videogiochi: perché sono più diffusi?

Moderatori: Sephion, pacobillo, Dera, Sephion, pacobillo, Dera

Re: videogiochi: perché sono più diffusi?

Messaggioda cool_fra » 25 nov 2014, 14:05

Per un momento ho pensato che tornassimo IT, ma poi ho visto tanto OT...XD
Vabe la domanda è ancora quella... Se negli anni 2000 c'era la PlayStation 1, che conquistava I videogiocatori, nel 2000 che gdt c'erano? Che frase usavate per convincere i vostri amici tipo "no, oggi non giochiamo giochiamo a ....."
Io ricordo di aver giocato con le carte dei pokemon e poi per molto più tempo con le carte di yugioh (non bannatemi per questo XD) e ricordo che mi divertivo tantissimo, perché immagina di convincere uno a scambiare una carta che cerchi da tempo o di vincere una partita grazie a una nuova carta inserita nel deck o di battere quello che ti ha insegnato tutto di yugioh e alla fine dopo 1000 partite batterlo in un torneo..
Penso di aver giocato a yugioh fra i 13 e 17 anni, perché nemmeno sapevo dell'esistenza dei gdt "intelligenti"... (Di certo a 15 anni se avessi giocato a puerto rico avrei odiato i gdt per sempre XD, ma per dire non conoscevo nemmeno l'esistenza di Carcassonne...)

Ora che mi ricordo ho avuto colossal arena a 13/14 anni e già quello che aveva 2 pagine di regolamento mi sentivo dire "no...e quando finiscono queste regole? Non capisco! È brutto!" ma se ci ripenso adesso mi sembra un gioco carino...

Poi a 15 anni ho avuto doom, in inglese e con la scusa di imparare l'inglese abbiamo provato a fare qualche partita...e sempre con la scusa che l'inglese era un ostacolo l'abbiamo abbandonato...

E infine a 19 anni ho dato via una 50ina di carte rare di yugioh per un buono su un negozio online e ho deciso di prendere world of warcraft al grido di "uuuuuuuuuuh guarda quante miniature ci sono!! Fichissime!!" e lì ho capito che esisteva un mondo aldilà delle mura della PlayStation...
Offline cool_fra
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Messaggi: 340
Iscritto il: 21 novembre 2010
Goblons: 80.00
Località: Lecce - Bari
Mercatino: cool_fra

Re: videogiochi: perché sono più diffusi?

Messaggioda sava73 » 25 nov 2014, 14:36

nel 2000 forse poco prima :uhm: giocavo a Mutant Chronicles Doomtrooper.
Ne ho spesi di soldi.. ma non riesco ad accostarlo ai GdT nè moderni nè passati... nel 2000 (per me, nel mio vissuto) i GdT erano Risiko, Monopoly, Crack (che per favore facciamo altro) e Tabu' (che mi piaceva da morire ma era piu' :"Andiamo in quel pub che la birra è buona e hanno pure i GdT!" poi pero' se mancava Tabu' non si faceva nient'altro perchè nessuno aveva voglia di leggere il regolamento in mezzo a quella bolgia).
sava73 (goblin Cylon) ultimamente ha giocato a:
Immagine
Offline sava73
Goblin Cylon
Goblin Cylon

Avatar utente
Tdg Super Moderator
TdG Administrator
TdG Organization Plus
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 22392
Iscritto il: 08 agosto 2011
Goblons: 9,622,421,929.00
Località: Roma
Utente Bgg: sava 73
Mercatino: sava73
Sei nella chat dei Goblins Sono un Cylon Ho partecipato alla Play di Modena Alta Tensione Fan Carcassonne Fan Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col verde Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Mi piace la pallavolo Tifo Lazio Io dico PUPINA BONA! Triade, il verde e' troppo verde... Birra fan Breaking Bad fan Food Chain Magnate fan Frush fan Amo la Nutella!!!! Splotten Spellen fan The Walking Dead fan Io faccio il Venerdi GdT! Battlestar Galactica fan Pizza fan Ho sostenuto la tana alla Play 2016 Ho contribuito alla Visibility della Play 2016! Jones 'Incazzoso' Fan! Ho parteciapto al torneo di Clash Royale Podcast Fan Podcast Maker Telegram Fan Ventennale Goblin Chiuso un carrello se ne apre un altro. I love American Io gioco Classico

Re: videogiochi: perché sono più diffusi?

Messaggioda paperoga » 25 nov 2014, 14:43

Nel 2000 è uscito Carcassonne :grin: :grin: :grin: :clap: :clap: :clap:
ma la Ps è uscita qualche anno prima (4o5 mi sembra)
Addirittura c'è chi pensa ai VG senza accostarli all'arte!! Cosa è l'arte se non questo? Trasmettere emozioni? (Ok, sto minimalizzando, ma già ho scritto un WoT e non sono ancora arrivato al fulcro della discussione).


C'è chi " Van Gogh glielo può pappare" e chi non considera i Vg arte :grin:
L'arte non è solo trasmettere emozioni, altrimenti sarebbe arte anche la fila in posta :grin: (immagino fosse una provocazione)
Come già detto nessun problema coi VG anzi....e penso che la maggior discriminante per la differenza di conoscenza tra le due categorie sia il profitto, l'unica cosa che conta nel mondo :-(
Offline paperoga
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 3834
Iscritto il: 16 marzo 2004
Goblons: 0.00
Località: milano
Mercatino: paperoga

Re: videogiochi: perché sono più diffusi?

Messaggioda Jehuty » 25 nov 2014, 15:20

Morg ha scritto:Mega OT regas...mega OT!! :asd:


^
Il topic non è se uno sia meglio dell'altro.
E' perché sono più diffusi?
Immagine
Offline Jehuty
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
Tdg Super Moderator
 
Messaggi: 8159
Iscritto il: 26 agosto 2010
Goblons: 270.00
Località: Nella Bocca di un Vulcano (CE)
Utente Bgg: Jehuty
Mercatino: Jehuty

Re: videogiochi: perché sono più diffusi?

Messaggioda Jehuty » 25 nov 2014, 15:22

paperoga ha scritto:L'arte non è solo trasmettere emozioni, altrimenti sarebbe arte anche la fila in posta


:rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl:
Immagine
Offline Jehuty
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
Tdg Super Moderator
 
Messaggi: 8159
Iscritto il: 26 agosto 2010
Goblons: 270.00
Località: Nella Bocca di un Vulcano (CE)
Utente Bgg: Jehuty
Mercatino: Jehuty

Re: videogiochi: perché sono più diffusi?

Messaggioda yon » 25 nov 2014, 16:42

L'arte sottende sempre una trasfigurazione della realtà, una sua manipolazione che faccia scattare il corto circuito emozionale. Sennò, come dice giustamente paperoga, anche la fila della posta sarebbe arte. E' la sottile differenza che passa tra il cesso di Duchamp ed il Grande Fratello.

Alla domanda: "perché i videogiochi sono più diffusi" a me vengono in mente 3 risposte:

- sono più pubblicizzati. La massa va dietro alla pubblicità, i media sono usati apposta per incanalare. Quando in tv compariva lo spot di HeroQuest tutti si comperavano HeroQuest, mica DragonQuest IV. Tanto per fare l'esempio opposto. Ok, il computer era meno diffuso e questo ha la sua importanza, ma la lagna i bambini potevano farla anche per il computer e comunque credo che il concetto sia chiaro.

- sono più immediati. Ho letto prima chi citava Civ come videogame, in realtà credo sia un falso esempio: si parla di una trasposizione un gioco, è come dire "gioco a scacchi contro il computer". Non credo sia questo il concetto. E inoltre se già è difficile da controllare un gioco come Trough the Age, figuratevi un gioco anche come il vecchio Caesar, dove la quantità di calcoli sottesa (e che fa il computer) è quasi inavvicinabile per la mente umana.

Dopodiché è vero che il panorama dei videogame è variegato e che ci sono videogames che nascono come giochi complessi e profondi, ma ad oggi, per motivazioni secondo me logiche, non sono il campione più rappresentato nel panorama dei videogames. Vanno molto di più i vari giochi del calcio, i vari Puzzle Bobble modificati per cellulari o i MMORPG (che hanno tutti i problemi che si trascinano dietro), tutti giochi molto ripetitivi. E' possibile fare amicizie tramite i MMORPG? Sì, ma sono mediate. C'è sempre lo schermo di mezzo. Inoltre è vero che è più facile subire il punto di vista di un videogame (è già tutto preconfezionato, non devi inventare nulla, sei solo passivo) piuttosto che imporre il proprio. Con i GdT è differente. Esempio banale, il regolamento si cambia in un batter d'occhio e puoi aggiungere tutti i pezzi che vuoi, creando ex novo. Indubbiamente è meno faticoso (più rilassante?) trovare tutto pronto. L'evoluzione dei vari Tomb Raider, da questo punto di vista, è molto esemplificativa: oggi la casa madre non venderebbe mai un gioco con un coefficiente di difficoltà pari alle prime uscite, e la storia si è trasformata in un film vissuto in terza persona più che una serie di enigmi con la scusa dell'ambientazione.

Con questo non voglio dire che i videogames sono il male del mondo ed i GdT la loro salvezza. L'ultimo capitolo di Tomb Raider mi ha divertito. Come detto, è un panorama molto variegato, ci sono anche capolavori come Amerzone che toccano nel profondo i sentimenti di chi li gioca; credo però che non siano la regola e che in genere si miri a stimolare un altro tipo di emozioni in chi gioca ai videogames. E' poi vero che quando si parla di divertimento si entra in un campo molto scivoloso, anche se io non sono d'accordo con la massima "de gustibus" (frustare una persona non è divertente come assoluto, non credo si possa invocare il "de gustibus" se uno si diverte a frustare le persone).

- si giocano da soli. Sono solitari su più livelli, dal tipo che si rinchiude dentro una stanza e vive davanti al computer (sì, è più facile vivere di fronte ad uno schermo che ad un tabellone) al multiplayer a distanza, dove secondo me i "compagni di gioco" sono solo un'illusione (nella realtà sei sempre tu e lo schermo) fino al multiplayer in vivo. In quest'ultimo caso i "compagni di gioco" sono presenti fisicamente ma difficilmente si guardano, guardano lo schermo. O perlomeno guardano il mezzo di gioco (lo schermo) con più frequenza di quanto si osservi il tabellone mentre si gioca ad un GdT. Quello che vedo io, come tendenza, è una società fatta di persone che si chiudono in se stesse (un esempio a caso: mai fatto caso che per strada si tende più a schivarsi che a salutarsi tra estranei? Bene, non è sempre stato così), perciò il gioco in solitaria (o in finta compagnia, dove comunque lo schermo ti protegge dagli altri a vari livelli) è più gradito.
L'irriverenza conduce alla sconsideratezza V. von Croy
Immagine
Offline yon
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2684
Iscritto il: 10 aprile 2013
Goblons: 20.00
Località: Reggio Emilia
Utente Bgg: YonHQ
Mercatino: yon
HeroQuest Fan Sono un cattivo

Re: videogiochi: perché sono più diffusi?

Messaggioda donhaldo » 25 nov 2014, 17:01

yon ha scritto:anche se io non sono d'accordo con la massima "de gustibus" (frustare una persona non è divertente come assoluto, non credo si possa invocare il "de gustibus" se uno si diverte a frustare le persone).


Giusta precisazione, ma quando ho scritto "de gustibus" non andavo certo a pensare a certe "devianze" che,
concordo con te, rimangono tali anche se svolte nel mondo virtuale dei vg (ma comunque meglio nel virtuale
che nel reale!). Ma qui andiamo davvero nel OT del OT!

Per il resto, tornando IT, io sono convinto che la maggiore diffusione dei vg sia prevalentemente una questione
di marketing unita al fatto che, come già detto, con i gdt occorre necessariamente avere una compagnia per
giocarli, mentre con i vg questo fattore è del tutto secondario. E in molti casi, insieme alla TV, sono una fin
troppo comoda baby sitter per molti genitori.
Immagine
Offline donhaldo
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2283
Iscritto il: 24 marzo 2014
Goblons: 100.00
Località: Modena
Utente Bgg: donhaldo
Mercatino: donhaldo

Re: videogiochi: perché sono più diffusi?

Messaggioda sava73 » 25 nov 2014, 17:12

se un intrattenimento è "Valido" è valido, punto.
Se i VG hanno questo seguito (per me) è perchè il loro mercato è maturato negli anni. Il mercato dei boardgame, pure dove ne fanno parecchi (USA/De) è a quei livelli in quei posti? (Io non lo so).
Quando anche il nostro mercato maturerà potremo trovarci in TV lo spot di Puerto Rico o Alta Tensione e al Super gli stessi coi loro "fratelli".
sava73 (goblin Cylon) ultimamente ha giocato a:
Immagine
Offline sava73
Goblin Cylon
Goblin Cylon

Avatar utente
Tdg Super Moderator
TdG Administrator
TdG Organization Plus
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 22392
Iscritto il: 08 agosto 2011
Goblons: 9,622,421,929.00
Località: Roma
Utente Bgg: sava 73
Mercatino: sava73
Sei nella chat dei Goblins Sono un Cylon Ho partecipato alla Play di Modena Alta Tensione Fan Carcassonne Fan Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col verde Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Mi piace la pallavolo Tifo Lazio Io dico PUPINA BONA! Triade, il verde e' troppo verde... Birra fan Breaking Bad fan Food Chain Magnate fan Frush fan Amo la Nutella!!!! Splotten Spellen fan The Walking Dead fan Io faccio il Venerdi GdT! Battlestar Galactica fan Pizza fan Ho sostenuto la tana alla Play 2016 Ho contribuito alla Visibility della Play 2016! Jones 'Incazzoso' Fan! Ho parteciapto al torneo di Clash Royale Podcast Fan Podcast Maker Telegram Fan Ventennale Goblin Chiuso un carrello se ne apre un altro. I love American Io gioco Classico

Re: videogiochi: perché sono più diffusi?

Messaggioda donhaldo » 25 nov 2014, 17:33

sava73 ha scritto:se un intrattenimento è "Valido" è valido, punto.
Se i VG hanno questo seguito (per me) è perchè il loro mercato è maturato negli anni. Il mercato dei boardgame, pure dove ne fanno parecchi (USA/De) è a quei livelli in quei posti? (Io non lo so).
Quando anche il nostro mercato maturerà potremo trovarci in TV lo spot di Puerto Rico o Alta Tensione e al Super gli stessi coi loro "fratelli".


Mah, non ne sono molto convinto.
Intanto è molto difficile definire il concetto di "valido": se lo intendiamo come
qualcosa che incontra il favore di molte persone, allora forse possiamo dire che
i vg costituiscono un intrattenimento "valido".
Ma allora sarebbero "validi" anche molti programmi televisivi che io invece
sarei più tentato a definire "spazzatura".
Analizzare la questione solo in questi termini credo sia molto a rischio
di introdurre valutazioni eccessivamente soggettive.
E qual é realmente la consequenzialità degli eventi? Sono le persone che cercano
quel tipo di intrattenimento o è il marketing sfrenato che induce quel bisogno?
Difficile rispondere: probabilmente c'é una commistione dei due fattori però
non saprei sbilanciarmi nel dire quale sia prevalente (no, anzi, io vorrei
sbilanciarmi, ma lo farei a fronte di un "pregiudizio" anziché sulla base di
dati concreti).
Immagine
Offline donhaldo
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2283
Iscritto il: 24 marzo 2014
Goblons: 100.00
Località: Modena
Utente Bgg: donhaldo
Mercatino: donhaldo

Re: videogiochi: perché sono più diffusi?

Messaggioda Maxwell » 25 nov 2014, 20:10

DooM ha scritto:
Maxwell ha scritto:eddò giu .
il "x me" è riferito alla mia persona .

se altri li apprezzano buon x loro , non stò a contestarlo ,
del resto esiste anche gente che paga x farsi pestare .

x me i videogiochi son quasi morti con il nuovo millennio .
se x altri sono divertimento , perchè dovrei negarglielo ?
non mi sembra di aver leso nessuno .


Guarda che anteporre "per me" ad una affermazione oggettivamente sbagliata ("i videogiochi non sono divertimento cerebralmente attivo") non la rende immune dalle critiche e non la rende magicamente vera, specialmente se la esprimi in un luogo di discussione. Onestamente una argomentazione che come base della discussione ha "non ho leso nessuno" lascia il tempo che trova, altrimenti si darebbe solo corda ad affermazioni tipo "PER ME i vaccini causano l'autismo" o "PER ME i neri sono inferiori".

E devo anche ammettere che fa sorridere sentir parlare di pigrizia quando non ci si prende neanche la briga di formattare correttamente quello che si scrive.

spiacente ,
ma non era questo che volevo comunicare nello scrivere .
quello che dovevo dire , l ' ho scritto nella maniera + sintetica possibile .

queste sono tue impressioni che non si abbinano al mio pensiero ,
vorrei evitare di dilungare ed andare off topic .

Stef ha scritto:E' un media troppo ampio e variegato per liquidarlo semplicemente come se fosse composto da tanti giochi identici e con lo stesso target, sarebbe come dire che i boardgame vengono semplicemente rappresentati da UNO e Monopoli.

Poi, per carità, ci sono anche i giochi "tutti effetti speciali" che citi tu, ma è un discorso analogo a quello del cinema: c'è un film di Michael Bay e c'è un The Artist, ci sono i cinepanettoni e i film di Anderson.

su questi 2 punti concordo .
come ho già scritto dal 1° post , non voglio fare di tutta l 'erba 1 fascio ,
ma far notare alcune maggioranze , non certo assolutismi .

Approcciare il tema con la puzzetta sotto al naso ed etichettando una categoria di milioni e milioni di videogiocatori come una mandria di idioti è il modo peggiore per analizzare il fenomeno dei videogame.

non era nelle mie intenzioni e non mi sembra di averlo scritto .
provo a fare chiarezza ;

x quanto "drastica" la mia impressione non è rivolta ad accusare i videogiochi ,
ma solo a far notare che cambiando negli anni (evoluzione o involuzione ?) non sono + riusciti ad attrarmi .
i giochi da tavolo ed i GDR invece si .

questi ultimi mi sembrano + stimolanti , interessanti e variegati ,
mentre ho l ' impressione che i VG abbiano perso idee , freschezza e divertimento ,
puntando sempre + su idee sterili , e grafica esagerata che trovo fredda e caotica .

se i VG 1 giorno torneranno ad interessarmi , ben venga ,
ma allo stato attuale mi sembrano spesso film semi-interattivi o troppo caotici .
il mio mercatino scambio\cerco 2015 :

https://www.goblins.net/content/modena-p ... tminiature
Offline Maxwell
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 895
Iscritto il: 22 novembre 2012
Goblons: 0.00
Località: Modena
Mercatino: Maxwell

Re: videogiochi: perché sono più diffusi?

Messaggioda cool_fra » 25 nov 2014, 21:27

mentre ho l ' impressione che i VG abbiano perso idee , freschezza e divertimento ,


Sono d'accordo...l'ultimo VG che mi ha fatto veramente emozionare è stato skyrim...pazienza se può sembrare un film (cosa che odio perché in alcuni assassins creed in mezz'ora di gioco si vedono 20minuti di filmati..)..ma almeno quando trovavo una grotta, una città, una foresta era veramente entusiasmante cercare, o anche pensare se entrarci o meno visto che i precedenti combattimenti mi avevano ridotto uno straccio...adesso c'è watch dogs che sicuramente sarà bello, avrà qualche idea innovativa.. Ma poi boh..gli manca qualcosa..o forse sto solo invecchiando e non mi interesso più ai VG XD

E secondo me è vero anche che i gdt si stanno evolvendo forse meglio dei VG..perciò fra qualche anno vedremo in TV "fai crescere il tuo popolo e dagli da mangiare, coatrusci edifici e meraviglie, tutto questo in un'immersiva ambientazione maya...tzolkin! Il gioco da tavolo!" XD

E per quanto riguarda la differenza fra il sud e il nord italia? Credete che le lunghe estati del sud e il clima più freddo del nord giustifichi il fiorire di tante associazioni ludiche al nord rispetto al sud?

nel 2000 forse poco prima :uhm: giocavo a Mutant Chronicles Doomtrooper.


Ecco a che gioco appartenevano quelle carte con l'ingranaggio che tenevo a casa!! Mi sono sempre domandato cosa fossero!!! Ahahahahaha

Cmq è vero, la PS è uscita nel 1995, ma a casa mia è arrivata nel 2000...e ancora funziona..l'ultima volta che ho giocato a crash bash è stato 1 mese fa XD
Offline cool_fra
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Messaggi: 340
Iscritto il: 21 novembre 2010
Goblons: 80.00
Località: Lecce - Bari
Mercatino: cool_fra

Re: videogiochi: perché sono più diffusi?

Messaggioda Maxwell » 25 nov 2014, 22:42

cool_fra ha scritto:
mentre ho l ' impressione che i VG abbiano perso idee , freschezza e divertimento ,


Sono d'accordo...l'ultimo VG che mi ha fatto veramente emozionare è stato skyrim...pazienza se può sembrare un film (cosa che odio perché in alcuni assassins creed in mezz'ora di gioco si vedono 20minuti di filmati..)..ma almeno quando trovavo una grotta, una città, una foresta era veramente entusiasmante cercare, o anche pensare se entrarci o meno visto che i precedenti combattimenti mi avevano ridotto uno straccio...adesso c'è watch dogs che sicuramente sarà bello, avrà qualche idea innovativa.. Ma poi boh..gli manca qualcosa..o forse sto solo invecchiando e non mi interesso più ai VG XD

E secondo me è vero anche che i gdt si stanno evolvendo forse meglio dei VG..perciò fra qualche anno vedremo in TV "fai crescere il tuo popolo e dagli da mangiare, coatrusci edifici e meraviglie, tutto questo in un'immersiva ambientazione maya...tzolkin! Il gioco da tavolo!" XD

il mio pensare è molto affine a questo .
il mio mercatino scambio\cerco 2015 :

https://www.goblins.net/content/modena-p ... tminiature
Offline Maxwell
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 895
Iscritto il: 22 novembre 2012
Goblons: 0.00
Località: Modena
Mercatino: Maxwell

Re: videogiochi: perché sono più diffusi?

Messaggioda donhaldo » 25 nov 2014, 22:45

cool_fra ha scritto:E secondo me è vero anche che i gdt si stanno evolvendo forse meglio dei VG..perciò fra qualche anno vedremo in TV "fai crescere il tuo popolo e dagli da mangiare, coatrusci edifici e meraviglie, tutto questo in un'immersiva ambientazione maya...tzolkin! Il gioco da tavolo!" XD


Io a questo credo poco... :hmm:
Immagine
Offline donhaldo
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2283
Iscritto il: 24 marzo 2014
Goblons: 100.00
Località: Modena
Utente Bgg: donhaldo
Mercatino: donhaldo

Re: videogiochi: perché sono più diffusi?

Messaggioda RisenPhoenix89 » 25 nov 2014, 23:22

yon ha scritto:Alla domanda: "perché i videogiochi sono più diffusi" a me vengono in mente 3 risposte:
........................................................................
Quello che vedo io, come tendenza, è una società fatta di persone che si chiudono in se stesse (un esempio a caso: mai fatto caso che per strada si tende più a schivarsi che a salutarsi tra estranei? Bene, non è sempre stato così), perciò il gioco in solitaria (o in finta compagnia, dove comunque lo schermo ti protegge dagli altri a vari livelli) è più gradito.


Non quoto tutto (tagliato per non fare quotone WOT) ma..
STANDING OVATION, da parte mia!
In particolar modo per l'ultima parte del discorso. E' una situazione che ho potuto riscontrare più volte coi miei stessi occhi durante i tornei.

E per portarvi anche un secondo parere, ho chiesto anche a mio fratello cosa ne pensa. Lui ha 38 anni ed ha vissuto nell'era dei primi cabinati, Commodore64 (di cui ne abbiamo ancora 2, e talvolta è piacevole ritirarli fuori e fare qualche partita) e consolle. Anche lui (per riassumere) concorda con tutto quanto detto da Yon.
Offline RisenPhoenix89
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Messaggi: 258
Iscritto il: 01 marzo 2013
Goblons: 20.00
Località: Acqui Terme (AL)
Mercatino: RisenPhoenix89

Re: videogiochi: perché sono più diffusi?

Messaggioda Maxwell » 26 nov 2014, 0:37

RisenPhoenix89 ha scritto:
yon ha scritto:Alla domanda: "perché i videogiochi sono più diffusi" a me vengono in mente 3 risposte:
........................................................................
Quello che vedo io, come tendenza, è una società fatta di persone che si chiudono in se stesse (un esempio a caso: mai fatto caso che per strada si tende più a schivarsi che a salutarsi tra estranei? Bene, non è sempre stato così), perciò il gioco in solitaria (o in finta compagnia, dove comunque lo schermo ti protegge dagli altri a vari livelli) è più gradito.


Non quoto tutto (tagliato per non fare quotone WOT) ma..
STANDING OVATION, da parte mia!
In particolar modo per l'ultima parte del discorso. E' una situazione che ho potuto riscontrare più volte coi miei stessi occhi durante i tornei.

E per portarvi anche un secondo parere, ho chiesto anche a mio fratello cosa ne pensa. Lui ha 38 anni ed ha vissuto nell'era dei primi cabinati, Commodore64 (di cui ne abbiamo ancora 2, e talvolta è piacevole ritirarli fuori e fare qualche partita) e consolle. Anche lui (per riassumere) concorda con tutto quanto detto da Yon.

in effetti vedo sempre di + questi atteggiamenti .
quindi mi trovo a concordare pure io .

ed aggiungo che di solito sono 1 tipo schivo ,
con i GDT ed i GDR tiro fuori il mio lato + espansivo .
il mio mercatino scambio\cerco 2015 :

https://www.goblins.net/content/modena-p ... tminiature
Offline Maxwell
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 895
Iscritto il: 22 novembre 2012
Goblons: 0.00
Località: Modena
Mercatino: Maxwell

PrecedenteProssimo

Torna a Sproloqui e chicche varie

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti