Traduzioni dall'INGLESE... "du iu spik l'inglisc?"

Discussioni su tutto ciò che circonda il mondo dei giochi e che non trova spazio nelle altre sezioni del forum, come classifiche e collezioni ma anche discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Cippacometa, Sephion, pacobillo, Rage

Ohooo Pelle verde, è per te un ostacolo l'Inglese?

L'inglese per me è un grosso limite!
12
14%
L'inglese per me non è un problema ma preferisco l'ITALICO
48
58%
L'inglese non è un problema e lo preferisco pure!
23
28%
 
Voti totali : 83

Messaggioda randallmcmurphy » 8 ott 2010, 12:11

Normanno ha scritto:Poi come al solito, la cosa bella della cultura è che il dibattito la anima, quindi ben vengano queste discussioni quando non hanno toni polemici.


Aah...ora sì che mi piaci :grin:
« Ardo dal desiderio di spiegare, e la mia massima soddisfazione è prendere qualcosa di ragionevolmente intricato e renderlo chiaro passo dopo passo. È il modo più facile per chiarire le cose a me stesso. »
(Isaac Asimov)

Immagine
Offline randallmcmurphy
Goblin Showman
Goblin Showman

Avatar utente
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 2946
Iscritto il: 24 giugno 2005
Goblons: 1,730.00
Località: Rimini
Utente Bgg: mcmurphy
Mercatino: randallmcmurphy
10 anni con i Goblins Sei nella chat dei Goblins Membro della giuria Goblin Magnifico

Messaggioda ob1 » 8 ott 2010, 13:01

Normanno ha scritto:Poi come al solito, la cosa bella della cultura è che il dibattito la anima, quindi ben vengano queste discussioni quando non hanno toni polemici.


BELLE PAROLE!!!

Le condivido al 100% :grin:
Offline ob1
Saggio
Saggio

Avatar utente
TdG Editor
 
Messaggi: 1902
Iscritto il: 27 aprile 2007
Goblons: 30.00
Località: Imola
Mercatino: ob1

Messaggioda ZetaZeta » 8 ott 2010, 13:49

Io ho votato per l'inglese.

E' solo un anno che ho ripreso a giocare, e all'inizio ho acquistato vari giochi in edizione italiana poichè trovavo giusto pagare per il lavoro di traduzione ed incoraggiare il settore italiano.

Ho comprato in italiano Puerto Rico, Stone Age, Power Grid, Principi di Firenze e altri, ma oggi li comprerei in INGLESE. Quasi quasi li vendo e li ricompro. Odio quando a fronte di un dubbio bisogna accantonare il regolamento italiano e andare a vedere cosa dice quello inglese. Allora è meglio comprare direttamente il gioco in edizione anglofona.

Sono disposto a pagare di più ma VOGLIO un regolamento originale privo di errori e voglio ricompensare chi ha lavorato per scriverlo. Non compro tedesco poiché non conosco quella lingua.

Compro ancora in italiano solo alcuni giochi dipendenti dalla lingua, tipo Citadels, da usare con i miei amici non-giocatori.
Offline ZetaZeta
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
TdG Organization
 
Messaggi: 2888
Iscritto il: 30 settembre 2009
Goblons: 20.00
Località: Bologna
Mercatino: ZetaZeta

Messaggioda Cyrano » 8 ott 2010, 14:03

ges175 ha scritto:
Cyrano ha scritto:In realtà il problema vero è che quando hai il tempo di studiarlo, a scuola, il sistema scolastico italico ti consente di non farlo impunemente (ed a 15 anni tendi a non avere grandi ambizioni per il futuro).

Cioè io lo parlo malissimo ma a scuola avevo 7 in pagella 8-O

Qualcosa non quadra vero?


Certo che non quadra, e sicuramente c'è qualcosa che non va (e che non andava neanche prima) nel nostro sistema scolastico. Però 20 anni fa la situazione era diversa, l'inglese era "soltanto" importante. Oggi è Fondamentale!!
Quello che è assurdo è che oggi un tizio "diversamente alto" che qualche anno fa parlava delle 3I: Internet, Inglese e Impresa, ha permesso l'abolizione degli insegnanti specialisti d'inglese dalle scuole elementari.
Ma temo di stare andando decisamente OT.


E "temo" di essere d'accordo con te su tutto... Specie l'ultima parte ;)
«Sua OTtosità»

Tre urrah per il tappo!
Offline Cyrano
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 5749
Iscritto il: 26 agosto 2007
Goblons: 10.00
Località: Cavalese (TN)
Mercatino: Cyrano

Messaggioda Peppe74 » 8 ott 2010, 14:28

Io ho votato la terza opzione, supponendo che il sondaggio si limitasse all'utilizzo dell'inglese nell'ambito dei giochi. E lo faccio per lo stesso motivo espresso da ZetaZeta: se dopo la decima partita mi accorgo che ho sbagliato a giocare perchè c'è un errore sul regolamento tradotto o su una carta mi si ingrossa il fegato. ;)

...poi i discorsi di randallmcmurphy, che vanno oltre l'ambito ludico, sono divertenti, ma a mio parere trovano il tempo che trovano. Nell'era della globalizzazione è ovvio che ci sia un codice di comunicazione comune, l'inglese si è imposto come lingua internazionale per una serie di ragioni storiche, discutibili quanto volete, ma è un dato di fatto che nessuno può pensare di cambiare. Le crociate hanno poco senso...meglio mettersi a studiare un po' di inglese se vi è la necessità.

L'Italia sarà un paese moderno se e quando (quando...e soprattutto SE) il tabaccaio sotto casa saprà rispondere al turista che capita in inglese (come capita nella maggior parte dei paesi europei, anche dell'Europa dell'est) e se non ci sarà l'esigenza di fare l'edizione localizzata di un gioco da tavolo per saper chevvordì "small market". ;)
Offline Peppe74
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Editor
Top Author
Top Reviewer
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 6055
Iscritto il: 16 febbraio 2006
Goblons: 1,370.00
Località: Vimercate (ma sono di Napoli)
Utente Bgg: Peppe74
Mercatino: Peppe74
Agricola fan Puerto Rico Fan Through the ages Fan Sono un Goblin Membro della giuria Goblin Magnifico Alta Tensione Fan Io gioco col rosso Brass fan Food Chain Magnate fan Napoli fan Splotten Spellen fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda digio » 8 ott 2010, 15:39

mi trovo d'accordissimo con peppe.
che discorsi sono: salvaguardiamo l'Italiano? è ovvio che l'italiano è da conoscere, e bene anche! ma nel bagaglio culturale dell'italiano modoreno, necessariamente deve esserci la conoscenza dell'inglese. se poi volete vivere come eremiti e coltivare il vostro orticello questo è lecito e morale. se vogliamo veramente far parte di una unica grande nazione che si chiama Europe, bisogna passare dalla comunicazione tra le nazione di cui essa è costituita. perciò, impariamo l'inglese. per comunicare non c'è bisogno di un alto livello! basta un minimo sforzo.

Altra questione, quella della cultura. secondo il mio modesto parere conoscere una lingua e studiarla, è cultura. studiarla non significa solo imparare una grammatica (che rientrerebbe comunque nell'ambito delle conoscenze personali). è fondamentale immergersi nel ambiente e il substrato su cui la lingua è nata ed evoluta. la lingua rispecchia il popolo che la parla ed impararla porta a conoscere gli usi e le abitudini di quel popolo, i loro testi e perfino mangiare il loro cibo. Provate a pensare a studiare una lingua non europea (quindi ancora più distante come filosofia rispetto alla nostra). Quante cose potremmo scoprire sul mondo arabo o cinese ad esempio?
ciò che il bruco chiama fine del mondo, gli altri la chiamano farfalla.
Offline digio
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1252
Iscritto il: 18 maggio 2009
Goblons: 0.00
Località: Cesena FC
Utente Bgg: digio
Mercatino: digio

Messaggioda Jehuty » 8 ott 2010, 16:05

Peppe74 ha scritto:L'Italia sarà un paese moderno se e quando (quando...e soprattutto SE) il tabaccaio sotto casa saprà rispondere al turista che capita in inglese (come capita nella maggior parte dei paesi europei, anche dell'Europa dell'est) e se non ci sarà l'esigenza di fare l'edizione localizzata di un gioco da tavolo per saper chevvordì "small market". ;)


Già, però ricordati che fondamentalmente l'Italia è un paese di anziani. E' un dato di fatto non da poco imho.
Tutto in Italia è fatto e organizzato, come se non bastasse (vedi parlamento) da anziani, dove la cultura è stata scalpellata su di un sasso.
La Moratti voleva le 3I. Ora le 3I, come ha scritto qualcuno, sono a farsi un giro.
La scuola non aiuta e non aiuterà mai l'inglese, l'Italia non ti aiuta e non ti aiuterà mai ad integrarti nell'Europa. Il motto dell'italiano è: 'faccio il figo facendo finta di sapere l'inglese'. Basta ascoltare le pubblicità: "...disponibile in due colori: Black&White o Rosa Incantesimo!" per citarne una. Metà in inglese e metà in italiano?

Per non dilungarmi troppo OT, concludo dicendo che l'Inglese serve, ovunque, ma lo si deve imparare 'da soli', e non è certo facile, visto che cmq, in italia, si italianizzano anche le parole inglesi, e in vari ambiti ne ho sentite di tutti i colori:
-Favvato
-Wacciato
-Uppato
- Sciarato
Ecc ecc :-?
Immagine
Offline Jehuty
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
Tdg Super Moderator
 
Messaggi: 8281
Iscritto il: 26 agosto 2010
Goblons: 270.00
Località: Nella Bocca di un Vulcano (CE)
Utente Bgg: Jehuty
Mercatino: Jehuty

Messaggioda TheLawyer » 8 ott 2010, 16:10

Ormai siamo decisamente OT...
Io sto solo a metà con Randall: ieri ascoltavo Caterpillar alla radio e ho rabbrividito ascoltando il collegamento col Salone per gli Sposi a Milano: hanno intervistato una "wedding planner" e una "make-up artist"...davvero mi ha fatto nausea...
Però da qui a dire che non dobbiamo contaminarci...è un discorso che mi sa un po' di "voler mantenere la purezza della razza"...
Qui dove abito io discorsi analoghi li fanno quelli che promuovono la "lingua veneta"...e poi trovi laureati che in ufficio parlano in dialetto anche durante le riunioni...mah...lasciamo perdere altrimenti andiamo OT sulla politica.

Tornando IT: io ho votato la terza opzione, e l'idea di imparare il tedesco usando i giochi come "trojan horse" mi affascina...

EDIT: mi scusa se ho usato l'inglese "trojan horse" ma il forum mi censurava automaticamente l'uso del cavallo del famoso assedio cantato da Omero... :twisted:
Ultima modifica di TheLawyer il 8 ott 2010, 16:37, modificato 1 volta in totale.
Everybody is special. Everybody. Everybody is a hero, a lover, a fool, a villain. Everybody. … Everybody has their story to tell
(V for Vendetta)
Offline TheLawyer
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 3068
Iscritto il: 09 luglio 2004
Goblons: 90.00
Località: Leeds, West Yorkshire, United Kingdom
Mercatino: TheLawyer

Messaggioda nakedape » 8 ott 2010, 16:15

Peppe74 ha scritto:Io ho votato la terza opzione, supponendo che il sondaggio si limitasse all'utilizzo dell'inglese nell'ambito dei giochi. E lo faccio per lo stesso motivo espresso da ZetaZeta: se dopo la decima partita mi accorgo che ho sbagliato a giocare perchè c'è un errore sul regolamento tradotto o su una carta mi si ingrossa il fegato. ;)


E che dire di localizzazioni tipo Agricola?
Dove sbagliano grossolanamente persino la ristampa?
Uno aspetta due anni per comprare un gioco PIU' CARO e SBAGLIATO?
Avete visto un bel film...
Impressioni di Gioco

Qualità al posto di quantità.

https://www.facebook.com/groups/702594666567184
Offline nakedape
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 12656
Iscritto il: 21 dicembre 2009
Goblons: 100.00
Località: Sant' Agata Bolognese
Mercatino: nakedape
Sono stato alla Gobcon 2015 Sono stato alla Gobcon 2016 Podcast Maker

Messaggioda romendil » 8 ott 2010, 16:17

Vorrei dire che preferisco giochi in inglese, ma con alcuni (esempio Arkham Horror) mi sono trovato in seria difficoltà in quanto se alla fine si deve tradurre al volo tutto il testo presente per capire e giocare bene si allungano notevolmente i tempi a discapito del divertimento. E poi i miei abituali compagni di gioco l'inglese non lo masticano quasi per nulla per cui alla fine mi limito a comprare o giochi indipendenti dalla lingua o giochi ben tradotti in italiano.
RòmeNdil (goblin chierico), ultimamente ho giocato a:
Immagine
"L'importante non è né vincere, né partecipare: è divertirsi, davvero!"
Offline romendil
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 7417
Iscritto il: 25 ottobre 2004
Goblons: 1,235.00
Località: Roma
Utente Bgg: romendil
Board Game Arena: romendil
Yucata: romendil
Mercatino: romendil
Android Netrunner Fan Through the ages Fan Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Tifo Roma Io faccio il Venerdi GdT!

Messaggioda ZetaZeta » 8 ott 2010, 16:48

nakedape ha scritto:E che dire di localizzazioni tipo Agricola?
Dove sbagliano grossolanamente persino la ristampa?
Uno aspetta due anni per comprare un gioco PIU' CARO e SBAGLIATO?
Avete visto un bel film...

Agricola però è una traduzione davvero impegnativa e soprattutto necessaria poichè se il gioco contiene molto testo ci troviamo nella condizione ben descritta da romendil in cui la lettura attenta delle frasi inglesi va a discapito del divertimento.

Io ho comprato e venduto Agricola in italiano (prima ristampa), ma non per problemi di traduzione.

Effettivamente se un gioco contiene testo "difficile" come ad esempio Cosmic Encounter, la traduzione inizia ad avere un valore anche se ci sono alcuni errori. Il suo valore è il tempo che risparmio durante il gioco.
Offline ZetaZeta
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
TdG Organization
 
Messaggi: 2888
Iscritto il: 30 settembre 2009
Goblons: 20.00
Località: Bologna
Mercatino: ZetaZeta

Messaggioda nakedape » 8 ott 2010, 16:57

ZetaZeta ha scritto:Agricola però è una traduzione davvero impegnativa e soprattutto necessaria poichè se il gioco contiene molto testo ci troviamo nella condizione ben descritta da romendil in cui la lettura attenta delle frasi inglesi va a discapito del divertimento.


Scusa se PAGO per la traduzione la voglio corretta...poi gli errori in molti casi riguardavano delle cose triviali, mica parliamo dei Karamazov...chi traduce gdr allora? ;)

Ad ogni modo hanno sbagliato pure i simboli sulle carte...se avessero semplicemente confrontato con le *errata* pubblicate in tana (peraltro gratuite) avrebbero fatto meglio.
Imperdonabili.
Impressioni di Gioco

Qualità al posto di quantità.

https://www.facebook.com/groups/702594666567184
Offline nakedape
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 12656
Iscritto il: 21 dicembre 2009
Goblons: 100.00
Località: Sant' Agata Bolognese
Mercatino: nakedape
Sono stato alla Gobcon 2015 Sono stato alla Gobcon 2016 Podcast Maker

Messaggioda ZetaZeta » 8 ott 2010, 17:06

nakedape ha scritto:Scusa se PAGO per la traduzione la voglio corretta...

Concordo. Sono colpevoli ma hanno delle attenuanti.

Non hanno attenuanti quelli che hanno tradotto "ROUND" con "CERCHIO" sul TABELLONE di Railroad Tycoon.
Non ha attenuanti la traduzione delle carte espansione di Principi di Firenze, dove sono riusciti a sbagliare 2 carte su un totale di 6.
Etc etc
Offline ZetaZeta
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
TdG Organization
 
Messaggi: 2888
Iscritto il: 30 settembre 2009
Goblons: 20.00
Località: Bologna
Mercatino: ZetaZeta

Messaggioda nakedape » 8 ott 2010, 17:09

ZetaZeta ha scritto:
nakedape ha scritto:Scusa se PAGO per la traduzione la voglio corretta...

Concordo. Sono colpevoli ma hanno delle attenuanti.
Non hanno attenuanti quelli che hanno tradotto "ROUND" con "CERCHIO" sul TABELLONE di Railroad Tycoon.
Non ha attenuanti la traduzione delle carte espansione di Principi di Firenze dove 2 carte su 6 sono errate.
Etc etc


Agree...cmq con Agricola sono stati recidivi...il succo comunque non cambia...due anni di attesa per una traduzione sbagliata e che (almeno in Agricola) mi sbilancia il gioco?
Te lo sogni...Rilancio la mia idea...gioco in originale con package di upgrade (tiè) pacchetto di aggiornamento per la localizzazione.
Ciao.
Impressioni di Gioco

Qualità al posto di quantità.

https://www.facebook.com/groups/702594666567184
Offline nakedape
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 12656
Iscritto il: 21 dicembre 2009
Goblons: 100.00
Località: Sant' Agata Bolognese
Mercatino: nakedape
Sono stato alla Gobcon 2015 Sono stato alla Gobcon 2016 Podcast Maker

Messaggioda randallmcmurphy » 8 ott 2010, 19:12

Ovvio che l'inglese sia importante, non sono certo io a negarlo, e mai penserei di fare come i ridicoli francesi, che chiamano il computer "ordinateur"..

Io dell'inglese ho avuto bisogno, per lavoro e passione e quindi l'ho imparato, da autodidatta praticamente, grazie alla mia buona memoria..per imparare le lingue la memoria è la cosa più importante, e nell'inglese ancora di più, visto che ti devi "ricordare" come si pronunciano le parole.

Non ho mai avuto bisogno di una traduzione dall'inglese per giocare, e anzi a volte sono dovuto andare a leggere l'inglese o il francese per capire gli errori di alcune traduzioni italiane.

Ciò non toglie che provo un enorme fastidio quando si usa l'inglese A CAPOCCHIA anche quando non ci dovrebbe essere...

Nel parlato o nel colloquiale anche io uso delle abbreviazioni a volte, e degli inglesismi (che come dicono altri è una lingua più sbrigativa), ma quando si è in ambiti ufficiali, e soprattutto quando si scrive, bisogna essere capaci di mantenere una certa correttezza (non è che dobbiamo essere un Garzanti vivente, ma nemmeno Flavio Briatore che una volta lesse il nome della rivista AIRONE come se fosse EIRUAN..della serie MENTE CONTAMINATA, oppure quelli che leggono errata CORRIG), e mi pare che in giro non si vada proprio in questa direzione..

Se poi voi pensate che la direzione giusta sia quella di mischiare tutto e finire come nelle scuole americane dove ormai la lingua ufficiale è lo slang, che abbrevia ulteriormente una lingua già breve (con parole tipo "gonna" "gotta" e "wanna") allora siamo proprio su pianeti diversi...
« Ardo dal desiderio di spiegare, e la mia massima soddisfazione è prendere qualcosa di ragionevolmente intricato e renderlo chiaro passo dopo passo. È il modo più facile per chiarire le cose a me stesso. »
(Isaac Asimov)

Immagine
Offline randallmcmurphy
Goblin Showman
Goblin Showman

Avatar utente
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 2946
Iscritto il: 24 giugno 2005
Goblons: 1,730.00
Località: Rimini
Utente Bgg: mcmurphy
Mercatino: randallmcmurphy
10 anni con i Goblins Sei nella chat dei Goblins Membro della giuria Goblin Magnifico

PrecedenteProssimo

Torna a Chiacchiere e questioni filosofiche inerenti il mondo dei giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite