Switch to full style
Discussioni specifiche sui giochi di carte collezionabili, i Living Card Games e tutti i giochi di carte supportati da espansioni continue come Ashes, Summoners War, ecc... Indicate sempre il gioco di cui parlate nel titolo dei vostri post e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum.
Argomento bloccato

29 gen 2004, 16:29

Se ci si limita ad usare carte fino ad una data espanzione (diciamo quelle
dei tempi d'oro, ovvero nulla oltre e Ice Age) e tutti hanno un pò di carte da parte ci si può ancora divertire, ed è più o meno, come giochiamo noi un paio di volte l'anno.
Naturalmente si tende a fucilare chiunque provi a suggerire d'acquistare nuovi stock di carte (quando siamo di buon umore, altrimenti facciamo moltoooo peggio) :)
Grazie e saluti,

Asliaur dell'Onda d'Argento

29 gen 2004, 18:41

Un'altra soluzione, almeno x noi vecchi, sarebbe.........
..no, non mi va di spiegarlo ora....troppo lungo!

29 gen 2004, 18:58

che fai sfotti folf?
la mia era solo una civile autocensura....

chi vuol intendere in-tenda...tutti gli altri...in roulotte!

DD3, Groucho Marx, 198?

30 gen 2004, 12:51

wolflord ha scritto:Un'altra soluzione, almeno x noi vecchi, sarebbe.........
..no, non mi va di spiegarlo ora....troppo lungo!


La soluzione in realtà è semplicissima.
1) Partite con regole di tipo 1 (mi pare), ovvero con la sola restrizione di max 4 carte per tipo (tranne le terre), min 60 carte.
2) Vietare l'uso di alcune carte "sgravate", che chi non ha iniziato Magic da subito non ha (a meno di non essere pazzo ed aver sganciato somme astronomiche): Black Lotus, Mocs, le due carte blu "Time soncazzo" (una resetta tutto e l'altra fa giocare un altro turno). Questo per un minimo di fair play.
3) Vietare le espansioni postume al 1999.

30 gen 2004, 14:23

nununununu
non ci siete ancora...nessuno di voi....

pensate piu' semplicemente e la soluzione si chiarira' i fronte a voi! :roll: :roll: :roll:

30 gen 2004, 15:24

Usarle come le vecchie figurine sbattendo il palmo per terra? :roll:

30 gen 2004, 15:24

Ma che uoi fare, prendere una carta bianca e scriverci sopra multilanda!?!

Non penso mi piacerebbe perchè il gioco è anche gustarsi (vedi Rairst) le illustrazioni; la parte grafica (dai pupazzetti ai board games) è sempre stato un elemento del gioco.

Anche il metodo Parmalat (che diffido formalmente dall'usare in quanto non legale), leva gran parte del divertimento di magic. Il bello di avere carte che non si trovano o di scambiare con altri giocatori o - ancora - di indebitarsi per avere tutto il set di espanzione è parte del meccanismo che ha reso insieme grande e - allo stesso tempo - impossibile da seguire (se non per affermati plutocrati) magic.

Io ritengo che qualche partitella con i nostri mazzi si possa sempre fare, ma certamente non mi posso permettere (ho famiglia) di ricominciare.

30 gen 2004, 15:37

Bluto_Blutarsky ha scritto:esistono dei macchinari moderni sapete...

mmm come si chiamano...non mi viene il nome...

Computers?
Scaricarsi le immagini delle carte da Internet e stamparle per giocarci?
Oppure giocare a Magic su PC?

30 gen 2004, 16:17

vedo che lo sforrrzo e' con voi...

comunque se disprezzate anche l' easy way....
mi viene in mente la storiella di quel tizio che per far dispetto alla moglie se lo taglio'....


esiste una cosa che si chiama AUTOCONTROLLO....



p.s.
e so' 2
si scrive espanSioni
Ultima modifica di Bluto_Blutarsky il 30 gen 2004, 16:51, modificato 1 volta in totale.

30 gen 2004, 16:41

Bluto_Blutarsky ha scritto:esiste una cosa che si chiama AUTOCONTROLLO....

autobotte, autobruco, àutobus, autocarovana, autocarro, autoclave, autocommutatore, autocorriera, autòcrate, autocraticamente...
no, "autocontrollo" non c'è....

30 gen 2004, 16:54

a dir la verita' anche nel mio vocabolario e' scritto mooolto piccolo ma c'e'

:lol:

4 feb 2004, 13:44

Mi sono disintossicato, ma lo considero un gran gioco, soprattutto in quattro.
Ho ancora qualche mazzo.

4 feb 2004, 17:32

Allora, per giocare in simpatia, alle volte noi pescavamo le carte dal secchio delle carte comuni, e con quelle ci si faceva il mazzetto....!

Chessò, ognuno prendeva 60 carte, sceglieva quale tenersi e poi vi aggiungeva le terre....
Essendo tutte carte comuni, erano tutte equilibrate, i mazzi erano semplici e ci si divertiva un casino!

5 feb 2004, 22:42

Una piccola testimonianza...
la nostra cricca di magic addicted ha preso vita nel 1994 (esisteva solo in lingua inglese) e fino al 1997 penso abbia comprato qualcosa come un bilico di carte (sapete cose del tipo, negozio, h. 16 e qualcosa:
"Buongiorno ha l'espansione Legends di Magic... le buste" - "Si! Certo" - "Bene me le dia..." - "Quante buste?" - "Quante ne ha in negozio?"... etc.)
Poi la passione è calata, ma per noi Magic era ed è sempre stato solo un gioco (le bustine per proteggere le carte per anni sono state solo un orpello inutile che compravano i fanatici...) beh per farla breve abbiamo sempre giocato divertendoci come matti... ogni tanto si comprava ancora qualcosa ma le carte nuove erano erano troppo care da attivare e così abbiamo smesso anche di comprarle del tutto.
Un giorno di passaggio in un negozio (siamo nel 2003 ormai), incuriositi dal fervore di un gruppo di ragazzi ci ha riassalito una certa dose di passione e quasi folgorati ci siamo detti perché non proviamo a fare un torneo? In fondo non l'avevamo mai fatto.
Solo lì quasi dieci anni dopo aver cominciato a giocare abbiamo scoperto le limitazioni delle espansioni, delle edizioni... non ci siamo iscritti al torneo (ne mai lo faremo) e ogni tanto continuiamo a giocarci per conto nostro, con mazzi che hanno carte vecchie di dieci anni o di un anno fa... non ce ne importa nulla delle espansioni o delle limitazioni ognuno si fa il mazzo che crede e prova a battere gli altri (come abbiamo sempre fatto). C'è chi ci prova dal 1994 e da allora non è ancora riuscito a fare un mazzo vincente.
Così Magic è un gioco fantastico, altrimento non so nemmeno come definirlo... non di sicuro un gioco.

Ciao
Steve

6 feb 2004, 1:32

steve1969 ha scritto:Una piccola testimonianza...
la nostra cricca di magic addicted ha preso vita nel 1994 (esisteva solo in lingua inglese) e fino al 1997 penso abbia comprato qualcosa come un bilico di carte (sapete cose del tipo, negozio, h. 16 e qualcosa:
"Buongiorno ha l'espansione Legends di Magic... le buste" - "Si! Certo" - "Bene me le dia..." - "Quante buste?" - "Quante ne ha in negozio?"... etc.)
Poi la passione è calata, ma per noi Magic era ed è sempre stato solo un gioco (le bustine per proteggere le carte per anni sono state solo un orpello inutile che compravano i fanatici...) beh per farla breve abbiamo sempre giocato divertendoci come matti... ogni tanto si comprava ancora qualcosa ma le carte nuove erano erano troppo care da attivare e così abbiamo smesso anche di comprarle del tutto.
Un giorno di passaggio in un negozio (siamo nel 2003 ormai), incuriositi dal fervore di un gruppo di ragazzi ci ha riassalito una certa dose di passione e quasi folgorati ci siamo detti perché non proviamo a fare un torneo? In fondo non l'avevamo mai fatto.
Solo lì quasi dieci anni dopo aver cominciato a giocare abbiamo scoperto le limitazioni delle espansioni, delle edizioni... non ci siamo iscritti al torneo (ne mai lo faremo) e ogni tanto continuiamo a giocarci per conto nostro, con mazzi che hanno carte vecchie di dieci anni o di un anno fa... non ce ne importa nulla delle espansioni o delle limitazioni ognuno si fa il mazzo che crede e prova a battere gli altri (come abbiamo sempre fatto). C'è chi ci prova dal 1994 e da allora non è ancora riuscito a fare un mazzo vincente.
Così Magic è un gioco fantastico, altrimento non so nemmeno come definirlo... non di sicuro un gioco.

Ciao
Steve



Già...
Ti capisco...

E la parola giusta, la parola che vai cercando nella frase da te esternata 'Così Magic è un gioco fantastico, altrimento non so nemmeno come definirlo... non di sicuro un gioco' é BUSINESS...
Argomento bloccato