Versione D&D di Shadows over camelot

Forum dedicato ai giochi liberi in rete che spesso non hanno uno spazio proprio e finiscono per avere poco risalto o vengono considerati off-topic. Ricordate di citare il nome del gioco nel titolo dei post e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per le altre regole in questo forum.

Moderatore: Hadaran

Versione D&D di Shadows over camelot

Messaggioda Galendel » 23 apr 2008, 16:37

Mi piacerebbe ricreare una versione di Shadows over camelot, con lo stesso scopo del gioco, la storia delle spade nere e bianche, ecc..
Però, sarebbe carino, sostituire le missioni cartecee, con delle missioni utilizzanti il motore di d&D..
A questo punto, si potrebbe fare in modo che oltre ad un traditore, ci fosse una sorta di master, personificanti i nemici nelle missioni..
Offline Galendel
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 19 aprile 2008
Goblons: 0.00
Mercatino: Galendel

Messaggioda linx » 23 apr 2008, 17:46

Scusa ma...
se sostituisci le missioni stile poker con avventurine stile D&D devi creare statistiche per personaggi, come minimo.
E le carte per cosa le usi?
Considerato che le missioni stile poker e la gestione delle carte SONO shadow over Camelot... cosa rimane?
Vuoi fare un collaborativo fantasy. Punto.

E' una bella idea, infatti l'ho già fatto. 8)
Provaci pure tu. Ma non chiamarlo Shadow in the Fog come il mio, perlomeno ;)
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 6391
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Mercatino: linx
Agricola fan Membro della giuria Goblin Magnifico Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda Galendel » 23 apr 2008, 19:15

linx ha scritto:Scusa ma...
se sostituisci le missioni stile poker con avventurine stile D&D devi creare statistiche per personaggi, come minimo.
E le carte per cosa le usi?
Considerato che le missioni stile poker e la gestione delle carte SONO shadow over Camelot... cosa rimane?
Vuoi fare un collaborativo fantasy. Punto.

E' una bella idea, infatti l'ho già fatto. 8)
Provaci pure tu. Ma non chiamarlo Shadow in the Fog come il mio, perlomeno ;)


Perdona la mia vaghezza, non intendevo propriamente di reinventare o espandere Soc, ma di "creare" effettivamente un nuovo gioco, che avesse la caratteristica dell'avere gli 8 cavalieri (già che ci siamo facciamolo da 8, tanto io il signor belvedere già ce l'ho..) e che questi, eccezion fatta per 1 o 2 traditori, dovessero cooperare insieme.
Dopodichè, il tabellone, andrebbe diviso in caselle di distanza da camelot, in modo tale che parsifal che va in missione contro i saraceni, dovesse spendere tempo anche x fare la strada.
Manterrei la scelta tra catapulte e perdita di un punto vita e persino per l'aggiunta di una catapulta come espansione del male.
A questo punto il problema principale sarebbe il "come" articolare i turni: parsifal perde un quarto d'ora di ruolata per uccidere un nemico mentre il povero tristano decide di perdere un punto vita e passare la mano in 30 secondi? hu..

Per quanto riguarda le schede del personaggio, la base sarebbe quella di forza, movimento e destrezza.
La classe ed il personaggio ovviamente non verrebbero scelti e per quanto riguarda le armi, ad inizio gioco, sarebbero pari alla forza del personaggio, mentre col proseguire del gioco si potrebbero pescare delle carte oggetto quali ascie o spade ed impugnarle come armi; molto carina sotto questo pdv sarebbe la possibilità (una volta ad esempio pescata una seconda arma) di raggiungere un compagno per donargli l'arma in esubero..
Altro problema riguarderebbe il come articolare i punti ferita.
Mentre il numero di missioni diventerebbe infinito e potrebbero essere di 2 tipi:

- missione visiva: esiste una planta della missione ed il cavaliere oltre a raggiungere quindi il loco della missione continua ad usare il proprio soldatino.

- missione narrativa: una pura quest d&D, il cavaliere, raggiunto il punto di missione col proprio soldatino, prosegue narrativamente (e qui ci si sbizzarrirebbe di fantasia)
Offline Galendel
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 19 aprile 2008
Goblons: 0.00
Mercatino: Galendel

Messaggioda Galendel » 23 apr 2008, 19:17

linx ha scritto:Scusa ma...
se sostituisci le missioni stile poker con avventurine stile D&D devi creare statistiche per personaggi, come minimo.
E le carte per cosa le usi?
Considerato che le missioni stile poker e la gestione delle carte SONO shadow over Camelot... cosa rimane?
Vuoi fare un collaborativo fantasy. Punto.

E' una bella idea, infatti l'ho già fatto. 8)
Provaci pure tu. Ma non chiamarlo Shadow in the Fog come il mio, perlomeno ;)


mi daresti una mano per cortesia? tu come hai affrontato la questione?

PS
il titolo potrebbe essere: "i cavalieri della tavola rotonda"
Offline Galendel
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 19 aprile 2008
Goblons: 0.00
Mercatino: Galendel

Messaggioda linx » 24 apr 2008, 10:30

Il problema maggiore è il tempo che vuoi dedicare alla partita.
Ora SoC risolve la missione in 5 secondi (piazzo una carta) moltiplicato per il numero di carte necessarie (o anche meno).
Se tu crei una missione "complessa" crei in effetti un gioco nel gioco che ha bisogno di tempo per essere vissuta. Se sei un petito di giochi di ruolo ti renderai conto di come spesso la serata vola senza aver combinato granchè. E tu non hai UNA missione da fare ma molteplici (diciamo almeno 10 fra vinte e perse, visto il concetto delle spade).

Puoi quindi scegliere se semplificare all'estremo la missione (spesso ciò viene risolto con qualche sterile tiro di dado che confronti valori: bleargh) o creare un gioco lunghissimo. Tieni inoltre conto che mentre un giocatore fa una missione gli altri si annoiano girandosi i pollici. E' quindi vitale una risoluzione immediata che richiede il classico colpo di genio per risolvere con originalità la cosa o una qualsiasi delle banalità già presenti nel 75%dei giochi fantasy (che guardacaso fanno riferimento a valori di forza, destrezza e punti ferita).

La mia soluzione non si adatta a quello che vuoi fare tu. E' molto più vicina al gdr che al boardgame, pur sviluppando un'intera campagna con tanto di avanzamenti di livello a iosa in una singola serata.

Il mio consiglio, comunque, è quello di non standardizzare i personaggi con le classiche statistiche, ma di spingere l'acceleratore sulle loro diversità in modo che possano risolvere le missioni in modo radicalmente diverso. Scordati comunque di far muovere il personaggio in missione su una plancetta: perdi troppo tempo; e non puoi permettertelo se gli altri stanno a guardare.
Buona fortuna
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 6391
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Mercatino: linx
Agricola fan Membro della giuria Goblin Magnifico Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan


Torna a [GV] L'angolo del gioco fai da te

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti