Trilogia di Magdeburgo

Discussioni, commenti, considerazioni e suggerimenti su film, serie TV, libri, fumetti, musica e sport. Indicate sempre l'argomento di cui parlate nel titolo dei vostri post usando un TAG e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum.
TAG: [Film]; [Serie TV]; [Fumetti]; [Musica]; [Sport]

Moderatori: pacobillo, Eithereven, Dera

Trilogia di Magdeburgo

Messaggioda Normanno » 21 ago 2008, 12:21

Ho comprato i primi due libri di questa serie di Alan Altieri senza nemmeno pensarci due volte quando ho letto "romanzo storico" seguito dalle parole "Guerra dei Trent'anni".

Sono rimasto profondamente deluso. L'autore non capisce nulla di storia, nulla di guerra (sui trent'anni non saprei, penso li abbia passati...), nulla di combattimento, e non ha fatto alcuna ricerca sul periodo che fa da sfondo ai suoi romanzi.
Forse l'autore non ha mai visitato un museo o letto un libro sul periodo citato, perchè continua a scrivere cose assurde come cavalleria che carica con le picche (le picche sono lunghe oltre 4,5 m nel 1600...), assenza di fanteria, UN solo tipo di spada (evidentemente gli piace la Pappenheimer), e completa ignoranza negli stili di combattimento dell'epoca. Peraltro si riferisce alla longsword di inizio quattrocento come "spada del bastardo", e peggio ancora dice che l'ascia vichinga a due mani è BIPENNE!!!
ARGH!

Ma la cosa che mi ha fatto più male è comparsa già nelle prime pagine. Uno compra un libro sperando in un romanzo storico ambientato nell'Europa del 1600... e ti compare un NINJA con DAIKATANA e shuriken!
Vergogna!

Insomma, se mai vi capita di trovare questi libri, ve li sconsiglio con tutto il cuore se amate la storia e il romanzo storico. Se invece volete leggere qualcosa di molto pulp, pure troppo... cioè piena zeppa di sangue e violenza, violenza e sangue, linguaggio scurrile ed efferatezza... beh, allora leggetevi 'sti romanzi.
Io invece torno ai grandi del romanzo storico come O'Brian o Cornwell.[/u]
Offline Normanno
Goblin
Goblin

TdG Moderator
Top Author
Top Reviewer 2 Star
TdG Translator
 
Messaggi: 6671
Iscritto il: 07 novembre 2004
Goblons: 3,620.00
Località: Osgiliath
Mercatino: Normanno
Podcast Maker

Messaggioda capitantrinchetto » 21 ago 2008, 12:36

grazie, della dritta, e dell'ultima opera di follet che ne pensi?
Offline capitantrinchetto
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 220
Iscritto il: 02 novembre 2006
Goblons: 20.00
Località: Porto Viro
Mercatino: capitantrinchetto

Messaggioda UltordaFlorentia » 21 ago 2008, 12:49

Premerttendo che c'è di molto meglio in libreria, beh il giudizio mi sembra un tantino troppo duro: sono d'accordo sulla virata decisamente spettacolar-hollywoodiana che prendono i romanzi praticamente da subito (non per niente Altieri nasce come sceneggiatore), posso essere d'accordo sul non documentatissimo approfondimento storico (anche se annovera come consulente marziale un esperto di scherma storica) ma li ho apprezzati per come è resa (e non intendo storicamente esatta che nel 600 non c'ero!) l'atmosfera decadente e disperata di un intero popolo coinvolto totalmente in una guerra lunghissima e feroce...sono rimasto affascinato dalla capacità di confrontarsi con l'attuale trattando il sentimento d'impotenza di fronte ad un conflitto disumano ed apparentemente eterno...

Lo stile di scrittura non è certo il massimo ma la scurrilità e l'efferaterzza non mi disturbano se si descrivono delle guerre: mi sembra molto meno storico e molto più fantasy quando si scrivono romanzi storici trattando ad es. l'altomedioevo senza menzionare scrofola, infanticidio e cieca superstizione...
Offline UltordaFlorentia
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1511
Iscritto il: 01 agosto 2007
Goblons: 0.00
Località: Firenze/Scandicci
Utente Bgg: Ultor da Florentia
Facebook: Emanuele Ultor False
Mercatino: UltordaFlorentia

Messaggioda Normanno » 21 ago 2008, 13:45

Beh, per me un romanzo storico deve essere quantomeno attinente alla storia, e di storia del 1600 a parte i nomi famosi e l'epidemia non c'è nient'altro. Io purtroppo per romanzo storico intendo un romanzo scritto con cognizione di causa.
Si, almeno per il secondo volume (il primo effettivmanete è peggio!) ha chiesto aiuto alla sala d'armi Marozzo, che però purtroppo si occupa di un periodo parecchio diverso e distante. E per quanto riguarda le inesattezze tragiche... la Germania del 1600 è punteggiata di fanti, non di cavalieri corazzati. Insomma, io resto della mia idea: è una delusione perchè spendo dei soldi per una cosa che viene passata per "romanzo storico" ma di storico non ha quasi nulla.
E poi perdonatemi ma che cavolo c'entrano i ninja con la guerra dei trent'anni? E' solo l'ennesima persona poco informata che continua a dire che le tecniche orientali e le armi orientali sono superiori alle nostre - chiaramente anche in questo Altieri si dimostra profondamente ignorante.

L'ultimo di Follet non l'ho letto, quale sarebbe?
Offline Normanno
Goblin
Goblin

TdG Moderator
Top Author
Top Reviewer 2 Star
TdG Translator
 
Messaggi: 6671
Iscritto il: 07 novembre 2004
Goblons: 3,620.00
Località: Osgiliath
Mercatino: Normanno
Podcast Maker

Messaggioda Mafe55 » 21 ago 2008, 13:58

Assolutamente d'accordo con te ....ho fatto fatica a finire la trilogia e tanto per incoraggiarti ti posso dire che il terzo libro è il più brutto. :-?
L'ultimo di Ken Follett è Mondo senza fine.....riprende e ricalca molto "i Pilastri della Terra" comunque è molto bello e si legge in una volata.
La fortuna è sola una scusa usata dai giocatori mediocri!
Offline Mafe55
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 438
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 560.00
Località: Roma (Ostia Antica)
Mercatino: Mafe55

Messaggioda Normanno » 21 ago 2008, 14:37

Dovrò leggere anche Pillars of the Earth, perchè non l'ho fatto (e me ne vergogno...).
Comunque dopo questa notizia penso che il terzo libro della trilogia manco lo comprerò.
Offline Normanno
Goblin
Goblin

TdG Moderator
Top Author
Top Reviewer 2 Star
TdG Translator
 
Messaggi: 6671
Iscritto il: 07 novembre 2004
Goblons: 3,620.00
Località: Osgiliath
Mercatino: Normanno
Podcast Maker

Messaggioda Mafe55 » 21 ago 2008, 14:54

Sono un appassionato di libri con ambientazione storica e se posso ti consiglio:
L'assiro e Ninive di Nicholas Guild
L'atzeco di Gary Jennigs
i primi tre della Mc Cullogh (poi si perde) I giorni del potere, I giorni della gloria e I favoriti della fortuna
La fortuna è sola una scusa usata dai giocatori mediocri!
Offline Mafe55
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 438
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 560.00
Località: Roma (Ostia Antica)
Mercatino: Mafe55

Messaggioda Mafe55 » 21 ago 2008, 14:55

....scusa dimenticavo.......ovviamente i Pilastri della terra e Mondo senza fine di Ken Follet
La fortuna è sola una scusa usata dai giocatori mediocri!
Offline Mafe55
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 438
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 560.00
Località: Roma (Ostia Antica)
Mercatino: Mafe55

Messaggioda Galdor » 21 ago 2008, 17:28

Condivido al 100% il giudizio di Normanno espresso nel primo post!
Per quello che ne penso (più approfonditamente) vi segnalo un ottimo sito: ANOBII
Offline Galdor
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Reviewer
Top Uploader 2 Star
 
Messaggi: 4864
Iscritto il: 15 dicembre 2003
Goblons: 1,600.00
Località: Isengard (Pisa)
Mercatino: Galdor

Messaggioda UltordaFlorentia » 21 ago 2008, 19:54

Normanno ha scritto: Io purtroppo per romanzo storico intendo un romanzo scritto con cognizione di causa.


Su questo siamo d'accordo...infatti l'etichetta "romanzo storico" è un pò abusata!
Comunque i punti deboli di Altieri vanno purtroppo aldilà della precisione storica (superoismo del protagonista, dialoghi da film d'azione ecc.)....ripeto che ho trovato interessante nella trilogia (per ora ho letto solo i primi due) esclusivamente il taglio disincantato e crudo con cui ha affrescato lo scenario trattato (che potrebbe essere benissimo il teatro di qualsiasi guerra di qualsiasi epoca) e la "demitizzazione di figure storiche quali Wallestein....tutto qua.

OT per gli appassionati dello storico: che mi dite della trilogia di T.Severin sui vichinghi?
Offline UltordaFlorentia
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1511
Iscritto il: 01 agosto 2007
Goblons: 0.00
Località: Firenze/Scandicci
Utente Bgg: Ultor da Florentia
Facebook: Emanuele Ultor False
Mercatino: UltordaFlorentia

Messaggioda Normanno » 21 ago 2008, 20:45

Sul taglio disincantato son d'accordo, ma c'è tanto di quel materiale sulla guerra dei trent'anni che un po' di ricerchine in più poteva farle. Non voglio dire di arrivare al livello di Bernard Cornwell che va addirittura sul posto, ma almeno qualcosa dai libri poteva leggerla. Bastava pure solo la monografia dell'Osprey!

La trilogia dei vichinghi di Severin è il mio prossimo obbiettivo, dato che ho fatto l'errore di comprare direttamente il terzo volume (senza sapere che fosse il terzo) e quindi non l'ho ancora aperto...
Offline Normanno
Goblin
Goblin

TdG Moderator
Top Author
Top Reviewer 2 Star
TdG Translator
 
Messaggi: 6671
Iscritto il: 07 novembre 2004
Goblons: 3,620.00
Località: Osgiliath
Mercatino: Normanno
Podcast Maker


Torna a Tempo Libero

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron