videogiochi: perché sono più diffusi?

Moderatori: pacobillo, Sephion, Dera

Re: videogiochi: perché sono più diffusi?

Messaggioda RisenPhoenix89 » 24 nov 2014, 18:24

Concordo con Paperoga, che é riuscito ad esprimersi meglio di quanto non abbia fatto io con lo stesso pensiero. Raramente ho fatto sessioni di videogioco in compagnia, a parte le partite a PES contro mio fratello..
Provai anche rFactor, gioco di simulazione di guida..ma non é nemmeno lontanamente paragonabile alla guida reale, per quanto possa comunque essere fatto bene..
Eppure nonostante tutto preferiró sempre una partita ad un gdt che ad un vg. Penso sia questione anche di gusti personali.. poi non disdegno la mia partita ad assassins creed o ad outlast o a dark souls.. ma i gdt rimangono sempre sopra sia come voglia di giocarlo, sia come divertimento, sia come esperienza di gioco in generale.

Altra piccola cosa e concordo con non ricordo chi.. i trailer. I videogiochi sono forse fin troppo "anticipati" dai trailer.e si crea ancora più hype che per un gdt.. pensiamo a watch dogs..che corredato di hype mostruoso su pc é stato un flop pazzesco..
Coi gdt per il momento niente pubblicità.. ok anche da noi c'è la cosiddetta scimmia presa dall'hype..ma pensate alle proporzioni..da noi é più basato sul passaparola tra appassionati..
Offline RisenPhoenix89
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Messaggi: 258
Iscritto il: 01 marzo 2013
Goblons: 20.00
Località: Acqui Terme (AL)
Mercatino: RisenPhoenix89

Re: videogiochi: perché sono più diffusi?

Messaggioda The_LoneWolf » 24 nov 2014, 18:25

se ti muore un personaggio durante il VG puoi subito ricominciare con quello stesso personaggio dal punto in cui ti è morto, se ti muore un personaggio in un GdT puoi aver perso la partita o peggio e tu non piangi, ma sicuramente gli altri al tavolo se la ridono, quindi qual'è la differenza?


Da quant'è che non giochi ad un videogioco? :asd:
Perchè la tua parte citata sopra mi fa pensare che ti sei fermato un pezzo fa, sbaglio? (senza nessuna minima intenzione di offendere, sia chiaro :-) )

Non sto a dilungarmi troppo perchè vi sto leggendo interessato, potrei scrivere tantissimo ma bene o male il mio pensiero è già stato espresso da altri :asd:

Ah, e a onor di cronaca.
Io considero i videogiochi una forma di arte, e lo penso da tanti anni.
Perchè sto sbagliando e mi dici che i VG non sono arte? Non sono d'accordo :-/ (certo potremmo iniziare a filosofeggiare sul significato della parola in se, ma eviterei di sproloquiare troppo).

Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine
. In Loving Memory .
Offline The_LoneWolf
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4463
Iscritto il: 06 novembre 2013
Goblons: 40.00
Mercatino: The_LoneWolf
Sei iscritto da 1 anno. Sei nella chat dei Goblins Terra Mystica Fan Ho partecipato alla Play di Modena Lewis & Clark Fan Sono stato alla Gobcon 2016 Triade, il verde e' troppo verde... Ventennale Goblin

Re: videogiochi: perché sono più diffusi?

Messaggioda paperoga » 24 nov 2014, 18:47

Da quant'è che non giochi ad un videogioco? :asd:
Perchè la tua parte citata sopra mi fa pensare che ti sei fermato un pezzo fa, sbaglio? (senza nessuna minima intenzione di offendere, sia chiaro :-) )


nesuna offesa :-(
da tanto, ormai se capita gioco solo agli sportivi, quindi mi dici che arrivo a 9/10 del gioco e se muoio devo ricominciare da zero?

Io considero i videogiochi una forma di arte, e lo penso da tanti anni.
Perchè sto sbagliando e mi dici che i VG non sono arte?


........ancora ci devono arrivare i fumetti e la cucina ad essere considerati arte :-(
trovami un VG che si avvicina anche lontanamente ad un film di Kubrick ad un quadro di Van Gogh, ad una casa di Frank Lloyd Wright, ad un disco dei Rolling Stones (così giusto per citare qualche nome) e starò dalla tua parte, poi che il concetto di cosa sia arte sia astratto e personale sono in parte d'accordo, ma solo in parte :grin:
Offline paperoga
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 4165
Iscritto il: 16 marzo 2004
Goblons: 0.00
Località: milano
Mercatino: paperoga

Re: videogiochi: perché sono più diffusi?

Messaggioda DooM » 24 nov 2014, 19:04

Assolutamente si, è un genere di giochi rappresentato in larga misura dai "roguelike" (ma anche da altri generi). In questi giochi una volta morto il file viene automaticamente cancellato. FTL: Faster Than Light, Dwarf Fortress, Rogue Legacy, Binding of Isaac sono solo alcuni dei nomi, ma ce ne sono tanti altri. Persino i grand strategy della Paradox possono essere giocati con l'opzioni iron man, dove il file viene caricato esclusivamente sui loro server e non è possibile modificarlo. E si tratta di giochi dove una partita può raggiungere le 20-30 ore. Anche la campagna di X-com può essere giocata in iron man.
Offline DooM
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 985
Iscritto il: 17 ottobre 2012
Goblons: 10.00
Località: Roma
Mercatino: DooM

Re: videogiochi: perché sono più diffusi?

Messaggioda The_LoneWolf » 24 nov 2014, 19:18

Oltre alla tipologia citata da DooM che è volendo forse più per "puristi",
io stavo pensando anche a quel filone di giochi (sicuramente più di moda negli ultimi anni) dove ormai ti portano a vivere una storia, in alcuni casi estremi (che non apprezzo particolarmente) il gameplay del gioco stesso diventa quasi secondario a quello che si vuole raccontare.
Il già citato (se non ricordo male in questo topic, o forse leggevo altro) The Last of Us ne è un recente ed ottimo esempio.
Ci sono storie dove dei personaggi muoiono, così come fossero film o telefilm, non c'è un salvataggio da ricaricare. Intendevo quello :sisi:
Ci sono giochi dove vuoi che dei personaggi NON muoiano e non puoi fare altrimenti.

Sono anche le tipologie di gioco che più mi viene da accomunarli all'arte, e qui con me magari caschiamo un pò male :asd:
Perchè a me un quadro di Van Gogh non mi muove un muscolo, mentre ricordo con passione TANTI momenti in cui mi sono emozionato con un videogioco.

Poi per carità è sempre tutto relativo purtroppo (o per fortuna? :-) )
Ma quello che dice Ricc lo capisco e lo condivido.
Quando citava la suggestione di Silent Hill mi veniva da sorridere, io ricordo quei giorni come fosse ieri, avevo 11/12 anni e un mio grande amico veniva tutti i pomeriggi a giocare (tiravamo giù le tapparelle per avere più paura :asd: )
Non vedevamo l'ora di vedere come andava avanti, ci scambiavamo il joystick di tanto in tanto e ci facevamo la pupù addosso insieme.
(ovviamente da notare che purtroppo il contesto personale della persona fa molto peso sulla bilancia, giocare a Silent Hill adesso probabilmente mi darebbe meno della metà delle sensazioni che provai quella volta, essere bambini era bello :cuore: ).

Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine
. In Loving Memory .
Offline The_LoneWolf
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4463
Iscritto il: 06 novembre 2013
Goblons: 40.00
Mercatino: The_LoneWolf
Sei iscritto da 1 anno. Sei nella chat dei Goblins Terra Mystica Fan Ho partecipato alla Play di Modena Lewis & Clark Fan Sono stato alla Gobcon 2016 Triade, il verde e' troppo verde... Ventennale Goblin

Re: videogiochi: perché sono più diffusi?

Messaggioda Ricc » 24 nov 2014, 19:22

Vebbè, è chiaro che la discussione è sterile, se 1) si va avanti col paraocchi e non si risponde alle osservazioni. Sfido io a trovarmi qualcuno che dopo aver giocato a un gioco a tema zombi ha dovuto andare a dormire con la luce accesa. Con i videogiochi succede. Videogiochi = maggior coinvolgimento e sensazioni più forti rispetto ai gdt. Idem per l'attaccamento ai personaggi grazie a una maggiore multimedialità rispetto ai gdt (musiche, tempi, regie..). Poi è facile parlare di "ricominciare a giocare se muore il personaggio", a parte che ci sono un sacco di giochi che prevedono la fine definitiva della partita, ma poi io parlavo di PNG, personaggi NON giocanti. Quindi ripeto. Se muore Venerdì a Robinson Crusoe, c'è qualcuno che piange o si commuove? Al massimo c'è l'arrabbiatura per la perdita della partita. C'è (tantissima) gente che ha sfracassato maroni e fatto funerali per la morte di un personaggio NON giocante, NON il protagonista principale, per esempio in Final Fantasy 7, o The Last of Us.

Poi comunque oggigiorno ci sono diversi videogiochi che rasentano l'ambito filmico, penso ad esempio a Heavy Rain, i confini sono più sottili di quel che si pensi.

trovami un VG che si avvicina anche lontanamente ad un film di Kubrick ad un quadro di Van Gogh, ad una casa di Frank Lloyd Wright, ad un disco dei Rolling Stones
Shadow of the Colossus, Journey, The Last of Us.... e comunque, vorrei sottolineare che se c'è qualche dubbio che i videogiochi siano una forma d'arte, dei giochi in scatola non si pone proprio il dubbio :asd:

da tanto, ormai se capita gioco solo agli sportivi

scusa eh, ma allora parli senza cognizione di causa
Offline Ricc
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 908
Iscritto il: 29 luglio 2009
Goblons: 0.00
Località: Pisa
Mercatino: Ricc

Re: videogiochi: perché sono più diffusi?

Messaggioda The_LoneWolf » 24 nov 2014, 19:26

scusa eh, ma allora parli senza cognizione di causa


Anch'io ho avuto quest'impressione Paproga, senza offesa ripeto :asd: :ninja:

Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine
. In Loving Memory .
Offline The_LoneWolf
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4463
Iscritto il: 06 novembre 2013
Goblons: 40.00
Mercatino: The_LoneWolf
Sei iscritto da 1 anno. Sei nella chat dei Goblins Terra Mystica Fan Ho partecipato alla Play di Modena Lewis & Clark Fan Sono stato alla Gobcon 2016 Triade, il verde e' troppo verde... Ventennale Goblin

Re: videogiochi: perché sono più diffusi?

Messaggioda paperoga » 24 nov 2014, 20:07

Videogiochi = maggior coinvolgimento e sensazioni più forti rispetto ai gdt.


ma questo è un tuo personale parere, Lone Wolf ha appena scritto che un quadro di Van Gogh non gli suscita niente, ma è un suo personale parere, non c'è niente di ogettivo, nessun parere è giusto o sbagliato

ma voi a quanti GdT avete giocato e quante volte giocate alla settimana, e con chi? forse non avete trovato ancora quello giusto, sempre senza offesa
scusate, ma cosa c'entra se non conosco i giochi attuali, continuate a citarmi Silent Hill e di quanta paura vi ha messo, non mi sembra un gioco di oggi, a me Silent hill mi ha fatto ridere, l'avessi giocato a 14 anni forse sarebbe stato diverso (era vietato mi sembra) ma anche il Risiko a 14 anni mi dava emozioni sensazioni e coinvolgimento e a 6 anni giocavo ad indiani e cow boy e biglie e ricordo ancora il piacere che provavo, non tutti sono uguali, ma se un adulto dorme con la luce accesa dopo aver giocato ad un videogioco non so cosa pensare, come non so cosa pensare di fronte ad una persona che non prova niente di fronte ad un Van Gogh e vuole promuovere ad arte i videogiochi, ma il mondo è bello perchè è vario ...e noi stiamo andando OT
Ripeto non denigro i VG e chi ci gioca, penso che le esperienze di gioco (sentimenti/sensazioni e quant'altro) siano differenti e complementari, mentre qualcuno sostiene che fare un GdT e bere una camomilla è la stessa cosa
IO preferisco giocare ai GdT e non è sempre stato così, perchè trovo più appagante sotto tutti i punti di vista sedermi ad un tavolo con altre persone, settuppare con calma un gioco, scambiando 4 chiacchere, ascoltare/spiegare il regolamento, cercare di capire qualè il modo migliore per arrivare alla vittoria, farmi due risate, cercare di convincere qualcuno di fare come dico, a volte discutere più o meno animatamente il tutto condito da una birra e qualche snack e con magari in sottofondo un bel disco dei Rolling Stones circondato dai miei Van Gogh :grin:
Offline paperoga
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 4165
Iscritto il: 16 marzo 2004
Goblons: 0.00
Località: milano
Mercatino: paperoga

Re: videogiochi: perché sono più diffusi?

Messaggioda The_LoneWolf » 24 nov 2014, 20:32

Ho citato nuovamente Silent Hill perchè mi sono ritrovato nei commenti di Ricc.
Potrei citarti almeno 50 titoli (nuovi e vecchi) che mi hanno dato emozioni da ricordare ed esperienze positive da "vivere sulla pelle".
Ho solo voluto mettere il puntino sulla I sul tuo punto di vista dei videogiochi, di cui mi dai modo di pensare ne conosci una piccolissima parte, perdona la presunzione.
Sto solo "criticando" questo, non tutto il resto :-)
In questo momento della mia vita anch'io preferisco e trovo più appagante tutto quello che hai detto sopra riguardo i GdT, ma più che altro perchè ho bisogno dello spirito di aggregazione con i miei amici (tant'è che gli unici videogiochi che sto giocando da anni a questa parte sono tutti multiplayer online da giocare rigorosamente tutti insieme con cuffie e parlando).

Che siamo OT è vero e infatti non volevo neanche inizialmente rispondere, ma un fondo di verità in quello che dice Ricc, ripeto, c'è.
La domanda è perchè il videogioco è più diffuso, la risposta, a mio parare, più riassuntiva possibile è l'immediatezza e quindi do ragione a chi diceva che purtroppo buone fette di persone hanno raggiunto stadi di pigrizia mentale veramente imbarazzanti.(tanto per dire qualcosa IT :asd: ).

Però è anche innegabile che CERTI tipi di emozioni/situazioni che ti può dare un videogioco (e non sto dicendo migliori o peggiori) con un GdT non puoi obiettivamente viverle ne immaginartele (ma così come è vero anche il contrario eh, sia chiaro :sisi: ).
È su questo che tu e Ricc non vi state capendo ( o meglio non lo stai capendo molto tu mi sembra, secondo me appunto perchè non hai troppa esperienza videoludica, presunzione parte 2 :asd: ).

In merito alla mia questione personale, dato che hai commentato/criticato tra le righe la mia "idea" di arte :)
Hai mai giocato un Final Fantasy? Perchè a me Van Gogh me lo può puppare :asd: per esempio
(poi che giocare QUEL Final Fantasy a 15 anni abbia avuto il suo peso è innegabile, ma questo discorso purtroppo vale sostanzialmente per qualsiasi cosa, crescere è una cosa orribile :asd: ).

Ho detto un pò di cose a caso, spero si segua il filo del discorso.

Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine
. In Loving Memory .
Offline The_LoneWolf
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Messaggi: 4463
Iscritto il: 06 novembre 2013
Goblons: 40.00
Mercatino: The_LoneWolf
Sei iscritto da 1 anno. Sei nella chat dei Goblins Terra Mystica Fan Ho partecipato alla Play di Modena Lewis & Clark Fan Sono stato alla Gobcon 2016 Triade, il verde e' troppo verde... Ventennale Goblin

Re: videogiochi: perché sono più diffusi?

Messaggioda paperoga » 24 nov 2014, 20:59

Però è anche innegabile che CERTI tipi di emozioni/situazioni che ti può dare un videogioco (e non sto dicendo migliori o peggiori) con un GdT non puoi obiettivamente viverle ne immaginartele (ma così come è vero anche il contrario eh, sia chiaro :sisi: ).
È su questo che tu e Ricc non vi state capendo ( o meglio non lo stai capendo molto tu mi sembra


queste sono le prime afermazioni di Ricc e mie

È anche vero che i giochi (soprattutto quelli degli ultimi 20 anni) sono veicoli di emozioni che i giochi da tavolo manco si sognano



La stessa differenza che c'è tra le emozioni suscitate da un film e quelle dalla vita reale, le prime saranno forse più varie, ma le seconde sono sicuramente più intense e durature, le prime sono indotte le seconde procurate, sono complementari, per fortuna non devo scegliere, ma se dovessi sicuramente non sceglierei di passare la vita davanti ad uno schermo



Videogiochi = maggior coinvolgimento e sensazioni più forti rispetto ai gdt. I


mi sembra sia lui a sostenere che le emozioni ed il coinvolgimento dei VG sia nettamente superiore a quello dei GdT e per me non è così
Offline paperoga
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 4165
Iscritto il: 16 marzo 2004
Goblons: 0.00
Località: milano
Mercatino: paperoga

Re: videogiochi: perché sono più diffusi?

Messaggioda Sephion » 24 nov 2014, 23:30

Stef ha scritto:E' un media troppo ampio e variegato per liquidarlo semplicemente come se fosse composto da tanti giochi identici e con lo stesso target, sarebbe come dire che i boardgame vengono semplicemente rappresentati da UNO e Monopoli.
Approcciare il tema con la puzzetta sotto al naso ed etichettando una categoria di milioni e milioni di videogiocatori come una mandria di idioti è il modo peggiore per analizzare il fenomeno dei videogame.


Confermo, quoto e sottoscrivo.

Incredibile leggere commenti denigratori (anche se leggermente) sul mondo dei videogiochi su di un sito che parla di un hobby di nicchia e dove quasi tutti si risentono (giustamente) quando qualcuno gli dice che i GdT sono "giochi da bambini".



Inoltre intervengo da Moderatore per riportare il topic sui binari: il titolo del topic è

videogiochi: perché sono più diffusi?

non si sta discutendo se i videogiochi siano arte o meno.

Torniamo in topic, grazie!
I know I was born and I know that I'll die, but in between is mine.

Aiutaci a creare il gioco della Tana dei Goblin!
http://www.goblins.net/phpBB3/la-tana-d ... 61-90.html

Immagine
Offline Sephion
Saggio
Saggio

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Organization
 
Messaggi: 2329
Iscritto il: 27 novembre 2011
Goblons: 20.00
Località: Fiumicello (UD)
Mercatino: Sephion
Sei iscritto da 5 anni. Sono un Goblin Ho partecipato alla Play di Modena Berserk fan Birra fan Playstation fan Cloud Strife fan Ventennale Goblin

Re: videogiochi: perché sono più diffusi?

Messaggioda Kobayashi » 24 nov 2014, 23:38

Anche perché sono VENTICINQUE ANNI che si discute sul fatto se i VG siano arte o meno...

Inviato dal flogisto
Diciassette? Regina!! SUBITO!!!

NEW! Il mio VENDO a MI/MB/Lucca
Offline Kobayashi
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2971
Iscritto il: 24 aprile 2006
Goblons: 110.00
Località: Arcore
Utente Bgg: kobayashi.issa
Mercatino: Kobayashi
10 anni con i Goblins Io gioco col nero

Re: videogiochi: perché sono più diffusi?

Messaggioda Kobayashi » 24 nov 2014, 23:43

E comunque: per come la vedo io nel mercato GdT è mancato l'equivalente del fenomeno Playstation.

Inviato dal flogisto
Diciassette? Regina!! SUBITO!!!

NEW! Il mio VENDO a MI/MB/Lucca
Offline Kobayashi
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2971
Iscritto il: 24 aprile 2006
Goblons: 110.00
Località: Arcore
Utente Bgg: kobayashi.issa
Mercatino: Kobayashi
10 anni con i Goblins Io gioco col nero

Re: videogiochi: perché sono più diffusi?

Messaggioda paperoga » 25 nov 2014, 0:00

E comunque: per come la vedo io nel mercato GdT è mancato l'equivalente del fenomeno Playstation.


i German :grin:
Offline paperoga
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 4165
Iscritto il: 16 marzo 2004
Goblons: 0.00
Località: milano
Mercatino: paperoga

Re: videogiochi: perché sono più diffusi?

Messaggioda Kobayashi » 25 nov 2014, 0:00

Ma anche no.
Troppo poco "mass market".

Inviato dal flogisto
Diciassette? Regina!! SUBITO!!!

NEW! Il mio VENDO a MI/MB/Lucca
Offline Kobayashi
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2971
Iscritto il: 24 aprile 2006
Goblons: 110.00
Località: Arcore
Utente Bgg: kobayashi.issa
Mercatino: Kobayashi
10 anni con i Goblins Io gioco col nero

PrecedenteProssimo

Torna a Sproloqui e chicche varie

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti