Switch to full style
Discussioni generali sui giochi da tavolo, di carte (non collezionabili/LCG) o altri tipi di gioco che non hanno un Forum dedicato. Indicate sempre il gioco di cui parlate nel titolo dei vostri post e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum, come la guida per l'uso dei TAG nelle discussioni.
Rispondi al messaggio

Re: The Witcher Adventure game: impressioni

10 giu 2015, 16:01

linx ha scritto:Giusto per dire che finalmente è uscito il numero di ILSA con la MIA di recensione!
http://www.ilsa-magazine.it/magazine/

Alla buon'ora.

Mi dice che sarà scaricabile dal 15 giugno... :perche: :chebotta:
Segnalo nel frattempo altre due differenze di gameplay tra digitale e cartaceo:
- la versione cartacea permette un max di 3 segnalini sulle Carte Potenziamento, la versione digitale 5.
- nel Gioco da Tavolo quando si esegue una Azione con sopra un Fato Avverso, si scarta il segnalino e si risolve la Carta Fato Avverso PRIMA di svolgere l'Azione... in quella digitale DOPO.

...cominciano ad essere "tantine" le differenze :sisi:

Re: The Witcher Adventure game: impressioni

6 ott 2015, 7:53

Giocato stasera.
Premetto che io gioco esclusivamente german ma faccio una eccezione per Talisman. Quel gioco vergognoso, casuale, zero-strategia, gioco dell'oca fantasy e chi più ne ha più ne metta, per me ha un carisma da vendere che nasce pure dai suoi (apparenti) difetti. E non è nemmeno che lo amo per un ricordo di quando ci giocavo da bambino, visto che l'ho scoperto solo tre anni fa, fra una partita a Caylus e una ad Hansa Teutonica. L'ho sempre amato per come ogni partita fa storia a sé e gli eventi si concatenano magicamente e ti raccontano una storia. Detto questo, tutti i giochi che ho sentito associare a Talisman mi hanno deluso da matti, per esempio Runebound ma soprattutto Warcraft Il Gioco D'Avventura. Relic è bellissimo, ma non vale, visto che è solo un Talisman consapevole e in salsa di Warhammer. E stasera è arrivato il momento di The Witcher, sul quale avevo aspettative medie. Alla fine che dire? E' un gioco pensato molto bene, semplice, snello, in cui tutto si tiene e con molta più tattica di Talisman ma un po' meno strategia. Un gioco d'avventura che non manca di nulla, che può pure piacere a qualche amante dei german e col quale ho passato un paio di ore gradevoli. Al contrario dei Talisman deludenti, The Witcher ha una bella meccanica e si lascia giocare volentieri. Sfoggia pure una componentistica strepitosa. Detto questo, risiamo lì: non è Talisman. I combattimenti sono più articolati di quelli da libro game di Talisman (ma lo sono meno di quelli di Runebound), solo che non è che quella complicazione aggiunga chissà cosa. Qua ci sono le azioni da selezionare ma pure questa che per me era sulla carta un'ottima scelta si rivela un po' troppo ingombrante per il gioco che è. E gli eventi del fato avverso, i mostri, le carte indagine. Col fatto di voler essere tendenzialmente bilanciate, non ti colpiscono mai e rendono la partita molto ordinata, confortevole ma senza quel guizzo. Poi in Talisman la plancia si riempie di carte scoperte, mentre qua lo svolgimento è molto più meccanico e il gioco ti offre parecchie meno sorprese.
Detta così pare che lo stronco. E invece no, per me è un gioco che si merita un buon sette. Ma quella "robaccia" di Talisman è un'altra roba.
Ho molte attese invece su Tales Of Arabian Nights.

Re: The Witcher Adventure game: impressioni

6 ott 2015, 9:46

acidshampoo ha scritto:E gli eventi del fato avverso, i mostri, le carte indagine. Col fatto di voler essere tendenzialmente bilanciate, non ti colpiscono mai e rendono la partita molto ordinata, confortevole ma senza quel guizzo.


Credo dipenda dalle partita, dal personaggio e da quali carte personali riesci a giocare (per difenderti o meno). Ho fatto partite effettivamente tranquille ma anche altre in cui ho sentito tutta la difficoltà del gioco che ti rema contro costringendoti ogni turno ad adattare/guarire il tuo personaggio cercando di portare a termine le missioni.

Sicuramente c'è maggior controllo rispetto a Talisman; controllo che mitiga la totale imprevedibilità che regna su Talisman e che spesso regala sì momenti da fuochi d'artificio ma alternati, secondo me, a lunghe attese e giri noiosi.

Comunque con il senno di poi, per il tipo di gioco che è, gli do un 7 e mezzo.
Rispondi al messaggio