
Località: Chiasso
Mercatino: odlos
Sei iscritto da 1 anno. Sei iscritto da 5 anni. Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins

Re: [IMPRESSIONI] The Oracle of Delphi

Messaggioda Thegoodson » 3 mar 2017, 11:06

odios probabilmente hai ragione su alea e sfida agli ultimi punti in generale, anche solo per il numero di partite che hai fatto. Però, dall'alto della mia unica partita (spero non la sola, ho stravoglia di ripetere l'esperienza), dico solo che questi "difetti" mi pare siano equirappresentati anche nel famoso Burgund, che pure non ho trovato affatto lontano in termini di complessità o durata. Quindi posso capire quelli a cui non piacciono entrambi i titoli; meno quelli che "Burgund sì, Oracolo no". Insomma, come scriveva qualcuno prima di me, mi sembra proprio un Feld classico. Mentre leggendo tanti commenti mi aspettavo una specie di secondo Rum and Pirates.
Offline Thegoodson
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 513
Iscritto il: 22 maggio 2013
Goblons: 0.00
Località: Brescia
Mercatino: Thegoodson

Re: [IMPRESSIONI] The Oracle of Delphi

Messaggioda Thegoodson » 3 mar 2017, 11:10

poi, sarà che giocare con @Boba a un Feld è sempre un grande valore aggiunto!... :sava73:
Offline Thegoodson
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 513
Iscritto il: 22 maggio 2013
Goblons: 0.00
Località: Brescia
Mercatino: Thegoodson

Re: [IMPRESSIONI] The Oracle of Delphi

Messaggioda odlos » 3 mar 2017, 11:21

Sia chiaro, tutto sommato mi è piaciuto, personalmente lo trovo qualche scalino sopra a Burgundy per impegno che richiede (vedo che su BGG non la pensano come me visto che sono dati entrambi a 3 come complexity).
In realtà io sono fermo ancora alla seconda partita, mi basavo sui risultati del mio gruppo.
Immagine

Immagine
Offline odlos
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 3219
Iscritto il: 04 luglio 2007
Goblons: 20.00
Località: Chiasso
Mercatino: odlos
Sei iscritto da 1 anno. Sei iscritto da 5 anni. Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins

Re: [IMPRESSIONI] The Oracle of Delphi

Messaggioda traico7 » 3 mar 2017, 14:45

odlos ha scritto:OoD


:facepalm: :facepalm: :facepalm:
L'importante è vincere o partecipare??? Nessuna delle due... L'importante è giocare con le regole giuste...
Offline traico7
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 5779
Iscritto il: 07 maggio 2013
Goblons: 5,790.00
Località: Modena
Utente Bgg: traico7
Board Game Arena: traico7
Yucata: traico7
Mercatino: traico7
Puerto Rico Fan Recensioni Minute  Fan Sgananzium Fan Sei iscritto da 1 anno. Sono stato alla Gobcon 2015 Sei nella chat dei Goblins Sono un Goblin Sono un Cylon Ho partecipato alla Play di Modena Hai fatto l'upload di 10 file Le Havre Fan Lords of Waterdeep fan Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col giallo Birra fan Io odio Traico! :D Playstation fan Battlestar Galactica fan Io amo Feld Pizza fan Michelangelo fan Hai scritto 5 recensioni Ho sostenuto la tana alla Play 2016 Io uso il mercatino della Tana dei Goblin Boba fan Pandemic Legacy Fan Telegram Fan Harry Potter Ventennale Goblin Ho comprato la spilla alla Play 2017 Concordia Fan I love German

Re: [IMPRESSIONI] The Oracle of Delphi

Messaggioda The_LoneWolf » 13 mar 2017, 12:47

Novità sulla presunta tessera nave sgravata?

Anch'io a leggerla ho avuto l'impressione e ieri ho fatto lo gnorri e l'ho levata dal setup :asd: poi sono venuto qui a leggere e ho visto che ne parlavate.
Ho rimosso anche quella che ti fa completare immediatamente un'Impresa. Mi sembra anti-climax

Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine
. In Loving Memory .
Offline The_LoneWolf
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4524
Iscritto il: 06 novembre 2013
Goblons: 40.00
Mercatino: The_LoneWolf
Sei iscritto da 1 anno. Sei nella chat dei Goblins Terra Mystica Fan Ho partecipato alla Play di Modena Lewis & Clark Fan Sono stato alla Gobcon 2016 Triade, il verde e' troppo verde... Ventennale Goblin

Re: [IMPRESSIONI] The Oracle of Delphi

Messaggioda Boba » 14 mar 2017, 12:45

The_LoneWolf ha scritto:Novità sulla presunta tessera nave sgravata?

Anch'io a leggerla ho avuto l'impressione e ieri ho fatto lo gnorri e l'ho levata dal setup :asd: poi sono venuto qui a leggere e ho visto che ne parlavate.
Ho rimosso anche quella che ti fa completare immediatamente un'Impresa. Mi sembra anti-climax


Delle partite fatte non è stata sgrava.L'avevo io sett scorsa e NON ho vinto. :caffe:
Giocati di recente
Immagine Immagine Immagine
Immagine
Offline Boba
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2940
Iscritto il: 25 giugno 2008
Goblons: 200.00
Località: Gussago (BS)
Mercatino: Boba
Sei iscritto da 5 anni. Ho partecipato alla Play di Modena Arkham Horror Fan Sono stato alla Gobcon 2016 Magic the gathering fan Io gioco col nero Sono un Sava follower Star Wars fan Io amo Feld Ho sostenuto la tana alla Play 2016 Pandemic Legacy Fan

Re: [IMPRESSIONI] The Oracle of Delphi

Messaggioda Patsy » 21 mar 2017, 18:37

Fatte finalmente le prime 3 partite (tutte a 2 giocatori purtroppo), provo a dare le mie personalissime prime impressioni.

Avevo letto molte recensioni e pareri più o meno negativi: devo dire che per gran parte non le condivido, se non parzialmente.
Il gioco l'ho trovato carino e divertente, capace di dare un'oretta di gioco o poco più molto piacevole.
La fortuna può contare (un minimo di alea dove si tirano i dadi è ovvia) ma non è così devastante come temevo. L'impressione è che possa far la differenza soltanto tra 2 giocatori di pari esperienza e soprattutto pari attitudine a questo tipo di gioco: una cosa che non mi da particolarmente fastidio, in fondo funziona così in ogni cosa che si faccia, sebbene io possa capire che possa dar fastidio ad altri.
Le partite fatte ci hanno divertito, la meccanica di pick up & delivery che (colpa nostra sicuramente) non avevamo ancora trovato in altri giochi ci è piaciuta e si incastra molto bene con gli altri mille aspetti del gioco, le regole tutto sommato sono molto chiare (un paio di piccoli dubbi risolti in fretta già nella prima partita), un gioco che sembra complesso ma che in realtà si comincia a padroneggiare discretamente in pochi turni di gioco (fatto salvo le carte equipaggiamento, non ho praticamente guardato le regole a partire dalla seconda partita), una grafica che sebbene non fenomenale è apprezzabile e sicuramente superiore a quella di altri giochi di Feld.
Molto apprezzati alcuni particolari: in particolare i tiri dado a fine turno per cercare di ridurre il downtime e il possibile bonus che gli avversari possono ricevere dal proprio tiro.

Difetti?
Probabilmente non è il gioco più longevo del mondo, ho l'impressione che alla lunga le partite siano abbastanza simili tra loro. Mi sembra che la mappa componibile attenui solo parzialmente questo problema, causato soprattutto da solo 4 tipologie di imprese (tra l'altro, 6 dei, 6 colori di tutto, dadi compresi, non poteva trovare anche 6 tipi di imprese da compiere? :triste: ).
A questo affianco il vero possibile difetto che mi sembra di riscontrare dopo appena 3 partite, ovvero la mancanza di una ampia varietà di strategie da seguire: è evidente ad esempio che alcune imprese siano meglio di altre per iniziare, che i mostri siano da affrontare con più calma. Considerando che ci sono solo 4 tipologie di imprese questo restringe un pò le opzioni: il problema potrebbe essere attenuato, ma mi sembra forse non abbastanza, da tanti piccoli dettagli, quali tipologia di nave che si ha a disposizione, dio più in alto sulla scala in partenza, gli equipaggiamenti.
Insomma, tenendo presente che abbiamo intavolato il gioco solo 3 volte, l'unico difetto ritrovato è una longevità non particolarmente ampia.

In conclusione: bello, divertente, meccaniche sicuramente non originali ma non proprio diffusissime (mia impressione ovviamente).
Conosco ancora poco l'autore, ma posso dire di aver preferito altri giochi precedenti di Feld: in particolare Trajan e Aquasphere li ho nettamente preferiti, ma sono più brain burning, questo è sicuramente più adatto a una serata leggera, senza eccessive pretese.
Delphi non mi/ci ha sicuramente impressionato come altri 2 giochi usciti l'anno scorso provati in questi ultimi mesi come Lorenzo e Odino (in particolare quest'ultimo, giocato quasi allo sfinimento tra gennaio e febbraio ha evidenziato un numero di possibili strategie veramente così ampio che è diventato un pò il termine di paragone per quando si voglia parlare di longevità e variabilità).
Insomma ad ora promosso con buoni voti, consigliato per serate leggere/medie, all'insegna di un pò di divertimento agonistico espresso dalla corsa a concludere le nostre 12 fatiche.
Voi che ne pensate?
Offline Patsy
Babbano
Babbano

 
Messaggi: 48
Iscritto il: 13 ottobre 2016
Goblons: 10.00
Località: Vignate (MI)
Utente Bgg: ifikrate
Mercatino: Patsy

Re: [IMPRESSIONI] The Oracle of Delphi

Messaggioda The_LoneWolf » 21 mar 2017, 19:31

Io l'ho ricevuto da amazon più o meno 10 giorni fa, e caso vuole che c'ho fatto velocemente 3 partite, due in 2 e una in 3.
Raramente gioco così spesso a un titolo in così pochi giorni.

Condivido quello che dici.
Sicuramente non un capolavoro, ma un gioco simpatico e che personalmente ho trovato originale. Non ho memoria di qualcosa di simile, ma sopratutto non ho niente in collezione che me lo ricordi.
Si, i suoi pregi anche per me sono sicuramente estrema immediatezza e velocità di gioco, fondamentalmente sono associazioni di colori, e i colori sono la prima cosa che impariamo da piccoli credo.
Sicuramente un titolo medio-leggero.
È gustoso da giocare e ridà un bel feeling.

Volendo fare i pignoli lo trovo un gioco molto furbo.
Piace per forza, perchè è "buono". Non ci sarà mai un turno in cui resti frustrato o totalmente bloccato.
Si ha sempre la sensazione di riuscire, di completare qualcosa. I colori sono tanti e i dadi non sono mai "inutili".

Da questo discorso mi riallaccio invece a quello che personalmente è per me forse l'unico potenziale difetto. Tutte le partite che ho fatto, ogni volta con giocatori diversi, sono quasi sempre finite sul filo di lana.
Ha sempre vinto lo stesso giocatore, questo è vero (che sono io ndr, ma essere ogni volta quello che spiega e conosce già il gioco ha il suo vantaggio), però una volta ho spareggiato con le Carte Oracolo, mentre le altre due volte ho vinto di appena un turno di vantaggio
Questo in realtà crea sempre partite tese e interessanti, e da a tutti il feeling di essere riusciti (vedi il discorso di cui sopra).
Ma ripeto, volendo pignolare mi chiedo, è una cosa perfettamente bilanciata e voluta dall'autore? Oppure sostanzialmente qualsiasi cosa si fa bene o male si finisce allo stesso traguardo (e qui i maliziosi citeranno la famosa "insalata" di Feld)?

A margine, qualcuno ricordo aveva detto di aver vinto con grandi distacchi, anche 3/4 Imprese completate in meno dagli altri.
Sicuramente penso possa capitare, ma per ora il mio "campione statistico" è questo.

Riguardo la strategia da impostare, secondo me hai ragione ad essere "scettico", semplicemente perchè è un gioco prettamente tattico.
Le cose da fare sono sempre le stesse (va bon, cambiano due colori ogni partita), per tutti.
Quindi le differenze di partita in partita saranno dettate unicamente dalle "cose che mi succedono".

Partire per primi o per ultimi, la tessera Nave iniziale, quale Divinità sta per salire sul Trono, quali carte oracolo pesco, quali ricompense, quali isole scopro se vado "a fortuna", e sempre e soprattutto, i dadi che tiro.
Sono tutti piccoli granelli che mi impongo di far girare la ruota in un determinato modo, metaforizzando.
Senza contare le scelte che faranno gli altri giocatori. Vero è che l'interazione è praticamente ai minimi termini.
Ma nelle 3 partite che ho fatto, per esempio, il primo giocatore al primo turno è quasi sempre andato a prendersi i Cubetti Offerta dei Colori "più comodi". Costringendo gli altri giocatori a prendere strade differenti per la medesima Impresa.

Direi che è impossibile impostare strategie a priori, ma bisogna basarsi di turno in turno in base a tutte le cose che ho citato.
Io ho fatto anche una partita partendo subito dai Mostri, non pensare siano così difficili (ovvio si rischia un pò). È ottimo perchè parti subito con le Ricompense, che scegliendo quelle giuste le sfrutterai per tutta la partita.

Per concludere si, anch'io ho pensato alla longevità.
Sicuramente è un gioco che impallidisce di fronte a tanti altri (anche all'Odino che hai citato, che sto amando molto).
Io stesso se dovessi metterlo di nuovo sul tavolo sta settimana sarei un pò "saturo", avendoci giocate 3 volte la settimana scorsa.
Questa cosa che ho appena detto per alcuni sono convinto sia una dissacrazione e lo cataloghi come un gioco pessimo.
A me piace essere realista. Ho miriadi di giochi che vorrei giocare il triplo e non ho modo di farlo.
Questo Delphi sicuramente è meno longevo e profondi di altri, ma questo non toglie che una partita ogni tanto, essendo appunto un gioco più leggero e immediato, mi viene da dire anche più "fresco", non risulti estremamente piacevole.
Quindi, where is the problem? :fly:

Scrivo troppo, ciao :arcade:

Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine
. In Loving Memory .
Offline The_LoneWolf
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4524
Iscritto il: 06 novembre 2013
Goblons: 40.00
Mercatino: The_LoneWolf
Sei iscritto da 1 anno. Sei nella chat dei Goblins Terra Mystica Fan Ho partecipato alla Play di Modena Lewis & Clark Fan Sono stato alla Gobcon 2016 Triade, il verde e' troppo verde... Ventennale Goblin

Re: [IMPRESSIONI] The Oracle of Delphi

Messaggioda iugal » 21 mar 2017, 20:25

Qualche mio parere flash su alcuni argomenti sollevati.

IMPRESE CHE CONVIENE RISOLVERE PRIMA DI ALTRE
Secondo me è voluto dall'autore per aumentare l'interazione indiretta.
Quì il difetto, se vogliamo, è che si tratta di un aspetto che viene colto solo dopo alcune partite, per cui i novizi al tavolo magari se ne accorgono a loro spese quando ormai è troppo tardi.
Altro difetto potrebbe essere l'ordine di turno casuale per il primo round, dove i primi vanno al pick-up più vantaggioso. Ma secondo me è un potenziale difetto che viene ben bilanciato dalla scelta inversa della nave.

PARTITE CONCLUSE SUL FILO DI LANA O ALLO SPAREGGIO
In un gioco di corsa secondo me è un bene che succeda. Altrimenti si incapperebbe in un difetto ben più grave ovvero il runaway leader. Assolutamente inaccettabile per un gioco a così bassa interazione indiretta.

Se le mie impressioni sono corrette ci troviamo di fronte ad accorgimenti di game design e sviluppo molto ben congegniati, a mio modo di vedere.

Sulla scarsa longevità non sono troppo d'accordo, la componente tattica credo fornisca la giusta imprevedibilità e variabilità. Oltre agli evidenti e già citati poteri variabili delle navi e setup (estremamente) personalizzabile - veramente si possono creare plance di gioco delle più pazze forme.
Offline iugal
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 424
Iscritto il: 26 maggio 2013
Goblons: 120.00
Località: Provincia di Treviso
Utente Bgg: iugal
Board Game Arena: iugal
Yucata: iugal
Mercatino: iugal

PrecedenteProssimo

Torna a [GdT] Giochi da Tavolo, di Carte e altri Giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite