Una vera Sfida. (ovviamente con polemica annessa)

Discussioni su tutto ciò che circonda il mondo dei giochi e che non trova spazio nelle altre sezioni del forum, come classifiche e collezioni ma anche discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Cippacometa, Rage, Sephion, pacobillo

Re: Una vera Sfida. (ovviamente con polemica annessa)

Messaggioda freeman74 » 8 gen 2006, 14:09

JesseCuster ha scritto:Vi sfido a dirmi un solo gioco che non sia bello se giocato "con la compagnia giusta".

Apro questo thread in quanto ritengo questa frase, e quelle simili, assolutamente superflua al fine di una seria valutazione di un gioco in quanto, e sempre a mio giudizio, rintengo sia applicabile a TUTTI i giochi.


tutti, se becchi la serata in cui tutti sono scazzati!!! ;)
Offline freeman74
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
Top Uploader 1 Star
 
Messaggi: 5101
Iscritto il: 21 giugno 2004
Goblons: 1,120.00
Località: Roma - Casal Palocco

Messaggioda The_Spy » 8 gen 2006, 14:40

Per quanto sia effettivamente vero dire che la frase va bene se applicata a tutti i giochi. Non e' altrettanto vero che tutti i giochi vanno bene con ogni compagnia.

Quindi i giochi "belli se fatti nella serata giusta" e basta sono decisamente peggiori dei giochi sempre belli e ancora meglio se fatti nella serata giusta. O no ?

Orizzonte degli Eventi - associazione ludica di promozione sociale - https://www.orizzonteventi.org

Offline The_Spy
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Messaggi: 279
Iscritto il: 31 maggio 2005
Goblons: 330.00
Località: Piacenza

Re: Una vera Sfida. (ovviamente con polemica annessa)

Messaggioda freeman74 » 8 gen 2006, 15:47

JesseCuster ha scritto:
freeman74 ha scritto:tutti, se becchi la serata in cui tutti sono scazzati!!! ;)


Quindi, dipende dalla serata e, non dal gioco...
Devo desumere che sei concorde con me?


io penso che dipenda solo ed esclusivamente dalle persone: se tutti sono in vena di giocare, hanno voglia e tempo allora qualsiasi gioco diventa giocabile; poi può piacere o meno, ma questo è soggettivo.
se la gente cominci a essere scazzata, porti un gioco nuovo e si comincia a sentire "noooo che palle bisogna leggere le regole, non c'è tempo, si fa tardi, non ne ho voglia...."..allora ti rassegni...ma è sempre la compagnia, non il gioco.
io quando parlo di "bisogna avere la compagnia giusta" intendo, appunto, avere persone che, come te, vogliono condividere quel gioco e cercare di "gustarlo" al massimo stando insieme...non credo esista una cerchia di persone adatte solo a puerto rico, un'altra solo a runebound, ecc....
Offline freeman74
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
Top Uploader 1 Star
 
Messaggi: 5101
Iscritto il: 21 giugno 2004
Goblons: 1,120.00
Località: Roma - Casal Palocco

Messaggioda freeman74 » 8 gen 2006, 15:48

volevo dire, non credo che puerto rico sia adatto solo a tot persone, runebound idem e così via...dipende molto dai gusti delle persone che giocano...
Offline freeman74
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
Top Uploader 1 Star
 
Messaggi: 5101
Iscritto il: 21 giugno 2004
Goblons: 1,120.00
Località: Roma - Casal Palocco

Re: Una vera Sfida. (ovviamente con polemica annessa)

Messaggioda IUnknown » 8 gen 2006, 16:17

JesseCuster ha scritto:Vi sfido a dirmi un solo gioco che non sia bello se giocato "con la compagnia giusta".

Apro questo thread in quanto ritengo questa frase, e quelle simili, assolutamente superflua al fine di una seria valutazione di un gioco in quanto, e sempre a mio giudizio, rintengo sia applicabile a TUTTI i giochi.


Tris.

Comunque bisognerebbe definire "compagnia giusta". Gente che apprezza il gioco? Ma se loro si divertono non significa che mi diverta anch'io.
Offline IUnknown
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Messaggi: 266
Iscritto il: 11 gennaio 2004
Goblons: 0.00
Località: DK

Messaggioda magobaol77 » 8 gen 2006, 17:01

Gli unici giochi che non dipendono dalla compagnia sono i solitari.... :grin:
"Ebbene, si gioca per vincere ma giocando per vincere si impara a perdere. E io credo che questa sia la cosa importante, perchè se si è imparato a perdere si è imparato a vivere. E' tutto quello che volevo dire."
Alex Randolph
Offline magobaol77
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 709
Iscritto il: 19 febbraio 2005
Goblons: 490.00
Località: Fermo

Messaggioda Raistlin » 8 gen 2006, 17:13

Io penso - e senza offesa, esprimo solo la mia opinione in merito - che questo discorso non abbia molto senso; a parer mio sono troppi i fattori da tenere in considerazione... e al contempo troppo sottili e differenziati i significati che diamo (soggettivamente) a parole e frasi.

Mi ritrovo parzialmente d'accordo con Jesse Custer.
Scrivo 'parzialmente', poichè se è vero che la frase 'giocato con la compagnia giusta' possa apparire superflua alfine della valutazione di un gioco, è anche vero che quella stessa frase - e parlo per me naturalmente - potrebbe essere utile per porre un eventuale lettore in una condizione di riflessione, nel senso che lo spronerebbe a pensare qualcosa del tipo 'Mmm, quindi si tratta di un gioco particolare che non a tutti potrebbe piacere' e dandogli quindi una sfaccettatura di idea del gioco stesso. Ma a questo punto qualcuno potrebbe obiettare che tale pensiero potrebbe essere benissimo riferito a QUALUNQUE gioco...

Secondo me, ripeto, questo discorso rientra in un tanto 'vizziniano' (permettetemi il termine :)) quanto superfluo 'cul de sac' dal quale non si riesce ad uscire...
Non Cogito, Ergo Digito.
Offline Raistlin
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 6011
Iscritto il: 04 dicembre 2003
Goblons: 100.00
Località: Torino, Città Magica...
Utente Bgg: RaistlinMajere

Messaggioda Inuyasha » 8 gen 2006, 19:32

Io ho riscontrato che con comitive diversi lo stesso gioco poteva risultare più o meno divertente, più o meno litigioso.
E la voglia di giocare c'era in entrambe le comitive.
Sono un mezzo demone cacciatore di giochi
Offline Inuyasha
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1200
Iscritto il: 24 maggio 2004
Goblons: 0.00
Località: Palermo

Re: Una vera Sfida. (ovviamente con polemica annessa)

Messaggioda Psyduck » 8 gen 2006, 20:44

JesseCuster ha scritto:Ma... rispondete alla mia domanda... ha senso inserire questa frase all' interno di un commento? E' o no un parametro valido?

Secondo me è un parametro validissimo, nel momento in cui capisco che tipo di persone vanno bene per quel gioco. Se mi limito a dire "Bello, con la compagnia giusta", non serve a nulla.
Per fare un esempio, in nessuna delle mie due compagnie di gioco (il circolo e gli amici) vanno bene i giochi in cui si deve raggiungere un accordo. Ergo, se qualcuno avesse commentato, che so, Vox Populi, e avesse scritto che il gioco era perfetto per chi aveva gradito Quorum, Vox Populi non sarebbe nel mio scaffale. :evil:
Existence well what does it matter?
I exist on the best terms I can
The past is now part of my future
The present is well out of hand
Offline Psyduck
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 200
Iscritto il: 25 aprile 2005
Goblons: 30.00
Località: Rimini

Re: Una vera Sfida. (ovviamente con polemica annessa)

Messaggioda Necros » 8 gen 2006, 22:22

JesseCuster ha scritto:Vi sfido a dirmi un solo gioco che non sia bello se giocato "con la compagnia giusta".

te lo dico io...WH!
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00

Messaggioda frankiedany » 8 gen 2006, 22:33

mi è capitato a volte di leggere nei commenti che il gioco era bello se giocato con la giusta compagnia.
io credo che sia solo una questione di termini...ossia di come ci si è espressi nella frase.
infatti spesso io ho inteso dal senso della frase che magari la compagnia occorreva che fosse scanzonata o non di gente troppo seriosa o musona o taciturna ecc....
questo x esempio nel caso di alcuni party game x cui occorre gente vispa e spigliata.
ecco che nel contesto della frase !il gioco è bello se giocato con la giusta compagnia" prende il senso vero che magari intendeva chi l'ha scritta.
Altrimenti preso isolatamente è un concetto ovvio e naturalmente scontato.

ciao
frankiEdany
ehi, goblins...sono FRANKIE ...Dany si è fregata la mia E !!!
Offline frankiedany
Maestro
Maestro

Avatar utente
Top Uploader 1 Star
 
Messaggi: 1122
Iscritto il: 20 novembre 2005
Goblons: 350.00
Località: ROMA Historic Centre

Prossimo


  • Pubblicita`

Torna a Chiacchiere e questioni filosofiche inerenti il mondo dei giochi



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti